Pagina 39 di 50 PrimoPrimo ... 29373839404149 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 381 a 390 di 492

Discussione: Films in TV (Archiviato)

  1. #381
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Films in TV

    Comprendo il tuo parere ma non solo non concordo, penso proprio che non c'entri con quello che intendevo io !
    Lì c'era da salvare la propria vita in una lotta, non voluta, per la sopravvivenza.
    Ripeto, se gli episodi sono avvenuti veramente, penso che l'atto pietoso di sopprimere la vita del proprio padre ferito gravemente che implora di morire in fretta non si possa accumunare ad un sentimento di indifferenza solo perche' quello era un mestiere o una passione a rischio !
    Stessa cosa e' il comportamento di uno di loro che avviandosi alla morte preferisce lasciare l'attrezzatura ai compagni defilandosi per non essere rintracciato in quanto avrebbe solo frenato o ostacolato la via verso una ipotetica salvezza.

    Insomma quello che voglio dire e' che il regista ha inteso proporre l'essere umano e i suoi contraddittori sentimenti di fronte all'ipotesi piu' dura che era quella di poter contare solo sulle proprie forze in una situazione al limite.
    Nel caso di minatori bloccati alla pari di quelli del film, noi non lo sappiamo, ma probabilmente la sostanza sarebbe senz'altro stata paragonabile

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #382
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,629
    Grazie dati 
    11,544
    Grazie ricevuti 
    13,953
    Ringraziato in
    7,448 post

    Riferimento: Films in TV

    ciao

    non ho visto il film di cui parlate ma voglio partire da questa frase di wrong per dire due parole sulla discussione che ne è scaturita

    Citazione Originariamente scritto da wrongway Vedi messaggio
    il Christopher McCandless di "Into the Wild" fosse un mentecatto...
    mi ricordo che ai tempi del P2P discutemmo molto su questo film, in particolare con e.go, grande cinefilo con cui, ai tempi, si era creato un bel rapporto di sincera amicizia forummistica

    la sua posizione su McCandless era molto vicina a quella di wrong e, partendo da questo, lui finiva per smontare tutto il valore del film ritenendolo ruffiano e poco credibile perchè le azioni del protagonista sono insensate e ingiustificabili

    io, invece, non ero affatto d'accordo, ero e sono un grande estimatore del film di Penn

    avrà pure le sue "ruffianerie" ma è girato egregiamente, ha delle immagini splendide, personaggi intensi, musiche straordinarie, grandi interpretazioni (ho trovato "tollerabile" persino la Kristen Stewart ) ed un sottotesto politico acre che fa tanto "contro-cultura" 2.0

    ne discutemmo tanto con e.go, anche se, alla fine, ognuno rimase sulle sue posizioni

    io, che generalmente come estrazione e forma mentis sono un moderato, tollerante e dubitativo (nel senso che cerco sempre di evitare i preconcetti ed i "dogmi" nel formulare un giudizio), ritengo che la breve parabola di vita di McCandless non sia certo da santificare, nè da eleggere a modello e che parole come "eroe" (che alcuni gli hanno voluto attribuire) siano del tutto fuori luogo. Però mi sento di dire che la sua forma estrema (e magari inconcludente) di ribellione sia un chiaro simbolo di quel disagio giovanile di una generazione "fortunata", nata in un'epoca e in una parte di mondo (l'occidente capitalistico) dove "c'è tutto" e bisogna essere felici per forza. E' evidente che non è così perchè il benessere ed il materialismo non sono certo la risposta ai veri bisogni dell'uomo, come è certo che l'essere umano, per definizione, ha bisogno delle difficoltà per crescere, per diventare uomo (o donna) e solo in quelle riesce a trovare la forza per tirar fuori il meglio di sè.

    Non dico certo che "si stava meglio quando si stava peggio" perchè sarebbe troppo banale però è chiaro che il consumismo e la "cultura" di massa hanno fatto danni enormi alle nuove generazioni, annichilendole e mortificandone ideali e veri bisogni. In questo senso la ribellione di McCandless è emblematica (e infatti molti giovani si sono identificati creando l'alone di "eroismo"), come è evidente che le sue azioni "senza senso", il suo inarrestabile "cupio dissolvi" siano state una sorta di punizione nei confronti dei genitori che, dal suo punto di vista, non l'hanno saputo amare per come lui avrebbe voluto. Io sono un genitore da 8 anni (ormai son passato dall'altra parte ) e solo adesso capisco quanto sia difficile questo "mestiere" per cui non intendo dire che l'estremismo di McCandless fosse giusto: è sempre facile dar la colpa ad altri delle proprie debolezze

    però non si può negare e non vedere il disagio dei giovani e, a volte, ci vogliono gesti estremi per svegliare le coscienze

    comunque con questo non voglio certo giustificare l'atteggiamento dei numerosi "bamboccioni" sfaticati che usano questo come alibi per lamentarsi tutto il giorno e non combinare nulla, pretendendo di essere mantenuti e di divertirsi a spese dei genitori. Come sempre la linea di demarcazione tra due estremi è sottile e bisogna stare attenti a non sconfinare


    per quanto riguarda il discorso del patos e dell'immedesimazione in un film credo che questo vada al di là della propria opinione sul film stesso, e anche sulla plausibilità o sulla legittimità di ciò che vi accade

    è soprattutto una questione di sensibilità rispetto a quella tematica. Immagino che per chi soffre di "claustrofobia" (o ha comunque un certo timore dei luoghi angusti), una storia di grotte sia patos garantito. Arma, hai visto l'horror The descent ? le ambientazioni sono quelle, non è niente di memorabile ma lo ritengo sopra la media del genere e una visione la può meritare

    magari non ho risposto esattamente alle domande di Arma, ho divagato un po' ma mi andava di essere dei vostri

    Ultima modifica di Strider; 10-05-15 alle 18: 57.
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  4. #383
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Films in TV

    Ros

    Non so cosa pensare magari ho interpretato male il commento di Wrong ma così com'e', per fare un paragone, e' come se io dicessi che un film come Apocalypse Now non mi coinvolge perche' sono contrario alla guerra
    The Descent l'ho visto ma a parte l'ambientazione claustrofobica non mi ha coinvolto come Sanctum perche' il fatto stesso di legarsi alla realta' mi ha costretto ad immaginare quelle situazioni quasi come se le avessi vissute io !
    Altro discorso e' se alla pellicola sono stati aggiunti fatti non accaduti o se, come immagino non sia raro che avvenga, abbiano calcato la mano drammatizzando cio' che non era.

    Non vorrei pero' far pensare che il fatto che l'ambientazione fosse claustrofobica mi ha reso piu' recettivo perche' anche film, per esempio, sullo sbarco in Normandia o sul processo di Norimberga, quindi di fatti realmente accaduti, hanno a suo tempo alla pari suscitato in me sentimenti molto cocenti costringendomi a calarmi per quanto possibile nei panni dei protagonisti


  5. #384
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    710 Avalon Ave. Wonderland M31
    Messaggi
    5,968
    Grazie dati 
    6,177
    Grazie ricevuti 
    5,870
    Ringraziato in
    3,006 post

    Riferimento: Films in TV

    Citazione Originariamente scritto da Arma
    Lì c'era da salvare la propria vita in una lotta, non voluta, per la sopravvivenza.
    a sto punto mi sono andato a leggere tutta la trama sulla wiki inglese (per quel che possa essere sicuro che sia corretta non avendolo visto ) nonché qualche recensione, e i seguenti toni sarcastici, mi fanno proprio propendere per "l'essersela andata a cercare":

    They are combining dangerous climbing with risky diving, and it’s a good question why an inexperienced girlfriend was allowed to come along. [1]
    Of course, things go bad when a massive storm that was supposed to be two days away suddenly hits (apparently no member of the team has the ability to accurately read a weather report). [2]
    il che mi porta ad essere ancora più cinico con una frase fatta del tipo "Chi è causa del suo mal pianga se stesso" (vale a dire che in un caso del genere nella realtà ci sarebbe stato da incavolarsi parecchio, se mai vi fossero stati dei soccorritori che avessero perso la propria vita per salvare dei simili sprovveduti )

    di salvataggi "toccanti" che cascano a fagiuolo ci stanno quelli de "La bambina nel pozzo" (che ogni tanto ripassa su "Fuori orario") ove bianchi e neri mettono da parte gli odi razziali per coalizzarsi, e quelli della popolazione thailandese nei riguardi delle vittime dello tsunami in "The Impossible" (ma questo imho non arriva alla sufficienza per diversi altri motivi...)

    su "Into the Wild" mi son perso la discussione sul p2p: quando l'hanno trasmesso gli ho dato 7 ...a reggere il film c'è tutta la messinscena (le spettacolari immagini naturalistiche che neanche il "National Geographic" ) ma a tirar giù la media poi ci pensa la considerazione che ho del personaggio...

  6. #385
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    710 Avalon Ave. Wonderland M31
    Messaggi
    5,968
    Grazie dati 
    6,177
    Grazie ricevuti 
    5,870
    Ringraziato in
    3,006 post

    Riferimento: Films in TV

    ...ed ora ecco le segnalazioni del weekend

    vi ricordo che:

    - ciascuno poi è libero sia di aggiungere le proprie segnalazioni, sia di commentare quanto è stato segnalato o si è visto

    - la giornata televisiva s'intende con inizio alle 00:00 (ovvero alla mezzanotte) e termine alle 23:59

    - gli orari indicati dai palinsesti vanno presi col beneficio d'inventario, quindi per precauzione è sempre meglio far iniziare e terminare la registrazione con dei buoni margini di "sicurezza", e comunque ricontrollate ogni giorno le guide tv tramite il televideo e/o il web

    - il bollino rosso () indica un film la cui visione è consigliata al solo pubblico adulto

    - in "Cut/uncut" ho segnalato quei films che hanno subito severi tagli da parte o del distributore, o del censore, o da chi li trasmette

    - in "Altri films..." ho messo quei titoli che non consiglierei personalmente, ma che comunque potrebbero essere d'interesse per molti

    Sabato 16 maggio

    ore 00:00 - 02:00 - Vero Capri - Non entrate in quel collegio (The House on Sorority Row) (USA, 1983) ()
    di Mark Rosman con Kate McNeil e Eileen Davidson (Horror, Thriller) (Rec.: vedasi Venerdì 13 febbraio ore 23:50)
    Voto: 7-

    ore 00:44 - 02:43 - Rete 4 - Psycho (USA, 1998)
    di Gus Van Sant con Vince Vaughn e Anne Heche (Thriller, Horror) (Rec.: vedasi Domenica 20 luglio 2014 ore 00:04)
    Voto: 7½



    ore 07:20 - 09:00 - Rai 3 - La figlia del capitano (Ita, 1947)
    di Mario Camerini con Irasema Dilián, Amedeo Nazzari, e Vittorio Gassman (Dramma romantico, Avventura) (Rec.: 1)
    Maria Ivanovna. Voto: 7+

    ore 08:20 - 10:10 - Rai Movie - L'asso nella manica (Ace in the Hole) (USA, 1951)
    di Billy Wilder con Kirk Douglas (Drammatico) (Rec.: vedasi Sabato 11 gennaio 2014 ore 10:05)
    Voto: 9½

    ore 09:50 - 11:35 - Rai 5 - In nome della legge (Ita, 1949)
    di Pietro Germi con Massimo Girotti (Drammatico, Poliziesco) (Rec.: vedasi Lunedì 11 maggio ore 10:14)

    ore 14:18 - 15:06 - Rai Storia - Il delitto Notarbartolo (Ita, 1979)
    di Alberto Negrin con Ivo Garrani (Drammatico) (Rec.: vedasi Lunedì 11 maggio ore 00:54)
    È la prima di tre parti.

    ore 15:30 - 17:30 - Rai Movie - Vacanze romane (Roman Holiday) (USA, 1953)
    di William Wyler con Gregory Peck e Audrey Hepburn (Commedia romantica) (Rec.: vedasi Domenica 12 gennaio 2014 ore 17:20)
    Voto: 8+

    ore 15:50 - 17:30 - TV2000 - Gardenia blu (The Blue Gardenia) (USA, 1953)
    di Fritz Lang con Anne Baxter e Richard Conte (Noir, Drammatico, Thriller) (Rec.: vedasi Venerdì 15 maggio ore 21:05)

    ore 16:10 - 18:45 - laeffe - La vie en rose (La Môme) (Fra/UK/CZE, 2007)
    di Olivier Dahan con Marion Cotillard (Biografico, Drammatico) (Rec.: vedasi Venerdì 28 febbraio 2014 ore 02:35)

    ore 17:01 - 17:31 - Rai Storia - I recuperanti (Ita, 1970)
    di Ermanno Olmi con Antonio Lunardi e Andreino Carli (Drammatico) (Rec.: vedasi Martedì 11 marzo 2014 ore 02:15)
    Trasmettendone solo mezz'ora è probabile che lo abbiano diviso in 3 parti di cui questa è la prima.



    ore 21:00 - 22:46 - Iris - Gallo cedrone (Ita, 1998)
    di e con Carlo Verdone (Commedia) (Rec.: 1)
    Armando Feroci. Voto: 7-



    ore 21:10 - 23:20 - MTV - 28 giorni dopo (28 Days Later) (UK, 2002)
    di Danny Boyle con Cillian Murphy (Fantascienza, Horror) (Rec.: 1/2/3/4/5/6)
    British zombies. Voto: 7-

    ore 22:55 - 00:20 - laeffe - Femen - L'Ucraina non è in vendita (Ukraine Is Not a Brothel) (Aus/Ukr, 2013) ()
    di Kitty Green (Documentario) (Rec.: vedasi Mercoledì 13 maggio ore 21:55)

    ore 23:10 - 01:55 - Rai Movie - Il grande paese (The Big Country) (USA, 1958)
    di William Wyler con Gregory Peck (Dramma romantico, Western) (Rec.: vedasi Lunedì 8 dicembre 2014 ore 21:15)
    Voto: 8

    "Cut/uncut"

    ore 03:30 - 05:25 - laeffe - Giovanna d'Arco - Parte II: Le prigioni (Jeanne la Pucelle II - Les prisons) (Fra, 1994)
    di Jacques Rivette con Sandrine Bonnaire (Biografico, Drammatico) (Rec.: vedasi Domenica 12 gennaio 2014 ore 22:00)
    Riduzione nostrana cui mancano circa 50 minuti rispetto l'originale. Voto: 8½ (ad entrambe le versioni)

    "Altri films..."

    ore 11:26 - 13:45 - Iris - Highlander - L'ultimo immortale (Highlander) (UK, 1986)
    di Russell Mulcahy con Christopher Lambert e Sean Connery (Avventura, Fantasy) (Rec.: vedasi Giovedì 2 aprile in "Altri films...")

    ore 19:25 - 21:10 - Italia 1 - Space Jam (USA, 1996)
    di Joe Pytka con Michael Jordan (Animazione, Commedia, Avventura, Fantascienza, Sportivo) (Rec.: vedasi Sabato 7 giugno 2014 in "Altri films...")

    ore 21:10 - 23:55 - Italia 1 - Harry Potter e la pietra filosofale (Harry Potter and the Sorcerer's Stone) (UK/USA, 2001)
    di Chris Columbus con Daniel Radcliffe (Fantasy, Avventura) (Rec.: vedasi Sabato 25 gennaio 2014 in "Altri films...")

    Domenica 17 maggio

    ore 00:20 - 02:10 - laeffe - We Are the Best! (Vi är bäst!) (Swe/Den, 2013)
    di Lukas Moodysson con Mira Barkhammar, Mira Grosin, e Liv LeMoyne (Drammatico, Musicale) (Rec.: vedasi Giovedì 14 maggio ore 21:05)

    ore 01:44 - 02:38 - Rai Storia - Il delitto Notarbartolo (Ita, 1979)
    di Alberto Negrin con Ivo Garrani (Drammatico) (Rec.: vedasi Lunedì 11 maggio ore 00:54)
    È la seconda di tre parti.

    ore 02:00 - 03:35 - Rai Movie - L'uccello dalle piume di cristallo (Ita/Ger, 1970) ()
    di Dario Argento con Tony Musante (Giallo, Thriller, Horror) (Rec.: vedasi Venerdì 14 marzo 2014 ore 01:55)
    Voto: 8-

    ore 03:05 - 04:50 - Rai 4 - La zona morta (The Dead Zone) (USA, 1983)
    di David Cronenberg con Christopher Walken (Drammatico, Thriller, Horror) (Rec.: vedasi Venerdì 14 marzo 2014 ore 21:10)
    Voto: 7-

    ore 03:27 - 04:50 - Rete 4 - Napoli spara! (Ita, 1977) ()
    di Mario Caiano con Leonard Mann e Henry Silva (Poliziottesco, Azione) (Rec.: vedasi Giovedì 23 ottobre 2014 ore 02:34)
    Voto: 7-

    ore 05:10 - 06:30 - Rai 2 - L'arrivo di Wang (Ita, 2011)
    dei Manetti Bros. con Ennio Fantastichini (Fantascienza, Thriller) (Rec.: vedasi Martedì 22 aprile 2014 ore 00:50)
    Voto: 7-

    ore 07:30 - 08:25 - Rai 5 - La guerra dei vulcani (Ita, 2012)
    di Francesco Patierno (Documentario) (Rec.: vedasi Domenica 4 gennaio ore 03:40)

    ore 10:10 - 11:40 - Rai Movie - Un turco napoletano (Ita, 1953)
    di Mario Mattòli con Totò (Commedia) (Rec.: vedasi Mercoledì 20 agosto 2014 ore 10:25)
    Voto: 7

    ore 12:15 - 13:50 - Rai Movie - Navigator (Flight of the Navigator) (USA/Nor, 1986)
    di Randal Kleiser con Joey Cramer (Fantascienza, Avventura) (Rec.: vedasi Sabato 19 aprile 2014 ore 12:35)
    Voto: 7-

    ore 14:01 - 16:15 - Canale 5 - Scrivimi una canzone (Music and Lyrics) (USA, 2007)
    di Marc Lawrence con Hugh Grant e Drew Barrymore (Commedia romantica, Musicale) (Rec.: vedasi Mercoledì 7 gennaio ore 23:11)
    Voto: 7

    ore 14:17 - 15:10 - Rai Storia - Il delitto Notarbartolo (Ita, 1979)
    di Alberto Negrin con Ivo Garrani (Drammatico) (Rec.: vedasi Lunedì 11 maggio ore 00:54)
    È la seconda di tre parti.



    ore 15:22 - 18:55 - Rete 4 - Quo Vadis (USA, 1951)
    di Mervyn LeRoy con Robert Taylor e Deborah Kerr (Dramma romantico, Epico) (Rec.: 1/2)
    Marco e Licia. Voto: 8-

    ore 16:00 - 17:50 - laeffe - We Are the Best! (Vi är bäst!) (Swe/Den, 2013)
    di Lukas Moodysson con Mira Barkhammar, Mira Grosin, e Liv LeMoyne (Drammatico, Musicale) (Rec.: vedasi Giovedì 14 maggio ore 21:05)

    ore 16:35 - 19:03 - Iris - La giuria (Runaway Jury) (USA, 2003)
    di Gary Fleder con John Cusack, Rachel Weisz, Gene Hackman, e Dustin Hoffman (Thriller, Drammatico) (Rec.: vedasi Domenica 30 marzo 2014 ore 23:17)
    Voto: 7-

    ore 17:52 - 19:06 - Rai Storia - In fabbrica (Ita, 2007)
    di Francesca Comencini (Documentario) (Rec.: vedasi Venerdì 25 aprile 2014 ore 21:15)
    Voto: 7-

    ore 19:25 - 21:15 - Rai Movie - Totò, Peppino e la... malafemmina (Ita, 1956)
    di Camillo Mastrocinque con Totò e Peppino De Filippo (Commedia) (Rec.: vedasi Domenica 9 febbraio 2014 ore 09:20)
    Voto: 8½



    ore 21:00 - 22:46 - Iris - Thank You for Smoking (USA, 2005)
    di Jason Reitman con Aaron Eckhart (Commedia drammatica) (Rec.: 1/2/3/4/5/6)
    Il lobbista. Voto: 7

    ore 21:15 - 23:52 - Rete 4 - The Jackal (USA/UK/Fra/Ger/Jap, 1997)
    di Michael Caton-Jones con Bruce Willis e Richard Gere (Thriller, Azione) (Rec.: vedasi Venerdì 27 giugno 2014 ore 21:15)
    Voto: 7

    ore 22:46 - 00:46 - Iris - Prossima fermata: paradiso (Defending Your Life) (USA, 1991)
    di e con Albert Brooks (Commedia romantica drammatica, Fantasy) (Rec.: vedasi Domenica 3 maggio ore 21:00)
    Voto: 7

    ore 23:00 - 01:35 - laeffe - La vie en rose (La Môme) (Fra/UK/CZE, 2007)
    di Olivier Dahan con Marion Cotillard (Biografico, Drammatico) (Rec.: vedasi Venerdì 28 febbraio 2014 ore 02:35)



    ore 23:10 - 01:10 - LA7 - Inserzione pericolosa (Single White Female) (USA, 1992) ()
    di Barbet Schroeder con Bridget Fonda e Jennifer Jason Leigh (Thriller, Drammatico) (Rec.: 1)
    La coinquilina. Voto: 7

    ore 23:15 - 00:50 - Rai 5 - Offside (IRN, 2006)
    di Jafar Panahi con Sima Mobarak-Shahi, Shayesteh Irani, e Ayda Sadeqi (Commedia drammatica, Sportivo) (Rec.: vedasi Martedì 12 maggio ore 21:19)



    ore 23:52 - 02:05 - Rete 4 - Mission: Impossible (USA, 1996)
    di Brian De Palma con Tom Cruise (Thriller, Azione, Avventura) (Rec.: 1/2/3/4)
    Ethan: Hunt. Voto: 8-

  7. #386
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,629
    Grazie dati 
    11,544
    Grazie ricevuti 
    13,953
    Ringraziato in
    7,448 post

    Riferimento: Films in TV

    finalmente ho avuto modo di vedere la "famigerata" versione director's cut di Nympomaniac di quel diavolo di un Lars

    per quanto riguarda il capitolo 1 c'è poca roba in più: diverse scene di sesso esplicito ("porno") che erano state scorciate, eliminando i dettagli, e qualche nuovo dialogo tra Joe e Seligman. Nulla di che, insomma.

    Invece nel capitolo 2 la storia è ben diversa, ci sono circa 50 minuti aggiuntivi tra cui ancora molto sesso esplicito, dialoghi vari anche molto filosofici, una bella scena tra Joe e suo padre relativa all'anima degli alberi e, soprattutto, la sequenza più forte e controversa dell'intero film

    metto sotto spoiler ove mai qualcuno non volesse rovinarsi la "sorpresa" (io non ne sapevo niente e son rimasto di sasso) e magari anche le persone particolarmente sensibili farebbe meglio ad evitare ...

     

    viene mostrato, senza risparmiare alcun dettaglio, un aborto che Joe effettua da sola, in casa, su se stessa, utilizzando strumenti improvvisati, adattati per l'occasione. E' ovviamente roba per stomaci fortissimi, tra l'altro in un film già estremo e disturbante sia nelle tematiche che in diverse scene. Io, che sono cresciuto con i super splatter del cinema di genere italiano, sono stato alquanto scosso dalla scena, soprattutto per certe descrizioni mediche che mi hanno turbato non poco.

    Come al solito Lars von Trier si conferma un maestro della provocazione e qui supera se stesso, riuscendo a giustificare la sequenza appena detta con un impianto ideologico notevole, che verte su un tema tanto scomodo quanto assolutamente vero: prima di poter esprimere un giudizio, prima di assumere una posizione ideologica netta su una tematica scottante, bisogna conoscere (anche nei dettagli, purtroppo) ciò di cui si parla. Per quanto molto turbato la mia considerazione ed ammirazione verso questo regista (già altissima), il suo rigore, il suo coraggio (magari non condivisibile ma indiscutibile), la sua sottile perfidia provocatoria, è cresciuta ulteriormente.


    che dire ? ovviamente è un film tosto, difficile da consigliare ai non cinefili (e direi meno che mai al pubblico femminile), ma riconfermo il giudizio entusiastico che già diedi ai tempi della visione cinematografica:

    è un'opera potente, geniale, magmatica, indimenticabile, che mescola insieme abilmente suggestioni di ogni tipo: sacro e profano, cultura e libidine, poetico e blasfemo, tocca profondamente la psiche, i sensi, la pancia, suggerendo una miriade di riflessioni alte e provocatorie, tutte molto lucide, problematiche e scomode, secondo i canoni dell'autore. E' sicuramente il manifesto di tutto il suo cinema

    e, credo, che la cosa più geniale, più paradossale, sia che un regista che ha costruito la sua carriera partendo da un "dogma" si diverta impunemente a distruggere qualunque dogmatismo, qualunque preconcetto (anche quelli più dolorosi e "indiscutibili") con un atteggiamento di dubbio iperbolico, tanto estremo quanto sottile. Probabilmente è questa la sua massima provocazione.

    c'è qualcuno che ha avuto modo di vedere questa director's cut ?


    volevo scrivere questo post nel CineQuiz ma poi ho preferito farlo qui perchè, anche se questo film non passerà mai in TV (per ovvi motivi), credo che sia un argomento di nicchia, che magari interessa poco ai partecipanti del gioco
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  8. #387
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Films in TV

    Citazione Originariamente scritto da wrongway Vedi messaggio
    a sto punto mi sono andato a leggere tutta la trama sulla wiki inglese (per quel che possa essere sicuro che sia corretta non avendolo visto ) nonché qualche recensione, e i seguenti toni sarcastici, mi fanno proprio propendere per "l'essersela andata a cercare":





    il che mi porta ad essere ancora più cinico con una frase fatta del tipo "Chi è causa del suo mal pianga se stesso" (vale a dire che in un caso del genere nella realtà ci sarebbe stato da incavolarsi parecchio, se mai vi fossero stati dei soccorritori che avessero perso la propria vita per salvare dei simili sprovveduti )
    Boh......certamente sono io duro di comprendonio ma non capisco cosa c'entri "l'essersela andata a cercare" con il giudizio sul film.
    Mentre lo guardavo il pensiero relativo al meteo sfuggito di mano o ai rapporti contrastanti tra padre e figlio o ancora ai singoli casi di erronea valutazione della situazione c'e' stato, ma non poteva influire a tal punto da cancellare decisioni, atti e comportamenti legati solo alla pura sopravvivenza in un ambiente ostile e parzialmente sconosciuto !


  9. #388
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    710 Avalon Ave. Wonderland M31
    Messaggi
    5,968
    Grazie dati 
    6,177
    Grazie ricevuti 
    5,870
    Ringraziato in
    3,006 post

    Riferimento: Films in TV

    il giudizio sul film non avendolo visto ovviamente non posso darlo:

    però basandomi su quanto letto non potrei prescindere da come ci si sia arrivati a quella situazione di emergenza

    - dando per scontato che la vita è quanto di più prezioso uno possieda, il perderla lo posso definire "accettabile" per salvare quella di qualcun altro (chiunque fosse in pericolo andrebbe salvato indipendentemente da chi sia, cos'abbia fatto, etc.) oppure al limite per difendere un ideale/un diritto

    - il tabaccaio, il benzinaio, il tassista, il cassiere di banca, il gioielliere, quando si alzano al mattino non è che si augurano che qualcuno li rapini per provare un "botto di adrenalina": o sperano che non accada mai, o cercano di non pensarci

    - chi si butta col paracadute sa che può lasciarci le penne, ma "lo sfangarla" fa parte del "pacchetto emozione" (lo stesso lo si può dire per chi come uno stuntman lo fa per professione e non per semplice diletto)

    - quando sento che hanno salvato un gruppo di speleologi che era rimasto intrappolato, tra me e me tiro un respiro di sollievo, e poi spero che nessuno di quelli che ha partecipato al salvataggio abbia mai rischiato di perdere la vita per tirarli fuori... perché sarebbe come se ci fosse il divieto di balneazione e uno anziché perdere l'equilibrio e cadere in acqua, scientemente si tuffasse per sfidare la morte, e poi chi lo salvasse perdesse la vita per portarlo a riva

    insomma, alla fin della fiera io non riuscirei a provare del trasporto per chi sa che quello che sta facendo può mettere a repentaglio la propria vita

    ho citato "The Impossible": lì all'improvviso vengono travolti dall'onda e madre e figlio fanno i numeri per cercare di soccorrersi a vicenda... quella sicuramente invece è una situazione che mi coinvolge emotivamente

    per quel che riguarda il Maestro danese sapendo già in principio che c'era una versione "uncut" (e lo spoiler l'ho aperto comunque, immaginando cosa ci fosse sotto ) mi son detto che avrei aspettato che uscisse quella su dvd per vederla: mo' si tratta di trovare l'occasione (ovvero disponibilità della casa, quindi nessuno in torno che "scassasse las balotas" )

    Ultima modifica di wrongway; 11-05-15 alle 14: 47. Motivo: solita dislessia...

  10. #389
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,629
    Grazie dati 
    11,544
    Grazie ricevuti 
    13,953
    Ringraziato in
    7,448 post

    Riferimento: Films in TV

    Citazione Originariamente scritto da wrongway Vedi messaggio
    per quel che riguarda il Maestro danese sapendo già in principio che c'era una versione "uncut" (e lo spoiler l'ho aperto comunque, immaginando cosa ci fosse sotto ) mi son detto che avrei aspettato che uscisse quella su dvd per vederla: mo' si tratta di trovare l'occasione (ovvero disponibilità della casa, quindi nessuno in torno che "scassasse las balotas" )

    come ti capisco

    io avevo da un pezzo la versione "uncut" disponibile ma non osavo vederla, neanche a notte tarda, per ovvi motivi

    ne ho approfittato nella giornata di sabato in cui son rimasto tutto solo e mi sono sparato 5 ore e mezza di Lars von Trier che sono comunque toste anche per un fan come me

    di quella scena shock (che ho messo sotto spoiler) non sapevo nulla perchè avevo rifiutato di leggere commenti e poi, a dire il vero, non mi pare che se ne sia parlato con l'enfasi che di solito accompagna i "movimenti" del Lars

    una cosa bella, per chi conosce la personalità del regista (o almeno ciò che ne traspare dalle sue pubbliche esternazioni), è vedere come tutti i relativi tasselli combacino negli elementi di questo film che è davvero una summa del suo pensiero, della sua arte, delle sue ossessioni e delle sue provocazioni. Tra i dialoghi che erano stati tagliati nella versione cinematografica (e che qui ovviamente è stato recuperato) ce n'è persino uno in cui Joe sembra tracciare le "difese" dei grandi dittatori della storia (Hitler), riprendendo la famosa frase del regista che gli causò gli strali di mezzo mondo

    si può essere d'accordo o meno, può piacere o risultare detestabile, ma lo spirito dubitativo del regista, la sua rilettura problematica ed arguta dei "dogmi" e dei "tabù" è ammirevole, ed è un segno di grande intelligenza che non può lasciare indifferenti

    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  11. #390
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    710 Avalon Ave. Wonderland M31
    Messaggi
    5,968
    Grazie dati 
    6,177
    Grazie ricevuti 
    5,870
    Ringraziato in
    3,006 post

    Riferimento: Films in TV

    Citazione Originariamente scritto da Stridy
    come ti capisco
    tu pensa che ancora oggi mi rinfacciano la proiezione di "Arancia meccanica" che feci una ventina d'anni fa... se la sono legata al dito
    Citazione Originariamente scritto da Stridy
    di quella scena shock (che ho messo sotto spoiler) non sapevo nulla perchè avevo rifiutato di leggere commenti e poi, a dire il vero, non mi pare che se ne sia parlato con l'enfasi che di solito accompagna i "movimenti" del Lars
    purtoppo mi è capitato di trovare spoilers anche dove non avrei mai pensato di trovarli

    quest'anno sto facendo una fatica della malora per non sapere in anticipo che cosa succederà a "Uomini e donne" e ad "Amici"

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie