Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 11 a 13 di 13

Discussione: Liberte', egalite', fraternite'

  1. #11
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,396
    Grazie dati 
    11,493
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Liberte', egalite', fraternite'

    Questa la notizia ...leggendola mi sembra chiaramente un ripensamento !

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Liberte', egalite', fraternite'

    Ma voi leggete ancora notizie internazionali sui siti italiani?
    Non lo avete ancora capito che 1) non sanno tradurre 2) pubblicano le notizie senza confermarle

    Obama ISIS fight request sent to Congress - CNN.com

  4. #13
    Data registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    16
    Grazie dati 
    1
    Grazie ricevuti 
    4
    Ringraziato in
    3 post

    Riferimento: Liberte', egalite', fraternite'

    non capisco perchè gli USA dovrebbero avere l'approvazione del consiglio (ONU?!) per muovere guerra, mentre il "califfato" può muovere guerra a chiunque (presupponendo anche di islamizzare Roma) senza nemmeno chiedere consiglio alla lega araba.

    Non capisco perchè i musulmani moderati quando parlano di attentati terroristici davanti alle telecamere dicano che sia colpa delle guerre in Iraq, laddove è evidente che il terrorismo nasce nel 1979 in Arabia Saudita come movimento contro la penetrazione di stili di vita non islamici (vedi l'assalto a La Mecca).
    La rivolta delle televisioni in Arabia Saudita non viene mai citata dai musulmani proprio come non vengono mai citate le stragi compiute in Iraq da attentatori di credo sunnita contro quello sciita e viceversa (con picchi di 80 morti a bomba al mercato).

    Vi è poi la questione delle clausole dei diritti dell'uomo e delle convenzioni di Ginevra che impediscono od impedirebbero di uccidere i prigionieri di guerra, bruciarli od ucciderli sotto forma di tortura.
    Se tali regole valgono da una parte e non dall'altra, capire che si crea una certa sproporzione, per cui da un lato fanno un po' come cacchio pare loro, dall'altro è più facile accusare violazioni di regole o reagire emotivamente alle azioni della controparte.
    Basterebbe quindi che la lega araba aderisse alla universale dichiarazione dei diritti dell'uomo, laddove invece ha preteso la una forma disgiunta (la dichiarazione dei diritti dell'uomo islamico) che consente agli integralisti di fare ciò che vuole in nome del corano... un solo libro che dovrebbe dominare il mondo.
    Già in passato vi sono stati esempi di impoverimento culturale: i nazisti bruciavano tutti i libri scritti da non ariani; i maoisti andavano fieri di un solo libro e citavano solo quello; pol pot credeva nell'involuzione agricola (uccisero borghesi, artisti, professori... e bruciarono tutti i libri e gli elementi della cultura birmana).

    Vi sono poi le evidenze alla Marco Travaglio ^_^''
    Già qui quando mescoliamo i tre poteri della democrazia, succedono casini: legislativo, giuridico, esecutivo.
    La politica, in nome del fatto che agisce sul legislativo vorrebbe controllare il giuridico e l'esecutivo (tra l'altro passando da camera e senato ad un unico maggioritario a camera unica).
    Poi ci sono i tre poteri non costituzionalmente riconosciuti che mescolati con la politica spingono per forme di democratura: informazione, lobbysmo economic, potere sindacale.
    Nella visione del califfato abbiamo le medesime personalità che interpretano (a loro piacimento) un testo vago qual è il corano (tra l'altro scritto di seconda mano perchè Maometto non sapeva scrivere ed i suoi seguaci hanno creato 3-4 correnti distinte scrivendo ognuno la sua versione del testo sacro) da cui risulta i medesimi individui condizionano: leggi statali, tribunali shariatici, potere esecutivo, precetti religiosi, istruzione a scuola, diritti umani/donne, potere informativo (informazione attraverso gli imam), potere temporale, potere economico (tutto il controllo fra zakat, hawala, banche shariatiche)...
    In pratica proprio quello che noi cerchiamo di evitare.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie