Pagina 4 di 9 PrimoPrimo ... 23456 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 40 di 81

Discussione: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

  1. #31
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Come ben avrai capito mi stai a cuore, come tutti le amiche e gli amici di CT e prima di P2P, e quindi voglio darti tutte le info possibili, non è per fare mera polemica .
    La GdF non può negare o ritirare un prodotto se non c'è una legge che espressamente lo vieti o che ci sia, appunto ciò che manca, uno studio che indichi la tossicità del prodotto. Su querela-denuncia possono intervenire. Quando siamo con il punto interrogativo prendo, io, sempre le cose con le pinze da chirurgo.
    Su un pacchetto di sigarette "light" (adesso blu) c'è scritto 0.7mg di nicotina. Supponendo che sia per sigaretta 10 sigarette "light" hanno 7mg quindi facendo un rapido calcolo:
    se una ricarica da 10ml avesse 18mg di nicotina equivarrebbero a 25.7 sigarette che moltiplicate per 3 sarebbero un po' più di 77 sigarette quindi non stecche ma quasi 4 pacchetti. Sempre meno di quello che fumavi comunque, se "light".
    Nel post mio precedente si parlava di 24mg (citato da un sito che vende queste e-cig)... 18? 24? Chi li controlla se non è un farmaco? E' quello che mi preoccupa.

    Per le altre sostanze non menzionate nel "bugiardino" è un'altro paio di maniche ma finché non faranno studi approfonditi non lo sapremo.
    Mi chiedo perché alcuni paesi lo hanno proibito a questo punto che hanno divieti diversificati sul fumo


  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #32
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    No Kirk, non intendevo certo che tu volessi fare polemiche...era solo per ragionare

    Quel conteggio lo avevo fatto anch'io e quella sulle stecche era solo una battuta.

    Se una sigaretta contiene 0.8 mg e 10 equivarrebbero a 8 mg quegli 8 mg, secondo l'articolo, sarebbero le famose 5 gocce: ovvero 5 gocce = 8 mg di nicotina.
    Allora una ricarica di 18 mg equivale a circa una quindicina di gocce !? Non puo' essere !
    Inoltre se fosse corretto il tuo calcolo quelle 77 sigarette sono da dividersi per una settimana che e' la durata di una ricarica e quindi anche come assunzione di nicotina vi sarebbe una bella differenza in confronto alle 30 sigarette fumate giornalmente

    Come te e piu' di te sarei curioso di saperne di piu' e spero che questo thread serva per veicolare informazioni utili a tutti.

    Quelle che io sto dando aggiornando la mia personale situazione di futuro ex fumatore voglio che si creda siano sincere e corrette come possono esserlo quelle strettamente legate alla persona ed alla sua sensibilita' conscio che ogni fumatore le puo' intendere in svariati modi.

    Ho colleghi pessimisti ma curiosi, amici delusi o entusiasti ma certamente le persone che stanno provando la e-cig aumentano giorno dopo giorno e non credo a quella che erroneamente viene chiamata "moda" perche' oltre il costo prevede una manipolazione (ricariche, pulizia, carica batteria, ecc...) che forse a lungo andare stuferebbe e non e' un caso che la totalita' delle persone che ho visto e che conosco hanno una eta' medio-alta....un giovane che e' un giovane non ne ho veduto !

    Invito comunque gli utenti che abbiano provato la e-cig a postare le loro impressioni e la loro esperienza.


  4. #33
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Aggiornamento:

    l'altro giorno ho effettuato le visite di routine della mia ditta tra cui anche la spirometria. e con mia sorpresa il grafico risultante era quasi perfetto.
    La dottoressa informata del mio cambiamento riguardo il fumare mi ha confortato incitandomi a continuare su quella strada visti i risultati positivi.

    A memoria ricordo che in passato c'erano vistose deficienze respiratorie e quindi nonostante l'attuale serrata offensiva "contro" continuo nel mio tentativo di smettere usando la e-cig.

    Tra le varie affermazioni del ministero della Sanita' ascoltate nel TG ho trovato alquanto ipocrita quella che denigrava questa novita' adducendo un supposto "ostacolo alla lotta contro il fumo" !
    A parte il fatto che questa "lotta contro il fumo" non si e' vista, mi chiedo come si possa dire una cosa del genere mentre e' lo stesso Stato Italiano che spaccia le sigarette introiettando enormi profitti utilizzando i fumatori quando c'e' bisogno di cassa ben sapendo che il "viziato" non viene frenato certo dai continui aumenti !

    Altra cosa e' invece quando si afferma che ci vorrebbero normative chiare anche a livello europeo e, aggiungo, e' sperabile che si possano leggere a breve risultanze piu' precise ed indicazione eventuali su un uso corretto dello strumento.


  5. #34
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Boh
    Messaggi
    3,566
    Grazie dati 
    1,737
    Grazie ricevuti 
    1,524
    Ringraziato in
    1,106 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Ciao arma, sono davvero contento per te per i risultati conseguiti, tra un po ti tocchera' fare il grande passo e smettere del tuto, guai ad adagiarti sulla facile illusione della sigaretta elettronica, per quanto potrai avere dei benefici non saranno mai pari a quelli del totale rifiuto anche della sola nicotina, lo dico non per te che sei adulto e maturo ma perchè mi pae quasi che il vizio della sigaretta elettronica stia sostituendo in molti individui quelo della sigaretta, e non parlo di adulti ma ho visto ragazzini di 16 anni con quella roba in bocca, e io credo sia molto grave, guai a farla diventare una moda tra i giovani!!

    Stato Italiano che spaccia le sigarette introiettando enormi profitti
    piu o meno 10 miliardi, pero' ne spende 20 per curare i malati da fumo, non credo che per lo stato sia un problema di profitti, è in perdita, ci guadagnerebbe di piu se nessuno fumasse, piuttosto come dicevi dall'inizio il problema è per le multinazionali del tabacco, e poi se in un bellissimo futuro lo stato le proibisse allora si che ci sarebbe la rivoluzione dei cittadini, altro che grillini , o meglio la rivolta "fateci fumare!!"

    Mi auguro pure io di riuscire a smettere, per il momento oltre alla volonta' mi manca la voglia di smettere, mi viene a cicli e durano poco, se non c'è la volonta di smettere tutti gli altri discorsi non hanno senso, saluti

  6. #35
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Citazione Originariamente scritto da Rodolfo Tatana Vedi messaggio
    Ciao arma, sono davvero contento per te per i risultati conseguiti, tra un po ti tocchera' fare il grande passo e smettere del tuto, guai ad adagiarti sulla facile illusione della sigaretta elettronica, per quanto potrai avere dei benefici non saranno mai pari a quelli del totale rifiuto anche della sola nicotina, lo dico non per te che sei adulto e maturo ma perchè mi pae quasi che il vizio della sigaretta elettronica stia sostituendo in molti individui quelo della sigaretta, e non parlo di adulti ma ho visto ragazzini di 16 anni con quella roba in bocca, e io credo sia molto grave, guai a farla diventare una moda tra i giovani!!
    Grazie, ma credimi non e' facile.
    Ci sono momenti di "debolezza" pericolosi e poi piu' in la' nella giornata, rispetto al mattino, la svapata si sente meno
    Proprio per questa ragione io mi mantengo alle 2 sigarette giornaliere che psicologicamente, almeno per ora, mi aiutano a superare quei momenti negativi.
    Nel frattempo faccio una specie di sondaggio e ultimamente ho trovato diverse persone che hanno "ceduto" dopo un certo periodo accantonando la e-cig e riprendendo a fumare.

    Spesso quando sono un po' in crisi penso convinto ai vantaggi che ho ottenuto e cio' mi consola aiutandomi a non retrocedere


    Citazione Originariamente scritto da Rodolfo Tatana Vedi messaggio
    piu o meno 10 miliardi, pero' ne spende 20 per curare i malati da fumo, non credo che per lo stato sia un problema di profitti, è in perdita, ci guadagnerebbe di piu se nessuno fumasse
    Infatti credo sarebbe opportuno che cedessero il monopolio a privati così da dare un netto significato alla frase "lotta al fumo" intensificando al contempo una corretta informazione che tuteli veramente il cittadino e in parte lo educhi.

    Citazione Originariamente scritto da Rodolfo Tatana Vedi messaggio
    Mi auguro pure io di riuscire a smettere, per il momento oltre alla volonta' mi manca la voglia di smettere, mi viene a cicli e durano poco, se non c'è la volonta di smettere tutti gli altri discorsi non hanno senso, saluti
    Ti comprendo bene ma quel "mi manca la voglia di smettere" mi e' parente stretto e direi anche....mendace alquanto ....e tu lo sai !!


  7. #36
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Citazione Originariamente scritto da Armandillo
    La dottoressa informata del mio cambiamento riguardo il fumare mi ha confortato incitandomi a continuare su quella strada visti i risultati positivi.
    Gli hai mica chiesto i dubbi sulle sigarette elettroniche? Così ci davi anche un parere professionale di un medico.... intanto la visita è stata già pagata

    Gli altri esami tutto ok spero! Sono un po' sensibile negli ultimi tempi con la salute....

    Citazione Originariamente scritto da Rodolfo Tatana
    ho visto ragazzini di 16 anni con quella roba in bocca, e io credo sia molto grave, guai a farla diventare una moda tra i giovani!!
    Su questo punto sono daccordo. Ed è per questo che è fondamentale uno studio approfondito. Il fatto poi che i ragazzini poi magari "vogliono" di più e allora fumano le sigarette vere. Mi piace sempre di più questa discussione.

    I miei momenti "difficili" sono ultimamente tantissimi, ma saranno 20 anni che la mattina non fumo praticamente mai. La sera mi frega.... Sto diminuendo ma quando mi arrivano alcuni gravi problemi della vita.... parte anche un pacchetto
    La prossima settimana chiedo il parere di 2 medici amici così mi faccio dire anche le loro opinioni e le posto.

    Abbasso il fumo... ma è dura ragazze e ragazzi (prima le signore).



    P.S. se vedo un'altro link a quella non-fonte di wkspiedo italiano mi fumo un'altra sigaretta
    Ultima modifica di Kirk78; 09-03-13 alle 14: 40.

  8. #37
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    Gli hai mica chiesto i dubbi sulle sigarette elettroniche? Così ci davi anche un parere professionale di un medico.... intanto la visita è stata già pagata

    Gli altri esami tutto ok spero! Sono un po' sensibile negli ultimi tempi con la salute....
    Ti ringrazio della premura
    Purtroppo ho potuto parlare poco con la dottoressa perche' c'era la fila di colleghi in attesa ma circa i pareri credo che ci si possa fidare dei medici o equipe riportati nei link di inizio discussione.
    Per quanto riguarda il resto della visita e' tutto ok tranne per gli acciacchi dovuti al lavoro pesante

    Circa le novita' ieri ho saputo che, purtroppo, la sigaretta elettronica e' stata usata per svapare sostanze stupefacenti e questo segnale mi fa presupporre qualche futuro possibile divieto.
    Credo che non si aspetti altro come giustificazione per ostacolarne la vendita e poi l'uso !

    Una nota a latere:

    oggi mio padre, ex incallito fumatore, che quando lo ascolti respirare sembra una sega circolare, e' stato visitato dal medico che gli ha diagnosticato una BPCO "bronchite cronica ostruttiva", talmente grave da impedirgli quasi di respirare !!

    Questo lo affermo consapevole perche' non voglio si pensi che il mio entusiasmo per la e-cig sia in qualche modo interessato.

    Io ho iniziato a fumare a circa 13 anni e mio padre non me lo impedì.
    Ora, ascoltandolo respirare sembra che mi dica: "Figlio mio smetti al piu' presto !" ....e questo glielo devo !!!


  9. #38
    Data registrazione
    Nov 2011
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    21,532
    Grazie dati 
    2,248
    Grazie ricevuti 
    2,916
    Ringraziato in
    2,053 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Mi è arrivato oggi il numero di febbraio 2013 del mensile Uiciechi.it
    C'è questo articolo.
    Sigaretta elettronica: rischi e benefici a confronto.
    Di Marta Buonadonna.
    Sono prodotti recenti su cui si è fatta ancora poca ricerca, ma gli esperti concordano che la loro tossicità non sia paragonabile a quella della sigaretta tradizionale. La vendita però andrebbe regolamentata.
    Fanno male o no? I benefici sono superiori ai rischi? Che cosa sappiamo sugli effetti del "vapore passivo"?
    Le sigarette elettroniche ancora non hanno un pedigree che parli per loro, ma di sicuro hanno conquistato gli aspiranti ex fumatori italiani. L'idea di non dover dire addio al gesto, all'abitudine rassicurante, alla sigaretta che scandisce i momenti importanti della giornata rende questi prodotti molto appetibili a chi vorrebbe tanto smettere ma proprio non ce la fa. Restano però molti dubbi non solo sulla loro efficacia come strumento di sostegno per chi vuole abbandonare il fumo, ma anche sulla reale innocuità delle sostanze contenute nelle miscele vaporizzate. Con una incognita ancora maggiore per quel che riguarda gli effetti del vapore inalato "di seconda mano".
    Sono prodotti nuovi con una storia ancora troppo breve per permettere di fare considerazioni sul loro uso a lungo termine. Qualche studio scientifico ha però esaminato il loro effetto immediato, verificando per esempio che il loro uso dopo 10 minuti provoca il broncospasmo, ovvero un aumento della resistenza delle vie aeree. Ma i loro effetti diretti e indiretti vanno ulteriormente indagati. Nel frattempo però la loro vendita è libera, in Italia vietata ai minori di 16 anni per i prodotti contenenti nicotina, ma per il resto assai poco regolamentata. Come regolarsi allora?Panorama.it ha raccolto qualche parere dagli esperti.
    Lorenzo Corbetta, pneumologo, professore associato di Malattie dell'apparato respiratorio presso l'Università degli Studi di Firenze.
    Sigaretta elettronica sì o no?
    La mia risposta è sì. Anche quel minimo che potrebbe eventualmente essere incriminato per nocività legata alle sostanze usate per creare il vapore raggiunge comunque una tossicità almeno mille volte inferiore a quella delle sigarette tradizionali. Chiunque passa da quelle alla sigaretta elettronica perciò guadagna in salute.
    Ma aiutano a smettere?
    Anche come strumento di disassuefazione dal fumo funzionano. C'è bisogno di molti più studi rispetto a quelli che abbiamo già, come per i cerotti e le gomme alla nicotina, ma i primi studi sono promettenti. Capisco che la cosa migliore sarebbe quella di fare il famoso gesto di buona volontà, ma a ben guardare qualunque altro sistema per smettere prevede un periodo di abbandono graduale.
    Cosa pensa del cocktail di sostanze che le sigarette elettroniche contengono?
    Oggi i sostituti della nicotina vengono venduti in farmacia. Credo che questi prodotti debbano essere venduti se non in farmacia almeno in un ambiente controllato. Nel mondo al momento c'è un far west e questo non va bene.
    Questi prodotti possono indurre i giovani a fumare?
    Io non credo proprio e non so su che basi sia venuta fuori questa cosa. Non mi sembra né attendibile né dimostrata. Sono più d'accordo semmai sugli inviti alla cautela per quanto riguarda il fumo passivo. E' giusto che ci sia prudenza nell'uso di queste sigarette negli ambienti chiusi finché non abbiamo dati sicuri della loro assoluta innocuità. Un conto è il singolo che fuma e si autoespone a questo inquinamento, altro è chi si ritrova involontariamente a respirarne i vapori.
    Umberto Tirelli, direttore del dipartimento di Oncologia medica dell'Istituto Tumori di Aviano.
    Favorevole o contrario?
    Io sono a favore delle sigarette elettroniche, pur con la cautela alla quale invita anche il ministero della Salute, perché riducono il problema principale, cioè l'inalazione delle centinaia e centinaia di sostanze cancerogene della sigaretta. Ovviamente poi le sostanze inalate con questi nebulizzatori possono avere una loro tossicità e anche sulle dosi di nicotina assunte, nei prodotti che ne contengono, occorre vigilare perché non è cancerogena ma causa altri problemi.
    Aiutano a smettere?
    Se uno non ce la fa a smettere in altra maniera, con l'aiuto del chewing gum, dei cerotti o con la sola forza di volontà, questo sostituto è una buona cosa. E' chiaro che si rimane a rischio di tornare a fumare di nuovo le sigarette, ma questo è vero per tutti gli ex-fumatori. Il fatto che mantenga la gestualità però aiuta a passare dalla sigaretta tradizionale a quella elettronica. E come oncologo, dati alla mano, devo dire che non è mai troppo tardi per fare questo passaggio e poi smettere del tutto, guadagnando anni di vita.
    Possono indurre a fumare?
    Il rischio di indurre i giovanissimi che non avrebbero magari mai provato le sigarette classiche a provare quelle elettroniche c'è, soprattutto per la loro diffusione e il loro uso molto libero.
    Cosa ne pensa del cocktail di sostanze che contengono a parte la nicotina?
    Che ci vuole prudenza, ma la prima impressione è che se dobbiamo mettere sulla bilancia i pro e i contro, per ora i pro sopravanzano i contro, però c'è ancora troppo poco follow-up sull'incidenza di effetti collaterali. Va tenuto conto del fatto che questa forma di inalazione potrebbe accentuare in alcuni soggetti malattie polmonari, per esempio negli allergici e negli asmatici. Ma non esiste niente che sia privo di effetti collaterali.
    Roberta Pacifici, responsabile dell'Ossfad, Osservatorio Fumo Alcol e Droga dell'Istituto Superiore di Sanità.
    Lei è per il si o per il no alle sigarette elettroniche?
    Io non sono per il no. Il problema è collocare questi dispositivi nella giusta sfera di commercializzazione. Se dovessero dimostrarsi utili per smettere di fumare penso che vadano incentivati, ma come prodotto sostitutivo della nicotina. Se poi invece lo vogliamo considerare un prodotto ludico a scopo voluttuario, ho molte perplessità rispetto a chi lo utilizza, alle sostanze che è tutto da dimostrare che siano innocue, alla gestualità che è un richiamo all'uso di sigarette tradizionali e infine rispetto alla possibilità di usarlo dove oggi è proibito fumare.
    Il rischio è l'incognita su cosa contengono?
    Per ora sono considerati come prodotti di libera vendita e devono avere solo il marchio Ce. A eccezione della nicotina, sul resto dei prodotti contenuti non è riconosciuta la pericolosità. Quelli alla nicotina in Italia sono vietati ai minori di 16 anni. Ci sfugge però tutta una parte da regolamentare in maniera più stringente, non abbiamo notizie sulla qualità dei prodotti, di cui esistono molte forme, marche e tipologie. E' notizia fresca di cronaca che sia scoppiata una sigaretta con tanto di marchio Ce in mano a un ragazzo. Il fatto è anche che questi oggetti si prestano a un utilizzo molto intensivo:
    c'è gente che li attacca al collo e li usa per ore.
    Ma è sempre meglio che fumare quelle vere, o no?
    Questo prodotto non mi convince come sostituto della sigaretta: dal punto di vista della dipendenza psicologica, la gestualità rimane inalterata. Indubbiamente il livello di tossicità è talmente inferiore a quello della sigaretta tradizionale da non essere nemmeno confrontabile. Credo che chi è passato dal pacchetto di sigarette alla sigaretta elettronica ha già fatto un percorso di allontanamento e allora deve fare un ulteriore passo avanti, recarsi in un centro antifumo e rivolgersi a specialisti che saranno in grado di inquadrare la sigaretta elettronica in un percorso di disassuefazione totale.
    Ha paura dei rischi del "vapore passivo"?
    Sui rischi per chi inala involontariamente i vapori della sigaretta elettronica si sa meno ancora che su quelli legati al consumo diretto. Io trovo però che l'aspetto più grave sia che 10 anni di legge Sirchia possono essere vanificati da questo prodotto. Oggi abbiamo luoghi di condivisione dove anche il fumatore accanito non ci pensa proprio più ad accendersi una sigaretta, è diventato un fatto riprovevole. La legge ci ha educato e disincentivato, permettendoci di presentare ai giovani dei modelli di comportamento senza fumo e abbassando così notevolmente le probabilità che diventino fumatori. Questo patrimonio non deve andare perso.
    Marta Buonadonna.

    Ultima modifica di iaia; 14-03-13 alle 21: 05.

  10. #39
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Se volete Vi posso riferire le mie esperienze di ex con record oltre 50 al dì.
    Metodo, disagi, e loro durata.
    In altri termini dopo quanto tempo non hanno più effetto le tentazioni e le radiografie ai polmoni non evidenziano più la presenza del vizio.
    Scusate se Vi provoco sconforto ma per me la e è un inutile e non tanto economico palliativo come le chewings e le caramelle.

  11. #40
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Sigaretta elettronica: rivoluzione sociale o solo business ?

    Citazione Originariamente scritto da calaf Vedi messaggio
    Se volete Vi posso riferire le mie esperienze di ex con record oltre 50 al dì.
    Metodo, disagi, e loro durata.
    In altri termini dopo quanto tempo non hanno più effetto le tentazioni e le radiografie ai polmoni non evidenziano più la presenza del vizio.
    Scusate se Vi provoco sconforto ma per me la e è un inutile e non tanto economico palliativo come le chewings e le caramelle.
    Certo, sarebbe comunque una valida informazione supportata da esperienza diretta.

    Indubbiamente il livello di tossicità è talmente inferiore a quello della sigaretta tradizionale da non essere nemmeno confrontabile.
    L'articolo pubblicato da Iaia, che ringrazio, facilmente si presterebbe a commenti favorevoli.
    Io ne ho tratto la suddetta frase perche' a sua volta supportata dagli articoli che in precedenza avevo pubblicato.

    Penso che senz'altro la gestione di queste e-cig debba essere regolamentato affinche' tuteli tutti ma per primi i fruitori di questa novita'.
    Gli studi su effetti e prodotti sono sacrosanti ma quello che proprio non vorrei e che e' tipico di una certa mentalita' italiana e' l'ipocrisia sulla pelle della gente per cui si "potrebbe chiudere un occhio in nome degli interessi di bottega" e cio' lo affermo poiche' mi sono giunte notizie circa una presunta volonta' del Monopolio di tassare fortemente le ricariche ed abbassarle molto del contenuto di nicotina...spero siano solo voci allarmistiche !!


Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie