Pagina 52 di 123 PrimoPrimo ... 242505152535462102 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 511 a 520 di 1224

Discussione: Una trama in ....10 post !

  1. #511
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !



    Ne inizia un'altra

    Scutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #512
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........

  4. #513
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scutando il cielo
    Veramente bei versi Calaf


    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...

  5. #514
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Arma ti sono in debito di 999 complimenti.....

    Scrutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
    4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
    Ultima modifica di calaf; 20-09-10 alle 18: 59.

  6. #515
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scrutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
    4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
    5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.

  7. #516
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scrutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
    4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
    5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
    6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......

  8. #517
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scrutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
    4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
    5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
    6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
    7)...Ecco ! L'incantasimo rotto da quella voce l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....


  9. #518
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scrutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
    4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
    5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
    6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
    7)...Ecco ! L'incantesimo rotto da quella voce, l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....
    8) .....-Oh niente caro!- rispose non lasciando trasparire alcunchè del disappunto subentrato alla sua meditazione- Stavo pensando che tutto sommato ......i desideri....sono molto più interessanti prima che vengano soddisfatti che al momento e successivamente alla loro realizzazione. Visto però che m'hai distolta e che i miei rientrano dopo lo spettacolo......quasi ,quasi- avvampando- un desiderio l'avrei........

  10. #519
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scrutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
    4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
    5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
    6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
    7)...Ecco ! L'incantesimo rotto da quella voce, l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....
    8) .....-Oh niente caro!- rispose non lasciando trasparire alcunchè del disappunto subentrato alla sua meditazione- Stavo pensando che tutto sommato ......i desideri....sono molto più interessanti prima che vengano soddisfatti che al momento e successivamente alla loro realizzazione. Visto però che m'hai distolta e che i miei rientrano dopo lo spettacolo......quasi ,quasi- avvampando- un desiderio l'avrei........
    9)..."Oh cara, quanto dei dolce!" rispose l'uomo, ma poi aggiunse "Sai, anch'io ho espresso un desiderio...quello di vivere in castita' per il resto della mia vita'" e ronfo' di nuovo !!!!

    (Calaf lascio a te l'incombenza di concludere utilizzando le righe che non ho adoperato...se vuoi !!)

  11. #520
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Passatempo - Una trama in ....10 post !

    Scrutando il cielo

    1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
    2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
    3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
    4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
    5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
    6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
    7)...Ecco ! L'incantesimo rotto da quella voce, l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....
    8) .....-Oh niente caro!- rispose non lasciando trasparire alcunchè del disappunto subentrato alla sua meditazione- Stavo pensando che tutto sommato ......i desideri....sono molto più interessanti prima che vengano soddisfatti che al momento e successivamente alla loro realizzazione. Visto però che m'hai distolta e che i miei rientrano dopo lo spettacolo......quasi ,quasi- avvampando- un desiderio l'avrei........
    9)..."Oh cara, quanto dei dolce!" rispose l'uomo, ma poi aggiunse "Sai, anch'io ho espresso un desiderio...quello di vivere in castita' per il resto della mia vita'" e ronfo' di nuovo !!!!
    !0).....sapeva benissimo che scherzava e che il suo finto russare non era nient'altro che un invito all'alcova. Si consolò pensando che almeno una gliene era andata dritta e che quella sarebbe stata una serata indimenticabile. Scrutò soddisfatta il cielo, inviò con la punta delle dita un significativo .....apostrofo .... a Sirio e.... via così.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie