Vedi risultati sondaggio: Gli italiani sono....

Votanti
9. Non puoi votare in questo sondaggio
  • tutti pasta, pizza e mandolino

    0 0%
  • prepotenti e maleducati

    2 22.22%
  • sempre allegri e socievoli

    3 33.33%
  • farfalloni e amanti del buon vivere

    2 22.22%
  • maschilisti e mammoni

    1 11.11%
  • eleganti, "maci" e amanti eccezionali

    0 0%
  • intolleranti e razzisti

    0 0%
  • fanatici o piagnoni, senza via di mezzo

    0 0%
  • tutti dei mafiosi

    0 0%
  • furbetti e maliziosi

    1 11.11%
Pagina 3 di 3 PrimoPrimo 123
Mostra risultati da 21 a 24 di 24

Discussione: Stereotipi, luoghi comuni e cliche' degli Italiani

  1. #21
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Boh
    Messaggi
    3,566
    Grazie dati 
    1,737
    Grazie ricevuti 
    1,524
    Ringraziato in
    1,106 post

    Riferimento: Stereotipi, luoghi comuni e cliche' degli Italiani

    onestamente non saprei cosa votare le opzioni mi sembrano molto estremizzate anche se piu o meno nei vari individui si riscontrano diverse sfumature di queste, probabilmente all'estero hanno di noi una opinione caleidoscopica e iperbolica ( come direbbe il mio vecchio prof di lettere) insomma personaggi con caratteristiche tanto spinte da non essere assolutamente reali..considerando che l'italia è una accozzagliadi popoli diversissimi per cui un milanese non è un genovese ne un romano ne un napoletano ne un sardo ne un calabrese, ogniuno ha i suoi pregi e difetti e siamo molto diversi, volevo sottolineare il fatto che negli ultimi anni siamo diventati molto bravi a gettarci del fango addosso esagerando sui difetti e dimenticandoci dei pregi, lo facciamo noi per primi, poi ci seguono gli stranieri, e quando parlano di noi all'estero gli diamo pure ragione, senza soffermarmi su vari aspetti per i quali dubito che qualcuno in europa possa dare lezioni di vita o comportamento o educazione a un italiano medio ci tengo a parlare di una cosa quasi sconosciuta all'estero che per noi è uno strumento fondamentale, gli altri ne giustificano la mancanza dicendo che tanto dopo si fanno la doccia: il bidet

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #22
    Data registrazione
    Jan 2010
    Località
    Tra Il Pub Rossonero e Mi Gioco Tutto
    Messaggi
    3,860
    Grazie dati 
    352
    Grazie ricevuti 
    959
    Ringraziato in
    771 post

    Riferimento: Stereotipi, luoghi comuni e cliche' degli Italiani

    Premesso che secondo me il concetto di Italianità non esiste e non ci tengo nemmeno che esista, ho votato "farfalloni e amanti del buon vivere", l'opzione che più si avvicina alla maggior parte degli "italiani"...

    P.S: Anche se avrei preso un aggettivo per opzione per descrivere meglio l'italiano, ma ovviamente non si puo fare

  4. #23
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    3,307
    Grazie dati 
    1,368
    Grazie ricevuti 
    1,610
    Ringraziato in
    1,003 post

    Riferimento: Stereotipi, luoghi comuni e cliche' degli Italiani

    Semplicemente: in this day you eat se la day.

  5. #24
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Stereotipi, luoghi comuni e cliche' degli Italiani

    Citazione Originariamente scritto da Rodolfo Tatana Vedi messaggio
    ... ci tengo a parlare di una cosa quasi sconosciuta all'estero che per noi è uno strumento fondamentale, gli altri ne giustificano la mancanza dicendo che tanto dopo si fanno la doccia: il bidet
    Che è una invenzione francese ;-) originariamente snobbata nei paesi anglosassoni perché presente al suo inizio solo nei bordelli per assicurare una maggiore igiene, adesso molto più comune di quanto lo stereotipo vuole fare credere.

    Ma in quanto a igiene l'Italia non è certo la prima, in quanto a pulizia personale altre nazioni sono ben avanti a noi, per esempio in India, Giappone e Corea l'uso della carta igienica viene considerato per nulla igienico, si lavano in continuazione e per loro noi occidentali puzziamo. il Giappone ha perfino ideato il washlet, un sedile elettronico da usare nella tazza del gabinetto. Un sensore di prossimità alza automaticamente il coperchio quando ci si avvicina, elementi resistivi riscaldono il sedile adattandosi alla temperatura corporea, e quando si ha finito una serie di pulsanti attivano dei getti di acqua calda che vengono diretti nell'area che si ha usato.

    Come vedi tutto è relativo :-)
    In passato fu il popolo Romano uno tra i primi a capire l'importanza dell'igiene, e fu tra i primi a costruire acquedotti e e tra i primi ad assicurare acqua corrente in tutte le case celle città. Poi sappiamo come sia andata a finire... Venne il Medioevo e la gente non si lavava per mesi... E ancora adesso salendo sui mezzi pubblici ci si chiede quanti si lavino quotidianamente!

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie