Mostra risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Leggendo quest'articolo mi sono poi resa conto che un pò di ordine e pulizia riguardo a spuntini e pranzi sulle scrivanie di lavoro ci vorrebbe, perchè io sono abituata dalle dieci in poi se non prima, a gente che mangia sempre, anche perchè nel mio lavoro, non c'è una vera e propria pausa pranzo o buoni mensa ecc. I computer, poi sono sempre talmente sporchi che ormai penso di essere vaccinata anche contro le malattie più rare.
    Ora prendendo di vista due punti, una maggiore produttività e il fatto che nel mondo ci sono sempre più obesi, non sarebbero da disciplinare, tutti questi break, spuntini ecc ?
    Voi fate una vera pausa pranzo o vari break sul lavoro ?

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2009
    Sesso
    Boh
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    2,689
    Grazie dati 
    445
    Grazie ricevuti 
    2,879
    Ringraziato in
    1,250 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Ciao Janet,

    io faccio due break oltre la pausa per il pranzo al lavoro.

    1° break ore 10: frutta o brioche + caffè
    Pausa pranzo ore 12
    2° break ore 16: frutta + caffè

    Per il momento mi pare che l'obesità nel mio caso sia ancora lontana

    ama la vita.... è l'unico regalo che non riceverai due volte.....

  4. #3
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Mi piace il tema

    Purtroppo io faccio quello che non dovrei !!

    Niente colazione, pranzo ridotto a due panini o equivalente e cena abbondante (troppo!).

    Gia'.....so che e' uno scorretto mangiare ma il lavoro non mi concede altre possibilita'.
    Non sono obeso poiche' consumo moltissime energie ma andare a letto con un peso essessivo di sostanze talvolta influenza negativamente il sonno.
    Ormai il mio fisico s'e' abituato e quindi non lo risento piu' di tanto ma quando mi capita, raramente, di fare una ricca colazione, un parco pranzo e una cena leggera, debbo ammettere che mi sento meglio, carburo meglio insomma !

    C'e' da dire, invero, che in paesi dove la sequenza "colazione, pranzo, cena" e' meglio equilibrata vi sono comunque molti obesi (Usa,Inghilterra), ma lì c'e' il problema della insufficiente variazione alimentare con eccessi nell'uso di prodotti ricchi di sostanze grasse....se Marco interverra' ci potra' spiegare meglio.

    Da noi, per quel che vedo e conosco, si passa da un eccesso all'altro.
    Nel concreto, c'e' chi abusa in pizza e tramezzini e chi si limita ad insalatine scondite.

    Una cosa e' certa, il problema dell'alimentazione dell'infanzia puo' avere ripercussioni anche gravi in futuro e se le famiglie non riescono a correggere questo, l'aumento degli obesi sara' inevitabile.


  5. #4
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    La mia colazione e' a base di cereali e frutta (recentemente sono passato al latte di soia, che ha un sapore migliore del latte scremato che bevevo prima, che non sa praticamente di nulla), per cui arrivo tranquillamente all'ora di pranzo quando un tramezzino (che preparo a casa) mi basta, mangio un frutto nel pomeriggio e la cena e' in genere leggera, in famiglia cerchiamo sempre di diminuire le porzioni in quanto piu' si diventa "vecchi" e meno bisogno si ha di rimpinzarci di calorie. Ci guadagna la salute e il sonno. Certo, un bel hamburger fa piacere, ma ormai ne mangio solo uno al mese (forse) e solo uno di quelli "buoni" (nessun fast food).

    Purtroppo, devo ammettere che qualche volta il tramezzino me lo mangio in ufficio di fronte al computer. E bevo ancora troppi caffe'.

    Citazione Originariamente scritto da Armandillo Vedi messaggio
    ... C'e' da dire, invero, che in paesi dove la sequenza "colazione, pranzo, cena" e' meglio equilibrata vi sono comunque molti obesi (Usa,Inghilterra), ...
    Il problema dell'obesita' e' che tali persone NON hanno per nulla una dieta equilibrata, infatti non hanno quasi mai un pasto decente e passano il tempo a mangiare schifezze (tipo le merendine che vendono le macchine distributrici, cariche di zuccheri e senza nessun contenuto nutritivo, caramelle e patate fritte) e ingurgitano galloni di bevande gazate (tipo Coca Cola e birra).

  6. #5
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Per il momento mi pare che l'obesità nel mio caso sia ancora lontana
    Mi sembra che mangi benissimo
    Invece il mio ambiente di lavoro è molto più pittoresco, anche se debbo dire non a scapito della produttività, proprio perchè si mangia nel luogo dove si deve stare ma ad un osservatore esterno certo fa un certo senso
    Dalla bidella del terzo piano, che è ormai da sola a controllare un piano grandissimo con un enorme corridoio e sulla sua scrivania posta in posizione strategica ad una certa ora tira fuori, da una borsa alla Mary Poppins una tavaglietta a quadrettoni, si apparecchia e poichè è perennemente in dieta o vedi quelle gallette oppure si sbuccia una mela e se passi di lì ti dice sempre se ne vuoi, se scendi all'entrata c'è l'altro operatore piuttosto anoressico e ti arriva subito l'odore di mortadella, in quanto è golosissimo di enormi pezzi di pizza e di quell'affettato.
    Se vai in sala professore, c'è il tizio che preferisce solo passati di verdura, che si porta da casa e nella sua ora libera tira fuori un vasetto di vetro ed un cucchiaio e comincia a mangiare, idem negli uffici, nei laboratori ecc.

    Invece io faccio colazione al bar la mattina, al mio "baretto" poi in genere preferisco a pranzo, verso le due e mezzo o le tre se è una giornata normale, frullato o yogurth o yogurth con frutta dentro. Se però non mangio il cornetto la mattina, verso le undici, dodici, comincio ad essere nervosa anch'io e mi compro un pacchetto di crackers. Alla sera, come Armandillo mi abbuffo, sopratutto di pane che mi piace a lievitazione naturale, integrale e cotto a legna ma ora si trova del pane realmente buonissimo.
    Per quello che riguarda il caffè, cerco di non prenderlo fuori perchè mi sono abituata al tanto acquoso e anche se lo chiedo sempre lungo, alla fine ti ritrovi con un dito a circa un euro, chi paga, paga a me sembrano sempre soldi buttati
    Ultima modifica di janet; 27-08-11 alle 13: 02.

  7. #6
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Per quel che ho potuto notare frequentando tanti uffici pubblici e privati si puo' stilare un elenco di modalita':

    - mensa; dove esiste solitamente si paga poco e si mangia abbastanza bene e in qualche caso benissimo (ci ho mangiato).
    Raramente qualcuno porta il vassoio in ufficio e solitamente e' un gruppo intero di una stanza per cui eventuali fastidi sono ridotti poiche' si conoscono.

    - convenzione-gastonomia; forse lì si paga un po' di piu' ma il cibo solitamente e' buono

    - pizzeria; moltissimi qui si recano e le code spesso sono interminabili e forse il 50% mangia in loco

    - bar; credo questo sia il meno frequentato sia per i costi sia per la quantita'/qualita' del cibo.
    Normalmente ci va chi vuole sbrigarsi per poi, magari, fare un giro nei paragi o fare acquisti.

    - pasto da casa; pochi se lo portano (in confronto alla totalita') e probabilmente perche' quell'ora di stacco serve anche per uscire dall'ambiente di lavoro e pensare a tutt'altro.

    Poi vi sono gli operai, cui appartengo, che possono frequentare i posti gia' nominati ma normalmente piu' inclini a portare il pranzo da casa.
    Questo accade sia per risparmiare, sia per praticita', poiche' spesso si lavora anche durante la sosta, sia perche' di solito si e' in un ambiente appartato (sottoscala, cantine, magazzini, archivi, ecc...) e si fa poco caso all'educazione o ai fastidi che Janet sottointendeva.

    Circa la produttivita' posso dire che questa e' messa in discussione fuori l'orario del pranzo e tutti ne conosciamo piu' o meno le cause.

  8. #7
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Questo accade sia per risparmiare, sia per praticita', poiche' spesso si lavora anche durante la sosta, sia perche' di solito si e' in un ambiente appartato (sottoscala, cantine, magazzini, archivi, ecc...) e si fa poco caso all'educazione o ai fastidi che Janet sottointendeva.
    Ma alla fine si crea anche quell'amicizia e quella complicità, che in un locale pubblico non si crea, tanto è vero che almeno noi, che siamo anche tutti amici e abbiamo in questo modo intelligentemente sopperito al fatto che uno che sostituisce l'altro per pause caffè e spuntini non c'è, spesso facciamo lì dentro anche i pranzi di natale, ecc, dopo l'orario si chiude la porta principale e si ordina il pranzo per tutti al catering.
    Certo, come detto, ad un occhio esterno l'impatto è diverso ma alla fine, l'importante è che si riesca a svolgere tutti i ruoli necessari al funzionamento del lavoro.

  9. #8
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Boh
    Messaggi
    3,566
    Grazie dati 
    1,737
    Grazie ricevuti 
    1,524
    Ringraziato in
    1,106 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Ultimamente si discute molto in italia sui ristoranti del senato, siete informati? loro si che possono dire di mangiare bene nella pausa pranzo, e a prezzi modici, prezzi che non vediamo per strada dal 1970, forse

    Per quanto mi riguarda ora lavoro sopratutto in campagna e la pausa pranzo la faccio a casa, spesso perchè lavoro solo la mattina. Quindi il solito pasto italiano, la pasta, un contorno di verdure un secondo e frutta. Ho lavorato per 10 mesi in una casa di riposo e mangiavo quello che davano agli anziani, ottimo. Poi ho fatto un tirocinio in fabbrica ma non ho mai usufruito della mensa, ho una sorta di repulsione, lo facevo anche all'universita', invece che andare con i colleghi in mensa preferivo portarmi due panini qualche succo di frutta e una mela, in fabbrica invece avevo comunque la possibilita' di tornare a casa

    Niente colazione, pranzo ridotto a due panini o equivalente e cena abbondante (troppo!).

    Gia'.....so che e' uno scorretto mangiare ma il lavoro non mi concede altre possibilita'.
    si prendendo come punto di riferimento i consigli dei dietologi, 5 pasti al gorno, almeno 3 parzioni di frutta e verdura, sei fuori dalla buone regole, ma non mi preoccuperei piu di tanto, l'uomo è un animale che si è evoluto in milioni di anni, che mangiava quando trovava da mangiare, a volte solo carne cruda oppure qualche frutto selvatico, a volte non mangiava per due giorni per poi abbuffarsi al terzo, ebbene siamo arrivati ugualmente sin qui, quindi l'uomo moderno a volte è bene si ricordi del proprio passato e si faccia passare la paranoia da dieta, non muore nessuno se qualche volta rompiamo i famosi schemi salutistici, ricordiamoci che abbiamo mille risorse metaboliche, l'acido cloridrico che ci fa digerire pure lo ossa, siamo indistruttibili , quando vedo ondate di tedeschi che vengono dalle mia parti li vedo alti 1.90 bevono 5 litri di birra a testa e poi scopri che a casa loro mangiano solo a soltanto patate e centinaia di tipi diversi di wuster, ti chiedi come possano sopravvivere, eppure ce la fanno. Il mio proff dell'universita' di alimentazione umana ci faceva la testa cosi' con le buone regole, è un cardiologo ma fumava 40 sigarette al giorno, che viveva con 4 caffe dal mattino sino all'ora di cena, per poi abbuffarsi a cena, diceva di non seguire il suo esempio

    il problema di una abbuffata a cena oltre al disturbo del sonno è quello dell'accumulo di grassi, ovviamente un organismo che mangia e va a dormire non ha bisogno di spendere energie e le accumula per il futuro prima sotto forma di glicogeno (carboidrato animale accumulato nel fegato che viene via via consumato durante la notte, il corrispettivo dell'amido e della cellulosa nel regno vegetale, insomma catene di glucosio) e sotto forma di grassi, per cui a parita di calorie chi le distribuisce in tutta la giornata ingrassa meno e mantiene la massa magra (muscoli) chi si abbuffa a cena ma mangia poco durante il giorno tende a ingrassare e perdere massa magra, ovviamente i muscoli se per tutto il giorno non hanno nutrienti si autoconsumano, e non è bene perchè è un consumo essessivo di proteine a scopo energetico oltre che deteriorare i muscoli provoca un eccesso di rifiuti azotati a danno dei reni che devono lavorare molto di piu, da qui il problema della dialisi per le persone che per tutta la vita fanno un uso eccessivo di proteine nella dieta
    Ultima modifica di Rodolfo Tatana; 28-08-11 alle 19: 40.

  10. #9
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,850
    Ringraziato in
    5,690 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Rodolfo, bello e istruttivo il tuo intervento precedente
    In effetti io che purtroppo mangio tanto solo a sera ho la tendenza ad ingrassare sia per l'eta' (poi i chili non li levi piu' ) sia perche' normalmente non mi nego i dolci

    Mi salvo un po' perche' il lavoro mi fa consumare parecchie energie che delle volte, nel pomeriggio, si e' invogliati ad assimilare magari una tavoletta di cioccolato per integrare zuccheri da bruciare nell'immediato.

    Mi preme sottolineare quanto sia bello constatare che una discussione apparentemente leggera possa invece trasformarsi in interessante con commenti appropriati e corposi....altro che FB !!!


  11. #10
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie dati 
    4,320
    Grazie ricevuti 
    5,792
    Ringraziato in
    3,036 post

    Riferimento: Ora pranzo a lavoro, come l'affrontate ?

    Io lavoro in un piccolo studio professionale, quindi niente mensa (anche se la suocera del mio capo ogni tanto mi vizia ), niente ticket, convenzioni & c.

    Però ho scelto con cognizione di staccare dalla scrivania almeno all'ora di pranzo. Concordo con l'articolo: la concentrazione e la produttività calano se non si stacca la spina, oltre a procurarsi gastriti e simili

    Non potendo tornare a casa, vado in un bar che offre anche piatti cucinati, non la solita tavola calda con le porzioni precotte. D'estate quando posso stare in giardino, ogni tanto prendo una pizza e ogni tanto un panino.
    Verso le 9 del mattino mi prendo un caffè e una brioches (a questa dovrei rinunciare, ma non ci riesco )

    Devo dire che ho trovato il giusto compromesso tra spesa e salute. Per il mio carattere, i soldi messi nel cibo di "qualità" non sono mai buttati e preferisco comprarmi un paio di scarpe in meno, ma salvaguardare il mio stomaco e il mio benessere.

    La cosa in cui eccedo però penso siano i carboidrati, generalmente prendo sempre un primo piatto: vuoi per la dimensione della porzione, vuoi per le sostanze in sè, ma mi sento più sazia. L'altra nota dolente sono i dolci :nel pranzo al bar è inclusa anche una porzione di dolce e non sempre riesco a dir di no E infatti si vede il risultato

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie