Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 11 a 20 di 28

Discussione: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

  1. #11
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Citazione Originariamente scritto da pierino_89 Vedi messaggio
    come vedi alla fine non bastava una import e un print
    La facevo troppo semplice è? . Magari domani provo a mettere almeno l'.htaccess online per il semplice print e ti dico. Ma fatto quello poi basta il classico print "W CT!" oppure sul .py devo mettere l'astruso e più complesso (e che non è presente nei migliaia di sorgenti py che ho)
    Codice:
    Only registered members can view code.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Nel mondo degli svarioni
    Messaggi
    1,403
    Grazie dati 
    149
    Grazie ricevuti 
    471
    Ringraziato in
    421 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    La seconda che hai detto

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  4. #13
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Caspiterina.... allora tutti gli Open Source che ho trovato sono tutti "strani"? C'è qualcosa .. che non va .. su questo Python (Vasco pitone ).

    a meno che non metta come prima riga di codice
    Codice:
    Only registered members can view code.
    cambiando la cartella con quella dove è installato il pitone? Ma andrà bene anche online oppure solamente in locale?

    Una canzone diceva che il cobra non è un serpente: che dire del pitone allora?



    EDIT un esempio di programmino Python messo da un professore del Dipartimento di Informatica Università di Torino
    Ultima modifica di Kirk78; 24-01-13 alle 14: 32. Motivo: esempio sorgente Python

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  5. #14
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Nel mondo degli svarioni
    Messaggi
    1,403
    Grazie dati 
    149
    Grazie ricevuti 
    471
    Ringraziato in
    421 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    Caspiterina.... allora tutti gli Open Source che ho trovato sono tutti "strani"? C'è qualcosa .. che non va .. su questo Python (Vasco pitone ).
    Ci sono chili e chili di modi per far girare un programma python online, e che io sappia la maggior parte di essi non prevede apache

    a meno che non metta come prima riga di codice
    Codice:
    Only registered members can view code.
    cambiando la cartella con quella dove è installato il pitone? Ma andrà bene anche online oppure solamente in locale?
    No, la shebang funziona solo in locale, credo che ad apache non interessi minimamente... Dovresti capire l'applicazione che stai cercando di far funzionare cosa vuole (se gira su zope, se ha un suo webserver integrato, se usa mod_python, mod_wsgi, se è un plugin di qualcos'altro..).


    Una canzone diceva che il cobra non è un serpente: che dire del pitone allora?
    Beh, sicuramente non è una mela

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  6. #15
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Scatenato musico pierino_89 allora ricapitolo:
    l'hosting che vorrei usare utilizza mod_python e non ha montato mod_wsgi quindi devo farlo funzionare in quella modalità. Poi magari penserò ad un vps o un web server mio di prova, che per adesso ho stoppato perché mi si è rotta la scheda grafica....

    Il software open a cui vorrei dare un occhiata, e relative prove di modifica, a livello sorgente, mi sembra essere un software di contabilità (non un plugin) che gira... da solo, penso. Non avendolo ancora installato non lo so con certezza, ma vedo alcuni sorgenti che parlano di fatturazione, fornitori etc. Zope se non erro è un cosiddetto framework scritto in Python insomma una sorta di "ambiente" per programmare web application da semplice browser. Oltre alla community relativa. Si sono anche inventati una tipologia di licenza open diversa dalle altre la The Zope Public License Ver.2.0 (ZPL-2.0) | Open Source Initiative
    Io programmo utilizzando Notepad++, insomma alla vecchia maniera.

    Non credo abbia un webserver integrato.... ma quello lo posso vedere una volta fatto partire almeno una volta.

    Utilizza i database sql (mi sembra il mysql ma anche fosse il posgres non c'è problema).

    Altro non saprei. Lo vorrei far partire almeno una volta per studiarmelo in funzione (scopo di questo mio thread)

    A me per ora basterebbe far partire anche solo il micro programmino di prova sopra linkato online, e magari anche in locale come suggerito.


    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  7. #16
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Nel mondo degli svarioni
    Messaggi
    1,403
    Grazie dati 
    149
    Grazie ricevuti 
    471
    Ringraziato in
    421 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    Scatenato musico pierino_89 allora ricapitolo:
    l'hosting che vorrei usare utilizza mod_python e non ha montato mod_wsgi quindi devo farlo funzionare in quella modalità. Poi magari penserò ad un vps o un web server mio di prova, che per adesso ho stoppato perché mi si è rotta la scheda grafica....
    Ah, che fortuna!
    Se ti interessa io ho comprato un vps qui, hanno veramente il prezzo delle patate. Ovviamente il servizio che hai è proporzionale al prezzo, perché con 128 MB di ram ti puoi scordare di avere uno stack LAMP completo (diciamo che anche solo apache se non gli dai una ripassata ci sta stretto) però può sempre fare comodo.

    Il software open a cui vorrei dare un occhiata, e relative prove di modifica, a livello sorgente, mi sembra essere un software di contabilità (non un plugin) che gira... da solo, penso. Non avendolo ancora installato non lo so con certezza, ma vedo alcuni sorgenti che parlano di fatturazione, fornitori etc.
    Ha un sito o qualcosa? Magari c'è scritto da qualche parte su cosa gira.

    Zope
    se non erro è un cosiddetto framework scritto in Python insomma una sorta di "ambiente" per programmare web application da semplice browser. Oltre alla community relativa. Si sono anche inventati una tipologia di licenza open diversa dalle altre la The Zope Public License Ver.2.0 (ZPL-2.0) | Open Source Initiative
    Non so per quanto riguarda il framework, però sicuramente zope è anche un web server completo, perché so che ci sono varie applicazioni (tipo plone) che girano su zope e in giro trovi hosting zope.

    Io programmo utilizzando Notepad++, insomma alla vecchia maniera.
    Beh, alla fine anche eclipse e netbeans a parte i plugin vari (git, cronologia, bug tracking) sono sempre degli editor colorati

    Non credo abbia un webserver integrato.... ma quello lo posso vedere una volta fatto partire almeno una volta.
    Guarda nella documentazione, magari stiamo impazzendo per niente.

    Utilizza i database sql (mi sembra il mysql ma anche fosse il posgres non c'è problema).
    Finché non è MS Sql Server o Oracle va tutto bene

    Altro non saprei. Lo vorrei far partire almeno una volta per studiarmelo in funzione (scopo di questo mio thread)

    A me per ora basterebbe far partire anche solo il micro programmino di prova sopra linkato online, e magari anche in locale come suggerito.

    Beh, per quanto riguarda mod_ptython ora che sappiamo la sintassi dovremmo esserne in grado. Per il tuo software invece...

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  8. #17
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Citazione Originariamente scritto da pierino_89 Vedi messaggio
    Ah, che fortuna!
    lasciam perdere.....

    Citazione Originariamente scritto da pierino_89 Vedi messaggio
    Guarda nella documentazione, magari stiamo impazzendo per niente.
    La documentazione, pratica utilizzata da molti open con veloci cambiamenti, è dinamica con script: ergo lo devo installare.

    Citazione Originariamente scritto da pierino_89 Vedi messaggio
    Beh, per quanto riguarda mod_ptython ora che sappiamo la sintassi dovremmo esserne in grado
    In realtà mi dicevi sopra che dovevo utilizzare la "modalità" tipo req, write etc etc quindi il programmino di cui sopra invece è in modalità "standard" (termine non corretto). Gli hai dato un'occhiata? Domani comunque gli faccio una bella uploadata e ti dico.

    Ho installato PytonWin2.6 (IDE) e ho provato a dare il comando python esempio.py e mi è uscito su console il nostro bravo W CT! dal solo print. Quindi la sintassi (ci voleva molto ) è corretta.

    Il mod_phython, come dicono, non è morto: rimane a quello stadio e non viene aggiornato. Un po' come l'ANSI C: che lo devo cambiare a fare? Imho

    Per XAMPP magari provo a caricare il "nuovo" mod_wsgi: idee di cosa devo scaricare e come fare ad inserirlo nel XAMPP? Anche quello comunque, suppongo, ha bisogno di aver "installato" il Python... su XAMPP gli amici dell'Apache non sono molto chiari o almeno non l'ho trovato ancora. Essendo open gratis et amore dei è solo assolutamente da dirgli grazie e nessun appunto e quindi è per questo che disturbo i miei amici di CT, pierino_89 in testa visto che ad ora è l'anima pia che mi risponde a questo mio thread (non ce l'ho con nessuno si intenda non vorrei essere frainteso )

    Ultima modifica di Kirk78; 24-01-13 alle 18: 33.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  9. #18
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Nel mondo degli svarioni
    Messaggi
    1,403
    Grazie dati 
    149
    Grazie ricevuti 
    471
    Ringraziato in
    421 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    La documentazione, pratica utilizzata da molti open con veloci cambiamenti, è dinamica con script: ergo lo devo installare.
    Beh perlomeno la documentazione sull'installazione dovrebbe esserci

    In realtà mi dicevi sopra che dovevo utilizzare la "modalità" tipo req, write etc etc quindi il programmino di cui sopra invece è in modalità "standard" (termine non corretto). Gli hai dato un'occhiata? Domani comunque gli faccio una bella uploadata e ti dico.
    Sì, intendevo che devi usare la sintassi richiesta da mod_coso, quella con apache.write, etc, altrimenti quando apri una pagina continuerà a cercare nel tuo file la funzione chiamata "handler" e a piantarsi perché non la trova

    Ho installato PytonWin2.6 (IDE) e ho provato a dare il comando python esempio.py e mi è uscito su console il nostro bravo W CT! dal solo print. Quindi la sintassi (ci voleva molto ) è corretta.
    Questo è sicuro, però sono cose diverse (e difatti se lanci a riga di comando il programma per mod_python, probabilmente non apparirà un bel niente)

    Il mod_phython, come dicono, non è morto: rimane a quello stadio e non viene aggiornato. Un po' come l'ANSI C: che lo devo cambiare a fare? Imho
    Però aggiornano il compilatore
    Non so dirti, io non ho letto molto e python non è il mio mestiere, quindi ti ho riportato la mia impressione

    Per XAMPP magari provo a caricare il "nuovo" mod_wsgi: idee di cosa devo scaricare e come fare ad inserirlo nel XAMPP? Anche quello comunque, suppongo, ha bisogno di aver "installato" il Python... su XAMPP gli amici dell'Apache non sono molto chiari o almeno non l'ho trovato ancora.
    Su XAMPP non so proprio aiutarti. La mia personale opinione è che mettere Apache+mod_qualsiasicosa(php, perl, python) su Windows sia come insegnare ad un cavallo ad andare in bicicletta. È inutilmente complicato, difficile e sul lungo termine funziona sempre male.
    Il procedimento in sé non è una gran cosa, devi infilare un file .so (che su windows immagino diventi .dll) dentro una cartella che si chiama mods-available, modules.d o qualcosa di simile, poi infilare un file di configurazione relativo alla mod nella stessa cartella e infine riavviare apache.
    Dato che però i binari per windows sono forniti (quando sono forniti) per gentile concessione di qualcuno che si è sbattuto a compilarli, non saprai mai cosa possa succedere, visto che ognuno decide arbitrariamente le features che gli interessano e di certo non si accordano prima.
    Su Debian/Ubuntu fai apt-get install modchetipare e fa tutto lui, e sai che poi funziona. È un altro tipo di comodità

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  10. #19
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Concordo su linux al 111% ma con win ci si deve ... combattere ergo almeno fammi mettere al volo apache e php che con gli script php va alla perfezione (per ora).
    Citazione Originariamente scritto da pierino_89
    Sì, intendevo che devi usare la sintassi richiesta da mod_coso, quella con apache.write, etc, altrimenti quando apri una pagina continuerà a cercare nel tuo file la funzione chiamata "handler" e a piantarsi perché non la trova
    fammi capire: per te il programmino in .py messo dal professore va tutto trasformato per farlo funzionare online con mod_pyhton?
    Pe pura chiarezza lo posto direttamente (intanto il link sta comunque sopra)
    Codice:
    Only registered members can view code.
    Oppure intendi semplicemente il .htaccess? Non vedo l'ora che arrivi domani per provarlo sul campo che ti faccio sapere subito il risultato (e i log eventuali)!

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  11. #20
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Nel mondo degli svarioni
    Messaggi
    1,403
    Grazie dati 
    149
    Grazie ricevuti 
    471
    Ringraziato in
    421 post

    Riferimento: Programmi sorgenti Python su hosting linux: come fare?

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    fammi capire: per te il programmino in .py messo dal professore va tutto trasformato per farlo funzionare online con mod_pyhton?
    Assolutamente sì, quello mi sembra assolutamente uno script da lanciare in shell
    Poi non so, forse c'è qualche modo di usarlo con apache in CGI, però lascio certe cose alla gente con i frustini e i corpetti di cuoio

    Oppure intendi semplicemente il .htaccess? Non vedo l'ora che arrivi domani per provarlo sul campo che ti faccio sapere subito il risultato (e i log eventuali)!
    No, però se proprio vuoi puoi scrivere l'handler in modo tale che lanci un'altro script e catturi il suo output.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

Tags per questo thread

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie