Utorrent ha lanciato una nuova versione chiamata Griffin che supporta estensioni o per meglio dire applicazioni.
Dal 2005, epoca del suo rilascio, troppa strada ha percorso uTorrent fino a giungere a divenire il client più utilizzato da 50 milioni di persone, ora il lancio di “uTorrent Apps”si potrebbe considerare una nuova pietra miliare.
Secondo Simon Morris, responsabile Product Management “apps per uTorrent” è un nuovo sistema di estensioni web-based che possono semplificare la vita degli utenti BitTorrent senza che questi debbano rinunciare alla leggerezza ed alla velocità tipiche del famoso client.
Simili ad altri browser, le estensioni possono essere prodotte da terze parti ed integrate nel client.
Al momento del lancio, ci sono già quattro estensioni prodotte in collaborazione con il team di uTorrent.
Fra le applicazioni disponibili c'è un programma antivirus gratuito e μGadget, che permette agli utenti di monitorare e controllare il download dei torrent più facilmente da un browser.

Anche VODO, la famosa piattaforma gratuita per i film ha già, anch'essa una propria app.
Dice sempre Simon Morris che per gli sviluppatori che desiderano il codice apps uTorrent ci sarà presto disponibile un SDK. Le Apps sono un nuovo tipo di file con suffisso btapp, che consistono interamente di HTML e Javascript, e possono essere aggiunte al client e visualizzati tramite una finestra incorporata nel browser, in tal modo sarà necessario aggiungere poco codice.
Nei laboratori uTorrent, oltre a Griffin, ci sono in cantiere altri progetti come ad esempio il progetto per l'accesso remoto Falcon e quello Pheon, per le live streaming, dietro il quale c'è proprio
Bram Cohen, il creatore di BitTorrent e che dovrebbe essere rilasciato entro la fine dell'anno.