Pagina 6 di 6 PrimoPrimo ... 456
Mostra risultati da 51 a 52 di 52

Discussione: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

  1. #51
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Ma non sarebbe più giusto, invece che a tutti questi trastulli di una lobby ricca, pensare ai nostri disabili, che con i vari tagli nella scuola e nelle altre strutture pubbliche sono relegati sempre più in casa ?
    Questi meriterebbero attenzione nelle leggi e non un gruppo che è già pienamente inserito nella società italiana, occupa posizioni importanti, nella politica, nello sport, nell'industria.
    Forse sbagliando ma ritenendo piu' deboli i gay come situazione sociale ed avendo purtroppo la fotocopia familiare di Marco ed in piu' dovendo ora assistere mia sorella down e non potendo permettermi di darmi da fare per i diritti di altri occupato come sono a tutelare quelli dei miei cari, continuo a pensare che sia giusto parlare e creare sensibilita'....nonostante tutto.

    Peace.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #52
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    in ogni oltre la nostra discussione in cui sono emersi diversi modi di vedere che alla fine sono andati oltre l'articolo di partenza, non posso non portare quest'altro esempio di una stampa che riporta ciò che una volta non sarebbe mai stato riportato, proprio perchè vuole mettere in evidenza la presunta omofobia del popolo italiano. Del resto questo è come il discorsi sui suicidi delle persone che non ce la fanno più, vengono riportati solo quando avvengono in modo plateale altrimenti vengono taciuti.
    Ci sono stati realmente periodi tristi in cui i veri episodi di omofobia erano taciuti ed ora ci dovremo preparare ad avere sul giornale una storia di questo genere un giorno si ed un altro pure.
    Oltretutto conosco il museo e posso confermare che fanno sconti a tutti gli adulti con bambini, anche perchè che padre e madre siano entrambi liberi di accompagnare un bambino al museo, in Italia, almeno è difficile. Ci potrebbe essere stata un'operatrice strana oppure non si sono capiti bene con le diverse lingue ma il comune è estremamente ospitale, con tutti.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie