Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 11 a 20 di 30

Discussione: OSCAR 2016: pronostici e commenti

  1. #11
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,612
    Grazie dati 
    11,538
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    giusto per aggiornare un po' il thread ho visto altri 3 dei film candidati all'Oscar più prestigioso e ne dò un breve giudizio:


    Revenant - Redivivo (The Revenant) di Alejandro González Iñárritu
    Grande avventura epica, improntata sul crudo realismo delle immagini, peccato che le situazioni non lo siano altrettanto. Grande fotografia di Lubezki, scenari mozzafiato, bravissimi i due attori principali e due sequenze straordinarie che valgono da sole il prezzo del biglietto: la battaglia iniziale contro gli indiani e l'attacco dell'orso. Per il resto la storia è esile e prevedibile e la seconda parte del film cala notevolmente anche a causa degli inserti onirici in salsa "mistica". Di Malick ce n'è uno solo e si vede. Voto: 7,5

    Il ponte delle spie (Bridge of Spies) di Steven Spielberg
    Spielberg ritorna al dramma storico e ritorna a fare ... lo Spielberg. Bello il prologo "hitchcockiano", ottima la ricostruzione storico ambientale che riporta al clima della Guerra fredda e molto bravo Mark Rylance che mette in ombra Tom Hanks. Per il resto tutto molto "Spielberghiano": tanta retorica edificante per elogiare la saldezza morale ed il rigore professionale dell'americano "tutto d'un pezzo". La sceneggiatura dei Coen regala qualche lampo di ironia surreale che non basta a risollevare un film "ingessato". Voto: 6,5

    La grande scommessa (The Big Short) di Adam McKay
    Brillante commedia nera di Adam McKay, abilissima a giocare sul filo sottile tra ironia e tragedia, capace di usare, con intelligenza, un tono semiserio in una materia notoriamente ostica, servendosi di un linguaggio tecnico sicuramente incomprensibile ai più, ma supportandolo con una miriade di trovate ed inserti sarcastici al limite del surreale. Assolutamente geniali, in tal senso, le due scene in cui i concetti finanziari più ermetici saranno spiegati, con tanto di burlesca introduzione, dalle avvenenti Margot Robbie e Selena Gomez, nel ruolo di loro stesse, inquadrate in atteggiamenti chiaramente frivoli: la prima ci spiega i “mutui subrpime” in una vasca da bagno mentre sorseggia champagne e la seconda ci parla delle “obbligazioni di debito collateralizzate” (CDO) mentre è intenta a puntare ad un tavolo di blackjack. La grande scommessa, vinta, del film è proprio quella di rendere fruibile ed amaramente “divertente” un mondo ermetico come quello dell’alta finanza di Wall Street, mostrando, con caustica perfidia, come i destini economici del mondo siano nelle mani di pochi “squali” avidi e dissennati e di come le azioni “giocose” di alcuni “nerd”, viziati ed asociali, possano poi rovinare le vite della gente comune, spesso all’oscuro anche della sola esistenza di questo subdolo universo di potere. Egregiamente sceneggiato e diretto con frizzante energia, quest’opera sprezzante graffia, spiega e intrattiene, mostrando, nel finale inevitabilmente acre, il lato oscuro del capitalismo, senza mai rinunciare al tono beffardo, che costituisce la forza della pellicola. Voto: 8,5


    Io continuo a fare il tifo per Mad Max: Fury Road ma adesso, subito dietro, ci metto il film di Adam McKay

    a The Martian darei un 7 e adesso vorrei vedere Spotlight (che sulla carta sembra interessante) e Room (di cui ho letto belle cose), ma non so se sarà possibile

    per il pronostico Oscar agli attori azzardo DiCaprio protagonista e Hardy non protagonista, ma anche Bale e Rylance sono in pole position

    alla prossima


    EDIT
    ho appena letto che La grande scommessa ha vinto, a sorpresa, il PGA (Producers Guild of America Awards) da sempre considerato la cartina tornasole degli Oscar di febbraio (negli ultimi 9 anni chi ha vinto il PGA ha poi vinto anche l'Oscar al miglior film). Quindi il film di McKay diventa il favorito numero 1 nella corsa all'Oscar più ambito
    Ultima modifica di Strider; 24-01-16 alle 14: 36.
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie dati 
    4,320
    Grazie ricevuti 
    5,792
    Ringraziato in
    3,036 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    Direi che siamo in linea ma io scommetto su McKay Ora sono in po' di corsa e non riesco ad argomentare bene, vedo di recuperare più tardi o al massimo domani. Spotlight dovrebbe uscire il 18 febbraio

  4. #13
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,612
    Grazie dati 
    11,538
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    ora che ho visto più o meno tutto (Spotlight, The Hateful Eight, Room, Steve Jobs, The danish girl, ...) vado con il mio pronostico

    vediamo se ne becco qualcuno


    Miglior film
    La grande scommessa

    Miglior regia
    Alejandro González Iñárritu - Revenant - Redivivo (The Revenant)

    Miglior attore protagonista
    Leonardo DiCaprio - Revenant - Redivivo (The Revenant)

    Miglior attrice protagonista
    Brie Larson - Room

    Miglior attore non protagonista
    Mark Ruffalo - Il caso Spotlight (Spotlight)

    Miglior attrice non protagonista
    Jennifer Jason Leigh - The Hateful Eight

    Migliore sceneggiatura originale
    Tom McCarthy e Josh Singer - Il caso Spotlight (Spotlight)

    Migliore sceneggiatura non originale
    Charles Randolph e Adam McKay - La grande scommessa (The Big Short)

    Miglior film straniero
    Il figlio di Saul (Saul fia), regia di László Nemes (Ungheria)

    Miglior film d'animazione
    Inside Out, regia di Pete Docter e Ronnie del Carmen

    Miglior fotografia
    Emmanuel Lubezki - Revenant - Redivivo (The Revenant)

    Miglior scenografia
    Colin Gibson e Lisa Thompson - Mad Max: Fury Road

    Miglior montaggio
    Margaret Sixel - Mad Max: Fury Road

    Miglior colonna sonora
    Ennio Morricone - The Hateful Eight (con tutti gli scongiuri del caso )

    Migliori effetti speciali
    Chris Corbould, Roger Guyett, Paul Kavanagh e Neal Scanlan - Star Wars: Il risveglio della Forza (Star Wars: The Force Awakens)

    Miglior sonoro
    Chris Jenkins, Gregg Rudloff e Ben Osmo - Mad Max: Fury Road

    Miglior montaggio sonoro
    Mark Mangini e David White - Mad Max: Fury Road

    Migliori costumi
    Jenny Beavan - Mad Max: Fury Road

    Miglior trucco e acconciatura
    Lesley Vanderwalt, Elka Wardega e Damian Martin - Mad Max: Fury Road
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  5. #14
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    Mancan poche ore all'evento, ho finalmente qualche minuto e la Juve ha vinto , perciò tiro il fiato e sparo il mio pronostico (e sottolineo "pronostico", perchè la mia preferenza va tutta la vita a Mad Max )
    Purtroppo non ho visto tutti i film ma credo di aver messo in archivio almeno i pezzi da 90 della serata.

    A mio avviso ci sono 2 categorie più incerte di altre, quelle per le attrici non protagoniste e quella per il miglior film, il resto mi sembra scontato o quasi perciò copierò un pochino Stridy


    Miglior film
    Credo che dipenderà dalla voglia di premiare Iñárritu per il secondo anno di fila, se vince alla regia dà spazio agli outsider.
    Scelgo The Revenant, con Spotlight e La Grande Scommessa in agguato

    Miglior regia
    Nessun dubbio a meno di enormi sorprese, ma Miller...
    Alejandro González Iñárritu - Revenant - Redivivo (The Revenant)

    Miglior attore protagonista
    Leonardo DiCaprio - Revenant - Redivivo (The Revenant)

    Miglior attrice protagonista
    Brie Larson - Room

    Miglior attore non protagonista
    A naso (rotto) vince Sylvester Stallone , il cuore mi direbbe il bravissimo Mark Ruffalo

    Miglior attrice non protagonista
    anche se la Leigh nel film prende più botte di Stallone io credo che premieranno Alicia Vikander

    Migliore sceneggiatura originale
    Tom McCarthy e Josh Singer - Il caso Spotlight (Spotlight)
    solidissimo script per un film di stampo classico, io gradirei venisse premiato Ex Machina...

    Migliore sceneggiatura non originale
    Charles Randolph e Adam McKay - La grande scommessa (The Big Short)

    Miglior film straniero
    non saprei, non li ho visti metto sullo stesso piano Il figlio di Saul e Mustang

    Miglior film d'animazione
    Vincerà Inside Out, ma che bello se vincesse Shaun Vita da Pecora, Anomalisa è un po' "troppo" per la categoria..

    Miglior fotografia
    è strepitoso, vincerebbe per la terza volta di fila e se lo merita
    Emmanuel Lubezki - Revenant - Redivivo (The Revenant)

    Miglior scenografia
    Colin Gibson e Lisa Thompson - Mad Max: Fury Road

    Miglior montaggio
    SUBLIME
    Margaret Sixel - Mad Max: Fury Road

    Miglior colonna sonora
    Ennio Morricone, senza scongiuri, è il suo anno. Finalmente ripareranno l'errore di 30 anni fa e sarà il top della serata.

    Miglior Canzone
    fan tutte schifo, scelgo Lady Gaga solo perchè farà spettacolo...

    Migliori effetti speciali
    perchè è un titolo che comunque ci deve essere nella rosa dei premiati
    Star Wars: Il risveglio della Forza (Star Wars: The Force Awakens)

    Miglior sonoro
    The Revenant

    Miglior montaggio sonoro
    Mad Max: Fury Road

    Migliori costumi
    Mad Max: Fury Road

    Miglior trucco e acconciatura
    The Revenant



    Quindi Ridley Scott e Steven Spielberg li vedo a far da assoluti spettatori, con buoni film ma non da premio.

    Vediamo come va

  6. #15
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,612
    Grazie dati 
    11,538
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti






    GRANDE MAESTRO !!!!!


    a più tardi per i commenti
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  7. #16
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie dati 
    4,320
    Grazie ricevuti 
    5,792
    Ringraziato in
    3,036 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    Va bè che siete due espertoni, ma vedo piacevolmente che ne avete azzeccati parecchi

    Personalmente sono abbastanza contenta per il miglior film, al netto che mi manca da vedere Brooklyn e Room: ero indecisa tra Il caso Spotlight e La grande scommessa. Mi spiace per Ruffalo, che mi è proprio piaciuto nel ruolo del giornalista, anche se meritava anche Tom Hardy (e più lui di Di Caprio sinceramente).
    Nella mia ignoranza tecnica concordo con l'oscar alla fotografia per Lubezki e checché ne dica il mio moroso, a me la canzone di Spectre non dispiace

    Ci sentiamo più tardi magari

  8. #17
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    160
    Grazie dati 
    473
    Grazie ricevuti 
    289
    Ringraziato in
    150 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    Nel tributo agli Artisti deceduti (con Dave Grohl alla chitarra...) vergognose le dimenticanze riguardanti Manoel De Oliveira (2 Aprile 2015) e Jacques Rivette (29 Gennaio 2016)...
    Per Rivette ho pensato considerassero solo i defunti 2015, ma Scola e Bowie son del mese scorso, quindi...

    Pure Geoffrey, il babbo di Juliette Lewis non ci sta
    Almeno han messo Chantal Akerman...

    Che roba, poi, personalmente, dei premi m'interessa davvero poco o nulla, l'unica sulla quale un po' speravo era Jennifer Jason Leigh, anche come "risarcimento" a vent'anni dall'incredibile esclusione per "Georgia" di Grosbard (nella cinquina, all'ultimo, finì l'inutile Elisabeth Shue del dimenticabile "Via da Las Vegas") ma non l'ha presa nonostante la straordinaria prova in "The Hateful Eight"; lei e Samuel L.Jackson sono indubbiamente le cose migliori del film di QT...

    Un saluto a tutti, non son morto (), magari a breve ritorno!

    P.S.

    ...And The Oscar for Best Avatar on CollectionTricks goes to...

     
    Ultima modifica di Kowalski; 29-02-16 alle 11: 56. Motivo: Eight senza H, GNURANTE che sono!

  9. #18
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    710 Avalon Ave. Wonderland M31
    Messaggi
    5,964
    Grazie dati 
    6,176
    Grazie ricevuti 
    5,865
    Ringraziato in
    3,002 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    Citazione Originariamente scritto da Kowalski
    lei e Samuel L.Jackson sono indubbiamente le cose migliori del film di QT...
    stasera il Taranta lo andiamo a vedere in 70mm

    Citazione Originariamente scritto da Kowalski
    ...And The Oscar for Best Avatar on CollectionTricks goes to...
    oggi corre il 120° anniversario dalla nascita


  10. #19
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    160
    Grazie dati 
    473
    Grazie ricevuti 
    289
    Ringraziato in
    150 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    Eh, un bel po' t'invidio, sai...
    Nel formato originale, in pellicola 70mm, 20 minuti in più, con l'overture, magari potresti beccarti anche il bellissimo booklet

    Quando sono andato al primo spettacolo, il primo giorno di proiezione, manco una cartolina mi han dato!
    Taccagni! (la sala e lo schermo eran comunque all'altezza, per fortuna!)

    Almeno per KB2 qualcosa ottenni

     


    Se ti va, ci fai magari un piccolo resoconto (anche un po' tecnico) sulle differenze rispetto alla versione standard (167') dei multisala?
    Ho letto opinioni discordanti, ma sinceramente mi fido più del tuo giudizio...


  11. #20
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: OSCAR 2016: pronostici e commenti

    Eccomi qua, per chi non l'avesse seguito vi regalo un po' di cronaca dello show

     
    Il lunghissimo Red Carpet e la consueta parata di stelle verrà ricordato soprattutto per il bambino di Room, vero mattatore, intervistatissimo eppure scafatissimo a soli 9 anni: sfoggia gemelli a forma di Millennium Falcon (mitici!), sostiene la sua collega Brie Larson dandole buone chance di vittoria e autopromuove i progetti che ha in uscita.

    Gli abiti sfoggiati dalle star sono un po' sottotono. Si ricorderanno il giallo di Alicia Vikander (scelta che non convince), le piume di una ormai divina Cate Blanchett, le scollature inguinali di Olivia Wilde e Saoirse Ronan. Poi appare Charlize Theron di rosso vestita e viene una sincope... Dio esiste
    In generale c'è una certa eleganza e sobrietà, persino Lady Gaga sceglie il basso profilo di bianco vestita anche se l'abito è impegnativo.
    Tra gli uomini spiccano Ruffalo in completo blu, Di Caprio un po' gonfio in viso accompagnato dalla mamma e l'assenza di Fassbender, non lo inquadrano mai! Anche Jennifer Lawrence viene ignorata dalle riprese.

    La cerimonia inizia, Chris Rock in bianco è un presentatore che non mi piace e si conferma. Monologo d'apertura lunghissimo ma che imposta il tema della serata e non poteva essere altrimenti: l'ironia/denuncia sarà tutta per a favore del lato "black" di Hollywood. Tra una battuta e l'altra ci infila qualche frecciata politica, una su tutte il riferimento ai "black" uccisi dalla polizia.

    Finalmente parte lo show e c'è una novità, anzi due: si cambia scaletta, in genere l'Oscar era aperto dal premio alla attrice non protagonista, oggi si apre con gli sceneggiatori ("perchè i film cominciano da lì"). Vincono i favoriti dal pronostico e mentre si appropinquano sul palco ecco la seconda novità: sullo schermo in basso, in una banda che scorre veloce, sono sovraimpressi i "ringraziamenti" preconfezionati dai vincitori. Se è un modo per snellire i discorsi direi che è un po' triste... anche perchè presumo che vengano richiesti anche ai "perdenti" prima di andare in onda

    Si continua a blocchi di 7-9 minuti senza digressioni, solo premi e son tutti per Mad Max. Viene eseguita la canzone di "Spectre", poi vincitrice, col cantante che tira due mezze stecche e ciondola insopportabilmente sul palco. Ignobile.
    Il primo premio "pesante" va alla Vikander.

    La serata è noiosa, più del solito se possibile, Chris Rock non morde mai, nemmeno i siparietti filmati con Whoopy Goldberg e Vanessa Williams tirna su uno spettacolo sgonfio. La regia non spazia sulla platea, si intravedono le prime file e il più annoiato sembra Stallone, forse ha già capito. La Lawrence e Fassbender restano fantasmi, finalmente si vede Tom Hardy.
    La più coinvolta sembra Kate Winslet (molto bella) che, in prima fila, forse ha già capito pure lei

    Mad Max fa incetta di premi, arriva velocemente a sei, e delizia il pubblico sciorinando tutta gente che sembra uscita da un concerto heavy metal di 35 anni fa... I vecchietti hard rock sono irresistibili, George Miller segue dalla poltrona e capisci che tutta sta combriccola australiana c'entra poco col posto dove sono. La costumista è un lampo nella notte: abituata a cucire vestiti per drammoni shakespeariani in costume, ritira il premio invece con giubbotto di pelle borchiato e teschio di lustrini!!

    Seconda canzone, da 50 sfumature, performance migliore ma il pezzo è dimenticabile. Visto quanto sono diluite si intuisce però che non verranno eseguite tutte e cinque. Vista l'ora e lo scarso ritmo si tira un sospiro di sollievo.
    Arriva il momento for Kids, entrano i droidi di Star Wars, i Minions e i protagonisti di Toy Story. Vince Inside Out come da pronostico e il suo autore fa una cosa inaspettata quanto in linea col film: l'elogio dell'importanza della tristezza nella formazione. Applausi.

    Dopo una fase poco interessante tocca all'"In Memoriam".
    C'è Ettore Scola, c'è il Duca Bianco, c'è Alan Rickman, Maureen O'Hara, molti tecnici, ma tra registi, direttori di fotografia e produttori per chi scrive è il nome di James Horner a dare un sussulto. E' una notte speciale per chi ama le colonne sonore e siamo pronti a ciò che verrà

    Toh, succede qualcosa... viene annunciato il vicepresidente Joe Biden. Lou Gossett Jr. è rimasto ufficiale e sta lì in piedi a rendergli onore; a poco a poco si alzan tutti. Biden ricorda che non è lì in veste ufficiale, fa un pistolotto sugli abusi su uomini e donne e lancia... Lady Gaga!!
    Al piano canta (bene) una (mediocre) canzone scritta con Diane Warren. Standing ovation. Basterà?

    Nel frattempo si è consumato ciò che era nell'aria: tutti amano Sly tranne i colleghi. Vince Rylance (comunque monumentale ne "Il ponte delle spie") e Rocky è al tappeto. C'è un po' di disappunto più tra chi commenta che tra chi è in sala.

    Sono le 5 passate e siamo al climax. Sale sul palco Quincy Jones (con Pharrell Williams, perchè? ) e la tensione sale...
    Vince Ennio Morricone!! Evvai!
    Complimenti dai colleghi, un abbraccio e un sostegno glielo dà il più giovane John Williams (stampate il fotogramma, è pura leggenda in un solo frame!), Ennio, accompagnato dal figlio, sale sul palco e la platea gli tributa la standing ovation. Si commuove Ennio, gli si rompe la voce mentre ringrazia il collega e parimente mito Williams, Tarantino e la moglie. Il figlio traduce. Ora siamo contenti, comunque vada il resto della cerimonia, questo momento ci ripaga.
    Il ricordo di James Horner, Quincy Jones, John Williams, Ennio Morricone... mancava Hans Zimmer (che di Ennio è grande fan) e l'empireo attuale delle soundtracks era completo. Gli altri grandi se ne sono già andati da un pezzo purtroppo.

    Torniamo sulla terra e "Spectre" si aggiudica la miglior canzone. Kate Winslet quasi si ribalta sulla poltrona

    Siamo alla fine. Inarritu ha fatto il bis e tenuto il solito discorso un po' politico, ma il fatto che The Revenant non stia andando benissimo apre la porta all'outsider per il premio finale.
    Brie Larson è la prima debuttante a vincere dopo 27 anni, un'oretta prima Emmanuel Lubezki ha stabilito un nuovo record per gli annali: è il primo a vincere per tre volte consecutive nella stessa categoria (la fotografia).

    Tocca a Leo... e finalmente vince! il più grosso applauso con standing ovation è per lui. Si toglie un peso e regala un discorso ambientalista.

    E finalmente arriva lui, Dio... alias Morgan Freeman, per proclamare il film dell'anno. La scelta appare inevitabile visto il "fil black" della serata. Vince "Il caso Spotlight", l'outsider, il film classico per antonomasia.
    Non accadeva dal 1957 che il miglior film si aggiudicasse meno di tre statuette, a dimostrazione dell'estrema incertezza dell'annata.

    Mad Max alla fine trionfa nei numeri, The Revenant e Spotlight nel peso dei premi.

    Titoli di coda e si va a dormire, contenti per l'esito della premiazione ma un po' sfiniti da un (diciamolo) brutto show.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie