Pagina 103 di 342 PrimoPrimo ... 35393101102103104105113153203 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1,021 a 1,030 di 3415

Discussione: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

  1. #1021
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,621
    Grazie dati 
    11,541
    Grazie ricevuti 
    13,952
    Ringraziato in
    7,447 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    Citazione Originariamente scritto da Mnemosyne Vedi messaggio
    Ma quando danno la missione speciale a Sheen non sono mica in una casa, che stanno pranzando ecc.?
    si, la celebre scena a Nha Trang: "porre fine al suo comando"

    se controllate su youtube troverete 3-4 frames usati da Ale


    la casa con la scala dovrebbe riferirsi alla versione Redux, la scena nella grande casa dei latifondisti francesi, credo almeno

    comunque questo uno dei massimi capolavori della storia del Cinema , uno di quei film che possono fare da spot alla settima arte

    davvero grande Ale, sei stato pi abile e diabolico del solito

    senza il 2 gruppo degli animali uccisi non so se mi sarebbe venuto in mente perch l'inganno era perfetto

    e adesso credo di capire anche il primo gruppo...."Il Padrino" ?

    Ultima modifica di Strider; 07-03-11 alle 10: 36.
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #1022
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    beh??quiz finito allora,complimenti Stridy sei fortee a Prescy per la conduzione.

  4. #1023
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    non ho parole..fate paura! in senso buono :-)

  5. #1024
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    Buond a tutti
    "Mi piace l'odore del napalm al mattino"

    Quiz andato, eh? Per io l'avevo detto che questa volta era un film super famoso...
    I complimenti ve li faccio a proclamazione avvenuta, non si sa mai

  6. #1025
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,621
    Grazie dati 
    11,541
    Grazie ricevuti 
    13,952
    Ringraziato in
    7,447 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    ragazzi, oggi il 7 marzo ovvero il 12 anniversario della morte del grande Maestro Stanley Kubrick , uno di quei registi che io pongo nel mio personale iperuranio registico

    voglio ricordarlo in questo angolo cinefilo, ed omaggiarlo con questa scena bellissima, una delle pi emozionanti del suo cinema (solitamente cerebrale, freddo ed austero)

     



    il film , ovviamente, "Orizzonti di Gloria"

    un'altra di quelle pellicole che potrebbe fare da spot alla settima arte


    Ultima modifica di Strider; 07-03-11 alle 11: 22.
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  7. #1026
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,201
    Grazie dati 
    1,534
    Grazie ricevuti 
    1,882
    Ringraziato in
    826 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    STOOOOOOP!





    come ormai sapete il film stato indovinato ...

    vi lascio il 4 indizio del secondo gruppo tanto per sbizzarrirvi un p anche se ormai stato svelato

    Immagine ridotta


    ragazzi per la proclamazione dovrete attendere un p ...

    a presto ...

    ************************************************

    ed eccomi qui per la proclamazione ufficiale ...

    quindi il fortunato vincitore della manche come ormai avrete capito ...

     



    strider






    beh grandissimo come sempre Fox!

    avevo provato a sviarti pure questa volta ma non c' stato verso ...
    complimenti ancora, ormai non ci sono pi aggettivi ...

    avendo indovinato dopo 84 tentativi ti aggiudichi il bottino pieno di 35 punti


    e il film da indovinare era proprio, udite udite ...

     





    Apocalypse Now (1979) di Francis Ford Coppola

    con Martin Sheen, Marlon Brando, Robert Duvall, Dennis Hopper, Harrison Ford, Laurence Fishburne e Scott Glenn

    Il mio film non sul Vietnam... il mio film il Vietnam (Francis Ford Coppola)

    Beh che dire, film strafamoso e leggendario, uno dei migliori di sempre, a mio modo di vedere il miglior film di guerra in assoluto, tant che sta tranquillamente nella mia classifica personale dei 10 film preferiti ...

    adesso son di fretta quindi non ho tempo per dilungarmi ma intanto lascio a voi, se ne avrete voglia, di parlarne un p, per poi raggiungervi molto volentieri in serata ...


    Citazione Originariamente scritto da keyser
    ma no dai, mica ci sono case con scale in quel film,almeno non mi pare proprio..boh
    le scale sono quelle della pensione albergo di Saigon dove il capitano Willard si era ritirato per poi essere raggiunto da due funzionari dell'esercito americano (uno si vede pure nel frame) per essere portato poi al comando dove gli verr affidata la missione speciale

    e i frame del cibo e delle bobine fanno tutti parte di quel momento del film, quando cio a Willard verr affidato l'incarico di porre fine al comando Kurz, senza scrupoli di sorta (cit. da film)

    Citazione Originariamente scritto da strider
    la casa con la scala dovrebbe riferirsi alla versione Redux, la scena nella grande casa dei latifondisti francesi, credo almeno
    quella che ho utilizzato era la versione originale e non redux, tanto per precisare ...


    ma vediamo la tanto famigerata spiegazione degli indizi ...

     

    1 gruppo - l'attore protagonista

    qui il collegamento che legava tutti gli attori utilizzati non riguardava la loro filmografia ma semplicemente il fatto di essere stati tutti candidati ad interpretare il ruolo del Cap. Benjamin L. Willard affidato poi alla fine Martin Sheen
    in realt per il ruolo alla fine il regista aveva scelto Harvey Keitel decidento per di sostituito a riprese gi iniziate proprio con Martin Sheen
    in ballottaggio per la parte c'era lo stesso Marlon Brando scelto poi per interpretare il Col. Walter E. Kurtz, ruolo che inizialmente il regista aveva pensato di affidare a Jack Nicholson

    certo che per F. F. Coppola la scelta non era affatto facile ...

    gruppo di indizi questo, non certo facile, anzi assai ostico, ma volutamente reso cosi in quanto, come ormai saprete, preferisco che certi film cosi famosi vengano indovinati tramite i fotogrammi o al massimo con i gruppi di indizi successivi al primo anche se nell'occasione decisivo stato subito il secondo ahim ...

    se il quiz fosse continuato, onde evitare di farvi ragionare in una filmgrafia sterminata, nel post successivo avrei sicuramente specificato che il filo conduttore di questo gruppo non riguardava la filmografia degli attori ma semplicemente una pura curiosit, ma alla fine non si reso necessario ...


    2 gruppo - trama e situazioni

    qui invece il legame era una particolare scena del film dove avviene un sacrificio con una reale uccisione di un animale per ragioni di copione, come avviene appunto in una delle scene finale di Apocalypse Now con la macellazione di un bovino ...
    aspetto un p macabro e per il quale alcune tra le pellicole utilizzate, erano state aspramente criticate, vedi il pi recente caso di Baaria ...
    e pi nel dettaglio le situazioni erano queste

    - Novecento di Bernardo Bertolucci con l'uccisione di un maiale
    - Parla con Lei di Pedro Almodovar con l'uccisione di un toro durante la corrida (anche se qui ci sono voci discordanti a riguardo)
    - I cavalieri della palude silenziosa di Walter Hill con l'uccisione di un paio di maiali
    - Baaria di Giuseppe Tornatore con l'uccisione di un vitello

    bravo a capirlo quasi subito Fox ...
    non pensavo fosse cosi semplice fino a che non avrei messo la locandina-chiave di Baaria ...
    ma la tua bravura ormai nota e risaputa a meno che non tu non abbia avuto il classico colpo di cul....a googlando e trovando subito il filo conduttore ...


    nella speranza che la manche sia stata di vostro gradimento vi saluto e ci si sente alla prossima manche di Strider

    e un grazie a tutti per la partecipazione ...





    Ultima modifica di prescy; 07-03-11 alle 16: 15.

  8. #1027
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    grande Stridy e grande Prescy!
    pi che mai cat e fox!
    io ero totalmente fuori strada anche se il film lo conosco alla perfezione..grandi!

  9. #1028
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,621
    Grazie dati 
    11,541
    Grazie ricevuti 
    13,952
    Ringraziato in
    7,447 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    bene bene

    innanzi tutto lodi sperticate per Ale che stato ancora pi bravo del solito nel proporci un capolavoro assoluto, famosissimo, che avremo visto chiss quante volte e nel fregarci come dei polli per pi di 80 tentativi

    ormai la tua abilit di quizzarolo diabolico pari a quella di indovinare i film, e questo la dice lunga

    ed un bravo anche a Shiny per essere stato buon profeta intuitivo

    Citazione Originariamente scritto da Ale
    non pensavo fosse cosi semplice fino a che non avrei messo la locandina-chiave di Baaria ... ma la tua bravura ormai nota e risaputa a meno che non tu non abbia avuto il classico colpo di cul....a googlando e trovando subito il filo conduttore
    io ero totalmente spiazzato sul film, l'unico elemento che credevo di aver colto erano le ambientazioni anni '70

    sul primo gruppo avevo trovato un paio di legami possibili, Paul Newman e poi i ruoli di soldati della 2 guerra mondiale, ma per Pacino dovevo usare il Michael Corleone del Padrino I e mi pareva una forzatura bella e buona

    per il 2 gruppo l'ho capito subito stamane, anche perch "Novecento" e "Southern Comfort" li conosco bene, quindi ho subito pensato agli animali ammazzati

    su Almodovar sono pi debole ma leggendo la trama ho notato subito il particolare della corrida, le polemiche suscitate e da l ho capito che era la pista giusta

    pensando agli animali uccisi su un set il primo film che mi balzato in mente stato il capolavoro di Coppola, "Apocalypse Now"

    di primo acchito ero scettico, inevitabile che la mente pensi alla giungla, ai fiumi a proposito di quel film

    ma ragionandoci meglio ho capito che era lui ed un semplice controllo sul tubo mi ha dato la conferma

    eppure un film che avr visto una decina di volte, ma riconosco che i fotogrammi non sono mai stati il mio forte, specie se dissimulati ad arte come quelli di Ale

    e visto che parliamo di un capolavoro assoluto della cinematografia mondiale (concordo in pieno sul miglior film "di guerra" mai realizzato ) voglio rispolverare una mia vecchia recensione relativa scritta per il Ciak su P2P

    solo per i temerari interessati, chi dovesse annoiarsi nelle lunghe letture pu passare avanti

     

    Dopo "Il Padrino II", Francis Ford Coppola si prende una lunga pausa di circa 4 anni per realizzare il suo progetto pi ambizioso, il suo film pi controverso e (secondo molti) pi bello: "Apocalypse Now" del 1979. Opera dalla gestazione lunga, complessa e tormentata, tra tifoni tropicali, malattie, litigi sul set e costi di produzione esorbitanti, che portarono l’American Zoetrope sull’orlo della bancarotta. Per rigorose esigenze veristiche Coppola pretese di girare il film in estremo Oriente, precisamente nelle Filippine, e ci dilat a dismisura costi e tempi di realizzazione. Alla sua uscita il film non ebbe il successo di pubblico sperato e spacc la critica in due: una parte lo acclam come capolavoro, soprattutto in Europa (non per niente la pellicola vinse la Palma d’Oro al Festival di Cannes), mentre un’altra parte (principalmente americana) lo massacr, bandendolo come lento, prolisso e pretenzioso. Con il tempo, per, il film stato giustamente rivalutato divenendo un cult assoluto universalmente riconosciuto. Chiariamo subito che "Apocalypse Now" un capolavoro assoluto, straordinario ed epocale, un’opera gigantesca, roboante, potente, psichedelica, visionaria, filosofica e politicamente scorretta: forse davvero troppo per il 1979.

    Sebbene venga spesso catalogato come un film sulla guerra in Vietnam, tale affermazione, per quanto veritiera, quanto meno riduttiva rispetto alla natura complessa e psicoanalitica di una pellicola siffatta, dai molteplici livelli di lettura. "Apocalypse Now" , infatti, la metafora allegorica di un viaggio spirituale nelle zone pi oscure ed ancestrali dell’animo umano. Coppola, dimostrandosi un genio allo stato puro, ribalta completamente la concezione di war movie del tempo, deludendo quindi chi si aspettava di vedere eroi dai saldi principi, ed ideali di patria e onore. In questo film gli uomini sono "semplici" uomini: terrorizzati e sconvolti, codardi o coraggiosi a seconda delle circostanze, spesso assassini spietati ed amorali, e il confine tra bene e male sembra assottigliarsi e confondersi di continuo. Il film ci dice, a chiare lettere, che la guerra solamente orrore e coloro che la fanno cadono inevitabilmente nella follia, senza possibilit di fuga. E, sottilmente, Coppola non ci mostra nemmeno un vietcong, quasi a volere significare che il vero nemico , in realt, dentro di noi.

    Liberamente ispirato al racconto “Cuore di tenebra” di Joseph Conrad, il film ambientato nel terzo anno della guerra in Vietnam: il capitano Willard (uno spiritato Martin Sheen), soldato sconvolto e confuso, viene scelto per una missione segreta e pericolosa: trovare ed uccidere il fantomatico colonnello Kurtz (Marlon Brando, monumentale come al solito), un eroe di guerra improvvisamente impazzito che si rifugiato in un remoto angolo della giungla cambogiana, dove combatte una propria guerra personale, commettendo ogni sorta di atrocit. Il viaggio di Wilard, attraverso il Vietnam e attraverso la guerra, avviene risalendo un fiume (metafora di un percorso spirituale all’interno della coscienza umana) e lo condurr, dopo svariati pericoli, al fatidico incontro con Kurtz e con i demoni della propria mente. Il viaggio di Wilard, risalendo il fiume Lung, , come gi detto, un’allegoria sulla ricerca del significato della morale e dei principi con cui essa regola la vita dell’uomo. La risposta che Coppola sembra darci che ogni etica si fonda, in realt, su convenzioni di falsit, e andrebbe quindi abbandonata per abbracciare una concezione mitica e primordiale dell’esistenza (un po’ quello che Freud definiva come "processo primario", ovvero non influenzato da processi intellettuali vincolanti). Questa la strada scelta da Kurtz, ma una strada senza uscita, perch senza i compromessi della morale si perviene s ad una nuova primitiva purezza ed "onest" ma, di contro, in assenza totale di etica, si varca presto il confine del disumano, e ci aspetta solo "l’orrore". Non a caso Kurtz esprime esattamente questi concetti nel suo ultimo discorso ad uno spaesato Wilard. La conclusione del film dunque spiazzante e contraddittoria, un paradosso irrisolvibile e, in definitiva, una non-conclusione: l’etica un paradigma di menzogne create dall’uomo per giustificare le proprie terribili azioni (come l’omicidio e la guerra), ma, al tempo stesso, un uomo privo di etica non pi un uomo, bens un essere selvaggio succube dell’orrore. In questa visione amara ed anti-utopica dell’essere umano esplode il dramma di Kurtz, che ha smarrito la strada inseguendo la purezza, che ha negato il mondo senza per opporvi nuove direzioni, che ha svelato l’enorme inganno che regola il destino umano ma ha capito che da esso non esiste uscita, se non la morte. E Coppola ci conduce, attraverso il fiume, in questo labirinto dell’animo umano, dove bene e male sembrano confondersi tra di loro.

    I punti cardine del film sono la falsa morale, che ha lo scopo di giustificare la guerra, ed rappresentata dagli alti ufficiali di Nha Trang, i mandanti della missione; poi, ovviamente, Kurtz che sta agli antipodi e simboleggia la negazione della falsa etica. Questi due poli sono distanti, anche geograficamente: il primo nelle citt ed il secondo nella giungla, metafora di un mondo primitivo che ubbidisce solo alle regole biologiche primarie. Su questa distanza si innesta la metafora del fiume-viaggio, inteso come vita da vivere, che viene compiuto da Wilard; egli il terzo punto cardine della vicenda, e rappresenta l'uomo nel suo incerto procedere verso la scoperta della natura dell’etica. Coppola bravissimo nel presentarci Wilard come un personaggio ambiguo e senza apparenti qualit, a volte umano a volte spregevole, addirittura folle ed allucinato nella sequenza iniziale. E’ infatti fondamentale, per il suo ruolo di fulcro dinamico dell’impianto allegorico, che lo spettatore non empatizzi mai totalmente con lui. Il viaggio di Wilard un viaggio quasi dantesco, suddiviso in varie stazioni (ciascuna con un proprio significato intrinseco) ed il percorso errante dell'animo umano che procede attraverso livelli diversi di conoscenza, liberandosi sempre pi dalle scorie morali ed intellettuali, fino alla giungla, un non-luogo primigenio e mitologico, dove l'uomo appare finalmente nella sua vera natura oscura, selvaggia e terrificante.

    La prima stazione Nha Trang, dove gli alti gradi militari ubbidiscono pedissequamente alle leggi dell’etica e non hanno dubbi nell’illustrare a Wilard che cosa sia giusto fare: "porre fine al comando del colonnello". Il potere non ha mai dubbi, ma solo "certezze".

    La stazione successiva quella in cui Wilard incontra il colonnello Kilgore (un indimenticabile Robert Duvall), personaggio grottesco ed inquietante, che combatte una sua guerra privata gettando napalm sui villaggi contadini con la sua "cavalleria dell’aria", al ritmo della "Cavalcata delle Valchirie" wagneriana, al solo scopo di procurarsi uno spazio utile per praticare il surf nei fiumi del Vietnam. Kilgore sicuramente uno dei personaggi culto della pellicola, e la sua lucida follia ("mi piace l’odore del napalm al mattino") contiene il significato di questa seconda stazione: il relativismo dell’etica, ovvero la morale che cambia e si adatta alle situazioni contingenti ed alle singole necessit, per quanto irrazionali (in questo caso il surf). Da questo relativismo si comincia gi ad intuire la natura fallace della morale, secondo il Coppola pensiero.

    La terza tappa la spettacolare base militare edificata su una piattaforma galleggiante, dove assistiamo allo spettacolo erotico delle playmates, giunte fino a qui per risollevare l’animo dei soldati. Il suo significato sono gli istinti, le pulsioni irrazionali insite nell’uomo: pulsioni sessuali ma anche di violenza e di morte; infatti lo spettacolo viene interrotto per l’atteggiamento minaccioso della folla e le conigliette sono costrette alla fuga onde evitare il peggio. La civilt si sta gradatamente allontanando dalla morale e gli atteggiamenti sono sempre meno razionali.

    Da questo punto in poi si varca il confine della terra oscura, il punto di non ritorno e dopo il casuale incontro con la tigre (un richiamo dantesco ?), si arriva alla stazione del sampr di pescatori, dove un'ordinaria perquisizione si trasformer in una crudele strage di innocenti. Un ulteriore allontanamento dalla morale ed un irreversibile balzo negli istinti ferini e brutali. Straordinariamente esplicativa, in tal senso, la terribile scena di Wilard che spara, senza alcuna emozione, alla ragazza ferita, per spazzar via (anche da se stesso) ogni possibile tentazione di tornare indietro.

    La penultima tappa, prima dell’Inferno, il ponte di Do Lang, dove Coppola ci presenta l’anarchia assoluta: soldati sbandati e senza comando, confusi e terrorizzati, automi che uccidono, piangono ed imprecano senza pi chiedersi il perch. Ormai la morale totalmente sparita, l’unica guida l’istinto di sopravvivenza, quello pi antico ed ancestrale. Dopo il ponte c’ la Cambogia, o meglio, per dirla alla Wilard, "c’ solo Kurtz".

    L’ultima stazione la giungla, il regno di Kurtz, un non luogo del pensiero, un luogo del mito, un regno pagano, dove esiste solo l’istinto puro e primordiale, la morte, la violenza, l’orrore. Qui Kurtz Dio, Padre, Re, adorato e venerato da indigeni, rinnegati e disertori, accorsi in questo Inferno in terra come per rispondere ad una chiamata. Visivamente straordinaria la scena dell’arrivo "alla fine del fiume", uno dei tanti momenti da storia del cinema di questo film. Kurtz il simbolo dell’uomo che si definitivamente liberato da ogni falsit morale ed ha raggiunto uno stato di "purezza" animale, selvaggia e spaventosa: le sue azioni, per quanto orribili, non sono immorali, perch superiori al giudizio ed alle effimere leggi dell’etica. Egli ritornato alle origini, alle radici, all’alba dell’uomo e questo regno dell’irrazionale, da lui creato nel cuore della giungla, vive e respira all’unisono con lui, come in uno stato di eterna sospensione. Kurtz veramente la fine del viaggio, l’ultimo stadio della conoscenza, qui la cultura e la morale trovano la loro negazione, l’orrore allo stato puro, la fine (cosa sottolineato dalla canzone dei Doors, "The End", scelta dal regista come commento musicale).

    Straordinaria la scelta di Coppola di costruire l'intero film su Kurtz-Brando (il vero protagonista della vicenda) senza per mostrarlo mai, tranne che nei minuti finali, in un inquietante ed ammaliante gioco di luci ed ombre. Eppure, per tutta la pellicola, lo evoca, ce ne fa sentire la presenza terribile e angosciosa, ne avvertiamo l’autorit ed il magnetismo, come Wilard siamo attratti e spaventati dall’idea di lui, a mano a mano che si risale il fiume. Con un espediente narrativo tipico delle tragedie alfieriane, il regista porta ai massimi livelli l’attesa e le aspettative verso questa figura, rendendo cos ancora pi titanica la sua entrata in scena. La presenza scenica di Brando, ed il suo naturale carisma fanno il resto. Le poche scene del film in cui compare Kurtz-Brando sono entrate tutte di diritto nella storia del cinema. Ma l'animo umano non pu accettare la negazione di s, e per questo Kurtz deve morire, deve essere ucciso, in un barbaro rituale di purificazione (si noti il parallelo tra la fine di Kurtz e quello del toro), perch la coscienza possa mondarsi e ricominciare da capo. Cos Wilard uccide Kurtz, in un atto sanguinoso ed edipico, ed il mondo da lui creato finisce. Ma ha vinto davvero il "Bene"?

    Con Wilard sopravvive solo Lance, che ha saputo adattarsi alle varie situazioni del viaggio, si persino temporaneamente calato nel mondo istintuale di Kurtz (si ricordi la sua totale partecipazione al rito tribale dell’uccisione del toro). Lance uno spirito aperto e permeabile, non ha paura di abbandonarsi a nuove percezioni della conoscenza o ad esperienze stranianti, usa ingenti dosi di LSD per amplificare i suoi ricettori irrazionali. Forse, Coppola vuol dirci che proprio lui la speranza per il futuro, perch il viaggio possa riprendere. Ma il film si chiude ancora con un’eco lontana delle parole di Kurtz ("l’orrore, l’orrore") perch impossibile tornare definitivamente dall'inferno dopo averlo visitato.

    "Apocalypse Now" considerato l’ultimo film della cos detta "New Hollywood", di cui Coppola stato il padre fondatore, e chiude nel migliore dei modi un periodo artisticamente altissimo ed irripetibile per il grande regista italo-americano, che non riuscir pi a tornare a questi livelli. E' un film che vale 10 e lode e che tutti dovrebbero vedere almeno una volta.


    ma adesso veniamo a noi

    devo condurre la prossima manche ma prima, come promesso, lancio una nuova Griglia in edizione speciale e, spero, gradita

    CineTRIS #1
    Special Edition



    REGOLAMENTO
    Bisogna indovinare quali film sono nascosti nella griglia a 16 (ebbene si, stavolta sar una maxi griglia con maggiori probabilit di TRIS);

    Lo scopo di questo gioco quello di cercare di fare TRIS in orizzontale, verticale o diagonale. In caso di 2 o pi tris, verr premiato solamente il PRIMO che lo fa;

    Si pu provare con un solo nome per volta e bisogna attendere che qualcun'altro abbia fatto un tentativo prima di riprovare;

    Bisogna postare il titolo esatto del film (quindi, occhio agli articoli ), oppure col titolo originale, (anche in Japponese o arabo). Ricordatevi di specificare sempre oltre al nome la posizione in cui pensate si trovi (ex: A1 ---> Il Padrino);

    Non si possono postare 2 risposte consecutive (gli interventi del Quizzarolo e i messaggi non contenenti tentativi non contano tra un utente e l'altro). Solo se il Quizzarolo posta un nuovo indizio, allora anche l'autore dell'ultimo post pu rispondere subito dopo;

    A partire dal mio post iniziale e successivamente dopo ogni mia risposta avete diritto a 2 tentativi a testa per indovinare. Gli eventuali tentativi in pi non saranno considerate risposte valide e verranno ignorati;

    Potete indovinare massimo 3 film a testa, dopodich le risposte di quell'utente verranno ignorate.

    Fate attenzione a postare il vostro secondo tentativo dopo almeno un tentativo valido di un altro user: infatti se la vostra prima risposta seguita da un tentativo non valido (o un messaggio OT) poi non potete postare subito dopo quel messaggio, perch anche il vostro tentativo verrebbe considerato non valido (in quanto consecutivo);

    Ogni 5 risposte ritenute valide verranno dati eventuali indizi (che restano a discrezione di chi conduce il quiz);

    se dovessero verificarsi situazioni di stallo prolungato il quizzarolo si riserva il diritto di riammettere al quiz anche coloro che hanno indovinato 3 titoli

    Non saranno considerate valide tutte le risposte non attinenti al Regolamento.


    PUNTEGGI
    2 punti ogni film indovinato
    4 punti di bonus al primo che riesce a fare TRIS

    ed ecco a voi la GRIGLIA a SORPRESA !!!

     

    stavolta ho pensato di dedicarla non ad un genere ma ad un Regista, esperimento che certamente ripeter ancora in futuro

    L'idea quella di omaggiare i grandi Maestri della settima arte ed iniziamo da...

    Alfred Hitchcock



    a voi la palla, buon divertimento e ricordate...

    max 2 tentativi a testa prima di un mio nuovo intervento



    Ultima modifica di Strider; 07-03-11 alle 18: 18.
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  10. #1029
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,201
    Grazie dati 
    1,534
    Grazie ricevuti 
    1,882
    Ringraziato in
    826 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    grande griglia questa ...

    grazie Strider

    il maestro del brivido il mio forte ...

    C4 - L'uomo che sapeva troppo

  11. #1030
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    21,045
    Grazie dati 
    10,753
    Grazie ricevuti 
    6,878
    Ringraziato in
    4,470 post

    Riferimento: L'Angolo del Cinefilo - 2011 (1 semestre)

    acc..mi dispiace che devo scappare proprio adesso che c' la griglia!
    legger domani tutto con calma perch molto interessante

    vi saluto con

    A1-Gli uccelli

    a domani!

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti alluso dei cookie