Pagina 4 di 4 PrimoPrimo ... 234
Mostra risultati da 31 a 32 di 32

Discussione: Terremoto devastante, migliaia di morti ad Haiti

  1. #31
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    64
    Grazie dati 
    68
    Grazie ricevuti 
    176
    Ringraziato in
    49 post

    Riferimento: Terremoto devastante, migliaia di morti ad Haiti

    devo essere sincero: appena letta la notizia avevo lo stesso stato d'animo di vane ma le parole di marco mi sono sembrate molto convincenti.
    ciò che può far rabbia è, ovviamente, l'immagine di un cocktail bevuto a poca distanza da chi ha perso ogni cosa e non ha nemmeno acqua da bere, figuriamoci una pina colada con ombrellino...
    ma la realtà è che quotidianamente ci troviamo davanti a scene del genere seppur di minore gravità e comunque questo non impedisce di compiere gesti quotidiani fatti di sprechi e (in proporzione) eccessi.
    quando ci fu il terremoto ad assisi io ero a perugia per gli studi universitari. sebbene la gravità del dramma fu sensibilmente minore quanto alle vittime continuai la vita di sempre, fatta anche di pizze e birre ai pub. e si parla di una distanza di una 20ina di chilometri.
    personalmente ritengo, quindi, che in questi casi se c'è una spiccata sensibilità interiore ci si comporterà empaticamente evitando, ad esempio, di cercarsi divertimenti per rispetto al dramma che si è compiuto vicino a sé ma se manca questa sensibilità non è giusto pretenderla.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #32
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Terremoto devastante, migliaia di morti ad Haiti

    Il primissimo pensiero guardando, la sera, le immagini di quella tragedia e' stato: "Io sono qui, al sicuro, sto cenando, sto bevendo e di fronte a me c'e' una catastrofe immane con migliaia di morti e tantissimi che non hanno piu' nulla !!"

    Ancora con quel boccone in bocca riflettevo sulle situazioni della vita che ci costringono ad essere nostro malgrado cinici e superficiali quando non vorremmo esserlo....come ha detto Marco....uno strano atteggiamento che visto da fuori potrebbe essere interpretato per menefreghismo.

    Il peso della sensibilita' d'ognuno ne determina le reazioni che possono variare moltissimo e seconda anche di vicissitudini personali.
    Riguardo la notizia riportata da Vane e' la stessa cosa.
    Gia' nei giorni seguenti hanno parlato delle spiagge turistiche dalla parte opposta dell'isola confrontando, con immagini, il dramma dell'est e la rilassatezza della vita ad ovest senza per altro marcare il fatto come scandaloso o insensibile.
    Poi, si sa, interrompere il flusso economico derivante dal turismo, credo, sarebbe stato aggiungere fuoco alle fiamme danneggiando le entrate di quel paese ora che di risorse ne occorrono a iosa.
    La stessa cosa accadde per lo tsunami che fece stragi e dove forte fu la spinta, nonostante tutto, a ricostruire per continuare ad accogliere il turismo unico sostentamento.
    Ultima modifica di Armandillo; 20-01-10 alle 21: 41.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie