Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: IDC: 10% di riduzione di software pirata, 7500 posti di lavoro in pi in Italia

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    IDC: 10% di riduzione di software pirata, 7500 posti di lavoro in pi in Italia

    La societ di ricerca IDC, in occasione della giornata " 'Play Fair Day',promossa dalla Microsoft per sensibilizzare contro il software "pirata" ha fatto sapere che una riduzione del 10 % della pirateria porterebbe, in 4 anni, a pi di 7500 nuovi posti di lavoro ed un miliardo di euro di entrate per l'erario.

    L'impatto economico e finanziario dell'uso dei software illegali e' ancora piu' evidente nel paesi dell'area Bric (Brasile, Russia, India e Cina), quelli considerati a maggiore tasso di crescita. Sempre in 4 anni, la riduzione del 10% del tasso di pirateria porterebbe a un valore economico di 142 miliardi di dollari, ed a circa 500.000 nuovi posti di lavoro.
    Fonte

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Feb 2010
    Località
    NCC1701
    Messaggi
    3,822
    Grazie dati 
    1,307
    Grazie ricevuti 
    1,323
    Ringraziato in
    996 post

    Riferimento: IDC: 10% di riduzione di software pirata, 7500 posti di lavoro in pi in

    Perch in Italia (IDC parla di posti di lavoro e di entrate all'erario in Italia), ahim, si pensa che il sistema operativo win, office (non open) e altri programmi siano "compresi" quando si compra un PC e che un software non possa costare pi di un PC. Un PC solo un'agglomerato di materiali inerti senza software.
    Ribadiamo fortemente il concetto: se volete un PC con Windows e Microsoft Office il software potrebbe anche costare pi del PC stesso.
    Volete software gratuito? Perfetto: installate Linux, OpenOffice e altri software freeware / opensource guardando bene, nel caso siate un'azienda o un professionista, se consentito l'uso anche in ambito commerciale / professionale.

    Secondo la ricerca quasi la met dei software installati illegale, e la cosa non che ci fa proprio piacere. W il software opensource, ma se volete quello "di marca": bisogna, giustamente, pagarlo. E' come se uno andasse a comprare un panino dal panettiere e volesse, o pretendesse di, non pagare il prosciutto

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti alluso dei cookie