Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: 1 maggio: un'amara festa !

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    1 maggio: un'amara festa !

    Se non fosse perche' credo nella gente e nella possibilita' di alzare la testa e pretendere il rispetto dei propri diritti oggi ci sarebbe ben poco da festeggiare.

    La crisi morde e "uccide".
    Uccide soprattutto le speranze in una vita migliore bruciando i progetti di chi con fatica e sudore si era illuso di garantirsi un futuro lasciando ai propri figli il frutto di tanti sacrifici.

    Nel mio ambiente, forse da sempre, in presenza di cali di lavoro viene fuori l'istinto della sopravvivenza per cui "mors tua, vita mea" diviene una cruda regola e chi non si adegua e' predestinato al ruolo di vittima sacrificale.
    Per questo, nonostante anch'io senta la morsa di questa crisi profonda, mi sento un fortunato rispetto a quei migliaia di lavoratori in gravi difficolta', in cassaintegrazione, precari, che non hanno piu' un posto o che da sempre non riescono a trovare !

    Senza retorica rivolgo tutti loro un pensiero come uomo e come lavoratore augurandogli di recuperare quella dignita' calpestata.

    Auguri a tutti i lavoratori di CT.


  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    4,202
    Grazie dati 
    209
    Grazie ricevuti 
    874
    Ringraziato in
    725 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Pi che amara direi ironica e anacronistica quest'anno, visto che il lavoro ormai divenuto un'utopia

  4. #3
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    grazie Arm, come tutti i posti a contatto con il pubblico, ne senti tante, ne senti troppe, gi una fortuna averlo il lavoro e stringiamo i denti

  5. #4
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Ricordo, umilmente, che anche i professionisti e le micro ditte individuali sono lavoratori, ma l'unica piccola differenza che non hanno nessuna tutela e, spesso, gli si tira sempre pietre addosso. Nessun concedo maternit (ricordo che c' anche per i padri), niente cassa integrazione, no stipendio alla fine del mese, no ferie pagate, no permessi pagati, no liquidazione, no 13ma e 14ma, se sta male nessuno lo paga anzi non potendo lavorare c' solo mancato guadagno ma le spese rimangono, i contributi se li deve pagare per poi avere a 72 anni 500 euro al mese e altro.

    Anche questi lavoratori non tutelati si uccidono per colpa della crisi (e non solo).

    Mi piacerebbe quando si parla di lavoratori che non si intedesse (parlo in generale ) solamente di quelli dipendenti (la legge dice che non c' distinzione tra quelli privati e quelli pubblici), ma anche queste figure, che alle volte hanno anche dei loro dipendenti, quando gli va bene il lavoro per poterseli permettere.

    Chiedo troppo? Alle volte mi sembra di s. Fortunatamente che CT c' per poter dire la propria opinione!

    W tutti i lavoratori quindi dipendenti, autonomi, professionisti e imprenditori in primis ai CT ini e anche chi ci guarda come ospite non registrato.


  6. #5
    Data registrazione
    Apr 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Dietro l'ultima stella che vedi guardando l'immensit.
    Messaggi
    988
    Grazie dati 
    706
    Grazie ricevuti 
    317
    Ringraziato in
    224 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Kirk78, parole sante.
    Meglio vivere un giorno da leoni che cento da pecora, ma dal secondo giorno il leone morto e la pecora ha ancora novantanove giorni da vivere... quindi?

  7. #6
    Data registrazione
    Feb 2010
    Sesso
    Boh
    Località
    Locanda Almayer
    Messaggi
    236
    Grazie dati 
    46
    Grazie ricevuti 
    93
    Ringraziato in
    68 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Citazione Originariamente scritto da Eres Vedi messaggio
    Pi che amara direi ironica e anacronistica quest'anno, visto che il lavoro ormai divenuto un'utopia
    Per quanto possa il lavoro essere diventato un'utopia per una parte pi o meno consistente della popolazione, definire la Festa del lavoro un'utopia mi pare un po' eccessivo per un Paese la cui Costituzione recita espressamente la sua fondatezza sul lavoro stesso. Checch ne dicano i tempi che corrono. Insomma, come voler abolire il Natale solo perch una parte della popolazione dichiaratamente atea o di altre religioni.

    Oltretutto, la Festa ha origini socialiste, e se oggi coloro che cercano di tutelare (incoerentemente, a mio avviso) i diritti dei lavoratori (soprattutto dipendenti) e i socialisti in generale pensano come anacronistica una Festa che i loro stessi predecessori hanno fortemente voluto istituire... la cosa mi suona veramente strana.

  8. #7
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    ... Mi piacerebbe quando si parla di lavoratori che non si intedesse (parlo in generale ) solamente di quelli dipendenti ...
    Bravo!

    Purtroppo la festa del primo Maggio da "festa dei lavoratori" e' diventata "festa del proletariato", e viene festeggiata sventolando bandiere rosse. Nulla di male in cio', e' giusto che le classi piu' abbienti abbiano la loro festa, ma per questo motivo sembra che in Italia se non sei Comunista (o almeno di sinistra) non SEI un lavoratore. Questo non lo mando giu'. Se la chiamiamo "festa del lavoro" allora che la smetti di essere una festa politica.

    Un po' di storia interessante: paradossalmente la festa venne instituita nei "capitalisti" Stati Uniti, proprio per celebrare i lavoratore delle fabbriche e per rivendicare i loro diritti. Quando poi divenne una festa "politica" (dovrei dire "bolscevica") la festa divenne "Labor Day" (giorno del lavoro) e spostata il primo lunedi' di Settembre.

    E parlo sia da proletariato che da professionista. Mio padre fu sempre un operaio non statale, non protetto da nessun sindacato (meglio: protetto malissimo) e licenziato tre volte nella sua vita (senza cassa integrazione) perche' le ditta in cui lavorara fecero bancarotta (parlando di sfortuna). Se c'e' qualcuno che puo' parlare di "diritti dei lavoratori", e' proprio lui.Quando vedeva in piazza dipendenti Fiat che andavano in cassa integrazione nel; frattempo facendo un altro lavoro in nero, gli si ritorcevano le budella. Io invece sono un professionista, ma la cosa non cambia. Non uso le braccia per lavorare ma il cervello, alla fine del mese ricevo il mio stipendio, e poiche' sono un lavoratore serio alla fine della settimana sono stanco morto.

    Sarebbe ora che in Italia si celebrasse di meno, e si lavorasse di piu'.

  9. #8
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    128
    Grazie dati 
    75
    Grazie ricevuti 
    79
    Ringraziato in
    36 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Citazione Originariamente scritto da MarcoStraf Vedi messaggio
    Bravo!

    Purtroppo la festa del primo Maggio da "festa dei lavoratori" e' diventata "festa del proletariato", e viene festeggiata sventolando bandiere rosse.
    In realt la festa di tutti i lavoratori , difatti mi pare che abbiano presenziato le 3 pi numerose confederazioni sindacali.
    Citazione Originariamente scritto da MarcoStraf Vedi messaggio
    Nulla di male in cio', e' giusto che le classi piu' abbienti abbiano la loro festa,
    ehhh??
    Citazione Originariamente scritto da MarcoStraf Vedi messaggio

    Sarebbe ora che in Italia si celebrasse di meno, e si lavorasse di piu'.
    Se aggiungevi , che si potesse avere pi lavoro, sarebbe suonato meglio.La festa del 1 maggio cade quel giorno, nulla pi.
    Cos' che dobbiamo celebrare meno?Il 1 maggio?Se serve ad alzare il pil e a risolvere il problema economico Italiano ci metto la firma.
    Ma ho la sensazione che i ns. problemi economici siano dovuti ad altro.Per esempio alla crisi della finanza mondiale scatenata dai mutui subprime negli Stati Uniti.Sul fatto di lavorare di pi, detto cos, un p generalizzante.
    Parti dal tuo esempio particolare che ti fai un mazzo cos in terra d'america , ed estendi al popolo italiano il concetto che siamo tutti dei fancazzisti.Mi dispiace ma anche io mi mi faccio un mazzo cos.E io uso sia le braccia sia il cervello.A fine settimana sono stanco morto, in pi non ho tanti soldi da spendere.Se vogliamo confrontare i casi personali con la crisi di intere economie statali,o continentali, ho paura che andiamo a sbattere contro un muro , dialetticamente parlando.

  10. #9
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Se non erro alla fine del 1800.
    Non bisogna discriminare chi lavora con il cervello e non con le mani. Certo ci vogliono pi tutele per chi fa un lavoro manuale pericoloso o a rischio ma ripeto che tutti sono lavoratori.
    Citazione Originariamente scritto da MarcoStraf
    Io invece sono un professionista, ma la cosa non cambia. Non uso le braccia per lavorare ma il cervello, alla fine del mese ricevo il mio stipendio
    Sei un professionista con lo stipendio? Parlavo anche dei professionisti, e micro imprenditori, che NON hanno uno stipendio a fine mese (in Italia insomma con partita IVA individuale): dall'inizio dell'anno sono gi pi di 30 quelli che si sono suicidati, anche per non poter dare NULLA hai propri figli, neanche un lavoro magari nella propria piccola impresa e che non possono avere il sussidio di disoccupazione perch NON sono dipendenti. In una parola: ingusto. imho sempre.

    E che NON hanno un sindacato, caro Crystal ma che sono, come detto, quelli che danno anche lavoro ai dipendenti, se gli vanno bene le cose. Se....

    Ultima modifica di Kirk78; 07-05-12 alle 22: 53. Motivo: no sindacato

  11. #10
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    128
    Grazie dati 
    75
    Grazie ricevuti 
    79
    Ringraziato in
    36 post

    Riferimento: 1 maggio: un'amara festa !

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    E che NON hanno un sindacato, caro Crystal ma che sono, come detto, quelli che danno anche lavoro ai dipendenti, se gli vanno bene le cose. Se....

    E chi ha detto niente, su questo..( hai forse letto che ho parlato di dipendenti o solo di dipendenti, o solo di statali, o solo di imprenditori...?leggi bene. e non mettermi in bocca ci che non ho detto. per inciso mio padre, era titolare di un'impresa artiigiana , con diversi dipendenti, ergo , so e comprendo cosa dici e le problematiche connesse.Mi stanno sul cippo le generalizzazioni e ripeto, confrontare casi personali con una crisi di dimensioni mondiali. O i sermoni ...)

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti alluso dei cookie