Pagina 96 di 102 PrimoPrimo ... 46869495969798 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 951 a 960 di 1013

Discussione: A cosa sto pensando.....quiz ?!

  1. #951
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!



    Oggetto di 5 + 5 lettere

    Il nome di 5 + 5 è la traduzione italiana. Dalle mie parti è famoso con il nome in dialetto di 4 + 4 lettere.
    Lo possono usare tutti.
    Non è un oggetto per lo svago.
    Penso che esiste anche dalle altre parti.
    Il nome descrive la funzione dell'oggetto.
    È tagliente ma potrebbe anche non esserlo.

    Non mi pare pericoloso, ma ad un bambino non lo farei usare.
    La prima parola è un verbo.
    Si usa con i cibi.
    Non è un trita-tutto.
    Non è un mozza-alici.
    Si usa con i cibi crudi.
    Non ha vere e proprie lame ma parti taglienti.
    Non ha parti in plastica.
    Non assomiglia a coltelli, forbici e tagliauova.
    Non funziona con l'elettricità.
    Non serve per i formaggi.
    Non è ad uso esclusivo dei vegetariani e comunque si può usare per gli altri (per lavoro).
    Non è dotato di una manovella. (E non è un trita-carne )
    Per farlo funzionare si pigia e si ruota contemporaneamente.
    Non ha meccanismi di nessun tipo.
    Non è un pigia-ruota.
    Non è un pesta-lardo.
    Non assomiglia ad uno spremi-agrumi.
    Le parti taglienti possono essere di un metallo particolare.
    Non ha ruote di nessun tipo, e non ha parti mobili.
    Non c'entra assolutamente nulla con un robot.
    Non è un premi-aglio.
    Nota: Mi sembrate fuori strada e mancano ancora alcune domande fondamentali che facciamo sempre, non è che avete dato per scontato qualcosa che vi ha fuorviato?
    È composto da due parti principali, più ciò che può servire per tenerle insieme.
    La seconda parola è il nome della cosa sulla quale si usa principalmente.
    Di solito si fabbrica in casa. (in vendita non ne ho mai visti).
    Non so se esiste da altre parti, ma da questi parti è famosissimo, soprattutto tra gli anziani.
    L'oggetto non serve a dare forma agli alimenti, anzi, nell'usarlo bisogna stare attenti a non sformarli.
    Non taglia le verdure, ma si usa con una cosa simile.
    Essendo un oggetto artigianale potrebbe essere costruito inserendo un parte nell'altra.
    Non è tipo uno schiacciapatate, è molto più grosso.
    Non serve ad estrarre olio o grasso, anzi, dev'essere pulito.
    Non serve a conservare gli alimenti, dopo averlo usato si tirano fuori; anche se un oggetto con il quale si può costruire ha questo scopo prima di essere modificato.
    Comperi un oggetto che in quel momento conserva gli alimenti, poi lo modifichi, ci metti un'altra cosa, più un'altra ancora che tiene insieme queste due e l'oggetto che ne risulta non li conserva più.
    Uno dei due oggetti che compongono l'oggetto potrebbe essere una bottiglia. (si può fare anche in un altro modo).
    La bottiglia va modificata.
    Indizio gratis: non si usa in casa.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #952
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!



    Ragazzi, se vi siete arresi fatelo sapere, così annullo la manche e ne facciamo un'altra.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  4. #953
    Data registrazione
    Nov 2011
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    21,530
    Grazie dati 
    2,248
    Grazie ricevuti 
    2,916
    Ringraziato in
    2,053 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!

    Guarda che Arma e Calaf non latitano solo qui.

    La modifica consiste nel forare la bottiglia?

  5. #954
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!



    Oggetto di 5 + 5 lettere

    Il nome di 5 + 5 è la traduzione italiana. Dalle mie parti è famoso con il nome in dialetto di 4 + 4 lettere.
    Lo possono usare tutti.
    Non è un oggetto per lo svago.
    Penso che esiste anche dalle altre parti.
    Il nome descrive la funzione dell'oggetto.
    È tagliente ma potrebbe anche non esserlo.

    Non mi pare pericoloso, ma ad un bambino non lo farei usare.
    La prima parola è un verbo.
    Si usa con i cibi.
    Non è un trita-tutto.
    Non è un mozza-alici.
    Si usa con i cibi crudi.
    Non ha vere e proprie lame ma parti taglienti.
    Non ha parti in plastica.
    Non assomiglia a coltelli, forbici e tagliauova.
    Non funziona con l'elettricità.
    Non serve per i formaggi.
    Non è ad uso esclusivo dei vegetariani e comunque si può usare per gli altri (per lavoro).
    Non è dotato di una manovella. (E non è un trita-carne )
    Per farlo funzionare si pigia e si ruota contemporaneamente.
    Non ha meccanismi di nessun tipo.
    Non è un pigia-ruota.
    Non è un pesta-lardo.
    Non assomiglia ad uno spremi-agrumi.
    Le parti taglienti possono essere di un metallo particolare.
    Non ha ruote di nessun tipo, e non ha parti mobili.
    Non c'entra assolutamente nulla con un robot.
    Non è un premi-aglio.
    Nota: Mi sembrate fuori strada e mancano ancora alcune domande fondamentali che facciamo sempre, non è che avete dato per scontato qualcosa che vi ha fuorviato?
    È composto da due parti principali, più ciò che può servire per tenerle insieme.
    La seconda parola è il nome della cosa sulla quale si usa principalmente.
    Di solito si fabbrica in casa. (in vendita non ne ho mai visti).
    Non so se esiste da altre parti, ma da questi parti è famosissimo, soprattutto tra gli anziani.
    L'oggetto non serve a dare forma agli alimenti, anzi, nell'usarlo bisogna stare attenti a non sformarli.
    Non taglia le verdure, ma si usa con una cosa simile.
    Essendo un oggetto artigianale potrebbe essere costruito inserendo un parte nell'altra.
    Non è tipo uno schiacciapatate, è molto più grosso.
    Non serve ad estrarre olio o grasso, anzi, dev'essere pulito.
    Non serve a conservare gli alimenti, dopo averlo usato si tirano fuori; anche se un oggetto con il quale si può costruire ha questo scopo prima di essere modificato.
    Comperi un oggetto che in quel momento conserva gli alimenti, poi lo modifichi, ci metti un'altra cosa, più un'altra ancora che tiene insieme queste due e l'oggetto che ne risulta non li conserva più.
    Uno dei due oggetti che compongono l'oggetto potrebbe essere una bottiglia. (si può fare anche in un altro modo).
    La bottiglia va modificata.
    Indizio gratis: non si usa in casa.
    Nel caso della bottiglia (penso sia più famoso in un altro modo) non è sufficiente un piccolo foro.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  6. #955
    Data registrazione
    Nov 2011
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    21,530
    Grazie dati 
    2,248
    Grazie ricevuti 
    2,916
    Ringraziato in
    2,053 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!

    La cosa simile alla verdura è la frutta?

  7. #956
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!



    Oggetto di 5 + 5 lettere

    Il nome di 5 + 5 è la traduzione italiana. Dalle mie parti è famoso con il nome in dialetto di 4 + 4 lettere.
    Lo possono usare tutti.
    Non è un oggetto per lo svago.
    Penso che esiste anche dalle altre parti.
    Il nome descrive la funzione dell'oggetto.
    È tagliente ma potrebbe anche non esserlo.

    Non mi pare pericoloso, ma ad un bambino non lo farei usare.
    La prima parola è un verbo.
    Si usa con i cibi.
    Non è un trita-tutto.
    Non è un mozza-alici.
    Si usa con i cibi crudi.
    Non ha vere e proprie lame ma parti taglienti.
    Non ha parti in plastica.
    Non assomiglia a coltelli, forbici e tagliauova.
    Non funziona con l'elettricità.
    Non serve per i formaggi.
    Non è ad uso esclusivo dei vegetariani e comunque si può usare per gli altri (per lavoro).
    Non è dotato di una manovella. (E non è un trita-carne )
    Per farlo funzionare si pigia e si ruota contemporaneamente.
    Non ha meccanismi di nessun tipo.
    Non è un pigia-ruota.
    Non è un pesta-lardo.
    Non assomiglia ad uno spremi-agrumi.
    Le parti taglienti possono essere di un metallo particolare.
    Non ha ruote di nessun tipo, e non ha parti mobili.
    Non c'entra assolutamente nulla con un robot.
    Non è un premi-aglio.
    Nota: Mi sembrate fuori strada e mancano ancora alcune domande fondamentali che facciamo sempre, non è che avete dato per scontato qualcosa che vi ha fuorviato?
    È composto da due parti principali, più ciò che può servire per tenerle insieme.
    La seconda parola è il nome della cosa sulla quale si usa principalmente.
    Di solito si fabbrica in casa. (in vendita non ne ho mai visti).
    Non so se esiste da altre parti, ma da questi parti è famosissimo, soprattutto tra gli anziani.
    L'oggetto non serve a dare forma agli alimenti, anzi, nell'usarlo bisogna stare attenti a non sformarli.
    Non taglia le verdure, ma si usa con una cosa simile.
    Essendo un oggetto artigianale potrebbe essere costruito inserendo un parte nell'altra.
    Non è tipo uno schiacciapatate, è molto più grosso.
    Non serve ad estrarre olio o grasso, anzi, dev'essere pulito.
    Non serve a conservare gli alimenti, dopo averlo usato si tirano fuori; anche se un oggetto con il quale si può costruire ha questo scopo prima di essere modificato.
    Comperi un oggetto che in quel momento conserva gli alimenti, poi lo modifichi, ci metti un'altra cosa, più un'altra ancora che tiene insieme queste due e l'oggetto che ne risulta non li conserva più.
    Uno dei due oggetti che compongono l'oggetto potrebbe essere una bottiglia. (si può fare anche in un altro modo).
    La bottiglia va modificata.
    Indizio gratis: non si usa in casa.
    Nel caso della bottiglia (penso sia più famoso in un altro modo) non è sufficiente un piccolo foro.
    Si usa con la frutta.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  8. #957
    Data registrazione
    Nov 2011
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    21,530
    Grazie dati 
    2,248
    Grazie ricevuti 
    2,916
    Ringraziato in
    2,053 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!

    Le parti taglienti sono cocci di bottiglia?

  9. #958
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!

    Oggetto di 5 + 5 lettere
    Il nome di 5 + 5 è la traduzione italiana. Dalle mie parti è famoso con il nome in dialetto di 4 + 4 lettere.
    Lo possono usare tutti.
    Non è un oggetto per lo svago.
    Penso che esiste anche dalle altre parti.
    Il nome descrive la funzione dell'oggetto.
    È tagliente ma potrebbe anche non esserlo.

    Non mi pare pericoloso, ma ad un bambino non lo farei usare.
    La prima parola è un verbo.
    Si usa con i cibi.
    Non è un trita-tutto.
    Non è un mozza-alici.
    Si usa con i cibi crudi.
    Non ha vere e proprie lame ma parti taglienti.
    Non ha parti in plastica.
    Non assomiglia a coltelli, forbici e tagliauova.
    Non funziona con l'elettricità.
    Non serve per i formaggi.
    Non è ad uso esclusivo dei vegetariani e comunque si può usare per gli altri (per lavoro).
    Non è dotato di una manovella. (E non è un trita-carne )
    Per farlo funzionare si pigia e si ruota contemporaneamente.
    Non ha meccanismi di nessun tipo.
    Non è un pigia-ruota.
    Non è un pesta-lardo.
    Non assomiglia ad uno spremi-agrumi.
    Le parti taglienti possono essere di un metallo particolare.
    Non ha ruote di nessun tipo, e non ha parti mobili.
    Non c'entra assolutamente nulla con un robot.
    Non è un premi-aglio.
    Nota: Mi sembrate fuori strada e mancano ancora alcune domande fondamentali che facciamo sempre, non è che avete dato per scontato qualcosa che vi ha fuorviato?
    È composto da due parti principali, più ciò che può servire per tenerle insieme.
    La seconda parola è il nome della cosa sulla quale si usa principalmente.
    Di solito si fabbrica in casa. (in vendita non ne ho mai visti).
    Non so se esiste da altre parti, ma da questi parti è famosissimo, soprattutto tra gli anziani.
    L'oggetto non serve a dare forma agli alimenti, anzi, nell'usarlo bisogna stare attenti a non sformarli.
    Non taglia le verdure, ma si usa con una cosa simile.
    Essendo un oggetto artigianale potrebbe essere costruito inserendo un parte nell'altra.
    Non è tipo uno schiacciapatate, è molto più grosso.
    Non serve ad estrarre olio o grasso, anzi, dev'essere pulito.
    Non serve a conservare gli alimenti, dopo averlo usato si tirano fuori; anche se un oggetto con il quale si può costruire ha questo scopo prima di essere modificato.
    Comperi un oggetto che in quel momento conserva gli alimenti, poi lo modifichi, ci metti un'altra cosa, più un'altra ancora che tiene insieme queste due e l'oggetto che ne risulta non li conserva più.
    Uno dei due oggetti che compongono l'oggetto potrebbe essere una bottiglia. (si può fare anche in un altro modo).
    La bottiglia va modificata.
    Indizio gratis: non si usa in casa.
    Nel caso della bottiglia (penso sia più famoso in un altro modo) non è sufficiente un piccolo foro.
    Si usa con la frutta.
    Nel caso lo si costruisca con una bottiglia di vetro, ciò che rimane della bottiglia potrebbe essere definita "un coccio".
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  10. #959
    Data registrazione
    Nov 2011
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    21,530
    Grazie dati 
    2,248
    Grazie ricevuti 
    2,916
    Ringraziato in
    2,053 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!

    E di plastica non lo posso fare.

  11. #960
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: A cosa sto pensando.....quiz ?!

    Oggetto di 5 + 5 lettere
    Il nome di 5 + 5 è la traduzione italiana. Dalle mie parti è famoso con il nome in dialetto di 4 + 4 lettere.
    Lo possono usare tutti.
    Non è un oggetto per lo svago.
    Penso che esiste anche dalle altre parti.
    Il nome descrive la funzione dell'oggetto.
    È tagliente ma potrebbe anche non esserlo.

    Non mi pare pericoloso, ma ad un bambino non lo farei usare.
    La prima parola è un verbo.
    Si usa con i cibi.
    Non è un trita-tutto.
    Non è un mozza-alici.
    Si usa con i cibi crudi.
    Non ha vere e proprie lame ma parti taglienti.
    Non ha parti in plastica.
    Non assomiglia a coltelli, forbici e tagliauova.
    Non funziona con l'elettricità.
    Non serve per i formaggi.
    Non è ad uso esclusivo dei vegetariani e comunque si può usare per gli altri (per lavoro).
    Non è dotato di una manovella. (E non è un trita-carne )
    Per farlo funzionare si pigia e si ruota contemporaneamente.
    Non ha meccanismi di nessun tipo.
    Non è un pigia-ruota.
    Non è un pesta-lardo.
    Non assomiglia ad uno spremi-agrumi.
    Le parti taglienti possono essere di un metallo particolare.
    Non ha ruote di nessun tipo, e non ha parti mobili.
    Non c'entra assolutamente nulla con un robot.
    Non è un premi-aglio.
    Nota: Mi sembrate fuori strada e mancano ancora alcune domande fondamentali che facciamo sempre, non è che avete dato per scontato qualcosa che vi ha fuorviato?
    È composto da due parti principali, più ciò che può servire per tenerle insieme.
    La seconda parola è il nome della cosa sulla quale si usa principalmente.
    Di solito si fabbrica in casa. (in vendita non ne ho mai visti).
    Non so se esiste da altre parti, ma da questi parti è famosissimo, soprattutto tra gli anziani.
    L'oggetto non serve a dare forma agli alimenti, anzi, nell'usarlo bisogna stare attenti a non sformarli.
    Non taglia le verdure, ma si usa con una cosa simile.
    Essendo un oggetto artigianale potrebbe essere costruito inserendo un parte nell'altra.
    Non è tipo uno schiacciapatate, è molto più grosso.
    Non serve ad estrarre olio o grasso, anzi, dev'essere pulito.
    Non serve a conservare gli alimenti, dopo averlo usato si tirano fuori; anche se un oggetto con il quale si può costruire ha questo scopo prima di essere modificato.
    Comperi un oggetto che in quel momento conserva gli alimenti, poi lo modifichi, ci metti un'altra cosa, più un'altra ancora che tiene insieme queste due e l'oggetto che ne risulta non li conserva più.
    Uno dei due oggetti che compongono l'oggetto potrebbe essere una bottiglia. (si può fare anche in un altro modo).
    La bottiglia va modificata.
    Indizio gratis: non si usa in casa.
    Nel caso della bottiglia (penso sia più famoso in un altro modo) non è sufficiente un piccolo foro.
    Si usa con la frutta.
    Nel caso lo si costruisca con una bottiglia di vetro, ciò che rimane della bottiglia potrebbe essere definita "un coccio".
    Su internet l'ho visto fatto con una bottiglia di plastica, sicuramente con una di vetro è più difficile da realizzare, comunque prima di cercarlo su google non l'avevo mai visto (ne sentito) con la bottiglia.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie