Vedi risultati sondaggio: La crescita di un forum, da dove passa?

Votanti
7. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Dai gestori: se non interessa a loro...

    0 0%
  • Dagli utenti: a che serve un cassettiera con decine di cassetti vuoti?

    4 57.14%
  • Da tutti: Il punto uno non viene senza il due.

    0 0%
  • Da tutti: Il punto due non viene senza l'uno.

    3 42.86%
  • Da caso e fortuna o altro.

    0 0%
Pagina 3 di 3 PrimoPrimo 123
Mostra risultati da 21 a 29 di 29

Discussione: La crescita di un forum... da dove passa?

  1. #21
    Data registrazione
    Aug 2009
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    1,323
    Grazie dati 
    341
    Grazie ricevuti 
    1,797
    Ringraziato in
    719 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?

    Citazione Originariamente scritto da Clairvoyant Vedi messaggio
    Solo che se nessuno ha problemi, nessuno apre topics e di conseguenza nessuno risponde.
    Altra argomentazione più che valida, ma che si riallaccia a qualcuna delle altre: ci sono meno problemi perchè, come diceva Clair, i sistemi operativi e i programmi sono in parte più user friendly, ma anche perchè vengono usati sempre meno profondamente, senza contare la maggiore diffusione di Mac, Linux e sistemi ad apps (Apple e Android); ci sono meno problemi perchè, come dicevo prima, soprattutto i giovani si limitano ad utilizzare il PC per FB, Twitter e chat; estremizzando, prima almeno i ragazzini si scontravano con tutte le disgraziate problematiche dei giochi, adesso usano di più le console e giocano online; i problemi (intesi in senso generale di utilizzo), sono diminuiti perchè sono venuti meno i fattori scatenanti che li creavano: la curiosità (anche di sperimentare) in primis e una sorta di rigurgito del sistema (hanno scaricato tutto, hanno provato tutto), che se non trova radici in interessi particolari sfocia in abulia.

    In questa ottica, viene a mancare, (ai forum generalizzati), l'utente bisognoso. Prendiamo un utente sedicenne di P2P (tanto il paragone finisce sempre lì) nel 2008: oggi ne sa abbastanza, (gli abbiamo insegnato noi della vecchia guardia ), e quel che sa probabilmente gli è sufficiente per le sue operazioni; prendiamo un trentenne di P2P sempre nel 2008, fra poco magari insegnerà ai suoi figli, che però son quelli che andranno su FB e poi continuano con gli SMS... ed il ciclo si chiude.
    Ho preso il 2008 perchè secondo me è stato l'ultimo periodo d'oro, poi è iniziata lenta la discesa.

    Vedete che di motivi ce ne sono parecchi, uno per uno non potrebbero fare la differenza, ma messi insieme hanno cambiato la rotta e mandato diverse navi alla deriva: i colossi potranno resistere per inerzia ma senza la specializzazione secondo me neppure loro potranno più avere una crescita costruttiva.


  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #22
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?



    E pensare che avevo aperto il topic per generalizzare il parere che do sempre quando qualcuno propone una nuova sezione... per non riscriverlo sempre insomma... guarda te che polverone che ho tirato su.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  4. #23
    Data registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    255
    Grazie dati 
    173
    Grazie ricevuti 
    259
    Ringraziato in
    141 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?

    Ecco, è tutta colpa di Andy!
    Guarda cos'hai combinato

     
    ovviamente scherzo , è invece un topic utile

    Agganciandomi a Lady (), sono cose che penso anch'io, ed in parte seguono quanto detto da Armandillo.
    Oggi i problemi sono molto minori di un tempo, e se uno passa le giornate su FB, a giocare sulle console (che hanno tuttavia siti specialistici) etc. etc., non li potrà nemmeno incontrare, perchè di fatto non sta usando il pc.
    Anche le periferiche sono quasi tutte realmente plug'n'play e non più plug'n'pray come qualche anno fa, e questo ha ridotto di molto l'utenza dei fora.

    Così, senza far di tutta l'erba un fascio, mentre al giorno d'oggi gli utenti indicativamente 20enni hanno sicuramente più basi di un pari età di 5 anni fa, sicuramente sono meno ferrati nella conoscenza specifica delle proprie macchine e nella risoluzione dei problemi che possono insorgere.
    Del resto adesso molta gente è convinta di essere un geek perchè legge Geek****** (che a mio avviso di geek non ha nulla...).

    Giusto l'altro giorno ho incontrato un conoscente che non vedevo da anni che gigioneggiava sul suo sapere usare il pc, perchè mandava le mail ed usava FB tutti i giorni.
    Peccato che ad una mia domanda sull'aggiornamento dei drivers mi abbia risposto candidamente che non sapeva cosa fossero.

    Citazione Originariamente scritto da LadyHawke
    Vedete che di motivi ce ne sono parecchi, uno per uno non potrebbero fare la differenza, ma messi insieme hanno cambiato la rotta e mandato diverse navi alla deriva: i colossi potranno resistere per inerzia ma senza la specializzazione secondo me neppure loro potranno più avere una crescita costruttiva.
    Già, però loro hanno comunque una grossa base, anche se bisogna vedere di che tipo visto che ho notato un decadimento qualitativo in questi anni.
    È come per le aziende in tempi di crisi...quelle piccole periscono mentre le grandi che possono contare su maggiori garanzie resistono senza investire.
    Comunque non credo che l'andazzo attuali duri ancora per molto, prima o poi la bolla "social" esploderà e dei millemila "blog" ne resteranno ben pochi.
    Il problema è vedere dopo cosa accadrà...

    In ogni caso alla risoluzione di problemi specifici e non standard (che sono il 90%) io non vedo altre soluzioni oltre ai fora.


  5. #24
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?



    Citazione Originariamente scritto da Clairvoyant
    In ogni caso alla risoluzione di problemi specifici e non standard (che sono il 90%) io non vedo altre soluzioni oltre ai fora.
    Concordo e sottoscrivo. Il mio poco tempo a disposizione preferisco dedicarlo a CT che ad altro.
    Citazione Originariamente scritto da LadyHawke
    di P2P (tanto il paragone finisce sempre lì)
    ma va?

  6. #25
    Data registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    255
    Grazie dati 
    173
    Grazie ricevuti 
    259
    Ringraziato in
    141 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?

    Citazione Originariamente scritto da Kirk78 Vedi messaggio
    Citazione Originariamente scritto da LadyHawke
    di P2P (tanto il paragone finisce sempre lì)
    ma va?
    Il paragone finisce sempre lì perchè molti dei presenti hanno vissuto principalmente quel forum, ma considerate che quell'esperienza penso sia un caso particolare e difficilmente ripetibile, in particolare oggi.

    Per chi non lo avesse conosciuto dai princìpi, P2Pforum nacque (nel 2003, ma iniziò a regimarsi nel corso del 2005) da un forum altamente specializzato, che all'epoca si chiamava WinMXItalia.
    Se ben ricordo su quel forum, dove peraltro io non mi sono mai iscritto perchè quel software non mi piaceva per miei motivi, oltre alla sezione principe del celeberrimo software p2p e di poche altre sezioni vi era trattato poco altro.

    Fu l'arguzia, e se vogliamo l'azzardo, dell'admin (e talvolta di qualcuno dello staff), unita al caso (nel senso che se si presentava un'opportunità di sicuro veniva colta, vds. il n° di sezioni raggiunte, altre venivano create ex-novo mentre altre cose sono venute da sè) ed alle persone che vi hanno partecipato a fare la fortuna di quel forum.
    Qualora l'esperimento fosse andato male, p2pforum sarebbe morto molto tempo prima e si sarebbe tornati a WinMXItalia .
    Per fortuna non fu così, almeno per me, ma penso per molti altri.

    Nella situazione attuale difficilmente un forum specialistico riuscirebbe a fare altrettanto per le cause che abbiamo già descritto, ed uno troppo generalista sicuramente stenterebbe a decollare a causa dei forum specializzati.
    Non è un caso che i "grandi" forum attualmente presenti in Italia siano sempre gli stessi di qualche anno fa, seppur ridimensionati, e di nuovi "grandi" non se ne vedano da anni.

    Non trovo quindi corretto continuare a paragonare l'esperienza di CT a quella di P2P, perchè si trovano in contesti completamente differenti.
    Sarebbe come paragonare, estremizzando, l'Impero Romano all'Europa in primis od al mondo attuale.
    Semplicemente non sono paragonabili per il diverso contesto politico-economico-sociale-religioso-militare.
    E quel contesto non esiste più.

    Aggiungo a margine che per di più noi, e non solo noi, abbiamo l'aggravante della lingua.
    Un forum Italiano potrà accogliere solo utenti che parlano l'italico verbo, e nel mondo non sono molti rispetto ad altri idiomi.

    Concludo scusandomi per l'arringa, sperando che possa tornare utile.
    Ovviamente è tutto imho.


  7. #26
    Data registrazione
    Feb 2010
    Sesso
    Boh
    Località
    Locanda Almayer
    Messaggi
    236
    Grazie dati 
    46
    Grazie ricevuti 
    93
    Ringraziato in
    68 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?

    Citazione Originariamente scritto da Clairvoyant Vedi messaggio
    ed uno troppo generalista sicuramente stenterebbe a decollare a causa dei forum specializzati.
    Certo che se il forum dovesse essere abbastanza grande, non stenterebbe a ricoprire vari centri di interesse specialisticamente, senza nulla invidiare a forum più piccoli, anziani e monotematici. Ciò presuppone il fatto che gruppi di iscritti dovrebbero avere interessi che spaziano dalla A alla Z, cosa che non è facile a capitare.

    Non penso che alla base ci sia un problema di supporto, nel senso che giornaliermente c'è, oggi, da risolvere lo stessa mole di problemi informatici rispetto a qualche anno fa. Ma magari si vuol perdere meno tempo, cercando sul web una risposta che già c'è o che si può trovare prima nei forum che parlano SOLO di quello di cui ho bisogno, in quel momento.
    E.g., per trovare velocemente supporto a causa di un problema ai driver video del mio notebook, mi sono rivolto, qualche settimana fa, al thread dedicato nel forum di supporto americano dell'HP: ho dovuto solo aspettare qualche ora per il fuso orario...

  8. #27
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Veridian III
    Messaggi
    1,740
    Grazie dati 
    419
    Grazie ricevuti 
    856
    Ringraziato in
    620 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?

    Citazione Originariamente scritto da Clair
    Non trovo quindi corretto continuare a paragonare l'esperienza di CT a quella di P2P, perchè si trovano in contesti completamente differenti.
    Infatti è quello che dicevo più su, era un caso particolare, per questo, pur senza nominarli, avevo citato altri forum. Non c'era solo P2P, anche se molti degli utenti qui presenti provengono da là e certamente non tutti i forum hanno avuto per anni quella partecipazione, se qualcuno qualche anno fa faceva un giretto fuori da P2P si sarebbe reso conto che..erano altri tempi, paragonare P2P dell'epoca (in internet 3-5 anni sono un'immensità) come un qualsiasi forum non rende bene l'idea secondo me. Troppo particolare, per una serie di eventi, quel forum.

  9. #28
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?

    scusate ho letto un pò e trovo gli interventi degli amministratori, di Clairvoyant, di Kirk, molto realistici.
    La gente da parecchio chiede in posti tipo Yahoo oppure, si passa le informazioni chattando sui social network non ha nessun interesse a chiedere nei forum specialistici. Se lo fa posta la stessa domanda in tre quattro forum e poi scompare, non vuole essere un utente di forum. Poi la qualità ? Con alcuni ci facciamo le più pazze risate con i punti caldi di Google, dove basta che compaiano lì e le immagini senza indicare chi l'ha postate per primo, o l'autore, diventano ricchissime di più uno e commenti e blog praticamente sconosciuti, sempre per lo stesso motivo, diventano più famosi della Stampa e la Repubblica. Quindi c'è molto, ma meno gente che cerca la qualità.

    Oltretutto Linux, ma siete sicuri che sia in aumento l'uso? Da tutte le parti si sprecano discussioni sul mobile e sui vari sistemi operativi, ma almeno in Italia trovo le nuove generazioni molto meno interessate a Linux.
    Poi che la voglia di condivisione paghi, o che gli altri siano grati, penso che paghi forse all'estero, almeno moralmente, qui in Italia è difficile, a parte su CT, un posto realmente da sogno e con gente magnifica, ottenere anche solo un ringraziamento.

  10. #29
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    128
    Grazie dati 
    75
    Grazie ricevuti 
    79
    Ringraziato in
    36 post

    Riferimento: La crescita di un forum... da dove passa?

    La regina delle nevi e il veggente, hanno aiutato un bel pò di gente , negli ultimi 6 anni.
    Non è poco, credo.Ora che ho figli e nipoti, , quello che sò , poco invero, ma solo per mia ignoranza, l'ho imparato da loro.
    Per quel che vale , il mio grazie, è garantito.
    Lady è sempre stata un pozzo di ...volevo dire una fonte inesauribile di soluzioni.
    Il vecchio Clair è sempre stato ...ineguagliabile ( mi incuteva sempre timore, a dire il vero...)
    Ma assieme a loro tanti mi hanno sempre aiutato.Anche recentemente.
    Insomma, grazie.
    Ultima modifica di Crystal; 07-05-12 alle 00: 21.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie