Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: iPad sta perdendo terreno. O no?

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    iPad sta perdendo terreno. O no?

    In genere non mi piace commentare notizie fresche, specie quelle tecnologiche perche' e' un mercato che cambia cosi' velocemente che la verita di oggi puo' esserela bugia di domani.

    Prendiamo questo caso in particolare. I giorni scorsi Samsung ha annunciato un incredibile volume di vendita del suo nuovo tablet (il Galaxy): 2 milioni di unita'. Questa notizia ha fatto crollare il dominio dell'iPad da un 95% del mercato a un "misero" 75%, e tutta la blogosfera si e' scatenata con un "ve lo avevo detto io che l'iPad sarebbe finito".

    Io sono stato uno dei scettici alla notizia, specie perche' alcuni siti riportavano unita' "shipped" (spedite) e quindi non "vendute". Non fui io il solo ad accorgermene, e i portavoci Samsung, messi alle corde, hanno ammesso: non si tratta di tablet venduti ai consumatori, ma di quelli che hanno spedito ai loro distributori, ma hanno ribadito "siamo confidenti sul volume di vendite". Forse dovranno rivedere un po' le loro previsioni, perche' non solo pare che il Galaxy non stia vendendo molto bene, ma addiruttura che la percentuale di unita' ritornate stia aumentando, da un 13% iniziale a un quasi 20% attuale, segno che non piace molto a chi lo ha provato.

    Ecco due notizie dei giorni scorsi:
    Samsung Galaxy Chips Away at Apple Tablet Market Share: Strategy Analytics - Desktops and Notebooks - News & Reviews - eWeek.com
    Android tablets sales skyrocket, a clear sign that they'll dominate the iPad - Computerworld Blogs

    Ed eccone due piu' recenti:
    Samsung Galaxy Tab Shipped 2M Units but Not to Consumers - Desktops and Notebooks - News & Reviews - eWeek.com
    Apple still rules with iPad, where’s the due diligence? | Stark Insider

    Non posso fare a meno che concordare con le nuove notizie. Samsung non pare un buon candidato per competere nel campo dei tablet, visto i suoi insuccessi nel campo degli smartphone. E il Galaxy usa ancora Android 2.2, che la stessa Google conferma che non e' ottimizzato per grandi schermi, ma solo quelli compatti (4 pollici) dei smartphone. Sicuramente verranno alternative all'iPad, ma per adesso non se ne vedono proprio.

    Certo che credere a un 75% del mercato e' proprio grossa: segnifica che per ogni tre iPad in circolazione ci dovrebbe essere almeno un Galaxy. Beh, di iPad ne vedo a bizzeffe, di certo piu' di quattro... e di Galaxy nemmeno l'ombra.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    123
    Grazie dati 
    38
    Grazie ricevuti 
    44
    Ringraziato in
    20 post

    Riferimento: iPad sta perdendo terreno. O no?

    Beh è anche vero che iPad per forza di cose, dovrà cedere quote consistenti di mercato. Essendo il primo tablet, inzialmente avrà quote del 100%, mano mano che escono nuovi prodotti, dovrà abbandonare queste percentuali. Credo che per un po' di emsi possa restare ancora allla leadership dei tablet, visto che usciranno (anzi già sono usciti) altri tablet.
    Quando verranno vednuti gli Xoom di Motorola, i Dell, gli LG etc forse avremo parti invertite per quanto riguarda i SO, ma non per quanto riguarda i device.

Tags per questo thread

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie