Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 10 di 50

Discussione: Immigrati

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Immigrati

    Li incontro sempre il mattino all'alba.
    Li vedo agli angoli delle strade attendere un probabile datore di lavoro.
    Imbacuccati e puntuali sono lì nella speranza che la giornata rechi buoni frutti; sono lì alla pompa di benzina infreddoliti sempre gentili e col sorriso stampato che in un improvvisato italiano offrono un servizio per pochi centesimi.
    Sempre piu' presenti e' facile incontrarli nei cantieri a faticare spesso poco remunerati o sulla metro con i vestiti logori mezzo addormentati per l'alzataccia.

    Nei loro occhi si puo' leggere la speranza e la lontananza dalle loro case in un paese che poco conoscono, che non gli appartiene per cultura e per usi ma che rappresenta una opportunita' di migliorare le condizioni della loro famiglia lontana.
    Una vita di sacrifici e disagi per noi inconcepibili e di cui non ci curiamo o preferiamo non pensare.

    Mi sono posto una domanda:"Sarei capace io, ora, con il mio sapere, affrontare una tale esperienza, capovolgendo le parti, che so, in Senegal, in India o in Romania, sopportando leggi sconosciute, abitudini completamente diverse, lingua incomprensibile, cibo insopportabile ?"

    No....sinceramente e onestamente no !!!

    Quindi rispetto per costoro o forse ammirazione.

    Tempo fa conobbi un indiano venditore di accendini ed altre piccolonerie.
    Un ragazzo a modo gentile e simpatico che col suo lavoro, in un anno, mise da parte 1 milione delle vecchie lire mangiando con 1000 lire al giorno e sacrificando la sua giovane vita.
    Un giorno, sempre lì col suo banchetto, mi disse che gli avevano sottratto nottetempo quel piccolo gruzzolo....un anno intero di lavoro !!!

    Mi sarei aspettato allora disperazione e pianto.....invece no....col suo accento, col suo volto scuro, con quegli occhi cenere e luminosi pieni ancora di speranza fece spallucce senza commenti mostrando quei denti bianchi in un sorriso come a significare che i suoi sforzi, forse, avevano contribuito a risolvere dei problemi di un suo possibile compaesano e che lui avrebbe ricominciato d'accapo con i suoi accendini......non dissi nulla ma dentro di me un sentimento di pieta' misto ad ammirazione !

    Probabilmente qualcuno osservera' che cio' che ho scritto rappresenta solo una meta' della medaglia.....si e vero, ma credo sia sempre piu' difficile vederne questo lato e molto piu' facile vederne quello negativo.



    Dedicato a Pupi, mio amico.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: Immigrati

    Citazione Originariamente scritto da Armandillo Vedi messaggio
    Mi sono posto una domanda:"Sarei capace io, ora, con il mio sapere, affrontare una tale esperienza, capovolgendo le parti, che so, in Senegal, in India o in Romania, sopportando leggi sconosciute, abitudini completamente diverse, lingua incomprensibile, cibo insopportabile ?"

    No....sinceramente e onestamente no !!!
    beh...mi ripeteva spesso mio Padre"quando l'acqua arriva alla gola vedrai che imparerai a nuotare"ed era vero,mi insegnò a nuotare cosa che ancora oggi pratico volentieri,e poi quelle parole mi hanno aiutato in particolari momenti difficili,insomma credo che come in passato i nostri emigranti fecero all'Estero,oggi se costretti...nulla è impossibile.

    @Quindi rispetto per costoro o forse ammirazione.
    certamente.


  4. #3
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Immigrati

    io invece, la vedo diversamente, vedo che tutti questi simpatici indiani e cinesi vendono merce contraffatta davanti ai supermercati e se ti avvicini, ti offrono sempre gli orologi di marca che hanno nascosti dentro una busta. Vedo che sfruttano bene il pietismo, l'ultima volta me ne se sono accorta molto bene, quando proprio per pietà ho fatto cambiare la pila all'orologio, sono stata mezz'ora al freddo ed ho pagato di più. La prossima volta andrò dal mio amico gioiellere che mi farà lo scontrino, perchè proprio tutti dobbiamo pagare le tasse.

  5. #4
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Roma
    Messaggi
    7,186
    Grazie dati 
    251
    Grazie ricevuti 
    429
    Ringraziato in
    355 post

    Riferimento: Immigrati

    Ma lo sapevate che a Cortina non ne hanno pizzicato nemmeno uno.
    Forse si sono accorti che quelli che la frequentano sono più poveri di loro.

  6. #5
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Immigrati

    Citazione Originariamente scritto da janet Vedi messaggio
    io invece, la vedo diversamente
    Non e' vero.
    Tu vedi quel lato del discorso.
    Probabilmente vedi anche quelli che spacciano, che rubano, che svaligiano le case, che ubriachi investono i pedoni.
    Li vedo anch'io e come te e come tanti potrei essere portato verso sentimenti di avversione o intolleranza ma non accetto la guerra tra poveri e voglio scorgerne il lato piu' umano, quello che spinge alla sopravvivenza ma con onesta'.

    Il mio discorso vuole essere uno stimolo alla riflessione e non una provocazione.

    Ripeto: troppo facile accorgersi solo dei lati negativi e piu' complesso immedesimarsi noi benestanti o agiati o comunque lontani da quelle situazioni di disperazione entrando nei loro panni non metaforicamente parlando.

    Il tema immigrati e' da sempre delicato e scottante ma ineludibile poiche' il paese tendera' sempre piu' alla integrazione e con questo si dovra' fare i conti.
    Perche' vedere il "vucompra'" e non l'indiano di turno che vende sulla bancarella ?
    Perche' vedere il "lavavetri" e non indignarsi per il parcheggiatore abusivo (italiano) ?
    Infine perche' prendersela per il poveraccio che rimedia con chincaglierie e non col politico che ruba alle spalle di noi tutti ?

  7. #6
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Immigrati

    mi dispiace Armandillo, ma pensavo sinceramente non parlassi con luoghi comuni , non è avversione ed intolleranza perchè il mio lavoro dipende in massima parte dagli emigrati, dal momento che in Italia ormai i figli ne fanno in pochi e poichè, ne conosco tanti, distinguo, fra quelli che portano la famiglia e vogliono inserirsi e quelli che continuano a vivere di espedienti. Il pietismo non aiuterà nè loro nè noi nell'inserimento e nella creazione di una società multiraziale. Non è assolutamente intolleranza chiedere che magari non siano sfruttati in lavori neri e non contribuiscano alla diffusione di prodotti pirata.

    Questo non vuol dire che non sia anche contro dentisti, commercianti ed altri italiani che evadono il fisco.

    Il fatto che ognuno non vuole vedere il vicino che sbaglia non è giustizia, dovremmo avere il coraggio di denunciare il vicino non lasciar perdere per pietà o amicizia o perchè in Italia siamo sempre troppo abituati a voltarci dall'altra parte.

  8. #7
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: Immigrati

    quelli che spacciano, che rubano, che svaligiano le case, che ubriachi investono i pedoni.
    Questo non vedo cosa centri con gli immigrati, visto che lo fanno anche gli italiani, e in maggior misura, giacché ne vogliano propinarci i telegiornali.

    Perche' vedere il "vucompra'" e non l'indiano di turno che vende sulla bancarella ?
    Perche' vedere il "lavavetri" e non indignarsi per il parcheggiatore abusivo (italiano) ?
    Infine perche' prendersela per il poveraccio che rimedia con chincaglierie e non col politico che ruba alle spalle di noi tutti ?
    Concordo al 200%.

    perchè proprio tutti dobbiamo pagare le tasse.
    Anche a costo di fare la fame?
    Forse bisognerebbe provare a mettersi nei loro panni, prima di vederli come criminali a tutti gli effetti.

    Io lavoro due giorni la settimana, faccio sicuramente più fatica di altri, e percepisco circa 100€ al mese, che al netto diventano 80.
    E se non fossi mantenuto? Non farei forse carte false per convertire in cibo anche i 20€ mancanti? Preferisco non pensarci.

    Tornando ai poveretti, credo che molti se potessero mettersi in regola lo farebbero, ma sono bloccati da una legge che non consente facilmente l'apertura di attività ex-novo e che impone costi così alti che quelle persone mai potranno permettersi.

    Magari non hai avuto un servizio adeguato per un lavoro che potevi fare da sola, ma vedi il lato positivo: hai dato una mancia ad una persona che senza sarebbe potuta morire di fame.

    Già, a proposito di mancia, ormai regalare soldi sembra una cosa da scemi, una volta, almeno da queste parti, era tradizione irrinunciabile: ancora oggi le persone anziane tendono a ricompensare qualunque favore. In altri frangenti è già tanto ricevere un grazie.
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  9. #8
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Immigrati

    Com'è che ci indigniamo tutti per coloro che sono oltre 4 milioni e fra poco diverranno quindici milioni, come è giusto che sia, dal momento che tutte le nazioni europee hanno lavoratori multi-razziali e non ci preoccupiamo per quelli che non hanno avuto lo stipendio o sono saliti sui tetti, per quelli licenziati a 55 anni che hanno famiglia ? Ogni capo contraffatto venduto toglie lavoro ad una famiglia italiana, bisogna pensare sopratutto a questo.

    Non mi piacciono questi discorsi sono gli stessi che si sono sempre fatti, come anche quelli ho un figlio e vai dall'amico o dal politico compiacente e che sa fare ? niente, bhè un posto da usciere c'è. Dobbiamo uscire da tanti discorsi sbagliati se vogliamo creare un'Italia diversa.

    Mi dispiace per la foga ma chi mi conosce da P2P sa che alcuni temi sono per forza politici e quindi esco dalla discussione, dal momento che qui non si può ma su Google Plus sì, ciao e scusate.
    Ultima modifica di janet; 06-01-12 alle 21: 59.

  10. #9
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,013
    Grazie dati 
    4,802
    Grazie ricevuti 
    2,588
    Ringraziato in
    2,187 post

    Riferimento: Immigrati



    non ci preoccupiamo per quelli che non hanno avuto lo stipendio o sono saliti sui tetti, per quelli licenziati a 55 anni che hanno famiglia ?
    Non era questa la discussione e non vedo cosa centri il problema della contraffazione con quello dell'immigrazione, dato che sono principalmente i grandi produttori a spostare la produzione in oriente e non gli orientali a venire a vendere da noi.

    La Mivar è in crisi perché, si, ci sono i televisori cinesi, ma non sono certo quelli che compri sulla bancarellina in piazza, bensi quelli di samsung - toshiba - philips e compagnia bella. La gaggia ha chiuso per portare la produzione all'estero per avere tasse minori, non perché la gente compra le macchinette del caffè sulle bancarelle dei poveretti.

    Il problema non l'integrazione razziale, e non lo risolvi mandando via la gente, perché i posti che mancano non sono certo occupati dagli stranieri residenti in italia, ma da quelli che sono rimasti nel loro paese, e questo perché gli altri paesi hanno meno tasse di noi e le grandi aziende preferiscono aprire la per fare più soldi... tanto loro sono ricchi, poverini.

    A equazioni fatte, tolgono più lavoro i prodotti in vendita nei centri commerciali che quelli dati per contraffatti solo perché non autorizzati o non uguali al modello disegnato dal proprietario dei marchi. Una maglietta di calcio contraffatta può arrivare dalla cina, ma stai certa che anche una maglietta ufficiale delle nike non è fatta in italia, perciò, parlando di italia forse sono meglio spesi i soldi del cinesino, che forse compra cibo in italia, che quelli al negozio, che compra da nike, e quindi all'estero (e sono soldi che escono).
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  11. #10
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Immigrati

    Citazione Originariamente scritto da janet Vedi messaggio
    mi dispiace Armandillo, ma pensavo sinceramente non parlassi con luoghi comuni
    Probabilmente e' stato un mio limite e non sono riuscito a rendere cio' che avevo provato mettendo in risalto il lato umano.
    Pietismo ?
    No quando affermo di restare ammirato !
    Rispetto e comprensione, questi gli aggettivi che sento nei loro confronti sia che vendano merce contraffatta sia che lavorino regolarmente.

    Mancati guadagni ?
    Ma allora chi scarica illegalmente musica, programmi o film quante famiglie mette sul lastrico ?

    Esempio scorretto ?
    Si, ma a favore di chi scarica, il livello e' ben diverso.
    L'immigrato vende per fame, chi scarica lo fa per hobby !!

    Io parlavo della solitudine, della lontananza, della nostalgia, del bisogno, della fame, della disperazione, dei perseguitati, dell'impossibilita' di avere un futuro....non certo di tasse.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie