Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    ”immagine Secondo Cisco,famosa azienda che si occupa di statistiche internet, il traffico dati P2P crescerà fino a 7 Petabyte entro il 2014, ossia verranno veicolati più del doppio dei dati del 2009 e sicuramente il protocollo dominante sarà quello BitTorrent.
    Nonostante ciò, l'uso della banda di internet è cambiato considerevolmente in questi ultimi anni e mentre prima ,oltre tre quarti della banda era impegnata dal traffico P2P, alla fine dello scorso anno si era scesi al 39% e Cisco prevede che, nel 2014 il traffico P2P rappresenterà solo il 17% dell'intero traffico internet.

    Questo sarà provocato dall'aumento del traffico verso You tube ed altri siti di streaming, forse in futuro però il traffico P2P potrebbe ritornare in testa, con lo straming video P2P.

    Comunque come detto, raddoppieranno i dati trasportati tramite il protocollo P2P ed oltre a BitTorrent,eDonkey e Gnutella continueranno a guadagnare popolarità siti di file-hosting come Rapidshare e Megaupload, che aumenteranno, secondo Cisco, di circa otto volte, fino a 4 petabyte al mese. Tutti questi mezzi di condivisione file, dovrebbero portare il traffico di file-sharing intorno al 27% nel 2014, mentre il traffico video rappresenterà il 48% del globale.

    Riguardo alla geolocalizzazione del traffico P2P, la regione asiatica continuerà a rappresentare quasi la metà di tutto il traffico di filesharing su internet, mentre questo raggiungerà il 35% nell'Europa Orientale ed in quella Occidentale si attesterà intorno al 15% e negli Stati Uniti si avrà un tasso intermedio del 21%.

  2. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  3. #2
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    Una piccola precisazione: a differenza di quello che riporta l'articolo, Cisco non e' una "azienda che si occupa di statistiche internet," ma bensi' una grossa multinazionale (piu' di 60 mila dipendenti) che costruisce e distribuisce soluzioni e grossi sistemi di reti distribuite. Ovvio che lavorando nel settore faccia anche statistiche per vedere "come" la rete venga usata, in modo da sapere quali saranno i dispositivi che venderanno in futuro.

    Direi che la parte principale dell'articolo non sia tanto che il flusso p2p aumentera', ma che diminuera' come percentuale in quanto il grosso del traffico in rete si sta spostando sempre piu' verso le grosse distribuzioni specie nel settore della cinematografia, dove adesso e' possibile affittare video via internet e vederlo direttamente nel proprio tv. E il motivo e' semplice: mentre il circuito p2p era principalmente in mano agli studenti con pochi soldi, l'affitto dei film via internet e' invece in mano di tutti, anche della massaia. E addirittura uno non ha bisogno di un computer: in commercio esistono dispositivi apposta che si collegano tra il televisore e la presa telefonica, e permettono una "navigazione" a menu come un juke box, connettendosi ai grossi server che distribuiscono i film. Per esempio il piccolo Roku (con telecomando) costa solo 79 dollari
    http://www.roku.com/roku-channel-store

    Insomma, tra il vdeo-on-demand e i nuovi dischi ad alta definizione, la fine dei normali DVD verra' molto prima di quanto avessimo immaginato.

  4. #3
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,783
    Grazie dati 
    981
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    856 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    ma bensi' una grossa multinazionale (piu' di 60 mila dipendenti) che costruisce e distribuisce soluzioni e grossi sistemi di reti distribuite
    giustissima precisazione ma appunto essendo così grossa non ha bisogno di altra pubblicità anche se le sue statistiche sono sempre riportate dai media, grazie Marco

  5. #4
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    452
    Grazie dati 
    91
    Grazie ricevuti 
    268
    Ringraziato in
    174 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    Eh già...
    Peccato che CISCO sia il fornitore leader dei sistemi di filtraggio per il p2p.
    Può voler dire che sta preparando per i propri clienti un upgrade (a pagamento) di tali sistemi per mettere a freno anche anche altre "pericolosissime" tipologie di impiego della rete.
    Secondo qualcuno la rete deve essere impiegata solo per determinati servizi, tutti a pagamento. Questa gente ovviamente non vede di buon occhio tutti i protocolli che permettano il libero scambio di informazioni e che in qualche modo sottraggano significative quantità di banda agli impieghi a pagamento.
    CISCO ovviamente e semplicemente vuole intercettare questa tipologia di clienti.

  6. #5
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    Citazione Originariamente scritto da ginalfa Vedi messaggio
    Eh già...
    Peccato che CISCO sia il fornitore leader dei sistemi di filtraggio per il p2p ...
    Non direi, Cisco produce qualsiasi cosa che possa funzionare in rete, e quello che fa e' vendere, e non ascoltare altri, se lo avesse fatto non sarebbe divenuta in pochi anni una grossa multinazionale semplicemente iniziando a vendere piccoli routers.

    Del resto il filtraggio p2p si fa in software e non in hardware. Cisco provvede grossi routers aziendali e il software di controllo, poi sono le aziende che decidono quali filtri usare. E stanno bene attente che i loro dipendenti non utilizzano piu' bandwidth del necessario. E' perfettamente OK per un privato saturare la propria connessione, ma non e' ammesso che lo faccia usando il computer aziendale, sia che scarichi materiale da un protocollo p2p, sia che lo faccia da un server a pagamento.

  7. #6
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    452
    Grazie dati 
    91
    Grazie ricevuti 
    268
    Ringraziato in
    174 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    No?
    click
    click
    Il filtraggio si fa via sofware, ma per software possiamo tranquillamente intendere quello di cui sono dotati (firmware) i router ed i firewall che CISCO fornisce agli ISP, i quali, come da noi, decidono se usare o meno le funzionalità.
    E' noto che i nostri ISP hanno largamente apprezzato ed usato i sistemi di filtraggio CISCO.

    E' del tutto naturale che cisco commissioni degli studi sull'impiego prevalente della banda per orientare la propria produzione.
    Per loro si tratta in fondo di prospezioni di mercato.
    Se i clienti vogliono filtrare il traffico, loro offrono il prodotto idoneo.
    Gli affari sono affari.
    Ultima modifica di ginalfa; 11-06-10 alle 20: 50.

  8. #7
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    Non hai fatto altro che ripetere quello che ho detto io:

    Cisco provvede grossi routers aziendali e il software di controllo, poi sono le aziende che decidono quali filtri usare.

    Cisco e' una compagnia americana, dove la liberta' di parola e' un diritto inconfutabile garantito dalla Costituzione. La RIAA (Record Industry Association of America) non va indiscriminatamente contro il p2p (che e' infatti legale), ma solo chi ne fa un uso illegale. Di fatto, un uso accorto del p2p diminuisce il traffico di rete invece che aumentarlo, e molte societa', incluse quelle che distribuiscono film e video, stanno considerando la sua adozione.

  9. #8
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    452
    Grazie dati 
    91
    Grazie ricevuti 
    268
    Ringraziato in
    174 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    Quello che cercavo di sottolineare è che CISCO è del tutto sprovvista di qualsiasi terzietà e tutt'altro che disinteressata quando fa rilevare un certo trend di utilizzo della rete, semplicemente perchè vende prodotti destinati a quei soggetti che provvedono a fornire il servizio ed hanno (evidentemente) interesse ad impiegare anche i sistemi di controllo del traffico.

    Poi se io dico
    Eh già...
    Peccato che CISCO sia il fornitore leader dei sistemi di filtraggio per il p2p ...
    e tu replichi quotando
    Citazione Originariamente scritto da MarcoStraf
    Non direi, Cisco produce qualsiasi cosa che possa funzionare in rete, e quello che fa e' vendere, e non ascoltare altri, se lo avesse fatto non sarebbe divenuta in pochi anni una grossa multinazionale semplicemente iniziando a vendere piccoli routers.
    Io ti devo precisare che CISCO vende sistemi per filtrare il p2p.

    Se poi intendevi dire la stessa cosa, meglio così.

  10. #9
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    California
    Messaggi
    1,079
    Grazie dati 
    569
    Grazie ricevuti 
    1,351
    Ringraziato in
    694 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    Citazione Originariamente scritto da ginalfa Vedi messaggio
    Quello che cercavo di sottolineare è che CISCO è del tutto sprovvista di qualsiasi terzietà e tutt'altro che disinteressata quando fa rilevare un certo trend di utilizzo della rete, semplicemente perchè vende prodotti destinati a quei soggetti che provvedono a fornire il servizio ed hanno (evidentemente) interesse ad impiegare anche i sistemi di controllo del traffico ...
    Perfettamente vero, ma vedi, Cisco non vende solo a loro :-)

    Del resto, anche se fosse vero quello che dici, pensi che il traffico p2p diminuisca solo perche' Cisco dice che secondo la sua analisi sta diminuendo? Al contrario, se veramente Cisco, come dici tu, spinto dai grossi produttori volesse che il traffico diminuisca, dovrebbe invece dire che aumentera' e quindi spingere i grossi produttori a sentirsi minacciati e quindi a combattere il p2p sempre di piu', richiedendo filtri sempre piu' sofisticati (e costosi).

    Che e' infatti quello che dice Cisco. Come ho ribadito, le sue analisi mostrano che il traffico p2p stia invece aumentando, ma la sua percentuale di uso diminuisce in quanto adesso sta diventando piu' facile noleggiare via internet (legalmente, senza paura di violare nessun copyright) musica, video e film (che rappresentano il grosso del traffico internet al momento) In altre parole, quello che Cisco sta dicendo e' che il p2p e' sempre meno una minaccia.

    Il p2p non e' altro che una tecnologia. Come per le automobili: c'e' chi le usa bene e chi le usa male (le auto sono una delle maggiori cause di morti accidentali), ma nessuno sta cercando di farne cessare la vendita. Il p2p gode di una brutta fama per via di siti che usano circuiti torrent per incentivare la distribuzione di materiale coperto da copyright. E' con loro e la pirateria che i grossi produttori se la prendono, non con il p2p per se. Vedi per esempio il successo di youtube: finche' sono veloci nel rimuovere il materiale coperto da copyright, nessuno chiede la sua chiusura.

    PS tanto per chiarire: io sono un sostenitore del p2p che uso per scaricare materiale di pubblico dominio, e penso sia una ottima tecnologia per diminuire il traffico di rete e rendere piu' facile lo scambio di informazione. E sempre per la cronaca, io NON lavoro per Cisco :-)
    Ultima modifica di MarcoStraf; 12-06-10 alle 16: 05.

  11. #10
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    452
    Grazie dati 
    91
    Grazie ricevuti 
    268
    Ringraziato in
    174 post

    Riferimento: Cisco: il traffico dati P2P raddoppierà entro il 2014

    Forse non riesco a farmi comprendere.
    Non ho mai detto che cisco desideri che il traffico p2p aumeti o diminuisca.
    Cisco è interessta a vendere dei prodotti e commissiona studi per dimostrare che i suoi prodotti vanno incontro alle esigenze anche potenziali dei propri clienti.
    Non è poi un mistero che gli ISP siano interessati a limitare il traffico p2p, perchè, a torto o a ragione non importa, ritengono così di realizzare delle economie.
    Quindi è come se cisco dicesse: "Guardate che il traffico p2p tenderà ad aumentare, quindi se qualcuno fosse interessato a limitarlo, io sono qui".

    Tanto meno ho mai pensato e nemmeno scritto che tu fossi cointeressato alla questione.

    E' infine ovvio che l'aumento o la diminuzione del traffico p2p non dipende certo dalla strategie commerciali o dalle prospezioni di CISCO o di qualcun altro.

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie