Pagina 15 di 19 PrimoPrimo ... 51314151617 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 141 a 150 di 184

Discussione: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

  1. #141
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,792
    Grazie dati 
    1,565
    Grazie ricevuti 
    2,190
    Ringraziato in
    976 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    15 - Oceano


  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #142
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,640
    Grazie dati 
    11,557
    Grazie ricevuti 
    13,963
    Ringraziato in
    7,454 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    14 - Il sogno di Maria

    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  4. #143
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    32,599
    Grazie dati 
    7,586
    Grazie ricevuti 
    5,372
    Ringraziato in
    3,547 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    14 - la canzone di barnaba

  5. #144
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Località
    Pisticci, Italy
    Messaggi
    676
    Grazie dati 
    1,037
    Grazie ricevuti 
    815
    Ringraziato in
    332 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    a tutti
    Tony

    13 - Canzone Del Padre


  6. #145
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Pystoikos
    Messaggi
    3,709
    Grazie dati 
    1,960
    Grazie ricevuti 
    2,098
    Ringraziato in
    1,017 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    Citazione Originariamente scritto da shiny Vedi messaggio
    10 - Si chiamava Ges
    Citazione Originariamente scritto da prescy Vedi messaggio
    6 - Via della croce
    Citazione Originariamente scritto da shiny Vedi messaggio
    15 - Oceano
    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    14 - Il sogno di Maria
    Citazione Originariamente scritto da roxyrad Vedi messaggio
    13 - Canzone Del Padre
    Bravini ... dall'alto della mia Faberaggine

    Ed eccovi la devastazione ...

    Si chiamava Ges

     
    Venuto da molto lontano
    a convertire bestie e gente
    non si pu dire non sia servito a niente
    perch prese la terra per mano
    vestito di sabbia e di bianco
    alcuni lo dissero santo
    per altri ebbe meno virt
    si faceva chiamare Ges.

    Non intendo cantare la gloria
    n invocare la grazia e il perdono
    di chi penso non fu altri che un uomo
    come Dio passato alla storia
    ma inumano pur sempre l'amore
    di chi rantola senza rancore
    perdonando con l'ultima voce
    chi lo uccide fra le braccia di una croce.

    E per quelli che l'ebbero odiato
    nel getzemani pianse l'addio
    come per chi l'ador come Dio
    che gli disse sia sempre lodato,
    per chi gli port in dono alla fine
    una lacrima o una treccia di spine,
    accettando ad estremo saluto
    la preghiera l'insulto e lo sputo.

    E mor come tutti si muore
    come tutti cambiando colore
    non si pu dire non sia servito a molto
    perch il male dalla terra non fu tolto
    Ebbe forse un po' troppe virt,
    ebbe un nome ed un volto: Ges.
    Di Maria dicono fosse il figlio
    sulla croce sbianc come un giglio.


    Via della croce

     
    Poterti smembrare coi denti e le mani
    sapere i tuoi occhi bevuti dai cani,
    di morire in croce puoi essere grato
    a un brav'uomo di nome Pilato.
    Ben pi della morte che oggi ti vuole,
    ti uccide il veleno di queste parole
    le voci dei padri di quei neonati,
    da Erode, per te, trucidati.
    Nel lugubre scherno degli abiti nuovi
    misurano a gocce il dolore che provi:
    trent'anni hanno atteso col fegato in mano,
    i rantoli d'un ciarlatano.

    Si muovono, curve, le vedove in testa,
    per loro non un pomeriggio di festa;
    si serran le vesti sugli occhi e sul cuore,
    ma filtra dai veli il dolore.
    Fedeli umiliate da un credo inumano,
    che le volle schiave gi prima di Abramo,
    con riconoscenza ora soffron la pena
    di chi perdon a Maddalena;
    di chi con un gesto, soltanto fraterno,
    una nuova indulgenza insegn al Padreterno,
    e guardano in alto, trafitte dal sole,
    gli spasimi d'un redentore.

    Confusi alla folla ti seguono muti,
    sgomenti al pensiero che tu li saluti:
    -A redimere il mondo-gli serve pensare,
    -il tuo sangue pu certo bastare-.
    La semineranno per mare e per terra
    tra boschi e citt, la tua buona novella,
    ma questo domani, con fede migliore,
    stasera pi forte il terrore.
    Nessuno di loro ti grida un addio
    per esser scoperto cugino di Dio:
    gli apostoli han chiuso le gole alla voce,
    fratello che sanguini in croce.

    Han volti distesi, gi inclini al perdono,
    ormai che han veduto il tuo sangue di uomo
    fregiarti le membra di rivoli viola,
    incapace di nuocere ancora.
    Il potere vestito d'umana sembianza,
    ormai ti considera morto abbastanza
    e gi volge lo sguardo a spiar le intenzioni
    degli umili, degli straccioni;
    ma gli occhi dei poveri, piangono altrove,
    non sono venuti a esibire un dolore
    che alla via della croce
    ha proibito l'ingresso
    a chi ti ama come se stesso.

    Son pallidi al volto, scavati al torace
    non hanno la faccia di chi si compiace
    dei gesti che ormai ti propone il dolore
    eppure hanno un posto d'onore.
    Non hanno negli occhi scintille di pena
    non sono stupiti a vederti la schiena
    piegata dal legno che a stento trascini
    eppure ti stanno vicini.
    Perdonali se non ti lasciano solo,
    se sanno morir sulla croce anche loro;
    a piangerli sotto non han che le madri,
    in fondo son solo due ladri.


    Oceano

     
    Quanti cavalli hai tu ceduto alla porta
    tu che sfiori il cielo col tuo dito pi corto
    la notte non ha bisogno
    la notte fa benissimo a meno del tuo concerto
    ti offenderesti se qualcuno ti chiamasse un tentativo.

    Ed arriv un bambino con le mani in tasca
    ed un oceano verde dietro le spalle
    disse "Vorrei sapere, quanto grande il verde
    come bello il mare, quanto dura una stanza
    troppo tempo che guardo il sole, mi ha fatto male "

    Prova a lasciare le campane al loro cerchio di rondini
    e non ficcare il naso negli affari miei
    e non venirmi a dire "Preferisco un poeta,
    preferisco un poeta ad un poeta sconfitto"

    Ma se ci tieni tanto poi baciarmi ogni volta che vuoi.


    Il sogno di Maria

     
    "Nel Grembo umido, scuro del tempio,
    l'ombra era fredda, gonfia d'incenso;
    l'angelo scese, come ogni sera,
    ad insegnarmi una nuova preghiera:
    poi, d'improvviso, mi sciolse le mani
    e le mie braccia divennero ali,
    quando mi chiese - Conosci l'estate
    io, per un giorno, per un momento,
    corsi a vedere il colore del vento.

    Volammo davvero sopra le case,
    oltre i cancelli, gli orti, le strade,
    poi scivolammo tra valli fiorite
    dove all'ulivo si abbraccia la vite.

    Scendemmo l, dove il giorno si perde
    a cercarsi da solo nascosto tra il verde,
    e lui parl come quando si prega,
    ed alla fine d'ogni preghiera
    contava una vertebra della mia schiena.

    (... e l' angelo disse: "Non
    temere, Maria, infatti hai
    trovato grazia presso il
    Signore e per opera Sua
    concepirai un figlio...)

    Le ombre lunghe dei sacerdoti
    costrinsero il sogno in un cerchio di voci.
    Con le ali di prima pensai di scappare
    ma il braccio era nudo e non seppe volare:
    poi vidi l'angelo mutarsi in cometa
    e i volti severi divennero pietra,
    le loro braccia profili di rami,
    nei gesti immobili d'un altra vita,
    foglie le mani, spine le dita.

    Voci di strada, rumori di gente,
    mi rubarono al sogno per ridarmi al presente.
    Sbiad l'immagine, stinse il colore,
    ma l'eco lontana di brevi parole
    ripeteva d'un angelo la strana preghiera
    dove forse era sogno ma sonno non era

    - Lo chiameranno figlio di Dio -
    Parole confuse nella mia mente,
    svanite in un sogno, ma impresse nel ventre."

    E la parola ormai sfinita
    si sciolse in pianto,
    ma la paura dalle labbra
    si raccolse negli occhi
    semichiusi nel gesto
    d'una quiete apparente
    che si consuma nell'attesa
    d'uno sguardo indulgente.

    E tu, piano, posati le dita
    all'orlo della sua fronte:
    i vecchi quando accarezzano
    hanno il timore di far troppo forte.


    Canzone Del Padre

     
    Vuoi davvero lasciare ai tuoi occhi
    solo i sogni che non fanno svegliare".

    "S. Vostro Onore, ma li voglio pi grandi."

    "C' l un posto, lo ha lasciato tuo padre.
    Non dovrai che restare sul ponte
    e guardare le altre navi passare
    le pi piccole dirigile al fiume
    e pi grandi sanno gi dove andare."

    Cos son diventato mio padre
    ucciso in un sogno precedente
    il tribunale mi ha dato fiducia
    assoluzione e delitto lo stesso movente.

    E ora Berto, figlio della Lavandaia,
    compagno di scuola, preferisce imparare
    a contare sulle antenne dei grilli
    non usa mai bolle di sapone per giocare;
    seppelliva sua madre in un cimitero di lavatrici
    avvolta in un lenzuolo quasi come gli eroi;
    si ferm un attimo per suggerire a Dio
    di continuare a farsi i fatti suoi
    e scapp via con la paura di arrugginire
    il giornale di ieri lo d morto arrugginito,
    i becchini ne raccolgono spesso
    fra la gente che si lascia piovere addosso.

    Ho investito il denaro e gli affetti
    banca e famiglia danno rendite sicure,
    con mia moglie si discute l'amore
    ci sono distanze, non ci sono paure,
    ma ogni notte lei mi si arrende pi tardi
    vengono uomini, ce n' uno pi magro,
    ha una valigia e due passaporti,
    lei ha gli occhi di una donna che pago.

    Commissario io ti pago per questo,
    lei ha gli occhi di una donna che mia,
    l'uomo magro ha le mani occupate,
    una valigia di ciondoli, un foglio di via.

    Non ha pi la faccia del suo primo hashish
    il mio ultimo figlio, il meno voluto,
    ha pochi stracci dove inciampare
    non gli importa d'alzarsi, neppure quando caduto:
    e i miei alibi prendono fuoco
    il Guttuso ancora da autenticare
    adesso le fiamme mi avvolgono il letto
    questi i sogni che non fanno svegliare.

    Vostro Onore, sei un figlio di troia,
    mi sveglio ancora e mi sveglio sudato,
    ora aspettami fuori dal sogno
    ci vedremo davvero,
    io ricomincio da capo.


    ... a domani il nuovo allungo

  7. #146
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,640
    Grazie dati 
    11,557
    Grazie ricevuti 
    13,963
    Ringraziato in
    7,454 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    buond

    13 - Un giudice

    Tony, magari macchinoso da fare, ma credo che aiuterebbe molto togliere dal juke-box i titoli indovinati, almeno ci si concentra solo su quello che resta

    sar che io sono negato ma cos vado nel caos totale
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  8. #147
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Pystoikos
    Messaggi
    3,709
    Grazie dati 
    1,960
    Grazie ricevuti 
    2,098
    Ringraziato in
    1,017 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    a tutti ... Stridy ... detto fatto ... con piccolo allungo




  9. #148
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Località
    Pisticci, Italy
    Messaggi
    676
    Grazie dati 
    1,037
    Grazie ricevuti 
    815
    Ringraziato in
    332 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    a tutti

    11 - A dumenega


  10. #149
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Salerno
    Messaggi
    18,640
    Grazie dati 
    11,557
    Grazie ricevuti 
    13,963
    Ringraziato in
    7,454 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)

    4) La cattiva strada
    "Per quel che mi riguarda Morricone il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  11. #150
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,201
    Grazie dati 
    1,534
    Grazie ricevuti 
    1,882
    Ringraziato in
    826 post

    Riferimento: MusiCorner - 2011 (1 semestre)



    1 - Hotel Supramonte


Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti alluso dei cookie