Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 11 a 20 di 37

Discussione: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

  1. #11
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Boh
    Messaggi
    3,566
    Grazie dati 
    1,737
    Grazie ricevuti 
    1,524
    Ringraziato in
    1,106 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    ma infatti se fossimo giapponesi sarei favorevole al nucleare, ma siccome siamo italiani e non siamo capaci neanche di costruire un marciapiede come si deve o una strada direi che è meglio evitare, pare che il reattore sia costruito in modo da resistire a un attacco missilistico..comunque le notizie si susseguono in continuazione, non si capisce piu niente, di certo la situazione è abbastanza grave e posso pure ascoltare e credere a un ingegnere nucleare giapponese che ovviamente cerca di non scatenare la paura nella popolazione (e comunque stanno prendendo tutte le precauzioni possibili evacuando le persone) mi fido molto di meno di quello che puo' dire un politico italiano o un veronesi che di nucleare capisce un tubo e ci rassicura in vista del referendum consultivo che si terra' in sardegna il 15 maggio (sardegna unica regione italiano a non rischio sismico)

    tornando al terremoto e allo tsunami non posso fare a meno che sentire profonda ammirazione per questo grande popolo che sta affrontando la tragedia piu importante dal dopo guerra con dignita' incredibile, oggi hanno ricominciato a lavorare, li vedi fare la fila per i vivere con una compostezza assoluta, sono troppo forti, spero che riescano a uscirne il prima possibile e son certo che nel giro di qualche anno saranno riusciti a rimettere tutto apposto, una tragedia che avrebbe spazzato via parecchie nazioni occidentali come la nostra loro riusciranno a superarla, forza Giappone!!
    Ultima modifica di Rodolfo Tatana; 14-03-11 alle 19: 10.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Sinceramente, parlando di terremoti mi sento più sicuro a vivere in California di quanto lo fossi in Italia.
    Beh poco ma sicuro...

    Io penso che un terremoto di magnitudo 8 in giappone corrisponda come danni a uno di magnitudo 5 in Italia.
    Poi con la corruzione che abbiamo da noi, dove le nuove tangenziali dopo 2 anni hanno già i buchi nell'asfalto, beh non mi sembra il caso che ce le andiamo a cercare investendo sul nucleare...
    Mi fanno paura anche solo quelle che abbiamo spente, coi rifiuti radioattivi ancora che non sappiamo come smaltirli (quelli vecchi...)

  4. #13
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    4,202
    Grazie dati 
    209
    Grazie ricevuti 
    874
    Ringraziato in
    725 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Questa è l'ennesima e non ultima catastrofe di una pseudo scienza malata e sbagliata. La fissione nucleare è una strada fallimentare, non c'è sicurezza né futuro. Quello che non sono riusciti a fare il terremoto e lo tsunami, lo stanno facendo le centrali esplodenti ormai ingovernabili. E stiamo parlando del Giappone non del Gabon...
    Alcuni pensano che almeno qui in occidente siamo al sicuro, ma figuratevi! Ci ritroviamo coi noccioli in fusione, mezzo pacifico radioattivo, vaste aree dei paesi orientali contaminate, conseguenze nel tempo imprevedibili, ma sicuramente devastanti. Siamo solo all'inizio, la radioattività continua ad agire nel tempo. Credo che in questo momento non possiamo neanche renderci conto della gravità delle conseguenze di questa immane tragedia umana e tecnologica.
    Ecco a cosa servono le centrali nucleari...chissà quando lo capiranno.

    In Europa molti paesi nuclearizzati hanno capito da tempo l'inutilità di questa pseudo tecnologia e stanno abbandonando questa strada senza uscita, l'Italia naturalmente la sta intraprendendo, perché noi siamo sempre più furbi degli altri. E questo nonostante un voto popolare largamente contrario alle centrali della morte
    Immaginatevi cosa potrebbe succedere nel nostro paese con centrali piazzate qua e là senza criterio, su un territorio in disfacimento, tra disastri tellurici, catastrofi idrogeologiche e in mano a gente che non riesce nemmeno a costruire delle misere case con criteri antisismici adeguati. Anzi dove spesso palazzi, ponti e strade di sabbia implodono su se stessi senza neanche bisogno di cause esterne...poi è chiaro che l'Austria, paese civile, abbia rizzato le orecchie di fronte ad un simile rischio...

    Scusate lo sfogo.

    Nucleare. Fukushima e Chernobyl: catastrofi a confronto. - Crisis

    E la situazione è ahimè, in continua evoluzione, negativa.

  5. #14
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Volevo segnalare che l'immagine sul fallout nucleare è un fake, ecco la dichiarazione dell'Agenzia Nucleare Australiana:

    DISCLAIMER: Australian Radiation Services is aware of information about radioactive contamination being spread from the Japanese nuclear reactor incident released under the ARS logo and name. We wish to be clear that this information has not originated from ARS and as such distance ourselves from any such misinformation.

  6. #15
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Citazione Originariamente scritto da Eres Vedi messaggio
    sfogo quanto mai giustificato, direi, visto come vanno le cose.

    Ma attento alle parole "pseudo-scienza", non c'e' nulla di falso o finto nella fisica nucleare (in questo caso particolare fisica dei neutroni, chiamata anche radioattivita'), scienza che si e' iniziata a studiare circa cento anni fa e che ormai conosciamo bene. Quello di cui possiamo discutere e' invece di "come" tale scienza viene utilizzata, per esempio non si puo' negare che ha aiutato tantissimo la medicina (vedi i raggi X) e molte persone malate di tumori vengono aiutate ogni giorno dalla chemioterapia. Sui reattori nucleari, sono perfettamente in accordo: e' una strada da abbandonare, troppo pericolosa e con troppi problemi di mantenimento (per esempio cosa fare delle scorie radioattivem a parte mandarle nel Congo)

    A riguardo il blog che hai linkato, la persona in questione e' un geologo, e mi chiedo quanta conoscenza abbia di fisica nucleare. Anche sono un fisico, e quello che so e' quello che ho studiato all'universita' (un esame, di cui ho dimenticato quasi tutto se non le basi) e mi pare che sia arrivato a conclusioni un po' estreme sui dati in esame (come alcuni hanno risposto al suo blog) e molte sono inesatte. Per esempio mi sembra strano che non sappia il motivo per cui l'aumento della radiattivita' esterna si sia sviluppato prima delle esplosioni, banalissimo a chi mastica un minimo di tecnologia e sapppia almeno come funzioni un reattore nucleare, ma che si puo' spiegare benissimo con semplici parole, ci provo nel paragrafo seguente.

    Un reattore nucleare genera elettricita' mediante turbine a vapore, vapore creato dall'acqua che circonda le barre di uranio, acqua che bolle a causa della temperatura generata dalla fissione atomica. L'acqua funziona anche da regolatore di temperatura, se viene a mancare le barre di uranio raggiungerebbero una temperatura tale da fondere e quindi distruggere il nucleo del reattore (meltdown) La temperatura (e quindi la reazione) viene controllata immergendo piu' o meno le barre all'interno dell'acqua. Quello che e' successo e' che durante il terremoto e successivo maremoto, le pompe che mandavano l'acqua nel reattore hanno smesso di funzionare, per cui la temperatura ha iniziato a salire. I tecnici delle centrali sono riusciti a rimettere le pompe in azione, ma ormai era troppo tardi e la temperatura era gia' alta, per cui si e' creato un eccesso di vapore, la cui pressione avrebbe potuto distruggere il reattore. Per evitare cio', l'unica cosa da fare e' quella di fare diminuire la pressione nel reattore, ossia liberare parte del vapore al suo interno, ovvio occorre farlo in minima parte perche' tale vapore e' radioattivo. L'esplosione e' avvenuta dopo che il vapore e' stato liberato, quando l'idrogeno (di per se non infiammabile) ad alta pressione e' venuto a contatto con l'ossigeno dell'aria (in pratica la stessa reazione chimica usata nella fiamma ossidrica)

    --- Post unito in modo automatico ---

    Citazione Originariamente scritto da Ricky Vedi messaggio
    Volevo segnalare che l'immagine sul fallout nucleare è un fake, ecco la dichiarazione dell'Agenzia Nucleare Australiana:
    Non mi stupisce, il fallout dipende da moltissimi fattori e la sua distribuzione puo' cambiare da un momento all'altro a seconda delle condizioni meteorologiche. Questo non vuole pero' dire che quella mappa non possa raffigurare un "possibile" situazione.

  7. #16
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Boh
    Messaggi
    3,566
    Grazie dati 
    1,737
    Grazie ricevuti 
    1,524
    Ringraziato in
    1,106 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Scusate lo sfogo.
    e di che eres, quello che pensi tu è condiviso da molti, ecco magari il rischio è quello di trasformare questo 3d sul terremoto e lo tsunami in un 3d "sei favorevole o contrario al nucleare?". Ma è ovvio che è difficile dividere le due cose per noi, il nucleare è un tema molto attuale in italia, io comunque ero sfavorevole anche prima per moltissimi motivi che non sto qui ad elencare (casomai si aprisse un 3d del genere sarei felicissimo di esporle) e lo tsumani non ha assolutamente influenzato ne forzato la mia opinione negativa.

    è notizia di oggi che la svizzera ha bloccato le domande di autorizzazione all'apertura di nuove centrali, la germania ci ha ripensato a tenere aperte qualche anno ancora quelle che avrebbero gia dovuto chiudere, e anche la francia fa una profonda riflessione, eppure una catastrofe simile da noi non potrebbe accadere, è bene comincino a pensarci, le strade per l'energia del futuro sono ben altre.

    e auguriamoci che i giapponesi riescano a scongiurare il rischio radioattivita', detto questo ancora tanti auguri al giappone che ne ha bisogno e meno male che sono bravi perchè se aspettano aiuto dall'estero stanno freschi

  8. #17
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Citazione Originariamente scritto da Rodolfo Tatana Vedi messaggio
    ... detto questo ancora tanti auguri al giappone che ne ha bisogno e meno male che sono bravi perchè se aspettano aiuto dall'estero stanno freschi
    Mi aggiungo agli auguri, comunque il Giappone non e' certo Haiti, solo una parte del territorio e' stata colpita, e loro sanno come comportarsi in caso di disastri naturali. Non sono mica come noi italiani che continuiamo a costruire con mattoni in zone sismiche

    Ad ogni modo gli aiuti si stanno gia' muovendo, anche se gli esperti sono della mia stessa idea: probabilmente loro non hanno bisogno di aiuto (certo che pero' fa sempre piacere sapere che c'e' chi e' disposto a dare una mano):
    U.S. military, aid groups prepare to assist after Japan earthquake

    Quello che mi fa veramente piacere e' che pare finalmente che il segnale di allarme suonato da questo episodio sia ascoltato nel mondo e che stia facendo cambiare idea a che era in favore del nucleare come fonte di energia.

  9. #18
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    L'esperto nucleare accusa: Tokyo non dice la verità

    Un ex progettista di centrali nucleari giapponesi, Goto, ha detto che nel reattore 3 di Fukushima-Daiichi, dove la pressione sta salendo a rischio esplosione, e' stato usato un tipo di combustibile chiamato Mox (un misto di ossido di plutonio e ossido di uranio): il fallout radioattivo potrebbe essere due volte peggio. L'esperto nucleare ha accusato il governo di nascondere deliberatamente informazioni vitali: "Non e' stato detto abbastanza su come e' stato ventilato l'idrogeno". Goto ha anche descritto come "altamente inconsueto e pericoloso" l'uso dell'acqua di mare per raffreddare i reattori di Fukushima-Daiichi.

    La Tepco, il gestore dell’impianto giapponese, dopo i fallimenti dei precedenti tentativi di raffreddamento delle barre ha già annunciato “l’inizio di fusione del nucleo”. Fonte


    Fukushima: ora il pericolo è la fusione del nocciolo

    Ogni esplosione può fessurare il cemento armato e creare dei varchi, grandi e piccoli, attraverso cui quelle che erano barre di uranio e ora somigliano a fango bollente possono contaminare l'ambiente
    Fonte: LeScienze

    EDIT: magari si potrebbe aprire un 3d apposito...
    Ultima modifica di Ricky; 14-03-11 alle 23: 46.

  10. #19
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Citazione Originariamente scritto da Ricky Vedi messaggio
    ... Goto ha anche descritto come "altamente inconsueto e pericoloso" l'uso dell'acqua di mare per raffreddare i reattori di Fukushima-Daiichi. ...
    Veramente quello che ha detto e' molto diverso:
    Nuclear expert Goto explains that using seawater "was a stopgap fix, and not as efficient as the original cooling system because it takes longer to cool the fuel rods."
    Cosa che gia' sappiamo, infatti nel radiatore dell'auto si mette il liquido raffreddante, non certo acqua di mare :-) ma a mali estremi, estremi rimedi, come dice il proverbio.

    Fonte:
    Second Explosion Damages Japanese Nuclear Plant; Third Blast Could Follow - IEEE Spectrum

    Che poi alcuni reattori giapponesi usassero MOX lo si sapeva da anni, e altre nazioni avevano ammonito parlando della sua pericolosita'.

    Qui e' dove mi tengo aggiornato:
    Latest Updates on Earthquake Aftermath in Japan - NYTimes.com

  11. #20
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    ma a mali estremi, estremi rimedi, come dice il proverbio.
    Col senno di poi potevano evitare le iniezioni di acqua marina, così si aveva un meltdown ma almeno la struttura di contenimento rimaneva intatta. Adesso invece questo ultimo elemento di sicurezza, a causa delle continue esplosioni, si sta danneggiando.

    Secondo André-Claude Lacoste, responsabile dell'Authority per la Sicurezza nucleare (ASN) francese, la vasca di contenimento del reattore numero due "non è più sigillata". Il rischio più temuto è la parziale o totale fusione del nocciolo, la formazione cioè di una massa radioattiva ad alta temperatura, creata da combustibile nucleare, rivestimenti e matrice d'acciaio che racchiude il nocciolo. Fonte
    Ultima modifica di Ricky; 15-03-11 alle 21: 33.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie