Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 11 a 19 di 19

Discussione: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

  1. #11
    Data registrazione
    Sep 2009
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    884
    Grazie dati 
    211
    Grazie ricevuti 
    525
    Ringraziato in
    271 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    Andy li ho sentiti declinati anche in dialetto (non solo in romanesco, che comunque è uguale all'italiano), per non parlare di chi proprio scrive "aplodato" e poi lo declina nel dialetto. Esiste caricare/scaricare in italiano come in dialetto? Che si usino quei termini.


  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #12
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Boh
    Messaggi
    3,566
    Grazie dati 
    1,737
    Grazie ricevuti 
    1,524
    Ringraziato in
    1,106 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    si possono comunque parlare e si può sempre studiare la storia locale.
    assolutamente daccordo con te vanuccia, quanto mi sarebbe piaciuto studiare storia della sardegna, dagli etruschi ai cartaginesi, romani e vandali, spagnoli genovesi e pisani, eleonora d'arborea che ha stilato la prima carta costituente della storia, una donna con due attributi cosi, chi ha costruito i nuraghi, chi le domus de janas (case delle fate)..vivo in un'isola che non so da dove viene, la sardegna a scuola viene citata solo per essere stata parte del regno di sardegna dei savoia, questo discorso mi è molto caro, piu che dialetto insegnerei a scuola storia del proprio territorio, poi si puo' fare anche dialetto pero' deve essere un discorso organico ben organizzato, non una farsa, penso che "storia delle proprie origini" sia la materia piu bella che possa esistere
    Ultima modifica di Rodolfo Tatana; 28-10-10 alle 17: 44.

  4. #13
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,018
    Grazie dati 
    4,803
    Grazie ricevuti 
    2,590
    Ringraziato in
    2,189 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    non solo in romanesco, che comunque è uguale all'italiano
    Io pensavo che fosse il milanese uguale all'italiano...

    Ovviamente parlo al passato perché ora mi rendo perfettamente conto che non è così; ma forse tu, col tuo dialetto, no...

    Ma tu forse puoi essere giustificata dal fatto che molti film italiani, probabilmente perché cinecittà è a roma, sono parlati in romano... (alcune volte non riesco proprio a capire ciò che dicono)

    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  5. #14
    Data registrazione
    Sep 2009
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    884
    Grazie dati 
    211
    Grazie ricevuti 
    525
    Ringraziato in
    271 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    Andy il romanesco odierno è composto di poche regole: abbreviazioni, contrazioni e uso delle doppie, stop. Non abbiamo più nostri termini per definire gli oggetti di uso comune come le azioni, ce ne sono rimasti pochissimi. Di fatto non esiste un "romanesco stretto", il mio dialetto è l'italiano contaminato dal romanesco. Se si usano troppe abbreviazioni può essere difficile comprendere il senso della frase ma capisci sempre di cosa si sta parlando, lo stesso non avviene con gli altri dialetti.

  6. #15
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Boh
    Messaggi
    3,566
    Grazie dati 
    1,737
    Grazie ricevuti 
    1,524
    Ringraziato in
    1,106 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    Ma tu forse puoi essere giustificata dal fatto che molti film italiani, probabilmente perché cinecittà è a roma, sono parlati in romano... (alcune volte non riesco proprio a capire ciò che dicono)
    hahahah non è per il fatto di essere prodotti a roma o chissa dove, semplicemente lor signori che gestiscono la televisione immaginano che tutti conoscano dialetto romano, napoletano e toscano, o che tutti siamo amalgamati e standardizzati su quegli accenti e modi di dire, io ad esempio odio i comici che provano a farci ridere in prima serata parlando in toscano o napoletano, cosi' come odio i film girati in questo modo, piccolo esempio, gente come panariello e ceccherini li rimanderei in prima elementare perchè parlano lingue che io non conosco, lo facciano in casa loro, è come se io mi proponessi come grande comico a livello nazionale e sparassi scemenze in dialetto campidanese, mi capirebbero giusto in casa mia, non capisco allora perchè in sardegna debbamno proporci comici che sparano scemenze in toscano, ma ste battute falle a casa tua che io non le capisco, ho provato a vedere gomorra qualche tempo fa, beh sto film lo facciano vedere a chi capisce quella lingua, a me datemi i sottotitoli, ho spento dopo 5 minuti, non capivo una sola parola, fatelo vedere in campania e basta gli altri non vi capiscono
    Ultima modifica di Rodolfo Tatana; 28-10-10 alle 18: 16.

  7. #16
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    17,018
    Grazie dati 
    4,803
    Grazie ricevuti 
    2,590
    Ringraziato in
    2,189 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    lo stesso non avviene con gli altri dialetti.
    Ma che strano... Avrei dato la stessa descrizione del milanese...

    E non dirmi che voi non avete qualche parola diversa, perché come noi abbiamo 'frasca' (foglia), voi avete ciuccio (come i pugliesi).
    «Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
    un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.
    » (A. Einstein)

  8. #17
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    142
    Grazie dati 
    52
    Grazie ricevuti 
    106
    Ringraziato in
    46 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    Citazione Originariamente scritto da vane Vedi messaggio
    Esiste caricare/scaricare in italiano come in dialetto? Che si usino quei termini.
    ... e dire che, negli anni, ci si è sempre lamentati dei francesi e del loro approcio alle lingue straniere... :)

  9. #18
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    io credo che sia già estremamente difficile riuscire ad insegnare il lessico per ogni materia, ad esempio il pool genetico invece che pool genico, oppure i composti azotati invece di nitriti e nitrati, se ci mettiamo anche l'insegnamento del dialetto, abbiamo chiuso calcolando le classi sempre più numerose e le ore diminuite ad esempio ai tecnici, siamo cittadini del mondo ed usiamo una lingua pochissimo usata nel resto del mondo, vogliamo chiuderci ancora di più ? Oltretutto, chi come me conosce più lingue è portata a parlare male in italiano, perchè è una lingua difficile e mentalmente il cervello ricorre a soluzioni più facili, ci mancherebbe altro che dovessi magare insegnare in dialetto.

    oltretutto la riforma ultima delle scuole superiori, prevede, quando si arriverà all'ultimo anno che le materie d'indirizzo vengano svolte per la maggior parte in inglese, si spera quindi nel reclutamento dei futuri insegnanti ci sia come obbligo la conoscenza anche dell'inglese, per non essere tagliati fuori, soprattutto nelle materie tecniche, dai mercati internazionali

    Oltretutto da me c'è un insegnante di francese rumena ed uno di matematica africano, che si sono trasferiti, hanno preso la cittadinanza, laureati, vinto il concorso, ecc, me li immagino magari ad insegnare dialetto, però
    Ultima modifica di janet; 01-11-10 alle 14: 15.

  10. #19
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    33,400
    Grazie dati 
    11,495
    Grazie ricevuti 
    8,854
    Ringraziato in
    5,692 post

    Riferimento: Spot-parodia delle ragazze di Ostia "'n calippo e 'na bira"

    Trovo corretto il tuo approccio Janet, anzi e' assolutamente realistico, ma inevitabilmente mi domando se il destino delle nostre e altrui tradizioni, dialetto compreso, sia destinato al dimenticatoio o se ne rimarra' traccia esclusivamente nei racconti degli anziani...un po' come gli usi delle tribu' di pellirossa che si tramandano da generazioni tramite i racconti !

    Il futuro richiedera' questo sacrificio ?
    Si vivra' solo dell'attuale sempre piu' ?

    E' ben triste constatare che la china sia questa, senza possibilita' di mantenere un patrimonio di conoscenze da cui estrapolare le esperienze positive ed imparare a capirne le negative.

    Ciao

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie