Pagina 176 di 446 PrimoPrimo ... 76126166174175176177178186226276 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1,751 a 1,760 di 4457

Discussione: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

  1. #1751
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    4)Diabolique ?

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #1752
    Data registrazione
    Nov 2012
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,881
    Grazie dati 
    1,683
    Grazie ricevuti 
    2,834
    Ringraziato in
    1,555 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    4) Payback - La rivincita di Porter

  4. #1753
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,640
    Grazie dati 
    11,557
    Grazie ricevuti 
    13,963
    Ringraziato in
    7,454 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    Shiny ... furbacchione "leggendario"


    1975: occhi bianchi sul pianeta Terra
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  5. #1754
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    abbiamo chiuso?

    5)The Vanishing - Scomparsa

  6. #1755
    Data registrazione
    Nov 2012
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,881
    Grazie dati 
    1,683
    Grazie ricevuti 
    2,834
    Ringraziato in
    1,555 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    Citazione Originariamente scritto da keyser_soze60 Vedi messaggio
    abbiamo chiuso?
    credo proprio di si

    pausa

  7. #1756
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    Immagine ridotta


    La manche finita a tra poco per la proclamazione

    Intanto vi lascio una "chiave" che avevo pensato di usare come aiuto, poi mi son reso conto che troppo d'aiuto non era

     

    Immagine ridotta

    Immagine ridotta

    Immagine ridotta

    Immagine ridotta

    Immagine ridotta






    ---------- Post Unito alle 13: 09 ----------

    Dunque arrivato il momento di proclamare il vincitore di questa manche breve, anche se non era pensata per durare molto a lungo.

    Ha indovinato al Tentativo N71 aggiudicandosi cos 33 punti


     
    STRIDER

    al quale sono bastati pochi fotogrammi e un singolo gruppo di aiuti per riconoscere

     


    (The Omega Man, 1971, regia di Boris Sagal)
    con Charlton Heston, Rosalind Cash, Anthony Zerbe


    TRAMA (Fonte Wiki)
    In una Los Angeles abbandonata e spettrale si aggira Robert Neville, ex medico militare e ultimo uomo sopravvissuto a un olocausto batteriologico avvenuto due anni prima. La ricerca di generi di prima necessit da una parte e quella di mantenere la propria mente lucida in una realt alienante dall'altra ne caratterizza le giornate, mentre la lotta armata per la sopravvivenza ne caratterizza le notti. La solitaria esistenza di Neville infatti messa a repentaglio dal tramonto all'alba dagli assalti della Famiglia, una setta di creature che i veleni della guerra batteriologica hanno trasformato in fotofobici e psicotici albini. Riuniti attorno alla farneticante figura del loro capo Matthias (Anthony Zerbe), questo manipolo di poche centinaia di individui abbandona il proprio rifugio - simbolicamente il municipio della citt - e esce allo scoperto non appena il sole cala dietro l'orizzonte per distruggere con il fuoco qualunque retaggio dell'era tecnologica, responsabile della distruzione della civilt e di cui Neville rappresenta chiaramente l'ultima, detestabile incarnazione.

    Inesorabilmente scandita da luce e tenebre, la monotona successione di giornate sempre uguali si arresta quando Neville scopre di non essere realmente solo. L'incontro con Lisa, Dutch e un gruppo di bambini miracolosamente scampati ad una seria intossicazione, ma di cui presentano comunque sintomi leggeri, fornisce a Neville un nuova ragion d'essere. Il suo sangue, immunizzato da un vaccino sperimentale di sua ideazione, rappresenta la salvezza per un'umanit senza pi speranze. Nonostante sia riuscito a salvare Richard, un ragazzino al secondo stadio avanzato della malattia, Neville contrario all'idea di curare la Famiglia. Programmata la partenza per abbandonare la citt e trasferirsi in montagna insieme agli altri giovani superstiti, Richard si presenta al municipio per convincere Matthias e i suoi esponenti a farsi curare. Questi per dubitano delle parole del ragazzo e lo uccidono. Precipitatosi al loro nascondiglio, Robert Neville non trova nessuno; nel frattempo Lisa, ormai allo stadio finale della malattia, si imbatte nella Famiglia da cui viene inevitabilmente attirata. L'ultimo incontro tra Matthias e Neville avviene nell'attico di quest'ultimo, che riesce a trarsi in salvo dall'aggressione della Famiglia e portare con s anche Lisa nella speranza di poterla curare, ma Matthias coglie l'attimo e scaglia una lancia a Neville, colpito proprio davanti casa sua. All'alba arriva il gruppo di Dutch che trova Neville morente e Lisa in pessime condizioni; prima di esalare l'ultimo respiro Neville consegna nelle mani di Dutch il flacone contenente il siero per salvare l'umanit. Nell'ultima inquadratura Neville appare senza vita nella fontana davanti casa sua con le braccia allargate, nella stessa posizione di Ges crocifisso, il sangue sgorgante dalla ferita si ormai mischiato all'acqua. Neville il nuovo salvatore dell'umanit.


    ***

    Secondo dei tre adattamenti del romanzo di Richard Matheson "Io Sono Leggenda", The Omega Man non ne il pi fedele. Considerato uno dei classici di fantascienza post-apocalittica da molti considerato un vero e proprio cult.
    A rivederlo oggi si coglie tutto lo spirito low cost dell'operazione e anche qualche incongruenza, la "Famiglia" poi ha un certo non so che di ridicolo, tanto che forse la cosa migliore da tramandare la vivace colonna sonora di Ron Grainer che si avvale di un dolcissimo tema.

    Siamo sotto Carnevale e ovviamente la manche stata pensata come uno scherzo, rivolto soprattutto a Strider che ormai da tempo mi ha affibbiato l'etichetta di "leggendario". Considerato che il film con Will Smith non mi piace ho optato per il suo antenato 70's.
    Lo status di film cult mi si ritorto contro perch Google Image trova praticamente mezzo film e ho dovuto correre ai ripari in maniera grossolana e frettolosa. Un frame (la strada vuota) che ho postato all'inizio viene tranquillamente riconosciuto...

    Quanto agli aiuti ormai evidente il corto circuito che si innestato nelle vostre (nostre) menti, tanto che anche quando vi si propone una soluzione facile si stenta a crederlo. L'ipotesi del bluff l'avete tirata fuori tutti.
    Ma bluff non c'era , bastava solo cogliere la sfumatura giusta per l'interpretazione
    Nel caso, tutti i film proposti erano tratti da un romanzo di cui esistono pi versioni cinematografiche, non necessariamente remake una dell'altra. Anche se prima o poi ci si arrivava anche cos, spulciando la lista dei rifacimenti.

    La "chiave" che vi ho messo per scherzo costituita da film oggetto di alcune manche del passato vinte da me medesimo
    Quelle che portarono Strider a coniare l'esagerato appellativo .

    Beh direi che tutto, vi lascio con un breve estratto del magnifico score di Grainer (i primi minuti sono ovviamente le note di "Scandalo al sole" di Max Steiner ma Grainer le usa spesso nell pellicole da lui musicate e qui aprono il film).

    THE OMEGA MAN - Ron Grainer (Suite)

    A presto









    Passo la palla al vincitore per la prossima manche
    Ultima modifica di shiny; 25-02-14 alle 12: 35.

  8. #1757
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,640
    Grazie dati 
    11,557
    Grazie ricevuti 
    13,963
    Ringraziato in
    7,454 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    Shiny per la manche e per lo scherzo

    ma che brutto il titolo italiano di questo film, non l'ho mai sopportato


    all'inizio pensavo fosse pi recente, i frame mi avevano ingannato

    poi, sfogliando per bene l'elenco di IMDB con la doppia keyword "remake + based-on-novel", l'attenzione si posata su The Omega Man

    ho colto subito il nesso "scherzoso" e l'ultimo frame si associato immediatamente a quelle ambientazioni desolate di citt vuota


    il film mi piacque parecchio quando lo vidi negli anni '80, ma non conoscevo ancora il romanzo di Matheson, dal quale si discosta molto, ed ero ancora poco cinefilo in quel periodo giovanile

    visto oggi fa un po' "sorridere" e l'unica cosa che mi convince tuttora il fascino oscuro delle radicali teorie anti-progresso della "Setta", che poi sono figlie di quell'epoca e dei movimenti giovanili post '68

    dei 3 adattamenti cinematografici del bel racconto di Matheson questo discreto, l'ultimo con Will Smith orribile, forse forse il migliore proprio il primo: L'ultimo uomo della terra, coproduzione Italia-USA del 1964, diretto da Ubaldo Ragona, girato all'EUR di Roma e con il leggendario Vincent Price protagonista assoluto. Un film "piccolo", realizzato alla buona, con pochi mezzi e messa in scena poveristica, ma non privo di atmosfere avvolgenti. Per alcuni un cult.

    per la prossima manche se ne parla tra qualche ora, se riesco, oppure in tarda serata
    Ultima modifica di Strider; 25-02-14 alle 14: 33.
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  9. #1758
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    ma che brutto il titolo italiano di questo film, non l'ho mai sopportato
    Nemmeno io, tanto pi che totalmente arbitrario visto che il film ambientato nel 1977 (l'olocausto batteriologico si deduce sia nel 1975, che poi il mio anno di nascita ). Ma i curatori italici ci hanno proposto ben di peggio.

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    visto oggi fa un po' "sorridere" e l'unica cosa che mi convince tuttora il fascino oscuro delle radicali teorie anti-progresso della "Setta", che poi sono figlie di quell'epoca e dei movimenti giovanili post '68
    Beh, la visione in solitaria di "Woodstock" al cinema da parte del protagonista direi che abbastanza programmatica; comunque vero, io era parecchio che non lo riguardavo e mi ha suscitato ilarit e tenerezza tanto ingenuo nella messa in scena. Certi film invecchiano proprio male

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    dei 3 adattamenti cinematografici del bel racconto di Matheson questo discreto, l'ultimo con Will Smith orribile, forse forse il migliore proprio il primo: L'ultimo uomo della terra, coproduzione Italia-USA del 1964, diretto da Ubaldo Ragona, girato all'EUR di Roma e con il leggendario Vincent Price protagonista assoluto. Un film "piccolo", realizzato alla buona, con pochi mezzi e messa in scena poveristica, ma non privo di atmosfere avvolgenti. Per alcuni un cult.
    "L'Ultimo Uomo della Terra" l'ho visto solo una volta tanti anni fa ma mi ricordo che il pi simile al romanzo (anche se si prende notevoli libert). Credo sia l'unico che conserva il non-lieto fine.
    Il film con Heston un po' troppo cristologico, del resto ha per protagonista un profeta

    Spendo ancora due righe perch talvolta non ci rendiamo conto di dove si nascondano i fenomeni e le curiosit pi strane: "The Omega Man" un piccolo film dal budget ridotto, questo fatto incidette sulle riprese obbligando a girare nel quartiere finanziario di Los Angeles durante i giorni festivi (e quindi svuotato dall'usuale via vai), ma colp anche altri aspetti della produzione. Ad esempio per la colonna sonora non fu prevista un'edizione in LP (da qualche anno erano tornate in voga), ma solo un singolo 45 giri col tema principale.
    La Warner tenne tutto nel cassetto e divenne un'autentica ossessione per gli appassionati che ne chiesero un'edizione a gran voce, forse al di l dei reali meriti artistici. Nel 2000 finalmente l'etichetta specializzata FSM strinse accordi con la Warner (e fu la prima volta per loro) e pubblic una edizione in 3000 copie che and esaurita pressoch immediatamente. Piena di errori, sviste, e problemi tecnici raggiunse comunque prezzi da collezionismo nel mercato secondario, fino a sfiorare e superare quota 200$.
    Al che alla FSM rinnovarono i diritti per una nuova edizione, riveduta e corretta e non pi a tiratura limitata.

    Adesso il film gode di un'ottima versione DVD e di una delle migliori edizioni della colonna sonora, non male per un piccolo film a basso budget!

    Tutto questo solo pour parler



    Cambio radicalmente discorso per ricordare Harold Ramis, autore di due film a cui sono molto legato, "Ghostbusters" e "Ricomincio da Capo". Talentuoso e intelligente era pi autore che attore e l'ha sempre dimostrato.
    Ci mancava da parecchio per la lunga inattivit e ora ci mancher per sempre. Ma Egon e le sue teorie bislacche restano nell'immaginario degli anni '80
    Questo 2014 iniziato molto male

  10. #1759
    Data registrazione
    Nov 2012
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    4,881
    Grazie dati 
    1,683
    Grazie ricevuti 
    2,834
    Ringraziato in
    1,555 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    film mai visto e mai sentito ma ci si poteva arrivare con gli aiuti, peccato (per noi) che la volpe non sbaglia un colpo

    ho visto quello con Will Smith ma non mi piaciuto molto, secondo me punta troppo sull'azione e poco sull'aspetto psicologico della situazione, che sarebbe stato ben pi interessante
    Ultima modifica di Nikita; 25-02-14 alle 15: 42. Motivo: maledetta ortografia!

  11. #1760
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2014 (1 semestre)

    a tutti

    Io invece l'avro' visto tre volte ed era alla mia portata
    Lo dico non perche' sia chissa'-che-cosa ma l'ambientazione post-fine-del-mondo con l'Heston ramingo che parla con i manichini, da una parte fa sorridere ma dall'altra fa interrogare.
    Comunque grazie a Shiny e complimenti a Ros

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti alluso dei cookie