Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Cominciata l'invasione via terra di Gaza

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Cominciata l'invasione via terra di Gaza

    Dopo un'alta situazione di tensione ed il fallimento delle varie trattative di pace, intraprese dal governo egiziano, Israele ha invaso via terra il territorio di Gaza per "colpire i tunnel che arrivano da Gaza fin dentro Israele",almeno così ha detto il premier israeliano, Benjamin Netanyahu.
    Le Brigate Ezzedin al-Qassam, il braccio armato di Hamas, alla notizia dell'offensiva hanno replicato, l"'invasione è "folle" e avrà "conseguenze terribili".
    Hanno anche aggiunto " Aspettavamo con ansia questa operazione di terra" a Gaza "per impartire una lezione a Israele".
    Intanto, già dall'inizio dell'operazione risulta che hanno perso la vita 246 persone e ci sono 1850 feriti.
    E' stata, invece, rispettata da entrambe le parti la tregua umanitaria di quattro ore, richiesta dalle Nazioni Unite, dopo l'uccisione di ieri di quattro bambini che giocavano sulla spiaggia di Gaza.
    Una situazione internazionale, veramente incandescente se consideriamo anche l'aereo abbattuto da un missile al confine russo-ucraino ed i 298 morti.
    Fonte

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Cominciata l'invasione via terra di Gaza

    Marx diceva che "la religione e' l'oppio dei popoli" intendendo che attraverso essa la ragione veniva oscurata in quanto conforto per menti deboli e facile rifugio dalle verita' di un mondo talvolta crudele.
    Quando poi essa viene interpretata come verita' assoluta divenendo anche regola del vivere quotidiano si distorce la realta' a tal punto di non considerare piu' l'individuo altro come tale, col suo pensiero e il suo credo, ma lo si cataloga come nemico "miscredente" e quindi da sconfiggere, da annientare.

    Nel nome del proprio credo nel passato sono state fatte carneficine, genocidi e guerre che tutt'ora proseguono e probabilmente proseguiranno.
    Purtroppo in tutto cio' e' la popolazione civile che ci rimette, da sempre e' così.

    Invasione, tregua, diplomazia non servono a scardinare quei malsani principi per cui la parola "fine" e' stata abolita in cambio della propria presunzione e arroganza.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie