Pagina 8 di 9 PrimoPrimo ... 6789 UltimoUltimo
Mostra risultati da 71 a 80 di 86

Discussione: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

  1. #71
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Stride,intendevo recensione come la facevi in P2P,quello intendevo,lo so che The Road non è ancora uscito,però ne sento parlare molto in giro Ciao,fammi sapere se puoi,magari chiedi se puoi aprire una sottosezione dedicata

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #72
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,201
    Grazie dati 
    1,534
    Grazie ricevuti 
    1,882
    Ringraziato in
    826 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Citazione Originariamente scritto da zio t
    Penso che sarà interessante il film di Clint Eastwood, Invictus, già uscito in America una settimana dopo Avatar e che arriverà in Italia il 15 Febbraio
    difatti ho già il posto prenotato in sala! ...

    e toglici pure il "penso che sia interessante", deve esserlo per forza ...
    ho letto che in una proiezione pilota a Parigi ha avuto alla fine due minuti di standing ovation con tutto il pubblico in piedi come da tempo non accadeva
    ad ogni modo la storia è sicuramente di mio gradimento e non attendo altro che esca al cinema qui da noi ...

    jack per quanto riguarda Buried fai una ricerchina su google che qualcosa già si trova se vuoi farti un idea, al limite ti manno un link


  4. #73
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,621
    Grazie dati 
    11,541
    Grazie ricevuti 
    13,952
    Ringraziato in
    7,447 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    allora, per chi era interessato a "The Road" potete trovare una recensione qui

    per quanto riguarda "Buried" andate su cineblog.it scrivete "Buried" nel textbox Cerca (sulla destra) e fate la ricerca relativa. Usciranno alcuni articoli, non c'è ancora molto materiale ma cineblog viene aggiornato quotidianamente


  5. #74
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    233
    Grazie dati 
    278
    Grazie ricevuti 
    198
    Ringraziato in
    101 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Buonasera a tutti ,

    mi rendo conto che arrivo parecchio in ritardo …e che fondamentalmente ormai si sta parlando di tutt’altro …ma in questi giorni sono stata parecchio occupata e non ho avuto tempo di postare alcuni commenti che mi sono venuti leggendo le varie cose che avete scritto .

    Quindi perdonatemi se riprendo qualche vecchio discorso …lungi da me l’idea di rimettermi a polemizzare sui presunti, o meno, meriti di Avatar (mi sembra che non sia proprio il caso…)…ma volevo solo dire la mia su alcuni argomenti e spiegare meglio il mio punto di vista…

    Prima di tutto sull’argomento Titanic…

    Il fatto che io abbia usato parole non particolarmente “gentili” nei confronti di questo film, dipende unicamente dai miei gusti personali. Titanic non mi è piaciuto, ma questo non vuol dire che io non sia in grado di riconoscerne i meriti.
    Mi trovo piuttosto d’accordo con le parole (tra l’altro molto belle ) che Shiny ha usato per descriverlo:

    Citazione Originariamente scritto da Shiny
    Titanic ha un cuore grande e un'anima di ferro, ha un immenso protagonista tragico che fa da tavolozza e tela per altre storie più o meno interessanti, minori certo, ma che insieme compongono un puzzle unico, in cui ogni singolo elemento si incastona perfettamente.
    C'è quindi il protagonista, c'è la grandiosità scenica, c'è la perizia tecnica (e già stiamo nel cinema alto) e c'è LA Storia: la vita. Breve, effimera, dalla nascita alla morte.
    Sono assolutamente d’accordo nel dire che è un film dai molti meriti. Poi il fatto che a me non sia piaciuto è del tutto dipendente dai miei gusti personali, ma questa è un’altra storia…
    Infatti all’epoca ne avevo perfettamente compreso il successo, e non mi sarei mai sognata di farne una critica aspra quanto quella che ho fatto per Avatar.

    E qui la smetto che altrimenti rischio di riprendere il paragone con Avatar e dire cose già ampiamente dette e ripetute .

    Tornando a noi, volevo anche spiegare il mio punto di vista su alcune altre cose:

    Citazione Originariamente scritto da Shiny
    Ergo serviva un altro medium. E Pocahontas era perfetta! (ma io ci voglio vedere di più Balla coi Lupi, perchè gli sviluppi narrativi sono più simili, quasi una copia carbone, e scherzando ho parlato di Avatar come di un western politically correct ritrovandomi ad usare gli stessi aggettivi che usai per il film di Costner). Ricordo altresì che la storia di Pocahontas non è quella disneyana (non me ne voglia Persy ma onestamente quella è una versione detestabile) ma ha risvolti un po' più tragici.
    Conosco bene la vera storia di Pocahontas…non volevo assolutamente dire che la versione Disney sia di particolare qualità .
    Il fatto che io sia particolarmente affezionata a quel cartone dipende unicamente dal fatto che avevo 11 anni, era la mia fase romantica, e quindi mi piaceva guardare Pocahontas…dopo aver visto fin da piccola Arancia Meccanica e 2001 Odissea nello Spazio, Pocahontas ti appare come un’oasi sicura…

    Se ho voluto fare un paragone tra Avatar e il cartoon Disney è principalmente perché, conoscendo bene il cartone, ho potuto notare la sorprendente somiglianza tra esso e intere scene di Avatar.
    Capisco che in Avatar si possa vedere più di una somiglianza con Balla coi Lupi (ce la vedo anche io), ma in questo caso il parallelismo, imho, sta più nelle trame che nelle scene stesse.

    Per finire trovo che Pocahontas (della Disney), si presti bene ad un paragone con Avatar proprio perché condivide con esso la trama semplicistica e buonista.

    Questo non per riprendere a fare polemica su Avatar, ma solo per spiegare perché mi sono basata più su Pocahontas che non su Balla coi lupi .

    Citazione Originariamente scritto da Shiny
    Al giorno d'oggi è molto difficile creare qualcosa di veramente originale nel fantasy e nella fantascienza (...). E anche i videogiochi che tanto apprezzi pagano il loro tributo alla letteratura. Eppure anche chi ti scrive ha provato meraviglia esplorando gli infiniti mondi di MYST...
    Ovviamente sì, ne sono ben conscia…ma praticamente tutto paga tributo alla letteratura .
    E mi rendo anche conto di quanto sia difficile trovare nuove idee, creare nuovi mondi, ecc.
    Ciò detto, secondo me non importa tanto il “già visto”.
    Il già visto/letto/sentito/giocato passa in secondo piano se si riesce ad arricchirlo attraverso un approccio un po’ diverso, se lo si guarda sotto una diversa luce.

    Questo per esempio è un merito che posso tranquillamente riconoscere a Titanic.
    La storia era conosciuta, molti elementi scontati, ma c’era un approccio interessante sia dal punto di vista tecnico, che da quello narrativo.

    Quando questo tipo di approccio, non viene fornito dalla trama, dai dialoghi o dai personaggi, come nel caso di Avatar, allora toccherebbe al contesto scenico (Pandora in questo caso) fornire qualcosa che faccia dimenticare il “già visto”.

    A forza di leggere i vostri commenti, e le riflessioni fatte sull’impoverimento del cinema nell’ultimo decennio, immagino che nel caso di Avatar questa “diversità di approccio” che vado cercando sia resa dal 3D…e dalle potenzialità in esso racchiuse in quanto nuovo mezzo espressivo (parafrasando quello che ha detto Shiny ).

    Riflettendo su questo punto, e sulle “speranze” da ciò generate, sono più o meno riuscita a capire le reazioni della critica e delle persone…ovviamente a livello prettamente personale questo non basta né per farmi apprezzare Avatar, né per nutrire le mie speranze…però almeno riesco a comprenderne meglio il successo .

    Per finire, solo un ultimo commento per unirmi ai “vaneggiamenti” :

    Citazione Originariamente scritto da Shiny
    Voglio aggiungere una postilla al discorso riguardante il senso di "già visto" degli universi fantastici prodotti da Hollywood (ma non solo) in tempi più o meno recenti.
    Il mio pensiero è un po' estremo in questo senso ma ritengo da sempre che l'universo immaginifico a cui ci rifacciamo sia totalmente riconducibile a sole 3 opere: la Bibbia, la Divina Commedia, Il Signore degli Anelli.
    Beh su questo sono d’accordo a metà .
    Sono d’accordo sul fatto che ci rifacciamo sempre agli stessi universi immaginifici…però non sono d’accordo sulla scelta delle opere.

    Per me, alla base di tutto ci sono le mitologie…e più precisamente le cosmogonie da tutto il mondo.
    Queste fanno parte del bagaglio storico che ci portiamo dietro in quanto esseri umani e che sono inscindibili dal nostro immaginario collettivo.

    Tolkien stesso, per raccontare ne Il Silmarillion (che è la sua cosmogonia) la creazione del suo universo, ha ampiamente attinto da una moltitudine di mitologie e cosmogonie.

    Ogni mitologia raggiunge poi l’apice della sua maestosità attraverso le grandi opere epiche che ne racchiudono l’essenza, narrandone gli universi, i mondi, gli dei, gli eroi…

    In questa base mitologica comune (perché nonostante ci siano diverse mitologie per ogni civiltà, le storie narrate hanno tendenza a ricongiungersi o per lo meno a incrociarsi) prendono vita i prototipi delle tragedie che caratterizzano la condizione umana, prototipi che si ritroveranno poi in forme e intensità diverse in tutte le grandi opere letterarie (e mi verrebbe da dire artistiche in generale ).

    Immagino che la scelta, in particolar modo, della Bibbia, la Divina Commedia e Tolkien, sia dovuta alla questione dei “mondi autonomi” (come dice Strider) e capisco il perché della scelta di queste opere.
    Ciò detto mi sembra che queste opere siano già abbastanza in debito con universi a loro pre-esistenti per poter rimandare tutto unicamente ad esse .

    Per andare un passo più in là nel vaneggiamento (), volevo ricongiungere questo discorso con quello che cercavo di esprimere prima sulla questione del “già visto”.
    Partendo dal presupposto che alla fine, in un modo o nell’altro, qualunque opera sia più o meno debitrice ad un’altra pre-esistente...l'unicità di un'opera sta nella capacità di portare concetti, storie e mondi già visti ad una forma espressiva che ne preservi l'essenza, possibilmente la esalti, o tenti di proporne un approccio soggettivo...imho ovviamente....

    E su queste splendide parole la smetto di sproloquiare senza meta, vado a farmi rinchiudere e butto via la chiave...

    Vi auguro una buona serata ragazzi...
    Ultima modifica di Persephone; 28-01-10 alle 02: 12.

  6. #75
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    ciao

    volevo dire due parole su "The Road" di McCarthy ,il libro perchè il film non l'ho visto ancora.
    A me non è piaciuto molto, troppo tetro ed angosciante,senza speranza,senza via di uscita,hai fin dall'inizio quella sensazione di morte e di tragedia da cui nn si può fuggire.
    E poi è troppo lento e lungo,spero abbiano tolto molte parti che sono parecchio noiose. Il film vorrei vederlo soprattutto per Mortenseen,ho sebntiro che ha fatto una grande interpretazione in un personaggio difficile e tragico.

    aspetto sempre un prossimo quiz sul cinema,davvero mi divertivo molto...

    ciao
    keyser
    Ultima modifica di keyser_soze60; 28-01-10 alle 13: 10.

  7. #76
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Ringrazio Persephone per la risposta (in effetti era la più chiamata in causa dal mio messaggio )

    Citazione Originariamente scritto da Persephone Vedi messaggio
    Il fatto che io abbia usato parole non particolarmente “gentili” nei confronti di questo film, dipende unicamente dai miei gusti personali. Titanic non mi è piaciuto
    Come avrai certamente capito non è mai mia intenzione critticare il gusto personale che, anzi, reputo sempre il primo motore di giudizio. Ci tenevo particolarmente a sottolineare le qualità oggettive di Titanic, che spesso scompaiono sotto quel senso di fastidio che ha seguito il fenomeno.

    Quella delle opere letterarie era chiaramente una provocazione... e sui miti e cosmogonie varie sono pienamente d'accordo con te.
    Però li ho volutamente esclusi in quanto le "visualizzazioni" letterarie sono poche e spesso incomplete.
    Al volo mi vengono in mente l'Iliade e l'Odissea, le saghe nordiche, l'Ayurveda e poco altro francamente, ma ammetto la mia ignoranza in materia. E' solo questa frammentarietà dei racconti del mito che mi ha portato a scegliere le opere che ho citato.

    Tolkien poi fu un furbissimo (e bravissimo) scopiazzatore...

    Un saluto
    Ultima modifica di shiny; 28-01-10 alle 13: 22.

  8. #77
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,621
    Grazie dati 
    11,541
    Grazie ricevuti 
    13,952
    Ringraziato in
    7,447 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Citazione Originariamente scritto da Persephone Vedi messaggio
    ma praticamente tutto paga tributo alla letteratura .
    oh yes!

    Citazione Originariamente scritto da Persephone Vedi messaggio
    Tolkien stesso, per raccontare ne Il Silmarillion (che è la sua cosmogonia) la creazione del suo universo, ha ampiamente attinto da una moltitudine di mitologie e cosmogonie.
    a parte me esiste qualche altro folle che è riuscito a leggerlo tutto fino in fondo ?
    Io l'ho letto addirittura due volte, ma in altri tempi.... ora non so se ci riuscirei ancora

    Citazione Originariamente scritto da keyser_soze60 Vedi messaggio
    volevo dire due parole su "The Road" di McCarthy ,il libro perchè il film non l'ho visto ancora.
    A me non è piaciuto molto, troppo tetro ed angosciante,senza speranza,senza via di uscita,hai fin dall'inizio quella sensazione di morte e di tragedia da cui nn si può fuggire.
    E poi è troppo lento e lungo,spero abbiano tolto molte parti che sono parecchio noiose.
    a me invece è piaciuto molto il libro di Corman McCarthy

    Si, forse nella parte centrale c'è qualche lungaggine e qualche ridondanza ma io non l'ho trovato affatto "lungo" (forse perchè sono abituato a Tolkien, King, etc ) nè tanto meno noioso.

    E' una storia potente, disperata, feroce ma anche tenera e si fa metafora alta di significati universali. Non usa indulgenze nè spettacolarità, è densa di ambiguità ed il non detto (o il non spiegato) funzionano alla grande perchè donano all'opera un'atmosfera allucinata, da incubo.
    La scelta di porre la vicenda umana (il rapporto padre-figlio) al centro, lasciando l'apocalisse sullo sfondo, è vincente ed il libro sconcerta, sconvolge e commuove con assoluta sincerità, senza un briciolo di retorica.
    E non sono d'accordo nemmeno sul "senza speranza", non in modo definitivo almeno

    Io ho trovato The Road un libro bellissimo e non vedo l'ora di vedere il film, anche perche Viggo è un attore che mi piace e che trovo in costante ascesa
    e poi c'è anche un cameo di Robert Duvall, uno dei miei miti

    Citazione Originariamente scritto da keyser_soze60 Vedi messaggio
    aspetto sempre un prossimo quiz sul cinema,davvero mi divertivo molto...
    ci stiamo lavorando keyser
    se non vi saranno contrattempi partiremo nel weekend con Jack alla guida della prima manche


  9. #78
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie dati 
    4,320
    Grazie ricevuti 
    5,792
    Ringraziato in
    3,036 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    a parte me esiste qualche altro folle che è riuscito a leggerlo tutto fino in fondo ?
    Indovina un po'... Io e l'altro matto
    Due volte pure noi

  10. #79
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Citazione Originariamente scritto da Mnemosyne Vedi messaggio
    Indovina un po'... Io e l'altro matto
    Due volte pure noi
    E mi è piaciuto entrambe le volte...
    Sto avendo qualche problema in più con i Racconti (Perduti, Ritrovati, Riesumati, Riciclati, Rinnovati e quel che è...) perchè all'ennesima versione della storia di Turin Turambar ho gettato la spugna!!


  11. #80
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,621
    Grazie dati 
    11,541
    Grazie ricevuti 
    13,952
    Ringraziato in
    7,447 post

    Riferimento: RECENSIONE - AVATAR (2010) di James Cameron

    Citazione Originariamente scritto da shiny Vedi messaggio
    E mi è piaciuto entrambe le volte...
    si si è bellissimo...però.....

    Citazione Originariamente scritto da shiny Vedi messaggio
    Sto avendo qualche problema in più con i Racconti (Perduti, Ritrovati, Riesumati, Riciclati, Rinnovati e quel che è...) perchè all'ennesima versione della storia di Turin Turambar ho gettato la spugna!!
    Io sono riuscito a leggere pure quelli, anche se è passato del tempo e ne ricordo pochissimo

    tu pensa che quando uscì "La Compagnia dell'Anello" andai appositamente a Londra (un viaggetto di 3 giorni altrimenti mia moglie mi avrebbe ucciso ) per vederlo subito e non aspettare il solito mese di sfasamento da cine-panettone dell'uscita italiana

    ed ho ripetuto la cosa anche per "Il ritorno del Re"

    con "Le due torri" non ci sono riuscito, avrei dovuto divorziare !!!!

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie