Nei giorni passati, l'associazione anti-pirateria Brein, che nel 2010 avrebbe già fatto chiudere ben 384 siti Torrent, ha cominciato a minacciare Bitsnoop, un indicizzatore di oltre 8 milioni di Torrent con link a circa, 9 petabyte di dati, cercando di ottenere la sua chiusura.
Brein, ha accusato Bitsnoop di fornire un accesso sistematico e strutturale a contenuti, senza l'autorizzazione dei proprietari del diritto d'autore attraverso un sistema che facilita ed inoltre consente e partecipa alla distribuzione di file illegali.
Brein inoltre ha avvertito i responsabili di Bitsnoop che quello che essi stanno facendo è un crimine, secondo il diritto olandese e quindi rischiano il sequestro dei server e la galera.
In base alla legge, continua Brein, nellla lettera inviata a Bitsnoop la pena massima è di quattro anni di reclusione con multe di “ 67.000 euro per le persone fisiche e € 670.000 per le persone giuridiche"ed inoltre, i danneggiati possono partecipare all'azione penale, al fine di ottenere un risarcimento danni od intraprendere una causa civile che si aggiunge a quella penale.

Quindi sempre nella lettera, Brein, nell'interesse e per conto dei titolari del diritto d'autore chiede al sito di cessare immediatamente la sua attività, al fine di evitare cause penali e/o civili e di fornire il nome ufficiale e l'indirizzo geografico della società o delle persone che gestiscono il sito web ed i servizi tracker.
I responsabili di Bitsnoop, non hanno alcuna intenzione di fornire nomi od indirizzi a Brein ma hanno pronto un backup e sposteranno il tutto in Spagna, dove i siti che ospitano link a materiale protetto dal diritto d'autore, sono legali.