Pagina 122 di 300 PrimoPrimo ... 2272112120121122123124132172222 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1,211 a 1,220 di 2994

Discussione: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

  1. #1211
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    2)Y tu mamá también - Anche tua madre - Diego Luna

    ciao! a domani!

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #1212
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,979
    Grazie dati 
    11,768
    Grazie ricevuti 
    14,208
    Ringraziato in
    7,607 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    2) La samaritana - Kwon Hyun-Min
    "In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo, nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi tra i bambini e i più giovani. Non ci hanno mai dato un premio, non ci invitano neppure ai festival." (Bud Spencer)

  4. #1213
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,722
    Grazie dati 
    11,670
    Grazie ricevuti 
    9,026
    Ringraziato in
    5,790 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    1) Requiem for a Dream - Jared Leto

  5. #1214
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    3,307
    Grazie dati 
    1,368
    Grazie ricevuti 
    1,610
    Ringraziato in
    1,003 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)



    Il viaggio è terminato.

    A stasera per la proclamazione del vincitore.


  6. #1215
    Data registrazione
    Nov 2012
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,881
    Grazie dati 
    1,683
    Grazie ricevuti 
    2,834
    Ringraziato in
    1,555 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    Troppo tardi!

    Il solito volpone

    Comunque una manche davvero difficile. Secondo me senza tanti indizi era impossibile da decifrare
    Ultima modifica di Nikita; 04-03-15 alle 19: 47.

  7. #1216
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    3,307
    Grazie dati 
    1,368
    Grazie ricevuti 
    1,610
    Ringraziato in
    1,003 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)



    Senza indugio, passiamo a proclamare il vincitore della manche.

    Chi sarà?

     

    L'inossidabile Keyser?
     

    Il cannibale Strider-Fox?
     

    o il riflessivo Arma?
     

    A vincere la manche è...
     






    STRIDER




    Che si conferma il solito asso, anche se considerando la sua grande capacità di tenere a mente qualsiasi dettaglio forumistico (oltre alle altre tremila doti ), temevo proprio che l'avrebbe indovinato in poco tempo.

    Strider ha indovinato al 90° tentativo, quindi si porta a casa 35 punti, oltre al diritto di condurre la prossima manche.



    Il film da indovinare era proprio:

     




    La Samaritana (2004) di Kim Ki-duk

    Trama

    Vasumitra

    Jae-Young e Yeo-Jin sono due amiche del cuore e socie in affari per guadagnare i soldi necessari per un viaggio in Europa. La prima lavora come prostituta, mentre la seconda le procura i "clienti" e fa il palo per avvertire l'amica di eventuali retate della polizia. Un giorno per sfuggire ad un blitz della polizia, Jae-Young si getta da una finestra, restando gravemente ferita alla testa. Sul letto di morte la ragazza esprime all'amica il desiderio di rivedere un'ultima volta l'uomo che ama: un cliente incontrato poco prima. L'uomo freddamente acconsente a rivedere Jae-Young, ma solo a condizione che Yeo-Jin gli si conceda.

    Continua su Wikipedia

    Commento

    Chi non vuole leggere del film non apra lo spoiler:

     
    "La Samaritana" (o meglio: "Samaria") si colloca nel cuore della filmografia di Kim Ki-duk, diversificandosi dalle pellicole del periodo. Non troviamo (almeno nella prima parte) la massima espressione dei silenzi e dei gesti tipici di "Ferro-3" o il contatto con la Natura stupendamente ammirato in “Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora Primavera”. In questo caso, il regista coreano decide di dirigere un film molto più "occidentale" e standarizzato, che però riesce ugualmente a lasciare un sentimento di amarezza che cresce e ristagna dentro il singolo.
    Una storia di sentimento, un'amicizia nata dall'alchimia di due caratteri contrapposti e spezzata da una morte tragica.
    Questo rapporto delle due amiche sfocia in una riflessione sulla prostituzione minorile, una condanna diretta e senza attenuanti, che rappresenta in maniera forte e spietata l'essere umano che cede alle sue debolezze, senza combatterle: consapevole delle conseguenze ma troppo ipocrita per distaccarsene.
    L'ultima parte della pellicola è incentrata sul rapporto tra figlia e padre, un'assenza di comunicazione quasi claustrofobica e di un viaggio per ritrovare se stessi e comprendersi e perdonarsi a vicenda, senza parlare. Senza riuscire e senza volerlo.
    Insomma, un film denso, ricco di argomenti di discussione, che concilia perfettamente realismo e sentimento. Ed è proprio in quest'ultima fase della storia che ritroviamo il segno indelebile di Kim Ki-Duk: come detto, la vicenda scivola pian piano in un dialogo senza parole, dominato dalla vergogna e dalla consapevolezza di aver sbagliato e di non poter rimediare. In questo senso il film rappresenta un'unione della comunicazione non verbale di "Ferro-3" con l'analisi dell'esistenza umana di “Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora Primavera”.
    Il finale è di un'intensità unica, uno dei più emotivi che abbia mai visto: il padre insegna alla figlia a guidare, sfrutta tutti gli ultimi istanti con lei per prepararla a vivere da sola (da qui il dialogo che avevo segnalato nell'altro topic, che da solo significava ben poco, ma che dentro questo contesto assume un'intensità diversa), come un'adulta, in quanto era consapevole che da lì a pochi minuti sarebbe andato via, per sempre, per pagare i suoi peccati di violenza, ossia l'unica valvola di sfogo pratica che è riuscito a trovare per non essere riuscito a comprendere il comportamento della figlia. Dopo aver punito i “colpevoli”, è pronto a condannare se stesso, allontanandosi in silenzio, senza che la figlia prenda esempio da lui, evitando di farsi risucchiare dal vortice della violenza e della deriva umana.
    Una volta che il padre sparisce, quasi come in un sortilegio, Yeo-Jin tenta disperatamente di inseguire l'auto, in maniera affannosa, fino a quando la sua macchina sprofonda nel fango, senza possibilità di proseguire.
    L'incredibile angoscia interiore, di chi sa cosa sta capitando ma non vuole accettarlo ugualmente, il motore dell'auto a rappresentare metaforicamente il grido di dolore di una ragazzina, equiparabile ad un disperato “papà! Non te ne andare!”. E' stato un momento brutale, intenso, che ancora adesso mi lascia una stretta al cuore.
    Personalmente ritengo questo film come l'apice di Kim Ki-duk dal 2001 in poi, insieme a "Ferro-3" (dico 2001 perchè devo ancora vedere i film precedenti).


    Questo, invece, è il frame originale con l'attore Lee Eol, che nel film interpreta il padre di Yeo-Jin:



    Vi metto sotto Spoiler (sempre per chi non ha visto e/o non vuole sapere) che cosa rappresenta la scena:

     
    In questa scena il padre di Yeo-jin entra a casa di uno dei tanti "clienti" dell'amica della figlia. In particolare, si tratta di un rispettabile padre di famiglia, all'apparenza, ma che nascondeva alla famiglia questo terribile "vizio". Con questa scena Kim Ki-duk ha rappresentato, con forza, proprio l'ipocrisia dell'essere umano ed il suo non essere in grado di affrontare le conseguenze degli errori commessi.
    Il padre di Yeo-Jin si limiterà a schiaffeggiare l'individuo, esprimendo tutto il suo disgusto di fronte alla famiglia, disorientata naturalmente. La scena si conclude con il cinico suicidio dell'individuo (non inquadrato), incapace di gestire la verità, disintegrando totalmente una famiglia già segnata dalla finzione dei sorrisi quotidiani.


    Chiudiamo, infine, con la spiegazione dei gruppi di indizi:

     
    GRUPPO 1 - ATTRICE PROTAGONISTA

    ovvero Kwak Ji-min

    Kwak Ji-min, nel film, interpreta Yeo-Jin, ossia la figlia del personaggio interpretato dall'invisibile Lee Eol. L'attrice in questione è nata il 13 Febbraio 1985, segno zodiacale dell'Aquario (nati tra il 21 Gennaio e il 19 Febbraio). E come era facile intuire, tutti gli attori di questo gruppo sono del medesimo segno zodiacale, nel dettaglio:

    Jennifer Aniston - 11 Febbraio 1969
    John Travolta - 18 Febbraio 1954
    Gene Hackman – 20 Gennaio 1930
    Laura Dern – 10 Febbraio 1967
    Paul Newman - 26 gennaio 1925

    Ovviamente si trattava di un gruppo "farlocco", perchè non serviva a niente. Ed infatti l'ho messo come primo proprio per evitare la morte prematura della manche. Però, se qualcuno avesse avuto l'intuizione giusta, questo gruppo sarebbe servito come "conferma supplementare", volendo.



    GRUPPO 2 - REGISTA

    ovvero Kim Ki-duk

    In questo caso il legame era l'incidente sul set: tutti gli attori del gruppo hanno subito un infortunio (più o meno grave) sul set.
    Durante le riprese del film “Dream”, un'attrice ha rischiato di morire e questo ha provocato una crisi interiore importante in Kim Ki-duk. Il regista coreano si è ritirato sulle montagne, in solitudine, come spiegato nel documentario “Arirang”, girato nel 2011 e che ha segnato il suo ritorno sulle scene.

    Jim Caviezel - Click
    George Clooney - Click
    Buddy Ebsen - Click
    Harrison Ford - Click
    Sylvester Stallone - Click

    Non so dire quanto fosse semplice, ma se il quiz fosse durato l'avrei semplificato: avevo intenzione di utilizzare il quarto gruppo come "supporto" a questo, inserendo i registi invece che gli attori. O avrei potuto rendere più macabro questo gruppo con i decessi sul set. In ogni caso, con 2-3 personaggi "giusti" il gruppo si sarebbe chiarito all'istante, a meno che non lo fosse già.



    GRUPPO 3 - TRAMA, SITUAZIONI

    In questo caso il nesso era la prostituzione. Il film, infatti, inizia proprio come una denuncia delle protituzione minorile, per poi trattare anche altre tematiche. Ma è chiaro che si tratta di un elemento essenziale della pellicola ed il motore della prima metà abbondante: una delle "Plot keywords" su IMDB, era proprio "prostitute". Tutte le attrici del gruppo hanno interpretato una prostituta:

    Charlize Theron - "Monster"
    Jodie Foster - "Taxi Driver"
    Julia Roberts - "Pretty woman"
    Elisabeth Shue - "Via da Las Vegas"
    Giulietta Masina - "Le notti di Cabiria"

    Questo, imho, era il gruppo più bello e stimolante da decifrare.



    Citazione Originariamente scritto da Nikita Vedi messaggio
    Troppo tardi!

    Il solito volpone

    Comunque una manche davvero difficile. Secondo me senza tanti indizi era impossibile da decifrare
    Indubbiamente non era una manche semplice e, parlando a posteriori, molto probabilmente sarebbe stato meglio strutturarla come un "Indovina il film".

    Tuttavia il timore di veder finire la manche dopo una manciata di tentativi ha dominato su tutto il resto e mi sono lasciato prendere un po' troppo la mano. L'attore era obiettivamente impossibile da trovare, solo con il film si sarebbe potuto risalire al personaggio. Una volta compresa la pellicola, il legame con l'attore diventava automatico, non sono (ancora? ) così sadico dall'inserire come invisibile un personaggio secondario, soprattutto in casi di difficoltà elevata come questo. Questo lo dico soprattutto per Fox, che, forse, senza lo stop, avrebbe postato tutto il cast maschile del film.

    Però gli indizi sono stati direttamente proporzionali alla difficoltà della manche, almeno credo. Molte volte con i gruppi è complesso percepire esattamente il livello di difficoltà imposto, perchè talvolta può essere questione di fortuna l'aver visto determinati film "chiave" degli indizi o perchè le interpretazioni possono essere diverse, è tutto molto soggettivo.

    Comunque, al di là della difficoltà della manche, credo che il topic serva anche per proporre e scambiarci titoli "diversi", magari non famosi o non conosciuti come altri, ma che possono rappresentare delle piacevoli sorprese. Ed il Cinema asiatico, pur avendolo solo avvicinato recentemente (e principalmente con Kim Ki-duk) nasconde sicuramente dei gioiellini non indifferenti. Ogni tanto serve variare, penso che fosse da un po' che non veniva proposto un film orientale, almeno così mi è sembrato spulciando un po' l'albo d'oro.

    Sì, mi piace molto questo film, se non lo si era capito.

    E poi sembrava proprio destino che dovessi usare questo film per la manche: inizialmente volevo proporre "Velluto Blu" (come invisibili) e "Gli uccelli" (come Mister X... almeno nelle intenzioni, poi dopo aver consultato quello che aveva fatto Strider ho capito che era meglio volare bassi ), ma entrambi i quiz erano già stati affrontati.

    Bene, direi che è veramente tutto, vi ringrazio per la partecipazione e la pazienza, se avete delle critiche o dei suggerimenti, dire pure.

    Cedo il timone al Maestro.

    EDIT:

    Giusto, le classifiche:

    CLASSIFICA



    CLASSIFICA PER PUNTI

    Strider ................... 140+35=175 punti
    keyser_soze60 ................... 70 punti

    Nikita ................... 43 punti
    wrongway ................... 43 punti
    Lo Zio T ................... 39 punti
    Mnemosyne ................... 4 punti



    CLASSIFICA PER NUMERO DI MANCHE

    Strider ................... 5
    keyser_soze60 ................... 2
    wrongway ................... 2
    Nikita ................... 1
    Lo Zio T ................... 1


    Vittorie per tipo di quiz


    Indovina il Film - n° 2 manche
    keyser_soze60 2
    Nikita 1

    Mister X - n° 0 manche


    CinePuzzle - n° 1 manche
    Lo Zio T
    1

    Indovina il Fotogramma - n° 3 manche
    Strider 2
    wrongway 1

    Gli Invisibili - n° 3 manche
    Strider 3

    CineGriglie "ufficiali" - n° 1 manche
    wrongway 1

    Manche "sperimentali" - n° 0 manche
    Ultima modifica di Lo Zio T; 04-03-15 alle 22: 32. Motivo: Classifiche aggiornate

  8. #1217
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,979
    Grazie dati 
    11,768
    Grazie ricevuti 
    14,208
    Ringraziato in
    7,607 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    beh, che dire ? innanzi tutto Zio e complimenti!

    davvero una bella manche, difficile per la scelta del film (ci si poteva fare il record, volendo essere cattivi) ma ben gestita con gli aiuti, quindi alla fine non è durata neanche tanto

    era ora di vedere un nuovo conduttore, forze fresche, nuove energie, nuove idee, mi auguro che tu rimanga a lungo qui con noi e che non sparisca di nuovo

    il primo gruppo era abbastanza facile, anche la Niki lo aveva capito, ma molto "perfido" perchè l'attrice non sarebbe mai saltata fuori con il segno zodiacale

    all'inizio pensavo ad un film inglese o italiano guardando gli interni dell'appartamento ma poi, cercando le attrici dell'Acquario e sapendo che il film era "non europeo", mi venivano fuori tutte le americane

    questa cosa ci ha distolto, quindi è stata ben studiata

    il secondo gruppo non lo avevo capito e credo che, pur capendolo, non sarebbe stato molto facile arrivare a Kim Ki-duk

    il terzo, alla lunga, l'ho capito abbastanza facilmente e sono arrivato al film grazie a quello ed agli indizi diretti che hanno ristretto di molto il campo di ricerca

    direi che l'hai gestita bene io mi diverto sempre molto nelle manche "intricate" in cui bisogna ragionare e cercare, ci vado a nozze, non so cosa ne pensano gli altri ma per me è stata una bella sfida

    il film l'ho visto una sola volta poco dopo la sua uscita e mi è piaciuto

    ma non mi sarebbe mai venuto in mente dal frame e poi, non so perchè, ma la mente mi andava più verso USA e Canada che verso l'Oriente

    questo è il terzo film di Ki-duk che facciamo nel CineQuiz dopo il Ferro 3 - La casa vuota del Prescelto e Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera di Arma

    è un regista molto bravo, tra i migliori del nuovo cinema orientale, l'ho sempre seguito ed i suoi film mi piacciono più o meno tutti

    sono tutti interessanti e sopra la media, forse solo l'ultimo (Moebius) mi ha un po' deluso, perchè troppo morboso

    diciamo che Ki-duk ha due componenti artistiche molto forti e contrastanti: una che tende al poetico, alla riflessione astratta sul tempo, sulla memoria e sui significati dell'esistenza (predominante in opere come Ferro 3 o Primavera, estate ...) e l'altra più cruda, carnale, provocatoria, che indulge in tematiche morbose e cerca sempre un audace contrasto tra mistico e perverso, tra sacro e profano, per indurre uno scossone emotivo e per creare un senso di straniamento nello spettatore. Questo secondo aspetto della sua estetica a volte non mi convince, quando tende all'eccesso e finisce per fagocitare il senso intimo del film in questione. Comunque l'autore ha molto talento, un senso originale della visione, uno sguardo molto pregnante e personale, e non lascia mai indifferenti, il che è un bene, in generale.

    I film che preferisco, a parte i due che ho già citato prima, sono Bad Guy, La samaritana, L'arco e ovviamente Pietà che è un'opera coraggiosa, potente e paradigmatica del cinema dell'autore

    per quanto riguarda poi il dettaglio forumistico devo dire che mi era passato di mente

    quindi, come vedi, mi stai sopravvalutando un bel po'


    per la prossima non so che fare adesso non ho idee e neanche la voglia di mettermi al lavoro perchè sono davvero stanco

    vediamo domani come va la giornata lavorativa e poi vi aggiorno, in ogni caso di sicuro non se ne parlerà prima delle 16 di domani

    se poi non dovessi riuscire vi informo e se ne parlerà per la tarda serata o la mattinata di dopodomani

    pace e bene!

    EDIT
    grazie Zio per il lavoro "superfluo" (l'aggiornamento classifiche) ma ormai le teniamo solo al primo post e mi occupo sempre io di aggiornarle (essendo l'unico coi "super poteri" di editare i post vecchi)

    in ogni caso ...
    Ultima modifica di Strider; 04-03-15 alle 23: 18.
    "In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo, nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi tra i bambini e i più giovani. Non ci hanno mai dato un premio, non ci invitano neppure ai festival." (Bud Spencer)

  9. #1218
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,722
    Grazie dati 
    11,670
    Grazie ricevuti 
    9,026
    Ringraziato in
    5,790 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    Complimenti Teo manche ben condotta, complimenti a Ros e complimenti a me stesso.......perche' a quel titolo ero arrivato ma dato che io adopero o, diciamo, mi regolo con WP, il fatto che i nomi degli attori fossero in rosso mi ha indotto a rinunciare e comunque questo non vuol dire che avrei potuto anticipare Ros pero' una piccolissima soddisfazione me la sono tolta


  10. #1219
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,979
    Grazie dati 
    11,768
    Grazie ricevuti 
    14,208
    Ringraziato in
    7,607 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    Armaaaaaaaaaaa ma perchè non lo hai detto ?

    mi avrebbe fatto piacere vederti di nuovo sul podio

    va beh, allora sarà per la prossima

    'notte
    "In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo, nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi tra i bambini e i più giovani. Non ci hanno mai dato un premio, non ci invitano neppure ai festival." (Bud Spencer)

  11. #1220
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    3,307
    Grazie dati 
    1,368
    Grazie ricevuti 
    1,610
    Ringraziato in
    1,003 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2015 (1° semestre)

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    beh, che dire ? innanzi tutto Zio e complimenti!

    davvero una bella manche, difficile per la scelta del film (ci si poteva fare il record, volendo essere cattivi) ma ben gestita con gli aiuti, quindi alla fine non è durata neanche tanto
    Grazie.

    Volendo sì, anche se comunque dipende sempre da tanti dettagli, però non era mia intenzione puntare a tanto. Più che altro perchè sarebbe stato un qualcosa di forzato, dovuto principalmente alla tipologia di quiz (è chiaro che un Mister X o un Invisibile combinata con il Cinema orientale rappresentano già in automatico un quiz tosto), senza contare che la manche sarebbe stata lunga e tediosa, perchè diluire gli aiuti avrebbe voluto dire spendere tanto tempo in ricerche abbastanza inutili. Secondo me i record arrivano in maniera naturale, in una specie di trance agonistica dei partecipanti, non c'è bisogno di "cercarli" e di "volerli".

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    era ora di vedere un nuovo conduttore, forze fresche, nuove energie, nuove idee, mi auguro che tu rimanga a lungo qui con noi e che non sparisca di nuovo
    Alla fine si tratta sempre di un insieme di motivi, che talvolta esulano dalla nostra volontà. Oltre a questo ci sono anche momenti con più tempo ed altri con meno possibilità di partecipare. Ci possono essere anche delle "pause di riflessioni", questo è innegabile. Però a volte possono servire per poter tornare in maniera diversa. Anche più preparati o più maturi, perchè no.

    Partecipare è rilassante ed è sempre un bene, soprattutto per il rapporto che si è venuto a creare, sia con i "forumisti vecchi" e sia con le "new entry".

    Però giocare con un minimo di cognizione di causa è altrettanto appagante. In questi anni ho visto molti film, recuperato un po' di lacune, ed ho ancora tanto lavoro o meglio, "divertimento" da fare, però adesso, quantomeno, posso scrivere con una "base".

    Sai, giocare è piacevole, anche dire tentativi deliranti all'inizio. Tuttavia, alla lunga, senti il bisogno quantomeno di poter dire la tua. Anche solo ogni tanto, quando capita, nel tuo piccolo. Prima poteva succedere, ma quante volte? Una ogni cento. Ricordo che il post più lungo e "intelligente" scritto fu quell'insensato post di elogi sperticati e deliranti verso "Avatar". Ora già senti "più tuo" l'argomento, non sei completamente un pesce fuor d'acqua. Anche solo nella griglia delle coppie, pur in un genere assolutamente lontano dai gusti personali, su 2-3 film è scappato fuori un commento. Minimo, essenziale, ma era qualcosa.

    Voglio dire, ricordo fin dai tempi di P2P i post tuoi o del Prescelto o di Shiny, sempre tecnici, esaurienti, direttamente proporzionali alla lunghezza. E più che mettere un "grazie" e poter fare i complimenti per la conduzione della manche o per aver indovinato, non si poteva fare molto. Ed alla lunga era un po' frustrante... Ma non per un senso di invidia o un presunto complesso d'inferiorità, ma proprio perchè ti senti fuori posto, ma è inevitabile... Per quanto un luogo può essere accogliente, gentile, pieno di gente educata, ecc., un minimo di background devi averlo, senti il bisogno di averlo. E se anni di assenza (dovuti a tanti motivi, personali e non) possono significare anche solo un mese di possibilità di discutere un minimo di cinema a livello base, beh, non cambierei (vabbè, magari non proprio 4 anni, ovviamente ), anche se ritornare non è così semplice come può sembrare... Ti fai tanti domande, stai per bussare alla porta ed esiti perchè non puoi sapere come reagiranno quelli dall'altra parte, perchè non sai se è davvero giusto ritornare, se puoi garantire un ritorno "a tempo pieno", perchè un legame, anche se forumistico, non è un giocattolo che si può spezzare e cucire con indifferenza, imho...

    Detto questo, la volontà c'è, il tempo più o meno (meno che più adesso ), quindi ci siamo e ci divertiamo, che sia un quiz di 400 risposte o solo di 30.

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    il primo gruppo era abbastanza facile, anche la Niki lo aveva capito, ma molto "perfido" perchè l'attrice non sarebbe mai saltata fuori con il segno zodiacale

    all'inizio pensavo ad un film inglese o italiano guardando gli interni dell'appartamento ma poi, cercando le attrici dell'Acquario e sapendo che il film era "non europeo", mi venivano fuori tutte le americane
    L'indizio: "il film non è americano" era pronto a fare la sua apparizione, un po' come lui.

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    direi che l'hai gestita bene io mi diverto sempre molto nelle manche "intricate" in cui bisogna ragionare e cercare, ci vado a nozze, non so cosa ne pensano gli altri ma per me è stata una bella sfida
    L'obiettivo era quello, difatti. Farvi ragionare, ma senza bisogno di rendere le ricerche stucchevoli. In parole povere, dovevate arrivare al punto in cui, a prescindere dalla difficoltà, la ricerca del film doveva sfociare in curiosità.

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    ma non mi sarebbe mai venuto in mente dal frame e poi, non so perchè, ma la mente mi andava più verso USA e Canada che verso l'Oriente

    ma non mi sarebbe mai venuto in mente dal frame e poi, non so perchè, ma la mente mi andava più verso USA e Canada che verso l'Oriente
    Beh, si trattava di un'ambientazione classica, ben distante dalla freschezza delle immagini usate da Kim Ki-duk nei suoi film, molto distante dai suoi canoni. A caldo, sarebbe stato uno dei primi registi da escludere...

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    questo è il terzo film di Ki-duk che facciamo nel CineQuiz dopo il Ferro 3 - La casa vuota del Prescelto e Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera di Arma

    è un regista molto bravo, tra i migliori del nuovo cinema orientale, l'ho sempre seguito ed i suoi film mi piacciono più o meno tutti

    sono tutti interessanti e sopra la media, forse solo l'ultimo (Moebius) mi ha un po' deluso, perchè troppo morboso

    diciamo che Ki-duk ha due componenti artistiche molto forti e contrastanti: una che tende al poetico, alla riflessione astratta sul tempo, sulla memoria e sui significati dell'esistenza (predominante in opere come Ferro 3 o Primavera, estate ...) e l'altra più cruda, carnale, provocatoria, che indulge in tematiche morbose e cerca sempre un audace contrasto tra mistico e perverso, tra sacro e profano, per indurre uno scossone emotivo e per creare un senso di straniamento nello spettatore. Questo secondo aspetto della sua estetica a volte non mi convince, quando tende all'eccesso e finisce per fagocitare il senso intimo del film in questione. Comunque l'autore ha molto talento, un senso originale della visione, uno sguardo molto pregnante e personale, e non lascia mai indifferenti, il che è un bene, in generale.

    I film che preferisco, a parte i due che ho già citato prima, sono Bad Guy, La samaritana, L'arco e ovviamente Pietà che è un'opera coraggiosa, potente e paradigmatica del cinema dell'autore
    E' anche un regista abbastanza "borderline", perchè riuscire a mantenere un equilibrio nella costruzione delle sue opere, senza lasciarsi andare ad estremismi, è veramente difficili. Anche in un film come "La Samaritana", dove la base di partenza era proprio quella di frenarsi. Poi, arrivato ad un certo punto, si era proprio capito che non ce la faceva più, ed infatti nell'ultima parte si è rivisto il Kim Ki-duk caratteristico, essenziale ed asciutto nei dialoghi, violento nelle immagini. Me lo immagino sempre che ad un certo punto si sia detto, fra se e se: "ma sono qui per fare un film o per esprimere la mia idea di arte?"

    Però senza quell'"indipendenza estetica", probabilmente non avrei adorato così tanto il film, mi sarebbe passato via, lasciandomi molto meno. Un film magari ben realizzato, ma che si confonde con tanti altri per tematiche e sviluppo. Ed invece quel tocco di originalità ha dato un altro tono alla pellicola... Questo per dire che l'estremismo è pericoloso in entrambi i sensi, sia il degenero, sia il canonico.

    In questo senso, pur adorando il suo stile, ho un rapporto conflittuale con le sue opere, inevitabilmente. Da un lato ci sono "Ferro-3", "La Samaritana" e "Primavera...", opere che ho adorato (le prime due) o che mi sono piaciute molto (la terza). Dall'altro ci sono film o eccessivi o dove comunque l'ispirazione viene a mancare ad un certo punto. E qui penso, rispettivamente a "Moebius" e "L'arco". : Del primo ricordo che avevo letto la trama su Wikipedia (cosa che non faccio mai, i film li guardo spesso a scatola chiusa o solo con nozioni essenziali) perchè mi era stato segnalato come gran ca...a e non sapevo che l'avesse diretto lui. Poi, in realtà, guardandolo, non era così terribile come poteva sembrare, ma di sicuro rappresenta l'estremizzazione della violenza della sua arte, ma in generale mi pare un Kim Ki-duk lontano dai suoi standard e soprattutto dalla sua realizzazione... Perchè anche "Primavera..." e "La Samaritana" contengono punte di violenza estreme, ma hanno una poesia dietro, quel tocco di magia (emblematico soprattutto nella seconda parte di "Ferro-3", quando realismo e immaginazione si fondono in quella magia così libera dai pensieri, così fuori dal mondo che riesce a farti tremare i polsi) che Kim Ki-duk sembra aver perso...
    In tal senso credo che i primi segnali di crisi ci fossero già con "L'arco", film bello fino ad un certo punto, ma con un finale simbolico... Troppo, per i miei gusti. Non per l'idea di fondo, ma proprio nella realizzazione... La freccia, la perdità della verginità, no, mancava già il collante per tenere tutto insieme.
    Poi la crisi si è amplificata con "Time", un film confuso e pasticciato.

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    per quanto riguarda poi il dettaglio forumistico devo dire che mi era passato di mente

    quindi, come vedi, mi stai sopravvalutando un bel po'
    No beh, se l'avessi davvero indovinato in quella maniera, dopo una manciata di tentativi, mi sarei cancellato l'account. Però un po' di paura ce l'avevo, ma era tardi per modificare (ed ero anche indeciso se metterla come frase, visto che estrapolata dal contesto perde tutto il suo valore, come detto prima).

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    per la prossima non so che fare adesso non ho idee e neanche la voglia di mettermi al lavoro perchè sono davvero stanco

    vediamo domani come va la giornata lavorativa e poi vi aggiorno, in ogni caso di sicuro non se ne parlerà prima delle 16 di domani

    se poi non dovessi riuscire vi informo e se ne parlerà per la tarda serata o la mattinata di dopodomani
    Il mio suggerimento è quello di andare a nanna, per intanto. Poi, una volta riposato, ti prendi una o due giornate di "pausa" e pensi bene ad un Mister X da proporci. Dico il Mister X perchè è l'unico quiz che dobbiamo ancora fare e credo che da organizzare sia il più difficile, paradossalmente. Richiede un'elevata conoscenza dei film, di ogni dettaglio. E secondo me, tu sei la persona più indicata (insieme a Wrong) per poter condurre un quiz del genere (non che gli altri non sono qualificati, chiariamoci): non è un caso se tutti i Mister X proposti (o quasi) li abbia vinti tu, anche quando c'era ancora prescy nei paraggi.

    Ma comunque, sia quello sia, noi siamo qui e non scappiamo.



    ---------- Post Unito alle 00: 25 ----------

    Citazione Originariamente scritto da Armandillo Vedi messaggio
    Complimenti Teo manche ben condotta, complimenti a Ros e complimenti a me stesso.......perche' a quel titolo ero arrivato ma dato che io adopero o, diciamo, mi regolo con WP, il fatto che i nomi degli attori fossero in rosso mi ha indotto a rinunciare e comunque questo non vuol dire che avrei potuto anticipare Ros pero' una piccolissima soddisfazione me la sono tolta
    Grazie anche a te Arma.

    Giuro che quando ho scritto che l'attore non era famoso volevo appunto aggiungere che non aveva una sua pagina dedicata su Wikipedia. Ma poi ho preferito non segnalarlo, dandolo quasi per scontato, superfluo (nel senso, dare per scontata la possibilità che non avesse una sua voce su Wikipedia).

    Ecco, i dettagli: a volte ci si perde proprio in un bicchier d'acqua, involontariamente.

    Beh, complimenti anche a te, ti incoroniamo vincitore morale della manche.
    Ultima modifica di Lo Zio T; 05-03-15 alle 00: 35. Motivo: Va bene che l'italiano è un'opinione, ma non abusiamone...

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie