Vedi risultati sondaggio: Quali di questi rimedi vi hanno fatto passare il singhiozzo?

Votanti
6. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Bere del succo di limone.

    0 0%
  • Bere dell'acqua fredda o calda.

    0 0%
  • Bere trattenendo il respiro.

    1 16.67%
  • Bere a testa in giù.

    0 0%
  • Bere un cucchiaino di zucchero.

    0 0%
  • Calzatura (zoccolo) in testa.

    0 0%
  • Prendere uno spavento. (Grazie a chi ci prova, ma faccio volentieri a meno :D )

    0 0%
  • Farsi fare il solletico.

    0 0%
  • Nessuno.

    1 16.67%
  • Altro.

    4 66.67%
Sondaggio a scelta multipla.
Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 11 a 16 di 16

Discussione: Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.

  1. #11
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,012
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.



    Lo avevo già sentito... ci fu una notizia qualche anno fa -> L'uomo con il singhiozzo ogni due secondi*Corriere della Sera

    A me una volta capitò il singhiozzo 7-8 volte nell'arco di due giorni (passava e tornava) causa l'aver ciucciato troppe pasticche per il mal di gola (faceva così male che non seppi regolarmi, infatti il medico mi diede poi l'antibiotico).
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,847
    Ringraziato in
    5,687 post

    Riferimento: Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.

    Altri metodi per far passare un singhiozzo:

    “Già più di 2000 anni fa Ippocrate consigliava un metodo che tutt’ora è quello più usato ed efficace per far passare il singhiozzo: trattenere il fiato e restare in apnea per 10-25 secondi. Questa manovra induce il diaframma a rilassarsi e deve essere preceduta da un’inspirazione profonda.
    Ci sono anche altri rimedi: ingerire rapidamente acqua a piccoli sorsi, favorire uno starnuto, inghiottire rapidamente un cucchiaio di zucchero, assumere un cucchiaino d’aceto o di succo di limone puro, comprimere con le unghie degli indici un punto di agopuntura situato all’interno dei padiglioni auricolari”.

  4. #13
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.

    molto interessante quanto postato da Armandillo, ma sarebbe anche forte sapere se c'è qualche altro, piccolo problema del tipo che vi tormenta.
    Ad esempio a me più che con il singhiozzo capita con lo sbadiglio, assolutamente inaspettato a volte che mi fa fare anche brutte figure, perchè poi l'altro tira sempre fuori la frase " mi sà che ti ho proprio annoiato", magari in un'altra discussione, ciao

  5. #14
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,847
    Ringraziato in
    5,687 post

    Riferimento: Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.

    Citazione Originariamente scritto da janet Vedi messaggio
    Ad esempio a me più che con il singhiozzo capita con lo sbadiglio, assolutamente inaspettato a volte che mi fa fare anche brutte figure, perchè poi l'altro tira sempre fuori la frase " mi sà che ti ho proprio annoiato", magari in un'altra discussione, ciao
    Si, pare che i due fenomeni abbiano punti in comune:

    "Lo sbadiglio spontaneo è un comportamento molto antico, ampiamente presente nei vertebrati, dai pesci all'uomo"

    Sembra che il singhiozzo abbia origini acquatiche: l’abbiamo ereditato dai pesci! Il paleontologo dott. Neil Shubin (autore del libro Il pesce che è in noi, Rizzoli, 2008) in merito afferma: ”gli impulsi nervosi che controllano la respirazione partono dalla corteccia cerebrale che, nei pesci, è vicina agli organi di respiro, ossia le branchie. Nei mammiferi è sempre la corteccia a dirigere la respirazione, ma i muscoli respiratori sono lontani, nel torace. Quindi è più facile che gli impulsi incontrino intoppi lungo la via e causino spasmi (singhiozzo)”


  6. #15
    Data registrazione
    Apr 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Dietro l'ultima stella che vedi guardando l'immensità.
    Messaggi
    988
    Grazie dati 
    706
    Grazie ricevuti 
    317
    Ringraziato in
    224 post

    Riferimento: Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.

    E' molto difficile che soffra di singhiozzo, ma quando succede lo risolvo molto velocemente, trattengo il fiato sino ad esplodere, si il trucco sta proprio nel trattenere il fiato ad Oltrona, sino a proprio non poterne più. Non riprendere fiato appena si sente che manca l'aria, bisogna trattenere sino ad arrivare al limite, in questo modo si ripristina la corretta respirazione...
    Meglio vivere un giorno da leoni che cento da pecora, ma dal secondo giorno il leone è morto e la pecora ha ancora novantanove giorni da vivere... quindi?

  7. #16
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.

    l’abbiamo ereditato dai pesci!
    non potevamo ereditare qualcosa di meglio dai pesci ? Interessante, però, grazie

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie