Pagina 11 di 413 PrimoPrimo ... 9101112132161111 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 101 a 110 di 4126

Discussione: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

  1. #101
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    ciao Shiny, a domani :-)

    1)I giorni del cielo-Richard Gere: Bill

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #102
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,610
    Grazie dati 
    11,536
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    e sempre per il "non si sa mai" invocato prima ...

    2) Momenti di gloria - Eric Liddell - Ian Charleson
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  4. #103
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    2)M*A*S*H-Donald Sutherland: Capitano Benjamin Franklin Falco Pierce

    ciao a tutti! a domattina!

  5. #104
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,610
    Grazie dati 
    11,536
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    Key, buona serata

    ne provo un altro e poi torno a lavur


    3) Excalibur - King Arthur - Nigel Terry
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  6. #105
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    sera'

    1)Patton, generale d'acciaio (Patton) - George Smith Patton - George Campbell Scott

  7. #106
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,610
    Grazie dati 
    11,536
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)



    4) Tre colori: Film Rosso - il giudice - Jean-Louis Trintignant
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  8. #107
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    2)Sul lago dorato - Norman Thayer Jr - Henry Fonda

    hi Stridy

    p.s. Ros che mi dici del film"Capodanno a new york"vale la pena?

  9. #108
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,610
    Grazie dati 
    11,536
    Grazie ricevuti 
    13,950
    Ringraziato in
    7,446 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    ciao Jack

    Citazione Originariamente scritto da jacklostorto Vedi messaggio
    p.s. Ros che mi dici del film"Capodanno a new york"vale la pena?
    bah, non l'ho visto ma, da quello che leggo in giro, sembra essere la solita commedia melensa e sdolcinata, piena zeppa di buonismo patinato e di personaggi da rivista di moda. Io eviterei (specialmente al cinema), poi vedi tu ...


    5) Oltre il giardino - Chance - Peter Sellers
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  10. #109
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    AAAAAAAALT!!!
    ABBIAMO IL PRIMO VINCITORE DEL SEMESTRE!


    Immagine ridotta


    E si tratta di...



    ...un po' di suspense...

    ...mi sono incasinato con gli spoiler...

    ...e son due ore che correggo...

    ... ma il vincitore e rimane...



     
    STRIDER
    (e chi se no )


    che all'81esimo tentativo ha indovinato

     

    MOMENTI DI GLORIA
    (Chariots of Fire, GB, 1981) Diretto da Hugh Hudson

    e il suo interprete

    Ben Cross, nei panni dell'olimpionico britannico Harold Abrahams

    Gli altri interpreti principali sono Ian Charleson (Eric Liddell), Nigel Havers (Lord Lindsay), Alice Krige (Sybil Gordon), Cheryl Campbell (Jennie Liddell) e Ian Holm (Sam Mussabini), figurano anche nel cast Sir John Gielgud, Lindsay Anderson, Brad Davis e Dennis Christopher.


    Il film inglese dell'esordiente regista Hudson, prodotto da David Puttnam, fu la sorpresa dell'anno e si aggiudic numerosi premi internazionali partendo dal Festival di Cannes (dove ricevette una menzione speciale) per arrivare fino all'Oscar per il Miglior Film. Momenti di gloria vinse in totale 4 statuette, con musica (Vangelis), costumi (Milena Canonero) e sceneggiatura originale (Colin Welland).

    Universalmente riconosciuto come il miglior film sportivo di tutti i tempi il film narra in maniera piuttosto libera le gesta di due atleti britannici che mossi da ideali e cultura molto diversa arriveranno entrambi a vincere l'oro olimpico a Parigi nel 1924.
    I primo Harold Abrahams, rampollo di una ricca famiglia ebrea, ha un carattere astioso e determinato, dovuto alle costanti mortificazioni e discriminazioni subite dalla sua razza. Cerca nella corsa il riscatto sociale e lo fa con molta rabbia repressa.
    Il secondo protagonista lo scozzese Eric Liddell, nato in Cina in una famiglia missionaria, e profondamente animato dal suo essere cristiano protestante. Al contrario di Abrahams che corre per se stesso, Liddell nella corsa percepisce la sua missione: "corro veloce perch Dio mi ha dato un dono, quando corro lo faccio nella gloria del suo nome". E per non tradire la parola di Dio si rifiuter di correre la domenica, giorno del Signore, resistendo a qualsiasi pressione.

    Il loro avvicinamento alle Olimpiadi di Parigi costellato di eventi che esaltano i loro caratteri opposti: Abrahams conosce la sconfitta e non pu tollerarla, Liddell si scontra con i propri familiari che vedono nella corsa una distrazione dalla missione pastorale. Partiti da rivali, alla fine non si scontreranno, anzi, ognuno avr la sua gloria sportiva e sar ricordato per le proprie gesta. Uno vincer l'oro nei 100 metri, l'altro nei 400m, entrambi da outsider, entrambi per il loro paese.




    Siamo nel 2012, anno Olimpico, e non potevo che partire con questo film, outsider come i suoi protagonisti.
    I meriti della pellicola sono sicuramente inferiori alla sfilza di premi ricevuti, eppure Momenti di Gloria uno dei miei film preferiti, se non il mio preferito in assoluto . L'ho visto pi di 30 volte e non mi stanco mai, ci sono scene che so a memoria, come quella in cui Liddell legge il sermone a Parigi e si vede un montaggio con le gesta degli "sconfitti" nelle gare.
    Nel suo genere comunque una pellicola imprescindibile. Fu il film della vita per tutti gli attori, poi spariti o relegati a piccoli ruoli, e per lo stesso regista, documentarista al proprio debutto in un lungometraggio.

    Chi ama lo sport ama Momenti di Gloria e la sua enfasi (magari retorica) che trasuda spirito olimpico da tutti i pori. In verit qualcosa di pi c' ed la tematica del riscatto sociale e della visione ante litteram di un Regno Unito fatto da veri uomini (gentlemen), che siano autentici inglesi o figli di immigrati non importa.
    Abrahams vince la sua condizione di ebreo "semi-depredato" (come egli stesso si definisce) e ribadisce davanti alle pi alte cariche (anti-semite) di Cambridge che lui in tutto e per tutto inglese, e ci che fa lo fa per se stesso, per la sua famiglia e per il suo paese.
    Liddell uno scozzese che non ha mai visto la Scozia perch cresciuto in Cina e vi morir pure. E' uno straniero a casa eppure riconosce subito gli ideali di nazione e li fa propri, secondi solo agli ideali di Dio, tanto da scontrarsi pure col Principe di Galles pur di difenderli.
    Non fu un caso che a produrre il film fu lo sfortunato Dodi Fayed, anch'egli figlio di immigrati di successo, e colui che anni dopo mor insieme alla principessa triste Lady Diana nello schianto della loro limousine.

    Pur con evidenti limiti di sicuro Momenti di Gloria rimarr nella storia per almeno una cosa: la sua colonna sonora .
    Composta dal greco Vangelis Papathanassiou (al suo primo vero lavoro cinematografico) si impose agli Oscar, il tema principale divenne una hit di successo e talmente iconografica che per anni non si poteva vedere una scena di corsa in slow motion che non vi fosse associata.
    In verit l'intero score ha una storia curiosa.
    Hugh Hudson conosceva Vangelis per la sua collaborazione con Frdric Rossif, altro documentarista, e rimase affascinato dalle musiche composte per Opera Sauvage e L'Apocalisse degli Animali. In un primo tempo utilizz proprio quelle musiche come temp track, in particolare fu scelto il brano L'Enfant per la celeberrima sequenza dei titoli.
    Vangelis fu onorato della scelta ma promise di comporre un tema nuovo, migliore. Nacque cos "Titles" e tutto quello che ne seguito.

    Qui potete trovare una breve intervista dove Vangelis spiega appunto la genesi di Titles:
    Vangelis talks about his score for Chariots of Fire - YouTube

    Le altre musiche presenti nel film subirono un trattamento particolare, tanto che nessuna di esse presente nel CD finale. Alcune furono pesantemente riarrangiate, altre ri-registrate, altre ancora come la versione di "Hymn" sparite nel nulla. Di "Hymn", brano pre-esistente, esistono tuttavia diverse versioni ma nessuna combacia con quella che si ascolta nel film.
    La stessa "Hymn" (o "Hymne") divenne poi celeberrima per ben altro:
    Spot80 - Pubblicit Barilla Pasta - Soggetto Bambina e Gattino (1987) - YouTube
    anche se in realt non era il primo spot in cui venne usata, e sempre in una differente versione:
    Spot80 - Pubblicit Barilla Spaghetti (1985) - YouTube
    la pi grandiosa contenuta nell'album Portraits:
    Hymn - Vangelis - YouTube


    Allo score originale di Vangelis, che scosse molto la critica in quanto palesemente anacronistico (l'elettronica associata agli anni '20 quantomeno coraggiosa), si aggiungono una manciata di brani tratti dalle opere di Gilbert & Sullivan, padri dell'operetta inglese e ispiratori del grande musical di Broadway.
    Ma l'autentica perla dello score "Jerusalem", poesia di William Blake messa in musica da Parry, che per gli inglesi il vero inno nazionale "non ufficiale" e la quasi totalit lo preferisce a "God save the Queen". Se la Gran Bretagna non fosse un regno, Jerusalem sarebbe il suo inno.
    Per chi si chiedesse da sempre il perch del titolo originale "Chariots of Fire" vi rimando al testo di Jerusalem:

     
    And did those feet in ancient time
    walk upon England's mountains green?
    And was the holy Lamb of God
    on England's pleasant pastures seen?
    And did the countenance divine
    shine forth upon our clouded hills?
    And was Jerusalem builded here
    among these dark Satanic Mills?
    Bring me my bow of burning gold!
    Bring me my arrows of desire!
    Bring me my spear! O clouds, unfold!
    Bring me my chariot of fire!
    I will not cease from mental fight,
    nor shall my sword sleep in my hand,
    till we have built Jerusalem
    In England's green and pleasant Land.


    E questo il finale del film dove Jerusalem viene cantata al funerale di Abrahams:
    Chariots of Fire: Jerusalem - YouTube



    Dunque non mi resta che fare i complimenti a Strider , che con l'anno nuovo non ha perso le vecchie abitudini di squalo del CineQuiz (altro che volpe!! ) e cedergli la palla per la prossima manche.

    Di seguito una breve spiegazione degli indizi, dove cercher anche di evidenziare la realt e la finzione cinematografica:

     
    - siamo stati scelti
    si riferisce alla selezione degli atleti per le Olimpiadi, i 4 amici di Cambridge fanno tutti parte della squadra;
    (in realt solo due erano iscritti a Cambridge e uno, Lord Lindsay, un personaggio di finzione, ispirato per a un vero Lord che corse le Olimpiadi del 1928)
    - non lo dovevo guardare
    dopo il primo faccia a faccia in pista tra Abrahams e Liddell, il primo sconfitto dice di aver sbagliato nel guardare l'avversario
    (nella realt Abrahams e Liddell si sfidarono in pista una volta sola, nei 200m proprio a Parigi)
    - lui lo fa solo per divertimento
    si riferisce a Lord Lindsay, che a differenza dei suoi amici, corre solo per sfizio
    - ho fatto un lungo viaggio solo per vederli
    sono le 300 miglia percorse da Abrahams per vedere Liddell e Mussabini ad un meeting in Scozia)
    - ho cercato di convincerlo
    si riferisce al tentativo di Abrahams di ingaggiare Mussabini come allenatore)
    - lo si poteva vedere dalla finestra
    lo stadio Colombes di Parigi, lo stadio Olimpico, visibile dalla finestra della camera di Mussabini)
    - credevo di essere solo
    Abrahams all'inizio del film si cimenta nel Certame di Caius, storica prova dell'Universit di Cambridge, dove un giro del cortile va effettuato entro i dodici rintocchi dell'orologio a mezzogiorno; inizialmente l'unico partecipante e viene quindi affiancato da Lord Lindsay.
    (nella realt Abrahams non disput mai il Certame e quindi non pot essere il primo a farcela ma fu Lord David Burghley a riuscirci nel 1927; il personaggio di Lindsay ispirato proprio a Burghley. Per la cronaca la prova riuscita solo a 3 persone, Burghley, il grande Sebastian Coe e l'ultimo stato Sam Dobin nel 2007)
    - stato un divertente equivoco
    Abrahams invitando per la prima volta a cena Cybil la accompagna al suo ristorante abituale dove la cantante ordina il suo solito piatto. Harold ingenuamente la segue ignorando che si tratti di un piedino di maiale... che per un ebreo non la cena ideale
    (Abrahams conobbe Cybil molto tempo dopo i fatti narrati nel film)
    - ci siamo ubriacati insieme
    Harold e Mussabini celebrano la vittoria nei 100m in un bar di Parigi
    - lei ha accettato il mio invito
    ovviamente si riferisce a Cybil
    - sono salito per ultimo
    nel film Harold l'ultimo a imbarcarsi sul traghetto per Parigi
    - non potevo credere a ci che stava facendo
    al meeting Scozia-Francia Abrahams vede correre per la prima volta Liddell e lo vede compiere la straordinaria rimonta dopo una caduta. La sua reazione di entusiasmo e rabbia, in quel frangente, davanti all'impresa nasce la rivalit sportiva.
    (la straordinaria rimonta di Liddell che vinse rimontando pi di 20 metri vera)
    - dovevo essere meglio di lui
    non necessita spiegazione
    - mi mancavano un paio di monete
    l'allenatore Mussabini utilizza una strana visualizzazione dei passi spesi per percorrere 100 metri; Harold ha una falcata lunga, di circa 5 monete, Sam gli insegner ad accorciarla, portandola a 7 monete, pi monete=pi passi
    - lui mi ha scritto una lettera
    Mussabini un allenatore professionista e in quanto tale non gradito ai giochi, dove tollerato solo il dilettantismo. Perci non potendo assistere alla finale scrive le sue ultime raccomandazioni per Harold in una lettera


    Puff, puff, ho finito...
    Ultima modifica di shiny; 12-01-12 alle 00: 25.

  11. #110
    Data registrazione
    Jul 2011
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    1,206
    Grazie dati 
    437
    Grazie ricevuti 
    648
    Ringraziato in
    384 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2012 (1 semestre)

    E te pareva!

    Chi ben comincia...

    Comunque, come al solito, un film che non ho visto Dovr rimediare anche con questo visto che sembra davvero molto interessante.
    C' da dire per che "Titles" l'ho gi sentita decine di volte chiss dove

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti alluso dei cookie