Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Disabilita': famiglie abbandonate ed umiliate

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Disabilita': famiglie abbandonate ed umiliate

    E' un titolo duro ma rappresenta la realta'.

    In questa societa' dove ogni giorno la cronaca ci ricorda delle ruberie, degli sprechi, dell'aretratezza culturale come se cio' non bastasse i nostri governanti, come al solito, come sempre, risolvono le loro beghe interne tutelando sempre gli stessi meschini interessi privati tagliando beni e servizi ai "soliti noti", ai piu' deboli con conseguenze drammatiche se non catastrofiche che ricadono sulle famiglie dei succitati disabili !

    Le strutture sono insufficenti e moltissimi, quando se lo possono permettere, ricorrono al privato con esborsi spesso molto onerosi tagliando così la speranza di poter costruire un progetto di vita quantomeno decente.

    I fortunati che non vivono questi problemi non sanno, non vedono e alcune volte non vogliono vedere questo dramma e se poi costoro sono nella politica, ahinoi, non basta mettersi le mani tra i capelli perche' dietro l'angolo c'e' la fregatura se non addirittura l'ingiustizia come una cappa soffocante.

    Chi si adopera in questo delicato settore ha il sentore di quello che sta accadendo ma resta solo tale e le inevitabili parole di conforto non certo possono mitigare la sofferenza di queste famiglie abbandonate.

    Abbandonate ed umiliate, costrette a mendicare un aiuto, ad aggrapparsi a qualunque spiraglio pur di risolvere i loro problemi.

    Io ho vissuto e vivo questo dramma ed ogni porta che mi si e' aperta si e' poi richiusa quasi subito facendomi cadere nello sconforto totale superiore alla rabbia che provo per questa nostra cinica societa'.

    La mia e' una denuncia ed uno sfogo.

    Un disabile al di sotto dei 25 anni ha poche speranze di trovare strutture a lui adatte ma un disabile anziano non ne ha nessuna !!!

    Mia sorella ha 51 anni e per la legge e' un peso insopportabile...questa e' la cruda verita'.

    Tagli ai budget, tagli alla Sanita', burocrazia ostacolante e penuria di strutture portano i familiari di questi sfortunati alla disperazione ed umiliano intaccando anche quel minimo di progetti che una vita concreta richiederebbe.
    E la disperazione sale frammista alla rabbia quando si parla di solidarieta' verso persone, per carita' anche loro vessate, che non riguardano comunque la nostra gente, chi qui vive o tenta di farlo.
    Questo e' un paese di vecchi che purtroppo per il Governo si ostinano a vivere piu' a lungo, ma guarda un po', e che poi si ammalano ed hanno bisogno d'assistenza alla pari di tanti ragazzi e ragazze disabili o con gravi problemi fisici e mentali.
    Dovrebbero sparire ? Beh, un'amara considerazione mi fa pensare proprio così !

    Come se non bastasse poi spesso ci si trova tra l'icudine ed il martello.
    Incudine rappresentata dalle suddette mancanze e il martello rappresentato dalle leggi che seppur ideate a tutela del disabile finiscono col legare ancor piu' le mani ai tutori di detti portatori di disabilita'.

    Chi leggesse questo post probabilmente avrebbe un minimo sentimento di pietas e pochi minuti di riflessione e cio' sarebbe comprensibile ma sarebbe comunque lo zero per cento se confrontato a quello di chi la situazione la vive ogni giorno.

    Voglio che resti scritto questo mio sfogo dato che le parole servono a poco e svaniscono nell'aria.

    Un ultimo pensiero che comprensibilmente un giovane non avrebbe: ricordate che anziani lo diverremo tutti !

    Grazie

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,961
    Grazie dati 
    2,101
    Grazie ricevuti 
    1,565
    Ringraziato in
    939 post

    Riferimento: Disabilita': famiglie abbandonate ed umiliate

    Aggiungo: anziani e qualche volta anche disabili, siamo proprio da eliminare, questo sembra essere il parere di tutti.
    Completamente associata a quanto scritto da Arma.
    Nessuno tiene conto del giusto desiderio di essere dignitosamente compresi ed aiutati.

  4. #3
    Data registrazione
    Nov 2011
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    21,530
    Grazie dati 
    2,248
    Grazie ricevuti 
    2,916
    Ringraziato in
    2,053 post

    Riferimento: Disabilita': famiglie abbandonate ed umiliate

    Quando mi presentai alla visita per avere la "non idoneità a proficuo lavoro" l'esaminatore mi disse:
    "Ma si rende conto di quello che sta chiedendo? Noi la pensione la diamo solo ai malati terminali!"
    Poi è uscito, ha chiamato un altro collega che ha ripetuto la stessa frase e mi hanno mandata via.
    Non ho nemmeno risposto. Chiaro che ai malati terminali la pensione serve solo per pagare il funerale. E' chi deve ancora vivere che ha bisogno di qualcosa tutti i giorni.
    Ovviamente la pensione non è arrivata. Ogni tanto qualcuno mi dice: "Eh, ma con la bella pensione che prendi, perchè non fai questo o quello? "
    No, non la prendo, nè bella nè brutta. Non so chi abbia messo in giro la voce che io prendo "la bella pensione".
    Non essendo in grado di continuare smisi di lavorare anche senza pensione. Sono passati 26 mesi e non è arrivata nemmeno la liquidazione. (TFS, non TFR)
    Quelli della liquidazione sono soldi miei, non è un'elemosina che chiedo a chi lavora perché mi mantengano, penso che almeno quelli mi spetterebbero.

  5. #4
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,961
    Grazie dati 
    2,101
    Grazie ricevuti 
    1,565
    Ringraziato in
    939 post

    Riferimento: Disabilita': famiglie abbandonate ed umiliate

    Iaia, tutta la mia comprensione! La liquidazione è un sacrosanto diritto, penso al tuo posto ricorrerei chiedendo anche gli interessi.
    Fatti forza e agisci o fatti rappresentare, credo che i datori di lavoro inadempienti possano e debbano essere denunciati.
    Con tutto il cuore.

  6. #5
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Disabilita': famiglie abbandonate ed umiliate

    Eh Iaia e' la solita storia chi decide non ha la minima idea di cosa le persone comuni passano e se invece l'idea ce l'hanno allora e' ancora piu' grave !!
    Con l'ultimo taglio (3 mld) sulla sanita' hanno tagliato dappertutto indiscriminatamente e così facendo hanno tolto quelle poche risorse alle strutture per i piu' deboli incentivando le famiglie a ricorrere al privato dove pero' le rate ai aggirano sui 1200/2000 euro al mese oppure alle assistenti (badanti) che se segnate hanno piu' o meno le medesime tariffe...e chi non puo' ? Si arrangi !!

    In particolare poi ci sono i casi di persone con gravi disabilita' che possono vivere degnamente solo con adegute strutture e personale specializzato che ha un costo elevato e quando questo non e' possibile le famiglie sono costrette a indebitarsi per risolvere !!!

    Nel frattempo, come ci ricorda la cronaca, spuntano inchieste, arresti, indagini sui vari ladrocini che con i tempi della nostra giustizia ed i veti di questo o quello non vedranno mai una conclusione e il relativo indennizzo
    Sono avvelenato con questa gentaccia che se potessi senza alcun rimorso farei sparire dalla faccia della terra...altro che "porgi l'altra guancia" !

    Vergognatevi e siate maledetti.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie