Quando le connessioni ISDN non erano ancora state soppiantate dalla banda larga quella dei dialer illegali era un'attività criminale che per anni ha gonfiato le bollette degli utenti più incauti. L'evoluzione della rete aveva tarpato le ali a pratiche del genere che adesso starebbero rispuntando mascherati da programmini in J2ME.

Alcuni ricercatori di CA Security avrebbero individuato un numero crescente di dialer di nuova generazione che, eludendo il controllo dell'utente, spediscono SMS verso numeri ad alto costo rispolverando il paradigma che li ha contraddistinti in epoca Web 1.0.

Secondo Dinesh Venkatesan di CA Security gli utenti devono sincerarsi della provenienza di file .jad eventualmente presenti nel proprio smartphone: in casi del genere l'applicazione malevola è accompagnata da un file dati .bin che contiene solitamente una lista di numeri cui mandare costosi messaggini. Una volta caricata l'applicazione questa inizia a lavorare esaurendo il credito dell'utente o aggiungendo qualche zero al conto telefonico.

Questo "vecchio - nuovo" tipo di malware è stato classificato da CA Security sotto la denominazione Java/Swapi.B. Come viene fatto notare dagli addetti ai lavori l'esplosione di smartphone sui cui può girare software di qualsiasi provenienza ha restituito linfa vitale ad una pratica che ormai si pensava appartenesse al passato. di Giorgio Pontico

Fonte: punto-informatico