Pagina 28 di 34 PrimoPrimo ... 182627282930 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 271 a 280 di 332

Discussione: A cosa stai pensando ?

  1. #271
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,961
    Grazie dati 
    2,101
    Grazie ricevuti 
    1,565
    Ringraziato in
    939 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    se per usare internet bisogna essere ignoranti e maleducati, non sono mai una che soccombe o scappa, diverrò, forzandomi, ignorante e maleducata.
    Assolutamente sbagliato! Ignoranza e maleducazione devono essere ignorati! Tipo "non ti curar di lor, ma guarda e passa" di dantesca memoria.
    La fermezza nell'educazione, l'orgoglio della dignità, non possono essere gettati alle ortiche per raggiungere chi non sa vivere educatamente e rispettosamente.
    Bisognerebbe anche limitare l'irruenza nello scrivere, chi ci legge non ci conosce, dobbiamo tenerne conto.
    @janet io non "m'incavolo" per i complimenti, ma temo che tu mi metta su un virtuale piedistallo, ancora più lontana e sola, utile solo per appoggio e toilette ai piccioni. Io anelo la compagnia.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #272
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,847
    Ringraziato in
    5,687 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Citazione Originariamente scritto da janet Vedi messaggio
    ...ma se per usare internet bisogna essere ignoranti e maleducati, non sono mai una che soccombe o scappa, diverrò, forzandomi, ignorante e maleducata.
    Sto pensando che in qualche modo questa tua affermazione non sia del tutto peregrina...Marcella non volermene
    Nella mia vita mi son trovato in situazioni in cui solo e solamente un certo atteggiamento "meno civile" poteva assicurarmi un contatto e quindi un dialogo con la o le persone che avevo di fronte.
    Non sempre l'interlocutore e' disponibile all'altrui modalita' di scambio e se veramente si ha interesse a partecipare ad una discussione e si e' intelligenti si puo' trovare la chiave adatta per inserirsi senza per questo cadere nella volgarita'.
    Nel mio ambiente di lavoro, per esempio, se parlassi sempre come scrivo mi guarderebbero come un alieno !
    Non si tratta di essere compiacenti con chi ci sta di fronte, virtualmente o meno, ma di adeguare la propria ignoranza a quella altrui per essere riconosciuti e quindi poter partecipare.
    Qualcuno potrebbe apostrofare questo atteggiamento come "abbassarsi" all'altro ma credo che se il soggetto e' ben equipaggiato e' anche in grado di tener testa agli altri senza subirne conseguenze

    Detto questo e' ovvio che se l'argomento non interessa il "guarda e passa" resta la migliore soluzione !

  4. #273
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,961
    Grazie dati 
    2,101
    Grazie ricevuti 
    1,565
    Ringraziato in
    939 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Come spesso accade hai ragione Arma, il modo o la maniera giusta per un confronto dipende dal contesto. bisogna tener conto nel giudicare un comportamento anche dal carattere e dall'educazione ricevuta, dico questo pensando proprio a me e a quanti come me hanno ricevuto un'educazione rigida restrittiva e piena di tabù, d'altri tempi insomma, si può essere moderni ma un po' di antico rimane a fare da fondamento.
    almeno così credo.

  5. #274
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,847
    Ringraziato in
    5,687 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Circa l'approccio con gli altri voglio raccontare questa cosa consapevole di allontanarmi dall'argomento proposto da Janet...ma forse non tanto.

    Ad intervalli non regolari in passato ho lavorato con un amico che aveva una bancarella (vesti, ceramiche, scarpe, ecc...) di quelle che si trovano nei mercati e che a Roma girano piu' o meno per tutti i quartieri, cosa quest'ultima importante perche' dava l'opportunita' di confrontarsi con una varia umanita'.

    Bene, sintetizzando, superato il primo periodo molto presto mi sono trovato nella necessita' di interloquire col "cliente" ed ho potuto verificare di persona proprio cosa volesse dire adeguare il proprio carattere a quel dato contesto e al carattere di chi si avvicinava per comprare.
    Una variegata e colorata (caratterialmente) umanita' che andava dal popolano alla persona istruita passando per l'impiegato, l'operaio, ecc...
    Ogni persona un modo diverso di approcciare a tal punto che con certi individui fu necessario scendere molto in basso, ma era l'unico modo che costoro riconoscessero !
    L'amico con cui lavoravo all'inizio critico' questo mio modo di fare, pretendendo sempre massima educazione, ma un giorno lui stesso verifico' di persona fallendo e cadendo nella volgarita' quindi mancando la vendita, che poi era lo scopo principale !
    Da quel giorno ammise che in effetti il plasmarsi sull'altro poteva portare a migliori risultati tenendo presente che alla fine le due personalita', venditore e cliente, restavano comunque ben distinte e senza inquinamenti.


  6. #275
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    @janet io non "m'incavolo" per i complimenti, ma temo che tu mi metta su un virtuale piedistallo
    io gioco con te Marcella proprio perchè mi trovo bene con i tuoi commenti, quasi fossi una mia coetanea e mi piace, quindi, esternare questo fatto, ossia proprio il contrario del piedistallo virtuale. Con le mie amiche della mia età, parlo così.

    Grandissimo Armandillo con questa frase hai c'entrato in pieno il problema
    Nella mia vita mi son trovato in situazioni in cui solo e solamente un certo atteggiamento "meno civile" poteva assicurarmi un contatto e quindi un dialogo con la o le persone che avevo di fronte.
    Solo che spesso, magari sbagliando, per quieto vivere si preferisce evitare.
    Ad esempio, noi abbiamo una vicina con un carattere impossibile, che porta a perdere le staffe.
    Abbiamo in comune il cancello del garage, con porta elettronica, a forza di aprirla e chiuderla, dal momento che non lavora e va sempre in giro,la porta si è rotta.
    Io proprio per evitare, neanche uso il garage, la mia macchina è vecchia e la metto dove capita.
    Ora, abbiamo mandato un caro amico a vedere il guasto e ci ha telefonato, quando eravamo in vacanza, dicendoci che se non fosse stata una donna, le avrebbe messo le mani addosso, tanto era indisponente.
    Insomma, secondo il mio amico con 130 euro si poteva aggiustare invece la tizia ha detto che vuole cambiare tutto e che ci volevano 1500 euro. Secondo il mio amico, c'è del dolo e la cifra è assurda ma da quando siamo tornati, sia io che il mio uomo evitiamo il contatto diretto con la tizia.
    Ho detto al mio uomo, mandiamole una lettera in cui chiariamo che poichè il portone era aggiustabile, siamo contrari a qualunque altra spesa e se vuole intraprenderla, se la paga da sola.
    Non è certo per viltà che temporeggiamo e che ormai, c'è gente proprio assurda.

  7. #276
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Sto pensando che ha ragione Marcella quando dice
    [QUOTE.]l a fermezza nell'educazione, l'orgoglio della dignità, non possono essere gettati alle ortiche per raggiungere chi non sa vivere educatamente e rispettosamente.][/QUOTE]
    Infatti oggi ho affrontato la terribile vicina su un altro problema, siepe in comune, dove con il mio uomo stavano andando avanti a dispetti e le ho detto, siamo vicine da tanto tempo e mi sembra stupido litigare per futili motivi.
    Diceva mia nonna anche il re ha bisogno della vicina, mi sto rammollendo proprio da quando ho avuto una figlia ma vorrei per lei un mondo senza odii.

  8. #277
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,961
    Grazie dati 
    2,101
    Grazie ricevuti 
    1,565
    Ringraziato in
    939 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Nascosta tra tante parole una piccola frase "ho avuto una figlia", il mio cuore ha sorriso, non ti stai rammollendo "sei una mamma".
    Un mondo senza odi è un'aspirazione e un augurio meraviglioso. posso unirmi a te in questo augurio?

  9. #278
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,847
    Ringraziato in
    5,687 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Citazione Originariamente scritto da marcella36 Vedi messaggio
    Un mondo senza odi è un'aspirazione e un augurio meraviglioso. posso unirmi a te in questo augurio?
    Se si fa per dire allora concordo...ma solo in questo modo.
    Faccio il bastian contrario, così, tanto per chiacchierare ma un mondo senza odio, senza cattiveria, senza stupidita' sarebbe alquanto noioso e non darebbe quegli stimoli a ricercare soluzioni che invece il mondo così com'e' garantisce !
    Alla stessa stregua di un mondo di tutti uguali quello senza sentimenti negativi non porterebbe ad apprezzare la felicita' perche' senza una pietra di paragone e avremmo un mondo vuoto e piatto.


  10. #279
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,961
    Grazie dati 
    2,101
    Grazie ricevuti 
    1,565
    Ringraziato in
    939 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Si, sarebbe un mondo noioso, puoi aver ragione Arma, ma se si affoga in un mondo di negatività, cosa puoi desiderare? o augurare veramente con sincerità?

  11. #280
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,847
    Ringraziato in
    5,687 post

    Riferimento: A cosa stai pensando ?

    Citazione Originariamente scritto da marcella36 Vedi messaggio
    Si, sarebbe un mondo noioso, puoi aver ragione Arma, ma se si affoga in un mondo di negatività, cosa puoi desiderare? o augurare veramente con sincerità?
    Se ci si pensa noi ogni giorno auguriamo un "buon giorno".
    Lo facciamo, si, per educazione, ma talvolta speriamo veramente che a una data persona possa andare tutto bene e questo augurio, che come i desideri e' sempre auspicabile, ha un suo significato proprio perche' sappiamo che esiste il "cattivo giorno".
    Ascoltando il tg, aprendo un quotidiano c'e' sempre il titolo negativo ed e' quello cui facciamo piu' attenzione poiche' le cose buone e positive, come si dice, non fanno notizia...cosa vorra' dire questo ?
    Accorriamo quando c'e' un incidente ma non facciamo altrettanto per un evento piacevole !
    Forse l'animo umano tende a ricercare il brutto per consolarsi del proprio bello.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie