Pagina 2 di 7 PrimoPrimo 1234 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 11 a 20 di 66

Discussione: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibile?

  1. #11
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Si, fortunatamente quello è decimale e non binario o esadecimale (m = un millesimo di Ampere). Solo che lì c'è scritto espressamente anche sulla scatola, mentre sul tuo vai a "si spera sia come la maggior parte". Va bhè che costano poco però è un peccato se ti si rovinasse. 2 Ampere è una corrente non piccola .... E poi si spera nella polarità all'interno e non all'esterno....
    Non ti ha ancora risposto il venditore? Se te lo vende lui e si brucia puoi sempre rifarti dare i soldi di tutti e 2.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Scusate se mi intrometto.
    Ma è utile chiarire che fermo restando che la tensione di alimentazione sulle porte USB è inequivocabilmente pari a 5 V la corrente erogata deve essere confacente a quella assorbita dal carico espresso in W (watt) rappresentato dagli utilizzatori che si prevede possano essere contemporaneamente collegati all'hub.
    Premesso che trattasi di corrente continua (DC directional corrent) l'alimentatore non è ovviamente un semplice trasformatore.
    Il calcolo della corrente erogata dall'alimentatore esterno, come noto, è dimensionabile tramite la relazione I (A ampere) = W/V (watt diviso volt).
    Di per se stesso L'alimentatore del PC eroga un max di 2,5 W per ogni presa USB (500 mA = 0,5 A).
    Collegando un hub USB senza alimentazione esterna ad una presa USB del PC, se il carico massimo delle periferiche ad esso collegate non supera tale piccolo valore, non è necessaria una fonte di energia DC supplementare.
    Se si vuol alimentare un HDD 3,5" in box (con assorbimento normalmente < 15 W) l'alimentatore deve erogare !5/5 = 3000 mA = 3A.
    L'assorbimento di altre periferiche è rilevabile on line.
    L'hub in argomento avendo la prerogativa di poter escludere, se non necessarie, le periferiche a 5 V DC plug and play può essere alimentato esternamente da un PW DC dimensionato sulla periferica di maggior potenza ad esso collegata.

    Ultima modifica di calaf; 28-04-12 alle 18: 06.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  4. #13
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Citazione Originariamente scritto da calaf
    Se si vuol alimentare un HDD 3,5" in box (con assorbimento normalmente < 15 W) l'alimentatore deve erogare !5/5 = 3000 mA = 3A.
    La teoria, come succede spesso , non sempre rispecchia la realtà. Io ho 3 HDD 3,5" in box e hanno alimentatori differenti sia in voltaggio che in corrente, oltra il jack di collegamento nessuno uguale.... Quello che ho davanti a me adesso è 12V 2A (24W).

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  5. #14
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    La teoria, come succede spesso , non sempre rispecchia la realtà. Io ho 3 HDD 3,5" in box e hanno alimentatori differenti sia in voltaggio che in corrente, oltra il jack di collegamento nessuno uguale.... Quello che ho davanti a me adesso è 12V 2A (24W).
    Non è tanto questione di teoria ma di condizioni di funzionamento.
    Normalmente la continua rotazione dell'HDD non assorbe granchè ed i picchi si hanno al momento dell'intervento dell'equipaggio mobile delle testine di lettura e/o scrittura congiuntamente all'intervento della cache che vengono compensate dall'energia erogata dai condensatori di stabilizzazione del carico (sia interni all'alimentatore che presenti nel disco stesso) che l'hanno immagazzinata sotto forma di carica elettrica in fase d'assorbimento inferiore.
    Non ti sono mai capitate nei trasferimenti di lunghi file inspiegabili disconnessioni del box?
    Resta inteso che il dimensionamento degli alimentatori taiwanesi è fatto a...occhiometro e che i dischi rigidi, tranne che all'avvio, non sono soggetti ad ulteriori sbalzi inerziali. Inoltre riescono a tenere l'abbrivio anche con tensioni inferiori del 10%.
    La tendenza poi coi Sata di nuova generazione e con gli SSD è quella di necessitare per il loro funzionamento di minore energia di quella nominale da te esemplificata.
    Ci sono HDD in Box da 2,5" che assorbono meno dei 2,5 W erogati da una porta USB.
    Pertanto se non si è ben sicuri della potenza necessaria: melius abundare quam deficere.
    Ultima modifica di calaf; 28-04-12 alle 19: 44.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  6. #15
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil



    Qualcosa ho capito.

    Dei 500mA per porta lo sapevo... ed è proprio per questo che volevo l'hub alimentato esternamente...

    Ma quindi tu dici che l'hub non ha una portata massima, ma devo solo guardare la potenza che mi serve?

    E se tutti i trasformatori universali sono a 2000mA, quindi massimo 2500mA, non mi può funzionare un hdd?
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  7. #16
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    E se tutti i trasformatori universali sono a 2000mA, quindi massimo 2500mA, non mi può funzionare un hdd?
    Di trasformatori ne ho di tutti i voltaggi / amperaggi (e quindi potenze diverse)... e anche con polarità opposte (centro - e centro +), quindi per "universali" non so cosa intendi. Non ti ha risposto il venditore? Sicuramente farà ponte, quindi magari attendi il 2 maggio.

    Quali hdd vuoi attaccare? Quelli da 2.5" senza alimentazione?



    EDIT: hai provato questo produttore - TechMade Periferiche USB
    EDIT 2: Per la precisione questo Alimentatore per HUB 7porte o più porte (ideale per TM-6023 )
    Ultima modifica di Kirk78; 28-04-12 alle 23: 26. Motivo: Produttore + prodotto

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  8. #17
    Data registrazione
    Aug 2009
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    1,323
    Grazie dati 
    341
    Grazie ricevuti 
    1,797
    Ringraziato in
    719 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Purtroppo molti Hub usb non permettono il funzionamento di hdd esterni, alimentati o no: è un problema molto sentito ad esempio su Mac, per questo ho fatto qualche ricerca tempo fa, e la causa potrebbe (ma il condizionale è d'obbligo) dipendere dal chip che montano.
    Io spero di risolvere con questo: ho provato il 4 porte di un amico e ci ho collegato contemporaneamente 1 hdd 2,5 di archivio non alimentato, 1 hdd 2,5 time machine su dock station alimentata, scanner portatile non alimentato, 1 pendrive... ho ordinato sia il 4 che il 7 porte


    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  9. #18
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    LadyHawke, hai visto il produttore che ho editato poco fa? Producono anche hub oltre agli alimentatori: si potrebbe chiedere a loro, essendo i produttori. Ma non hanno gli interruttori tanto simpatici ad Andy86, almeno da una rapida occhiata.


    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  10. #19
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil



    Il sito che hai indicato mi risulta off-line.
    Comunque prima di acquistare ho verificato, l'hub ha il supporto per gli hdd, almeno così diceva l'inserzione.

    Quello che avevo prima della trust dava questo problema, perciò sapevo di dover controllare.

    Nel caso specifico mi riferivo al calcolo del voltaggio spiegato da calaf, secondo il quale un hdd consuma la bellezza di 3000mA.

    Ora non ricordo il modello preciso di hdd, comunque è autoalimentato con cavo a y, ma è sempre andato anche attaccando un solo cavo singola porta da 500mA.

    Non so però se la storia dei condensatori procura una carica che permette il funzionamento con un amperaggio minore... è una parte sfuggita alla mia comprensione, però, ad esempio, quando lo attacco al decoder ci mette un po' di tempo ad essere rilevato.

    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

  11. #20
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Hub usb senza alimentatore di serie, come capire se ne ho uno compatibil

    Vedo che si seguita a parlare di trasformatori anzichè di alimentatori DC che sono erogatori di corrente continua dei quali il trasformatore è uno dei componenti.
    Per tagliare la testa al toro se le specifiche standardizzano in 2,5 W (500 mA x 5 V) la potenza eragobile da una porta USB basta dimensionare l'Hub moltiplicando il numero delle porte in esso presenti per 2,5 nel caso della potenza oppure per 0,5 nel caso della corrente.
    Le periferiche che superano l'assorbimento fornito dalla porta USB alla quale vengono collegate sono normalmente corredate d'un alimentatore esterno analogo a quello citato nel #13 che con il dimenzionamento dell'energia fornita dalla porta USB non c'entra niente.
    Nell'esempio da me citato c'era un segno < che vuol dire minore e non era da interpretare che tutta l'energia per il funzionamento del disco esterno provenisse dalla porta USB.
    Il difetto della disconnessione improvvisa è imputabile alle periferiche che vengono alimentate direttamente dalle porte USB.
    Ho notato che questi fenomeni si verificano per eccessivo riscaldamento oppure per contemporaneo utilizzo di più periferiche quali stampanti, scanner, driver esterni, pennette, ecc.
    Ultima modifica di calaf; 29-04-12 alle 09: 22.

    Rispondi citando Rispondi citando Il mio PC

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie