Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Caso Mutu: parla il cameriere aggredito (foto)

  1. #1
    Data registrazione
    Sep 2009
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    884
    Grazie dati 
    211
    Grazie ricevuti 
    525
    Ringraziato in
    271 post

    Caso Mutu: parla il cameriere aggredito (foto)

    BERAT: "ECCO COME MI HA RIDOTTO ADRIAN MUTU" ”immagine

    In anteprima su Firenzeviola, un'altra immagine che ritrare Racaj Berat, il cameriere kosovaro aggredito da Mutu, poco dopo l'accaduto, all'alba, fuori dal Full Up. Oltre alle immagini, attraverso il proprio legale Luca Spaziani, Berat è tornato su quanto avvenuto in quella notta.

    Questa la nota diffusa dall'avvocato:
    Si dice amareggiato, Racaj Berat, il cameriere aggredito dal calciatore della Fiorentina Adrian Mutu fuori dalla discoteca Full Up. Lo fa sapere la stessa presunta vittima, difesa dall’avvocato Luca Spaziani, dopo che il cameriere ha letto quello che ha scritto il giocatore viola nella lettera di scuse. Mutu infatti, ha detto di non perdonarli e ha chiesto scusa a tutti ma non al cameriere picchiato. Lo stesso giocatore ha raccontato di averlo picchiato come reazione a delle offese di tipo razzista.

    Spiega Spaziani: «Il mio assistito, ritenendo doveroso rendere note all'opinione pubblica le conseguenze della selvaggia aggressione subita lo scorso 23 ottobre, mi ha spontaneamente consegnato la fotografia scattata subito dopo il pestaggio» per mostrarle a tutti. Il legale dice che il cameriere «domani si sottoporrà ad ulteriori accertamenti medici» e che «ha manifestato l'intenzione di rendere pubblica la sua versione dei fatti». Una versione sulla quale ci sono accertamenti in corso, anche se i carabinieri del Nucleo radiomobile hanno denunciato a piede libero Mutu per lesioni personali, dato che Berat ha riportato una prognosi di 25 giorni. La foto, spiega ancora l'avvocato del cameriere picchiato, è stata scattata da un amico subito dopo l'aggressione, quando erano in attesa dell'ambulanza. Il giovane si trova senza camicia perché la camicia bianca del lavoro era troppo sporca di sangue.

    Firenzeviola.it

    Mutu si deve vergognare. Si rende protagonista di un atto violento e nemmeno chiede scusa. Non c'è alcuna giustificazione per un pestaggio del genere (non si tratta nemmeno di un singolo pugno in faccia), mi auguro che venga condannato severamente per ciò che ha fatto.

    Mi spiace per i Della Valle e Firenze che non meritano un giocatore così che non fa altro che creare grane. E la querelle col Chelsea (personale ma che indirettamente coinvolge anche la Fiorentina), e la squalifica doping per la pillola dimagrante...dulcis in fundo la denuncia per aggressione. Avrebbero dovuto venderlo a peso d'oro ai russi quando c'era stata l'occasione, adesso avrebbero un attaccante in più e molti problemi in meno.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Località
    Tra Il Pub Rossonero e Mi Gioco Tutto
    Messaggi
    3,860
    Grazie dati 
    352
    Grazie ricevuti 
    959
    Ringraziato in
    771 post

    Riferimento: Caso Mutu: parla il cameriere aggredito (foto)

    Gesto ancora tutto da verificare nei dettagli, ma condannabile assolutamente..

    Ho trovato anche penosa la conferenza stampa di Mihajilovic che ha usato alcune espressioni che poteva tenersi, del tipo: " Vabbè poi magari il ragazzo (riferito al cameriere) mi chiama e gli faccio vedere qualche partita gratis della Fiorentina"....
    Proprio la cosa giusta da dire in questo momento

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie