PDA

Visualizza versione completa : Vancouver: incidente nelle prove dello slittino, muore un georgiano



roxyrad
13-02-10, 02: 20
WHISTLER (12 febbraio) - Tragedia ai Giochi di Vancouver. A poche ore dalla cerimonia inaugurale muore in un grave incidente lo slittinista georgiano, Nodar Kumaritashvili, 22 anni: l'atleta durante le prove...continua (http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=91129&sez=SPECIALI)
:triste:triste:triste

prescy
13-02-10, 02: 40
sono tornato a casa da poco e ho appena letto la notizia su internet ... :triste

e pensare che è da giorni che sento parlare della pericolosità di questa pista e mi domando ma è possibile?
tra l'altro nelle prove si son verificati già innumerevoli incidenti senza particolari conseguenza fortunatamente

diamo per scontata la pericolosità di questo sport e qui penso che nessuno possa obiettare e gli stessi atleti sono ben consci dei rischi che corrono, ma però guardando le foto vi pare normale che appena a lato della pista ci siano diverse colonne di acciaio senza nessuna protezione i gomma piuma?
io tutto questo lo trovo assurdo e incomprensibile, insomma un organizzazione quasi criminale
capisco un atleta che sbatte la testa sulla pista e li non ci puoi far niente, ma un atleta che muore perchè esce dalla pista (e la cosa non dovrebbe mai accadere, basterebbe una rete a volte) e si schianta su una colonna di acciaio senza nessun ammortizzatore, beh la cosa mi lascia alquanto basito e perplesso

e purtroppo questa non è la prima volta che si muore sulle piste di bob e slittino ed evidentemte l'insegnamento non è stato recepito abbastanza, non ho parole

Atlas_77
13-02-10, 03: 04
nelle prove si son verificati già innumerevoli incidenti senza particolari conseguenza fortunatamente
... e 2 giorni prima era uscito illeso proprio lui in un'altro brutto incidente. :(

R.I.P.

roxyrad
13-02-10, 10: 41
vi pare normale che appena a lato della pista ci siano diverse colonne di acciaio senza nessuna protezione i gomma piuma?

Assolutamente no Ale...è la stessa riflessione che ho fatto anch'io...Ma dico, gli addetti ai lavori non avevano messo messo in preventivo che sarebbe potuto accadere qualcosa del genere??? :boh (credo che quando si progetti qualsiasi cosa vadano calcolati tutti gli eventuali rischi!) ed effettivamente una protezione in gomma piuma od una rete avrebbero di sicuro attutito il colpo. Tra l'altro stamane ho letto delle dichiarazioni che mi hanno fatto davvero rabbrividire:
" L'ex ct azzurro Marco Andreatta e' convinto che Kumaritashvili ha commesso un piccolo errore e lo ha pagato carissimo. Andreatta ha escluso che l'incidente possa essere stato causato da problemi alla pista dovuti alle condizioni meteo:Lui ha commesso un primo errore, ha cercato di correggersi e questo gli ha fatto perdere il controllo dello slittino".
Ma dico...nello sport un errore può pregiudicarti una gara...darti dei punti di penalizzazione...ma non può essere assolutamente pagato con la vita :triste

Lo Zio T
13-02-10, 12: 42
Sottoscrivo quanto detto dagli utenti che hanno scritto prima di me..

Purtroppo è una notizia tragica, ma che non mi sorprende del tutto. Anche il altri sport ci siamo trovati di fronte a circuiti pericolosi, troppo, senza che nessuno intervenisse.

Poi è scappato il morto ed allora tutte le istituzioni sono intervenute a spendere in linea generale le parole di Prescy e Roxy (tralasciano l'organizzazione criminale, ovviamente :bgg2). Molte volte non si è presa nessuna misura di sicurezza, altre volte si.

Io mi chiedo: perchè per accorgersi che qualcosa non funziona a dovere ci deve sempre scappare il morto? Perchè per svegliare chi di dovere, una persona deve perdere la vita?

Beh purtroppo questo episodio è uno dei tanti, ma gli interessi economici valgono molto di più della vita umana. Il caso più ecclatante è stata la morte del pilota Moto Gp Daijiro Kato, nel 2003.

R.I..P