Pagina 60 di 123 PrimoPrimo ... 1050585960616270110 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 591 a 600 di 1224

Discussione: Una trama in ....10 post !

  1. #591
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    L'assemblea di condominio

    1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
    2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
    3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
    4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
    5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
    6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......
    7)...stimolo per economizzare ! "Ah si ?"-fece l'impicciona del primo piano-e perche' non dite che gia' avete prenotato i posti per i vostri nipotini che nemmeno abitano qui ?" (Vocio generale !!!) "Eh no !! -soggiunse l'on. Tartufo- i posti sono pochi e si decidono a turno...mica possiamo prenotarli anche per i parenti ! E mentre la gazzarra continuava l'amministratore con la testa tra le mani...
    8) ......cercava disperatamente di prendere la parola." Ma che avete capito? ... Ma mi volete far parlare .....Per Favore!!!" Urlo battendo il pugno sul trabballante tavolinetto che per poco non si frantumò." Ci saranno due possibilità per ciascun condomino ed i postulanti si offrono a pagare oltre alla loro parte metà dell'importo" E il Peccetti: " Ma a me non .......

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #592
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    L'assemblea di condominio

    1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
    2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
    3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
    4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
    5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
    6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......
    7)...stimolo per economizzare ! "Ah si ?"-fece l'impicciona del primo piano-e perche' non dite che gia' avete prenotato i posti per i vostri nipotini che nemmeno abitano qui ?" (Vocio generale !!!) "Eh no !! -soggiunse l'on. Tartufo- i posti sono pochi e si decidono a turno...mica possiamo prenotarli anche per i parenti ! E mentre la gazzarra continuava l'amministratore con la testa tra le mani...
    8) ......cercava disperatamente di prendere la parola." Ma che avete capito? ... Ma mi volete far parlare .....Per Favore!!!" Urlo battendo il pugno sul trabballante tavolinetto che per poco non si frantumò." Ci saranno due possibilità per ciascun condomino ed i postulanti si offrono a pagare oltre alla loro parte metà dell'importo" E il Peccetti: " Ma a me non .......
    9)...frega nulla delle biciclette....ci sono altri problemi piu' urgenti (vi sono sempre !) da risolvere !" ...e ricomincio' la gazzarra ! Dopo circa un'ora di tribolazioni sembrava che la maggior parte dei condomini si fosse convinta della necessita' di questa rastrelliera ma...appena si inizio' a parlare della sua collocazione...Dio santo venne giu' il palazzo !! Chi indicava di la', chi sbraitava....

  4. #593
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    L'assemblea di condominio

    1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
    2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
    3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
    4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
    5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
    6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......
    7)...stimolo per economizzare ! "Ah si ?"-fece l'impicciona del primo piano-e perche' non dite che gia' avete prenotato i posti per i vostri nipotini che nemmeno abitano qui ?" (Vocio generale !!!) "Eh no !! -soggiunse l'on. Tartufo- i posti sono pochi e si decidono a turno...mica possiamo prenotarli anche per i parenti ! E mentre la gazzarra continuava l'amministratore con la testa tra le mani...
    8) ......cercava disperatamente di prendere la parola." Ma che avete capito? ... Ma mi volete far parlare .....Per Favore!!!" Urlo battendo il pugno sul trabballante tavolinetto che per poco non si frantumò." Ci saranno due possibilità per ciascun condomino ed i postulanti si offrono a pagare oltre alla loro parte metà dell'importo" E il Peccetti: " Ma a me non .......
    9)...frega nulla delle biciclette....ci sono altri problemi piu' urgenti (vi sono sempre !) da risolvere !" ...e ricomincio' la gazzarra ! Dopo circa un'ora di tribolazioni sembrava che la maggior parte dei condomini si fosse convinta della necessita' di questa rastrelliera ma...appena si inizio' a parlare della sua collocazione...Dio santo venne giu' il palazzo !! Chi indicava di la', chi sbraitava....
    10) ......chi smoccolava, chi prendeva per il bavero il vicino.......Tra morti feriti e mutilati uno s'era perso 'na scarpa. Ad un certo punto l'inquilino dell'attico (ex pallavolista 210 centimetri e.. due spalle così) buono buono fin'allora tuona:" Basta!!..." l'amministratore approfitta del silenzio che segue e chiude l'assemblea. Tornato a casa:" Beh! ch'avete deciso" Fa la moglie. E lui:" Niente...."



    Il topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......

  5. #594
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Bel finale

    Il topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
    2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...

  6. #595
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Il topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
    2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
    3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....

  7. #596
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Il topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
    2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
    3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
    4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!

  8. #597
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Il topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
    2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
    3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
    4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
    5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....

  9. #598
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Il topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
    2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
    3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
    4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
    5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
    6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...

  10. #599
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    ll topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
    2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
    3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
    4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
    5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
    6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...
    7) ...l'agognato tete a tete era allettante e si mise alla disperata ricerca di Rattash pregustando l'idilliaco incontro. Scorazzò più volte per l'intera bibblioteca ma ....niente!. Attratto infine da un debole squittìo scoprì dietro un lungo arazzo che sfiorava un pavimento una nidiata di topini a cui badava l'amata. Interdetto.....

  11. #600
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    ll topo di biblioteca

    1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
    2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
    3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
    4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
    5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
    6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...
    7) ...l'agognato tete a tete era allettante e si mise alla disperata ricerca di Rattash pregustando l'idilliaco incontro. Scorazzò più volte per l'intera bibblioteca ma ....niente!. Attratto infine da un debole squittìo scoprì dietro un lungo arazzo che sfiorava un pavimento una nidiata di topini a cui badava l'amata. Interdetto.....
    8)....passo' dalla delusione del non esser stato informato di una storia precedente alla tenerezza per quel quadretto familiare....decise allora lì di scoprire una volta per tutte il suo futuro, sia nel bene che nel male. Comunque fosse andata avrebbe risolto il suo problema angustiante. Entro'. Rattash, quando lo vide, ebbe un sussulto di imbarazzo :"Ebbene sì, sono una topina madre !" disse, indicando quella gioiosa nidiata....

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie