Pagina 3 di 8 PrimoPrimo 12345 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 21 a 30 di 73

Discussione: USA, work in progress

  1. #21
    Data registrazione
    Oct 2009
    Sesso
    Uomo
    Località
    Recanati
    Messaggi
    237
    Grazie dati 
    217
    Grazie ricevuti 
    97
    Ringraziato in
    57 post

    Riferimento: USA, work in progress

    Grazie mille anche a te Strider per i consigli! In questo momenti mi è utile qualunque cosa mi diciate!

    Citazione Originariamente scritto da Strider
    gli USA sono un paese bellissimo, ma è difficile separarlo dalle immagini fortemente simboliche, spesso iconiche, che hanno segnato l'immaginario giovanile di ognuno di noi e che derivano dal Cinema, dalla musica, dai libri, dalla pubblicità, .....

    trovo che, a volte, questa influenza possa essere negativa perchè ostruisce (o limita) la reale visione di un paese così grande e variegato.
    Quello che mi piacerebbe è cercare di fare proprio questo, tentare di apprezzare entrambe (o forse molte di più) queste realtà, cercare di trovare la cosa particolare e poco turistica in una città come New York, così come salire sull'Empire o ad esempio visitare una città che, pur trovandosi nella tratta Washington-New York, poco spesso viene nominata, come Baltimora (credo di averlo scritto qualche post fa), prima stavo leggendo un passo della Lonely Planet su questo posto è devo dire che mi ha incuriosito (quanto meno)! Qualcuno ha esperienze in merito?

    New Orleans mi piacerebbe vederla, anche solo leggendo gli aggettivi che hai usato per descriverla, però per questa volta è decisamente troppo a sud.

    Citazione Originariamente scritto da Strider
    poi mi son piaciute molto anche Boston e le cascate del Niagara (per metà americane e per metà canadesi), penso che sia il caso di farci una capatina se vai nel nord est
    Le cascate per ora sono un punto fermo, il problema è Boston... leggendo sia i vostri consigli sia quello che si dice "in giro" è una città da non perdersi.

    Ragionando un attimo vedevo che, ipotizzando di dormire una notte in meno a Montreal (quindi 1 notte invece che 2), nel caso non ci fosse molto da vedere, anche perchè se l'incontro con la ragazza canadese è fattibile, posso anche farlo la sera stessa, potrei effettuare una fermata a Boston.

    Passando da una cosa del tipo:

    1. New York -> Montreal: 604 Km (6 ore e 18 minuti) [1 giorno di viaggio + 2 giorni] = 3 giorni
    2. Montreal -> Toronto: 539 Km (5 ore e 35 minuti) [1 giorno di viaggio + 1 giorno] = 2 giorni


    A qualcosa di questo tipo:

    1. New York -> Boston: 353-375 Km (circa 4 ore e 30 minuti) [1 giorno di viaggio + 1 giorno] = 2 giorni
    2. Boston -> Montreal: 499-628 Km (5 ore e 30 minuti/6 ore e 40 minuti) [1 giorno di viaggio] = 1 giorno
    3. Montreal -> Toronto: 539 Km (5 ore e 35 minuti) [1 giorno di viaggio] = 2 giorni


    Sarebbero quei 200-300 Km in più, ma sarebbero divisi in più giorni.

    Considerando il tragitto New York -> Boston, sono 4 ore e 30 di viaggio quindi pensavo a quale fosse la strada migliore anche per vedere qualcosa lungo il tragitto.

    Google Maps mi da tre alternative:

    1) 353 Km - 4 ore e 11 minuti

    Immagine ridotta


    2) 377 Km - 4 ore e 19 minuti

    Immagine ridotta


    3) 375 Km - 4 ore e 41 minuti

    Immagine ridotta


    Considerando soprattutto quello che si può vedere lungo quelle strada, c'è qualcuno che saprebbe consigliarmi il migliore dei tragitti? O anche uno modificato, questo sono quelli che Google mi da in automatico.

    Poi, giusto per non farmi mancare niente, avevo anche qualche dubbio sulla eventuale tratta Boston -> Montreal. Potrei tornare ad Albany e riprendere la strada panoramica di cui avevo letto (la 9W -> 620 Km e circa 6 ore e 30 minuti di viaggio), oppure tirare dritto per la I-89 N (la blu scuro) o la I-93 N (la blu chiaro) (in entrambi i casi circa 500 Km e 5 ore e 30 minuti di viaggio).

    I-89 N o I-93

    Immagine ridotta


    Questa sarebbe la parte più tirata a chilometri, per le restanti tappe dovrei essere sempre intorno ai 500 Km (non al giorno).

    Citazione Originariamente scritto da Strider
    va beh...alla fine non credo di averti detto cose che non sapevi già, ma un saluto mi sentivo di farlo

    buon viaggio Aragorn
    Ci mancherebbe! Come dicevo per me è tutto utile, un idea un racconto, qualsiasi cosa! ;)

    @Marco: Grazie per la spiegazione sulla mancia! Ora mi è decisamente più chiaro come funziona la cosa. Il fatto che qua in Italia a meno di casi particolari non si usa affatto, e quelle poche volte in cui mi è capitato di lasciare qualcosa non avevo la più pallida idea di come comportarmi...

    Citazione Originariamente scritto da MarcoStraf
    Parlando di soldi.
    Prima di partire per gli States, consiglio di andare alla propria banca per conoscere le spese di transizione, ossia quanto la banca fa pagare per usare un bancomat e quanto per la carta de credito, in modo da usare il metodo più conveniente. Ad ogni modo è essenziale avere la carta di credito, possibilmente una con il marchio VISA, che è universalmente riconosciuta, poiché è indispensabile per certe trattazioni (per esempio assicurazioni e depositi) e non potete affittare una auto senza di essa. Per il bancomat non dovrebbero esserci problemi, ma assicursi bene che il proprio sia collegato al maggiore possibile numero di collegamenti.
    Questo è un altro punto decisamente importante. Ho letto che spesso le commissioni sono "gratuite" anche se ho qualche dubbio, anche perchè bisogna vedere che tasso di cambio decidono di applicare e se, per quanto riguarda il solo cambio, c'è anche li una commissione, come quella che c'è in banca quando cambi dei contanti.

    Per la carta di credito ho qualche problema invece, io ora ho una PostePay (circuito Visa Electron) e una prepagata della UniCredit Banca (circuito Mastercard). In tutti e due i casi sono delle prepagate e non hanno i numeri in rilievo ne il nome impresso sopra.
    So che in questo caso potrebbero esserci dei problemi...

    Potrei fare una carta di credito (credo si chiami propriamente "di debito"), ma non lavorando non penso proprio che la banca me la faccia fare.

    Un'alternativa potrebbe essere quella di prendere in presto una carta (VISA con numeri in rilievo di mio padre), solo che non so se ci siano problemi se io pago con una carta su cui è scritto il nome di un'altra persona (mio padre), che dite?

    Ultima modifica di ARAGORN II; 05-09-10 alle 19: 23.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Località
    mondo google
    Messaggi
    molti
     
  3. #22
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: USA, work in progress

    Che io sappia, non c'è alcun problema nel farsi una carta di credito, tieni però conto che nel tuo caso il credito sarà piuttosto piccolo, quindi la dovrai usare solo quando ne hai bisogno veramente (affittare un'auto) Di certo non puoi usare una carta di credito intestata a un altro, ma puoi chiedere a tuo padre e alla tua banca se sia possibile avere una carta con lo stesso numero, e quindi lo stesso acconto, intestata a te (qui è possibile)
    E per restare nel discorso auto, negli States c'è un limite minimo di età per affittare un'auto, sinceramente non ricordo se sia 24 o 25 anni

  4. #23
    Data registrazione
    Oct 2009
    Sesso
    Uomo
    Località
    Recanati
    Messaggi
    237
    Grazie dati 
    217
    Grazie ricevuti 
    97
    Ringraziato in
    57 post

    Riferimento: USA, work in progress

    Ah ok bene, io pensavo invece che potesse esserci qualche problema, più che altro per il fatto che, non avendo uno stipendio fisso, non potrei garantire il plafond (non so sinceramente se si chiama così) della carta, che so 1000/2000€. Quella di intestare una carta a me intestata, collegata al conto di mio padre è decisamente una buona idea, a dire la verità non ci avevo proprio pensato!

    Si sul limite di età mi ero documentato un po' fa, e come dici tu, al di sotto di 25 anni non si potrebbe noleggiare a meno di non pagare un sovrapprezzo (più o meno salato) al giorno, fermo restando che di anni devi averne comunque 21, con una patente di almeno 3 anni credo. Fortunatamente da questo punto di vista sono ok, visto che ho compiuto a Febbraio scorso 25 anni.


  5. #24
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Veridian III
    Messaggi
    1,740
    Grazie dati 
    419
    Grazie ricevuti 
    856
    Ringraziato in
    620 post

    Riferimento: USA, work in progress

    Ho letto che spesso le commissioni sono "gratuite" anche se ho qualche dubbio
    Dubito che siano gratuite fuori dall' italia, però mai dire mai..
    La carta ovviamente deve avere un massimo, che si può cambiare alla propria banca, mensile, in caso di rischi di perdita o furto (o clonazione).
    Grazie per la spiegazione sulla mancia! Ora mi è decisamente più chiaro come funziona la cosa. Il fatto che qua in Italia a meno di casi particolari non si usa affatto
    Non sono stato in Usa ma, fuori dall' Italia e' praticamente una prassi, uno non è obbligato ma guarda caso sempre si aspettano qualcosa, gli abitueè del posto infatti la lasciano, in qualche paese europeo, magari frequentato da italiani, è meno richiesta.
    solo che non so se ci siano problemi se io pago con una carta su cui è scritto il nome di un'altra persona (mio padre), che dite?
    Questo no, per pagamento diretto dovresti falsificare una firma (quella di tuo padre), anche se per un prelievo da cassa automatica basta saper il codice, ma eviterei comunque questo.
    Sulle commissioni, per fare un esempio se non ricordo male, la mia banca con carta circuito Visa, applica 7 euro per ogni prelievo che sia da 1 dollaro fino al massimo consentito giornaliero (300 euro), per spese fino al massimale mensile, 7 euro ogni 300, ma come dicevo questo può variare a seconda dell' accordo con la banca.

    Beh visto che pensi le cose per tempo, direi che tempo a disposizione ne hai :-D

    P.s. NY sarà anche affascinante, ma dovessi partire io la prima volta per gli States andrei direttamente verso il West..nonostante le uniche conoscenze le ho in Quebec.. considerazione personale ovvio, poi a ognuno piace una cosa differente.

  6. #25
    Data registrazione
    Oct 2009
    Sesso
    Uomo
    Località
    Recanati
    Messaggi
    237
    Grazie dati 
    217
    Grazie ricevuti 
    97
    Ringraziato in
    57 post

    Riferimento: USA, work in progress

    Grazie Kirk per le informazioni!

    Citazione Originariamente scritto da Kirk
    Dubito che siano gratuite fuori dall' italia, però mai dire mai..
    La carta ovviamente deve avere un massimo, che si può cambiare alla propria banca, mensile, in caso di rischi di perdita o furto (o clonazione).
    Ho appena controllato ed hai ragione, leggendo il foglio informativo per quanto riguarda le carte bancomat (per le carte di credito/debito emesse da questa banca la cosa è un po' diversa, in peggio) vedo che:

    Citazione Originariamente scritto da Banca di Credito Cooperativo
    C) ATM-POS esteri
    - Prelievi di contante all’estero presso sportelli automatici ATM:
    importo disponibile
    Giornaliero max € 2.500,00
    Mensile max € 2.500,00
    Commissioni € 2,58
    Spese per operazione € 2,00 Max
    In pratica la commissione fissa e di 2,58€ ai quali potrebbero sommarsi i 2,00 per l'operazione, certo non è pochissimo, circa 5,00€ a prelievo, ma cercando di limitarli nella frequenza si potrebbe risparmiare qualcosa.

    L'unica cosa è che nel foglio è scritto espressamente che "gli ATM-POS esteri devono riportare il simbolo CIRRUS", cosa sia non ne ho idea, dovrei vedere meglio.

    Citazione Originariamente scritto da Kirk
    Sulle commissioni, per fare un esempio se non ricordo male, la mia banca con carta circuito Visa, applica 7 euro per ogni prelievo che sia da 1 dollaro fino al massimo consentito giornaliero (300 euro), per spese fino al massimale mensile, 7 euro ogni 300, ma come dicevo questo può variare a seconda dell' accordo con la banca.

    Beh visto che pensi le cose per tempo, direi che tempo a disposizione ne hai :-D
    Si si infatti di tempo ne ho abbastanza! hap Però vedo che di cosa da vedere e sapere non ce ne sono poche!

    Comunque per le carte di credito dovrei vedere. Ad esempio la Bank Americard applica una commissione sulle operazioni di acquisto e prelievo in valuta di paesi NON Euro del 1,75%.

    Citazione Originariamente scritto da Kirk
    P.s. NY sarà anche affascinante, ma dovessi partire io la prima volta per gli States andrei direttamente verso il West..nonostante le uniche conoscenze le ho in Quebec.. considerazione personale ovvio, poi a ognuno piace una cosa differente.
    Lo so non lo metto assolutamente in dubbio, ma che ti devo dire NY vorrei davvero vederla, e magari potrei avere l'opportunità di vedere la west coast con più calma un'altra volta. Si senz'altro le scelte sono scelte, uno può anche sbagliare. ;)


  7. #26
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Veridian III
    Messaggi
    1,740
    Grazie dati 
    419
    Grazie ricevuti 
    856
    Ringraziato in
    620 post

    Riferimento: USA, work in progress

    L'unica cosa è che nel foglio è scritto espressamente che "gli ATM-POS esteri devono riportare il simbolo CIRRUS", cosa sia non ne ho idea, dovrei vedere meglio.
    Cirrus-Maestro, cioè maestro è il circuito che fa parte di Mastercard, collegato direttamente a Cirrus che è un network interbancario che gestisce da quel che vedo oltre 1 milione di ATM in tutto il mondo, i simboli sono quelli sotto, quello più in basso io l'ho sul bancomat..infatti dovrebbe funzionare anche il pagobancomat all' estero se ha quel simbolo, o almeno nella maggioranza dei paesi e certamente in Usa, in definitiva, se si può dir così, e' il rivale di VISA, che comunque visto ciò che mi dici è allora più cara sui prelievi allo sportello automatico.
    Il fatto è che però io non ero sicuro se in certi paesi accettavano altre carte non visa, in 1 che ho visitato certamente no, ma cirrus-->mastercard maestro in Usa non dovrebbero aver problemi.


    Si senz'altro le scelte sono scelte, uno può anche sbagliare. ;)
    No beh, mica e' sbagliato, uno deve seguire le proprie convinzioni, e poi hai comunque in progetto più avanti di poter comunque andare anche a west, magari lo dicevo più che altro se io non fossi sicuro di ritornarci..
    Ultima modifica di Kirk; 06-09-10 alle 21: 49.

  8. #27
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: USA, work in progress

    CIRRUS è uno dei tanti "circuiti" connessi ai bancomat internazionali. Negli USA i bancomat si chiamano Automatic Teller Machine (ATM) e espongono tutta una serie di circuiti a cui sono collegati.
    Nel tuo caso non sei molto fortunato in quanto la tua carta è connessa solo a uno di loro, quindi dovrai girare un po' per trovarne uno.
    A causa delle spese di transizione, ti consiglio di ritirare il massimo di cui ti senti comodo portarti dietro, invece che 40 dollari per volta (i prelievi sono in multipli di 20 dollari, ma generalmente c'è un limite per volta, indipendente da cosa dice la tua banca)
    Consiglio da amico: prima di partire, vai alla tua banca e chiedi quale numero di telefono devi chiamare in caso ci siano problemi, ti assicuro che trovare un numero telefonico italiano dagli States è... tosto!

    Se hai un laptop con wifi, portalo con te, in quanto negli States è facilissimo trovare free wifi spot, quasi tutti i caffè Starbuck ne sono provvisti.

  9. #28
    Data registrazione
    Oct 2009
    Sesso
    Uomo
    Località
    Recanati
    Messaggi
    237
    Grazie dati 
    217
    Grazie ricevuti 
    97
    Ringraziato in
    57 post

    Riferimento: USA, work in progress

    Grazie Kirk e Marco per le precisazioni! Piano piano mi sto togliendo diverse domande che avevo! Per togliermi il dubbio sono andato a vedere direttamente sul bancomat e vedo che anche io ho riportato il logo "Maestro", quindi credo possa andare bene.

    Per quanto riguarda la carta di credito VISA, la Bank Americard era la prima che mi è capitata sotto mano, non so se altre carte (sempre appartenenti al circuito VISA) applichino commissioni diverse.

    Ad ogni modo credo che la spesa più grossa (da pagare con carta di credito, direttamente negli USA) sia il noleggio dell'auto, purtroppo per tutti quei giorni non credo di riuscire a stare entro i 500€, anzi credo sia piuttosto improbabile, dovrei controllare meglio... ma giusto per avere un termine di paragone, 500€ con una commissione del 1,75% fanno poco meno di 9€ in più, che non è pochissimo ma su una somma del genere va giù un po meglio!

    E' ovvio che poi bisogna sempre considerare il tasso di cambio dollaro/euro non so se anche negli acquisti tramite carta di credito/bancomat accada come quando si cambiano contanti in banca, in cui la banca applica due prezzi, uno di acquisto della valuta e uno di vendita...

    Citazione Originariamente scritto da Kirk
    No beh, mica e' sbagliato, uno deve seguire le proprie convinzioni, e poi hai comunque in progetto più avanti di poter comunque andare anche a west, magari lo dicevo più che altro se io non fossi sicuro di ritornarci..
    Nono è chiaro! Mi sono espresso male, spero davvero di poter ritornare, naturalmente ora, non lavorando, la cosa la vedo un po' lontana, anche per un viaggio tipo questo è abbastanza difficile accumulare i soldi necessari, ma piano piano spero di potercela fare!

    Citazione Originariamente scritto da MarcoStraf
    A causa delle spese di transizione, ti consiglio di ritirare il massimo di cui ti senti comodo portarti dietro, invece che 40 dollari per volta (i prelievi sono in multipli di 20 dollari, ma generalmente c'è un limite per volta, indipendente da cosa dice la tua banca)
    Consiglio da amico: prima di partire, vai alla tua banca e chiedi quale numero di telefono devi chiamare in caso ci siano problemi, ti assicuro che trovare un numero telefonico italiano dagli States è... tosto!
    Si infatti stare a prelevare continuamente piccole somme, sarebbe come farsi mangiare dalle commissioni! Perfetto, ricevuto! Immagino anche sia piuttosto costoso chiamare in generale l'Italia dagli USA tramite un cellulare con SIM italiana (a patto che il mio vecchio Nokia 6600 funzioni, avevo letto che la rete mobile negli Stati Uniti è diversa da quella italiana/europea).

    Riprendendo la frase poco oltre il quote, pensavo di portarmi il portatile utilizzare Skype il più possibile per comunicare con l'Italia, se poi comi mi dici ci sono parecchi spot wifi (praticamente introvabili qui in Italia, solo al centro di Bologna ho notato che era installata una wifi cittadina). Avrei anche un iPod Touch, prima versione, che purtroppo manca di microfono!


  10. #29
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: USA, work in progress

    Riguardo il cellulare: ad alcuni miei amici italiani venuti in visita funzionava, ad altri no. Devi chiedere a chi ti ha venduto il cellulare, o meglio fai una ricerca in rete (non sempre i venditori sanno quello che dicono...) Ma il modo migliore e piu' economico e' usare Skype.

    Confermo che puoi usare una carta bancomat con il simbolo Maestro in quasi tutti gli ATM americani che espongono il simbolo Cirrus. Le puoi trovare usando questo link:

    MasterCard Global ATM Locator | MasterCard®

  11. #30
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Veridian III
    Messaggi
    1,740
    Grazie dati 
    419
    Grazie ricevuti 
    856
    Ringraziato in
    620 post

    Riferimento: USA, work in progress

    a patto che il mio vecchio Nokia 6600 funzioni, avevo letto che la rete mobile negli Stati Uniti è diversa da quella italiana/europea).
    Il tuo e' tri-band, (900/1800/1900mhz)teoricamente dovrebbe andare, anche se forse in limitate zone di Usa e Canada c'è la frequenza 850mhz, che per i nostri cellulari si trova nei quad-band.
    Con numero italiano sei in roaming comunque e paghi anche se ricevi, se lo vuoi usare quando non e' possibile skype, ti consiglierei di chiedere prima la miglior carta internazionale al tuo gestore, a volte ce ne sono di molto convenienti.

    P.s. Non dimenticare l' adattatore per la presa di corrente

Tags per questo thread

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie