Pagina 2 di 6 PrimoPrimo 1234 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 11 a 20 di 52

Discussione: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

  1. #11
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    4,202
    Grazie dati 
    209
    Grazie ricevuti 
    874
    Ringraziato in
    725 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Citazione Originariamente scritto da Armandillo Vedi messaggio
    Circa la pubblicità' ci sarebbe da dire molto a partire dalle donne oggetto soprattutto su copertine e cartelloni pubblicitari
    Attenzione Armandillo che se andiamo su certe questioni non se ne esce vivi. Tu parli di pubblicità, dove sappiamo che gli stereotipi la fanno da padrone. Ma per esempio, dove mettiamo la sempre fiorente industria del porno? Fenomeno prettamente collegato alla liberale, paritaria e democratica società occidentale. Non mi pare che nei paesi musulmani per esempio, il corpo di donne o uomini che siano, venga sfruttato e "consumato" in questo modo. E via dicendo.
    Ma figurati cosa ci può interessare una frase buttata lì da un imprenditore, infelice o meno che possa essere stata. Di cazz... ne diciamo tutti, in questo caso trattasi di opinione personale e come tale va rispettata. Evidentemente ci sono potenti lobby che pilotano l'opinione pubblica e non solo quella.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Tu parli di stereotipi, io parlo di incultura.
    Se quella pubblicita' ha successo e' perche' in questo paese la mentalita' e' retrograda e cio' si manifesta nelle varie opinioni comprese quelle che riguardano famiglia, religione e toccano etica e morale.
    Janet ha accennato alla questione di "padre e madre", io potrei accennare alla questione dei "crocifissi".
    Le notre opinioni sono un insieme di parole e le parole hanno talvolta un peso che sarebbe bene valutare prima di aprire bocca.

    Le opinioni si rispettano ma dopo non ci si puo' lamentare del loro esito.

    La discussione verte sul concetto di famiglia ed e' un argomento delicato che dovrebbe restare fuori da estemporanee uscite o cadute di stile, come ho gia' detto, perche' in un paese cattolicissimo si sa che si alzerebbe un polverone e legare quel concetto alla pubblicita' non m'e' parsa una buona idea.

    Janet ha voluto sottolineare di non voler perdere il suo essere cattolica ed io, ateo, non vorrei che accadesse ma non per questo rinuncerei ad opinare, invece, a favore dell'allargamento del principio di famiglia poiche' lo inquadro nella laicita' dello stato.
    Ultima modifica di Armandillo; 30-09-13 alle 16: 55.

  4. #13
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    io direi che bisogna separare le lotte in senso democratico e anti-culturale dalle cadute di stile di un imprenditore poi, non abituato alla "zanzara".
    Ad esempio i cattolici non erano favorevoli all'aborto ma democraticamente hanno accettato quello che la maggioranza del paese ha accettato, ci sono ancora medici obiettori di coscienza, che a torto o a ragione, si comportano come essi pensano sia giusto.
    Ora non è passata neanche la legge sulle unioni gay, cosa che io auspico per dare a coppie dello stesso sesso pari diritti e doveri di quelle etero-sessuali e già s'impone un avanzamento che di fatto venga permesso a coppie dello stesso sesso di avere in adozione figli e quindi rappresentare un nuovo concetto di famiglia ?
    Andiamo piano e andiamo verso un cammino democratico o verso i referendum, non perchè tale scelta venga imposta da una lobby ricca e potente.
    Il mio essere cattolica è superato dal mio essere democratica ed accettare quello che decide il popolo sovrano, non intendo invece accettare imposizioni da lobby forti sopratutto in altri paesi.

  5. #14
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    non intendo invece accettare imposizioni da lobby forti sopratutto in altri paesi.
    Scusami Janet, non potevo non rispondere....ma anche io non intendo sottostare a quella che considero una lobby potentissima che piu' e piu' volte non solo ha dimostrato di aver mal digerito decisioni popolari ma tutt'ora, quasi puntualmente, le rimette in discussione e negli anni ha avuto influenza in quasi tutti i settori della societa' talora sfiorando l'illegalita' e lo scandalo....quindi di cosa parliamo ?
    Io rispetto le diverse opinioni ma non tollero che qualcuno metta in atto manovre occulte senza il consenso della maggioranza d'un popolo....ad ognuno il suo mestiere, c'e' chi s'occupa delle anime e chi della scelte politiche...teniamo distinti i ruoli.

  6. #15
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Ma di che referendum andiamo mai parlando? Qui si tratta di "diritti di ogni cittadino, indipendente da ... ".
    L'omosessualità non è una malattia, l'omosessuale ha quindi diritto a tutti i diritti che hanno gli altri. In California, dove vivo, il referendum conosciuto come "Proposition 8" per rendere illegale il matrimonio tra omosessuali passò di stretta misura, fu impugnato dalle associazioni per i diritti civili e fu annullato prima dalla Corte Suprema californiana e poi da quella federale, in quanto anti costituzionale.
    E per favore non parlatemi di "lobby potenti come quelle dei gay", perché specie in Italia non sono potenti per nulla.

    Guido Barilla ha detto la sua, e come individuo ha il diritto di farlo, diritto che anche io gli riconosco. Ma se parla come portavoce della casa Barilla il discorso è diverso e come lui ha il diritto di dire la sua io mi sento in diritto di boicottare i suoi prodotti (ma non impongo il boicottaggio a nessuno, ognuno è libero di fare quello che vuole.

    Ma vogliamo per favore fare notare che non sono certo SOLO i gay e LGBT che sono offesi (sarebbe stato ben poca cosa) bensì tutte le persone che come me si battono per l'uguaglianza dei diritti. E il signor Barilla non le ha dette grosse solo contro gli omosessuali, ma quando ha cercato di scusarsi ha offeso pure le donne, relegandole al ruolo delle sguattere che devono stare a casa e servire la famiglia, e quello ha fatto girare più i cosiddetti all'estero e ha cominciato le campagne di boicottaggio (che io supporto)

    Basta con questi figuri che vogliono fare credere che gli omosessuali siano dei "malati" incapaci di creare una "sana" famiglia dove la "donna" ne è la colonna portante ma solo se sta a casa a preparare la pasta. Quella è una mentalità vecchia di secoli ed è tempo di affrontare la verità. In casa Straf, non più pasta Barilla per il momento, tra l'altro ci sono paste molto migliori.

  7. #16
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Quale referendum ? In America ci sono stragi un giorno su tre c'è stato anche uno sceriffo che ha insegnato alla figlia cieca a sparare e venite voi a parlare di civiltà ? Dopo poi tutto il casino razziale subito dai negri.
    E tu boicottala lo farò anch'io se mi presentano una famiglia formata da due uomini o da due donne con prole perchè sono decisamente contraria all'affidamento di minori a coppie gay.
    Vedremo poi, quanti in Italia la pensano come me.
    Abbiamo avuto per anni, il mito di veline e calciatori e donne bellissime e semi- svestite ed ora si parla di anti-cultura perchè non si approva un altro tipo di famiglia, è realmente ridicolo.

  8. #17
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    64
    Grazie dati 
    68
    Grazie ricevuti 
    176
    Ringraziato in
    49 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Citazione Originariamente scritto da Eres Vedi messaggio
    Ecco, credo che questo genere di problematiche dovrebbero avere la priorità assoluta. Non i gay. Ma evidentemente non hanno santi in paradiso.
    la parte finale è da incorniciare...

  9. #18
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    4,202
    Grazie dati 
    209
    Grazie ricevuti 
    874
    Ringraziato in
    725 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Citazione Originariamente scritto da janet Vedi messaggio
    se mi presentano una famiglia formata da due uomini o da due donne con prole perché sono decisamente contraria all'affidamento di minori a coppie gay.
    Vedremo poi, quanti in Italia la pensano come me.
    Abbiamo avuto per anni, il mito di veline e calciatori e donne bellissime e semi- svestite ed ora si parla di anti-cultura perché non si approva un altro tipo di famiglia, è realmente ridicolo.
    Come non quotarti janet. Proprio per tutto questo viene da pensare a dei manovratori dietro le quinte.
    Gli USA non potranno mai ergersi a paladini della civiltà, quando loro per primi avrebbero da affrontare tuttora gravissime piaghe culturali e sociali.
    L'Italia ormai è diventato il paese delle veline e delle escort, della tv spazzatura, della corruzione e della mafia. Purtroppo questo è ciò che è passato dentro e fuori confine, direi anche giustamente.

  10. #19
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Diciamo proprio che vi aspettavo al varco, perché ero sicuro delle vostre risposte, che ancora mi fanno capire quanto retrograda sia la situazione italiana.
    Ho citato la California non perché penso sia il mondo perfetto (non lo è) ma perché ci vivo. E il fatto che perfino negli States, con tutti i problemi civili che hanno avuto e stanno avendo, stia cambiando la sua visione sul mondo e la verità omosessuale (come un grande numero di altre nazioni dalla mentalità più aperta) dimostra come la nostra Italietta sia ancora provinciale, omofobia e anacronistica. Difendete pure il vostro Barilla. Se ci riuscite. Oppure uscite dal vostro orticello. La scelta è tutta vostra.

  11. #20
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: La gaffe di Barilla e il cambiamento del concetto di famiglia

    Questa discussione, se ce ne fosse bisogno, dimostra quanto ancora noi (mi ci metto anch'io) non si sia abituati ai confronti lasciando in disparte le ideologie e, permettetemi, l'ipocrisia.
    Lo dico perche' so che voi sapete e voi sapete che io so cosa il nostro paese abbia passato negli anni scorsi a causa di certe contrapposizioni cercate e volute senza dare agli altri la possibilta' di spiegare.
    Voi non rammentate quante paternali in passato gli italiani abbiano subito dai vari e ipocriti personaggi che si sono eretti a paladini della verita', come gia' dissi, i nuovi templari che a spada tratta di alcuni argomenti non hanno mai voluto sentire ragioni....ciechi e ipocriti.
    Costoro hanno ingannato il popolo con la pretesa di guidarlo sulla via che loro ritenevano giusta senza dar alternative democratiche e non parlo di imposizioni.
    Questo paese e' diviso perche' così si e' voluto, annientando ogni minima idea che aprisse al mondo moderno.
    E' ancora un paese bigotto e coloro che predicano bene spesso razzolano male in privato e ne abbiamo esempi anche molto recenti.
    Io non ho nulla contro i cattolici ma, se consentite, non accetto che qualcuno mi dica se ho peccato o meno o quale debba essere la via da seguire.
    Vivo in uno stato laico e come tale esigo che chi non lo e' faccia il suo lavoro nel rispetto del paese che lo ospita.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie