Pagina 70 di 855 PrimoPrimo ... 2060686970717280120170570 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 691 a 700 di 8550

Discussione: L'Angolo del Cinefilo - 2010

  1. #691
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Rieccomi qua, bonjour à tous!

    Sapevo che il discorso sul cinema italico avrebbe infervorato il buon Strider e condivido tutto quello che dici. L'opinione su Fellini è strettamente personale, ma tranquillo keyser 8 e 1/2 è anche uno dei miei film preferiti! Avevo detto che c'erano delle eccezioni, no?
    Jack io ho visto Caos Calmo e devo dirti che non mi ha entusiasmato molto , Moretti è bravo e lo è spesso quando non si dirige, ma si tratta di una pellicola che ha vissuto di più sulle pruderie che sui suoi reali meriti... certo è meglio di molti altri film.

    Tutto questo solo per prendere tempo perchè il quiz ahimé è già bello che morto e sepolto... affondato da un colpo solo assestato sul fianco.
    E' evidente che il mio esperimento è miseramente fallito , penso che la prossima volta mi guarderò bene dal proporre un MisterX!!

    Allora chi sarà mai questo infallibile cecchino?

     
    Imperversa per tutti i quiz, presenza costante con fare guastatore...
     
    vince questa manche
     
    MNEMOSYNE

    Questo vuol dire coltivare la serpe in seno, sapevo che nel MisterX si corre di più il rischio di indovinare a caso ma qui si è esagerato!!! Di gente orfana nel cinema ce n'è a tonnellate!
    A beh, ovviamente il personaggio da indovinare era
    Jake "Joliet" Blues dei Blues Brothers, interpretato dal magnifico John Belushi

    Credo che il film lo conoscano tuttie non necessiti di molti commenti, è un cult assoluto per chi ama una comicità surreale e distruttiva e soprattutto è indimenticabile per quella sua aria da preziosissimo videoclip. Cast e partecipazioni sublimi, musica unica e irripetibile, un mito che si è alimentato negli anni.
    Non c'è molto da spiegare i riferimenti sono evidenti: I Blues Brothers vengono braccati per tutto il film da diversi personaggi e i due fratelli Jake e Elwood sono cresciuti nell'orfanotrofio della "Pinguina" (la madre superiora), lo stesso che decidono di salvare con la loro "missione per conto di Dio".

    E poi Mnemo si lamenta che il buon Ale gli secca le città, fa bene!! Così impari a rompere le uova nel paniere a me!! E dire che avevo preparato delle frasine con tanto amore....
    Va bè c'è una giustizia e indovinando al 7° tentativo valido (quello di Atlas non lo è per più di un motivo ) prende solo 7 punti

    Classifica per punti

    Strider 59 punti
    Lilirose 52 punti
    Prescy 40 punti
    Shiny 35 punti
    Mnemosyne 14 punti


    Classifica per numero di manche

    Strider 3
    Prescy, Lilirose 2
    Mnemosyne 2
    Shiny 1

    Riepilogo Manche

     
    1) Indovina il Fotogramma - Il Nemico alle porte - vincono Prescy e Strider

    2) Indovina il Film - Picnic ad Hanging Rock - vince Prescy

    3) Mister X - Il Petroliere - vince Strider

    4) Indovina il Film - Sussurri e Grida - vince Lilirose

    5) Mister X - AVATAR - vince Strider

    6) Gli Invisibili - Frost/Nixon Il duello - vince Mnemosyne

    7) Gli Invisibili - I Tenenbaum - vince Lilirose

    8) Indovina il Film - C'eravamo Tanto Amati - vince shiny

    9)MisterX - The Blues Brothers - vince Mnemosyne





    Passo la palla al vincitore a cui faccio i complimenti per il c.... ehm, l'intuito, ma devo ammettere che sono un po' deluso. Stendo un velo pietoso su questo mio momento più basso nella storia del cinequiz ma la prossima volta (se ci sarà) giuro che saprò vendicarmi


  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #692
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Citazione Originariamente scritto da Lilirose
    però gli americani almeno hanno quelli, sfruttano appieno tutta la "potenza" del mezzo
    bah, ma questo non è un merito cinematografico, sono un paese + ricco,hanno + mezzi e li sfruttano,hanno creato una industria fiorente,va tutto benissimo...ma il genio,la creatività, la poesia dove li mettiamo? quelli non si fabbricano al computer anzi il computer li penalizza secondo me.....va beh è un discorso complicato ma per me il cinema americano non possiede nemmeno un gramo della sensibilità artistica del cinema europeo, salvo rarissimi registi e tutti del passato.

    Norbit-Norbit Rice-Eddie Murphy

    ho visto solo ora che è stato preso,annullo il tentativo allora...non so come si fa però...
    Ultima modifica di keyser_soze60; 12-02-10 alle 11: 50.

  4. #693
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie dati 
    4,320
    Grazie ricevuti 
    5,792
    Ringraziato in
    3,036 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Caro il mio Shiny, tu sai benissimo quali sono i miei limiti cinematografici, ma scusa! Se mi parli di orfanotrofi il primo che mi viene in mente è proprio quello dei Blues Brothers! E poi lo sai che io vado matta per quella colonna sonora
    Poi ha ragione il Prescy a pensar male e a dire che ci siamo messi d'accordo!
    Cosa che non è assolutamente vera, lo ribadisco, ho solo avuto un gran c....

    Come al solito mi prendete alla sprovvista...datemi un attimo. Vi anticipo però che ho intenzione di fare un indovina il fotogramma.

    a più tardi!

  5. #694
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,611
    Grazie dati 
    11,538
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Citazione Originariamente scritto da keyser_soze60 Vedi messaggio
    per me il cinema americano non possiede nemmeno un gramo della sensibilità artistica del cinema europeo, salvo rarissimi registi e tutti del passato.
    ....e quasi tutti anti-hollywoodiani aggiungerei!

    quoto ed incornicio il keyser-pensiero che è anche il mio

    amo molto il cinema americano, specialmente quello Classico o dei grandi Maestri o dei loro allievi più moderni, ma non lo ritengo affatto il depositario della settima arte, anzi, come ha detto il buon Keyser, sensibilità artistica, lirismo, poesia e capacità di critica sociale risiedono maggiormente in Europa

    sto facendo un discorso generale, ovviamente, non parlo dell'oggi

    Citazione Originariamente scritto da Shiny
    ho visto Caos Calmo e devo dirti che non mi ha entusiasmato molto
    nemmeno a me è piaciuto, Moretti ha dato il meglio di sè nei primi film, adesso cerca di copiare e ricopiare se stesso ma le idee sono poche e meno valide. Prima faceva un cinema contro ma propositivo e di contenuti adesso è solo un cinema contro.....

    Citazione Originariamente scritto da Shiny
    ma devo ammettere che sono un po' deluso. Stendo un velo pietoso su questo mio momento più basso nella storia del cinequiz
    suvvia amico non fare così adesso

    sono cose che capitano a tutti sai ? è successo a me, al prescelto, al Capitano "esiliato", ..... capita dai

    e poi...vuoi mettere....almeno ti ha fregato la tua dolce metà , non era peggio se lo indovinavamo io o The Cat ?

    dai, non te la prendere più di tanto che avrai molte altre occasioni....
    di certo questo Mr. X è bello ma difficile da realizzare, parlo da quizzarolo in questo momento. Io non ci ho mai provato ma, se mi ci metto a pensare, lo vedo duro da far durare un po'.....

    su "The Blues Brothers", autentico CULT generazionale, concordo con il tuo giudizio e non aggiungo altro

    e complimenti alla pulzella vincitrice, ovviamente
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  6. #695
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Citazione Originariamente scritto da keyser_soze60 Vedi messaggio
    ma questo non è un merito cinematografico, sono un paese + ricco,hanno + mezzi e li sfruttano,hanno creato una industria fiorente,va tutto benissimo...ma il genio,la creatività, la poesia dove li mettiamo? ... ma per me il cinema americano non possiede nemmeno un gramo della sensibilità artistica del cinema europeo
    Dato che il quiz è andato sparliamo un po' di questo aspetto. Io sono un sostenitore da sempre del cinema statunitense, e sono il primo a dire che negli ultimi anni (è un'onda piuttosto lunga a dire il vero) ci sia una crisi creativa, altrimenti non si spiegherebbe lo stuolo si sequel o remake vari.
    Però non credo che il confronto tra le cinematografie USA e ITA vada fatto sui blockbuster, semplicemente perchè noi non ne produciamo.
    Esiste un fascia intermedia di pellicole che in America costano tra i 10 e i 25 milioni di dollari (noi ci facciamo comunque 5 film) che presentano professionalità e contenuti che noi ad oggi ci sognamo. E' vero che dal punto di vista della "sensibilità" artistica l'Europa supera gli Stati Uniti, i contenuti sono spesso più profondi, le tematiche più complesse, ma chi l'ha detto che un buon film deve solo far riflettere o avere tematiche importanti?
    Il livello qualitativo più alto del cinema americano non dipende dai soldi, che certo si vedono in ogni produzione e spianano molte strade, ma dal background formativo di chi lavora nell'industria (e non mi smetterò mai di ripeterlo, Industria non è uno spregiativo...). Basta pensare solo agli attori, tutti dotati di una capacità professionale e di una gavetta che da noi non si fa più. La scuola di cinema americana non finisce con gli studi, c'è il teatro, c'è Broadway. Da noi si arriva al cinema dopo qualche comparsata televisiva e si pretende di fare l'attore solo per essere stato ospite in qualche salotto. Da noi gli attori nascono in TV (programmi e telefilm), in america gli attori "si prestano" alla TV, anche alla ricerca di nuovi ruoli che magari un cinema in crisi non offre più. L'iniezione di professionalità in questo senso è inversamente proporzionale alla nostra.

    Il cinema USA ha una solida produzione di film di genere (horror, commedie, thriller) che copre l'annata cinematografica, con spese medie e incassi medi, noi l'abbiamo persa. Questo non vuol dire che tutta la produzione di questo tipo sia valida, ma serve a sostenere l'indotto. Anche i grandi registi per fare i film più importanti ricorrono a pellicole "alimentari", ma da noi si liquida via tutto col solito snobismo autoriale... Si ha la smania di fare gli autori a tutti i costi e si rimane senza una lira, precludendosi poi la possibilità di girare le pellicole che veramente si desiderano. Il cinema italico manca d'appeal, le storie non interessano a nessuno (o almeno non a me) perchè alla fine sono sempre quelle.
    Chiudo con due provocazioni: ma noi non ce l'abbiamo un Pocahontas da rifare? Eppure Aida degli alberi è nostro...
    Siamo proprio sicuri che ci vogliono i soldi per fare film come Paranormal Activity, Cube, Pitch Black, e altri successi a basso costo degli utlimi anni? In Italia non abbiamo i mezzi per farli o non abbiamo le idee? Il regista di Cube però è italiano...

    Un saluto

  7. #696
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie dati 
    4,320
    Grazie ricevuti 
    5,792
    Ringraziato in
    3,036 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Eccomi qua! Allora ho cercato di mettere insieme un quizzettino veloce veloce

    Come vi ho anticipato ho deciso di optare per:
    Indovina il fotogramma

    Ecco il primo fotogramma:
    Immagine ridotta

    Regolamento - Indovina il Fotogramma
     
    • Bisogna indovinare un film attraverso i frame
    • Il quizzarolo parte con un frame e poi ogni 10 tentativi validi ne aggiunge un altro
    • E' possibile anche inserire aiuti espliciti a discrezione del quizzarolo (ad es. film degli anni '90, film italiano, etc.)

    Il regolamento generale lo trovate QUI

    A più tardi!

  8. #697
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo


    L'altra faccia del pianeta delle scimmie

  9. #698
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Pystoikos
    Messaggi
    3,709
    Grazie dati 
    1,960
    Grazie ricevuti 
    2,098
    Ringraziato in
    1,017 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Strider ... era l'orario!

    Butto un

    Across the Universe


  10. #699
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    2) Europa Europa


  11. #700
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,611
    Grazie dati 
    11,538
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: CINEQUIZ - L'Angolo del Cinefilo

    Citazione Originariamente scritto da shiny Vedi messaggio
    Però non credo che il confronto tra le cinematografie USA e ITA vada fatto sui blockbuster, semplicemente perchè noi non ne produciamo.
    queste sono le discussioni che amo di più

    La dicotomia cinematografica, ma più in generale culturale, tra USA ed Europa esite da tempo ed è un dato di fatto che la "vecchia" Europa superi di gran lunga l'America per il suo background artistico e culturale. Noi abbiamo una Storia e loro no, questo è un dato di fatto.

    Quindi, imho, dire che il cinema europeo sia artisticamente superiore a quello americano è un po' come scoprire l'acqua calda

    però gli americani ci hanno superato in tante altre cose che sono ugualmente importanti nel giudicare un film: l'industria cinema (in senso positivo) l'hanno creata loro grazie ad un spirito organizzativo ed un senso di concretezza superiori. Questa maggiore organizzazione, unita ad una certa intraprendenza, lungimiranza e capacità di pensare in grande, ha portato a tutte le cose che diceva Shiny e con le quali concordo: una maggiore professionalità a tutti i livelli (il peggior attore americano è una cima in confronto alla media dei nostri attuali), un approccio sistematico e metodologico al processo creativo, una tecnica impressionante ed invidiabile che si traduce poi, ad esempio, nella bellezza delle immagini, nell'imponenza visiva o negli "effetti speciali" che tutti conosciamo. Su questo non ci piove......

    ma tutto questo porta anche all'omologazione, alla mortificazione del genio e dello slancio creativo che, per fortuna, non si compra con i dollari ma si possiede per dono di nascita. Ed io ritengo che in Europa, già solo per un discorso di retaggio, di stile di vita e di sensibilità culturale, la genialità artistica abbia maggiori probabilità di nascita. Non a caso i più grandi geni cinematografici americani (non tutti ovviamente) come Welles, Kubrick passando per i vari Peckinpah, Altman, Lynch etc etc si sono sempre professati contro il sistema delle major ed hanno sempre guardato all'Europa come patria della libertà artistica. Manco a dirlo Kubrick ha vissuto in Europa gran parte della sua vita, in esilio volontario dagli USA, e lo stesso Welles vi ha passato moltissimi anni. Ma, anche qui, sto scoprendo l'acqua calda....

    Citazione Originariamente scritto da shiny Vedi messaggio
    E' vero che dal punto di vista della "sensibilità" artistica l'Europa supera gli Stati Uniti, i contenuti sono spesso più profondi, le tematiche più complesse, ma chi l'ha detto che un buon film deve solo far riflettere o avere tematiche importanti?
    questo è il punto nevralgico della questione, ed è il tema in assoluto più importante, imho.

    quello che dici è giustissimo: che cosa è il "vero cinema" ? cosa vuol dire qualità ?
    Non voglio entrare nell'annosa divisione estetica tra Cinema d'Arte e cinema commerciale altrimenti facciamo notte, è giusto che ognuno la pensi in base ai propri gusti ed alla propria sensibilità. Una volta feci, con dei miei amici, il gioco di enumerare i grandi capolavori secondo la nostra rispettiva opinione. Nella mia classifica i capolavori europei erano di più di quelli americani

    Ma è tutto legato ai gusti ed a cosa ci si aspetta da un film. Personalmente mi ritengo un onnivoro cinematografico, guardo di tutto senza distinzione di generi, di nuovo o vecchio e con pochissimi pregiudizi di sorta (Cruise a parte ). Ma quello che veramene mi piace, se proprio devo scegliere, è il Cinema d'Autore, quello con contenuti alti, che fa pensare, che fa riflettere e che sa emozionare. Da questo nasce poi la mia posizione in merito

    Ma ripeto, non sono un integralista e non faccio la "guerra" al cinema USA che ammiro ed amo tantissimo. Non a caso metto Kubrick e Welles tra i miei registi preferiti in assoluto. Per non parlare poi di Hawks, Ford, Huston, Capra, Wilder, Aldrich, Peckinpah, Chaplin, Altman, Lumet, Scorsese, Coppola, Cassavettes, Lynch, Tarantino, i Coen, Eastwood e potrei continuare ancora a lungo
    Sono tutti registi che hanno contribuito, a livelli diversi, a creare il mio immaginario cinefilo.

    Alla fine dico: è bello che esistano entrambe le cinematografie perchè si completano a vicenda

    Citazione Originariamente scritto da shiny Vedi messaggio
    Il livello qualitativo più alto del cinema americano non dipende dai soldi, che certo si vedono in ogni produzione e spianano molte strade, ma dal background formativo di chi lavora nell'industria (e non mi smetterò mai di ripeterlo, Industria non è uno spregiativo...).
    ....
    Siamo proprio sicuri che ci vogliono i soldi per fare film come Paranormal Activity, Cube, Pitch Black, e altri successi a basso costo degli utlimi anni? In Italia non abbiamo i mezzi per farli o non abbiamo le idee?
    è vero, è diverso l'approccio: da noi, oggi, un film come "Parnormal Activity" non lo farebbe nessuno

    ma l'impronta artigianale coraggiosa, geniale e creativa l'abbiamo persa perchè una volta era la nostra
    Il cinema di Genere italiano (Leone, Bava, Argento, Di Leo, etc etc) è stato il primo nel mondo per un ventennio ed ha influenzato tantissimo il cinema americano, per ammissione stessa degli autori.
    Ma cosa è successo oggi ? perchè tutto questo è sparito ? colpa del troppo benessere ? dell'appiattimento culturale ? anche questa è una bella questione

    E la colpa non è dei cinepanettoni, badate bene, perchè quelli ci sono sempre stati, solo che si chiamavano in altro modo. La colpa maggiore è del sistema produttivo che si è omologato, è in mano a poche persone ed i problemi nascono sempre quando vien meno il pluralismo di intenti e di pensiero

    Non voglio andare sul politico, chiaramente, ma gli effetti di questa omologazione pseudo-culturale in nome di contenuti leggeri, piacevoli e vendibili ha dato il via alla caduta verticale del nostro cinema (e non solo) ed all'imbarbarimento dei gusti

    Oggi i produttori italiani hanno paura di rischiare e quindi si fanno sempre le stesse cose. Ed i pochi bravi che abbiamo, magari, se ne vanno a lavorare all'estero (non sto parlando di Muccino, intendiamoci )

    va beh.....mi fermo qui, credo di essere andato già oltre.....

    dunque dunque.....grazie Mnemo per la manche e per la solerzia....detto fatto eh ?

    il frame mi dice tutto e niente quindi dico....

    1) Il favoloso mondo di Amelie

    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie