Pagina 43 di 50 PrimoPrimo ... 334142434445 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 421 a 430 di 495

Discussione: A cosa sto pensando...quiz

  1. #421
    Data registrazione
    Feb 2015
    Sesso
    Uomo
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    172
    Grazie dati 
    58
    Grazie ricevuti 
    54
    Ringraziato in
    37 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz

    Se non è un oggetto comune, perché gli oggetti con cui si usa dovremmo averli più o meno tutti a casa?

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #422
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,848
    Ringraziato in
    5,688 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz

    Gli oggetti che interagiscono sono magnetici ?

  4. #423
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz



    oggetto di 10 lettere composto da 2 parole di 5 + 5 lettere.
    Una delle due parole è un verbo.
    Si usa in casa, ma ciò non toglie che si possa usare anche fuori.
    Non ha a che fare con una professione.
    Non si usa in cucina.
    Non è elettrico.
    Non è decorativo.
    Non è un copri-presa.
    Non è un fermacarte.
    Non posso dire a cosa serve perché rivelerei l'oggetto.
    I modelli più comuni sono di legno o di plastica, mai insieme, alcuni modelli vintage hanno parti di stoffa.
    Il verbo non è "porta".
    Agli uomini non dovrebbe servire, ma ciò non toglie che possano usarlo comunque.
    Non è il battipanni.
    Non si usa in bagno.
    Non ha a che fare con la cura degli animali.
    Non si usa su se stessi, si usa per qualcos'altro.
    Non ha a che fare con il cucito.
    Non trasforma nulla.
    Non è un segna-posto.
    Agli uomini non dovrebbe servire perché sono capaci di fare quello per cui si usa senza usarlo.
    È questione di abilità e non riguarda specificatamente gli uomini, uno può essere capace di farne a meno o viceversa a prescindere.
    Abilità intesa come capacità. Come essere capaci di infilare un filo in una cruna o avere bisogno del coso per farlo.
    Non si usa per fare lavoretti in casa.
    Non è oggetto comune.
    Il suo utilizzo è rivolto principalmente ai bambini.
    Non si usa in camera da letto.
    Non si acquista dal ferramenta.
    I bambini lo usano da soli proprio perché l'oggetto gli permette di fare da soli qualcosa che senza l'oggetto non riuscirebbero a fare.
    In cartoleria potrebbero anche avercelo, ma non posso assicurarlo con certezza.
    Non ci sono limiti di età, si usa finché non s'impara, oppure si comincia ad usare quando si disimpara.
    Può essere usato sia da maschi che da femmine indifferentemente.
    È molto più piccolo di un foglio A4.
    L'oggetto interagisce con altri oggetti (di un tipo in particolare).
    Non si usa per vestirsi/indossare.
    Non credo che l'oggetto stesso possa avere un fine educativo, ciò che si usa con l'oggetto potrebbe anche.
    Se si comincia da piccoli, si comincia quando si comincia a fare la cosa per cui si usa, direi minimo 5 o 6 anni.
    Non si usa per imparare a leggere e/o scrivere. (e forse nemmeno per imparare in generale, perché usando l'oggetto non fai esperienza nel farne a meno).
    Gli oggetti che si usano con questo oggetto si usano per giocare, ma non sono giocattoli.
    Non ha nulla a che fare con marionette e/o burattini.
    L'oggetto non ha tasti/pulsanti e simili, anche se una sola versione in particolare ha qualcosa che può farlo pensare. Se in plastica c'è di diversi colori, a seconda del modello, se in legno di solito mantiene il colore naturale.
    Se si tiene in mano ne basta una per tenerlo e l'altra per interagire con gli oggetti che si usano con esso, però molti modelli sono fatti apposta per essere appoggiati, e quindi basta solo la mano per interagire con gli oggetti che si usano con esso.
    Il verbo non è "conta".
    In genere si usa in sala o in spazi abitabili, quindi se lo sono camera, cucina, giardino.
    Non serve più spazio di quello che serve normalmente per usare gli altri oggetti misteriosi senza l'ausilio di quest'oggetto.
    Il verbo non è "ferma".
    Può sicuramente servire anche a persone diversamente abili che non siano abili a farne a meno.
    Gli oggetti che interagiscono hanno tutti la stessa forma, ma colori e disegni diversi.
    Gli oggetti non devono interagire in un certo prefissato ordine, ma possono farlo anche tutti insieme contemporaneamente.
    Viene venduto senza l'oggetto con cui interagisce, o almeno vedo "non incluso" dove specificato.
    I modelli più comuni vengono intorno ai 10€ prezzo più basso, modelli sofisticati anche quattro volte di più.
    È difficile dire dove si compra, ormai trovi tutto su internet o ai centri commerciali, i negozi specializzati stanno sparendo.
    I colori e i disegni degli oggetti con cui interagisce sono fondamentali per l'utilizzo di tali oggetti, a prescindere se li si usi con questo oggetto o meno.
    E come faccio a saperlo? Posso dire che molti sono abbastanza moderni, però non so se esistevano già in versione antica (nota: quelli dall'aspetto vintage non so se sono veramente antichi).
    A scuola non si può usare ciò con cui si usa l'oggetto, di conseguenza neanche l'oggetto, visto che non servirebbe a nulla.
    Lo avevo già detto, gli altri oggetti servono per giocare, e a scuola non si può giocare.
    Gli oggetti con cui si usa sono comunissimi, però di solito si usano senza l'ausilio di questo oggetto. (come usare un telefono senza segreteria).
    Gli oggetti con cui si usa non sono magnetici.

    hint: vi consiglio di concentrarvi sugli oggetti che si usano con quest'oggetto, si, al plurale. (secondo me ce li avete tutti, pur senza avere l'oggetto).
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  5. #424
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,848
    Ringraziato in
    5,688 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz

    Qual'e' il numero degli oggetti che interagiscono tenendo conto del modello che hai preso in considerazione ?

  6. #425
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz



    oggetto di 10 lettere composto da 2 parole di 5 + 5 lettere.
    Una delle due parole è un verbo.
    Si usa in casa, ma ciò non toglie che si possa usare anche fuori.
    Non ha a che fare con una professione.
    Non si usa in cucina.
    Non è elettrico.
    Non è decorativo.
    Non è un copri-presa.
    Non è un fermacarte.
    Non posso dire a cosa serve perché rivelerei l'oggetto.
    I modelli più comuni sono di legno o di plastica, mai insieme, alcuni modelli vintage hanno parti di stoffa.
    Il verbo non è "porta".
    Agli uomini non dovrebbe servire, ma ciò non toglie che possano usarlo comunque.
    Non è il battipanni.
    Non si usa in bagno.
    Non ha a che fare con la cura degli animali.
    Non si usa su se stessi, si usa per qualcos'altro.
    Non ha a che fare con il cucito.
    Non trasforma nulla.
    Non è un segna-posto.
    Agli uomini non dovrebbe servire perché sono capaci di fare quello per cui si usa senza usarlo.
    È questione di abilità e non riguarda specificatamente gli uomini, uno può essere capace di farne a meno o viceversa a prescindere.
    Abilità intesa come capacità. Come essere capaci di infilare un filo in una cruna o avere bisogno del coso per farlo.
    Non si usa per fare lavoretti in casa.
    Non è oggetto comune.
    Il suo utilizzo è rivolto principalmente ai bambini.
    Non si usa in camera da letto.
    Non si acquista dal ferramenta.
    I bambini lo usano da soli proprio perché l'oggetto gli permette di fare da soli qualcosa che senza l'oggetto non riuscirebbero a fare.
    In cartoleria potrebbero anche avercelo, ma non posso assicurarlo con certezza.
    Non ci sono limiti di età, si usa finché non s'impara, oppure si comincia ad usare quando si disimpara.
    Può essere usato sia da maschi che da femmine indifferentemente.
    È molto più piccolo di un foglio A4.
    L'oggetto interagisce con altri oggetti (di un tipo in particolare).
    Non si usa per vestirsi/indossare.
    Non credo che l'oggetto stesso possa avere un fine educativo, ciò che si usa con l'oggetto potrebbe anche.
    Se si comincia da piccoli, si comincia quando si comincia a fare la cosa per cui si usa, direi minimo 5 o 6 anni.
    Non si usa per imparare a leggere e/o scrivere. (e forse nemmeno per imparare in generale, perché usando l'oggetto non fai esperienza nel farne a meno).
    Gli oggetti che si usano con questo oggetto si usano per giocare, ma non sono giocattoli.
    Non ha nulla a che fare con marionette e/o burattini.
    L'oggetto non ha tasti/pulsanti e simili, anche se una sola versione in particolare ha qualcosa che può farlo pensare. Se in plastica c'è di diversi colori, a seconda del modello, se in legno di solito mantiene il colore naturale.
    Se si tiene in mano ne basta una per tenerlo e l'altra per interagire con gli oggetti che si usano con esso, però molti modelli sono fatti apposta per essere appoggiati, e quindi basta solo la mano per interagire con gli oggetti che si usano con esso.
    Il verbo non è "conta".
    In genere si usa in sala o in spazi abitabili, quindi se lo sono camera, cucina, giardino.
    Non serve più spazio di quello che serve normalmente per usare gli altri oggetti misteriosi senza l'ausilio di quest'oggetto.
    Il verbo non è "ferma".
    Può sicuramente servire anche a persone diversamente abili che non siano abili a farne a meno.
    Gli oggetti che interagiscono hanno tutti la stessa forma, ma colori e disegni diversi.
    Gli oggetti non devono interagire in un certo prefissato ordine, ma possono farlo anche tutti insieme contemporaneamente.
    Viene venduto senza l'oggetto con cui interagisce, o almeno vedo "non incluso" dove specificato.
    I modelli più comuni vengono intorno ai 10€ prezzo più basso, modelli sofisticati anche quattro volte di più.
    È difficile dire dove si compra, ormai trovi tutto su internet o ai centri commerciali, i negozi specializzati stanno sparendo.
    I colori e i disegni degli oggetti con cui interagisce sono fondamentali per l'utilizzo di tali oggetti, a prescindere se li si usi con questo oggetto o meno.
    E come faccio a saperlo? Posso dire che molti sono abbastanza moderni, però non so se esistevano già in versione antica (nota: quelli dall'aspetto vintage non so se sono veramente antichi).
    A scuola non si può usare ciò con cui si usa l'oggetto, di conseguenza neanche l'oggetto, visto che non servirebbe a nulla.
    Lo avevo già detto, gli altri oggetti servono per giocare, e a scuola non si può giocare.
    Gli oggetti con cui si usa sono comunissimi, però di solito si usano senza l'ausilio di questo oggetto. (come usare un telefono senza segreteria).
    Gli oggetti con cui si usa non sono magnetici.
    Non ho preso in considerazione un modello in particolare, ma almeno con 15-16 oggetti contemporaneamente possono (e devono) interagirci tutti, quelli molto grossi probabilemente anche il doppio.

    hint: vi consiglio di concentrarvi sugli oggetti che si usano con quest'oggetto, si, al plurale. (secondo me ce li avete tutti, pur senza avere l'oggetto).
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  7. #426
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,848
    Ringraziato in
    5,688 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz



    Che forma hanno gli oggetti che interagiscono ?

  8. #427
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz



    oggetto di 10 lettere composto da 2 parole di 5 + 5 lettere.
    Una delle due parole è un verbo.
    Si usa in casa, ma ciò non toglie che si possa usare anche fuori.
    Non ha a che fare con una professione.
    Non si usa in cucina.
    Non è elettrico.
    Non è decorativo.
    Non è un copri-presa.
    Non è un fermacarte.
    Non posso dire a cosa serve perché rivelerei l'oggetto.
    I modelli più comuni sono di legno o di plastica, mai insieme, alcuni modelli vintage hanno parti di stoffa.
    Il verbo non è "porta".
    Agli uomini non dovrebbe servire, ma ciò non toglie che possano usarlo comunque.
    Non è il battipanni.
    Non si usa in bagno.
    Non ha a che fare con la cura degli animali.
    Non si usa su se stessi, si usa per qualcos'altro.
    Non ha a che fare con il cucito.
    Non trasforma nulla.
    Non è un segna-posto.
    Agli uomini non dovrebbe servire perché sono capaci di fare quello per cui si usa senza usarlo.
    È questione di abilità e non riguarda specificatamente gli uomini, uno può essere capace di farne a meno o viceversa a prescindere.
    Abilità intesa come capacità. Come essere capaci di infilare un filo in una cruna o avere bisogno del coso per farlo.
    Non si usa per fare lavoretti in casa.
    Non è oggetto comune.
    Il suo utilizzo è rivolto principalmente ai bambini.
    Non si usa in camera da letto.
    Non si acquista dal ferramenta.
    I bambini lo usano da soli proprio perché l'oggetto gli permette di fare da soli qualcosa che senza l'oggetto non riuscirebbero a fare.
    In cartoleria potrebbero anche avercelo, ma non posso assicurarlo con certezza.
    Non ci sono limiti di età, si usa finché non s'impara, oppure si comincia ad usare quando si disimpara.
    Può essere usato sia da maschi che da femmine indifferentemente.
    È molto più piccolo di un foglio A4.
    L'oggetto interagisce con altri oggetti (di un tipo in particolare).
    Non si usa per vestirsi/indossare.
    Non credo che l'oggetto stesso possa avere un fine educativo, ciò che si usa con l'oggetto potrebbe anche.
    Se si comincia da piccoli, si comincia quando si comincia a fare la cosa per cui si usa, direi minimo 5 o 6 anni.
    Non si usa per imparare a leggere e/o scrivere. (e forse nemmeno per imparare in generale, perché usando l'oggetto non fai esperienza nel farne a meno).
    Gli oggetti che si usano con questo oggetto si usano per giocare, ma non sono giocattoli.
    Non ha nulla a che fare con marionette e/o burattini.
    L'oggetto non ha tasti/pulsanti e simili, anche se una sola versione in particolare ha qualcosa che può farlo pensare. Se in plastica c'è di diversi colori, a seconda del modello, se in legno di solito mantiene il colore naturale.
    Se si tiene in mano ne basta una per tenerlo e l'altra per interagire con gli oggetti che si usano con esso, però molti modelli sono fatti apposta per essere appoggiati, e quindi basta solo la mano per interagire con gli oggetti che si usano con esso.
    Il verbo non è "conta".
    In genere si usa in sala o in spazi abitabili, quindi se lo sono camera, cucina, giardino.
    Non serve più spazio di quello che serve normalmente per usare gli altri oggetti misteriosi senza l'ausilio di quest'oggetto.
    Il verbo non è "ferma".
    Può sicuramente servire anche a persone diversamente abili che non siano abili a farne a meno.
    Gli oggetti che interagiscono hanno tutti la stessa forma, ma colori e disegni diversi.
    Gli oggetti non devono interagire in un certo prefissato ordine, ma possono farlo anche tutti insieme contemporaneamente.
    Viene venduto senza l'oggetto con cui interagisce, o almeno vedo "non incluso" dove specificato.
    I modelli più comuni vengono intorno ai 10€ prezzo più basso, modelli sofisticati anche quattro volte di più.
    È difficile dire dove si compra, ormai trovi tutto su internet o ai centri commerciali, i negozi specializzati stanno sparendo.
    I colori e i disegni degli oggetti con cui interagisce sono fondamentali per l'utilizzo di tali oggetti, a prescindere se li si usi con questo oggetto o meno.
    E come faccio a saperlo? Posso dire che molti sono abbastanza moderni, però non so se esistevano già in versione antica (nota: quelli dall'aspetto vintage non so se sono veramente antichi).
    A scuola non si può usare ciò con cui si usa l'oggetto, di conseguenza neanche l'oggetto, visto che non servirebbe a nulla.
    Lo avevo già detto, gli altri oggetti servono per giocare, e a scuola non si può giocare.
    Gli oggetti con cui si usa sono comunissimi, però di solito si usano senza l'ausilio di questo oggetto. (come usare un telefono senza segreteria).
    Gli oggetti con cui si usa non sono magnetici.
    Non ho preso in considerazione un modello in particolare, ma almeno con 15-16 oggetti contemporaneamente possono (e devono) interagirci tutti, quelli molto grossi probabilemente anche il doppio.
    Gli oggetti che interagiscono sono rettangolari e sottili.

    hint: vi consiglio di concentrarvi sugli oggetti che si usano con quest'oggetto, si, al plurale. (secondo me ce li avete tutti, pur senza avere l'oggetto).
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  9. #428
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,848
    Ringraziato in
    5,688 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz

    Gli oggetti interagenti sono delle carte/figurine ?

  10. #429
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz



    oggetto di 10 lettere composto da 2 parole di 5 + 5 lettere.
    Una delle due parole è un verbo.
    Si usa in casa, ma ciò non toglie che si possa usare anche fuori.
    Non ha a che fare con una professione.
    Non si usa in cucina.
    Non è elettrico.
    Non è decorativo.
    Non è un copri-presa.
    Non è un fermacarte.
    Non posso dire a cosa serve perché rivelerei l'oggetto.
    I modelli più comuni sono di legno o di plastica, mai insieme, alcuni modelli vintage hanno parti di stoffa.
    Il verbo non è "porta".
    Agli uomini non dovrebbe servire, ma ciò non toglie che possano usarlo comunque.
    Non è il battipanni.
    Non si usa in bagno.
    Non ha a che fare con la cura degli animali.
    Non si usa su se stessi, si usa per qualcos'altro.
    Non ha a che fare con il cucito.
    Non trasforma nulla.
    Non è un segna-posto.
    Agli uomini non dovrebbe servire perché sono capaci di fare quello per cui si usa senza usarlo.
    È questione di abilità e non riguarda specificatamente gli uomini, uno può essere capace di farne a meno o viceversa a prescindere.
    Abilità intesa come capacità. Come essere capaci di infilare un filo in una cruna o avere bisogno del coso per farlo.
    Non si usa per fare lavoretti in casa.
    Non è oggetto comune.
    Il suo utilizzo è rivolto principalmente ai bambini.
    Non si usa in camera da letto.
    Non si acquista dal ferramenta.
    I bambini lo usano da soli proprio perché l'oggetto gli permette di fare da soli qualcosa che senza l'oggetto non riuscirebbero a fare.
    In cartoleria potrebbero anche avercelo, ma non posso assicurarlo con certezza.
    Non ci sono limiti di età, si usa finché non s'impara, oppure si comincia ad usare quando si disimpara.
    Può essere usato sia da maschi che da femmine indifferentemente.
    È molto più piccolo di un foglio A4.
    L'oggetto interagisce con altri oggetti (di un tipo in particolare).
    Non si usa per vestirsi/indossare.
    Non credo che l'oggetto stesso possa avere un fine educativo, ciò che si usa con l'oggetto potrebbe anche.
    Se si comincia da piccoli, si comincia quando si comincia a fare la cosa per cui si usa, direi minimo 5 o 6 anni.
    Non si usa per imparare a leggere e/o scrivere. (e forse nemmeno per imparare in generale, perché usando l'oggetto non fai esperienza nel farne a meno).
    Gli oggetti che si usano con questo oggetto si usano per giocare, ma non sono giocattoli.
    Non ha nulla a che fare con marionette e/o burattini.
    L'oggetto non ha tasti/pulsanti e simili, anche se una sola versione in particolare ha qualcosa che può farlo pensare. Se in plastica c'è di diversi colori, a seconda del modello, se in legno di solito mantiene il colore naturale.
    Se si tiene in mano ne basta una per tenerlo e l'altra per interagire con gli oggetti che si usano con esso, però molti modelli sono fatti apposta per essere appoggiati, e quindi basta solo la mano per interagire con gli oggetti che si usano con esso.
    Il verbo non è "conta".
    In genere si usa in sala o in spazi abitabili, quindi se lo sono camera, cucina, giardino.
    Non serve più spazio di quello che serve normalmente per usare gli altri oggetti misteriosi senza l'ausilio di quest'oggetto.
    Il verbo non è "ferma".
    Può sicuramente servire anche a persone diversamente abili che non siano abili a farne a meno.
    Gli oggetti che interagiscono hanno tutti la stessa forma, ma colori e disegni diversi.
    Gli oggetti non devono interagire in un certo prefissato ordine, ma possono farlo anche tutti insieme contemporaneamente.
    Viene venduto senza l'oggetto con cui interagisce, o almeno vedo "non incluso" dove specificato.
    I modelli più comuni vengono intorno ai 10€ prezzo più basso, modelli sofisticati anche quattro volte di più.
    È difficile dire dove si compra, ormai trovi tutto su internet o ai centri commerciali, i negozi specializzati stanno sparendo.
    I colori e i disegni degli oggetti con cui interagisce sono fondamentali per l'utilizzo di tali oggetti, a prescindere se li si usi con questo oggetto o meno.
    E come faccio a saperlo? Posso dire che molti sono abbastanza moderni, però non so se esistevano già in versione antica (nota: quelli dall'aspetto vintage non so se sono veramente antichi).
    A scuola non si può usare ciò con cui si usa l'oggetto, di conseguenza neanche l'oggetto, visto che non servirebbe a nulla.
    Lo avevo già detto, gli altri oggetti servono per giocare, e a scuola non si può giocare.
    Gli oggetti con cui si usa sono comunissimi, però di solito si usano senza l'ausilio di questo oggetto. (come usare un telefono senza segreteria).
    Gli oggetti con cui si usa non sono magnetici.
    Non ho preso in considerazione un modello in particolare, ma almeno con 15-16 oggetti contemporaneamente possono (e devono) interagirci tutti, quelli molto grossi probabilemente anche il doppio.
    Gli oggetti che interagiscono sono rettangolari e sottili.
    Gli oggetti interagenti sono delle carte.

    hint: vi consiglio di concentrarvi sugli oggetti che si usano con quest'oggetto, si, al plurale. (secondo me ce li avete tutti, pur senza avere l'oggetto).
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  11. #430
    Data registrazione
    Nov 2011
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    21,530
    Grazie dati 
    2,248
    Grazie ricevuti 
    2,916
    Ringraziato in
    2,053 post

    Riferimento: A cosa sto pensando...quiz

    E' un supporto per carte da gioco?

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie