Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 11 a 20 di 26
Like Tree17Mi piace

Discussione: Terremoto: un dramma ineluttabile

  1. #11
    L'avatar di Mnemosyne
    Mnemosyne non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie
    4,320
    Ringraziato 5,792 volte in 3,036 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    Tra le pieghe di tante questioni, mi è balzata all'occhio (anzi all'orecchio) una cosa che nella sua piccolezza porta probabilmente con sè diverse conseguenze.
    Il giorno stesso del terremoto, come da prassi, l'INGV ha tenuto una conferenza stampa sui dati disponibili al momento e sulle azioni che stavano intraprendendo. L'hanno mandata in streaming, ma ho potuto ascoltare solo gli ultimi 10 minuti.
    Ho assistito a due mondi che non si capiscono e non si parlano: da un lato i geofisici e "i scismologi" (come ahimè ho visto scritto in un commento) parlano in sismese, tanti e troppi termini scientifici e attenzione posta a particolari interessanti solo per chi capisce quello che dicono, dall'altro giornalisti che non avendo capito un tubuz, dovendo per forza fare una domanda, si buttano su quelle idiote e/o inutili.

    Forse gli addetti ai lavori dovrebbero cercare di essere più diretti e comprensibili. E accattivanti, perché se organizzi una serata di presentazione del piano di emergenza comunale la sera in cui gioca la nazionale e cali l'asso con una locandina orrenda, dove pensi che andrà la gente?

  2. I seguenti 6 utenti concordano e/o ringraziano Mnemosyne per questo post

    Andy86 (29-08-16), Armandillo (29-08-16), iaia (03-09-16), Kowalski (03-09-16), Matisse (29-08-16), Strider (29-08-16)

  3. # ADS
    Google Adsense Circuito Adsense
    Data registrazione
    da sempre
    Messaggi
    molti
     
  4. #12
    L'avatar di Strider
    Strider non è in linea Moderatore Il Club degli Enigmisti
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    18,001
    Grazie
    11,142
    Ringraziato 13,550 volte in 7,219 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    Citazione Originariamente scritto da Kowalski Vedi messaggio
    quello che sconforta è l'acrimonia e l'odio sviscerato verso il prossimo che, oramai, trasuda in ogni aspetto della società (sesso, religione, fede calcistica e chi più ne ha più ne metta)...

    Da dietro la tastiera si ostenta una (falsissima) conoscenza ciclopica degna di un Pico della Mirandola che viaggia di pari passo con un'arroganza inusitata, quasi gangsteristica/misto bullismo derivata -posso immaginare- dalla frustrazione di una (questa sì reale) mediocre esistenza...

    Commenti davvero infamanti verso, ad esempio, i vigili del fuoco (...che "tanto sono pagati per fare quello che stanno facendo!") o le diverse organizzazioni di volontariato (spesso definiti perdigiorno o anche peggio...); mi vengono in mente i ragazzi che cercano di distrarre i più piccoli negli accampamenti con le tende con attività ludiche etc.
    ciao Kowa

    come non quotarti in toto

    viviamo in una società strana, ipocrita e grottesca: si parla tanto di integrazione tra razze e poi non si riesce nemmeno ad andare d'accordo col vicino di casa, tra familiari non si comunica quasi più ... tutti troppo presi e obnubilati dallo smartphone, ignoriamo e non dialoghiamo con chi ci sta vicino ma siamo totalmente impegnati a chattare sul social del momento con vattelapesca che sta dall'altro capo del mondo, non guardiamo più le belle cose reali con i nostri occhi ma attraverso lo schermo del telefono mentre scattiamo il selfie di rito, non si legge più e molti giovani credono che la cultura non sia un dono da conquistare con impegno e dedizione attraverso i libri ma un optional da esibire attraverso slogan nozionistici presi da google, ...

    sto divagando ma viviamo tempi tristi, non che sia contro il progresso o fanatico del "passatismo" ma adesso si sta davvero esagerando

    vivo molto male questa sensazione, soprattutto perchè ho una figlia da educare e sento davvero tanto questa responsabilità ed è un compito (anzi IL compito) più arduo che possa esistere, imho

    Citazione Originariamente scritto da Kowalski Vedi messaggio
    Più che altro mi piacerebbe ritrovare qualche altro vecchio utente; son romantico e mi affeziono, non vedere più certi avatar connessi mi dispiace un po', ma come giustamente hai scritto te, così va la vita e, io per primo dovrei farmene una ragione...
    a chi lo dici! mi mancano tantissimo certi utenti e certe discussioni del P2P ma, purtroppo, non si può far altro che aspettare e sperare. Ho avuto modo di risentire qualcuno in pvt ed è stato un grande piacere



    per tornare in tema terremoto: sono giorni che penso di fare qualcosa di concreto per aiutare e dare il mio piccolo contributo attraverso una donazione ma ancora non so decidermi a chi farla. Non mi fido molto e certe cose che leggo in giro mi rendono ancora più guardingo. Ho paura di favorire qualche furbo a danno dei reali bisognosi, ero orientato sull'IBAN messo a disposizione dalle Poste ma non so ... i dubbi restano, qualcuno di voi ha qualche suggerimento ?
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  5. I seguenti 2 utenti concordano e/o ringraziano Strider per questo post

    Armandillo (29-08-16), Kowalski (03-09-16)

  6. #13
    L'avatar di Matisse
    Matisse non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    4,680
    Grazie
    928
    Ringraziato 918 volte in 633 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio





    per tornare in tema terremoto: sono giorni che penso di fare qualcosa di concreto per aiutare e dare il mio piccolo contributo attraverso una donazione ma ancora non so decidermi a chi farla. Non mi fido molto e certe cose che leggo in giro mi rendono ancora più guardingo. Ho paura di favorire qualche furbo a danno dei reali bisognosi, ero orientato sull'IBAN messo a disposizione dalle Poste ma non so ... i dubbi restano, qualcuno di voi ha qualche suggerimento ?
    Pure io ho i tuoi stessi dubbi...penso che alla fine contribuirò alla colletta che si farà domenica prossima nella mia parrocchia. La speranza è che vadano davvero a chi ne ha bisogno.

  7. I seguenti 2 utenti concordano e/o ringraziano Matisse per questo post

    Armandillo (29-08-16), Kowalski (03-09-16)

  8. #14
    L'avatar di Strider
    Strider non è in linea Moderatore Il Club degli Enigmisti
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Messaggi
    18,001
    Grazie
    11,142
    Ringraziato 13,550 volte in 7,219 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    ecco io proprio di queste cose istintivamente non mi fido, quindi sarei per consegnarli di persona ai "diretti interessati" (ad esempio il sindaco di uno dei paesi colpiti) oppure ad un ente istituzionale "di fiducia"

    siccome al momento non riesco a spostarmi personalmente verso l'alto Lazio sto cercando qualcosa di "affidabile" che appartenga alla mia seconda ipotesi
    "Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert." (Quentin Tarantino)

  9. Il seguente utente concorda / ringrazia Strider per questo post

    Kowalski (03-09-16)

  10. #15
    L'avatar di Armandillo
    Armandillo non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    32,751
    Grazie
    11,173
    Ringraziato 8,630 volte in 5,553 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    Citazione Originariamente scritto da Strider Vedi messaggio
    per tornare in tema terremoto: sono giorni che penso di fare qualcosa di concreto per aiutare e dare il mio piccolo contributo attraverso una donazione ma ancora non so decidermi a chi farla. Non mi fido molto e certe cose che leggo in giro mi rendono ancora più guardingo. Ho paura di favorire qualche furbo a danno dei reali bisognosi, ero orientato sull'IBAN messo a disposizione dalle Poste ma non so ... i dubbi restano, qualcuno di voi ha qualche suggerimento ?
    Ros

    In passato ricordo che per esempio i fondi raccolti dal "TgLa7" vennero utilizzati concretamente e a distanza di tempo mostrarono come vennero spesi (era per una alluvione ? ) poi ci si potrebbe fidare di un certo partito politico che ha dato gia' dimostrazione di serieta' ma non vorrei spammare per questo

    In generale penso che la cosa importante della nostra e altrui solidarieta' sia ancora una volta quella della propria coscienza e se si e' a posto con quella.....

    I dubbi sono legittimi poiche' s'e' visto come sono gestiti per esempio gli aiuti materiali in quasi tutte le calamita' succedutesi sciacalli quelli che rovistano tra le rovine ma sciacalli anche quelli che hanno sottratto e spartito beni donati con animo generoso...l'Italia e' anche questa purtroppo.

    Riguardo il tema che tu e Kowa avete sviscerato (il termine ben si adatta dato che viene da dentro con rabbia) non c'e' dubbio che sia in corso, a mio parere, una involuzione dal futuro preoccupante !
    Oltre alla crisi generale c'e' da dire che finche' sara' il mercato e la grande finanza a dettare legge imponendo regole e procedure assurde in nome del consumo fine a se stesso la musica non cambiera'

    Io non ho figli - dovrei dire per fortuna ? - ma comprendo le preoccupazioni di tanti genitori che vacillano di fronte alle decisioni da prendere perche' corrono il rischio di peggiorare le cose mostrando rigore e di fare altrettanto mostrando apertura mentale.
    Se poi si riesce in qualche modo a mediare c'e' da tenere presente gli insegnamenti, errati o meno e gli esempi che vengono fuori dalla famiglia...insomma un bel rompicapo !

    Un dato posso confermarlo certamente avendo frequentato per il terzo anno consecutivo la stessa struttura: la qualita' della gente presente s'e' abbassata in modo preoccupante !
    La gente e' diventata piu' intollerante, piu' menefreghista, piu' chiusa, non si ride piu' e l'ignoranza impera e l'ignoranza e' una brutta bestia madre di comportamenti scellerati ed insopportabili.

    Bisogna resistere, credere nei valori fondamentali e non lasciarsi imbambolare dagli untori di turno.
    Strider piace questo

  11. I seguenti 2 utenti concordano e/o ringraziano Armandillo per questo post

    Kowalski (03-09-16), Strider (29-08-16)

  12. #16
    L'avatar di Armandillo
    Armandillo non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    32,751
    Grazie
    11,173
    Ringraziato 8,630 volte in 5,553 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile



    Ho una domanda per Mnemo : quanto e' vero, se lo e', che i dati dei vari sisma italiani sono stati "taroccati" ?
    Ovvero, e' possibile che all'estero abbiano parlato, nei primi TG, di una magnitudo superiore a quella data in Italia ?
    Grazie

  13. Il seguente utente concorda / ringrazia Armandillo per questo post

    Mnemosyne (05-09-16)

  14. #17
    L'avatar di Mnemosyne
    Mnemosyne non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie
    4,320
    Ringraziato 5,792 volte in 3,036 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    Ciao, scusa, leggo solo ora
    Al volo ti dico che i dati non sono stati taroccati, ma effettivamente sono stati dati due valori differenti. Tuttavia è una cosa normale, rientra nel limite della tolleranza del calcolo.

    Adesso recupero un po' di dati e mi spiego meglio

    ---------- Post Unito alle 09: 44 ----------

    Intanto vi lascio il link dell'INGV con i chiarimenti specifici su questa storia:
    https://ingvterremoti.wordpress.com/...tudo-dellingv/
    e quest'altro che spiega l'iter anche di pubblicazione e divulgazione dati
    https://ingvterremoti.wordpress.com/...-di-chiarezza/

    ---------- Post Unito alle 10: 31 ----------

    Calcolare la magnitudo non è cosa semplice. Mette in relazione la distanza tra l'epicentro di un terremoto e l'oscillazione prodotta sul sismogramma. Di base è funzione del rapporto tra l'ampiezza registrata per un terremoto e l'ampiezza del terremoto di riferimento. A questa formula base, però si aggiungono tutta una serie di fattori di correzione locali. Quindi partendo dal dato di base è comprensibile che si possa arrivare a valori lievemente diversi, ma comunque comresi nel range di tollerabilità.
    Io non sono una geofisica e faccio fatica a spiegare queste cose Per chi è comunque interessato lascio dei link utili
    http://www.distar.unina.it/it/divulg...ella-magnitudo
    http://www.ingv.it/ufficio-stampa/fa...gnitudo-perche

    Poi, per ogni terremoto intervegono due fattori fondamentali: la vulnerabilità dell'ambiente coinvolto (presenza o meno di abitazioni, tipologia delle stesse, numero di abitanti, ecc.) e l'amplificazione dell'onda, che dipende a sua volta da fattori litologici (valli alluvionali, presenza di sedimenti fini saturi) e fattori topografici (posizioni di cresta, orlo di scarpata).

    Quindi, per fare una brutale semplificazione, un terremoto di magnitudo 9 con ipocentro a 100 km di profondità in mezzo al deserto farà sicuramente meno danni di un terremoto magnitudo 6.0 (o 6.2 se vuoi) a meno di 10 km di profondità nell'Appennino centrale (area con amplificazione sia di tipo litologico che topografico) soprattutto con sopra tanti begli edifici non progettati adeguatamente.

  15. I seguenti 3 utenti concordano e/o ringraziano Mnemosyne per questo post

    Armandillo (05-09-16), Kowalski (14-09-16), Strider (05-09-16)

  16. #18
    L'avatar di Mnemosyne
    Mnemosyne non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie
    4,320
    Ringraziato 5,792 volte in 3,036 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    E' vergognoso poi che si tiri fuori e si diffonda indiscriminatamente senza un minimo di verifica una bufala come quella del mancato risarcimento da parte dello stato in caso di terremoti con magnitudo inferiore a 6.1: prima di tutto perché illogica (i danni si misurano con la Mercalli e non con la Richter, per le motivazini scritte sopra) e ovviamente falsa, perché basta cercare il testo della legge 100 del 2012 per capire che non c'è nulla del genere.
    Qua un riassunto di sta storia

    Dobbiamo tutti (ma proprio tutti, mi tiro dentro anch'io) farci un esame di coscienza su come viene gestito il rischio geologico (in generale) nel nostro paese, dagli appalti, alle leggi, al modo di conoscere e affrontare il rischio da parte del singolo.

  17. I seguenti 3 utenti concordano e/o ringraziano Mnemosyne per questo post

    Armandillo (05-09-16), Kowalski (14-09-16), Strider (05-09-16)

  18. #19
    L'avatar di Armandillo
    Armandillo non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Uomo
    Località
    Una bolla di sapone in punta di spillo
    Messaggi
    32,751
    Grazie
    11,173
    Ringraziato 8,630 volte in 5,553 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    Mnemo e grazie per aver spiegato e specificato, aggiungo senza ombra di dubbio, questa storia della magnitudo.
    Ora posso spiegare che la richiesta della mia domanda e' nata da una discussione alquanto accesa in particolare con un collega che affermava, certo in buona fede, di aver ricevuto una telefonata da un amico Svizzero all'indomani del sisma in cui questi gli diceva che al TG del suo paese il dato riferito alla magnitudo raggiungeva i 6.4 gradi !!
    Da cio' ne e' nato un alterco tra me, incredulo, ed altri convinti vi fosse appunto un "complotto"...tutto qui
    Controllando in rete poi ho trovato il dato del USGS, penso sia una agenzia seria, che riportava 6.2 ed allora mi sono venuti dei dubbi

  19. #20
    L'avatar di Mnemosyne
    Mnemosyne non è in linea Senior Member CT
    Data registrazione
    Jan 2010
    Sesso
    Donna
    Messaggi
    6,233
    Grazie
    4,320
    Ringraziato 5,792 volte in 3,036 post

    Riferimento: Terremoto: un dramma ineluttabile

    Citazione Originariamente scritto da Armandillo Vedi messaggio
    USGS, penso sia una agenzia seria
    direi, United States Geological Survey, è l'INGV e più statunitense

    Il problema è sempre l'urgenza di conoscere e comunicare. L'INGV si sta facendo un sacco di "problemi" a divulgare dati e valori scientifici, non perché non vuole condividerli, ma per la paura dell'utilizzo sconsiderato da parte dei non addetti. Poi, appunto c'è chi fa apposta a montare su il complotto e la velocità con cui viaggiano le notizie al giorno d'oggi rende difficile qualsiasi smentita o precisazione.

  20. Il seguente utente concorda / ringrazia Mnemosyne per questo post

    Armandillo (05-09-16)

Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Cookies:direttiva 2009/136/CE (E-Privacy)

Il sito utilizza cookies propri e di terze parti per maggiori informazioni faq - Termini di servizio - Cookies
Il forum non puo' funzionare senza l'uso dei cookies pertanto l'uso della community è vincolato dall'accettazione degli stessi, nel caso contrario siete pregati di lasciare la community, proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie