Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 10 di 37

Discussione: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Si è trattato di una scossa maggiore di 8,9 gradi Richter con grattacieli di Tokio che hanno ondeggiato e l'asse terrestre si sarebbe spostato di 10 cm e si sono verificati anche due violenti tsunami. Si parla già di più di mille vittime. Anche una centrale nucleare a rischio
    Fonte

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Stamattina ho ricevuto email dal nostro ufficio di Tokyo (al momento chiuso), una foto mandata con il cellulare mostra un muro crollato su una scrivania. Nessuno e' rimaso ferito, ma hanno dovuto camminare a casa perche' i trasporti sono in completo caos (alcuni hanno dovuto camminare quattro ore) Di certo se il Giappone non fosse preparato il conto delle vittime sarebbe stato molto piu' alto.

    Molti computer e internet servers hanno subito danni, per cui si pensa che anche servizi internet subiranno ritardi in questi giorni, e c'e' la possiblita' che chi usava quei server per memorizzare i dati (computer cloud) non potra' accedere per un po'.

    Per adesso non si sa ancora il numero delle vittime, si continua a scavare e una nave sembra sparita dai radar.

    L'ondata della tsunami sta colpendo buona parte del nord Pacifico, questa mattina ho ricevuto una telefonata automatica dalla mia contea avvisando pericolo di una tsunami intorno alle otto del mattino, le spiagge sono state chiuse ma per adesso sembra che nessuna ondata ci abbia raggiunto.

  4. #3
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    La pressione all'interno del reattore numero uno dell'impianto nucleare di Fukushima-Daiichi sta aumentando a causa dell'aumento della temperatura, che non riescono a raffreddare, con il rischio di una fuga di radiazioni.. Gli USA hanno mandato in Giappone liquido di raffreddamento. Boh. Ma io non penso che ai giapponesi manchi acqua o sodio.

    Forse la cosa è più grave del previsto.

  5. #4
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Infatti:

    Esplosione in centrale nucleare, rischio fusione (fonte: Rainews24)

    Adesso sono 3 i reattori fuori controllo.

    EDIT: la situazione si sta aggravando: il tetto del reattore di Fukushima con forti problemi di tenuta dell'impianto di raffreddamento è crollato. Lo conferma il gestore dell'impianto Tepco. Le autorità stamane avevano avvertito che nel reattore num.1 della centrale nucleare, situata a circa 250 km a nord-est di Tokyo, un'area urbana di 30 milioni di persone, poteva essere avvenuta una fusione nucleare.

    L'emittente pubblica NHK ha riferito che l'esplosione è stata avvertita alle 3:30 del pomeriggio (le 7:30 in Italia), ha mostrato le immagini del fumo che si leva dall'impianto, segnalando che è andata distrutta la cupola che accoglie il reattore. I canali televisivi hanno avvertito i residenti della zona di rimanere al chiuso, spegnere i condizionatori d'aria e non bere l'acqua del rubinetto. Alle persone che sono all'esterno è stato consigliato di non lasciare esposta la pelle e coprirsi la faccia con maschere ed asciugamani bagnati. CONTINUA

    EDIT2: Ma c'è da stare tranquilli. Il Forum Nucleare Italiano annuncia: la centrale di Fukushima è sotto controllo.


    Fonte: www.rainews24.rai.it
    Ultima modifica di Ricky; 12-03-11 alle 11: 18. Motivo: aggiornamento

  6. #5
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    3,307
    Grazie dati 
    1,368
    Grazie ricevuti 
    1,610
    Ringraziato in
    1,003 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Intanto alcune precisazioni..

    I morti continuano a salire.. SOno più di 800, con 1500 dispersi.. Man mano che si ritirano le acque, si scoprono nuovi errori.. Ad esempio, in una spiaggia (ormai diventata una fanghiglia) si sono scoperti 300 morti..

    Ma adesso il problema più grave è questo:

    Terremoto in Giappone: un’esplosione alla centrale nucleare | Ecoo

    C'erano già stati problemi ieri ed erano state fatte evacuare tutte le persone nell'arco di 10 chilometri. Oggi la situazione è peggiorata, a causa dell'esplosione ed è aumentato il raggio di evacuazione a 20 km..

    Si vocifera che sono presenti addetti alla sicurezza anche a 60 km (si, sessanta) dalla centrale nuclerare..

    Che dire, siamo appena all'inizio del dramma.

    EDIT:

    In effetti non ho cercato bene il numero di vittime. C'è questa notizia ANSA di 6 ore fa:

    Sisma Giappone: media, oltre 700 morti - Top News - ANSA.it

    EDIT1:

    ecco l'ultimo aggiornamento. Confermato che il numero è salito a 1400:

    Giappone, caos e paura: "Almeno 10.000 i dispersi" - Giappone, sisma, terremoto, tsunami, Fukushima, centrale nucleare, atomica - Libero-News.it

    I dispersi sono diecimila invece..

  7. #6
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,389
    Grazie dati 
    11,488
    Grazie ricevuti 
    8,848
    Ringraziato in
    5,688 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Un cocktail di emozioni...questo l'impatto con quella tragedia.

    Sgomento !!
    Questo il primo sentimento provato guardando quelle immagini catastrofiche.
    Sconcertato da una forza lacerante mai veduta nella mia vita e che solo la filmografia aveva presentato.

    Compassione per quel lontano popolo che da sempre ho ammirato per la compostezza e l'educazione che ancor oggi, pur nel dramma, bene li rappresenta.

    Rabbia.
    Seguendo le notizie che si succedevano e i commenti degli esperti in vari settori non ho potuto fare a meno di pensare al cinismo che caratterizza il nostro vivere globalizzato.
    Spirito di solidarieta' e fratellanza vorrebbero in casi del genere una comunione di intenti e di compartecipazione ad evitare o almeno ammortizzare conseguenze deleterie sui vari fronti, economia compresa, ed invece l'impietosa macchina del business e della finanza sembrano accanirsi come sciacalli amaramente constatando come sia globalizzato solo il soldo...ne' il dolore, ne' l'umana comprensione !

    Paura.
    Infine un sentimento comune che ci ricorda come siamo piccoli in confronto alla natura e alle sue manifestazioni da cui nessuno e' escluso persino un popolo, una nazione supertecnologica ed avanzata e preparata come forse nessuno ma che solo in parte e' riuscita ad attenuare esiti molto piu' catastrofici.

    Speranza.
    L'ultima dea...ed il mio augurio che sappiano, come credo e come dimostra il loro atteggiamento composto, risollevarsi da questa ulteriore batosta, dopo Hiroshima, dopo la sconfitta mondiale, con l'unione di tutte le forze di quel paese, di quei caratteri fieri e dignitosi esempio per l'intera umanita'.

    Ciao

  8. #7
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Meltdown Caused Nuke Plant Explosion: Safety Body Fonte: e.nikkei.com
    La giapponese Nuclear and Industrial Safety Agency (NISA) ha dichiarato sabato pomeriggio che l'esplosione all'impianto nucleare n° 1 di Fukushima può essere stata causata solo dal meltdown del nucleo del reattore.

    Cesio e iodio, sottoprodotti della fissione nucleare, sono stati rilevati intorno all'impianto, cosa che potrebbe rendere questa esplosione il peggior disastro nucleare in 50 anni di storia del nucleare giapponese.

    Il Giappone ammette: il meltdown può essere avvenuto in due reattori nucleari

    E' finita. Ora c'è un bel problema.



    Ho trovato questa mappa di una previsione del fallout nucleare giapponese nei confronti degli USA. Secondo voi è verosimile o è un fake?
    Perché se fosse vera bisognerebbe che Marcostraf quantomeno fosse avvertito...
    Ho trovato QUI c'è l'animazione delle correnti a getto sopra il pacifico, aggiornate. (basta cliccare su 'build Animation')


    In spoiler c'è la mappa del fallout di Chernobyl per confronto (by Main Page - QED)
     
    Ultima modifica di Ricky; 13-03-11 alle 22: 33.

  9. #8
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Andiamoci piano con le notizie allarmistiche.
    Il Giappone è ovviamente preoccupato e sta facendo il suo meglio, al punto che hanno deciso di rinunciare a salvare i reattori e iniziato a pompare acqua di mare al loro interno, per cercare di raffreddarli. Ma che io sappia non c'è stato ancora nessun meltdown.

  10. #9
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    /home
    Messaggi
    429
    Grazie dati 
    177
    Grazie ricevuti 
    153
    Ringraziato in
    109 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    Ma a sentire la NISA l'esplosione può essere stata causata solo da un meltdown. E la mappa? Che te ne pare? ti sembra sensata?

  11. #10
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Tsunami devasta il Giappone, moltissime le vittime

    No, probabilmente l'esplosione fu causata dall'idrogeno che hanno lasciato fuoriuscire dal reattore per diminuire la pressione interna, idrogeno che venuto a contatto con l'ossigeno esterno ha causato una esplosione nell'eduficio del reattore, ma il nucleo, protetto da acciaio spesso una ventina di centimetri, pare essere ancora intatto.
    Finchè riescono a pompare abbastanza acqua nel reattore e tenere la temperatura costante, siamo a posto, ma anche se l'uranio dovesse fondere (come in parte ha già fatto parzialmente) finchè le pareti del reattore resistono non ci sarebbe pericolo, e più passa il tempo e meno è il pericolo.
    Se un meltdown in grande scala fosse già avvenuto, lo avremmo già saputo (sono molte le organizzazioni che controllano la situazione, non sono solo i giapponesi)

    Ad ogni modo, questo è un bel colpo per chi ancora si batte dicendo che il nucleare è una sorgente sicura di energia. Se tale terremoto fosse successo altrove, dove non si è preparati ai terremoti come in Giappone, sai che bella tragedia. Come per esempio in Italia, nazione che è notoriamente a grosso rischio sismico, dove ancora usiamo mattoni per costruire case. Sinceramente, parlando di terremoti mi sento più sicuro a vivere in California di quanto lo fossi in Italia.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie