PDA

Visualizza versione completa : A cosa stai pensando ?



Pagine : [1] 2

Ale
16-02-10, 17: 35
Originalità decisamente assente :ghgh però a me manca tanto questo thread che credo abbia raccolto in passato molti tra i più bei pensieri che siano mai stati scritti nel forum :sisi

Quindi vorrei riproporre questo angolo dei sentimenti scritti come amo descriverlo :hap

Penso che questo forum mi piace davvero tanto ma che ultimamente per problemi personali ho dovuto un po trascurare, spero di trovare presto più tempo per le cose futili e divertenti che significherebbe anche meno tempo da usare per le cose difficili della vita :eye

:bai

Armandillo
16-02-10, 18: 25
:bai Ale,
concordo col riproporre la tua idea (che io ho plagiato qui (http://www.collectiontricks.it/forum/showthread.php?t=567) in tempi non sospetti assieme ai giochini dato che CT non aveva nulla del genere e che spero non vorrai considerare una scorrettezza !)
e quindi chiederei da questo post a Lady o Asterix di chiudere il mio thread a favore del tuo "made of Ale"...se sei d'accordo !!?

:bai

silverado
16-02-10, 19: 17
penso che forse sto invecchiando...mi sono rivisto le sigle dei vecchi cartoni animati e mi sono commosso ritornando con la mente a quando ero bambino.
beh, non ci crederete ma in quei frangenti pensavo proprio a questo 3d sul p2pforum :hap
e poi vengo qui e trovo questa nuova edizione :gogo
se non è telepatia questa...:oo2
:thx Aleuccio :bai

Armandillo
16-02-10, 20: 09
Inauguro questo thread ringraziando Ale e lo faccio con un pensiero rivolto proprio a questo forum e all'altro in "manutenzione".

E' una riflessione che viene da lontano, da quando si e' verificato il black-out di P2P e si e' sviluppata via via in questo mese anche leggendo tutti i posts a riguardo.
Pian piano e' cresciuta in me la domanda del cosa fare e di come distribuire il mio tempo libero una volta che fosse riaperto il caro forum.

A tutt'oggi in sincerita' una risposta non me la sono data e cio' perche' sono combattuto tra l'incertezza del dopo in P2P e la sicurezza dell'adesso in CT.

Qui mi piace stare, non ho dubbi, perche' mi sento molto piu' a mio agio e sono consapevole che questo si deve al contatto con altre persone gia' smaliziate che conosco e con cui esiste un rapporto di conoscenza se non di amicizia.
Mi piace perche' non e' ancora consolidato e dispersivo e quindi e' un terreno fertile per idee nuove offrendo opportunita' diverse anche a chi ha meno esperienza ma non pecca di iniziativa.

Sicuramente qualcuno potrebbe affermare che "dividersi" tra i due forum sia possibile e fattibile e forse ha ragione !
Per me sarebbe una esperienza nuova ma al contempo impegnativa ed il dubbio e' che rischierei di non contribuire come voglio ne' nell'uno, ne' nell'altro !

Magari per taluni cio' e' incomprensibile perche' riescono ad interagire sui forum, su Facebook e contemporanemente fare piu' cose in rete.....ecco, per me invece e' importante focalizzarmi solo su una cosa per rendere al meglio, oltre a questioni di tempo lavorativo e familiari.

Mah.....aspetto.....attendo che la situazione evolva per prendere una decisione....forse tentero' di dividermi....forse mi mettero' alla prova sperando di farcela....vedremo....
:bai

ma39
16-02-10, 20: 35
Penso che oggi è stata proprio una giornata atipica, che stasera culminerà con la visione della partita di champions league :lol:

e penso che avrò molto da scrivere in questo thread :hap

Asterix
16-02-10, 20: 42
Penso che non necessita la chiusura di quel 3D.
Penso inoltre che il ritorno di Vedova porterà nuova linfa vitale al vecchio forum pertanto sono curioso e ansioso per l'eventuale sorpresa (alemeno la speranza c'è).

:bai

LadyHawke
17-02-10, 00: 27
Penso che mi devo vergognare perchè non conosco le regole di questo 3d se ce ne sono :tong2

Penso che comunque sarà stato un intermezzo costruttivo :hap e che in uno spazio meno ampio ho avuto modo di conoscere meglio ed anche apprezzare molte persone

:bai

Lo Zio T
17-02-10, 01: 25
Il mio primo pensiero in questa discussione non può che andare al buon "poco fantasioso" Ale, perchè il riproporre questa discussione, significa riprendere una raccolta di pensieri ed emozioni, tra i più belli che abbia mai letto.

Penso poi che questa discussione e l'altra proposta da Armandillo possono coesistere senza problemi, perchè ognuna di loro si sviluppa in maniera diversa: una è essenziale, l'altra è sentimentale.

Ma non volevo scrivere per questo motivo. Una premessa mi sembrava comunque doverosa.:hap

Il mio pensiero non è rivolto a P2P o CT. Almeno non ora. C'è un qualcosa di maggiormente importante nella mia mente in questo momento. Scrivo mentre la mia anima è triste, il mio cuore piange, perchè un'utente, pilastro di P2P prima e di CT dopo sta attraversando un periodo molto difficile a livello personale e per quello non si fa più vedere.

Scrivo cercando di rispettare la sua privacy, cioè solamente per esprimere i miei sentimenti che in questo momento mi portano oltre ad un senso di vuoto quando scrivo, anche tristezza, impotenza, perchè non sono in grado di aiutarlo, mi sento inutile. Quindi cerco di fare il minimo, cioè scrivere, nella speranza che legga, che ci dia notizie. Lo sai che se hai bisogno di qualunque cosa, non hai che da chiedere.:eye

Scrivo per ricordarmi di te, per chiederti di tornare appena riesci. Di uscire presto dal tunnel, ritrovare la felicità ed aver voglia di venire a scambiarci due chiacchere come facevamo in precedenza. Scrivo perchè mi e ci manchi, tanto, troppo.

é sparito un pilastro del forum, una parte della mia anima, del mio cuore. Non è la stessa cosa senza di te. Sento un vuoto incolmabile. Ma non per questo ti lascerò solo. Scrivo perchè so che leggerai questo intervento, come gli altri del resto.

Non me la cavo bene con le parole, ma spero di aver trasmesso il messaggio che desideravo inviare. Penso che se stai leggendo, allora lascia un segno, uno qualunque. Non serve un messaggio, neanche un grazie. Basta anche solo una connessione semplice da utente registrato. Un secondo. Cosi quando guarderò il tuo profilo, potrò capire che ci sei e presto tornerai fra noi. Perchè ogni giorno clicco sempre li, su profilo utente, speranzoso in un tuo rientro.

A presto, un'abbraccio da parte di tutti quanti.

:bai

Armandillo
17-02-10, 09: 46
Penso che mi devo vergognare perchè non conosco le regole di questo 3d se ce ne sono

OT

Come in P2P, il pensiero che qui si esprime rimane una intima riflessione per cui non c'e' commento ne' replica, solo l'apprezzamento dell'utente espresso con il Grazie di fondo pagina.

Per cio' che riguarda i 2 thread ringrazio Asterix per aver concesso la permanenza d'entrambi.

Fine OT

:bai

almenolinno
17-02-10, 20: 41
Penso a ciò che mi disse un'amico psicologo una volta: mettere i propri pensieri sulla carta ha un grande valore liberatorio per il solo fatto di scriverli.

Io mi sento di aggiungere che condividere questi pensieri con altre persone tutto sommato sconosciute ( amici di penna ) ha un valore doppiamente liberatorio in quanto ci permette di focalizzare il pensiero.

Grande ALE grazie

Armandillo
20-02-10, 13: 31
Sono preoccupato.....e indignato !!!
Preoccupato perche' il lavoro cala e gia' colleghi ne fanno le spese non potendo lavorare tutti i giorni !
Il clima che si respira si appesantisce giorno per giorno nonostante le parole positive di ripresa (ma dove ?) e spiragli di miglioramento non si notano....anzi

L'indignazione cresce perche' cresce l'umiliazione....quella di non poter progettare nulla, ma non a lungo termine, che sarebbe sacrosanto, ma nemmeno a tempi brevi...qui ormai si campa giorno per giorno e se disgraziatamente la salute non t'assiste, beh, sono guai per tutta la famiglia !!

E' umiliante dover cercare aiuto dai propri genitori anziani ...e non parlo dei "bamboccioni"...parlo del vivere quotidiano per chi non ce la fa ad arrivare a fine mese !
E il pensiero va ancor piu' angosciato a chi ancora non e' entrato nel mondo del lavoro :triste ...quale prospettive ?
Si campa di lavoretti in nero obbligati dalla mancanza di opportunita' sperando di non esser mai colti in flagranza perche' senno' il posto te lo sogni ! ...ma c'e', e lo sappiamo, CHI di lavori ne ha piu' d'uno e così per le pensioni con dei privilegi come ciliegine sulla torta !!

Quindi umiliati e delusi perche' quasi privati di consistenza corporea...gia', come fantsmi...utili come numero nell'urna ma peso e problema quando il numero non e' d'attualita' !
Veder piangere un o una cinquantenne e' immagine triste e deprimente che stringe il cuore sapendo che la speranza, ultima dea, non e' nata di questi tempi e non soggiorna piu' nella nostra terra !

E l'indignazione cresce....quando devi ammettere che forse l'unica via per sopravvivere sia sfondare come velina (e mi scuso con loro) o farsi notare per l'ignoranza che ti porti dietro ma che poi capisci che puo' rendere piu' della stessa sapienza !
Il trionfo della vaquita' sulla conoscenza...bel risultato non c'e' che dire !

Pessimista ? No, realista !
Si e' costretti a sognare cio' che dovrebbe essere la normalita'....supermercati che mettono in palio case o posti di lavoro, si, benemeriti, ma a che punto siamo arrivati !!!
Una visita medica di controllo il cui appuntamento e' dato a 1 anno e passa di distanza !....tanto varrebbe chiederlo per l'autopsia o le onoranze funebri !!!
Mah....

Sinceramente non so cosa pensare....anzi, non ci sono pensieri ormai...solo constatazioni...queste almeno nessuno me le puo' portare via !!!
Ciao

LadyHawke
24-02-10, 21: 36
Penso che c'è un'altra stella ora in cielo :triste ... e penso che seppur pagano è così che mi piace pensare al Paradiso: un luogo dove non solo "da lassù ci guardano", ma dove anche noi, solo alzando gli occhi li possiamo vedere

Crystal
28-02-10, 00: 58
Penso ai miei genitori , penso a mio Padre.A mia Madre.E' da tempo che mi frulla un pensiero nella testa.La polvere nella clessidra sta finendo.
Devo assolutamente dirgli quello che non gli ho mai detto. E' devastante come mi renda conto ora della loro importanza.Intendo ora.E' finito il tempo degli scontri, delle incomprensioni, delle competizioni. E' finito il tempo del confronto.Appare la lucida realtà , sempre saputa, ma mai "sentita". Fra qualche anno , non ci saranno più. Io lo so, loro lo sanno.Cristo, io vengo da loro.Ma solo ora, ho paura.Solo ora , mi rendo conto, solo ora sento , che ciò che penso , quando penso a Dio, sono loro.

Ale
28-02-10, 10: 11
Sto pensando dopo aver letto il post di Crystal che spero si renda conto di quale fortuna lo abbia baciato nell'essersi accorto in tempo di quanto in realtà i genitori siano linfa per la nostra vita e gli auguro di dir loro tutto cio che prova finché è possibile perché io non ho potuto farlo e non c'è giorno della mia vita in cui questo rimpianto non mi accompagna :fleurs

Crystal
02-03-10, 00: 49
perché io non ho potuto farlo e non c'è giorno della mia vita in cui questo rimpianto non mi accompagna :fleurs

E' proprio quello che intendevo,Ale. :-)

Clx
03-03-10, 22: 44
Ale hai avuto una buona idea sai?
Questo 3d mi mancava.....così come l'abitudine di scrivere su un forum.
Morto p2pforum ho praticamente smesso.
Sono un misto tra stanco stressato, dispiaciuto ed euforico.
In pratica un "matto senza speranza" :D
Questa vita lavorativa non l'immaginavo così, far tanto per poco e già devo ritenermi fortunato!
La mia ragazza è ancora pesantemente a piedi ed è triste che mai.
Sento amici e anche loro a piedi, poche prospettive, che tristezza!

Asterix
12-03-10, 15: 52
Sono stanco e vedo l'ora che arrivi il week-end questa settimana è stata pesantissima, per fortuna ho una bimba vivace la quale mi fa tornare bimbo ogni sera.

:bai

Armandillo
12-03-10, 16: 42
Probabilmente questo, piu' o meno, sara' il quinto post sull'argomento: il lavoro !!

Eh gia'....passano i mesi e sembra che le cose peggiorino lasciando ben poco spazio all'immaginazione...spazio tutto preso dalla preoccupazione che via via diviene concreta del lavoro che cala, dei giorni trascorsi in casa (non pagato) e del mutuo da pagare comunque !!

Non voglio angosciare nessuno, sia chiaro, ma permettetemi di sfogarmi...senza contraddittorio...ormai esigenza preziosa visto che con i colleghi non si discute d'altro...e l'umore cala !! :triste

Poi, se non bastasse, ci mettiamo anche la non piu' giovane eta'....(eufemismo)...che incide negativamente su qualsiasi valutazione io voglia fare....
Il lavoro....un diritto sancito, un diritto calpestato....speranza nel futuro che svanisce assieme ai progetti sognati....una vera umiliazione !!

Mi consolo pensando che c'e' chi sta peggio di me....che magra consolazione pero' !!!!
:bai

Asterix
19-03-10, 07: 08
Sto pensando che oggi mi fanno due prelievi :cry3 entrambi dolorosi


Mi levano un po' di sangue :cry3
http://valterbinaghi.files.wordpress.com/2010/01/vampiro.jpg




mi levano parecchi soldi dal conto corrente :cry3:cry3:cry3:cry3
http://santagatando.files.wordpress.com/2009/03/rapina.jpg


Di questi tempi non saprei quale dei due sia più doloroso.

:bai

Armandillo
19-03-10, 22: 51
Voglio rivolgere il mio pensiero a mio padre.

Oggi avrei dovuto rivolgergli gli auguri, ma non l'ho fatto.
Non per cattiveria, non per cattivi rapporti, non per dimenticanza.
Non l'ho fatto....... per non dispiacergli !

Gia'....delle volte un gesto che all'apparenza dovrebbe piacere ed essere gradito, in effetti si rivelerebbe spiacevole o non appropriato.
La vita difficile in tarda eta' irrigidisce anche oltre il dovuto e spesso rende incapaci di un sorriso o di godere di un momento di serenita', quasi che l'assenza pur momentanea di guai d'ogni genere faccia star male e possa deviare il pensiero in cose ritenute piu' futili se non inutili.

Un irrigidimento in ogni senso pur nella lucidita' che per fortuna ancora lo accompagna ma che non riesce ad uscire fuori da quello steccato fatto di acciacchi e pensiero fisso della morte !

Forse quando si giunge ad una certa eta' le occasioni come feste e compleanni vengono viste distanti e senza senso o forse sono proprio i pensieri positivi che non riescono a far breccia come se del pessimismo si dovesse far regola di vita e di lamenti e paure dialogo quotidiano !

Comunque il mio pensiero lo rivolgo da queste pagine......un pensiero di gratitudine innanzi tutto per l'educazione che ha saputo impartirmi pur senza aver studiato e per il rispetto per le persone e per le cose che hanno fatto di lui un uomo integerrimo e che io spero di aver ereditato.

Grazie Papa'

almenolinno
23-03-10, 02: 43
Penso, penso e scrivo, una parola dopo l'altra, un segno su un foglio, quasi una forma d'eternita.

Già il pensare e lo scrivere, lo scrivere che da una forma ad un pensiero altrimenti astratto prigioniero tra le ossa craniche, un semplice unirsi e lasciarsi di neuroni a spasso, una pura reazione chimica,

Già lo scrivere tutto questo porta ad altri pensieri, pensieri che si affollano curiosi per vedersi scritti sul foglio, ma sono tanti troppi, esuberano, dilagano; non ho abbastanza dita per esprimerli tutti.

Perciò ne esprimo e scrivo uno solo, più una domanda che un pensiero, una domanda che mi faccio:

Non avrò esagerato con l'Amarone questa sera?

:glu:glu

Lo Zio T
24-04-10, 14: 39
Penso che ieri ho sentito un servizio alla radio dove veniva chiesto ai giovani che cosa significava il 25 Aprile, per quale motivo è una giornata importante, per ricordare.

Le risposte mi hanno clamorosamente e negativamente meravigliato, in una parola sola: disgustato. Si perchè praticamente nessuno era a conoscienza del significato che si porta dietro questo giorno.

Credo che non è altro che un'altra dimostrazione del mutamento della nostra società dove i valori si stanno trasformando in disvalori ed invece che progredire, regrediamo ogni giorno sempre di più.

Penso che siamo un popolo vuoto sotto tutti i punti di vista e riusciamo a dimostrarlo in tutte le modalità possibili, persino rimuovendo il ricordo di una delle giornate più importanti della storia italiana e mondiale. :triste

Armandillo
24-04-10, 14: 47
In questi giorni non si puo' far a meno di ascoltare le alterne vicende politiche del nostro paese che comunque la si pensi ci riguardano da vicino.
Non voglio certo qui mettermi a parlare di politica...le riflessioni che faccio pero' non possono essere scisse da quest'ultima !

La cosa piu' triste che ho ascoltato e che mi ha dato da pensare riguarda il nostro destino di singoli, da quando nasciamo e poi via via fino alla forma adulta.
Un destino gia' scritto...parrebbe...l'operaio avra' molto probabilmente figli che saranno operai...l'avvocato figli avvocati, e così via !!

Che tristezza !! :triste

Non esiste piu' il merito e non esiste piu' una possibilita' di progettare il proprio futuro sfuggendo a questa storia gia' scritta !
E la cosa peggiore e' che questa "predisposizione" e' dura da sovvertire !
Ormai si vive nella illegalita' piu' diffusa, anzi, essa stessa e' divenuta regola sociale per cui l'esser furbi conta assai piu' dell'onesta' e del valore in una situazione incancrenita nel tempo tanto che a toccarla si rischia (paradosso) di far guai maggiori !!

Non so come si potra' uscirne fuori, ma so che la distanza di chi governa dalle esigenze della gente va aumentando così come si allontana la speranza in un capovolgimento di rotta che ponga in primo piano i bisogni reali legati sempre piu', ormai, alla sopravvivenza piu' che alla vita di tutti i giorni !!

Io, operaio, non ho figli e questa "eredita'" non la lascero'.......ma da uomo e da cittadino di questo paese mi preoccupo per chi ci sara' dopo di me e scrollo il capo sapendo cosa aspettera' alle nuove generazioni !!!

Ciao

janet
12-05-10, 00: 38
sto pensando che trovo Colletion Trick molto carino come forum e si vede la mano di Asterix , Lady la conosco poco e che dopo essere stata fedele per anni ad un unico forum trovo invece molto interessante girare vari forum ed interagire con parecchie persone e qualunque siano le svolte del futuro, continuerò a fare così, senza più legarmi ad una comunity in particolare

janet
02-06-10, 10: 20
sto pensando a quanto a volte sono spastica dal punto di vista pratico, meno male che ho un compagno più pratico altrimenti saremmo rovinati, ad esempio ieri, in un pranzo di fine anno, ci è stata regalata ad ognuno una piantina di cactus, alla fine con questa pianta in mano, mi sono spinata tutta, ho veramente delle capacità incredibili peggio dei bambini di due anni

Thund3r
08-06-10, 17: 20
Era un po' di tempo che non scrivevo più con voi, vecchi amici di P2PForum, tanto meno in questo bellissimo thread che, secondo il mio modesto parere, riunisce il pensiero di tutto il forum e sarebbe da farne un libro stampato :-)
Magari gli amici di Cultura Libera possono pensarci... perchè no (;

Siamo giunti a giugno, le scuole finiscono, iniziano i vari esami scolastici ed universitari di fine corso. La maturità su tutti farà "strizzare" migliaia di studenti :P ...bene, bene!
Quest'anno niente vacanzina rilassante, solo qualche su e giù dalla buona Liguria, in giornata. Poco rilassante ma decisamente da farsi con amici :-)
Sono contento di avervi ritrovato in questo forum. In P2PForum, anche se frequentavo poco, ho trovato e appurato molte conoscenze (-:
Sempre in gamba...

Ale
08-06-10, 21: 53
Sto pensando che è proprio in periodi stressanti come quello che sto vivendo che il vecchio forum mi serviva per pensare ad altro e, volendo, cavoleggiare con gli amici di tastiera. Non che CT abbia qualcosa che non va, ma semplicemente è un altra cosa come giustamente hanno sempre detto Asterix e Lady :boh

Sto pensando che se da una parte sono quasi rassegnato dall'altra sono molto arrabbiato perché non trovo giusto che tutto sia scomparso in questo modo e non si abbia neanche la possibilità di scorrere le pagine per, quanto meno, rivivere i vecchi e cari ricordi di tante tante serate passate davanti al pc tra forum e MSN per le comunicazioni interne :ghgh

Sto pensando a chissà dove sono finiti tutti i vecchi compagni, magari anche a loro andrebbe di rifare qualche risata assieme ogni tanto :hap

Sto pensando che più il tempo passa più il ricordo dei bei momenti diventa prezioso e (ahimé) irripetibile :triste

:bai

Thund3r
13-06-10, 11: 16
Quattro anni fa eravamo lì, davanti al teleschermo per tifare e sostenere la nostra Nazionale ai Mondiali di Calcio in Germania.
Nonostante tutto e tutti il gioco del calcio è l'unico appiglio al quale, l'Italia, può aggrapparsi per essere coesa come popolo, come nazione. Ahimè!
Domani l'Italia disputerà la sua prima partita della fase finale dei Mondiali: sosteniamola, come sempre!
Un po' di patriottismo non fa mai male, basta non eccedere.
Quindi: con bandiere, trombette bafana-bafana ed ugole andiamo ad incitare Lippi ed i ragazzi!! (;
Mal che vada ritorneremo alle nostre vite ed a farci conoscere nel mondo tramite: pizze, spaghetti e mafia :\

Buona domenica ragazzi,
trascorretela in tranquillità con chi più desiderate (-:

Armandillo
13-06-10, 13: 57
Un gabbiano.
Si, il verso rauco e potente del solito gabbiano che s'e' posato sul mio balcone mi ha risvegliato considerazioni che non t'aspetti in questo pomeriggio afoso e silenzioso.

Spiandolo da vicinissimo nella sua maestosita' per un attimo mi ha riavvicinato alla natura e alle sue meraviglie e quel suo spiccare silente il volo mi ha ricordato che tante, troppe cose probabilmente non osservero' mai !

Stressati dalla vita quotidiana con i suoi problemi e schiacciati dal peso dei doveri spesso tralasciamo di soffermarci su quelle piccole occasioni di sana curiosita' che, invece, sarrebbe utile incamerare a piu' non posso.

Sono solo attimi, pochi secondi di rilassante benessere a riportarci e ricordarci d'essere comunque animali, magari sezienti, ma pur sempre animali.

Regole, lavoro, casa, stipendio....tanti soggetti da noi creati per farci del male rinunciando al creato tutto e al mistero della sua bellezza !

Ci rimane il sogno, quello di poter visitare ogni luogo di questo mondo e ammirare le sue splendide diversita'; conoscere genti e usi e sapori così da apprezzare tante sfumature di quella liberta' che ci siamo negati !

Vorrei rinascere tante volte quanti sono i posti a me sconosciuti per poter affermare convinto d'aver vissuto sul serio !

Invidio quel bianco gabbiano...per una volta vorrei essere al suo posto e guardare le cose da un altro punto di vista e sono certo che rimarrei a bocca aperta come un bambino in un negozio di giocattoli !

Ciao

Asterix
16-06-10, 11: 26
Cavoli non pensavo di stancarmi così tanto, non ne posso proprio più di rimanere a casa, per fortuna piove e quindi la forzatura risulta essere meno pesante

:bai

LorPan87
01-07-10, 20: 11
Sto pensando che fa caldo, troppo caldo per i miei gusti...

Asterix
01-07-10, 23: 18
Sto pensando che con il clima a palla si sta bene

-lorenzo-
01-07-10, 23: 43
penso a cosa non posso vedere...a cosa non posso conoscere... a chi è sparito... a chi ritrovato...e a quanto io possa essere stupido in questi momenti in cui dovrei pensare a come spedirmi al polo sud e a passare sto esame mattonata

vane
06-07-10, 15: 36
Penso che proprio di questi tempi, 4 anni fa, compravo il cellulare grazie al quale pochi mesi più tardi mi sarei iscritta a p2pforum. Stavo portando a termine la maturità più bella per gli studenti, quella in cui l'Italia vince il Mondiale e l'adrenalina, la tensione e la gioia nel finire di studiare per vedere la partita con gli amici è doppia, quella in cui con i professori si scherza sull'Italia per stemperare la tensione, quella che diventa indimenticabile perché in 80 anni è capitato "solo" 4 volte, due delle quali quando i nostri nonni erano nati e conseguire la maturità era un privilegio dei ricchi.

4 anni dopo l'Italia ha fatto pena e p2pforum ha chiuso. D'altronde l'Inter ha vinto la Champions, l'eccezionalità dell'evento doveva essere accompagnata da una bella botta di negatività (della serie, se sei interista non puoi mai goderti le cose belle fino in fondo, un anno da ricordare non può essere perfetto). Scherzi a parte, credo molto nel destino, se una cosa deve accadere accade. Spero solo che la storia del nostro forum resti intatta, che Vedova impedisca ai malintenzionati di lucrarci su perché p2pforum resta unico con quell'Admin, con quello Staff e con quegli affezionatissimi User. Se cambia una sola delle componenti dall'oggi al domani non è più p2pforum, è un'altra cosa.

Peggio di vedere il forum agonizzante per 18 mesi e morto da un giorno all'altro c'è solo quello di vederlo trasformato in un "marchio" che nulla ha a che fare con il glorioso passato, con la vera essenza del forum: utenti che senza chiedere nulla in cambio aiutano a risolvere problemi al pc, condividono la propria conoscenza e soprattutto parte della propria vita. Questo può avvenire solo se dal primo all'ultimo utente, dall'admin all'utonto un po' nubbio ma desideroso di apprendere e dare il proprio contributo, ci sono persone valide e intelligenti.

Qualche anno fa, quando lessi una discussione di Old Glory dal titolo "Senza p2pforum" mi chiesi cos'avrei fatto, ma più che altro mi risposi che probabilmente crescendo, lavorando, vivendo non avrei più avuto tempo per navigarvi e che ne avrei conservato il bel ricordo. Non è andata proprio così, però già dopo 6 mesi pensando ad episodi che a loro tempo mi avevano fatto imbufalire ci rido su, è un buon inizio per ricordare con serenità e senza provare quel velo di tristezza solo i momenti belli. Il tempo cura tutte le ferite, questa è una certezza importante per guardare avanti per quel che mi riguarda.

Oggi guardo ai forum in maniera completamente diversa, non penso che riuscirò di nuovo a dare ciò che ho dato a p2pforum, viaggiare a 300 km/h non fa più per me, mi accontento della calma e della tranquillità di un viaggio in una 500, ma in tutto questo son contenta di aver ritrovato qui e sul forum di MrG alcuni dei compagni di viaggio (la dispersione totale sarebbe stata una ancor più grande amarezza).

A presto. :bai

juanita
07-07-10, 17: 03
a cosa sto pensando? sto pensando(non me ne vogliate) che il P2p forum è si morto e ciò mi dispiace per tutto ciò che è stato, ma sto anche pensando..... che cosa importa se si chiama p2p o collectiontricks....l'importante sono le persone che fanno parte di un forum...ho riletto qui con piacere tanti nomi di amici...ale , armadillo,maffy ,wrong e tanti altri...per cui va bennissimo così ,nostalgia si...ma se c'è l'impegno le discussioni si riformano ,certo con pazienza ,l'importante è l'amicizia che c'è

Asterix
09-07-10, 16: 47
Sto pensando che il mio periodo al mare oggi è giunto al termine :triste
Sto pensando che tutto si sta sistemando un po' alla volta e che per settembre dovrei rimontare in sella alle mie belle

http://img.diytrade.com/cdimg/765734/6504566/0/1217303849/aluminum_mountain_bike.jpg

http://www.2wheeltravel.com/Motorcycle%20Hire/USA%20HIRE/Sports%20bikes/Honda_VFR_800_VTEC.jpg

Sto pensando che c'è un caldo tremendo :tong2

:bai

MarcoStraf
09-07-10, 18: 16
... Sto pensando che tutto si sta sistemando un po' alla volta e che per settembre dovrei rimontare in sella alle mie belle ...
Belle entrambe. Che bici e'?
Interessante la moto: qui la gente sbava per le moto italiane (un mio amico ha tre Ducati) che qui costano un occhio, mentre gli italiani comprano le Honda :)

Penso che domani e' un altro giorno (Scarlet O'Hara, Via Con Il Vento: "Tomorrow I'll think of some way . . . after all, tomorrow is another day. ...")

Asterix
09-07-10, 18: 38
La bici è una KFR (azienda italiana di thiene - Vi - ) con componenti Shimano, mentre la moto è una mitica honda vfr 800 vtec, le ducati le ho scartate sebbene potevo averle a prezzi competitivi.

Sto pensando che domani sono ad un matrimonio e soffriro' molto il caldo.

:bai

juanita
12-07-10, 12: 30
Sto pensando che il mio periodo al mare oggi è giunto al termine :triste
Sto pensando che tutto si sta sistemando un po' alla volta e che per settembre dovrei rimontare in sella alle mie belle

http://img.diytrade.com/cdimg/765734/6504566/0/1217303849/aluminum_mountain_bike.jpg



:bai


uh signur un'altro con la passione della bici....mio marito ha frequentato il corso per accompagnatori di MB e praticamente si passava le domeniche con la bici....ha imparato la tecnica del fuori sella etc etc...quest'anno è nevrastenico ...ha potuto fare pochissimo esercizio ...è stato fermato da 3 forti attacchi di sciatalgia ed è stata una sofferenza per lui non poter correre con la sua amata meriva... pensa che il prossimo anno si vorrebbe prendere il diploma di maestro

Ale
13-07-10, 12: 25
Sto pensando che molti stanno come me pensando: non si dovrebbe lavorare con questo caldo umido insopportabile :cry3

Sto pensando che una volta che stai male più o meno seriamente poi devi convivere per sempre con l'irrazionale pensiero che cio possa riaccadere, in realtà sto benissimo ma la testa lavora troppo in periodi di stress e non è più come da ragazzi che tutto ci scivolava addosso soprattutto perché non dobbiamo più preoccuparci solo di noi stessi, per fortuna ci sono compagne e fanciulli che servono anche da stimolo per cercare di volersi meglio e non esagerare.

Vasco e la sua vita spericolata sono finiti da un pezzo, peccato che ogni tanto il mio cervello perda contatto con l'età che avanza e qualche balubata viene subito pagata fisicamente :ehmm

Baluba si nasce :bai

LeXuS
18-07-10, 14: 01
Sto pensando che di domenica con questo caldo non si può lavorare :cry3

janet
13-08-10, 01: 08
Sto pensando che quando sono tornata ho trovato dei cambiamenti sul forum che ho gradito ma poi immancabilmente ed irrazionalmente, si è attirati da certe discussioni ed è una sensazione che mi fa incavolare perchè non è logica ma in effetti non pensavo che il distacco, da qualcosa che ha solo marginalmente interessato e coinvolto la mia vita, che non è cambiata in niente nella sua sostanzialità, fosse così difficile

Armandillo
02-09-10, 12: 14
Leggendo i posts dell'aria tecnica, guardando le pubblicita' televisive, parlando con amici mi sono reso conto, magari e' solo una mia impressione, del grande contrasto che esiste tra lo sviluppo delle tecnologie, le loro applicazioni futuristiche e l'attuale situazione economica del nostro paese e l'arretratezza della societa'.

Chi comprera' questi prodotti ?
Ma soprattutto, con quali soldi ?
Ce la faremo a stare al passo ?

Domande lecite credo la cui risposta non si trova dietro l'angolo

Crisi e sviluppo appaiono argomenti divergenti dove, pero', la crisi non frena lo sviluppo in quei settori e cio' mi fa pensare che, forse, saranno proprio quei settori a spingere verso la ripresa !?

E' possibile immaginare che una famiglia media, con i problemi che affronta quotidianamente, possa permettersi il nuovo cellulare o la tv lcd ultima generazione o ancora qualche altra diavoleria multimediale ?
Sembrerebbe di si !

Smuovere il mercato, far girare i soldi, quindi incentivare certi prodotti in un periodo come questo contrasta col principio del risparmio e dell'acquisto futile.
Probabilmente una famiglia dirige la spesa cambiando obiettivo, non piu' l'auto nuova, meno serate fuori casa, meno ristorante e piu' strumenti tecnologici di intrattenimento.

Mah.... non nego che questo atteggiamento mi spiazzi come ogni scelta apparentemente contraddittoria
Ciao

vane
14-10-10, 11: 43
Penso che mio fratello è passato dall'utilizzare casa come un albergo, dal non rivolgere praticamente la parola a nessuno (salvo un "io esco"), dal "non vedo l'ora di andarmene" al "mi mancate", "che bello tra due mesi è Natale e torno per due settimane", "quando torni a trovarmi". Ha pure smesso di fumare.

Ne sono davvero contenta, la distanza e il tempo alle volte hanno effetti positivi sulle persone. :sisi

PitBast
14-10-10, 15: 59
che bella cosa che hai scritto..... quanti anni ha tuo fratello?

vane
14-10-10, 16: 06
Ne ha 24. :bai

Armandillo
19-10-10, 18: 42
Sono un po' di giorni che il forum langue.
Ho notato che si passa da giornate frenetiche a periodi di stasi sconfortante.

Mah, mi chiedo come mai !

Piu' che altro riflettevo sulla strana combinazione per cui sembra che gli utenti si mettano d'accordo per scomparire tutti assieme !

Boh...probabilmente l'assenza di qualcuno comporta direttamente una specie di influenza anche sull'altro utente che si affaccia...chissa' ?

Un pensiero volevo rivolgerlo ad alcuni utenti che non si fanno vivi da parecchi mesi e cio' mi dispiace molto.

E' proprio vero.....si cambia, si cresce, si matura, gli interessi si diversificano e la necessita' di progettare e prepararsi per il futuro non lascia piu' lo spazio e forse anche la voglia di interagire con qualcosa che non coinvolge come prima !

E' la vita.....frase retorica ma che riassume bene i passaggi che ognuno di noi, prima o poi, dovra' percorrere...

Peccato.
Un saluto a tutti loro.

LorPan87
04-11-10, 15: 11
Sto pensando a questo periodo, un periodo abbastanza difficile per molti motivi.
Non ho più stimoli, non riesco a trovare le motivazioni giuste per fare ciò che dovrei fare e questo so che non va bene.
Devo cercare di riprendermi in fretta perchè devo mantener fede ad una promessa fatta a me stesso qualche anno fa.

Armandillo
06-11-10, 19: 52
E' piu' forte di me...cercare di pensare positivo di questi tempi mi riesce proprio male !!

Questa nostra povera Italia viene maltrattata come non mai !
Dove ti giri, quello che ascolti, ti fa cadere le braccia nello sconforto totale e mi riesce persino difficile ricordare un periodo così nero nella sua interezza !

Questo perche' i campi interessati dall'avversa china sono aumentati e non vi sono settori in cui non vi siano problemi.

Qualcuno potrebbe certo dire che questa mia riflessione sia solo frutto del pessimismo...in tal caso mi piacerebbe sapere dove si trova l'ottimismo !?
Se c'e' s'e' mimetizzato assai bene !

E non parlo della crisi, che tra l'altro c'entra di sicuro, ma dello stato delle cose, degli atteggiamenti, del modo di affrontare vecchi problemi non risolti.
Lavoro, scuola, televisione, giornali, sanita', ambiente, ricerca, cultura perfino...le fondamenta di un paese minate dall'incapacita' e dalla pochezza di idee e di coraggio !

Un futuro dai colori scuri che deprime lasciando poco spazio anche a chi volesse cambiare partendo da cio' che buono e' rimasto...non molto a dire il vero !

LorPan87
07-11-10, 22: 50
Sto pensando che ultimamente sento la mancanza di tutte quelle cose che non ho mai avuto.

Tommy Paradise
10-11-10, 23: 27
Sto pensando al vecchio forum madre...mi viene tanta rabbia al solo pensiero che tutto quel patrimonio culturale sia andato perduto...
Era un community viva, ricca di utenti e moderatori disponibili!...
Era eccezionale...appunto, era. :/
Sono cresciuto grazie a p2pforum, e ho un dispiacere enorme nel pensare che ora non ci sia più. Se solo ci fosse un modo, farei il possibile perchè tutto tornasse come prima.
Che ricordi... ho l'angoscia. Perchè quella community non era solo parole... ma era un insieme di sentimenti, di emozioni, di risate e di condivisioni.

LorPan87
12-11-10, 11: 04
Sto pensando che per la seconda volta in un mese mi sono preso l'influenza. Non è possibile! -.-"

janet
18-11-10, 09: 07
Sto pensando a tante cose, ad esempio che mi piace molto questo forum, che oggi pomeriggio mi debbo togliere un neo ed ho paura, perchè sono fifona rispetto a tutto quello che riguarda medici, malattie etc, che spesso sbaglio valutazioni ma alla fine non me ne importa nulla, perchè amo la vita e prendere le porte in faccia fa parte di essa, insomma un turbinio di pensieri

Armandillo
19-11-10, 20: 05
Questa sera rivolgo il mio pensiero alla mia compagna.
Ho ritrovato una canzone che mi ha riportato indietro nel tempo.
Ripensando ad allora mi rendo conto quanto ne e' passato e come siamo cambiati assieme.
Persone che non ci sono piu', ricordi annebbiati, l'aspetto sfiorito, la passione scemata.

Resta l'amore...quello si, imperituro ed e' la cosa che ancora mette un brivido quando stiamo lontani, quando non ci vediamo per un po', quando ti manca quell'appiglio indispensabile e a cui non sapresti rinunciare come fosse parte di te !

A Lei dedico questo minuto di neuroni e li condivido con Voi perche' benche' sia un sentimento privato ed intimo mi piace pensare che solo l'amore, quello vero, rimarra' eterno fine cui mirare nella vita....sempre e dovunque ! :fleurs

LadyHawke
16-12-10, 22: 34
Stò pensando che abbiamo atteso anni queste benedette rotonde, ma nessuno ha pensato che sarebbero serviti anche dei corsi di aggiornamento sul fatto che "-Tutto mio! Tutto mio-" non stà per niente bene :furious ... o almeno dateci una dotazione straordinaria di palle di vetro per sapere chi ci taglierà la strada fuori traiettoria in modo che possiamo organizzarci con una motopala :wall

Kirk
16-12-10, 23: 59
Sto pensando che c'è troppo freddo, non mi sono mai sentito un eschimese e mi son mal adattato agli inverni, e dunque vorrei andare al caldo..

per sapere chi ci taglierà la strada fuori traiettoria in modo che possiamo organizzarci con una motopala Su quello sto attento, avendo milioni di km alle spalle ne ho viste di tutti i colori, ma a quelli(e) che ho trovato facendo la rotonda in senso orario quanti ne dovrebbe fare di corsi.. e non erano ubriachi..

Armandillo
19-12-10, 19: 33
Sto pensando che un altro anno se ne sta andando e il peso dell'eta' si fa sempre maggiormente sentire :triste

Me ne accorgo quando, spossato, mi si chiudono gli occhi sul divano e non riesco piu' a seguire una trasmissione !

Me ne accorgo quando dovendo scegliere un capo di vestiario, inevitabilmente, l'occhio cade su quello meno moderno....e meno male che c'e' chi mi controlla !!

Me ne accorgo quando per dire una cosa uso troppe parole e nello sguardo di chi ascolta leggo un commento ironico...come dire che mi sono rincoglionito !

Me ne accorgo quando la voglia di uscire scema, quando mi infastidisco degli schiamazzi, quando non sopporto i runori molesti....quando....

Ce ne sarebbero di cose da dire....mah, quanto e' brutta la vecchiaia e quanto rimpiango il non aver conosciuto prima questo mondo, questo forum, queste persone !!!

Ciao

Crystal
06-03-11, 01: 18
Sto pensando che quando chiedo il vostro aiuto ci siete sempre.
Grazie .:fleurs

Clx
15-03-11, 14: 00
Sto pensando che anziché rimanere in ufficio andrei volentieri a fare un giro da qualche parte....
(scontata vero?)

Ale
24-05-11, 11: 05
Sto pensando che mi mancano le tante ore passate per i forum, i vecchi amici, i mods e tutto quello che comportava far parte di una comunità che ha lasciato un vuoto semplicemente enorme nel web.

Basta provare a chiedere aiuto in qualsiasi forum al di fuori di CT per averne una semplice dimostrazione.

Anche se anche qui molti si sono dileguati come il sottoscritto per motivi vari mi fa piacere che comunque lo spirito del voler aiutare il prossimo sia ancora ben radicato.

Penso che l'amarezza per cio che non c'è più non passerà mai, l'unica consolazione è CT al quale auguro di ripopolarsi presto :bai

LadyHawke
24-05-11, 11: 56
Io invece sto pensando che sono ANNI che aspetto di andare nelle Highlands e che ti succede? Che oggi l'aereoporto di Glascow è chiuso per le polveri del vulcano :furious.... Ho ancora diversi giorni prima della partenza, ma se va come l'anno scorso potrebbe mettersi davvero male :cry3:cry3

marcella36
24-05-11, 12: 40
A proposito di viaggi, mi mancano tanto, quante curiosità e bellezze mi perdo! Unica, povera, povera consolazione guardare in tv i programmi come Magica Italia o Sereno variabile. E' poco troppo poco. Ho visitato molta parte d'Italia, gustato la cucina e tornerei in ogni dove, e vorrei compiere altri viaggi alla scoperta di questa nostra terra meravigliosa e non solo le città ma anche i borghi. Immagino una provincia come un prezioso anello: il capoluogo è la pietra centrale, importante e piena di bagliori di luce, ma i paesi ed i centri che la contornano sono come una splendida montatura, senza di essa non ci sarebbe l'anello!
Sono stata anche all'estero ed ovviamente tutto mi è piaciuto, ma è rimasto il rimpianto di quanto non ho visto in Italia o non ho saputo gustare in pieno perché troppo giovane e poco esperta. Rimangono nella mente e nel cuore immagini colori sapori e profumi, ma tutto ciò accresce la mia voglia di vedere e conoscere e studiare.
Voi che potete guardate spalancando gli occhi e non vi perdete nulla, meglio non avere rimpianti.

Armandillo
24-05-11, 18: 52
Dopo aver letto questi vostri ultimi pensieri...sto pensando che in questo spazio ne mancano di positivi ed allegri.
Probabilmente quando c'e' qualcosa che non va siamo portati a sfogarci scrivendo, cosa che, al contrario, e' piu' difficile nei momenti felici.

Pensavo che forse e' giusto così in quanto sentiamo spesso il bisogno di condividere le nostre angoscie con qualcuno ma molto meno la nostra felicita'.

Non so....forse e' un atto di egoismo inconscio, forse vogliamo parlarne senza voler ascoltare repliche e consigli o forse e' un istintivo bisogno di voler far conoscere come siamo fatti e come la pensiamo sapendo che quasi certamente non incontreremo mai i nostri interlocutori.

Beh....anch'io mi sono sfogato e tutto sommato questo angolo "psicologico" che ogni tanto riprende vita ci concede una chance, che sia in un verso o nell'altro non importa, esiste e tanto basta !

Ciao

LadyHawke
24-05-11, 21: 37
Penso che la condivisione della felicità forse egoisticamente arriva in secondo momento, quando ne sei stato già sufficientemente appagato, mentre la condivisione delle avversità probabilmente arriva in maniera più impulsiva nel momento in cui ti senti destabilizzato :boh... perciò rincaro la dose con tutti gli anatemi che conosco scagliati su quell'im*******e che evidentemente non riusciva ad uscire dalla sua macchina e ha pensato bene di "sportellare" ripetutamente la mia "rossa" che non aveva neppure un graffietto :cry3
La prossima volta invece dell'assetto sportivo opterò per un kit Vampire... :tap

Ricky
24-05-11, 21: 52
Bella la primavera, alzarsi al mattino e vedere il cielo azzurro e ancora blu scuro verso ovest.
Bello su un treno sdraiarsi sul sedile e guardare le punte degli alberi che scorrono veloci dal finestrino.
Bello quando vedi che lei ti guarda, e immagini che stia pensando quello che pensi tu.
Bello quando fa caldo e poi piove una pioggia d'estate e senti l'odore umido dell'asfalto che si asciuga.
Bello quando un gatto ti guarda, ti sorride e fa le fusa.
Bella la vita, è bello sognare.

Armandillo
25-05-11, 18: 58
Indignados.

Gia', l'indignazione monta in Spagna, monta in Africa e in chissa' quante altre localita' lontane....e da noi ?

Eppure motivi ne avremmo a iosa !
Questo paese proprio non lo capisco....sembra che ci godiamo ad essere trattati male che quasi quasi penso che ce lo meritiamo !?

Forse allora e' vero che in fin dei conti la maggior parte degli italiani se la cava molto bene.
Forse e' anche vero che tutto sommato stare con mamma e papa' allontanando quella sacrosanta indipendenza sotto sotto faccia comodo !

E il futuro ?
Come e dove lo si costruisce ?

Mi andrebbe da rispondere che semplicemente non c'e', non esiste, non alberga nelle menti di chi preferisce i propri interessi particolari a quelli dei propri cittadini.

Il paese invecchia sotto i colpi delle ingiustizie ed invecchia inesorabilmente con tutto cio' che questo comporta ed i ladri di speranza, arroganti ed impuniti, sembrano non accorgersi che tutto attorno viaggia alla velocita' di un clic !

Indignato....si, dall'indifferenza di chi ci governa, dalla ipocrisia di chi gestisce gli affari, dalla prepotenza delle banche, dalla sufficienza di chi dovrebbe tutelare gli interessi dei lavoratori...ma anche dall'ignavia di chi dovrebbe urlare il suo malcontento e far valere i suoi diritti !

Ciao

marcella36
26-05-11, 12: 25
Ecco! Ieri sono "Uscita". Sono stata invitata all'inaugurazione del'ufficio nel quale ho lavorato tanti anni e per il quale avevo comprato le prime penne...
Ho potuto constatare che ancora usano modelli di documenti che avevo ideato, che è rimasto molto del mio lavoro, anche nella memoria di molti, alcuni mi hanno ringraziato per quanto ho insegnato. Soddisfacente, ma che nostalgia, che fatica a non commentare alcune cose che potrebbero essere migliorate, snellite. Ma non è più affar mio, tocca agli altri, e non penso di dover dare consigli se non richiesti, tanto tutto procede ugualmente. Che nostalgia il lavoro, con tutti i suoi affanni, le corse, la diplomazia nei contatti. Devo accontentarmi di aver lavorato bene e con il cuore oltre che con tutte le capacità.
Ma come sono stanca oggi!

Asterix
04-07-11, 08: 03
Oggi sono arrivato a metà delle mie meritate ferie e ora sono in fase di relax completo

Il tempo è bello e le scottature aumentano :lol:


:bai

janet
05-07-11, 22: 18
Sto pensando tante cose, che ho avuto una brutta disgrazia, che per un pò non sono stata più io, che mi ha aiutato il mio uomo, che sto facendo gli esami di maturità e come al solito l'ignoranza dilaga, che alla fine sono tornata io e sono contenta di questo perchè è come svegliarsi da un lungo sonno

Andy86
08-07-11, 18: 47
Sto pensando che tutti quelli che pretendono di fare il risotto al dente sono due p... !!!! :furious :bsh
Il risotto al dente non si può mangiare!!! Sembra una minestra di sassi!!! :shock

Ok, scusate l'intromissione, mi dovevo sfogare... ma forse è meglio se prendo una camomilla. :m:

janet
03-08-11, 16: 33
oggi proprio sono triste, avevo telefonato ad una mia amica che aspettava il bambino ed invece lo ha perso all'ottavo mese per, non ho ben capito, una gestosi non diagnosticata, a momenti moriva anche lei. Ho parlato, poi con la madre perchè lei non si rassegna è anche in cura da uno psicologo. Certo gli fanno i discorsi, sei stata fortunata, potevi morire anche tu, oppure che gli poteva nascere menomato, lei sa solo che l'ha tenuto in grembo otto mesi ed ora non c'è più, non vede alcuna fortuna in questo.

Ale
02-09-11, 10: 14
Penso che i sogni ci aiutano a vivere, che non è mai troppo tardi per averne piccoli o grandi che siano ! :sisi

I have a dream ... :bgg2

:bai

marcella36
15-09-11, 18: 06
Sono due giorni, da quando ho nuovamente un computer funzionante e visito il forum che ho una smania di scrivere e dire e raccontare e intrufolarmi nelle discussioni e vorrei cercare utenti che non leggo da tempo e...
Che sia un'ossessione maniacale compulsiva?

Armandillo
23-09-11, 17: 20
Sono fortunato.
Ancora una volta ho avuto dimostrazione di quale e quanto sia l'amore della mia compagna per me e per chi mi circonda.
Tanti anni sono passati ma nonostante cio' mi rendo conto di cosa voglia dire avere accanto una persona con cui sfogarsi e che comprende le cose della vita in profondita' e quanto questo mi consoli e mi renda piu' forte soprattutto nel momento di maggior bisogno.

Non esiste nulla al mondo di piu' prezioso di questo rapporto e sono orgoglioso di poterlo esprimere benche' sia privato e intimo.

Dedico a Lei questo pensiero che probabilmente mai leggera'.
L'amo con tutto me stesso. :fleurs

Asterix
23-09-11, 18: 16
Dopo giorni di dolori, oggi ho avuto una tregua.

Chi pensa che la bici fa sempre bene io sono la prova che questo non è sempre vero :lol:

:bai

marcella36
28-09-11, 00: 58
Ho sempre pensato che l'aiuto di uno psicologo mi avrebbe aiutato. Lo psicologo ascolta e io parlo. fine
Ho trovato CT io scrivo e gli altri mi rispondono. Ho molta più soddisfazione e non la pago!!

marcella36
13-10-11, 19: 03
Quanta voglia di chiacchierare! vorrei parlare su qualsiasi argomento, se lo conosco faccio una buona figura altrimenti imparo ancora qualcosa. Non è mai troppo tardi! ma con chi parlo? posso assillare i miei amici di CT e fare anche i doppi post.

silverado
13-10-11, 20: 09
penso a quant'erano belli i tempi in cui guidavo la macchina di mio padre :oo2 ed era lui a pensare a bollo, assicurazione, gasolio et similia...
:cry3

marcella36
15-10-11, 23: 30
Una volta il sabato era una gran giornata, anche se non succedeva niente di particolare.
Ora è un giorno ancora più noioso, ma non lo sono tutti i giorni? bei tempi quando mi dovevo dividere tra famiglia, lavoro e socialità.

janet
17-10-11, 21: 39
e' difficile capire quando si parla sui massimi sistemi, io quest'anno ho due quinte, tante facce intelligenti e rassegnate a volte sgomente. Ormai se ad esempio si hanno due genitori che lavorano, l'università può costare anche tremila euro e a molti scoccia pesare ancora sui genitori, senza avere speranze per il futuro.
Molti si sono dati da fare ed ancora lo fanno, camerieri nel weekend, animatori d'estate, istruttori in piscina, commessi e bagnini. Ma anche ragazzi intelligenti e sensibili e che potrebbero cambiare l'Italia. Il mio primo pensiero è per loro, non mi sono spolmonata cinque anni perchè poi non facciano nulla.
Mi dispiace che non mi si capisca e si prenda per personale quello che non è, ma la realtà è disgraziatamente, sempre molto oggettiva.

marcella36
19-10-11, 10: 37
La religione è l'oppio dei popoli. così dice Karl Marx: La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. È l'oppio dei popoli.
Non concordo, Il calcio è l'oppio dei popoli.
comunque io tifo Roma!

Ricky
21-10-11, 09: 25
Certo che fa veramente impressione vedere il corpo martoriato di Gheddafi su tutte le prime pagine. Dove è finita la decenza? Penso che la nostra società 'occidentale' e super-garantista non sia mai stata così barbarica come adesso.

Armandillo
23-10-11, 15: 10
Seduto alla poltrona.....in silenzio....una delle poche volte che sono rilassato e non sono assalito dai pensieri piu' onerosi, mi godo in pace questi momenti sapendo che all'indomani tutto ricomincia.
Seduto di fronte ad un monitor amico ma freddo ed obbediente che non mi chiede, che non pretende e dove vedo scorrere queste lettere e queste parole che so essermi di conforto.

Una volta tanto non so a cosa sto pensando....oppure si, ma non importa.

marcella36
29-10-11, 09: 54
Iniziare la giornata con il telefono che squilla, mi domando chi sarà che si ricorda di noi? Rispondo...silenzio assoluto, nessuno parla sollecitato dal mio: -Pronto? più volte ripetuto. Si sente terminare la chiamata. La linea è di nuovo libera. Io continuo a domandarmi chi telefona più volte e non parla? vogliono sapere se siamo ancora in vita? Un ladro? ma non c'è nulla da rubare e i ladri sono informati. forse un tipo diverso di ladro/a, qualcuno che ti ruba quel po' di tranquillità che cerchi di darti. Perché non parla e non dice che ci vuole bene?

Armandillo
29-10-11, 18: 46
:furious .....beh si, dopo un paio di anni di condominio credo che la figura dell'"amministratore" sia ricoperta dell'aura del santo Giobbe !!!

Penso che la parola "condomino" non voglia dire "comproprietario in comune con altri di un determinato bene" ma esattamente lo definirei una sorta di "autorizzato dall'alto al fine di far prevalere una idea....solo la sua !!

Si perche' non si capisce come mai a fronte di notevoli ritardi nei pagamenti, poi, in asseblea si propongano lavori niente affatto urgenti e solo inerenti fini estetici quando, al contrario, sarebbe saggio appianere i debiti e dedicarsi a ristrutturazioni piu' impellenti (e ci sono !)...mah...:boh

L'Amministratore come colui che dovrebbe condurre un gregge di pecorelle smarrite all'ovile....ma quando mai !!
Qui si tratta di tori inferociti che si azzuffano l'uno contro l'altro dalle 17:00 alle 21:00 di un solo giorno ogni sei mesi e che....buongiorno e buonasera.....si salutano come nulla fosse accaduto all'indomani ...e chi li capisce, ci rinuncio !!

marcella36
03-11-11, 20: 45
Peccato, anche sul forum discussioni che non portano a nulla se non a causare disagio. Passa anche la voglia di intervenire, magari per far notare errori all'ingrosso, prese di posizioni non ragionate. Forse è meglio che non esprima tutto quello che penso, forse finirà prima.

Armandillo
05-11-11, 23: 04
In questi giorni il mio pensiero va verso i giovani e il futuro di questo paese.
Proprio non riesco ad immaginarlo vista la situazione interna e ancor piu' quella esterna.

L'attuale classe politica ha rubato loro la speranza e con essa anche l'idea del domani e la possibilita' di programmare la propria vita.
Non so quale strada potrebbero percorrere per sovvertire la situazione.
Sovvertire.....una parola che ha nel suo significato il seme del capovolgimento, dell'abbattimento dello status così com'e'..... ma saranno in grado di farlo ?

Nel mondo il movimento giovanile e' attraversato da un'anima ribelle spesso indicata, talvolta spontanea, comunque aderente ai valori di equita' e democrazia.
Da noi ?
Solo tiepide rivendicazioni ! :boh

Kowalski
26-05-12, 12: 49
Pensavo ai bei tempi, quando, durante i più importanti festival cinematografici (Venezia, Cannes, Berlino per citare i più vicini), le televisioni, e anche i quotidiani più seri, s'impegnavano con speciali e servizi vari durante i TG
...E si parlava di cinema; i film in concorso, i fuori concorso, le rassegne collaterali, le retrospettive, i divi, naturalmente...

Oggi!?
Una tragedia, tutto ridotto a gossip...
Brad Pitt, mica importa il film, ma quando si sposa con Angelina, la Kidman quant'è bella e diva (si ma il film, com'è ?!), Freida Pinto sta meglio in giallo o boh?! e il vampiro Pattison (sì, ma Cronenberg?!) ma sta sempre con la Stewart?! Nanni Moretti con la sua "fidanzata" e amenità varie senza soluzione di continuità...

Mamma mia che roba; accendi la TV e becchi solo 'sta vagonata di gossip (vestiti, glamour, gente mai vista o sentita che sale la monte des marches...) senza un inviato che accenni minimamente un misero commento su una qualche pellicola in selezione...

Apichatpong Weerasethakul a tutti voi, mi verrebbe da dire...
E' l'augurio che faccio a tutta 'sta gente che per circa due settimane NON ha raccontato il festival di Cannes e che magari dovrà ripassarsi in fretta e furia le schede dei vincitori del Festival
...che pena...

Armandillo
29-05-12, 19: 26
Impossibile oggi non riservare un pensiero a tutta quella gente che vive nella paura in Emilia e ai familiari di chi il sisma l'ha pagato con la vita.
Nella mia esistenza di scosse ne ho avvertite e seppure attenuate capisco cosa debbano aver provato !
Ultimamente sono stato all'Aquila e mi sono reso conto di cosa la' vi sia stato !

Un pensiero ancora, ma di rabbia e disgusto, per chiunque lì abbia agito sconsideratamente o colpevolmente lucrando sulla vita della gente e ancor piu' rancoroso per chi, avendone la possibilita' ed il potere, ha fatto nulla per porre in sicurezza il territorio.
A costoro auguro ogni male.

Ciao

ma39
17-06-12, 08: 40
Penso che una delle cose più orride di una relazione interpersonale è il tradimento della fiducia. Quella persona in cui riponevi la tua fiducia volta le spalle e tu rimani solo un sasso, un ciottolo da evitare sulla strada battuta. I rapporti di amore o di amicizia, oggi, sono tutt'uno confusi con il corrusco, basilare concetto di rispetto e di lealtà che DOVREBBE stare alla base di tutte le relazioni umane. Oggi, se finisce un rapporto, di qualunque natura esso sia, è perché si tradisce la dignità di una persona, la maggior parte delle volte. Dovremmo ricordarci che, sebbene tanti ciottoli sulla terra, ognuno ha la dignità e merita rispetto; anche quando l'amicizia, l'amore, l'affetto, la solidarietà, l'affinità sfioriscono, l'anima di una persona non dev'esser vilipesa. Mai.

Armandillo
08-07-12, 18: 43
Penso che questa politica non vuole cedere e piu' si critica piu' si aggrappa a cio' che ha ed ai suoi privilegi !!
Penso che abbia il paraocchi e non sia in grado di comprendere il significato di "societa'" e di "bene comune".
Penso che la gente dovrebbe ricordarsi di chi ci ha portati in questa situazione.
Penso che anche noi dobbiamo cambiare stile di vita stando piu' attenti agli altri
Penso infine che un cambiamento radicale, se avverra', comportera' tempi lunghi poiche' ormai il "male" e' giunto alle ossa !

Ricky
09-07-12, 19: 52
Sto pensando che quando vedo notizie come questa (http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_08/esplosione-centro-polizia-scientifica_0e8c5b4c-c911-11e1-8dc6-cad9d275979d.shtml) mi chiedo se pensano che siamo davvero tutti stupidi.

Lo Zio T
27-07-12, 13: 00
Sto pensando che non trovo più la discussione sulla "canzone del giorno".. Forse sono impedito io, può darsi..

Armandillo
27-07-12, 19: 06
Penso che un sincero piacere ci puo' cogliere leggendo vecchi amici :sisi nonostante si sappia che la vita di una persona segue la sua via ineluttabile e quindi interessi, passioni, problemi, evoluzioni possono far cambiare binario e destinarla altrove.
Finche' c'e' assaporiamone la presenza !


:bai Teo

Armandillo
31-08-12, 18: 30
Oggi e' morto il Cardinale Martini e benche' io sia un non credente non posso fare a meno di pensare che la sua decisione di non accettare l'accanimento terapeutico, seppur consentito dalla Chiesa, mi ha toccato.
Non conoscevo e non conosco la sua storia ma la dignita' con cui se n'e' andato e' meritevole di stima.

Che riposi in pace.

Ale
28-11-12, 00: 46
Penso a delusioni e a grandi imprese ... a una thailandeeeeeseeeee :bgg2

Penso che per tanto tempo ancora ogni tanto avrò la curiosità di dare un occhiata al forum di CT

Penso che rileggere certi pensieri scritti tanto tempo addietro sia sempre sorprendentemente bello

Penso che mi piacerebbe tutti i vecchi amici di forum ricevano questo mio saluto in memoria di tutti i bei momenti passati assieme :bai

LadyHawke
28-11-12, 18: 28
Penso che è stata un'emozione ricevere in email la notifica di un post e vedere l'autore....
Ci sono cose che ti costa molto fare... l'amicizia, non ha prezzo

:fleurs

Asterix
28-11-12, 20: 01
Penso che: è bello vedere che i legami creati in passato sono ancora li belli saldi.

:thx

:bai

Armandillo
07-12-12, 23: 12
Penso che nella vita, qualsiasi vita, non puoi mai sapere cosa ti aspettera'.
Per quanto tu ti ponga in mente di fare, di programmare, certe cose, quelle che magari pensi possano accadere agli altri o speri che ad altri accadano, ecco che improvvisamente si palesano senza darti il tempo di comprenderne la ragione.
Sono quelle cose che, prepotenti, riescono a cambiarti la vita e smontare qualsiasi progetto tu abbia fatto.
Sono quelle cose che ti tolgono il sospiro e il sonno.
Quelle che riescono a sovvertire il tuo ordine mentale costringendoti a pensare come mai lo avresti fatto; quelle che ti lasciano poche vie d'uscita..... quando va bene....o inevitabili vicoli ciechi.

Ora quelle cose le conosco anch'io !

Armandillo
27-02-13, 18: 18
Non so voi ma io non riesco a preoccuparmi dell'attuale situazione venutasi a creare dopo l'esito elettorale :boh

Non lo sono poiche' penso che peggio di come si stava prima non e' possibile.
Non lo sono perche' qualunque cosa decidano alla prossima tornata si finira' il lavoro !
Non lo sono perche' spirito nuovo e maggior coraggio e' entrato finalmente in Parlamento.
Non lo sono perche' il rosa ci portera' benefici !!
Non lo sono perche' sicuramente la gente potra' toccare con mano l'attuazione di promesse fatte in passato ma finalmente realizzate e certo ricambiera' in futuro.
Non lo sono perche' spero di vedere un inizio di strada che non so ancora dove portera'...ma di sicuro non indietro !

janet
14-04-13, 17: 17
stavo pensando che mi è arrivato l'invito di una mia amica spagnola per Green Farm Italia ed è la quinta community dello stesso tipo a cui sono iscritta.
Non sono genovese ma non spenderei mai una lira per un gioco e ogni venti vicini ricevi cento banconote.
Leggendo i posts quello che ha aperto la Community si lamentava dei pochissimi italiani su Google Plus, ora capisco perchè si sta così bene. Ormai sarà un anno e più e cosa per me effettivamente rara perchè se vedo una cosa a mio avviso storta non posso stare zitta, non ho litigato con nessuno.
Ho postato la notizia sull' 'aborto in Cina a sette mesi, che era stata condivisa in varie lingue da tantissime persone su Google Plus e qui non è importato a nessuno, in un altro forum mi sono presa anche della superficiale perchè ero contro e non ero preoccupata dal fatto che aumentando gli abitanti, la terra non sarà più sufficiente per tutti.
Mi sovviene quindi una domanda gli italiani non avranno bisogno di chiudersi fra di loro altrimenti non potrebbero andare d'accordo con nessuno ?

Armandillo
15-04-13, 15: 36
Riflettendo sull'attuale situazione drammatica il pensiero e' andato in particolare per tutti quei casi di famiglie con un carico di anziani sofferenti di quelle malattie che ancora non hanno avuto risposte dalla medicina.
Al mutuo da pagare, all'Imu, alle spese quotidiane, alle bollette della luce, ecc..., infatti, si somma anche una probabile retta di un istituto privato o pubblico in grado di provvedere al sostentamento del malato.
Una situazione disperata !!
Non voglio pensare cosa accadrebbe se, costretti dalle necessita' economiche, si decidesse di interrompere quel servizio fondamentale :boh

Tanti non ci pensano ma quei casi sono in aumento, dato l'allungamento della vita media e del supporto medico, e sono piu' di quanto si possa immaginare e se, magari, non ci fossero quelle vecchie pensioni a dare un po' d'ossigeno la vita di quelle famiglie verrebbe stravolta fin alla depressione !

Il mio pensiero solidale va' a tutti costoro che doppiamente patiscono l'inefficienza colpevole di chi avrebbe dovuto garantire loro una vita dignitosa invece di metterli con le spalle al muro.

Coraggio !!

silverado
19-04-13, 15: 43
penso a quando le cose andavano meglio e ci volevamo bene veramente.

penso che anche se non scrivo ci sono lo stesso :hap
:bai

marcella36
19-04-13, 20: 26
Caro Silverado e cari tutti, si, ci siamo, si, non scriviamo.
Confesso le mie poche presenze:- temo di trasferire la mia tristezza agli altri, poiché ognuno di noi ha i propri guai e non devo dare carico dei miei. Un giorno di un po' di tempo fa, in un post si parlava dei vecchi che hanno sempre da lamentarsi, si deve dare spazio ai giovani. Io sono vecchia (a Giugno 77 anni) ma non mi lamento d'invecchiare e non desidero il posto di un giovane. Ho nove nipoti per i quali provo preoccupazione come pure per i miei figli. Continuo a frequentare i forum, sono anche io alla ricerca del calore, della simpatia, non necessariamente rivolti a me. Caro Silverado ti ho sempre pensato molto.
Scusate lo sfogo.

Armandillo
19-04-13, 23: 51
Credo che l'eta' conti, e' indubitabile, ma credo anche che se si ha qualcosa di interessante da dire e altrettanto da donare gli anni, per quanti possano essere, alla fine contino poco.
La cosa piu' difficile e' comprendere cosa sia utile scrivere; quel che si crede buono magari non incontrerebbe il favore dei lettori ed invece argomenti postati di getto e spontanei si.

S'e' detto che in questo mondo che gira a mille le forme di comunicazione hanno raggiunto un livello per cui l'informazione giunge in un clik...vero...ma spesso e' superficiale o parziale mentre puo' capitare che si scrivano cose di cui s'e' persa memoria o piu' semplicemente temi su cui mai ci si e' soffermati appunto "perche' non c'e' il tempo" !

Marco in un post ha affermato che se uno deve dire stupidaggini e' meglio che taccia - e condivido - ma se poco poco pensa, al contrario, di portare una testimonianza vissuta o un parere concreto o anche solo confrontarsi con le opinioni altrui, allora, avrebbe senso gettarsi nella mischia senza timori ed anche se solo uno dei lettori ne beneficera' avra' comunque avuto soddisfazione.

:bai

Armandillo
12-05-13, 15: 36
Penso che in questi ultimi mesi di divisioni, di scontri sociali, di invidie particolari, di incertezze, di paure e di muro contro muro, avere un punto di riferimento o se volete un angolo di tranquillita' dove poter condividere opinioni nel rispetto reciproco rappresenti un'ancora di salvezza per evadere dalle angustie quotidiane e ritrovare attimi di serenita'.
Per me questo e' CT ed i suoi utenti.....e li ringrazio profondamente....

:thx agli Admin generosi e permissivi

:thx agli utenti civili, simpatici e pazienti

marcella36
18-05-13, 11: 56
Parole
Così tante parole, da dire
Così tanti pensieri, dolci e amari
Così tanti ricordi, sia belli sia tristi
Sono tutti d’amare poiché sono la vita
Che a me pare infinita
Perché non so a chi dire le tante parole.

Kowalski
18-05-13, 12: 19
Pensiero un po' triste, perchè una delle mie musiciste preferite (http://www.rollingstone.com/music/news/superchunk-bassist-laura-ballance-wont-tour-with-band-20130517) non può continuare a rockeggiare sui palchi a causa di un problema all'udito; benvenuta nel club, Laura :fleurs, io sto combattendo da parecchio tempo con un fastidioso acufene (http://it.wikipedia.org/wiki/Acufene) all'orecchio sinistro e certi giorni divento più intrattabile del solito :furious, se ci si mettono pure le bambine a strapazzarmi i timpani con le loro urla poi...:shock

janet
16-06-13, 16: 32
Saluti a tutti, mi mancate ma ieri ho finito da una parte e lunedì mattina inizio altrove. Sono anni particolari in cui bisogna essere ben lucidi e concentrati perché per molte famiglie una bocciatura,sopratutto dal punto di vista economico può essere un dramma.Spero di rileggervi, presto .Ciao.

Armandillo
17-06-13, 13: 15
Sto pensando a questo pazzo e controverso periodo :shock
Da una parte vi sono i problemi talvolta drammatici di tanta gente e dall'altra, sempre per ragioni di crisi, ci sono altri operai, per esempio come il sottoscritto, che, come si dice, non sanno a chi dare i resti per la quantita' di lavoro !
Direte..."e meno male !"...gia', ma il pensiero che sia solo una apparenza, un velo che nasconde purtroppo un inasprirsi di la' da venire della crisi attuale le cui ripercussioni incideranno ancora di piu' la carne viva delle persone.
Noi italiani non abbiamo la cultura del bene comune inteso come solidarieta' per cui condividere il proprio lavoro con altri consentirebbe si di guadagnare meno ma aiuterebbe la sopravvivenza di tanti e gli scontri dell'altro giorno davanti alla Fiat di Pomigliano ne danno un'idea....guerra tra poveri !!

Purtroppo capita di sovente che un datore preferisca pagare lo straordinario ad alcuni che impegnare altri lavoratori e cio' acuisce ancora piu' i rapporti tra gli stessi colleghi.
I miei colleghi in cassa integrazione non ricevono soldi gia' da tempo e penso sia comprensibile se il loro impegnarsi sul lavoro sia pervaso dal senso dell'inutile e lasci quantomeno perplessi di fronte a pretese esose da parte dei datori.
Non avere i soldi per la benzina, per spostarsi, talvolta nemmeno per la colazione, un caffe' o le sigarette e non poter accontentare neanche le minime esigenze dei loro figli rappresenta una coltellata alla loro dignita' di padri, per primo, di uomini e lavoratori per secondo.

Delle volte penso che cambiare questo paese e questo sistema corrotto sia impresa eroica e al tempo stesso impossibile.
Sappiamo tutti che il cancro ormai ha invaso in profondita' tutti i settori della societa' e se e' molto facile affermare che probabilmente per una pratica basterebbero solo un paio di timbri eliminando così passaggi inutili ed onerosi, dovrebbe anche essere facile pensare che tutti quegli "inutili" sono famiglie, cuore, sangue e sudore !

E' triste dover ammettere che la realta' e' un tunnel senza uscita e a meno di un azzeramento di ogni cosa e di ogni livello credo ci vorra' tanto tanto tempo e tanto coraggio per mutare ed imboccare una via virtuosa.

marcella36
17-08-13, 21: 01
Festività, ferie, vacanze, voglia di essere un po' liberi dai doveri di ogni giorno, questo vale specialmente per chi o è sempre molto impegnato o per chi si può permettere molto poco, per tutti c'è il desiderio di estraniarsi e godersi un po' di pace e magari la propria famiglia. Giusto. Sono in pieno accordo.
Ci sono persone che possono ancora meno, magari perché inabili o anziani. Loro sono ormai un peso, meglio tenersi lontani così non ci rattrista o non si devono fare programmi particolari.
Dopo aver lavorato una vita, dedicandosi interamente alle famiglie di origine e alla propria, diventa un piacere e un dono se qualcuno ha bisogno di te, se hai la fortuna di essere ancora valido per aiutare nello studio i nipoti, godendo i loro sorrisi al momento della merenda o il pranzetto preparato con cura (a discapito dell'economia povera di ogni giorno). Poi c'è il giorno di festa.
Il silenzio incombe, il telefono non suona, nessuna proposta di fare due chiacchiere o di una passeggiata e magari (ma cosa penso mai) un gelatino. Ti senti in colpa perché sei vivo e non produci, non puoi più offrire o fare regali, il pensiero di te è un pensiero fastidioso, meglio stare spensierato con gli amici. E, passata la festa ancora silenzio per evitare di dover raccontare che ti sei preso un po' di vacanza, tu vecchio, non telefonare, la tua chiamata sembrerebbe un rimprovero, invece non hai fatto altro che vivere la vita che ti è stata data con amore, e, ancora con amore, mentre sei oppressa dal silenzio, speri che vada tutto bene e si godano il momento di riposo. Forse un giorno qualcuno non comprenderà in pieno l'analisi logica o il teorema di Euclide, e allora per qualche ora o giorno sarai di nuovo in vita. La cattiveria più grande che l'uomo scienziato compie è lo studio per allungare la vita umana...e ci riescono pure...

Eres
18-08-13, 21: 01
'uomo scienziato compie è lo studio per allungare la vita umana...e ci riescono pure...
Più spesso l'accorciano però :ghgh

etabeta255
31-08-13, 21: 04
..........che tra poche ore devo partire, mese intenso atto della casa e ricovero già preventivato, se in una setimana mi cambiano la centralina forse vado una settimana in sardegna, mi porto dietro la canoa, però mi dispiace andare via proprio ora che ho e sto ritrovando persone conosciute anni addietro.

marcella36
31-08-13, 22: 14
Ma noi ti aspettiamo, non farci mancare le notizie e la tua compagnia.

etabeta255
04-09-13, 16: 02
Ciao a tutti, ho preso in prestito.....va beh sequestrato ... il portatile a una mia amica.
Saluti

marcella36
04-09-13, 17: 56
Allora aspettiamo tue notizie, e forse ti andrà di giocare, spero. ciao

Armandillo
06-09-13, 12: 21
Penso che mai e poi mai nella vita una persona debba essere costretta a decidere tra l'amore del proprio partner e quello dei familiari.
Credo che non esista dolore piu' lancinante...e' ingiusto e crudele !!

marcella36
06-09-13, 12: 33
Una prova durissima, non dovrebbe accadere, ma in realtà...chi ne esce indenne è l'egoista.

etabeta255
08-09-13, 13: 24
Sembra che l'egoismo e la presunzione prevaricano sull'umiltà e l'altruismo portando la società in declino, ma la storia insegna che gli eventi ......i periodi sono ciclici, ottimismo dunque e mai lasciarsi andare.

Haran Banjo
09-09-13, 18: 02
Penso che sono anni che non torno a salutare parte dei vecchi amici virtuali, beh oggi sono qui per farlo, un CIAO formato famiglia a tutti/e quelli/e che si ricordano di me, spero che la vita vi abbia dato enormi felicità

marcella36
09-09-13, 18: 28
Haran Banjo, benarrivato. Non mi ricordo al momento di te, ma qualche volta la memoria mi s'inceppa. Peccato avrei voluto far parte di quel ball'abbraccio formato famiglia! Spero che nel frattempo anche per te la vita sia stata piana e lieve. Quest merita chi si ricorda degli amici. Forse se potessi rivedere il tuo avatar la memoria si potrebbe mettere in moto. Ciao, e resta con noi.

LadyHawke
09-09-13, 18: 33
Haran, penso che quegli amici virtuali vorrebbero farti un'endovena con qualche mix esplosivo stimolatore di memoria perchè tu te lo ricordi più spesso :bgg2

:fleurs

janet
12-09-13, 18: 36
sto pensando che la legge sul femminicidio può eliminare i danni fisici, forse, ma per i danni morali creati dall'arroganza e dalla supponenza maschile ci vorranno secoli.
Prendi un posto già di per sè maschilista in cui arriva uno con batacchio e che solo per quello pensa che ogni parola che dice è il dogma e ti manda anche i messaggi privati per avvertirti delle perle che ha scritto, dato l'ambiente, non hai alcuna chance, solo perchè hanno tutti il batacchio fanno corpo.

marcella36
12-09-13, 19: 20
La strada è luuunghiiissiiima, ancora molto da fare, noi vecchie un po' di terreno lo abbiamo dissodato, non tutte hanno fatto un buon lavoro,causando il perpetuare dei danni. Le donne non hanno il batacchino e nemmeno le sfere hanno carattere e cervello, perseveranza infinita. Non sempre riescono ad essere sorelle delle donne che hanno accanto, questo c'indebolisce.
Armi per combattere quel lato dei maschietti non ancora maturati quel tanto che serve per rispettare una collega in quanto donna?
Ironia, fermezza, educazione estrema, mai scendere al livello del batacchino prepotente e credentesi maschio, perderemmo il rispetto dei maschi che usano il cervello e il batacchino nei momenti e nei luoghi giusti. Siamo Donne, perbacco, vogliamo Rispetto e riconoscimento.
Mi sono sfogata, ho ecceduto?

etabeta255
13-09-13, 09: 05
Buona giornata a tutti.

janet
13-09-13, 15: 30
Io non so se hai ecceduto Marcella, bisogna sempre vedere le varie situazioni, almeno è questo ciò a cui sto pensando.
Non mi è piaciuto Travaglio nel primo scontro con il parlamentare Pdl donna, penso che sia stato incivile e maleducato, eppure tutti i media che ho letto, non la pensavano così. Travaglio, mi è sempre piaciuto come giornalista, ma questa volta no.
Non mi è piaciuto lo scontro tra Travaglio e Santanchè alla "Gabbia" in cui lei si è messa al suo stesso livello.
Ma bisognerebbe prima di tutto interrogarsi su cosa è l'educazione e cosa invece sia la maleducazione e come tramite i media, fa audience sopratutto la seconda.

Armandillo
13-09-13, 15: 51
Il post di Janet fa emergere tante considerazioni e credo sia giusto esprimere la propria idea su questa strage quasi silenziosa.
Probabilmente in tanti pensano che ormai sia inutile parlare di parita' uomo-donna e forse qualcuno la da' per assodata.
Basta pero' guardarsi attorno per rendersi conto che inj un certo senso nulla e' cambiato in questo decennio, almeno da noi.
Chiesa, politica, istituzioni, management e così via sono ambienti dove e' quasi impossibile emergere per le proprie qualita' o dove e' addirittura impedito di raggiungere certi livelli.

In questi anni l'uomo sta affrontando una crisi di potere che non ha precedenti e per potere intendo anche tutte quelle forme deviate mentalmente di "possesso", di detenere il privilegio di onnipotenza su ogni cosa che gli e' legata in qualche modo.
Donna, figli, lavoro, ruolo sociale...per taluni rappresentano il simbolo di mascolinita' che tale deve essere e non puo' essere opinabile pena, appunto, la soppressione del "problema".

C'e' da dire poi che nella nostra societa' la donna, anche volendo, non viene messa in condizioni di alzare la testa e ribellarsi, non ha i mezzi, non ha il supporto richiesto.
Casi di femminicidio, casi di violenze in casa, sulle donne ma anche sui figli, sono solo una piccola percentuale rispetto a quelli celati tra le pareti domestiche.
C'e' ancora omerta' quando non addirittura complicita' nel nascondere la "vergogna".

C'e' una arretratezza culturale che ci mangia le viscere e che ha radici lontane ancora legate allo strapotere maschile in ogni campo.
In Italia ci siamo evoluti in alcuni settori raggiungendo riconoscimenti internazionali ma a livello sociale, così, a spanne, siamo al livello di paesi sottosviluppati e non credo di esagerare.

Se invece si pensa che io abbia esagerato vorrei che si pensasse per attimo a quelle immagini, a quelle storielle dove si vede il rude uomo delle caverne con la clava in mano che trascina per i capelli la sua preda femmina....non c'e' qualche somiglianza con l'attualita' ?

Ciao

marcella36
13-09-13, 16: 43
Io mi sono riferita alle difficoltà che la donna ha sempre avuto, e solo in minima parte risolto, nel campo lavorativo e sociale. In poche parole nella vita di tutti i giorni.

janet
13-09-13, 19: 31
C'e' una arretratezza culturale che ci mangia le viscere e che ha radici lontane ancora legate allo strapotere maschile in ogni campo.
In Italia ci siamo evoluti in alcuni settori raggiungendo riconoscimenti internazionali ma a livello sociale, così, a spanne, siamo al livello di paesi sottosviluppati e non credo di esagerare.
io trovo che questa situazione è più presente, nel sociale ed in internet e sui media, che in realtà lavorative.
Del resto i numeri mi danno ragione il dislivello retributivo fra uomini e donne è del 5% in Italia, rispetto al 22% della Grecia o al 27,5% dei paesi del Nord Europa. Mancheranno dirigenti donne ma un articolo diceva che ci sono pochi dirigenti giovani, di entrambi i sessi.

Qui ognuno conosce le leggi ed è pronta attualmente a graffiare metaforicamente con tutte e dieci le dita, nel caso nel lavoro vengano fatti abusi.
Nel sociale è tutto un altro discorso. Forse perchè proprio i media hanno intenzione di continuare a fare il loro gioco.
Se avete fatto caso ora molte pubblicità ad esempio quelle di TIM ecc, non hanno più le bellone mezze nude, segno dei tempi, bisogna vedere quanto ci vorrà.

janet
14-09-13, 14: 12
stavo aripensando che o sono fatta male io ma non mi hanno mai impaurito più di tanto i siti web con i prepotenti, mi preoccupo molto di più se posso modificare i messaggi o posso postare le immagini. Comincio proprio ad odiare i siti che dopo mezz'ora non ti permettono di modificare nulla.
Quando posso fare sul sito quello che voglio fare, ci può anche essere belzebù in persona, io non schiodo, schiodasse lui.
Forse se si desse molto meno importanza a quello che alcuni dicono dietro anonimato si vivrebbe meglio on line, il fatto è che ci sono troppe persone sensibili ma anche sole che danno anche troppo valore ai rapporti ed alle amicizie virtuali.

La crisi della stampa, anche del gruppo di Repubblica e dell'Espresso, che pure hanno siti web ben avviati, testimonia proprio che l'interlocutore o chi conduce la discussione, la gente lo vuole vedere in faccia. Tutti questi che scrivono e pontificano hanno un pò stufato. Meglio, già le notizie su RDS almeno senti la voce. Saranno oltre dieci anni che non compro un giornale o una rivista cartacea, la crisi attuale non può dipendere da me.

Ora mi dispiace sempre vedere che uno dei tormentoni per gli studenti, che poveracci mi capitano per cinque anni, ossia siate voi stessi non omologatevi, continua ad essere socialmente inascoltato e fa vittime e nel momento che invece la società vuole un riconoscimento per i generi diversi, a tal fine spingono tutte le varie norme contro l'omofobia, non si accetta il più timido, il meno bello, il meno intelligente

silverado
18-09-13, 14: 38
penso che da qualche giorno ho scambiato la promessa di matrimonio con la mia ragazza :hap
sono 10 anni che stiamo insieme e dopo averne passate di tutti i colori sembra che questa volta finalmente ci siano tutte le premesse per ritagliarci la nostra piccola fetta di felicità.
un bicchiere di prosecco a tutti voi :glu

etabeta255
21-09-13, 15: 38
Finalmente ho le date, il 7 ottobre esame sangue mentre il 14 visita dell'anestesista, ci sono due modalità dell'intervento, uno in anestesia locale e due giorni di ricovero con 1 notte, oppure anestesia totale 2 notti 3 giorni di ricovero, ho deciso subito .......1 notte 2 giorni ed entro ottobre faranno l'intervento.

marcella36
21-09-13, 16: 36
Penso proprio che in quei giorni saremo più che vicina a etabeta, mi sembra giusto dal momento che ci affida i suoi pensieri. Grazie.

etabeta255
24-09-13, 06: 47
......che mi è dispiaciuto dare via l'Opel Astra 1.6 sport per un'auto più tranquilla e funzionale come il Peugeot tepee dove il mio amico Otto troverà più spazio ed io quello di carico.

janet
24-09-13, 21: 38
stavo pensando altri non sono cambiati, altri sono peggiorati,comparsate talmente volanti che fanno con tristezza ricordare l'attività di una volta, con altri ancora ci sono interessi troppo diversi rimarranno come le stelle nel cielo, nomi che si leggono e basta ma mi ha veramente colpito Pegaso, che persona gentile e preparata ma non mi ricordo assolutamente se stava anche su P2P forum

janet
27-09-13, 08: 48
Stavo pensando che ogni anno ha delle accelerazioni improvvise ad esempio fino allo scorso anno ogni classe si creava un gruppo su Facebook, per i compiti, gli appunti ecc. Ora si sono tutti stufati della pubblicità ed utilizzano Whatsapp.
Invece ho letto un articolo in cui il 30 settembre è il big monday con oltre 49 scadenze fiscali, per una grande varietà di soggetti, la nostra burocrazia non cambia mai.

marcella36
27-09-13, 10: 54
Sto pensando che ne ho abbastanza di cattive notizie, di assenza di notizie, di leggere e vedere comportamenti che non comprendo, mancano anche di senso pratico e di umanità.
Essere impotente rende ancora più amaro e fastidioso vivere.

janet
04-10-13, 16: 35
Essere impotente rende ancora più amaro e fastidioso vivere.
Penso che mi dispiace sempre sentire Marcella triste perchè è una persona fantastica che ho sempre ammirato anche perchè, negli anni l'ho vista comportarsi sempre nello stesso modo. Poi non ho capito il discorso sul senso pratico e sull'umanità ma consiglio a lei di pensare che disgraziatamente non sono tutti come lei, perchè ci sono persone che anche solo sul web, già incontrandoli in due posti diversi neanche ti sembrano la stessa persona, da una parte magari piangono, da un'altra magari sono strafottenti, quindi ti viene da pensare chissà quante facce avranno nella vita reale.
Alla fine, credo che questa considerazione porti a comportarsi in modo che, solo superficialmente, può sembrare senza umanità, almeno per quel poco di esperienza e di statistica che mi sono fatta on line, ma alla fine è perchè a lungo andare, il senso pratico di ognuno riaffiora sempre.

marcella36
04-10-13, 19: 10
Penso che fu un giorno felice quando ebbi il coraggio d'iscrivermi al forum, p2p prima e poi naturalmente CT, ho incontrato e scambiato pensieri con tante persone gentili e in qualche caso perfino affettuose. Persone come janet, che ha sempre cose su cui brontolare, (a ragione, molto spesso) e che trova delle belle parole parlando di me. Ormai è qualche tempo che vivo ritirata, con io marito, noi due, ogni giorno. Ero abituata a stare con la gente a parlare parlare e con le parole costruivo il mio lavoro, parlare e comunicare, agire, vedere i frutti di questo lavoro che mi appassionava, adesso il silenzio è una cortina che mi separa dal mondo. CT e tutti voi che mi salutate ogni giorno (Key) gli omaggi floreali di jack, il sostegno di Armandillo, i segni di amicizia di iaia, e di... (ci vorrebbe uno spoiler, ma non sono capace) tutti voi, mi danno lo spunto per sorridere e stimolano il cervello che potrebbe assopirsi pericolosamente. Con voi sono ancora una persona "attiva". Vi ringrazio, e in questo momento devo ringraziare particolarmente janet, che al mio pensiero triste, non ha detto -"che palle" ma si è preoccupata. Questo conferma che per qualcuno sono viva. grazie

marcella36
05-10-13, 12: 38
Il forum è un luogo d'utilità per informazioni tecniche, un luogo dove passare il tempo con gli amici virtuali parlando di sport, di attualità, risolvendo giochi di vario interesse. Ci facciamo gli auguri per le feste, anche per quelle personali. Creando così un luogo dove ci si sente più persone che fantasmi, infatti ci facciamo un'idea dei caratteri e sentiamo impulsi di stima e di amicizia. Cerchiamo di stare sereni in compagnia, ma quando esprimere un dolore per un lutto nostro o di un amico? Ho letto una poesia di Armandillo in "sei righi di poesia", credo che sia stato uno sfogo ma anche un modo di partecipare agli Amici, il lutto che lo ha colpito. Pochi però hanno interesse nella poesia, il suo dolore può passare inosservato. Non è giusto per lui e non lo è per questo forum così particolare. Sono triste per Armandillo, e vorrei che potessimo dargli conforto tutti, se lo merita.

janet
05-10-13, 15: 14
Grazie dell'informazione Marcella, ora vado a leggerla, i cambiamenti del forum dipendono da noi, ed è ovvio e inutile dire ancora che per me un forum ora dovrebbe essere più simile ad un social network, con possibilità di salutarsi, di parlarsi di più. Ora se certi ambienti lo consentono tipo quello dei giochi, il reparto tecnologico o quello delle news no, quindi è ovvio, che io posso apparire più brontolona e non è che mi dispiace anzi, anche perchè ormai tutti si dividono in due categorie nell'immaginario collettivo lo strano ed il fesso, il primo è meglio trattarlo con le molle perchè non si sa come possa reagire, del secondo ce ne si può approfittare a piacere.
Ora come il visconte dimezzato non essendoci niente che rappresenta la mia sfera ludica o il mio concetto di divertimento che mi piace qui, o posti dove postare sul forum le immagini che piacciono di più e rappresentano il proprio stato d'animo attuale esiste solo la mia parte seria, ma ciò ovviamente non permette agli e neanche a me di conoscersi meglio. Sto pensando grazie e ciao Marcella.

Armandillo
07-10-13, 18: 44
Penso al concetto di vita e fino a che punto questa puo' ritenersi tale.
Non ci sono regole soprattutto per chi non ha fede o che dalla stessa si sia allontanato.
"Nella concezione e nel linguaggio comune, s’intende in generale per vita lo spazio temporale compreso tra la nascita e la morte di un individuo" (Treccani) ma in quello spazio ci puo' essere tutto e il suo contrario e quel "tutto" prevede ogni possibile sfumatura di condizione umana sia che si tratti del lavoro o della famiglia o dei sentimenti, ecc...

Nel mio piccolo e non da adesso ho sempre associato la "vita" al termine "degna" e cioe', sempre dal Treccani: "Condizione di nobiltà morale in cui l’uomo è posto dal suo grado, dalle sue intrinseche qualità, dalla sua stessa natura di uomo, e insieme il rispetto che per tale condizione gli è dovuto e ch’egli deve a sé stesso" per una "dignita' di vivere" che per me assume in se' il diritto di ogni essere di poter decidere come condurla e....come finirla.

Se prima le mie esperienze mi avevano portato a riflettere su questo punto, ora, ho avuto conferma della mia visione e vivro' nella speranza che in futuro uomini piu' saggi possano legiferare affinche' appunto ogni persona possa essere messa in grado di decidere ogni fase della sua vita senza legacci etico-morali ma con uno sguardo piu' rispettoso nei suoi confronti.

marcella36
07-10-13, 20: 46
Vorrei saper rispondere ad Armandillo rivelando quanto sento vicine quelle sue parole, ma non me ne sento capace, forse sono emozionata. Ho ripensato ad una poesia che studiai da bambina alle elementari, il mio compagno di banco era Noè. Ecco:
Il carro oltrepassò d'erbe ripieno
e ancor ne odora la silvestre via.
Sappi fare anche come quel fieno
Lascia buone memorie anima mia.

etabeta255
08-10-13, 09: 18
Solo in certe situazioni ci si rende conto che la libertà individuale è una utopia, una società che non ci considera esseri umani ma risorse da utilizzare a proprio bisogno, anche la fantasia i sogni non sono più nostri, ci soffermiamo davanti ad una vetrina di apparecchi elettronici e fantastichiamo su quello, sogniamo di possedere il televisore ultrapiatto con telecomando mentale,ma sappiamo qual'è il vero senso della vita ?
Solo in certe situazioni si può avere la sua percezione solo per poco, ma poi il fiume melmoso della società ci trascina nuovamente verso il nulla.

etabeta255
08-10-13, 12: 55
......che forte è stata mia mamma, non cercandomi ha dovuto assemblarmi di fretta, così ha fatto un pasticcio, si è dimenticata di un rene, l'appendice l'ha messa dietro ed il cuore per non far torto ne alla destra e ne alla sinistra l'ha messo al centro, ha dimenticavo il cervello....... ne ha preso uno fallato perchè una parte si è spenta, per il resto tutto al suo posto........gasp almeno credo.
Però che mamma, con pochi pezzi ha fatto un figlio e quanto amore ha dato!!!!
Ma dimenticarsi un rene...........

marcella36
08-10-13, 13: 46
Il Cuore è al centro perché è l'essenza della vita, in ogni senso, e tu ne sei la prova. Forse la tua mamma on ti cercava, ma certo ti ha voluto. La ringrazio ci ha permesso di conoscere una Persona come te.
A ragion veduta.

etabeta255
08-10-13, 15: 38
Marcella......mi fai arrossire!!!!

marcella36
08-10-13, 16: 13
2601
troppo buono.

Armandillo
08-10-13, 17: 22
Pensavo a come e' incredibile il nostro cervello.
Normalmente di qualsiasi persona estranea sia che avvenga al primo impatto sia che gia' si conosca un poco avvertiamo subito le negativita' e poi pian piano approfondendo possono emergere i lati piu' positivi.
Questo e' comprensibile pensando ad un sistema complesso di autodifesa che ci mette al riparo da sorprese e sicuramente appartiene alla naturale evoluzione umana.

La medesima cosa avviene, ma al contrario, quando una persona che abbiamo ben conosciuto la si perde di vista per sempre oppure ci abbandona.
Di essa tenderemo a ricordare soprattutto i lati positivi cancellando spesso quelli negativi, quasi una rimozione che ci consente di fare nostri e quindi assimilare solo i comportamenti o i concetti virtuosi arricchendo così le nostre esperienze.

Un meccanismo perfetto che ci consente, prima, di vivere cautelandoci e, dopo, di continuare quasi istruendoci....una lezione che dura una vita.

janet
09-10-13, 01: 33
Nel campo delle perdite degli affetti penso che ce ne siano alcune che non si supereranno mai, e' vero si continua a vivere ma con quel senso di mancanza, con quella tristezza improvvisa che vela anche i momenti più spensierati.
per altre cose, tipo la mancanza di un rene, conosco una collega che ha donato al figlio, uno dei suoi reni ma dopo anni di tribolazioni, questo rene non ha funzionato più e per questo ragazzo, giovane c'è solo la dialisi
questo non per voler consolare ma alla fine, c'è sempre chi sta peggio e la vita disgraziatamente e' fatta così

etabeta255
10-10-13, 14: 37
Due ore e mezza fa sono uscito dalla sala operatoria ed in pratica ho 3 tette, anestesia locale, gliel'ho detto che non prendo l'anestesia ho sentito strappare la carne e tutti i punti, esco sabato. Scusate errori sono col tablet.

marcella36
10-10-13, 15: 36
etabeta grazie per aver pensato di tenerci informati, mi dispiace tu abbia dovuto soffrire, spero ti possa riprendere in fretta, ed essere in gamba sabato. Forza il più è passato. Ti sono vicina.

etabeta255
11-10-13, 09: 55
Marcella36 grazie, mio malgrado ho fatto rambo avevo detto che non prendo bene l'anestetico così ho sentito quando mi hanno cucito, 3a tetta perché la centralina che mi hanno inserito nel torace è voluminosa, va beh è tutta esperienza.

marcella36
11-10-13, 11: 19
Alcune sofferenze fisiche, poi si finisce con l'annebbiarne il ricordo, specialmente quando passato un po' di tempo sentiamo i benefici.
Tranquillo Eta, domani tornerai a casa, e quando tra le tue cose, ti sarai ripreso ti sentirai un "Leone". Ricorda che c'è sempre chi ti pensa, virtualmente e di fatto. Una piccola casa positiva.

etabeta255
11-10-13, 13: 49
Veramente ci sono abituato e questo non porta ad una minore allegria della vita, non ho aspettative di una vita tranquilla, sono un combattente e mai mi arrendero' e poi vi è la curiosità di vedere come va a finire.

etabeta255
12-10-13, 21: 02
Sono uscito alle h.13,00, ed ho dovuto togliermi l'ago fisso nel braccio, quello che si usa per mettere le flebo e questa sera devo anche farmi l'iniezione nella pancia.
Inoltre devo chiedere scusa ad Armandillo perchè ho sbagliato il suo nick.
Un saluto a tutti.

janet
13-10-13, 15: 45
ah ah anch'io sbaglio sempre il nome di Armandillo come di altri o li accorcio, ormai mi conoscono posso chiedere solo scusa a tutti insieme.
Per il resto mi fa piacere che ci siano persone positive come Etabeta

Armandillo
13-10-13, 15: 48
Visto che sono stato citato e visto che solo una "n" separa il nome da quello dell'animale, per altro simpatico, meglio se abbreviate in "arma" così non c'e' errore....che poi poco mi importa :hap

:bai

etabeta255
17-10-13, 08: 56
Ieri faceva caldo e fuori nel cortile c'erano delle donne che mi hanno detto di togliere la maglia, allora ho tirato in dentro la pancia (poca) e gonfiati i muscoli ho tolto la maglia mostrando il mio fisico incredibilmente eccezionale, però sono ricaduto con la tosse ah ah ah ah ah ah che grullo sono stato !!!!

janet
24-10-13, 21: 08
Una cosa a cui stavo pensando e che nel 2015 la popolazione italiana over 65 pareggerà' quella fra i12 ed i 35 anni .
ora e vero che ci sono in quella fascia di eta' tante persone in gamba ma tante che girano su internet pronte solo a criticare, al grido al tempo nostro era meglio, noi siamo saliti sulle barricate, ecc. E' ovvio che come al lavoro bisognerà far buon viso a cattiva sorte ma vorrei che per i prossimi dieci e più anni queste persone, fortunate fruitrici di pensioni, alcune ottime, rispetto a quanto prendono tanti giovani , non pensassero o scrivessero solo di superficialità' e vacanze mentre vicino loro, la gente non ha soldi per comprare il pane o si suicida, per colpa di Equitalia. la solidarietà sociale nasce anche dall' esempio e dalle parole.

Armandillo
24-10-13, 22: 40
Stavo pensando che allo schifo della politica non c'e' mai fine !!
Giusto stasera un servizio di Striscia ha mostrato come i vari interventi ministeriali o comunque dei vari governi, nel tempo, abbiano ridotto di ben 97.500.000.000 euro la multa agli evasori delle slot portandola a 500.000.000 :shock

La scusa: "così forse la pagheranno"

Mi sovviene un sospetto...non e' che per caso "lassu'" ci sia qualcuno legato alla lobby del gioco ?

Altro che pensioni Janet, con quella multa si sarebbe risanato il bilancio dello Stato !!!!

janet
25-10-13, 01: 24
Armandillo ci possono essere vari casi, ad esempio fra i pensionati c'è chi magari ha 1500-2000 euro di pensione e vivono in due persone marito e moglie e magari anche la moglie casalinga percepisce qualcosa. Ovviamente se non hanno figli o nipoti da mantenere e magari hanno più case, cosa abbastanza diffusa fra gli italiani del ceto medio, pensano a viaggi e vacanze
Ora magari con la stessa cifra, dal momento che in basi ai dati, sempre meno donne trovano lavoro, ci deve vivere una famiglia, padre, madre e due o tre figli e magari pagare anche l'affitto della casa.
Oppure il pensionato di prima ha ancora a casa figli ultra trentenni disoccupati magari con famiglia e la sua pensione è l'unico reddito.
Sono tutte persone che si possono avere fra i vicini di casa o trovare on line e se anche la cifra che entra è la stessa o magari simile, le situazioni delle varie famiglie possono essere le più diverse.

marcella36
25-10-13, 04: 21
Le cifre delle pensioni possono essere anche poco più del 50% di 1500 euro e se l'affitto se ne prende una, con l'altra bollette e mangiare.
Magari si sta al freddo d'inverno, e un espresso al bar è un sogno. Ma sono in due, e quando ne rimarrà uno solo? Sapendo che hanno lavorato una vita, che d'ingiustizie sociali ne hanno patite, che si sentono imbrogliati da una vita che devono vivere anche non desiderando questo prolungarsi di disperazione e di miseria? L'unica cosa che rimane è di cercare di mantenere la dignità. ma fino a quando? sentendosi anche colpevole perché ancora non si toglie di mezzo?

Armandillo
25-10-13, 19: 03
Pensavo alle riflessioni di Janet e Marcella ed ho trovato delle verita' in entrambe.
Io posso portare con certezza solo la mia esperienza per cui la casa dove abito l'ho potuta comprare (col mutuo) solo grazie alla pensione (media) di mio padre.
La retta (1600 euro) per la casa di riposo di mia madre malata e' stata pagata, e lo e' tutt'ora, solo con le pensioni di mio padre e parte di quella di mia madre.
Se non ci fosse stata quella pensione dove avrei sbattuto la testa col mio stipendio di 1000 euro o poco piu' ?

Moltissimi giovani campano sulle pensioni dei loro cari e moltissimi "cari" sono costretti a rovistare tra i cassonetti per campare !!
E' una situazione non degna d'un paese civile tanto piu' che ci sono "signori" che prendono ben 40.000 euro di pensione al mese !

Che poi alcune categorie di pensionati pensino solo alla vacanze e/o divertirsi beh, spero che la notte dormano tranquilli e non abbiano pesi sulla loro coscienza mentre qualcun'altro avra' dei macigni ed e' di questi che si divrebbe parlare o meglio eliminare una volta per tutte dalla vita politica lasciando il posto a persone oneste e dignitose !

janet
25-10-13, 23: 25
La situazione di Marcella e' assurda la tua Armandillo già è' tristemente comune, perché tantissimi hanno questo problema, con badanti o case di cura, avendo i genitori anziani e fortunatamente le pensioni degli stessi coprono le spese. però partiamo da una concezione sbagliata bisogna che ognuno nella sua vita lavorativa si metta da parte la sua pensione senza fregature tipo quella di Marcella o eccessi tipo i 40.000 0 più ma anche senza i tanti 2000 senza i giusti contributi . per gli altri o le casalinghe si dovrà decidere una cifra minima se lo stato se lo potrà permettere altrimenti niente.
E ' meglio che si assicuri un lavoro redditizio al figlio che mantenga la madre o al marito che mantenga la moglie piuttosto che dare un' emolumento a quest' ultima che non ha mai lavorato. altrimenti non cresceremo e staremo tutti peggio .

marcella36
26-10-13, 11: 36
janet, non mi stuzzicare. :hap, I figli devono avere la loro vita, non correre il rischio, come è successo a noi, che ci siamo fatto carico degli altri in ogni modo, per trovarsi con un mucchiettino di mosche. I figli hanno i loro problemi, i rispettivi coniugi con grandi pretese e braccini corti, chiedere aiuto è metterli in difficoltà, sarebbe come entrare a gamba tesa nella loro famiglia. Non mi sono saputa difendere.
La vita sa essere amara ed è troppo lunga.

janet
26-10-13, 14: 13
Tu Marcella sei troppo buona ma io penso anche alla realtà di egoismo che spesso mi vedo intorno, ossia se da una parte ci sarà gente in Italia che sta male, ci sono anche tanti giovani, nella fascia di età fra i 14 ed i 19 anni, che continua a vivere come prima, sempre più protetti dai genitori. La corsa a prendere la patente tipica dell'ultimo anno di liceo, la gita scolastica all'estero, il fatto che considerino quasi obbligatorio, una volta presa la patente la macchina comprata dalla famiglia. Se la famiglia non fa capire loro che le situazioni in Italia sono tristemente cambiate, se questi preferiscono chattare con gli amici, andare in palestra o nei centri commerciali, come se potessero essere mantenuti a vita, qualcuno dovrà almeno spiegare loro che le cose in Italia sono drasticamente diverse e se anche al momento non se ne accorgono, come detto, protetti dalla famiglia, prima o poi si dovranno scontrare con questa realtà.
Insomma la colpa dei neet, in base alle mie esperienze e in buona parte della famiglia che si chiude a riccio e non porta i ragazzi a pensare a concetti come la solidarietà sociale.

Del resto i dati mi danno ragione, (http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/26/lavoro-piu-di-sei-milioni-a-casa-tra-disoccupati-e-scoraggiati-che-non-cercano/757350/)
Tra disoccupati e sfiduciati, più di sei milioni di persone sono a casa. Senza lavoro. Lo rivelano le tabelle Istat sul secondo trimestre 2013, secondo cui ai 3,07 milioni di disoccupati si aggiungono 2,99 milioni di persone che non cercano ma sono disponibili a lavorare (gli scoraggiati sono tra questi), oppure cercano lavoro ma non sono subito disponibili.
E non credo che chi è proprio alla fame si possa permettere di non cercare lavoro, una volta tanto diciamo la verità c'è gente chiusa a casa senza far nulla e qualcuno dei famigliari anziani, poveracci li mantiene. Dobbiamo ripristinare la naturale ricerca dell'inverso altrimenti dove andremo ?

marcella36
26-10-13, 14: 39
Nulla da eccepire a quanto dici, janet, i miei figli si sono permessi della spese extra, tipo motorino e macchina, quando sono stati in grado di guadagnare lavorando anche durante le vacanze. Ugualmente i figli di mia figlia (5).
I giovani devono comprendere che quanto viene dato e concesso dalla famiglia, lo devono meritare con il rispetto e con lo studio, è un loro (a parer mio) diritto, sempre che si ricordino che l'allenamento alla vita è duro, perché questa non regala nulla, semmai sottrae.
La famiglia in primo luogo è dove s'impara questo, poi la scuola e le frequentazioni. Ho notato però, che le famiglie, sempre più, perdono di solidità, e non danno per prime il buon esempio.

etabeta255
26-10-13, 17: 19
Concordo con Marcella ....Janet e Armandillo, come già detto in altre occasioni l'educazione dei genitori incide sui ragazzi il 50% l'altro 50% è il loro carattere, quindi bisogna avere un pizzico di fortuna, bisogna anche dire che la mia generazione ha viziato i propri figli dandogli tutto percui è anche colpa nostra se a 18 anni pretendono patente e macchina...nuova, ah ah ah ah ah ah solo accennandolo mio padre neanche mi avrebbe risposto, il primo motorino Itom 3 marce l'ho pagato 7 mila lire tutti risparmiati va beh mi mancavano 2 mila lire e mia madre allora...........
A 18 anni ho preso la patente e solo se era urgente potevo prendere l'auto di mio padre, la mia prima auto l'ho acquistata nel 2000 ( però sino ad allora ho avuto moto ipersportive 750cc. , 900cc, 1000cc tutte acquistate da me senza contributo di nessuno), quando finiranno i soldi dei genitori e dei nonni cosa faranno i giovani ?

janet
30-10-13, 17: 12
Stavo pensando ad una trasmissione che parlava di quella povera ragazza morta al nord, anni fa e faceva vedere paesini che mi hanno fatto pensare ma è vox popoli che sono arretrati al sud, ma questi come vivono ? Tre case vecchie, due persone anziane, insomma la gente in Italia vive veramente in modo diversissimo. C'è gente che vive ad esempio in un paesino di poche migliaia di persone, che ha ancora contatti con la terra, con la vendemmia, la raccolta delle olive, c'è pure chi vive in mega città, sempre in mezzo ai problemi del traffico o della spazzatura, o dei disservizi.
Si tratta, quindi di persone diversissime che però possono avere contatti tramite internet e la rete.
Quindi, ancora una volta ringrazio Asterix e Lady di questo luogo che ci offrono e del banner di Halloween, a tal proposito posto questa discussione, trovata per caso, cliccando "ultima pagina"
http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct391-halloween-2009-a.html, insomma qualche anno è passato e siamo ancora fortunatamente qui.

marcella36
30-10-13, 18: 44
E' vero janet, paese che vai vita che trovi. Ne ho fatte di esperienze in tal senso! Quante diverse tradizioni, quelle vere, non importate.
Ma questo argomento lo devo chiudere altrimenti mi metto a raccontare.
Solo un piccolo accenno alla festa di Halloween, anche qui naturalmente i ragazzi lo festeggiano, ma ho un nipote (una delle gioie di cuore di nonna) che è nato il 31 novembre, le sue feste di compleanno sono sempre state stravolte dalla concomitanza, da qualche hanno non vuole più festeggiare in comitiva allargata.
Grazie per il simpatico ricordo del banner, mi sono riletta con piacere anche i vari commenti, ci sono persone a me care che non sento da tempo. Colgo l'occasione per salutare loro, tutto il popolo di CT e te, cara amica.

janet
02-11-13, 17: 14
Parlando anche dell'Italia che non si capisce, anche perchè sono stata fortunata in quanto mi sono mossa solo di 30 Km, per motivi di lavoro al massimo, non credo però che sia giusto anche se c'è molta gente meridionale al nord che quest'ultimi pensino solo alla loro terra di origine, preservando modi di dire, di cucinare, senza essere grati alla regione che li ha accolti e gli ha permesso di vivere.
Altro che globalizzazione nella nostra molto arretrata Italia, siamo noi che dovremmo imparare dagli stranieri e non viceversa, forse il fatto che molti giovani siano costretti ad andare all'estero non è del tutto un male, potrebbero tornare con idee più aperte ed evolute.

marcella36
02-11-13, 18: 15
Le idee evolute....bisogna avere la mente aperta, essere pronti ad accettare anche il diverso, e questo va dal clima al cibo alle tradizioni all'intera umanità.
Quando ci siamo dovuti trasferire da Roma a Bolzano (due bambini di 4 e 2 anni e una madre riluttante, la mia, al seguito) chiunque si chiedeva come potessimo deciderci a lasciare tutto e tutti per andare o sconcerto a Bolzano, avrebbe fatto meno effetto se ci fossimo trasferiti in America (quale America poi?). Non fu semplice ambientarsi e muoversi, capire che le donne lì portano la fede al destra. Non ero abituata al supermercato, i cibi venivano chiamati in modo diverso, le animelle erano i latticini e un'infinità di riti sociali diversi. Ma ero io che dovevo capire, farmi accettare e poi arrivare a condividere. Il rispetto e la curiosità ci hanno fatto da guida, e quando ci siamo dovuti trasferire a Rimini è stato molto molto doloroso. nota bene non ho mai imparato a parlare tedesco, ma ho lavorato io per una società di cosmetica e Carlo faceva l'assicuratore! Entrambi in giro, io addirittura per tutto l'Alto Adige. Quanta nostalgia.
Ma non sto scrivendo un libro dei miei ricordi, devo mettere un punto o rischio di annoiare.

Armandillo
02-11-13, 19: 17
Penso che la conoscenza sia l'unica ragione del nostro vivere poiche' ci permette di mettere a confronto la nostra esperienza con quella altrui al fine da trarne insegnamento e, se possibile, migliorare la nostra persona.
Tutto cio' che ci e' ignoto e che d'acchito puo' spaventare in effetti, se compreso, ci arricchisce come pure quello che apparentemente rifiutiamo per i limiti mentali e culturali inevitabili se si vive solo in un luogo.
Penso anche che mantenere le proprie tradizioni, come si esercitino non importa, non dovrebbe apparire come il rifiuto della realta' che ci circonda ma come il desiderio di confermare una propria appartenenza, proprie radici, senza per questo volerle per forza anteporre alle novita' che potremmo incontrare strada facendo.

Ritengo che chi ha potuto conoscere tante diverse culture sia una persona piu' saggia e con una mentalita' piu' aperta perche' continuamente stimolata ed indotta alla riflessione.

Piu' d'un libro pote' un viaggio...così mi sento di concludere.

Ciao

janet
03-11-13, 10: 59
Ma non sto scrivendo un libro dei miei ricordi, devo mettere un punto o rischio di annoiare.
E' stato molto interessante, non annoi affatto Marcella, esprimi sempre un alto concetto di civiltà, non italica e basta, in quello che scrivi.

Penso anche che mantenere le proprie tradizioni, come si esercitino non importa, non dovrebbe apparire come il rifiuto della realta' che ci circonda ma come il desiderio di confermare una propria appartenenza,
Le radici possono essere ricordate nel cuore ma poi, non ci si può chiudere solo in quelle altrimenti si diventa le caricature di quel comico che raccontava le esperienze dei calabresi a Torino (Franco o Franco) non mi ricordo però come si chiamasse

marcella36
03-11-13, 11: 31
Janet, il secondo commento che hai messo in risalto è di Armandillo, che riesce a dire con poche efficaci parole quello che voglio esprimere io con un fiume verbale.
I comportamenti sbagliati degli italiani all'estero, e degli stranieri in Italia (perché anche loro non sono esenti da errori) credo dipenda anche da un orgoglio campanilistico sbagliato, una mancanza di umiltà e di educazione. Quando si viaggia, o si va a vivere in un altro posto, anche a pochi chilometri di distanza da casa propria, non si pensa che siamo in casa d'altri, manca il rispetto.
Perfino qui su CT parlando di cibi, ci fu una diatriba di cosa e come si mangia quella cosa al sud o al nord.
E' necessario, pur rimanendo sé stessi, essere camaleontici, ossia sapersi ambientare.
Bisognerebbe incominciare ad essere educati in casa nostra, che sia luogo abitativo. paese, città o Nazione.

janet
03-11-13, 15: 01
che riesce a dire con poche efficaci parole quello che voglio esprimere io con un fiume verbale.
pensavo che e lo dico scherzando perchè stimo sempre Armandillo che in genere il fiume di parole fosse il suo, anche se veramente parla molto bene ma in modo a me poco usuale, capisco molto meglio Pegaso ed Eres.
Del resto sono passati anni rispetto a P2P e ci troviamo di fronte ancora persone che si bloccano di fronte ad un testo in inglese, con Chrome che poi offre immediatamente traduzioni più che decenti.
Se giri un pò anche i forum ed i siti stranieri ti rendi conto di come i 30 anni del berlusconismo si vedano tutti, a voglia a dire Grillo che la rete avvicina, magari contribuirà a creare una maggiore conoscenza politica ma poi, ognuno torna alle abitudini di casa sua.
In questo senso è molto interessante l'articolo su Repubblica i (http://www.repubblica.it/tecnologia/2013/11/02/news/bill_gates_vs_mark_zuckerberg_c_-70067653/)n cui Bill Gates : "Internet non salverà il mondo"

janet
04-11-13, 09: 01
Ripartiamo con il progetto ospedale, altro caso di tumore, l'anno scorso è morta una ragazza, si possiamo portargli l'insegnamento in ospedale ma i problemi sono altri e che dovremmo impegnarci di più per dare a loro un mondo migliore. Ad esempio perchè tutti questi casi di tumore in giovane età sarà sempre più colpa dell'inquinamento ? Possibile che questo sindaco pensi a togliere le strade di epoca fascista e non a piantare alberi oppure a bloccare parzialmente la circolazione delle auto, perchè mica esiste solo il centro storico. Altro dato sparito dai giornali è quello relativo alle centraline dell'inquinamento, che ci respiriamo e che si respirano i ragazzi, fin dalla carrozzina ?

marcella36
04-11-13, 12: 08
Cancellare via dei fori Imperiali è una Dannatio memoriae che si ripete, per crearla (ma allora era via dell'Impero) furono coperti resti romani e case medioevali, ora si vuole tornare alle origini.
Le origini sono sacre, ma per l'uomo che deve aver diritto alla vita e in buona salute.

etabeta255
04-11-13, 13: 23
Avete in mente le sfere di vetro con dentro uno scorcio di città che agitandolo fa effetto neve ? Il nostro pianeta è così con tutto il suo smog, i venti lo spostano da città in città e attraversa persino i continenti per tornare da noi, non prima di aver ricevuto lo smog degli altri, il pianeta è saturo, rinuncereste all'auto e a tutte quelle cose che derivano direttamente o indirettamente dal petrolio ? Pensateci bene e vi accorgerete quanto dipendiamo dal petrolio e quanto siamo indietro nel progresso, più si va "avanti" e più regrediamo.

etabeta255
10-11-13, 07: 13
Sono andato su ad Asti dalla mia amica per due cani che il loro padrone non gli ha dato una cuccia, piove e non c'è riparo, c'è freddo e sono uno tra le zampe dell'altro, avendo a casa dei travetti di legno (che mi servivano ) li ho segati a misura per fare il telaio di una cuccia, preso delle perline sono poi partito per Asti, arrivato ho iniziato la costruzione della cuccia acquistando altro materiale........
spero che quell'armadio a due ante del padrone dei due cani accetti la cuccia.

marcella36
10-11-13, 11: 54
L'egoismo, la cecità dei bisogni altrui non hanno fine. Così per gli uomini tale per gli animali. Quel tipo di padrone non avrebbe diritto di "possedere" dei cani. Mi sento cattiva, a queste notizie potrei commentare con parole cui non sono avvezza,
Vorrei tanto un cane, non lo posso avere perché non sono in grado di accudirlo.
Eta, grazie per ciò che stai facendo.

etabeta255
13-11-13, 18: 54
Ricordate i due cani al freddo ? Il loro padrone ha accettato la cuccia dicendo se doveva dare dei soldi, lui in questi giorni deve essere operato alla gola, la cuccia ancora non è pronta la deve finire la mia amica, poi non è semplice fare doppia parete coibentata, ho acquistato del polistirolo nero da mettere nell'intercapedine, la porta l'ho messa nel lato lungo della cuccia con plastica spessa davanti, naturalmente il tetto spiovente va un po oltre per non fare andare la pioggia dentro la cuccia, infine impregnante e vernice con relativa targhetta con i loro nomi, ho speso un po di soldini in un periodo un po magro ma l'ho fatto volentieri.
Non dico mai che sono il "padrone" del mio cane, ma dico sempre che ho un amico peloso.

janet
19-11-13, 22: 05
a cosa sto pensando ? Alla cretinaggine di alcuni pensionati lo so che qua l' età e ' alta e qui i pensionati sono tutti santi ma alcuni proprio non si reggono. cosa pensa qualcuno di loro .? al fatto che tanti giovani sono disoccupati, che tanti debbono andare all' estero ? a ciò che è capitato in Sardegna ? assolutamente no, pensano già a cosa debbono cucinare alla vigilia di natale e all' argenteria che tireranno fuori.
l' egoismo di queste persone e ' incredibile, la sicurezza sulle nostre spalle dei tanti soldi che gli arrivano tutti i mesi li rende blindati, ma stessero attenti perché se il popolo che non ne può più,
scende in piazza .....
e ' di oggi la notizia che le imprese pagano il 66 per cento, circa di quello che guadagnano, quanti invece prendono soldi sicuri ogni mese senza aver versato che in minima parte i contributi ?

marcella36
19-11-13, 23: 45
ma con chi ce l'hai? Non sono riuscita a comprendere il tuo pensiero, forse lo hai buttato giù di getto, che devono fare i pensionati? mettersi in fila per la camera a gas? Dovrebbero sopprimersi per non essere di disturbo? Cercarsi un cassonetto perché non sono in grado di essere d'aiuto? C'è chi ha lavorato una vita, pagando le tasse, versando quanto richiesto, non chiedendo aiuti per mantenere i propri anziani, con sacrifici di ogni genere, anche voluttuari o di spazio di vita.
Scendi in piazza e per prima cosa vieni da me, mi toglierai il peso di vivere. Grazie

etabeta255
20-11-13, 06: 41
L'ex di mia nipote mi ha detto : facendo un po i calcoli sfrutterai la pensione per un po di anni dovresti morire prima.
Premetto che quello che prendo di pensione è degli anni lavorati che avendo un fondo lasciavo allo stato più degli altri.
Non pensi Janet a quelli che dopo una vita di lavoro non arrivano nemmeno a vederla perché muoiono prima ? Vorresti uno stato che sopprima i pensionati dopo un certo periodo ? Tranquilla lo sta già facendo e non ci sarà nemmeno più la reversibilità poiché i giovani non fanno più famiglia perché hanno fatto il lavoro precario così non permettono di mettere su casa, ed è tutto risparmio per lo stato, i tuoi nemici non sono i pensionati è lo stato, non fare la guerra tra poveri.

janet
20-11-13, 16: 42
ma con chi ce l'hai?
con gente di altro forum quindi tu che c'entri ? E' il mio a cosa state pensando o è collettivo ?
Oppure quella dei pensionati è una categoria senza macchia e senza paura in cui non può esserci la mela marcia ?
Etabeta, il più simpatico degli italiani, tu lo sai con chi ce l'ho, quindi perchè parli di tutta la categoria ?
C'è gente che è sicuramente 40 anni che si gode fra i 1500 ed i 2000 euro al mese e disgraziatamente è una cosa che mi colpisce perchè hanno fatto il mio stesso lavoro, lavorando però solo per 19 anni e rotti.

etabeta255
21-11-13, 01: 05
Quando lavoravo e iniziavano a far slittare il pensionamento di mesi poi anni sai come mi giravano avendo iniziato a lavorare a 15 anni e scuola serale di elettronica e quindi lo so cosa provi, pensavo a quelle persone che lavoravano per lo stato e con 20 (?) o giù di li andavano in pensione col massimo mentre un operaio ai forni doveva farsi 40 anni…. che rabbia.
Poi pensavo… e se avessi lavorato per lo stato avrei approfittato anch'io dell'opportunità? La colpa se così si può dire è dei lavoratori… dei sindacati o dello stato? Miserabile colui che andando in pensione anticipatamente si è trovato un lavoro in nero togliendo forse una opportunità di lavoro di un giovane, Janet capisco la tua esuberanza giovanile ma non sparare su tutti.
Buona notte …...tempesta.

janet
22-11-13, 17: 32
Etabeta io ce l'ho con alcuni pensionati ai quali non fregava nulla di quello che era successo in Sardegna ma pensavano al pranzo di natale, dicendo anzi, che cucinavano così tanto che la roba gli avanzava per due giorni.
non credi che anche se uno è stato fortunato e gli arrivano i soldi tutti i mesi, debba pensare oltre che alla sua famiglia, anche a chi va a raccogliere i rifiuti per strada, chi dorme dentro la macchina ?
Da quando ero iscritta a P2P forum ero convinta dell'utilità della condivisione ma ora la solidarietà non può essere solo legata al pensiero, chi ha di più non può girarsi dall'altra parte.
Io continuerò a dirlo e tu continuerai a pensarla diversamente non mi interessa, sento che è mio dovere dirlo.

marcella36
22-11-13, 18: 03
Sapessi quanto è triste sapere di non poter essere di aiuto, l'unica cosa che si può fare è di non chiedere perché altri abbiano. Il pensiero se vero e sincero è come una preghiera. Io ho Fede.

janet
29-11-13, 17: 25
sono stata impegnata a raccogliere fondi e materiali pro Sardegna e mi sento meglio, l' importante e' alla fine solo questo,sarà che ormai della gente, esclusa la mia Roma mi fido poco e sarà che noto come in Italia, va sempre avanti solo la gente che pensa agli affari suoi ma quanto potremo continuare comportandoci così ?

marcella36
29-11-13, 17: 37
Non ti preoccupare i Romani sono ovunque, er core de Roma è grande. Ma tutti indifferentemente sono a loro volta generosi e tanto indifferenti. Egoismo è la parola d'ordine. A un palmo da me, pò cadè er monno è il pensiero diffuso, dove vai vai.

janet
29-11-13, 17: 53
Cara Marcella, avevo bisogno delle tue parole, finché ci saranno persone come Marcella la vita non potrà essere brutta.

marcella36
29-11-13, 20: 46
penso che a volte ci facciamo un'idea delle persone da particolari che scegliamo noi, importanti per noi, come dire "a pelle" "di pancia"
Certe volte leggiamo, o anche ascoltiamo le "parole" di qualcuno e diamo a queste il significato "istintivo". Ma sarà vero? Le delusioni non si trovano solo dietro l'angolo. Triste non fidarsi nemmeno dei complimenti, può significare che siamo così pieni di amarezze che non troviamo posto per un sorriso? senza sorrisi che cos'è la vita?

janet
30-11-13, 08: 55
hai ragione su tutto ma alla fine l' ottimismo o si ha o non si ha e non vale la pena a volte di rimanere tristi a lungo. quindi ciò comporta che alla fine di qualcuno anche se non vorremmo, dobbiamo fidarci.
poi magari, risaremo delusi, ma bisogna anche cogliere l' attimo, nel continuo fruire della vita.

janet
01-12-13, 13: 17
Come ho detto positività, alla fine la vita è troppo breve per sprecarla e ma che freddo fa ..........ci fossimo trasferiti al nord ?
L'altro giorno nella località di montagna dove abbiamo una casetta, dice che h fatto -16, tutto ghiacciato e scoppiano le condutture dell'acqua, oddio è il suo tempo per fare freddo ma è arrivato tutto insieme.

janet
01-12-13, 19: 29
E' divertente quante te ne possono dire on line, l' ultima che sono maleducata, parlo non di qui ma di altrove, ci sono posti proprio da scappare via, va beh chi me l' ha detto e ' riuscita ad istallare tre o quattro volte Malwarebytes senza accorgersi che doveva togliere la spunta, leggermente rinco, secondo me molto.
il problema e ' e qui non scherzo che aumentando l' età di chi frequenta i forum e' sempre più difficile capirsi e ci vuole una moderazione oculata, come è' qui, ci sono invece i posti dove i moderatori sono più scemi degli utenti

Ripensando ai moderatori il più strano in assoluto che mi è capitato e' stato Kedal su P2p, non si capiva mai come voleva le discussioni, trovava sempre qualcosa che non andava. una volta mi è arrivato un messaggio disperato di quell'amico carissimo di Vedova, di cui ora non mi ricordo il nome, in cui mi chiedeva " Ma come le debbo postare ?" E io gli risposi" guarda, anche se sono una tipo perfezionista, ci ho rinunciato, tanto qualcosa che non va la trova sempre" ah, ah, quanti ricordi

etabeta255
03-12-13, 09: 08
Il concetto di maleducazione è soggettivo, a parte il fatto che mettere nella discussione anche i genitori non mi sembra giusto….anche perché non si conoscono, perciò al limite si può dare dell'ineducato/a, non conosco i fatti che ti hanno portato a questi sfoghi però mi dispiace di ciò,
forse l'irruenza della tua giovane età porta a reazioni non simpatiche da parte di chi ti sta di fronte, ma forse con l'età vedrai le cose diversamente e nelle discussioni sarai più pacata.
Io ero così, adesso che ho appena superato l'adolescenza sono più riflessivo…..ma poi metto giù la testa e…………carico, sono del Toro.
A parte gli scherzi sii più riflessiva.

janet
03-12-13, 20: 42
Etabeta e' realmente difficile trovare persone più strane di te, e lo dico in senso buono, perché è una vita che non mi incavolo più on line, e' lo stesso posto dove ti sei permesso di chiamarmi tempesta e figlia di Hitler senza che ci fosse un cane di moderatore a dire qualcosa, questo lo dico solo perché mi piacciono luoghi con regole certe valide per tutti perché se andiamo in fondo in fondo anche tu sei stato maleducato, solo che ci deve essere il rispetto per persone di età, invece per i giovani,no. mi dispiace e ' un discorso che non accetto e che, fortunatamente non vale qui.
ora ti prego di non pontificare più sui miei cosa state pensando. puzza tutto di stantio non hai ne l' amore per la vita, ne' il coraggio di difendere gli amici che avrebbe la mia cara Marcella

marcella36
03-12-13, 21: 14
Mi sento tirare per la giacchetta. Poiché non sono stata testimone della diatriba intercorsa da te, janet,ed etabeta, ho qualche problema.
Io ti sono amica janet, e sono anche amica di etabeta, con il quale ebbi la fortuna di fare una chiacchierata lunga una mattinata.
L'amicizia per me è all inclusive, nessuno di noi è scevro di difetti o manchevolezze. E' necessario scrivendo misurare parole e concetti perché altri leggono e potrebbero risentirsi pur non entrando in merito, parlando a viva voce è importante il tono della voce, lo sguardo, l'ammiccamento ironico ma bonario, scrivendo non è possibile e mettiamo le faccette :hap. Per esempio si è compreso che parlo con affetto? Senza critiche?
vivere è diventato difficile, ci sentiamo attaccati da tutti, non perché ci siano dei nemici nascosti da volti amici, ma è che l'ansia, la corsa a vivere, il senso d'impotenza a non poter far fiorire il buonsenso in praticamente quanto ci circonda, fa si ché ci sentiamo fremere dentro e esplodiamo, forse, senza troppo riflettere e ascoltare le ragioni dell'altro.
Ora dall'alto dei miei tanti anni vi chiedo tregua, bevete una camomilla e mangiate un bel po' di cioccolata. Come mi piacerebbe prepararvene una in tazza, calda calda, profumosa, si profumosa non mi sono sbagliata, è il pc che segna l'errore, perché scrivo, non parlo. vi voglio bene.

janet
03-12-13, 21: 30
Io cara Marcella non ho nessuna diatriba con Etabeta, al massimo e' lui che finge di non conoscere certe situazioni, forse si vergogna, forse sono problemi di età che dimentica, non lo so
ho fatto solo un esempio sul concetto di maleducazione e sulla differenza enorme che ci può essere su un posto con regole certe che possono valere per tutti ed altri che vanno a simpatia.
io non considero affatto maleducato Etabeta per quello che mi ha detto in alcune discussioni, preso dalla foga del discorso, sia chiaro, non accetto invece, questa voglia di rimarcare differenze in base all' età in posti dove si dovrebbe essere tutti uguali.
chiedo scusa comunque ad Etabeta, se ho ecceduto perché non mi considero in effetti affatto maleducata ma nell ' ultima parte del mio post volevo dire che mentre accetto ogni critica da Marcella, in un posto normale tipo questo e dove non c'è da aver paura, con altri come Etabeta, che non mi conoscono ripristiniamo le normali ed educate distanze.

etabeta255
04-12-13, 20: 39
Causa incomprensione non sanabile con l'utente Janet chiedo gentilmente di essere cancellato come utente da questo forum.
Grazie
Ciao a tutti.

Armandillo
06-12-13, 18: 49
Oggi mi sento sollevato...potrei dire quasi felice di essermi tolto un peso non indifferente riguardante la mia situazione familiare e cio' grazie a delle persone, talvolta si trovano :sisi, umane e comprensive nonostante la sfiducia nelle istituzioni sia sempre piu' messa a dura prova.
Ci sarebbe bisogno di meno egoismo e superficialita' per risolvere con un po' di buona volonta' tanti casi delicati che visti dalla parte di chi li subisce possono fare veramente la differenza tra vivere e sopravvivere !

Andy86
08-03-14, 17: 17
:bai

Sto pensando che non si può dire che di castagnaccio bisogna mangiare poco perché è un sapore stufoso... ma come fai a stufarti? :boh:bgg2

ps: lo so che siamo fuori stagione, ma avevo la farina aperta da troppo tempo, dovevo finirla. :ghgh

Armandillo
23-03-14, 13: 57
Sto pensando a quel tizio che ha rapito e torturato il cane chiedendo per lui un riscatto al padrone.
Pure se una norma adatta a questo caso non esiste credo che meriti gli stessi anni di galera che gli sarebbero stati inflitti se avesse rapito un essere umano.
Penso che se l'uomo sara' capace di legiferare a protezione degli animali, allora, sara' capace di tutelare meglio i suoi simili.

marcella36
23-03-14, 17: 03
Penso che se l'uomo sara' capace di legiferare a protezione degli animali, allora, sara' capace di tutelare meglio i suoi simili.

Sono dello stesso parere, ci vorrebbero delle pene efficaci e mirate.
Possiamo nell'attesa dare la pena dell'ostracismo a quanti sono colpevoli di comportamenti inumani.
Ma la parola inumano non basta e non posso dire bestiale perché non mi risulta che nel mondo animale ci siano comportamenti brutali propri di alcuni esseri del genere umano.

janet
23-03-14, 23: 07
Stavo pensando ai due milioni che hanno votato per la secessione del Veneto, in effetti, la gente non ne può proprio più

Armandillo
03-04-14, 13: 32
Pensavo e mi sforzavo di ricordare se in passato le vie qui attorno casa fossero state mai così sporche :boh
A naso le uniche occasioni in cui vidi tanta spazzatura risalgono a quando a Capodanno si usava gettare tutto dai balconi.
Che ci sia crisi e che le finanze siano ristrette non giustifica tale schifezza !
Sarebbe un po' come se noi stessi per ristrettezze economiche non ci lavassimo o andassimo in giro con le pezze sul sedere !
La gente sporca, e' vero, dal borgataro al manager giacca e cravatta l'ineducazione non conosce ceti, ma ora e' evidente che non si interviene per giorni e giorni o se lo si fa si predilige solo la zona centro...almeno spero.
Sta di fatto che piange il cuore vedere tale obbrobrio in una citta' che dovrebbe invitare la gente a passeggiare volentieri e godersi il tutto che viene offerto con generosita'.
Invece no, dove occhio si posi lo strato di mondezza invade ogni angolo con spergio dell'immagine e della civilta' di chi ci vive.
Hanno rubato e continuano a farlo e i cittadini gia' vessati pagano anche lo scotto di vedersi invasi dallo schifo...schifo come l'immagine di questo sindaco, il peggiore che io ricordi !!

marcella36
03-04-14, 16: 00
Mancano tanti post, dal 23 marzo a oggi. Forse non erano giuste argomentazioni?

janet
03-04-14, 19: 57
sto pensando alla cavolata di fare di tutta un'erba un fascio.
Ossia ormai Pubblica Amministrazione corrisponde a manica di lavativi e basta.
Noi abbiamo tre giorni l'anno per motivi di famiglia ed io difficilmente li prendo perchè vuol dire andare a raccontare al capo i cavoli tuoi perchè ti può dare o non dare l'ok. Ora secondo i tam tam dei più sindacalizzati è risultato che le visite specialistiche bisogna farle in quei tre giorni, già per la malattia ci tolgono due o tre euro al giorno ma con una categoria sempre più anziana e mal pagata vuol dire obbligarla ad andare dagli specialisti privati perchè nelle strutture convenzionate è molto semplice che l'appuntamento te lo diano di mattina.
Ora io sono molto d'accordo nell'eliminare i lavativi fino al licenziamento, se le mancanze in tal senso hanno reso un grave danno ma queste decisioni che vanno a colpire tutti, io proprio non le reggo.

janet
05-04-14, 22: 34
Stavo pensando che questo forum e' veramente il massimo, stavo leggendo i post dei giochi ed ecco uscire fuori la favola dei sette capretti. E' una favola che mi ha sempre messo un po' paura tanto che la ricordo in modo molto chiaro anche adesso, sopratutto nella parte che al lupo veniva tagliata la pancia e fatti uscire i capretti vivi e riempita di pietre. però della fine della fiaba avevo letto anche altre versioni ma quella che mi è rimasta nei ricordi e' questa.
strana proprio la psiche.

Armandillo
10-04-14, 22: 56
Non posso dire di pensarlo solo da oggi ma sicuramente ora ne ho conferma e certezza: il vero cancro dell'Italia e' la burocrazia !!

Sono piu' di 2 anni che mensilmente mi aggiro tra banche, Inps, Usl, Caf e quanto altro e mi sono reso conto di quanto tempo, quindi soldi, si perde tra le scartoffie.
Credo che se questi venisse moltipliìcato per tutti coloro che in qualche modo ci hanno a che fare uscirebbe una cifra imponente !

Cose assurde, passaggi inutili, pretese inimmaginabili, contrasti incredibili e personaggi con limiti mentali.
Tutto cio' condito dalla mancanza di dialogo tra i vari enti per cui una domanda deve essere ripetuta per ognuno e dove un semplice certificato medico, quindi potenzialmente falsificabile, conta piu' di un verbale ufficiale di commissione medica !!!

La ricaduta a carico della cittadinanza e' enorme.
Senza entrare nel dettaglio pensate che sono stato costretto ad allungare i tempi del mio congedo dal lavoro (retribuito quindi dall'Inps, cioe' tutti noi) solo perche' l'Inps stesso e' suddiviso in varie "circoscrizioni" che non comunicano tra di loro pur avendo una sede centrale con tanto di server per cui e' la gente che deve supplire passando da una sede all'altra duplicando documenti per informare gli stessi dei cambiamenti intervenuti.
Questo si traduce in una enormita' di tempo perso, in rallentamenti di comunicazione, in ritardo di pagamenti, in accumulo di lavoro, in rinvio di procedure....insomma, per compiere una richiesta se in teoria ci voleva una settimana, questa, diventa facilmente un mese e piu' !

Io sto parlando di cose serie ma pur sempre meno serie di quelle che riguardano la legge e potete immaginare cosa significhi trasferire i guai burocratici in questo ambito dove si parla di carne viva o comunque problemi veramente vitali.

Non penso di esagerare dicendo che se si quantificano le risorse perdute tenendo presente tutti gli enti, ministeri ed uffici vari avremmo milioni di euro volatilizzati....un vero cancro !

janet
14-04-14, 18: 24
stavo pensando a dov'è la cara Marcella, starà bene ? Vengo un pò di corsa in questo periodo e non ho tempo di leggere molto e poi anche stavo pensando che leggo sempre i suggerimenti del grande Wrongway sui film della settimana, un post veramente molto utile.
A altra cosa che stavo pensando ai posti dove per attirare più visitatori, diventano tre è come avere qui tre utenti con dietro sempre la stessa persona ma siccome altri non hanno utenti preziosi come qui a noi ci basta solo l'originale.

marcella36
14-04-14, 20: 41
Grazie janet!!:fleurs
Sono un po' latitante, ma ancora fra e con voi.
Qualche problemino (la sua ampiezza è relativa), di vario genere, anche di connessione,
La vita è bella perché è varia, come un ventaglio colorato, con colori che cambiano a sorpresa, così sei sempre all'erta, un sorriso diventa una smorfia e poi ritorna sorriso, in particolar modo questo accade quando tu e altro caro amico vi rendete conto della mia assenza e vi guardate in giro cercandomi. E' una bella medicina, aiuta tantissimo.
Di sicuro è che non uso l'assenza per sentirmi cercata, io di natura sarei come il prezzemolo: sempre ovunque!
Janet nascondi sotto una scorza di carta vetrata un cuore dolce e tenero, ti difendi, ti proteggi dalle intrusioni e da delusioni sempre dietro l'angolo. vero?

Armandillo
14-04-14, 22: 07
Janet nascondi sotto una scorza di carta vetrata un cuore dolce e tenero, ti difendi, ti proteggi dalle intrusioni e da delusioni sempre dietro l'angolo. vero?

Prendo in prestito questo passaggio per rimarcare quanto Janet avesse ragione affermando, in altro thread, come sia importante la conoscenza reciproca :sisi
Il confronto, anche aspro talvolta, serve a questo scopo perche' mostra la parte piu' nascosta e spontanea che inevitabilmente in uno spazio virtuale viene schiacciata a favore di cortesia un po' vera e un po' finta.
Quando c'e' lo scontro si tira fuori una parte di noi e spesso e' proprio quella a mostrare quanto sia veritiera quella, invece, mostrata normalmente.
Sono convinto comunque che anche col gioco ci si possa confrontare e conoscere meglio e tanti utenti che ormai da anni frequento potrei dire di saperli immaginare con buona approssimazione :sisi

Quello che odio, invece, e Janet forse se ne rammenta, e' il compiacimento.
Per fortuna e' raro ma c'e' anche qui da noi.
Talvolta e' velato dalla gentilezza ma chi sa cogliere le contraddizioni se ne accorge.


La vita è bella perché è varia
Lo e' anche il mondo ed e' giusto che sia così perche' al contrario sarebbe una palla insopportabile !!

:bai

janet
15-04-14, 00: 21
Ah, ah, la mia cara Marcella riesce sempre a leggere nel cuore della gente ed indubbiamente la vita e' bella perché è' varia ma oltre ad essere romantica, cosa che mi porta ad attaccarmi ad i posti ed alle persone, debbo avere stima per i posti stessi e qui siamo estremamente fortunati perché sia Asterix che Lady sono estremamente democratici ed onesti.
Questo fatto, unito alla presenza di persone con cui si può anche discutere senza che rimangano odi eterni, lo rende veramente un posto estremamente piacevole e raro nel web.
Comunque, capisco anche il discorso di Armandillo ossia che a volte una falsa gentilezza può nascondere altro, questo mi ha portato a cambiare quattro alleanze in un gioco perché mi sembrava assurdo che la gente aiutasse gli altri solo per mostrarsi e del gioco non gli importasse nulla. Ora sono mesi che ho trovato quella perfetta e le persone, 50 che vi fanno parte mi sembra di conoscerle da una vita, perché la voglia di aiutarsi l' un l' altro e' autentica.
ma anche questa ha una persona, Cheryl molto equilibrata a capo.

janet
23-04-14, 11: 09
sono arrivata a 4.000.000 non posso guadagnare più soldi, per farmi conoscere meglio perchè altrimenti qui sembro sempre seria invece sono una pazzarella e mi piace chattare con l'alleanza migliore al mondo
http://images.collectiontricks.it/images/62060539895173817094_thumb.jpg (http://images.collectiontricks.it/viewer.php?file=62060539895173817094.jpg)

marcella36
23-04-14, 12: 11
E' la vita che è seria. Ci fa o dovrebbe farci riflettere, l'apparire serio di janet è dovuto al compito che si è data: Informare su quanto accade. Purtroppo sono argomenti seri, quelli che ci propone, perché sono quelli che colpiscono le nostre vite. Non avrebbe senso il pettegolezzo o lo scoop, tempo perso.
Sono in errore? Non credo. Forse ci farebbe piacere vederti presente anche in altri argomenti, quelli che ci permettono un momento di distacco dalla serietà, ma mettono alla prova la memoria, l'intuizione e la ricerca, in questo modo ci si conosce meglio, si può essere, una volta tanto più sereni. Sanamente competitivi.
Apprezzo, per quanto mi riguarda, gli argomenti su cui riflettere, indignarsi, o imparare, mi piace altrettanto poter sorridere e competere.
Ciao janet, questo tuo toglierti la maschera mi è piaciuto.

janet
24-04-14, 16: 04
sto pensando che ci sono posti piacevoli e fra un ponte e l'altro mi sembra oggi di essere cretina a lavorare ma alla fine sono affezionata alla mia gente ed al mio posto di lavoro che è come una grande famiglia, ossia ie discussioni fanno parte della vita che si conduce giornalmente insieme e non creano mai screzi o rancori.

marcella36
24-04-14, 20: 50
Comprendo bene janet che rinuncia alla gita per non lasciare il lavoro. Se il lavoro appassiona si fa fatica a lasciarlo. Parlo per esperienza. Facendo però ricorso alla stessa penso che una vacanza, sia pur breve, luoghi, volti, cibi, odori nuovi e diversi possa essere un buon corroborante anche per lo spirito creativo che è presente in ogni lavoro.
Averci pensato prima...ogni cosa lasciata è persa.

janet
25-04-14, 19: 33
oggi giornata di pulizie in casa, sicuramente meglio il lavoro, il mio uomo poi è un negriero, scherzo naturalmente, anzi ha pulito tutte le persiane con quella cosa che sprizza acqua, ora non ricordo il nome.. Altre due o tre lavatrici perchè sto lavando i piumoni e prendo troppi pochi soldi di stipendio per portarli in tintoria e poi per oggi ho finito. Domani pulirò i vetri dall'interno ed i lampadari. Sono arrivata un pò tardi ai lavori di pasqua ma meglio tardi che mai.

Andy86
25-04-14, 19: 57
per portarli in tintoria

A parte che si chiama lavanderia, perché la macchina per tingere ormai non la tiene più nessuno.
Il problema delle cose con le piume è che poi a casa non puoi fare il gonfiaggio, e le piume si appallottolano tutte.

Armandillo
26-04-14, 14: 06
Oggi sto pensando....anzi, stavo pensando, giacche' sono rimasto affacciato al balcone per un po' rilassandomi e il pensiero, non so perche', e' andato alla mia fanciullezza.
Di colpo mi sono rivisto ragazzino scorazzare giu' in cortile e siccome dalla mia autorevole veduta (8° piano) ho un quadro completo di tutti gli altri portoni, assieme a me c'erano tutti gli "amichetti" delle varie scale :hap
Guardavo giu' ma con la mente tornavo a quei momenti sforzandomi di ricordare tutti coloro che purtroppo la vita ha portato lontano dal mio palazzo e con chi e' rimasto, ora, cresciuto e con i capelli brezzolati insieme magari alla famiglia ci si scambia appena un saluto volante !
Mi chiedevo se per caso anche costoro qualche volta ritornassero indietro nel tempo o se magari colpiti da un particolare facessero mente locale ad un episodio lontano nel tempo :boh
A me capita spesso anche solo incrociandoli con lo sguardo e per un attimo li rivedo bambini impegnati a nascondino o a giocare a campana con le amichette !
Un palazzo, un cortile rappresentavano, poiche' ormai qui non si puo' e non si usa, un piccolo mondo circoscritto dalla strada da un lato e dai muri divisori degli altri palazzi dall'altro.
Una miniatura in cui tutti conoscevano tutti e ci si poteva fidare a lasciarci laggiu', nel grande cortile, dove l'orco cattivo, il portiere, non era poi così ostile spossato, poveraccio, dai nostri schiamazzi e dalle nostre veloci fughe nei rispettivi portoni :ghgh

Non so quanto sia stato affacciato ma so che come un film mi sono rivisto la' sotto spensierato tra gli spensierati senza quelle inevitabili ferite che il tempo ahime' lascia nel cuore e nella mente !

janet
26-04-14, 15: 02
problema delle cose con le piume è che poi a casa non puoi fare il gonfiaggio, e le piume si appallottolano tutte.
a prescindere dai nomi che dipendono dai posti in cui si vive e sicuramente io e te viviamo in posti diversi, i piumoni per chi non ha una grande lavatrice sono un problema e di solito vanno a lavarli alle lavanderie automatiche. Io questo problema l'ho risolto con una lavatrice enorme e mi lavo a casa i piumoni del letto, che ormai si trovano ai vari Todis anche a 30 euro ed in genere asciugati bene non mostrano problemi. Se poi, dopo parecchi lavaggi si rovinassero è sempre roba da 30 euro, non ci si rovina a ricomprarla, ciao
Invece i negozi che io chiamo ancora tintorie e che poi, per la maggior parte hanno nomi inglesi non sono lavanderie automatiche ma sono specializzati nei lavaggio a secco e se ho un capo di pelle o una tovaglia preziosa, porto questi capi lì.
Ah un ultima cosa, so e sono stata anche a Praga che in molti posti utilizzando i copri piumoni, i piumoni li mettono all'aria e non li lavano mai ma io ho il terrore degli acari ed in camera da letto lavo sempre tutto ciò che è lavabile

Andy86
26-04-14, 15: 45
non sono lavanderie automatiche ma sono specializzati nei lavaggio a secco e se ho un capo di pelle o una tovaglia preziosa, porto questi capi lì.

Parlo proprio di quelle. Anche da queste parti il nome "tintoria" è ancora prepotentemente diffuso, però deriva da tingere, e ormai la macchina per tingere non la tiene più nessuno, se proprio lo mandano a ditte specializzate, quindi il nome tintoria non è più applicabile; anche se non automatiche ma gestite si chiamano sempre lavanderie (basta leggere sulla fattura).

A proposito, il gonfiaggio si fa con la lavasecco (anche con i capi lavati ad acqua) per cui non lo puoi fare alla lavanderia a gettoni.

janet
26-04-14, 15: 50
A proposito, il gonfiaggio si fa con la lavasecco (anche con i capi lavati ad acqua) per cui non lo puoi fare alla lavanderia a gettoni.
Grazie Andy non lo sapevo lo dico sempre che questo forum è il top, grazie ancora

Andy86
12-05-14, 16: 06
:bai

Oggi è uscito un arcobaleno senza aver piovuto... ma la cosa strana è che su internet ho trovato poco ho niente su questo fenomeno. :boh
Questo credo che sia più o meno lo stesso tipo:
L'arcobaleno senza pioggia - YouReporter.it (http://www.youreporter.it/video_L_arcobaleno_senza_pioggia)

marcella36
12-05-14, 16: 47
Ho trovato queste spiegazioni sull'arcobaleno

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=12&ved=0CH4QFjAL&url=http%3A%2F%2Fwww.funsci.com%2Ffun3_it%2Fsini%2 Fsn%2Farcobaleno.pdf&ei=rtxwU-TcEaWyywO70oCwBg&usg=AFQjCNHrRDXIdV-20VflxgweO3iVN02zRA&sig2=tNxDkXyAozjuP8XnTY9fqQ&bvm=bv.66330100,d.bGQ&cad=rjt

Mi sembra rispondano ai tuoi dubbi.

Nick
28-05-14, 23: 22
A cosa sto pensando? Bella domanda, ma quando vengo qui la risposta è semplice. Bello rileggervi, è una botta di vita perché torno indietro nel tempo, rileggo persone e nickname a me cari. E ve lo garantisco, è bello!

janet
30-05-14, 18: 40
sto pensando al rischio di denunce nel mio lavoro e alla pazzia della gente che ci sta inondando di certificati medici, di tutto pur di far promuovere i figli.
C'è gente che ha speso fino a 2000 euro per cose del genere ed allora mi chiedo, perchè non mandare i figli a scuola privata e a cosa serve un diploma solo sulla carta, quando c'è gente con tanto di laurea e master che non trova uno straccio di lavoro ?
Chi sta a contatto con la gente si rende conto di quanto stia diventando la nostra società sempre più schizofrenica ma alla fine ce l'ho, in queste fasi sempre a morte, poi mi passa, con nonni e genitori ma mai con i ragazzi. Sono ancora una delle parti più belle e pure della nostra società e non è colpa loro se hanno parenti simili.

FileNotFound
30-05-14, 20: 26
Sto pensando: Insegni ?

Personalmente non solo sono contrario alla promozione obbligatoria nel senso "traffichino" che hai detto, ma anche in tutti gli altri sensi: anche se ci fosse un giustificatissimo motivo per cui lo studente non ha potuto raggiungere la preparazione sufficiente ad affrontare la classe successiva.

Può sembrare crudele (e impietoso) ma io penso che ci voglia molta più "pietas" a fare il possibile (anche bocciare) affinché gli studenti imparino ciò che hanno scelto di imparare (ammesso che abbiano scelto loro...).

Eppoi non capisco il senso di "correre" a tutti i costi, per arrivare all'età giusta (?) alle mete giuste (?).

I ragazzi si vergognano se perdono un anno. Si vergognano a stare loro ("più grandi") in una classe di "più piccoli"... Più grandi... più piccoli... ma chi glie lo ha insegnato che l'età mentale si giudica dall'età anagrafica ?

Quasi non capitasse mai (anziché "SEMPRE") che "giunti a meta" (magari regolarmente e "con onore"), "parcheggino" semplicemente (forse per la vita) il Titolo di Studio in una cornice lasciata appesa a qualche tipo di muro.

Andy86
30-05-14, 20: 36
(ammesso che abbiano scelto loro...).

Sto pensando, anzi, penso, che anche iscriversi a un liceo scientifico e poi dover studiare letteratura per passare l'anno non è scegliere.
Ma è solo un mio punto di vista.

marcella36
30-05-14, 21: 05
Per un periodo della mia vita mi sono dedicata ai ragazzi/e giudicati difficili, incapaci, tonti, non meritevoli, timidi e asociali.
Mi venivano affidati per avere una guida nello studio (non sono un'insegnante) alcuni professori dei miei figli pensavano che fossi la persona giusta, di ugual pensiero, le assistenti sociali e una psicologa. Così questi "disturbatori" frequentavano la mia casa, studiavano, facevano merenda e giocavano con i miei figli. Accolti con il sorriso e la pazienza quasi meravigliati, cominciavano a fidarsi, a lavorare sui libri odiati.
Ho conosciuto poco o nulla i genitori, si tenevano alla larga, forse temevano chiedessi loro del denaro, ma in diversi casi erano del tutto disinteressati. Mi dispiaceva perché avremmo potuto collaborare. Era difficile e appagante seguirli ognuno da solo, perché avevano un modo diverso di apprendere e volevo evitare il continuo confronto. Prima di ogni cosa insegnavo il reciproco rispetto. Sono contenta, qualcuno lo vedo ancora oggi. Hanno tutti preso delle buone strade. sono delle brave persone. Io sono felice di aver potuto vedere nei loro occhi "il lampo" quella luce speciale che illumina il volto quando si comprende veramente una nozione. La Provvidenza mi ha dato il dono di ricordare quanto avevo studiato e la possibilità di sentirmi utile e amica. E' stato bellissimo.

janet
30-05-14, 22: 26
Sto pensando: Insegni ?
si ho scelto questa strada per fare la morta di fame ed infatti rientro nella categoria degli 80 euro di Renzi.
Ne parlo qui, perchè sono fra amici ma in genere dicendolo altrove, ho avuto tutta una serie di brutte esperienze. Quando arrivo qui od altrove ho il cervello fuso perchè il mio è un lavoro tutto mentale e scrivo peggio di molti altri, nè me ne può fregare molto, in quanto venire qui può rappresentare per me, spegnere il cervello in parte ed una forma di relax. Mi è capitato invece altrove, di essere presa in giro per questo e quindi, difficilmente mi apro.

anche iscriversi a un liceo scientifico e poi dover studiare letteratura per passare l'anno non è scegliere.
lo dici a me che dopo l'ultima riforma abbiamo di scienze quasi le stesse ore, solo che con due ore dobbiamo insegnare tre materie e con tre libri con notevole costo aggiunto per le famiglie.
Il prossimo anno quando, sarà l'anno della maturità delle materie riformate, la terza prova, dovrebbe arrivare al pari della prima e della seconda , direttamente dal ministero come le prove Invalsi, uguale per tutti. Ancora, però non c'è alcuna chiarezza sui programmi che si dovranno svolgere il prossimo anno.

La Provvidenza mi ha dato il dono di ricordare quanto avevo studiato e la possibilità di sentirmi utile e amica. E' stato bellissimo.
Sei sempre fantastica Marcella, veramente ogni volta che ti si legge, si ha di nuovo fiducia nel genere umano.

marcella36
31-05-14, 10: 42
Ti ringrazio janet, ma se fossi come tu dici, non mi sentirei e non sarei così sola.
Riflettevo sul tuo problema e le tue difficoltà professionali, queste sono veramente irte, non permettono di lavorare serenamente. Mi domando: chi regolamenta i programmi d'insegnamento ha mai insegnato? Si ricorda o ripensa ai tempi sui banchi di scuola? questa scuola che deve formare lavoratori e cittadini informati e capaci?
e poi..quanti insegnanti si dannano per capire quale guida d'insegnamento devono intraprendere per svolgere la loro Missione?
Da parte mia un grande apprezzamento per te, vorrei essere una tua alunna.

Andy86
31-05-14, 11: 37
chi regolamenta i programmi d'insegnamento ha mai insegnato? Si ricorda o ripensa ai tempi sui banchi di scuola? questa scuola che deve formare lavoratori e cittadini informati e capaci?

Questo me lo chiedo anch'io... sembra che partano dal presupposto (secondo me sbagliato) che uno si possa definire formato e intelligente se sa un po' di tutto, invece se uno sa tutto di un po', è considerato ignorante perché non sa il resto. :boh

Esempio banale del mio ragionamento: come se uno non potesse essere considerato diplomato in informatica perché non si ricorda quando è scoppiata la prima guerra mondiale.

marcella36
31-05-14, 14: 45
Io so o credo di sapere un po' di quasi tutto. Mi spiego meglio: posso affermare di avere nozioni di base, alcune più approfondite, poiché sono curiosa di sapere cerco d'informarmi e so anche quando è scoppiata la prima guerra mondiale.
Immagino il mio sapere o la mia conoscenza in questa maniera, come un album di figurine (con didascalia). alcune pagine sono praticamente o quasi complete, altre con diverse caselle vuote, ancora altre (informatica per esempio) con pochissime figurine, e poi pagine e pagine con una figurina o assolutamente bianche. Ma l'interesse e la curiosità (ancora viva, alla mia età) mi spingono a cercare altre "figurine". Non ne devo fare sfoggio, mi servono.
Credo non si tratti di diplomi ottenuti, ma sapere o avere nozioni in vari settori.
Il modo di concepire il sapere scolastico è variato nel tempo, pensa agli anni di scolarizzazione d'obbligo, prima fino alla terza elementare poi la quinta, per entrare alle medie bisognava fare un esame di ammissione, altro esame per passare dal ginnasio (parlo del classico) al liceo, quindi la maturità e infine l'università.. Ora è cambiato tutto e c'è perfino la laurea breve.
La scuola serve. Ma lo studio dovrebbe continuare per ognuno di noi in qualsiasi modo anche leggendo CT si ricevono nozioni, alcune volte le offri altre le usi, sempre con curiosità, interesse ed umiltà. Cultura è anche scambio di idee.

Armandillo
31-05-14, 18: 12
Il modo di concepire il sapere scolastico è variato nel tempo, pensa agli anni di scolarizzazione d'obbligo, prima fino alla terza elementare poi la quinta, per entrare alle medie bisognava fare un esame di ammissione, altro esame per passare dal ginnasio (parlo del classico) al liceo, quindi la maturità e infine l'università..

:sisi ma ricordo anche che al termine della terza media i professori stilavano una specie di rapporto dove "consigliavano" un dato indirizzo.
Nel mio caso scrissero che ero destinato a fare l'operaio :triste ed io, orgoglioso, mi sono iscritto invece a Telecomunicazioni....mi sono diplomato...concorsi su concorsi, niente raccomandazioni e alla fine....faccio l'operaio !
A parte il fatto che ogni mestiere ha la sua dignita', mi chiedo ora se quelle persone, a suo tempo, avessero ben compreso le mie capacita' oppure se quel "consiglio" fosse solo prevaricatorio :m: ....non lo sapro' mai !

:bai

marcella36
31-05-14, 18: 40
A parte il fatto che ogni mestiere ha la sua dignita', mi chiedo ora se quelle persone, a suo tempo, avessero ben compreso le mie capacita' oppure se quel "consiglio" fosse solo prevaricatorio ....non lo sapro' mai !

Concordo, ogni mestiere ha e merita dignità. Ma tanti la insudiciano lavorando senza coscienza! Parlo proprio dei commenti e dei "consigli" di alcuni professori che hanno si insegnato la loro materia ma ormai annoiati dal ripeterla, senza vero interesse per i loro allievi, senza cercare di comprenderli e provare ad indirizzarli nella giusta maniera. Come i medici che non cercano di comprendere il malato e non capiscono la malattia.
Arma, il fare l'operaio, per te è una necessità contingente, come lo è per molti di questi tempi, la scuola e i tuoi professori non c'entrano o dovrei pensare che avevano una magica sfera di cristallo. L'intelligenza, la tua capacità di esprimerti e la capacità creativa che dimostri in così tanti modi mi danno l'idea di colui che accetta per dovere e necessità il proprio lavoro, sapendo, che avrebbe potuto fare di più con la sua sensibilità in campi diversi. Il nostro piccolo mondo di CT te lo conferma spesso.
Quanti, anche io, hanno dovuto rinunciare alle proprie aspirazioni! La vita è dura e spesso gli educatori dovrebbero mettersi allo specchio ed educarsi.
Questa è la mia convinzione.

Armandillo
31-05-14, 19: 11
Arma, il fare l'operaio, per te è una necessità contingente, come lo è per molti di questi tempi, la scuola e i tuoi professori non c'entrano o dovrei pensare che avevano una magica sfera di cristallo.

Mah....probabilmente avranno valutato in base a cio' che meglio esprimevo in quel periodo e debbo dire, francamente, che a loro discolpa, per esempio, c'era una mia idiosincrasia per l'italiano e per la geografia in cui andavo malissimo !
Pero'....c'e' anche da dire che basarsi solo su un anno di vita scolastica non avrebbe dovuto dare il diritto di "pronosticare" un bel niente giacche' non potevano sapere, ad esempio, se c'erano problemi in famiglia o altro.
Comprendo un tentativo di indirizzo all'universita', questo si, ma alla medie mi sembra quantomeno presuntuoso.
Poi, come hai ben detto, le contingenze sono imprevedibili e chiunque si dovrebbe ritenere fortunato di svolgere un lavoro che ha sempre sognato o per cui e' stato sempre portato.

:bai

Andy86
31-05-14, 19: 33
c'era una mia idiosincrasia per l'italiano e per la geografia in cui andavo malissimo !

E si ripete ciò che dicevo prima, uno va male in italiano e in geografia, ma bene nelle scientifiche (info / telecomunicazioni, non so esattamente cos'hai fatto tu), lo fanno fuori a prescindere.

Poi magari esce uno che scrive software con i piedi, ma tanto è bravo in italiano... e c'è il futuro Torvalds che non esce perché deve ripetere l'anno in geografia.

marcella36
02-06-14, 13: 02
Sto pensando al 3 giugno 1945, a Roma si stava tutti in casa, per la strada solamente chi proprio non ne poteva fare a meno (così dicevano gli adulti), faceva caldo. In cerca di refrigerio, molti inquilini del mio palazzo stavano sul terrazzo del medesimo. Noi bambini giocavamo ma percepivamo l'inquietudine degli adulti. Arrivavano fino a noi rumori di cannonate (?) dalla parte di San Paolo. All'improvviso qualcuno si accorse che in viale angelico c'erano file di soldati tedeschi che camminavano, elmetto in testa. Scoppiò la gioia! se ne andavano! La madri unirono quanto avevano in casa per condividere un momento così memorabile, Mio padre disse: adesso Walter potrà tornare! Mio fratello era da anni prigioniero in Germania. Come ci volevamo bene tutti! Lacrime e risate, una momento indimenticabile.
Il giorno dopo 4 giugno (era il mio compleanno) per le strade tanta gente festante, su viale angelico sfilavano camion con i soldati americani che lanciavano alla folla festante dolciumi e sigarette. ma questa è un'altra storia.

janet
03-06-14, 20: 29
Che bel post Marcella.
Io stavo pensando che oggi ho accompagnato una classe a Villa Adriana, vicino Tivoli e come al solito, l'incuria e il modo in cui sono trattati i nostri patrimoni migliori, invidia di tutto il mondo, fanno male al cuore.
Si tratta di oltre 70 acri, patrimonio dell'umanità e dell'Unesco, dove invece, molti edifici sono transennati e pericolanti e il museo con molte statue di valore sarà aperto per un tempo limitato per mancanza di personale

marcella36
03-06-14, 20: 45
Grazie del complimento janet, Quante cose avrei da raccontare, viste o vissute in quei tempi lontani.
A proposito del patrimonio artistico e storico della nostra Italia, ricordo di aver scritto in un tema (Noè era una compagno di classe) che l'Italia doveva essere mantenuta in gran parte dagli stranieri, che così numerosi in ogni epoca sono venuti ad ammirare i nostri tesori. Ingenua.
Ingenua anche a credere che noi stessi avremmo tenuto alla conservazione delle meraviglie naturali e culturali.

janet
06-06-14, 02: 22
Ingenua anche a credere che noi stessi avremmo tenuto alla conservazione delle meraviglie naturali e culturali.
in questa tarda ora, perchè in questo periodo ho poco tempo Marcella come al solito, mi porta a riflettere e penso, nonostante gli scandali di questi giorni che esista una parte dell'italia sana che si preoccupa ancora di principi, di pulizia morale e della conservazione delle meraviglie naturali e culturali del paese. La gente fantastica di questo forum ne è una dimostrazione.
Altrove magari si legge solo di gente egoista che dopo aver avuto uno o due figli si preoccupano di farsi i tatuaggi o di guadagnare on line con roba di infimo ordine.
La maggior parte dei ragazzi stanno richiudendosi in gruppi sempre più ristretti ed utilizzando solo Whatsapp, teniamoci caro questo posto quindi, perchè ormai in rete se ne trovano veramente pochi, così.

Armandillo
06-06-14, 14: 20
Queste vostre riflessioni toccano gli animi, almeno il mio sicuramente, e fanno scuotere la testa in segno di smarrimanto e desolazione !
Se e' vero che le classi politiche passate e recenti sono state e sono la causa di quasi tutti i guai di questo paese e' vero anche che la gente, i cittadini, il popolo sovrano ha mancato clamorosamente il controllo ed ha perso le fondamenta del suo ruolo demandando, chi con fiducia chi con meno, con spirito negligente e rassegnato al potere in tutte le sue diramazioni dimenticando o aborrendo il proprio.
Una societa' senza cultura e valori e' una societa' senza futuro destinata a scomparire o a franare proprio come le sue vestigia del passato o si potrebbe anche dire che una societa' senza passato sia anche senza futuro.

Noi, con i nostri giochini, spesso parliamo di Patrimoni dell'umanita' con ammirazione e orgoglio e se anche in minima misura esprimiamo cultura ci appare inconcepibile che lo stesso non avvenga, come dovrebbe, dappertutto, dalle fabbriche alle scuole, dagli enti pubblici alle case di chi di quel bene gode.

Mi ci metto anch'io...ma siamo veramente caduti così in basso da trascurare forse l'unica vera risorsa valida di questo paese ?
Lo sconforto e' grande ma non serve...occorrerebbe un moto d'orgoglio e una riflessione seria ed approfondita da parte di tutti.
Parole al vento ?
Forse si ma parlarne, discuterne e farci leggere e' gia' qualcosa di buono, ognuno per quello che puo' offrire.

:bai

janet
06-06-14, 18: 52
Forse si ma parlarne, discuterne e farci leggere e' gia' qualcosa di buono, ognuno per quello che puo' offrire.
perfettamente d'accordo e poi Marcella con il suo esempio insegna che la modestia può vincere contro la superbia e se mi dovessi buttare giù ogni volta che qualcuno ha qualcosa da dire o non valorizza quello che si è fatto, sarei già caduta in preda al più nero sconforto.
Forse per un pò di tempo in Italia, ci si è chiusi ognuno in mondi virtuali o ristretti evitando il rapporto con gli altri ed il milione e passa di gente che non cerca affatto lavoro mi fa pensare a questo.
Conosco bene due o tre extracomunitari, fuori di alcuni supermercati che frequento e penso sempre che per essi la strada è stata ancora più in salita eppure non sono così depressi.
Anche ieri sera un ragazzo straniero ha detto in TV che con lavori saltuari riesce a mantenere la sua famiglia ed il padre rimasto senza lavoro ed è sempre contento in quanto proviene da una realtà dove non si ha l'acqua per bere o per lavarsi.
Quando cominciamo a piangerci addosso, per colpa della crisi, dovremmo anche pensare a chi continua a stare molto peggio di noi.

marcella36
06-06-14, 20: 31
Janet, penso che non troverò mai la giusta misura dell'aureola! Non sono né diventerò mai Santa. quando mi citi divento rossa:ehmm

janet
06-06-14, 22: 17
alla tua età Marcella in genere si diventa più egoisti credimi, basta che esci dal forum e leggi un pò on line. Quindi, scusami se ti cito, ma tu come Armandillo, per altra fascia d'età, rappresentate un simbolo di come vorrei fosse la maggior parte degli italiani, magari ce ne saranno milioni come voi ma noi non possiamo saperlo.

Armandillo
06-06-14, 22: 47
Si Janet penso anch'io che di brava gente ve ne sia ed e' la maggior parte ma come capita spesso notare le cose negative viene molto piu' facile.
E' vero anche che con l'eta' si diventa egoisti poiche' la natura spinge ad attaccarsi a quel poco che si ha perche' si conosce bene cosa si e' perso.
Non mi vedo come simbolo come credo sia anche per Marcella ma molto piu' semplicemente si scrive cio' che si pensa senza barriere e senza il timore di poter non piacere il tutto mitigato dalle esperienze passate che inevitabilmente hanno smussato da tempo tutti gli angoli possibili.
In ordine decrescente, tu Janet poi io e quindi Marcella e poi gli altri utenti nelle discussioni infatti mettiamo quella percentuale di ardore e passione propria dell'eta' per cui leggendoci si comprende bene lo stato d'animo e i toni saranno piu' spinti in proporzione alla giovane eta'.
La cosa invece triste e' l'assenza rumorosa di quanti potrebbero e non intervengono o di coloro che hanno perso interesse a discutere cose così "serie".
D'altra parte ognuno segue il suo spirito e il suo carattere e sono certo che nel nostro caso anche tornando indietro nel tempo ci si accorgerebbe di non aver poi scoperto solo ora il dialogo e il confronto.
Da giovanotto, con un amico, ascoltavo al buio i Pink Floyd o gli EL&P parlando di Dio e dell'universo ponendomi domande a cui ancora dovro' rispondere !

:bai