Per chi non lo conoscesse Psycho Pass è un anime per adulti di genere fantascientifico giapponese. E' la storia di un ipotetico futuro del Giappone (2112); in cui il problema della criminalità è stato risolto (in un modo che, a prima vista ricorda quello di Minority Report... ma che si rivelerà molto più fantasioso e... inquietante).

Con la sconfitta della criminalità il Giappone ha potuto dedicarsi al progresso e allo sviluppo della propria nazione; per cui in essa non esistono più fame e problemi di distribuzione del reddito. Ed il Giappone è un'eccezione rispetto al mondo che lo circonda; ancora sovrappopolato, affamato e forse in guerra.

I giapponesi sono ora un (felice?) popolo di mansueti benestanti, ormai incapaci persino di immaginare eventi nefasti o di soffrire/preoccuparsi per il prossimo e per le vicende delle nazioni vicine.

Insomma il popolo giapponese è divenuto assai simile al popolo degli Eloi (“La Macchina del tempo” di George Wells o la sua trasposizione cinematografica: “L'uomo che visse nel futuro”, di George Pal).

Eppure i più remissivi tra gli uomini (quelli a cui viene meno spontaneo l'uso della violenza, perché abituati ad usare la testa e non le mani) costituiscono il vero pericolo, la vera minaccia all'ordine costituito, perché lo Psycho Pass apparentemente non riesce a valutarli come minacciosi, neanche quando compiono efferati omicidi.

Prima uno, poi due poi tre... poi quarantasette “agnellini” metteranno i denti (figurativamente) e metteranno in crisi (realmente) l'ordine sociale. Ma scopriremo che l'ordine sociale troverà il modo, in questo male e tramite esso, di inventarsi la “cura” per l'auto-preservazione...

Ed è qui che finisce la prima serie... Cosa accadrà nella seconda? Che ne è stato di Kōgami? Che ne è stato di Shūsei Kagari ?

E Akane Tsunemori? Ora che sa, si manterrà pura e obiettiva o andrà incontro al destino di Shōgo Makishima ?

Lo sapremo presto perché è confermato: il serial web/televisivo Psycho Pass, malgrado le speranze di Kōgami, di non rivivere più qualcosa di simile all'allucinante incubo che è stata la sua vita nella prima serie, avrà un sequel.

La seconda stagione di Psycho Pass durerà 11 episodi e sarà visibile in anteprima settimanalmente su PopcornTV (in lingua originale ma, come la prima serie, con sottotitoli in italiano). La data prevista per il rilascio della seconda stagione è fine 2014. E conto che Carlo Freccero ce la presenterà (tradotta e doppiata) nella successiva stagione di Rai4.

Ma il vero scoop è che, dopo la seconda serie, la conclusione dell'intera saga sarà un film! Un colossal (animato) che verrà presentato nelle sale Giapponesi (e speriamo anche italiane) nei primi mesi del 2015.

Che dire... io già bramo... a tutti: Buona Visione.

.