Pagina 3 di 7 PrimoPrimo 12345 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 21 a 30 di 66

Discussione: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibile?

  1. #21
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Mi piace sentire qualcuno fresco di studi di elettrotecnica: mi ricorda i tempi (passati ) che studiavo le leggi di Kirchoff e facevo un trasformatore con i kit della scuola radio elettra... bei tempi. Fai bene a puntualizzare la teoria calaf, ma nel mondo non accademico trasformatore o alimentatore, insomma al negozio, non fanno differenza. Mi piace però il tuo bello spirito accademico

    Citazione Originariamente scritto da Andy86
    Il sito che hai indicato mi risulta off-line.
    Te l'ho linkato dopo che l'ho visto. Anche ora funziona: non è che hai lo stesso problema di meringa avendo fastweb?


    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #22
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,016
    Grazie dati 
    4,803
    Grazie ricevuti 
    2,589
    Ringraziato in
    2,188 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil



    Ora il sito lo vedo, ma non ci sono ne immagini, ne specifiche tecniche... ma che razza di sito è?

    Per tagliare la testa al toro se le specifiche standardizzano in 2,5 W (500 mA x 5 V) la potenza eragobile da una porta USB basta dimensionare l'Hub moltiplicando il numero delle porte in esso presenti per 2,5 nel caso della potenza oppure per 0,5 nel caso della corrente.
    Ok, grazie, la lezione di elettrotecnica mi mancava, ma la questione ora è: se io mando all'hub una quantità sbagliata di watt o amper o volts, a prescindere da quello che ci attacco, rischio di bruciarlo?
    Ultima modifica di Andy86; 29-04-12 alle 10: 45. Motivo: Ops... Inviato prima di finire di scrivere.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  4. #23
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Citazione Originariamente scritto da Andy86
    Ora il sito lo vedo, ma non ci sono ne immagini, ne specifiche tecniche... ma che razza di sito è?
    Te l'ho al volo linkato senza darci un'occhiata approfondita . Pare sia un produttore (Dema Tech S.r.l.) di Casalnuovo di Napoli, con sede operativa a Marcianese. Lo chiamo "produttore" perché non vende al pubblico.... personalmente non lo conosco ma aveva proprio quello che chiedi. Magari potresti chiedere a loro se va bene per il tuo hub usb chiedendo quale è il rivenditore più vicino a te: al massimo non ti rispondono



    P.S. anche a voi ieri e oggi fa i capricci CT per modificare e postare?

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  5. #24
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    @ Andy

    ....se io mando all'hub una quantità sbagliata di watt o amper o volts, a prescindere da quello che ci attacco, rischio di bruciarlo?....

    Certamente no!!

    Semmai è il contrario. ossia se colleghi tante periferiche all'hub e l'alimentatore è sottodimensionato rispetto al loro assorbimento.
    Quando un alimentatore funziona senza carico non passa alcuna corrente all'interno di esso e quindi non c'è surriscaldamento.
    Un esempio macroscopico: se in casa disconnetti tutto non è che brucia la centrale dell'ENEL?

    Per quanto riguarda i volt ( le unità di misura sono indeclinabili) è un altro discorso. Gli utilizzatori sono dimensionati al massimo per sovratensioni non superiori al +5%.
    Però è meglio non superare mai il valore nominale. I volt sono l'unico parametro che deve rimanere costante. Pensa alla 220 V in casa.

    Diversamente da quanto adombrato in questo 3D se per energizzare un hub, un portatile, un drive esterno, ecc. si usasse un trasformatore anziché un alimentatore DC si potrebbero provocare seri guai, non tanto al trasformatore quanto all'apparecchiatura ad esso collegata.
    Ultima modifica di calaf; 30-04-12 alle 09: 44. Motivo: correzione ortografica

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  6. #25
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,016
    Grazie dati 
    4,803
    Grazie ricevuti 
    2,589
    Ringraziato in
    2,188 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil


    Un esempio macroscopico: se in casa disconnetti tutto non è che brucia la centrale dell'ENEL?
    Che l'alimentatore (almeno quello del pc) da solo l'energia richiesta, lo sapevo.
    Mi riferivo invece all'effetto contrario. Non se brucia ciò che da energia, ma ciò che la riceve, come se entrasse un fulmine.

    si usasse un trasformatore anziché un alimentatore DC
    Comunque l'ultima frase non l'ho capita... gli alimentatori tipo caricabatterie dei telefoni non sono forse anche trasformatori allo stesso tempo? Altrimenti come potrebbero avere valori in uscita diversi da quelli in entrata?
    E poi se l'alimentatore da solo l'energia richiesta, perché il trasformatore no?

    Mi sa che sto facendo un po' di confusione...
    Ultima modifica di Andy86; 30-04-12 alle 12: 24.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  7. #26
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Che bella questa discussione, sta diventando anche un rinfresco di elettrotecnica che male non fa di certo! Grazie mille caro calaf!


    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  8. #27
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Vediamo di far luce ad un argomento alla volta.
    1).....ma ciò che la riceve, come se entrasse un fulmine. L'effetto devastante della scarica elettrica provocata da un fulmine va previsto ed evitato inserendo nella rete di distribuzione protezioni da sovratenzioni perchè si tratta appunto di fenomeni che si manifestano quando una nube assume una differenza di potenziale (tensione) rispetto alla terra (potenziale di riferimento 0 V) in grado di perforare per così dire la rigidità elettrica (leggi isolamento) rappresentata dall'aria presente tra la terra e la nube. Non è il nostro caso. La componentistica dell'hub, come ho accennato, non può sopportare, sotto carico, tensioni (volt) superiori del 5% c.ca a quelle nominali. Altresì non sopporta tensioni alternate presenti all'uscita d'un trasformatore perché funziona in DC (corrente continua) che è il tipo di corrente fornita dalle pile e/o dalle dinamo o dagli accumulatori e che circola solo in un senso.

    2)...... gli alimentatori tipo caricabatterie dei telefoni non sono forse anche trasformatori allo stesso tempo? .... I trasformatori sono delle macchine elettriche statiche costituite da un nucleo ferromagneticosul quale sono avvolti un avvolgimento cosiddetto primario che si collega ai 220V ed uno o più avvolgimenti secondari che forniscono alla loro uscita tensioni diverse. La relazione tra la tensione di ingresso e quelle d'uscita è proporzionale al numero delle spire. I trasformatori funzionano soltanto in corrente alternata che è il tipo di quella distribuita dalla rete elettrica e di quella che fa funzionare le cuffie e gli altoparlanti i campanelli i bit ecc. E' una corrente che cambia di senso di circolazione più volte al secondo (Hz= hert. frequenza). All'interno degli alimentatori DC (come li chiami tu: caricabatterie) a valle del componente trasformatore, necessario ad adattare il valore della tensione all'utilizzatore, c'e una cpmponentistica detta raddrizzatore che serve a convertire la corrente da alternata a unidirezionale (continua) oltre a togliere fastidiosi ronzii (ripple). Quest'ultimo tipo di corrente è adatta alla maggior parte dei componenti e delle periferiche dei PC (ed amche ai cellulari come giustamente hai fatto osservare.
    I dati, le onde radio, la televisione, il telefono, gli amplificatori audio e video, ecc. sono tutte modalità di utilizzo che sfruttano segnali a corrente alternata. La corrente alternata fa rumore la corrente continua è silenziosa. Il PC funziona con tutte e due i tipi di questa energia.
    Ti prego non pensare che mi sia troppo dilungato. E' che l'argomento è complesso così come gli approfondimenti.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  9. #28
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,016
    Grazie dati 
    4,803
    Grazie ricevuti 
    2,589
    Ringraziato in
    2,188 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil



    In effetti mi sa che ho confuso la parola "trasformatore" con la parola "adattatore"... (AC power adapter).

    Comunque in sostanza posso metterci qualunque alimentatore/adattatore senza rischiare di passare all'hub "tensioni (volt) superiori del 5% c.ca a quelle nominali."?
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  10. #29
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Citazione Originariamente scritto da Andy86;123001In effetti mi sa che ho confuso la parola "trasformatore" con la parola "adattatore"... (AC power adapter).
    Comunque in sostanza posso metterci qualunque alimentatore/adattatore senza rischiare di passare all'hub "[I
    tensioni (volt) superiori del 5% c.ca a quelle nominali.[/I]"?
    La tua tenacia a leggere il mio noioso post va premiata.

    Sì!! E' come dici.

    Per completare i concetti fin qui esposti c'è da osservare che all'atto pratico dei quattro fili della porta USB: 2 sono dedicati all'alimentazione dell'interfaccia dati, che di per se stessa non è che ha bisogno di molta energia, e gli altri 2 sono impiegati per il trasporto dei dati.
    Chi ha pensato che l'alimentazione fornita da dette porte potesse servire ad assolvere altri scopi ha pensato male.
    Tanto è vero che i box esterni da 2,5" sono forniti spesso di doppio connettore maschio USB per usufruire d'una potenza complessiva di 5 W (5 V x 1000 mA)

    Tranne che l'hub non ti serva per scanner o HDD non alimentati da rete (non mi sovvengono altre periferiche; le pennette sono compatibili) non hai neanche bisogno di un alimentatore esterno.
    In altri termini, se avvalendoti degli switchs presenti nell'hub usi una periferica alla volta l'alimentatore esterno è superfluo. Credo proprio che gli interruttori li abbiano previsti per questo tipo di uso.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  11. #30
    Data registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    19
    Grazie dati 
    0
    Grazie ricevuti 
    0
    Ringraziato in
    0 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Salve a tutti, mi sono appena iscritto ma non riesco a trovare la sezione di presentazione...chiedo scusa!

    Navigando, ho trovato questa discussione e finalmente posso parlare con delle persone competenti che sanno di cosa stiamo parlando e credetemi non c'è cosa più bella!

    Ho letto tutti i vostri post e ho un problema simile:

    Ho lo stesso hub usb 7 porte che c'è nel video di qualche post fà. Ce l'ho collegato ad un decoder satellitare linux. Ne ho bisogno perché ho collegato una penna per il dtt, una penna da 1gb che la uso come swap e una hdd 2.5 autoalimentato.
    Logicamente hdd non riesce a funzionare e fa un ticchettio.

    Siccome il mio hub usb è cinese, sulla scatola non ci sta scritto niente, ho trovato qualche piccola informazione su internet di altri hub esteticamente uguali al mio, con la speranza che anche le caratteristiche tecniche siano uguale. Posto qui di seguito alcune informazione che ho trovato sulla rete e in più un paio di link con foto che ho scattato all'hub e all'alimentatore che è uscito nella confezione (che però non è buono) e il link del mio hdd.

    100% brand new and high qualtiy
    Easy to use,just plug and play
    7 Port USB 2.0 HUB,USB 1.1 compatible
    Each HUB with ON/OFF switch, easy to control.
    Over current protection
    Adapter interface:3.5 mm 5V/1A
    High speed,up to 480Mbps
    Daisy-chain connection of up to 127 devices
    Connect USB devices such as a Webcam, mouse, Printers, Scanners and more
    Have blue LED light display the status to read and write.very beautiful
    Compatible with: Windows 98/SE/2000/ME/XP/Vista/7, Linux, Mac OS etc.
    Size:6.3 x 3.6 x 2.2cm
    USB Cable Length:55cm

    http://i48.tinypic.com/20f8cns.jpg

    http://i48.tinypic.com/6qunp3.jpg

    Disco rigido portatile Store 'n' Go USB 2.0 da 500GB Nero | Unit Store 'n' Go USB 2.0 Colour | Verbatim Europa - Archiviazione dati, prodotti e materiali di consumo per la stampa e per PC

    Ci sto perdendo la testa e non ho la più pallida idea di come risolvere. Vi ringrazio anticipatamente di tutto!

    Rispondi citando Rispondi citando

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie