PDA

Visualizza versione completa : Passatempo Una trama in ....10 post !



Pagine : 1 2 [3] 4 5

calaf
17-09-10, 15: 58
Vi ringrazio del pensiero.
I nostri raccontini divengono sempre più interessanti.
Proporrei di portare i post a tre righe... Che ne pensate?

New!!!!

L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........

marcella36
18-09-10, 10: 36
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....

:bai calaf, per me tre righe vanno bene.

Armandillo
18-09-10, 14: 43
Proporrei di portare i post a tre righe... Che ne pensate?

:bai Calaf, Marcella, vi ringrazio molto perche' senza di voi questo thread sarebbe defunto !!

Avevo gia' pensato di farlo sin dal primo post poi, pero', mi sono reso conto che si rischiava di espandere il racconto oltre misura
Ora direi che si puo' tentare purche' non si esageri altrimenti diventa un monologo :sisi

L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...

marcella36
18-09-10, 15: 09
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...
4) ....chi lo conosceva bene! ma chi veramente sapeva tutto di lui? poiché tutti dicevano di non comprendere era evidente che qualcuno mentiva e conosceva il segreto della sua pena, sapeva perché quel ragazzo gioioso e gentile sembrava molto spesso assente, qualche volta nervoso ed eccitato, ma questo comportamento non corrispondeva...

Armandillo
18-09-10, 16: 19
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...
4) ....chi lo conosceva bene! ma chi veramente sapeva tutto di lui? poiché tutti dicevano di non comprendere era evidente che qualcuno mentiva e conosceva il segreto della sua pena, sapeva perché quel ragazzo gioioso e gentile sembrava molto spesso assente, qualche volta nervoso ed eccitato, ma questo comportamento non corrispondeva...
5)...alla sua indole. Tante supposizioni, molte illazioni e niente piu' ! Di tangibile e concreto nulla c'era che spiegasse quel cambiamento repentino. Chi lo amava come avrebbe potuto aiutarlo ? E poi, veramente aveva bisogno d'aiuto ? In fondo lui non
l'ha mai chiesto...s'e' tenuto tutto dentro facendosi logorare, in silenzio...

:bai

calaf
18-09-10, 17: 03
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...
4) ....chi lo conosceva bene! ma chi veramente sapeva tutto di lui? poiché tutti dicevano di non comprendere era evidente che qualcuno mentiva e conosceva il segreto della sua pena, sapeva perché quel ragazzo gioioso e gentile sembrava molto spesso assente, qualche volta nervoso ed eccitato, ma questo comportamento non corrispondeva...
5)...alla sua indole. Tante supposizioni, molte illazioni e niente piu' ! Di tangibile e concreto nulla c'era che spiegasse quel cambiamento repentino. Chi lo amava come avrebbe potuto aiutarlo ? E poi, veramente aveva bisogno d'aiuto ? In fondo lui non l'ha
mai chiesto...s'e' tenuto tutto dentro facendosi logorare, in silenzio...
6)....un vero thriller. Perché nessuno in casa osava chiedergli il motivo di questo suo comportamento? Perché anche gli amici più cari evitavano di interpellarlo in proposito? Perché a scuola era così svagato e svogliato? Dopo averci riflettuto molto ci pensò.......

marcella36
18-09-10, 18: 33
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...
4) ....chi lo conosceva bene! ma chi veramente sapeva tutto di lui? poiché tutti dicevano di non comprendere era evidente che qualcuno mentiva e conosceva il segreto della sua pena, sapeva perché quel ragazzo gioioso e gentile sembrava molto spesso assente, qualche volta nervoso ed eccitato, ma questo comportamento non corrispondeva...
5)...alla sua indole. Tante supposizioni, molte illazioni e niente piu' ! Di tangibile e concreto nulla c'era che spiegasse quel cambiamento repentino. Chi lo amava come avrebbe potuto aiutarlo ? E poi, veramente aveva bisogno d'aiuto ? In fondo lui non l'ha mai chiesto...s'e' tenuto tutto dentro facendosi logorare, in silenzio...
6)....un vero thriller. Perché nessuno in casa osava chiedergli il motivo di questo suo comportamento? Perché anche gli amici più cari evitavano di interpellarlo in proposito? Perché a scuola era così svagato e svogliato? Dopo averci riflettuto molto ci pensò.......
7) Si anche lui incomincià a farsi delle domande, a chiedersi perché nessuno cercasse di scuoterlo di arrivare a lui così arroccato in solitudine ma così bisognoso di aiuto. Già "aveva bisogno di aiuto" era lontano da tutto, e perso per tutti, la sua attenzione per la sua compagnia segreta lo aveva estraniato dal suo mondo.....

calaf
18-09-10, 18: 54
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...
4) ....chi lo conosceva bene! ma chi veramente sapeva tutto di lui? poiché tutti dicevano di non comprendere era evidente che qualcuno mentiva e conosceva il segreto della sua pena, sapeva perché quel ragazzo gioioso e gentile sembrava molto spesso assente, qualche volta nervoso ed eccitato, ma questo comportamento non corrispondeva...
5)...alla sua indole. Tante supposizioni, molte illazioni e niente piu' ! Di tangibile e concreto nulla c'era che spiegasse quel cambiamento repentino. Chi lo amava come avrebbe potuto aiutarlo ? E poi, veramente aveva bisogno d'aiuto ? In fondo lui non l'ha mai chiesto...s'e' tenuto tutto dentro facendosi logorare, in silenzio...
6)....un vero thriller. Perché nessuno in casa osava chiedergli il motivo di questo suo comportamento? Perché anche gli amici più cari evitavano di interpellarlo in proposito? Perché a scuola era così svagato e svogliato? Dopo averci riflettuto molto ci pensò.......
7) Si anche lui incomincià a farsi delle domande, a chiedersi perché nessuno cercasse di scuoterlo di arrivare a lui così arroccato in solitudine ma così bisognoso di aiuto. Già "aveva bisogno di aiuto" era lontano da tutto, e perso per tutti, la sua attenzione per la sua compagnia segreta lo aveva estraniato dal suo mondo.....
8) ....il suo distacco era iniziato il giorno che in soffitta, era alla ricerca di un vecchio puzzle che nella tenera infanzia ricordava aver ricostruito insieme ad una giovane, di cui talvolta aveva brevi flash delle sue dolci sembianze. Rovistando aveva trovato in una scatola un passaporto scaduto ed un documento relativo ad un'adozione....

Armandillo
19-09-10, 09: 29
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...
4) ....chi lo conosceva bene! ma chi veramente sapeva tutto di lui? poiché tutti dicevano di non comprendere era evidente che qualcuno mentiva e conosceva il segreto della sua pena, sapeva perché quel ragazzo gioioso e gentile sembrava molto spesso assente, qualche volta nervoso ed eccitato, ma questo comportamento non corrispondeva...
5)...alla sua indole. Tante supposizioni, molte illazioni e niente piu' ! Di tangibile e concreto nulla c'era che spiegasse quel cambiamento repentino. Chi lo amava come avrebbe potuto aiutarlo ? E poi, veramente aveva bisogno d'aiuto ? In fondo lui non l'ha mai chiesto...s'e' tenuto tutto dentro facendosi logorare, in silenzio...
6)....un vero thriller. Perché nessuno in casa osava chiedergli il motivo di questo suo comportamento? Perché anche gli amici più cari evitavano di interpellarlo in proposito? Perché a scuola era così svagato e svogliato? Dopo averci riflettuto molto ci pensò.......
7) Si anche lui incomincià a farsi delle domande, a chiedersi perché nessuno cercasse di scuoterlo di arrivare a lui così arroccato in solitudine ma così bisognoso di aiuto. Già "aveva bisogno di aiuto" era lontano da tutto, e perso per tutti, la sua attenzione per la sua compagnia segreta lo aveva estraniato dal suo mondo.....
8) ....il suo distacco era iniziato il giorno che in soffitta, era alla ricerca di un vecchio puzzle che nella tenera infanzia ricordava aver ricostruito insieme ad una giovane, di cui talvolta aveva brevi flash delle sue dolci sembianze. Rovistando aveva trovato in una scatola un passaporto scaduto ed un documento relativo ad un'adozione....
9)...due nomi, due volti in fondo sconosciuti. Ora che aveva la consapevolezza di un vuoto nel suo passato sentiva la necessita' di tornare alle sue origini convinto che da lì avrebbe potuto colmare la sua ansia e ricominciare a vivere. Sapere chi si e' in fondo e' diritto di ognuno e la negazione di questo avrebbe voluto dire vivere come fantasma nella realta'....

calaf
20-09-10, 08: 05
L' arrocco

1) Nessuno riusciva a comprendere come quel ragazzo simpatico, prestante, altruista, adorato dalle sue coetanee, che se lo mangiavano con gli occhi, fosse all'improvviso divenuto cosi schivo, triste , pensoso ed immusonito. Come nel gioco degli scacchi si era arroccato come presago di un attacco. Ma da parte di chi?..........
2) Erano in molti a porsi quella domanda. Le risposte erano varie, lo studio? la fidanzatina? problemi in famiglia? Senso di solitudine e d'ineguatezza? Ma perché, le domande erano tante e se le ponevano amici e familiari, nessuna sembrava adattarsi al carattere e temperamento del ragazzo, aveva anche smesso di scrivere i suoi bei racconti....
3)...eppure chi lo conosceva bene non trovava ragioni valide per questa sua improvvisa inversione di marcia...persino dai suoi racconti traspariva la voglia di vivere spensieratamente e nulla poteva far presagire un netto cambiamento comportamentale...
4) ....chi lo conosceva bene! ma chi veramente sapeva tutto di lui? poiché tutti dicevano di non comprendere era evidente che qualcuno mentiva e conosceva il segreto della sua pena, sapeva perché quel ragazzo gioioso e gentile sembrava molto spesso assente, qualche volta nervoso ed eccitato, ma questo comportamento non corrispondeva...
5)...alla sua indole. Tante supposizioni, molte illazioni e niente piu' ! Di tangibile e concreto nulla c'era che spiegasse quel cambiamento repentino. Chi lo amava come avrebbe potuto aiutarlo ? E poi, veramente aveva bisogno d'aiuto ? In fondo lui non l'ha mai chiesto...s'e' tenuto tutto dentro facendosi logorare, in silenzio...
6)....un vero thriller. Perché nessuno in casa osava chiedergli il motivo di questo suo comportamento? Perché anche gli amici più cari evitavano di interpellarlo in proposito? Perché a scuola era così svagato e svogliato? Dopo averci riflettuto molto ci pensò.......
7) Si anche lui incomincià a farsi delle domande, a chiedersi perché nessuno cercasse di scuoterlo di arrivare a lui così arroccato in solitudine ma così bisognoso di aiuto. Già "aveva bisogno di aiuto" era lontano da tutto, e perso per tutti, la sua attenzione per la sua compagnia segreta lo aveva estraniato dal suo mondo.....
8) ....il suo distacco era iniziato il giorno che in soffitta, era alla ricerca di un vecchio puzzle che nella tenera infanzia ricordava aver ricostruito insieme ad una giovane, di cui talvolta aveva brevi flash delle sue dolci sembianze. Rovistando aveva trovato in una scatola un passaporto scaduto ed un documento relativo ad un'adozione....
9)...due nomi, due volti in fondo sconosciuti. Ora che aveva la consapevolezza di un vuoto nel suo passato sentiva la necessita' di tornare alle sue origini convinto che da lì avrebbe potuto colmare la sua ansia e ricominciare a vivere. Sapere chi si e' in fondo e' diritto di ognuno e la negazione di questo avrebbe voluto dire vivere come fantasma nella realta'....
10) ...Si era arroccato contro l'ipocrisia del mondo e contro le leggi inglesi che non gli avrebbero mai permesso di sapere le sue origini, conoscere i suoi veri genitori, e di godere di quell'affetto materno del quale gli rimanevano soltanto quei melanconici flash.

Fine

Per quanto di mia conoscenza trattasi d'un riferimento ispirato ad una storia vera.

Armandillo
20-09-10, 17: 50
:bai

Ne inizia un'altra

Scutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....

calaf
20-09-10, 18: 27
Scutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........

Armandillo
20-09-10, 18: 38
Scutando il cielo
Veramente bei versi Calaf :sisi


1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...

calaf
20-09-10, 18: 55
Arma ti sono in debito di 999 complimenti.....

Scrutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......

Armandillo
20-09-10, 19: 16
Scrutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.

calaf
20-09-10, 19: 43
Scrutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......

Armandillo
25-09-10, 10: 05
Scrutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
7)...Ecco ! L'incantasimo rotto da quella voce l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....

:bai

calaf
25-09-10, 18: 52
Scrutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
7)...Ecco ! L'incantesimo rotto da quella voce, l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....
8) .....-Oh niente caro!- rispose non lasciando trasparire alcunchè del disappunto subentrato alla sua meditazione- Stavo pensando che tutto sommato ......i desideri....sono molto più interessanti prima che vengano soddisfatti che al momento e successivamente alla loro realizzazione. Visto però che m'hai distolta e che i miei rientrano dopo lo spettacolo......quasi ,quasi- avvampando- un desiderio l'avrei........

Armandillo
25-09-10, 19: 43
Scrutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
7)...Ecco ! L'incantesimo rotto da quella voce, l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....
8) .....-Oh niente caro!- rispose non lasciando trasparire alcunchè del disappunto subentrato alla sua meditazione- Stavo pensando che tutto sommato ......i desideri....sono molto più interessanti prima che vengano soddisfatti che al momento e successivamente alla loro realizzazione. Visto però che m'hai distolta e che i miei rientrano dopo lo spettacolo......quasi ,quasi- avvampando- un desiderio l'avrei........
9)..."Oh cara, quanto dei dolce!" rispose l'uomo, ma poi aggiunse "Sai, anch'io ho espresso un desiderio...quello di vivere in castita' per il resto della mia vita'" e ronfo' di nuovo !!!! :ghgh

(Calaf lascio a te l'incombenza di concludere utilizzando le righe che non ho adoperato...se vuoi !!) :bai

calaf
25-09-10, 20: 21
Scrutando il cielo

1) Di notte, quando le voci della citta' tacquero e le luci abbaglianti smisero di ferire l'oscurita', lei in punta di piedi come feceva spesso si reco' sul balcone per ammirare la volta oscura costellata di lumini tremolanti. Era il suo modo per evadere dagli affanni quotidiani, una pausa ristoratrice a contatto con le immense profondita' del cielo e col naso all'insu' si stupiva ogni volta....
2) ......di quei guizzi improvvisi: de sideris. Credenza antica quella d'associare a ciascuno di quei lampeggiamenti un desiderio. Lei si che avrebbe potuto e voluto esprimerne uno, uno solo purchè si realizzasse. Volgendo lo sguardo verso sud ovest ammirò lo splendore di Sirio. Ovest...viaggare. L'ovest di Ulisse, di Colombo, dei pionieri..........
3)...sognare, viaggiare con la fantasia verso i luoghi piu' sconosciuti e lontani senza una meta precisa, senza controlli, senza progetti, senza obblighi o reticenze ! Si, chiudere gli occhi e vagare nell'immensita' sfuggendo alle noie mortali ,ai pregiudizi, a tutto e tutti.....libera finalmente ! Che gioia, che sensazione di ritrovati stimoli come uccellino prigioniero che si libra negli spazi...
4) ...inebriandosi nello smisurato celeste. Una speranzella però la confortava. Si era sacrificata impegnandosi duramente allo studio per superare l'ostico esame per essere ammessa al master per un posto da hostess. Mille dubbi le attanagliavano la mente. Non si sentiva carina, non aveva appoggi di persone influenti, e Dio sa quanto sono utili di questi tempi, eppure.......
5)....nel suo intimo sapeva di potercela fare. Certo, era conscia dei suoi mezzi, conosceva i suoi limiti, ma nonostante tutto poteva contare sul suo carattere forte, quasi temerario, frutto di quelle notti alla ricerca di se stessa, lì, affacciata a quel caro balcone come isola felice da cui spiccare il volo liberandosi delle angoscie d'ogni giorno.
6) Ah!...come a seguire il suo recondito auspicio, in quel momento un bolide folgorò la cupa volta. Si affretto ad esprimere più che col pensiero con un flebile sussurrio la sua sopita ed inespressa aspirazione: "stellina fa che.....In quel preciso istante una suadente voce maschile l'apostrofo:" Cara ma cosa vai mai mormorando?......
7)...Ecco ! L'incantesimo rotto da quella voce, l'aveva riportata con i piedi in terra e non riusciva a nascondere un certo fastidio che aveva turbato quell'intimo incontro notturno ! Eh si, perche' pur se non poteva lamentarsi del suo uomo, di quel sincero amore perdurante negli anni, sentiva ugualmente il bisogno di uno spazio tutto suo, del suo sogno in un cassetto....
8) .....-Oh niente caro!- rispose non lasciando trasparire alcunchè del disappunto subentrato alla sua meditazione- Stavo pensando che tutto sommato ......i desideri....sono molto più interessanti prima che vengano soddisfatti che al momento e successivamente alla loro realizzazione. Visto però che m'hai distolta e che i miei rientrano dopo lo spettacolo......quasi ,quasi- avvampando- un desiderio l'avrei........
9)..."Oh cara, quanto dei dolce!" rispose l'uomo, ma poi aggiunse "Sai, anch'io ho espresso un desiderio...quello di vivere in castita' per il resto della mia vita'" e ronfo' di nuovo !!!!
!0).....sapeva benissimo che scherzava e che il suo finto russare non era nient'altro che un invito all'alcova. Si consolò pensando che almeno una gliene era andata dritta e che quella sarebbe stata una serata indimenticabile. Scrutò soddisfatta il cielo, inviò con la punta delle dita un significativo .....apostrofo .... a Sirio e.... via così.

calaf
26-09-10, 13: 03
La malizia mulìebre

1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....

Armandillo
27-09-10, 16: 52
La malizia mulìebre

1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!

:bai

calaf
27-09-10, 18: 46
1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....

Armandillo
27-09-10, 18: 52
1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....
4)...stratagemma per farla ingelosire così da spingerla a curare meglio la sua persona...ed aveva funzionato molto bene ! Gia'...si era messa a dieta, si era rivolta all'estetista ed aveva rinnovato il guardaroba ! Ora, pero', doveva competere con donne piu' giovani ed attraenti alcune delle quali sapeva tentassero di avvicinare il marito solo per interesse lavorativo...

calaf
27-09-10, 19: 08
1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....
4)...stratagemma per farla ingelosire così da spingerla a curare meglio la sua persona...ed aveva funzionato molto bene ! Gia'...si era messa a dieta, si era rivolta all'estetista ed aveva rinnovato il guardaroba ! Ora, pero', doveva competere con donne piu' giovani ed attraenti alcune delle quali sapeva tentassero di avvicinare il marito solo per interesse lavorativo...
5).....non solo! Infatti la sexysapida segretaria, stanca delle insulse lusinghe del vetusto e laido Giga, una volta, in occasione della presentazione a quest'ultimo d'un complesso progetto tecnico procedurale in grado di ridurre a meno della metà la mano d'opera necessaria lo aveva adulato sussurrandogli all'orecchio: " A me gli uomini con la sua vivida intelligenza mi fanno...........

Armandillo
28-09-10, 16: 52
1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....
4)...stratagemma per farla ingelosire così da spingerla a curare meglio la sua persona...ed aveva funzionato molto bene ! Gia'...si era messa a dieta, si era rivolta all'estetista ed aveva rinnovato il guardaroba ! Ora, pero', doveva competere con donne piu' giovani ed attraenti alcune delle quali sapeva tentassero di avvicinare il marito solo per interesse lavorativo...
5).....non solo! Infatti la sexysapida segretaria, stanca delle insulse lusinghe del vetusto e laido Giga, una volta, in occasione della presentazione a quest'ultimo d'un complesso progetto tecnico procedurale in grado di ridurre a meno della metà la mano d'opera necessaria lo aveva adulato sussurrandogli all'orecchio: " A me gli uomini con la sua vivida intelligenza mi fanno...........
6)...eccitare !!! " Hai capito la furbastra !!?? Certo, combattere con certe donne arriviste non sembra molto facile !! Ma la signora non si scoraggio'...e punto' tutto sulla sua intelligenza e lo stile. Mise all'opera tutte le sue piu' care amiche per trovare un look adatto alla bisogna. Un look che non passasse inisservato ma al tempo stesso elegante e da gran signora.....

calaf
28-09-10, 18: 07
La malizia mulìebre

1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....
4)...stratagemma per farla ingelosire così da spingerla a curare meglio la sua persona...ed aveva funzionato molto bene ! Gia'...si era messa a dieta, si era rivolta all'estetista ed aveva rinnovato il guardaroba ! Ora, pero', doveva competere con donne piu' giovani ed attraenti alcune delle quali sapeva tentassero di avvicinare il marito solo per interesse lavorativo...
5).....non solo! Infatti la sexysapida segretaria, stanca delle insulse lusinghe del vetusto e laido Giga, una volta, in occasione della presentazione a quest'ultimo d'un complesso progetto tecnico procedurale in grado di ridurre a meno della metà la mano d'opera necessaria lo aveva adulato sussurrandogli all'orecchio: " A me gli uomini con la sua vivida intelligenza mi fanno...........
6)...eccitare !!! " Hai capito la furbastra !!??". Certo, combattere con certe donne arriviste non sembra molto facile !! Ma la signora non si scoraggio'...e punto' tutto sulla sua intelligenza e lo stile. Mise all'opera tutte le sue piu' care amiche per trovare un look adatto alla bisogna. Un look che non passasse inisservato ma al tempo stesso elegante e da gran signora.....
7).....Usurpò alla giovane sorella un completo ultimo strillo tutte trasparenze che rendeva superfluo un astrologo per indovinare le fattezze corporee contenute.Partenza. Un taxi a scanso d'introvabile parcheggio e...via!!.il salone sfolgorante di inquiete psichedeliche era di già brulicante di partecipanti in....alta uniforme. Sul fondo un piccolo palco con retrostante un grande logo su fondo dorato. Nei pressi , in uno degli sparsi numerosi salottini: Lei... languidamente assisa s'una poltroncina azzurra.......

Armandillo
30-09-10, 18: 50
La malizia mulìebre

1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....
4)...stratagemma per farla ingelosire così da spingerla a curare meglio la sua persona...ed aveva funzionato molto bene ! Gia'...si era messa a dieta, si era rivolta all'estetista ed aveva rinnovato il guardaroba ! Ora, pero', doveva competere con donne piu' giovani ed attraenti alcune delle quali sapeva tentassero di avvicinare il marito solo per interesse lavorativo...
5).....non solo! Infatti la sexysapida segretaria, stanca delle insulse lusinghe del vetusto e laido Giga, una volta, in occasione della presentazione a quest'ultimo d'un complesso progetto tecnico procedurale in grado di ridurre a meno della metà la mano d'opera necessaria lo aveva adulato sussurrandogli all'orecchio: " A me gli uomini con la sua vivida intelligenza mi fanno...........
6)...eccitare !!! " Hai capito la furbastra !!??". Certo, combattere con certe donne arriviste non sembra molto facile !! Ma la signora non si scoraggio'...e punto' tutto sulla sua intelligenza e lo stile. Mise all'opera tutte le sue piu' care amiche per trovare un look adatto alla bisogna. Un look che non passasse inisservato ma al tempo stesso elegante e da gran signora.....
7).....Usurpò alla giovane sorella un completo ultimo strillo tutte trasparenze che rendeva superfluo un astrologo per indovinare le fattezze corporee contenute.Partenza. Un taxi a scanso d'introvabile parcheggio e...via!!.il salone sfolgorante di inquiete psichedeliche era di già brulicante di partecipanti in....alta uniforme. Sul fondo un piccolo palco con retrostante un grande logo su fondo dorato. Nei pressi , in uno degli sparsi numerosi salottini: Lei... languidamente assisa s'una poltroncina azzurra.......
8)....sorseggiava un drink con l'aria assente ma sentiva su di se gli sguardi incuriositi ! Si...sguardi invidiosi delle astanti donzelle e sguardi compiaciuti dei signori tirati a lucido !!! Al marito non passo' inosservato quel brusio di commenti, ma da un lato anch'egli si rendeva conto che "quella mossa" poteva solo portagli del bene...

Calaf, ti prego, cerca di restare nei 3 righi altrimenti tra un mese scriveremo un monologo a testa...:ghgh

:bai

calaf
30-09-10, 19: 56
La malizia mulìebre

1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....
4)...stratagemma per farla ingelosire così da spingerla a curare meglio la sua persona...ed aveva funzionato molto bene ! Gia'...si era messa a dieta, si era rivolta all'estetista ed aveva rinnovato il guardaroba ! Ora, pero', doveva competere con donne piu' giovani ed attraenti alcune delle quali sapeva tentassero di avvicinare il marito solo per interesse lavorativo...
5).....non solo! Infatti la sexysapida segretaria, stanca delle insulse lusinghe del vetusto e laido Giga, una volta, in occasione della presentazione a quest'ultimo d'un complesso progetto tecnico procedurale in grado di ridurre a meno della metà la mano d'opera necessaria lo aveva adulato sussurrandogli all'orecchio: " A me gli uomini con la sua vivida intelligenza mi fanno...........
6)...eccitare !!! " Hai capito la furbastra !!??". Certo, combattere con certe donne arriviste non sembra molto facile !! Ma la signora non si scoraggio'...e punto' tutto sulla sua intelligenza e lo stile. Mise all'opera tutte le sue piu' care amiche per trovare un look adatto alla bisogna. Un look che non passasse inisservato ma al tempo stesso elegante e da gran signora.....
7).....Usurpò alla giovane sorella un completo ultimo strillo tutte trasparenze che rendeva superfluo un astrologo per indovinare le fattezze corporee contenute.Partenza. Un taxi a scanso d'introvabile parcheggio e...via!!.il salone sfolgorante di inquiete psichedeliche era di già brulicante di partecipanti in....alta uniforme. Sul fondo un piccolo palco con retrostante un grande logo su fondo dorato. Nei pressi , in uno degli sparsi numerosi salottini: Lei... languidamente assisa s'una poltroncina azzurra.......
8)....sorseggiava un drink con l'aria assente ma sentiva su di se gli sguardi incuriositi ! Si...sguardi invidiosi delle astanti donzelle e sguardi compiaciuti dei signori tirati a lucido !!! Al marito non passo' inosservato quel brusio di commenti, ma da un lato anch'egli si rendeva conto che "quella mossa" poteva solo portagli del bene...
9) ....e si avvicinò con sua moglie. Nel salutarsi, si valutarono squadrandosi reciprocamente da sotto in sù. L'altra con una mini mozzafiato terminante a meno d'un palmo dall'ombellico, con brillantino d'ordinanza, se ne uscì candidamente con:" Ecco a me mi ci vorrebbe un uomo come il suo!". Apriti cielo! Erano i prodromi d'una serata......

Armandillo
30-09-10, 20: 13
La malizia mulìebre

1) Anche i telefoni avevano cessato d'indispettire. Si lavorava alacremente per raffazzonare dal fondo della botte tutto ciò che poteva contribuire a dimostrare che le onerosissime méte obiettivo stabilite dai targhet aziendali erano state conseguite. E poi c'era il meeting. Il ricevimento degli Award concessi a quei secchioni che tali obiettivi li avevano raggiunti ...ed anche superati. Era per quella stessa sera e vi ci si doveva partecipare con le relative metà.....
2)...e la sua dolce meta' proprio non voleva saperne di partecipare ! Dramma !!!!! Come convincerla ? Di sicuro sarebbe stato l'unico "single" dove tutti avrebbero sfoggiato parure ed abiti firmati in una gara d'estetica dove i colpi bassi sono all'ordine del giorno !!
3) "Mi mandi solo?". Disse sornione "vuoi che cada in pasto alla segretaria del Giga Direttore Cosmico?". E lei lamentevole: "Ma che mi metto?" "Quel bel tubino lamè granata......". "Uffa sempre lo stesso me l'hanno visto....". Comunque si convinse ad accompagnarlo. La sua slanciata figurina, malgrado due pargoli, ed il suo sguardo limpido lo facevano imbaldanzire ogni volta. La storia della segretaria era uno....
4)...stratagemma per farla ingelosire così da spingerla a curare meglio la sua persona...ed aveva funzionato molto bene ! Gia'...si era messa a dieta, si era rivolta all'estetista ed aveva rinnovato il guardaroba ! Ora, pero', doveva competere con donne piu' giovani ed attraenti alcune delle quali sapeva tentassero di avvicinare il marito solo per interesse lavorativo...
5).....non solo! Infatti la sexysapida segretaria, stanca delle insulse lusinghe del vetusto e laido Giga, una volta, in occasione della presentazione a quest'ultimo d'un complesso progetto tecnico procedurale in grado di ridurre a meno della metà la mano d'opera necessaria lo aveva adulato sussurrandogli all'orecchio: " A me gli uomini con la sua vivida intelligenza mi fanno...........
6)...eccitare !!! " Hai capito la furbastra !!??". Certo, combattere con certe donne arriviste non sembra molto facile !! Ma la signora non si scoraggio'...e punto' tutto sulla sua intelligenza e lo stile. Mise all'opera tutte le sue piu' care amiche per trovare un look adatto alla bisogna. Un look che non passasse inisservato ma al tempo stesso elegante e da gran signora.....
7).....Usurpò alla giovane sorella un completo ultimo strillo tutte trasparenze che rendeva superfluo un astrologo per indovinare le fattezze corporee contenute.Partenza. Un taxi a scanso d'introvabile parcheggio e...via!!.il salone sfolgorante di inquiete psichedeliche era di già brulicante di partecipanti in....alta uniforme. Sul fondo un piccolo palco con retrostante un grande logo su fondo dorato. Nei pressi , in uno degli sparsi numerosi salottini: Lei... languidamente assisa s'una poltroncina azzurra.......
8)....sorseggiava un drink con l'aria assente ma sentiva su di se gli sguardi incuriositi ! Si...sguardi invidiosi delle astanti donzelle e sguardi compiaciuti dei signori tirati a lucido !!! Al marito non passo' inosservato quel brusio di commenti, ma da un lato anch'egli si rendeva conto che "quella mossa" poteva solo portagli del bene...
9) ....e si avvicinò con sua moglie. Nel salutarsi, si valutarono squadrandosi reciprocamente da sotto in sù. L'altra con una mini mozzafiato terminante a meno d'un palmo dall'ombellico, con brillantino d'ordinanza, se ne uscì candidamente con:" Ecco a me mi ci vorrebbe un uomo come il suo!". Apriti cielo! Erano i prodromi d'una serata......
10)...alquanto frizzante !! Lei, pero', non perse la testa e replicando alla donna disse:"Un uomo così lo e' per la donna che gli sta accanto, quindi gradisco il suo complimento" Quella frase colpi' il Gran Capo che annuendo con un sogghigno invito' la coppia a sedersi al suo tavolo facendo morire di invidia tutti gli ospiti e quella serata si trasformo' in un inaspettato successo per Lui e...per Lei !! Fine

:bai

calaf
30-09-10, 20: 17
Sei immaginifico!!!!
Bravo (nel mio finale era prevista una lite in famiglia)

Parti tu!!!:angel::lol::quot:bai2

Armandillo
03-10-10, 14: 48
Il sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....

:bai

calaf
04-10-10, 16: 51
Il sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....

Armandillo
04-10-10, 18: 55
Il sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!

:bai

calaf
04-10-10, 19: 58
l sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!
4) Gli stagni, i fiumi, il mare nelle vagheggianti fantasticherie della notte, ricorrente era il riferimento all'acqua. Ah! quanto era bello nuotare, veleggiare, pescare. Spesso riandava col ricordo a quella volta che il papà lo condusse a Genova al magnifico Acquario Village, quell'edificio proteso verso il Golfo come la barretta della € di euro pieno d'ogni specie di animali marini......

Armandillo
04-10-10, 20: 09
l sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!
4) Gli stagni, i fiumi, il mare nelle vagheggianti fantasticherie della notte, ricorrente era il riferimento all'acqua. Ah! quanto era bello nuotare, veleggiare, pescare. Spesso riandava col ricordo a quella volta che il papà lo condusse a Genova al magnifico Acquario Village, quell'edificio proteso verso il Golfo come la barretta della € di euro pieno d'ogni specie di animali marini......
5)...oppure a quella volta che visito' il lunapark....mamma mia che emozione andare sulle macchinine a scontro ! E poi quelle palline bianche che gli regalarono un pesciolino rosso (che ahime' morì pochi giorni dopo !) e le macchinette strane, come delle piccole gru, che pescavano tra peluches e palloncini colorati...e lo zucchero filato....che indimenticabile giornata....

calaf
04-10-10, 20: 43
l sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!
4) Gli stagni, i fiumi, il mare nelle vagheggianti fantasticherie della notte, ricorrente era il riferimento all'acqua. Ah! quanto era bello nuotare, veleggiare, pescare. Spesso riandava col ricordo a quella volta che il papà lo condusse a Genova al magnifico Acquario Village, quell'edificio proteso verso il Golfo come la barretta della € di euro pieno d'ogni specie di animali marini......
5)...oppure a quella volta che visito' il lunapark....mamma mia che emozione andare sulle macchinine a scontro ! E poi quelle palline bianche che gli regalarono un pesciolino rosso (che ahime' morì pochi giorni dopo !) e le macchinette strane, come delle piccole gru, che pescavano tra peluches e palloncini colorati...e lo zucchero filato....che indimenticabile giornata....
6)..e quando fu condotto al multisala per la prima volta. Non era mica lo schermo piccolo come quello della televisione. Era grande, grande come....così!. Ed il suono ... e i giocattoli di Toys che sembrava uscissero dallo schermo. E...le popcorn! Che meraviglia!!! ......mi ci riporti?

Armandillo
05-10-10, 16: 42
l sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!
4) Gli stagni, i fiumi, il mare nelle vagheggianti fantasticherie della notte, ricorrente era il riferimento all'acqua. Ah! quanto era bello nuotare, veleggiare, pescare. Spesso riandava col ricordo a quella volta che il papà lo condusse a Genova al magnifico Acquario Village, quell'edificio proteso verso il Golfo come la barretta della € di euro pieno d'ogni specie di animali marini......
5)...oppure a quella volta che visito' il lunapark....mamma mia che emozione andare sulle macchinine a scontro ! E poi quelle palline bianche che gli regalarono un pesciolino rosso (che ahime' morì pochi giorni dopo !) e le macchinette strane, come delle piccole gru, che pescavano tra peluches e palloncini colorati...e lo zucchero filato....che indimenticabile giornata....
6)..e quando fu condotto al multisala per la prima volta. Non era mica lo schermo piccolo come quello della televisione. Era grande, grande come....così!. Ed il suono ... e i giocattoli di Toys che sembrava uscissero dallo schermo. E...le popcorn! Che meraviglia!!! ......mi ci riporti?
7)...Sognava... e sul volto inequivocabili segni di gioia...sorrisi abbozzati, smorfie di piacere e tanto era immerso in quella atmosfera magica tanto i sogni si facevano intensi e affascinanti come....come quella volta che ando' allo zoo e il papa' gli compro' le noccioline per le scimmie....urca che simpatiche bestiole...impertinenti e paurose al contempo....

calaf
05-10-10, 18: 38
l sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!
4) Gli stagni, i fiumi, il mare nelle vagheggianti fantasticherie della notte, ricorrente era il riferimento all'acqua. Ah! quanto era bello nuotare, veleggiare, pescare. Spesso riandava col ricordo a quella volta che il papà lo condusse a Genova al magnifico Acquario Village, quell'edificio proteso verso il Golfo come la barretta della € di euro pieno d'ogni specie di animali marini......
5)...oppure a quella volta che visito' il lunapark....mamma mia che emozione andare sulle macchinine a scontro ! E poi quelle palline bianche che gli regalarono un pesciolino rosso (che ahime' morì pochi giorni dopo !) e le macchinette strane, come delle piccole gru, che pescavano tra peluches e palloncini colorati...e lo zucchero filato....che indimenticabile giornata....
6)..e quando fu condotto al multisala per la prima volta. Non era mica lo schermo piccolo come quello della televisione. Era grande, grande come....così!. Ed il suono ... e i giocattoli di Toys che sembrava uscissero dallo schermo. E...le popcorn! Che meraviglia!!! ......mi ci riporti?
7)...Sognava... e sul volto inequivocabili segni di gioia...sorrisi abbozzati, smorfie di piacere e tanto era immerso in quella atmosfera magica tanto i sogni si facevano intensi e affascinanti come....come quella volta che ando' allo zoo e il papa' gli compro' le noccioline per le scimmie....urca che simpatiche bestiole...impertinenti e paurose al contempo....
8)... e quella volta della ruota panoramica al luna park?. Che brividi inebrianti. E di lassù le persone che sembravano formichine....E i giri sulla giostra, innumerevoli giri ed ogni volta: "ancora papà....ancora...". Fino ad arrendersi quando il babbo rivoltando al di fuori la fodera delle tasche dei calzoni esclamò ridendo:" Niente più dindi.....

Armandillo
05-10-10, 19: 19
l sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!
4) Gli stagni, i fiumi, il mare nelle vagheggianti fantasticherie della notte, ricorrente era il riferimento all'acqua. Ah! quanto era bello nuotare, veleggiare, pescare. Spesso riandava col ricordo a quella volta che il papà lo condusse a Genova al magnifico Acquario Village, quell'edificio proteso verso il Golfo come la barretta della € di euro pieno d'ogni specie di animali marini......
5)...oppure a quella volta che visito' il lunapark....mamma mia che emozione andare sulle macchinine a scontro ! E poi quelle palline bianche che gli regalarono un pesciolino rosso (che ahime' morì pochi giorni dopo !) e le macchinette strane, come delle piccole gru, che pescavano tra peluches e palloncini colorati...e lo zucchero filato....che indimenticabile giornata....
6)..e quando fu condotto al multisala per la prima volta. Non era mica lo schermo piccolo come quello della televisione. Era grande, grande come....così!. Ed il suono ... e i giocattoli di Toys che sembrava uscissero dallo schermo. E...le popcorn! Che meraviglia!!! ......mi ci riporti?
7)...Sognava... e sul volto inequivocabili segni di gioia...sorrisi abbozzati, smorfie di piacere e tanto era immerso in quella atmosfera magica tanto i sogni si facevano intensi e affascinanti come....come quella volta che ando' allo zoo e il papa' gli compro' le noccioline per le scimmie....urca che simpatiche bestiole...impertinenti e paurose al contempo....
8)... e quella volta della ruota panoramica al luna park?. Che brividi inebrianti. E di lassù le persone che sembravano formichine....E i giri sulla giostra, innumerevoli giri ed ogni volta: "ancora papà....ancora...". Fino ad arrendersi quando il babbo rivoltando al di fuori la fodera delle tasche dei calzoni esclamò ridendo:" Niente più dindi.....
9)...e il sogno continuava con un volto...si il volto della mamma che era volata in cielo e che da lassu' di sicuro lo seguiva passo passo accompagnandolo di volta in volta verso la strada dell'amore! Quei capelli sciolti e quel profumo li poteva quasi toccare come suggello di un incontro altrimenti impossibile...le labbra sulle gote rigate dalle lacrime che facevano passare ogni dolore...

calaf
05-10-10, 19: 39
l sogno di un bambino

1) Quel freddo pomeriggio invitava al relax e Lui, pochi anni, si era appisolato sul divano dopo aver pranzato e nella casa scese il silenzio e l'ombra di Morfeo...... Bello !!! Bellissimo quel parco con l'erba curata e quanta gente gironzolava felice e quanti cani correvano rincorrendosi e che splendide cose vendeva quella nonnina col suo carretto scassato....
2) ........gli scartoccetti con la caramellina e la sorpresina, i lunghi lacci di liquerizia, i lecca-lecca a pallina......E la monetina, la monetina di cui non riusciva ad individuare il valore (nel sogno succede) e l'indecisione di cosa acquistare perchè la nonnina indaffarata cogli altri pargoli che gli ronzavano intorno non gli dava idicazioni sul prezzo. E la mamma che lo prendeva per la mano per portarlo a .....
3)...visitare quello stagno colmo di grandiosi cigni bianchi ! Tieni - gli disse la madre - getta quel pane rifatto alle paperelle ! Cosi' fece e quanto si divertiva ad assistere alle contese per quel tozzo di pane che quasi poteva accarezzare le bestiole ed ammirare il loro manto piumato...anche i pulcini accorrevano con quell'andatura buffa e barcollante...che graziosi !!!
4) Gli stagni, i fiumi, il mare nelle vagheggianti fantasticherie della notte, ricorrente era il riferimento all'acqua. Ah! quanto era bello nuotare, veleggiare, pescare. Spesso riandava col ricordo a quella volta che il papà lo condusse a Genova al magnifico Acquario Village, quell'edificio proteso verso il Golfo come la barretta della € di euro pieno d'ogni specie di animali marini......
5)...oppure a quella volta che visito' il lunapark....mamma mia che emozione andare sulle macchinine a scontro ! E poi quelle palline bianche che gli regalarono un pesciolino rosso (che ahime' morì pochi giorni dopo !) e le macchinette strane, come delle piccole gru, che pescavano tra peluches e palloncini colorati...e lo zucchero filato....che indimenticabile giornata....
6)..e quando fu condotto al multisala per la prima volta. Non era mica lo schermo piccolo come quello della televisione. Era grande, grande come....così!. Ed il suono ... e i giocattoli di Toys che sembrava uscissero dallo schermo. E...le popcorn! Che meraviglia!!! ......mi ci riporti?
7)...Sognava... e sul volto inequivocabili segni di gioia...sorrisi abbozzati, smorfie di piacere e tanto era immerso in quella atmosfera magica tanto i sogni si facevano intensi e affascinanti come....come quella volta che ando' allo zoo e il papa' gli compro' le noccioline per le scimmie....urca che simpatiche bestiole...impertinenti e paurose al contempo....
8)... e quella volta della ruota panoramica al luna park?. Che brividi inebrianti. E di lassù le persone che sembravano formichine....E i giri sulla giostra, innumerevoli giri ed ogni volta: "ancora papà....ancora...". Fino ad arrendersi quando il babbo rivoltando al di fuori la fodera delle tasche dei calzoni esclamò ridendo:" Niente più dindi.....
9)...e il sogno continuava con un volto...si il volto della mamma che era volata in cielo e che da lassu' di sicuro lo seguiva passo passo accompagnandolo di volta in volta verso la strada dell'amore! Quei capelli sciolti e quel profumo li poteva quasi toccare come suggello di un incontro altrimenti impossibile...le labbra sulle gote rigate dalle lacrime che facevano passare ogni dolore...
!0).....Una lieve scossa lo fece uscire dolcemente dalle morbide braccia di Morfeo. Era il babbo sorridente. Dopo una breve apnea ritornò prontamente alla realtà rispondendo al sorriso."Hai di nuovo sognato le fontane". "Si papà.... ma come hai fatto ad indovinare?" Come risposta un impercettibile segno del capo e lo sguardo indirizzato verso il divano. Era bagnato.

Armandillo
05-10-10, 19: 51
Bel finale Calaf :sisi
Stiamo forse diventando bravini ? :ghgh

Speriamo qualcun'altro ci segua.
Lascio a te il prossimo titolo

:bai

calaf
05-10-10, 20: 12
Ma chi ti batte!!!?

Purtroppo anche per la poesia scarseggiano proseliti.

Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....

Armandillo
06-10-10, 17: 29
Purtroppo anche per la poesia scarseggiano proseliti.

Gia'....finche' dura sara' comunque un piacere :sisi

Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!
Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...

calaf
06-10-10, 17: 53
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....

Armandillo
06-10-10, 18: 04
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....
4)...nel far l'operazione con quello zaino così ingombrante, li fece cadere....ahiaiai...che dire ora ai propri genitori ? Come giustificare la rottura ? Penso' quindi di incolpare quei ragazzini che sempre l'offendevano per vendicarsi di quelle parole e tornato che fu in casa racconto' d'esser stato spintonato fuori la scuola con la conseguenza di quella "fortuita" rottura...

calaf
06-10-10, 18: 16
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....
4)...nel far l'operazione con quello zaino così ingombrante, li fece cadere....ahiaiai...che dire ora ai propri genitori ? Come giustificare la rottura ? Penso' quindi di incolpare quei ragazzini che sempre l'offendevano per vendicarsi di quelle parole e tornato che fu in casa racconto' d'esser stato spintonato fuori la scuola con la conseguenza di quella "fortuita" rottura...
5) ..ma mal gliene incolse. Quella improvvisata bugia ebbe come esito che il giorno seguente la mamma l'accompagnò a scuola per ulteriori ragguagli da parte della maestra. Alle rimostranze della madre, l'insegnante cadde dalle nuvole:" Ma quali occhiali?. A me non risulta che il bambino li usi in aula!""Ma n'è propri sicura".Replicò la mamma. "Sicurissima!!" .Apriti cielo.....

Armandillo
06-10-10, 18: 25
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....
4)...nel far l'operazione con quello zaino così ingombrante, li fece cadere....ahiaiai...che dire ora ai propri genitori ? Come giustificare la rottura ? Penso' quindi di incolpare quei ragazzini che sempre l'offendevano per vendicarsi di quelle parole e tornato che fu in casa racconto' d'esser stato spintonato fuori la scuola con la conseguenza di quella "fortuita" rottura...
5) ..ma mal gliene incolse. Quella improvvisata bugia ebbe come esito che il giorno seguente la mamma l'accompagnò a scuola per ulteriori ragguagli da parte della maestra. Alle rimostranze della madre, l'insegnante cadde dalle nuvole:" Ma quali occhiali?. A me non risulta che il bambino li usi in aula!""Ma n'è propri sicura".Replicò la mamma. "Sicurissima!!" .Apriti cielo.....
6)...lo sguardo della mamma lo fulmino' e non servirono parole per capire che a casa avrebbe fatto i conti...se non di piu' !!
Alla scena, pero', assistette anche una bambina, compagna di banco, che forse per simpatia o per la sincerita' ingenua di quell'eta' riferì di tutte le prese in giro dei compagni di scuola raccontando dei pianti di vergogna disperati del figliolo...

calaf
06-10-10, 18: 41
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....
4)...nel far l'operazione con quello zaino così ingombrante, li fece cadere....ahiaiai...che dire ora ai propri genitori ? Come giustificare la rottura ? Penso' quindi di incolpare quei ragazzini che sempre l'offendevano per vendicarsi di quelle parole e tornato che fu in casa racconto' d'esser stato spintonato fuori la scuola con la conseguenza di quella "fortuita" rottura...
5) ..ma mal gliene incolse. Quella improvvisata bugia ebbe come esito che il giorno seguente la mamma l'accompagnò a scuola per ulteriori ragguagli da parte della maestra. Alle rimostranze della madre, l'insegnante cadde dalle nuvole:" Ma quali occhiali?. A me non risulta che il bambino li usi in aula!""Ma n'è propri sicura".Replicò la mamma. "Sicurissima!!" .Apriti cielo.....
6)...lo sguardo della mamma lo fulmino' e non servirono parole per capire che a casa avrebbe fatto i conti...se non di piu' !!.Alla scena, pero', assistette anche una bambina, compagna di banco, che forse per simpatia o per la sincerita' ingenua di quell'eta' riferì di tutte le prese in giro dei compagni di scuola raccontando dei pianti di vergogna disperati del figliolo...
7) ...tanto che quella volta la passò liscia. Ma, reintegrati gli occhiali, non poté più avvalersi d'alcun sotterfugio e finì col rassegnarsi.I compagni non infierirono più di tanto e col tempo fini con l'assuefarsene. Purtroppo però l'abitudine non gli evitò di subirne il complesso. Subentrò in lui un carattere timido e scontroso che con l'età lo portò ad appartarsi. Qundo incrociava gli sguardi delle ragazze......

Armandillo
06-10-10, 18: 49
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....
4)...nel far l'operazione con quello zaino così ingombrante, li fece cadere....ahiaiai...che dire ora ai propri genitori ? Come giustificare la rottura ? Penso' quindi di incolpare quei ragazzini che sempre l'offendevano per vendicarsi di quelle parole e tornato che fu in casa racconto' d'esser stato spintonato fuori la scuola con la conseguenza di quella "fortuita" rottura...
5) ..ma mal gliene incolse. Quella improvvisata bugia ebbe come esito che il giorno seguente la mamma l'accompagnò a scuola per ulteriori ragguagli da parte della maestra. Alle rimostranze della madre, l'insegnante cadde dalle nuvole:" Ma quali occhiali?. A me non risulta che il bambino li usi in aula!""Ma n'è propri sicura".Replicò la mamma. "Sicurissima!!" .Apriti cielo.....
6)...lo sguardo della mamma lo fulmino' e non servirono parole per capire che a casa avrebbe fatto i conti...se non di piu' !!.Alla scena, pero', assistette anche una bambina, compagna di banco, che forse per simpatia o per la sincerita' ingenua di quell'eta' riferì di tutte le prese in giro dei compagni di scuola raccontando dei pianti di vergogna disperati del figliolo...
7) ...tanto che quella volta la passò liscia. Ma, reintegrati gli occhiali, non poté più avvalersi d'alcun sotterfugio e finì col rassegnarsi.I compagni non infierirono più di tanto e col tempo fini con l'assuefarsene. Purtroppo però l'abitudine non gli evitò di subirne il complesso. Subentrò in lui un carattere timido e scontroso che con l'età lo portò ad appartarsi. Qundo incrociava gli sguardi delle ragazze......
8)...l'imbarazzo gli faceva abbassare gli occhi per timore che anche una sola piccola risatina potesse disturbarlo. I suoi erano consci di quella situazione e non sapevano come affrontarla pur sforzandosi di accontentarlo con la scelta di montature sempre diverse e piu' moderne ! Finche' un giorno, tornando da scuola, il ragazzo fu avvicinato da quella ragazzina sua compagna di banco...

calaf
06-10-10, 19: 03
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....
4)...nel far l'operazione con quello zaino così ingombrante, li fece cadere....ahiaiai...che dire ora ai propri genitori ? Come giustificare la rottura ? Penso' quindi di incolpare quei ragazzini che sempre l'offendevano per vendicarsi di quelle parole e tornato che fu in casa racconto' d'esser stato spintonato fuori la scuola con la conseguenza di quella "fortuita" rottura...
5) ..ma mal gliene incolse. Quella improvvisata bugia ebbe come esito che il giorno seguente la mamma l'accompagnò a scuola per ulteriori ragguagli da parte della maestra. Alle rimostranze della madre, l'insegnante cadde dalle nuvole:" Ma quali occhiali?. A me non risulta che il bambino li usi in aula!""Ma n'è propri sicura".Replicò la mamma. "Sicurissima!!" .Apriti cielo.....
6)...lo sguardo della mamma lo fulmino' e non servirono parole per capire che a casa avrebbe fatto i conti...se non di piu' !!.Alla scena, pero', assistette anche una bambina, compagna di banco, che forse per simpatia o per la sincerita' ingenua di quell'eta' riferì di tutte le prese in giro dei compagni di scuola raccontando dei pianti di vergogna disperati del figliolo...
7) ...tanto che quella volta la passò liscia. Ma, reintegrati gli occhiali, non poté più avvalersi d'alcun sotterfugio e finì col rassegnarsi.I compagni non infierirono più di tanto e col tempo fini con l'assuefarsene. Purtroppo però l'abitudine non gli evitò di subirne il complesso. Subentrò in lui un carattere timido e scontroso che con l'età lo portò ad appartarsi. Quando incrociava gli sguardi delle ragazze......
8)...l'imbarazzo gli faceva abbassare gli occhi per timore che anche una sola piccola risatina potesse disturbarlo. I suoi erano consci di quella situazione e non sapevano come affrontarla pur sforzandosi di accontentarlo con la scelta di montature sempre diverse e piu' moderne ! Finche' un giorno, tornando da scuola, il ragazzo fu avvicinato da quella ragazzina sua compagna di banco...
9)....:"Sei troppo serio" Lo apostrofò gorgogliando una risatina." Più serio del professore di Diritto". Il Disgelo.....una tempesta ematica pervase il suo essere e farfugliando cercò di abbozzare una qualsivoglia risposta pur di non far trapelare il suo imbarazzo:"Non...non sono affatto serio . E'....è che sono preoccupato per gli esami....". Si vedeva lontano un miglio che era....

Armandillo
06-10-10, 19: 23
Gli occhiali

1) Da quando aveva sentito parlottare fra loro i genitori:"Come legge male..non credi dipenda da qualcosa alla vista?". Aveva infantilmente acuito tale disagio credendo in tal modo di evitare la frequenza alla prima elementare. L'inaspettato risultato fu invece una visita dall'ottico....
2)...per cui si riteneva necessario correggere un leggero astigmatismo, sicuramente ereditato, che avrebbe certamente permesso la fruizione regolare delle lezioni ed eliminato quel leggero mal di testa che il bambino accusava guardando la tv per ore ed ore !!.Purtroppo pero' abituarsi a quell'oggetto così estraneo non era semplice; il peso sulle nari, l'aspetto così diverso non invogliavano...
3)......granchè. Eppoi si...vergognava. Aveva paura che la perfidia dei suoi compagni... Era già successo: "quattr'occhi in vetrina....!". Com'era umiliante.Decise di non indossarli. Tutti i giorni tornando dalla vicinissima scuola, che dava sul giardino dello stabile, per metterli aspettava di varcare il portone. Ma un giorno....
4)...nel far l'operazione con quello zaino così ingombrante, li fece cadere....ahiaiai...che dire ora ai propri genitori ? Come giustificare la rottura ? Penso' quindi di incolpare quei ragazzini che sempre l'offendevano per vendicarsi di quelle parole e tornato che fu in casa racconto' d'esser stato spintonato fuori la scuola con la conseguenza di quella "fortuita" rottura...
5) ..ma mal gliene incolse. Quella improvvisata bugia ebbe come esito che il giorno seguente la mamma l'accompagnò a scuola per ulteriori ragguagli da parte della maestra. Alle rimostranze della madre, l'insegnante cadde dalle nuvole:" Ma quali occhiali?. A me non risulta che il bambino li usi in aula!""Ma n'è propri sicura".Replicò la mamma. "Sicurissima!!" .Apriti cielo.....
6)...lo sguardo della mamma lo fulmino' e non servirono parole per capire che a casa avrebbe fatto i conti...se non di piu' !!.Alla scena, pero', assistette anche una bambina, compagna di banco, che forse per simpatia o per la sincerita' ingenua di quell'eta' riferì di tutte le prese in giro dei compagni di scuola raccontando dei pianti di vergogna disperati del figliolo...
7) ...tanto che quella volta la passò liscia. Ma, reintegrati gli occhiali, non poté più avvalersi d'alcun sotterfugio e finì col rassegnarsi.I compagni non infierirono più di tanto e col tempo fini con l'assuefarsene. Purtroppo però l'abitudine non gli evitò di subirne il complesso. Subentrò in lui un carattere timido e scontroso che con l'età lo portò ad appartarsi. Quando incrociava gli sguardi delle ragazze......
8)...l'imbarazzo gli faceva abbassare gli occhi per timore che anche una sola piccola risatina potesse disturbarlo. I suoi erano consci di quella situazione e non sapevano come affrontarla pur sforzandosi di accontentarlo con la scelta di montature sempre diverse e piu' moderne ! Finche' un giorno, tornando da scuola, il ragazzo fu avvicinato da quella ragazzina sua compagna di banco...
9)....:"Sei troppo serio" Lo apostrofò gorgogliando una risatina." Più serio del professore di Diritto". Il Disgelo.....una tempesta ematica pervase il suo essere e farfugliando cercò di abbozzare una qualsivoglia risposta pur di non far trapelare il suo imbarazzo:"Non...non sono affatto serio . E'....è che sono preoccupato per gli esami....". Si vedeva lontano un miglio che era....
10)...intimidito da quel modo così spontaneo e per nulla aggressivo...si sentiva strano...combattuto com'era tra la riservatezza e l'interesse esercitato da quella piacevole e nuova presenza !! Ma fu tutt'uno...a quel pensiero seguirono dolci parole:"Sai...con quegli occhiali stai molto bene !!! perche' non mi accompagni a casa ?" Mamma mia....non s'era mai sentito così....per la prima volta s'era dimenticato di quell'orpello fastidioso e con il cuore gonfio di gioia rispose:"Si, molto volentieri!"

Beh, forse un po' scontata, ma non male :hap

calaf
06-10-10, 19: 29
Bé pensavo di chiuderla colle lenti a contatto ...scherzo!!

Tocca a te!

Che ne pensi d'un titolo alla Faletti p. e.:

Montecarlo ?

Armandillo
06-10-10, 19: 39
Che ne pensi d'un titolo alla Faletti p. e.:

Montecarlo ?

:nono non si puo' parlare di politica !!! :ghgh

Torno al classico:

Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !

calaf
06-10-10, 20: 06
Veramente mi riferivo al thriller: Io uccido (scusa banale)

Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......

Armandillo
06-10-10, 20: 17
:nono non si puo' parlare di politica !!! :ghgh

Mica mi avrai preso sul serio !?
E' che non ho letto libri di Faletti e su Montecarlo, mai vista, so quasi nulla !!

Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'...

calaf
07-10-10, 20: 03
Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'..
4) ....."Anzi sai che ti dico...." proseguì portandosi alla bocca il pugno destro a mo' di bicchiere virtuale: " Che ho bisogno d'un goccio per...." "E sia ti offro una birra" "Puah!! sai che sono allergico alla pipì....". Erano entrati intanto nel saloon e Janff ordinò:"Due Whisky" E Ben soddisfatto:"Pochi e buoni..come dicono i frati della missione" E mentre chi li serviva armeggiava con la bottiglia, si scambiarono un cenno....

Armandillo
07-10-10, 20: 13
Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'..
4) ....."Anzi sai che ti dico...." proseguì portandosi alla bocca il pugno destro a mo' di bicchiere virtuale: " Che ho bisogno d'un goccio per...." "E sia ti offro una birra" "Puah!! sai che sono allergico alla pipì....". Erano entrati intanto nel saloon e Janff ordinò:"Due Whisky" E Ben soddisfatto:"Pochi e buoni..come dicono i frati della missione" E mentre chi li serviva armeggiava con la bottiglia, si scambiarono un cenno....
5)...ed afferrarono il barista per il bavero..."Quella schifezza la bevi tu !!" "Vogliamo lo "strizzabudella" migliore, quello che hai nascosto sotto il bancone !!" La serata passo così tra un bicchierino e l'altro e mentre i due si avviavano alle camere, sull'uscio, si presento' il Berl, con la sua tipica bandana blu e accompagnato dal suo fido cantastorie A.P.Cel famoso in tutta la city.

calaf
07-10-10, 20: 47
Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'..
4) ....."Anzi sai che ti dico...." proseguì portandosi alla bocca il pugno destro a mo' di bicchiere virtuale: " Che ho bisogno d'un goccio per...." "E sia ti offro una birra" "Puah!! sai che sono allergico alla pipì....". Erano entrati intanto nel saloon e Janff ordinò:"Due Whisky" E Ben soddisfatto:"Pochi e buoni..come dicono i frati della missione" E mentre chi li serviva armeggiava con la bottiglia, si scambiarono un cenno....
5)...ed afferrarono il barista per il bavero..."Quella schifezza la bevi tu !!" "Vogliamo lo "strizzabudella" migliore, quello che hai nascosto sotto il bancone !!" La serata passo così tra un bicchierino e l'altro e mentre i due si avviavano alle camere, sull'uscio, si presento' il Berl, con la sua tipica bandana blu e accompagnato dal suo fido cantastorie A.P.Cel famoso in tutta la city.
6) Riconobbe subito il Turkey "Che novità?" "Ti presento il Janff..." "lo conosco bene...eravamo amici una volta ma gli preferivo il Boss. E lui s'è adombrato vero?" Janff di rimando:" Sei un furbo di tre cotte. Mi hai promesso mari e monti..e niente.Preferivi anche i consigli della Tach ...che ti avevo presentata io" Il discorso stava prendendo una piega inaspettata e Ben intervenne come.....

Armandillo
08-10-10, 09: 57
Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'..
4) ....."Anzi sai che ti dico...." proseguì portandosi alla bocca il pugno destro a mo' di bicchiere virtuale: " Che ho bisogno d'un goccio per...." "E sia ti offro una birra" "Puah!! sai che sono allergico alla pipì....". Erano entrati intanto nel saloon e Janff ordinò:"Due Whisky" E Ben soddisfatto:"Pochi e buoni..come dicono i frati della missione" E mentre chi li serviva armeggiava con la bottiglia, si scambiarono un cenno....
5)...ed afferrarono il barista per il bavero..."Quella schifezza la bevi tu !!" "Vogliamo lo "strizzabudella" migliore, quello che hai nascosto sotto il bancone !!" La serata passo così tra un bicchierino e l'altro e mentre i due si avviavano alle camere, sull'uscio, si presento' il Berl, con la sua tipica bandana blu e accompagnato dal suo fido cantastorie A.P.Cel famoso in tutta la city.
6) Riconobbe subito il Turkey "Che novità?" "Ti presento il Janff..." "lo conosco bene...eravamo amici una volta ma gli preferivo il Boss. E lui s'è adombrato vero?" Janff di rimando:" Sei un furbo di tre cotte. Mi hai promesso mari e monti..e niente.Preferivi anche i consigli della Tach ...che ti avevo presentata io" Il discorso stava prendendo una piega inaspettata e Ben intervenne come.....
7)...era solito fare cercando di riappacificare gli animi...macche' !! Janff raddoppio' la dose proponendo la sua persona alle future elezioni di sceriffo ! "Posso contare su parecchi miei fidi e cerchero' di convincere la cittadinanza che questo andazzo non e' piu' tollerabile e che bisogna avere pugno duro contro i criminali che qui possono contare su amicizie particolari"...sentenzio'....

calaf
08-10-10, 19: 25
Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'..
4) ....."Anzi sai che ti dico...." proseguì portandosi alla bocca il pugno destro a mo' di bicchiere virtuale: " Che ho bisogno d'un goccio per...." "E sia ti offro una birra" "Puah!! sai che sono allergico alla pipì....". Erano entrati intanto nel saloon e Janff ordinò:"Due Whisky" E Ben soddisfatto:"Pochi e buoni..come dicono i frati della missione" E mentre chi li serviva armeggiava con la bottiglia, si scambiarono un cenno....
5)...ed afferrarono il barista per il bavero..."Quella schifezza la bevi tu !!" "Vogliamo lo "strizzabudella" migliore, quello che hai nascosto sotto il bancone !!" La serata passo così tra un bicchierino e l'altro e mentre i due si avviavano alle camere, sull'uscio, si presento' il Berl, con la sua tipica bandana blu e accompagnato dal suo fido cantastorie A.P.Cel famoso in tutta la city.
6) Riconobbe subito il Turkey "Che novità?" "Ti presento il Janff..." "lo conosco bene...eravamo amici una volta ma gli preferivo il Boss. E lui s'è adombrato vero?" Janff di rimando:" Sei un furbo di tre cotte. Mi hai promesso mari e monti..e niente.Preferivi anche i consigli della Tach ...che ti avevo presentata io" Il discorso stava prendendo una piega inaspettata e Ben intervenne come.....
7)...era solito fare cercando di riappacificare gli animi...macche' !! Janff raddoppio' la dose proponendo la sua persona alle future elezioni di sceriffo ! "Posso contare su parecchi miei fidi e cerchero' di convincere la cittadinanza che questo andazzo non e' piu' tollerabile e che bisogna avere pugno duro contro i criminali che qui possono contare su amicizie particolari"...sentenzio'....
8) In quel momento entrò il viscido vecchietto Sall. Si guardò intorno ed incrociò la sguardo con Janff e indisponente come al solito lo apostrofò:"E' tuo il roano quì fuori?""Perchè, che c'è che non va?"E lui aggressivo "E' che è un cavallo rubato perchè il marchio a fuoco è contraffatto....Ti debbo arrestare" "Bugiardo!!" disse Janff estraendo rapidamente la colt....

Armandillo
08-10-10, 19: 54
Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'..
4) ....."Anzi sai che ti dico...." proseguì portandosi alla bocca il pugno destro a mo' di bicchiere virtuale: " Che ho bisogno d'un goccio per...." "E sia ti offro una birra" "Puah!! sai che sono allergico alla pipì....". Erano entrati intanto nel saloon e Janff ordinò:"Due Whisky" E Ben soddisfatto:"Pochi e buoni..come dicono i frati della missione" E mentre chi li serviva armeggiava con la bottiglia, si scambiarono un cenno....
5)...ed afferrarono il barista per il bavero..."Quella schifezza la bevi tu !!" "Vogliamo lo "strizzabudella" migliore, quello che hai nascosto sotto il bancone !!" La serata passo così tra un bicchierino e l'altro e mentre i due si avviavano alle camere, sull'uscio, si presento' il Berl, con la sua tipica bandana blu e accompagnato dal suo fido cantastorie A.P.Cel famoso in tutta la city.
6) Riconobbe subito il Turkey "Che novità?" "Ti presento il Janff..." "lo conosco bene...eravamo amici una volta ma gli preferivo il Boss. E lui s'è adombrato vero?" Janff di rimando:" Sei un furbo di tre cotte. Mi hai promesso mari e monti..e niente.Preferivi anche i consigli della Tach ...che ti avevo presentata io" Il discorso stava prendendo una piega inaspettata e Ben intervenne come.....
7)...era solito fare cercando di riappacificare gli animi...macche' !! Janff raddoppio' la dose proponendo la sua persona alle future elezioni di sceriffo ! "Posso contare su parecchi miei fidi e cerchero' di convincere la cittadinanza che questo andazzo non e' piu' tollerabile e che bisogna avere pugno duro contro i criminali che qui possono contare su amicizie particolari"...sentenzio'....
8) In quel momento entrò il viscido vecchietto Sall. Si guardò intorno ed incrociò la sguardo con Janff e indisponente come al solito lo apostrofò:"E' tuo il roano quì fuori?""Perchè, che c'è che non va?"E lui aggressivo "E' che è un cavallo rubato perchè il marchio a fuoco è contraffatto....Ti debbo arrestare" "Bugiardo!!" disse Janff estraendo rapidamente la colt....
9)...ma non fece a tempo ad usarla perche' il Berl, gia' preoccupato di perdere il suo prestigio, con balzo felino colpi' Janff e lo atterro'. Trascorsi dei minuti e ripresosi Janff trovo' al capo del giaciglio lo stesso Berl che con aria melliflua e sogghigno ferale gli disse:"Vedi Janff, io non ho costruito tutto questo per farlo decadere in un baleno...alleati con me e ti prometto che....

calaf
08-10-10, 20: 26
Western

1) ParlamenCity: una bolgia infernale !! Questo il cartello per chi entrava nella citta' ! Certo, un cartello all'apparenza poco invitante, ma le voci raccontavano di grandi possibilita' per chi riusciva a farsi strada con favori e lusinghe !! Quindi Janff, detto "pocheparole", volle rischiare e varco' quella soglia !
2) E chi ti incontra? Ben. Si proprio lui Turkey il tacchino, dal gargarozzo perennemente inaridito evidenziato da quel prominente pomo d'adamo mai domo come le altalenanti pompe petrolifere. "Ti credevo..." e con le mani fece una croce "Che ci fai qui?" Ribattendo "Faccio il portaborse al senatore Dickinson" Turkey si toccò scaramanticamente. E Janff perplesso: "Tu?!"......
3)..."Acc...allora e' proprio vero !! Qui c'e' "mangime per i polli" e quindi si puo' sfruttare la cosa !?" disse Janff. E continuo'..."perche' non mi fai conoscere qualcuno ?" "Beh, si puo' fare" rispose Ben grattandosi il mento come se stesse meditando qualche celato artificio. "Vediamoci stasera al saloon "da Berl" che organizzo una cosuccia niente male..." prosegui'..
4) ....."Anzi sai che ti dico...." proseguì portandosi alla bocca il pugno destro a mo' di bicchiere virtuale: " Che ho bisogno d'un goccio per...." "E sia ti offro una birra" "Puah!! sai che sono allergico alla pipì....". Erano entrati intanto nel saloon e Janff ordinò:"Due Whisky" E Ben soddisfatto:"Pochi e buoni..come dicono i frati della missione" E mentre chi li serviva armeggiava con la bottiglia, si scambiarono un cenno....
5)...ed afferrarono il barista per il bavero..."Quella schifezza la bevi tu !!" "Vogliamo lo "strizzabudella" migliore, quello che hai nascosto sotto il bancone !!" La serata passo così tra un bicchierino e l'altro e mentre i due si avviavano alle camere, sull'uscio, si presento' il Berl, con la sua tipica bandana blu e accompagnato dal suo fido cantastorie A.P.Cel famoso in tutta la city.
6) Riconobbe subito il Turkey "Che novità?" "Ti presento il Janff..." "lo conosco bene...eravamo amici una volta ma gli preferivo il Boss. E lui s'è adombrato vero?" Janff di rimando:" Sei un furbo di tre cotte. Mi hai promesso mari e monti..e niente.Preferivi anche i consigli della Tach ...che ti avevo presentata io" Il discorso stava prendendo una piega inaspettata e Ben intervenne come.....
7)...era solito fare cercando di riappacificare gli animi...macche' !! Janff raddoppio' la dose proponendo la sua persona alle future elezioni di sceriffo ! "Posso contare su parecchi miei fidi e cerchero' di convincere la cittadinanza che questo andazzo non e' piu' tollerabile e che bisogna avere pugno duro contro i criminali che qui possono contare su amicizie particolari"...sentenzio'....
8) In quel momento entrò il viscido vecchietto Sall. Si guardò intorno ed incrociò la sguardo con Janff e indisponente come al solito lo apostrofò:"E' tuo il roano quì fuori?""Perchè, che c'è che non va?"E lui aggressivo "E' che è un cavallo rubato perchè il marchio a fuoco è contraffatto....Ti debbo arrestare" "Bugiardo!!" disse Janff estraendo rapidamente la colt....
9)...ma non fece a tempo ad usarla perche' il Berl, gia' preoccupato di perdere il suo prestigio, con balzo felino colpi' Janff e lo atterro'. Trascorsi dei minuti e ripresosi Janff trovo' al capo del giaciglio lo stesso Berl che con aria melliflua e sogghigno ferale gli disse:"Vedi Janff, io non ho costruito tutto questo per farlo decadere in un baleno...alleati con me e ti prometto che....
10)....Intontito dalla botta rispose senza riflettere: (sulla nota aria di Mina)" Parole, parole, parole. Parole, parole, parole. Parole, parole, parole. Parole, soltanto parole, gaglioffo sai dir...". Per lui era finita. E cadde come corpo morto cade

Armandillo
09-10-10, 09: 59
"E cadde come corpo morto cade" ....uauuuuu...:shock....hai scomodato Dante....bene, bravo...:sisi (così pareggiamo i conti con i complimenti :ghgh)

A te la parola :bai

calaf
09-10-10, 15: 23
Ispirandomi ad un episodio altamente drammatico realmente accaduto vorrei proporre il seguente titolo. che ne pensi?:

Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....

Armandillo
09-10-10, 17: 02
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...

Nota: l'episodio non lo posso conoscere e quindi aspettati delle modifiche in corso d'opera !! :sisi

calaf
09-10-10, 19: 46
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....

Caro Arma vai come un treno. Non ti preoccupare raddrizzo io

Armandillo
10-10-10, 14: 53
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....
4)...Senza chiedere permesso, con fare arrogante e irrispettoso questi rivoltarono ogni stanza, ogni bugigattolo alla ricerca di quell'uomo...nulla, svanito nella notte. Il capo dei nazi allora ordino' agli astanti di parlare ma al cospetto di bocche cucite, ahime', con la forza e la violenza fece torturare i membri della famiglia (sorvolo sui particolari raccapriccianti !) e a notte fonda...

calaf
11-10-10, 08: 31
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....
4)...Senza chiedere permesso, con fare arrogante e irrispettoso questi rivoltarono ogni stanza, ogni bugigattolo alla ricerca di quell'uomo...nulla, svanito nella notte. Il capo dei nazi allora ordino' agli astanti di parlare ma al cospetto di bocche cucite, ahime', con la forza e la violenza fece torturare i membri della famiglia (sorvolo sui particolari raccapriccianti !) e a notte fonda...
5)...esplorarono con grosse tascabili il terrazzo.Armando era nascosto dietro una persiana e non se ne accorsero. Tentarono anche di lusingare con una caramella l'unica figliola settenne sveglia che pur terrorizzata non racconto ciò che aveva visto. Per ben tre volte fecero scendere alcune rampe di scale ai due uomini in mutande....

leggi messaggio privato

Armandillo
11-10-10, 18: 49
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....
4)...Senza chiedere permesso, con fare arrogante e irrispettoso questi rivoltarono ogni stanza, ogni bugigattolo alla ricerca di quell'uomo...nulla, svanito nella notte. Il capo dei nazi allora ordino' agli astanti di parlare ma al cospetto di bocche cucite, ahime', con la forza e la violenza fece torturare i membri della famiglia (sorvolo sui particolari raccapriccianti !) e a notte fonda...
5)...esplorarono con grosse tascabili il terrazzo.Armando era nascosto dietro una persiana e non se ne accorsero. Tentarono anche di lusingare con una caramella l'unica figliola settenne sveglia che pur terrorizzata non racconto ciò che aveva visto. Per ben tre volte fecero scendere alcune rampe di scale ai due uomini in mutande....
6)...ma le risposte e le ricerche non portarono a risultati. A quel punto il Capo dei nazi con fare serio parlotto' con i suoi ed immediatamente i componenti la famiglia tutta vennero fatti scendere e condotti fuori, nell'aia antistante. Contemporaneamente altri militari fecero altrettanto con altre famiglie lì vicino. Dopo poco, terrorizzati ed attoniti, si ritrovarono nello spiazzo piu' di...

calaf
24-10-10, 19: 06
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....
4)...Senza chiedere permesso, con fare arrogante e irrispettoso questi rivoltarono ogni stanza, ogni bugigattolo alla ricerca di quell'uomo...nulla, svanito nella notte. Il capo dei nazi allora ordino' agli astanti di parlare ma al cospetto di bocche cucite, ahime', con la forza e la violenza fece torturare i membri della famiglia (sorvolo sui particolari raccapriccianti !) e a notte fonda...
5)...esplorarono con grosse tascabili il terrazzo.Armando era nascosto dietro una persiana e non se ne accorsero. Tentarono anche di lusingare con una caramella l'unica figliola settenne sveglia che pur terrorizzata non racconto ciò che aveva visto. Per ben tre volte fecero scendere alcune rampe di scale ai due uomini in mutande....
6)...ma le risposte e le ricerche non portarono a risultati. A quel punto il Capo dei nazi con fare serio parlotto' con i suoi ed immediatamente i componenti la famiglia tutta vennero fatti scendere e condotti fuori, nell'aia antistante. Contemporaneamente altri militari fecero altrettanto con altre famiglie lì vicino. Dopo poco, terrorizzati ed attoniti, si ritrovarono nello spiazzo piu' di...
7)....30 persone. Con uno stentato italiano il tedesco intimò al fascista di far parlare gli infreddoliti convocati altrimenti..... I bambini presenti impauriti da quelle urla cominciarono a piangere. La bella compagna di Armando presente tra gli astanti in vista delle inevitabili rappresaglie se ne uscì. Ma perchè non lo cercate a casa sua dove forse è tornato e lasciate tornare.....

Armandillo
24-10-10, 19: 16
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....
4)...Senza chiedere permesso, con fare arrogante e irrispettoso questi rivoltarono ogni stanza, ogni bugigattolo alla ricerca di quell'uomo...nulla, svanito nella notte. Il capo dei nazi allora ordino' agli astanti di parlare ma al cospetto di bocche cucite, ahime', con la forza e la violenza fece torturare i membri della famiglia (sorvolo sui particolari raccapriccianti !) e a notte fonda...
5)...esplorarono con grosse tascabili il terrazzo.Armando era nascosto dietro una persiana e non se ne accorsero. Tentarono anche di lusingare con una caramella l'unica figliola settenne sveglia che pur terrorizzata non racconto ciò che aveva visto. Per ben tre volte fecero scendere alcune rampe di scale ai due uomini in mutande....
6)...ma le risposte e le ricerche non portarono a risultati. A quel punto il Capo dei nazi con fare serio parlotto' con i suoi ed immediatamente i componenti la famiglia tutta vennero fatti scendere e condotti fuori, nell'aia antistante. Contemporaneamente altri militari fecero altrettanto con altre famiglie lì vicino. Dopo poco, terrorizzati ed attoniti, si ritrovarono nello spiazzo piu' di...
7)....30 persone. Con uno stentato italiano il tedesco intimò al fascista di far parlare gli infreddoliti convocati altrimenti..... I bambini presenti impauriti da quelle urla cominciarono a piangere. La bella compagna di Armando presente tra gli astanti in vista delle inevitabili rappresaglie se ne uscì. Ma perchè non lo cercate a casa sua dove forse è tornato e lasciate tornare.....
8)...tutti alle case ? "Illusa" penso' l'Armando che nel frattempo aveva seguito la scena.
Un groppo alla gola...la saliva assente...in quei momenti drammatici sentiva il peso di quelle urla e di quegli occhi spaventati sulle sue spalle perche', si, la colpa di cio' era sua e non sapeva darsi pace....sacrificarsi....fuggire...era combattuto....la sua coscienza lo richiamava...l'istinto lo spingeva....

:bai

calaf
24-10-10, 19: 29
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....
4)...Senza chiedere permesso, con fare arrogante e irrispettoso questi rivoltarono ogni stanza, ogni bugigattolo alla ricerca di quell'uomo...nulla, svanito nella notte. Il capo dei nazi allora ordino' agli astanti di parlare ma al cospetto di bocche cucite, ahime', con la forza e la violenza fece torturare i membri della famiglia (sorvolo sui particolari raccapriccianti !) e a notte fonda...
5)...esplorarono con grosse tascabili il terrazzo.Armando era nascosto dietro una persiana e non se ne accorsero. Tentarono anche di lusingare con una caramella l'unica figliola settenne sveglia che pur terrorizzata non racconto ciò che aveva visto. Per ben tre volte fecero scendere alcune rampe di scale ai due uomini in mutande....
6)...ma le risposte e le ricerche non portarono a risultati. A quel punto il Capo dei nazi con fare serio parlotto' con i suoi ed immediatamente i componenti la famiglia tutta vennero fatti scendere e condotti fuori, nell'aia antistante. Contemporaneamente altri militari fecero altrettanto con altre famiglie lì vicino. Dopo poco, terrorizzati ed attoniti, si ritrovarono nello spiazzo piu' di...
7)....30 persone. Con uno stentato italiano il tedesco intimò al fascista di far parlare gli infreddoliti convocati altrimenti..... I bambini presenti impauriti da quelle urla cominciarono a piangere. La bella compagna di Armando presente tra gli astanti in vista delle inevitabili rappresaglie se ne uscì. Ma perchè non lo cercate a casa sua dove forse è tornato e lasciate tornare.....
8)...tutti alle case ? "Illusa" penso' l'Armando che nel frattempo aveva seguito la scena.
Un groppo alla gola...la saliva assente...in quei momenti drammatici sentiva il peso di quelle urla e di quegli occhi spaventati sulle sue spalle perche', si, la colpa di cio' era sua e non sapeva darsi pace....sacrificarsi....fuggire...era combattuto....la sua coscienza lo richiamava...l'istinto lo spingeva....
9)...a consegnarsi. Il comportamento di quella bambina l'aveva lasciato esterrefatto. Ma avvenne un fatto inaudito. La ciurmaglia, dopo una frenetica consultazione, diede ascolto alla donna e fece rientrare tutti! Quando in giugno gli alleati entrarono a Roma si venne a sapere che giovedì 24 marzo le persone rastrellate e fatte prigioniere i giorni immediatamente precedenti erano state fucilate alle......

Armandillo
25-10-10, 15: 52
Ricercato

1) C'era la guerra. Dove a stento vivevano i genitori e i loro 5 bambini s'era fatto posto per la nonna paterna e lo zio scapolo. La nonna ultima a coricarsi, letto il giornale del martedì 21 marzo spense la luce. Nel profondo della notte un discreto ma nervoso bussare alla porta. Il padre domandò:" Chi è?". Un sussurro: "Apri sono Armando mi inseguono i fascisti"....
2)..."Entra, entra !" "Uff, per un pelo !" disse anelando il fuggiasco. "La borsa nera ogni giorno diventa piu' pericolosa, ma se vogliamo mangiare non vedo altre strade !" soggiunse. Il padre sveglio' tutti e benche' assonnati si prepararono per la cena. Una cena comunque parca, fatta di poche patate annerite, da qualche tozzo di pane e un pezzo di formaggio. Nel silenzio...
3)...per le scale si udi un tramestio. Origliando all'uscio il padre senti una delle tre zitelle del piano di sopra che diceva alla ciurmaglia di nazifascisti che il ricercato era entrato al piano di sotto. Il padre indico all'Armando la via del terrazzo.
Appena in tempo. Le camicie nere suonarono prepotentemente alla porta ed il padre e lo zio, in mutande li fecero entrare.....
4)...Senza chiedere permesso, con fare arrogante e irrispettoso questi rivoltarono ogni stanza, ogni bugigattolo alla ricerca di quell'uomo...nulla, svanito nella notte. Il capo dei nazi allora ordino' agli astanti di parlare ma al cospetto di bocche cucite, ahime', con la forza e la violenza fece torturare i membri della famiglia (sorvolo sui particolari raccapriccianti !) e a notte fonda...
5)...esplorarono con grosse tascabili il terrazzo.Armando era nascosto dietro una persiana e non se ne accorsero. Tentarono anche di lusingare con una caramella l'unica figliola settenne sveglia che pur terrorizzata non racconto ciò che aveva visto. Per ben tre volte fecero scendere alcune rampe di scale ai due uomini in mutande....
6)...ma le risposte e le ricerche non portarono a risultati. A quel punto il Capo dei nazi con fare serio parlotto' con i suoi ed immediatamente i componenti la famiglia tutta vennero fatti scendere e condotti fuori, nell'aia antistante. Contemporaneamente altri militari fecero altrettanto con altre famiglie lì vicino. Dopo poco, terrorizzati ed attoniti, si ritrovarono nello spiazzo piu' di...
7)....30 persone. Con uno stentato italiano il tedesco intimò al fascista di far parlare gli infreddoliti convocati altrimenti..... I bambini presenti impauriti da quelle urla cominciarono a piangere. La bella compagna di Armando presente tra gli astanti in vista delle inevitabili rappresaglie se ne uscì. Ma perchè non lo cercate a casa sua dove forse è tornato e lasciate tornare.....
8)...tutti alle case ? "Illusa" penso' l'Armando che nel frattempo aveva seguito la scena.
Un groppo alla gola...la saliva assente...in quei momenti drammatici sentiva il peso di quelle urla e di quegli occhi spaventati sulle sue spalle perche', si, la colpa di cio' era sua e non sapeva darsi pace....sacrificarsi....fuggire...era combattuto....la sua coscienza lo richiamava...l'istinto lo spingeva....
9)...a consegnarsi. Il comportamento di quella bambina l'aveva lasciato esterrefatto. Ma avvenne un fatto inaudito. La ciurmaglia, dopo una frenetica consultazione, diede ascolto alla donna e fece rientrare tutti! Quando in giugno gli alleati entrarono a Roma si venne a sapere che giovedì 24 marzo le persone rastrellate e fatte prigioniere i giorni immediatamente precedenti erano state fucilate alle......
10)...Fosse Ardeatine per rappresaglia contro l'uccisione di militari tedeschi in un attentato partigiano ! Anche l'Armando cadde negli scontri per la liberazione e si racconta che nonostante le forze nemiche fossero in numero maggiore, egli, spinto da chissa' quale bisogno interiore, guido' un piccolo manipolo al grido di: "Per loro, per la liberta', per l'Italia !!!"

FINE

calaf
29-10-10, 18: 49
Finale eroico,
Ti ringrazia anche l'eroica sconosciuta bambina oggi settantaquattrenne.
Un'altra......

Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........

Armandillo
30-10-10, 09: 38
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....

calaf
30-10-10, 17: 35
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......

Armandillo
30-10-10, 18: 08
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......
4)...acceso ! Un giorno all'improvviso come scoccar di una scintilla la vista d'una bambina che piangeva al lato della strada indusse la signora a pensare proprio al salice piangente e presa da un impulso irrefrenabile partì per il vivaio ormai convinta che quella fosse la scelta giusta per il suo giardino....

calaf
30-10-10, 18: 31
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......
4)...acceso ! Un giorno all'improvviso come scoccar di una scintilla la vista d'una bambina che piangeva al lato della strada indusse la signora a pensare proprio al salice piangente e presa da un impulso irrefrenabile partì per il vivaio ormai convinta che quella fosse la scelta giusta per il suo giardino....
5)..Per scrupolo domando un parere in merito alla scelta, e le fu chiesto se l'insediamento fosse presso uno stagno oppure su terreno molto umido. Non potendo soddisfare a quest'esigenza come alternativa gli fu proposto un oleandro. Suo malgrado l'accettò e lo mise a dimora. Intanto l'oleandro nano , che non lo era affatto, aveva i rami piegati sotto il peso ........

Armandillo
30-10-10, 18: 57
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......
4)...acceso ! Un giorno all'improvviso come scoccar di una scintilla la vista d'una bambina che piangeva al lato della strada indusse la signora a pensare proprio al salice piangente e presa da un impulso irrefrenabile partì per il vivaio ormai convinta che quella fosse la scelta giusta per il suo giardino....
5)..Per scrupolo domando un parere in merito alla scelta, e le fu chiesto se l'insediamento fosse presso uno stagno oppure su terreno molto umido. Non potendo soddisfare a quest'esigenza come alternativa gli fu proposto un oleandro. Suo malgrado l'accettò e lo mise a dimora. Intanto l'oleandro nano , che non lo era affatto, aveva i rami piegati sotto il peso ........
6)...dei suoi grossi fiori e la signora, ben informata, lasciava la sua cura al suo giardiniere di fiducia perche' era a conoscenza della pericolosita' di ogni parte di questa pianta ! Intanto il melograno cresceva rigoglioso e gia' la signora si interrogava su quale fosse il miglior modo di adoperare quei sapidi frutti...

calaf
30-10-10, 19: 29
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......
4)...acceso ! Un giorno all'improvviso come scoccar di una scintilla la vista d'una bambina che piangeva al lato della strada indusse la signora a pensare proprio al salice piangente e presa da un impulso irrefrenabile partì per il vivaio ormai convinta che quella fosse la scelta giusta per il suo giardino....
5)..Per scrupolo domando un parere in merito alla scelta, e le fu chiesto se l'insediamento fosse presso uno stagno oppure su terreno molto umido. Non potendo soddisfare a quest'esigenza come alternativa gli fu proposto un oleandro. Suo malgrado l'accettò e lo mise a dimora. Intanto l'oleandro nano , che non lo era affatto, aveva i rami piegati sotto il peso ........
6)...dei suoi grossi fiori e la signora, ben informata, lasciava la sua cura al suo giardiniere di fiducia perche' era a conoscenza della pericolosita' di ogni parte di questa pianta ! Intanto il melograno cresceva rigoglioso e gia' la signora si interrogava su quale fosse il miglior modo di adoperare quei sapidi frutti...
7)...e ripensando a quant'erano buone le bibite di ghiaccio tritato col succo di granata che la mamma gli preparava quand'era bambina, aspettava impaziende che a novembre quei pomi maturassero. Il terreno era quello adatto ed i frutti erano non solo numerosi ma di dimensione oltremodo grandi. Una coppia di merli aveva pensato di far il proprio nido...

Armandillo
30-10-10, 19: 38
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......
4)...acceso ! Un giorno all'improvviso come scoccar di una scintilla la vista d'una bambina che piangeva al lato della strada indusse la signora a pensare proprio al salice piangente e presa da un impulso irrefrenabile partì per il vivaio ormai convinta che quella fosse la scelta giusta per il suo giardino....
5)..Per scrupolo domando un parere in merito alla scelta, e le fu chiesto se l'insediamento fosse presso uno stagno oppure su terreno molto umido. Non potendo soddisfare a quest'esigenza come alternativa gli fu proposto un oleandro. Suo malgrado l'accettò e lo mise a dimora. Intanto l'oleandro nano , che non lo era affatto, aveva i rami piegati sotto il peso ........
6)...dei suoi grossi fiori e la signora, ben informata, lasciava la sua cura al suo giardiniere di fiducia perche' era a conoscenza della pericolosita' di ogni parte di questa pianta ! Intanto il melograno cresceva rigoglioso e gia' la signora si interrogava su quale fosse il miglior modo di adoperare quei sapidi frutti...
7)...e ripensando a quant'erano buone le bibite di ghiaccio tritato col succo di granata che la mamma gli preparava quand'era bambina, aspettava impaziende che a novembre quei pomi maturassero. Il terreno era quello adatto ed i frutti erano non solo numerosi ma di dimensione oltremodo grandi. Una coppia di merli aveva pensato di far il proprio nido...
8)...tra i folti rami dell'oleandro...Cosa fare ? -si chiese la signora- sapeva che i merli si potevano cibare delle sue agognate bacche di melograno !! Una scelta dura !! Realizzare quel sogno di bambina o rinunciare al piacere di quel canto così melodioso ?
Amava le piante, la natura e amava ancor piu' gli animali !!! Decise così di rivolgersi ad un ornitologo per scegliere con giudizio...


E mo' te vojo....:ghgh
M'hai fatto studiare botanica ...e adesso mi vendico !! :sisi

:bai buona cena

calaf
30-10-10, 20: 06
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......
4)...acceso ! Un giorno all'improvviso come scoccar di una scintilla la vista d'una bambina che piangeva al lato della strada indusse la signora a pensare proprio al salice piangente e presa da un impulso irrefrenabile partì per il vivaio ormai convinta che quella fosse la scelta giusta per il suo giardino....
5)..Per scrupolo domando un parere in merito alla scelta, e le fu chiesto se l'insediamento fosse presso uno stagno oppure su terreno molto umido. Non potendo soddisfare a quest'esigenza come alternativa gli fu proposto un oleandro. Suo malgrado l'accettò e lo mise a dimora. Intanto l'oleandro nano , che non lo era affatto, aveva i rami piegati sotto il peso ........
6)...dei suoi grossi fiori e la signora, ben informata, lasciava la sua cura al suo giardiniere di fiducia perche' era a conoscenza della pericolosita' di ogni parte di questa pianta ! Intanto il melograno cresceva rigoglioso e gia' la signora si interrogava su quale fosse il miglior modo di adoperare quei sapidi frutti...
7)...e ripensando a quant'erano buone le bibite di ghiaccio tritato col succo di granata che la mamma gli preparava quand'era bambina, aspettava impaziende che a novembre quei pomi maturassero. Il terreno era quello adatto ed i frutti erano non solo numerosi ma di dimensione oltremodo grandi. Una coppia di merli aveva pensato di far il proprio nido...
8)...tra i folti rami dell'oleandro...Cosa fare ? -si chiese la signora- sapeva che i merli si potevano cibare delle sue agognate bacche di melograno !! Una scelta dura !! Realizzare quel sogno di bambina o rinunciare al piacere di quel canto così melodioso ? Amava le piante, la natura e amava ancor piu' gli animali !!! Decise così di rivolgersi ad un ornitologo per scegliere con giudizio...
9)...ed il vederinario la rinfrancò perchè i merli mangiano gli insetti ed i vermi scavando la terra col becco. Ad autunno inoltrato si procedè alla raccolta dei frutti maturi. Sgranò una grande quantità di chicchi e procedè alla centrifugazione, filtraggio e travaso del succo, collo sciroppo di zucchero, in bottiglia. A proposito di sciroppo pensò all'acero...

Armandillo
31-10-10, 10: 50
Il melograno

1) -Signora- la rassicurò il vivaista- si tratta d'un melograno nano- E lei - Ma si può piantare in piena terra- Lui- Certamente si trasformerà in un bel cespuglio ornamentale-. Tutta felice, pagò e si porto a casa il vaso con la piantina.
Dopo il pratolino e la rosa rampicante era la prima cosa che piantava nel giardino della nuova casa. Stabilì che la posizione migliore era.........
2)...accanto il cancelletto d'ingresso. Pensava e immaginava che crescendo, con quel suo tronco contorto, avrebbe potuto rappresentare bel ornamento magari supportato da suoi simili così da generare una siepe dalle caratteristiche particolari.
Pero', ancora non soddisfatta dell'aspetto generale del giardino, rimuginava quale altra pianta avrebbe potuto piantare in....
3) ....quel piccolo giardino. Pensò ad una bounganville molto ornamentale per il lungo periodo di fioritura ma dalle fastidiose spine e desistette. Un pesco, forse, ma bisognava di troppe cure ed con vita attiva non molto lunga. Un nespolo; sporcava troppo. Ed intanto il melograno nano cresceva ed in primavera era bellissimo con quei suoi fiori d'un rosso......
4)...acceso ! Un giorno all'improvviso come scoccar di una scintilla la vista d'una bambina che piangeva al lato della strada indusse la signora a pensare proprio al salice piangente e presa da un impulso irrefrenabile partì per il vivaio ormai convinta che quella fosse la scelta giusta per il suo giardino....
5)..Per scrupolo domando un parere in merito alla scelta, e le fu chiesto se l'insediamento fosse presso uno stagno oppure su terreno molto umido. Non potendo soddisfare a quest'esigenza come alternativa gli fu proposto un oleandro. Suo malgrado l'accettò e lo mise a dimora. Intanto l'oleandro nano , che non lo era affatto, aveva i rami piegati sotto il peso ........
6)...dei suoi grossi fiori e la signora, ben informata, lasciava la sua cura al suo giardiniere di fiducia perche' era a conoscenza della pericolosita' di ogni parte di questa pianta ! Intanto il melograno cresceva rigoglioso e gia' la signora si interrogava su quale fosse il miglior modo di adoperare quei sapidi frutti...
7)...e ripensando a quant'erano buone le bibite di ghiaccio tritato col succo di granata che la mamma gli preparava quand'era bambina, aspettava impaziende che a novembre quei pomi maturassero. Il terreno era quello adatto ed i frutti erano non solo numerosi ma di dimensione oltremodo grandi. Una coppia di merli aveva pensato di far il proprio nido...
8)...tra i folti rami dell'oleandro...Cosa fare ? -si chiese la signora- sapeva che i merli si potevano cibare delle sue agognate bacche di melograno !! Una scelta dura !! Realizzare quel sogno di bambina o rinunciare al piacere di quel canto così melodioso ? Amava le piante, la natura e amava ancor piu' gli animali !!! Decise così di rivolgersi ad un ornitologo per scegliere con giudizio...
9)...ed il vederinario la rinfrancò perchè i merli mangiano gli insetti ed i vermi scavando la terra col becco. Ad autunno inoltrato si procedè alla raccolta dei frutti maturi. Sgranò una grande quantità di chicchi e procedè alla centrifugazione, filtraggio e travaso del succo, collo sciroppo di zucchero, in bottiglia. A proposito di sciroppo pensò all'acero...
10)...perche' contenente saccarosio e quindi meno dolcificante di altri. Ottenuto quella magnifica mistura la pose in frigo con l'intento di farne buonissimi sorbetti rinfrescanti....mah...."Che ore sono ?"...."Accidenti quanto ho dormito !"...La signora rimase sulla poltrona, ancora insonnolita, ripensando a quelle immagini che sembravano così reali...si alzo'...si avvino' alla finestra...era la' il suo giardino, come sempre, pieno d'erbacce, incolto...non c'era quel bel melograno..."Peccato -esclamo' abbozzando un sorriso-la prossima volta sognero' quel salice giapponese e un laghetto !" e annuendo col capo tiro' le tendine.
Fine

:boh...non riuscivo a trovare un altro finale....non male pero'...

Butto la' un titolo...

L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....

calaf
01-11-10, 18: 30
Non c'è malaccio. Pure io ho sbarrellato perchè avevo intenzione d'impostare il 3D su gli imbrogli dei vivaisti.

L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava la quiete, gli erano......

Armandillo
01-11-10, 18: 40
Non c'è malaccio. Pure io ho sbarrellato perchè avevo intenzione d'impostare il 3D su gli imbrogli dei vivaisti.

Beh, immaginare dove l'altro vuol andare a parare e' una impresa e, forse, e' meglio così :sisi
La cosa importante, che ha dato origine a questo thread, e' cercare di adeguarsi al post precedente senza stravolgerne il senso.


L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....

calaf
01-11-10, 18: 51
L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....

Armandillo
01-11-10, 19: 07
L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara....

calaf
01-11-10, 19: 24
L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......

Armandillo
01-11-10, 19: 36
L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......
7)...stimolo per economizzare ! "Ah si ?"-fece l'impicciona del primo piano-e perche' non dite che gia' avete prenotato i posti per i vostri nipotini che nemmeno abitano qui ?" (Vocio generale !!!) "Eh no !! -soggiunse l'on. Tartufo- i posti sono pochi e si decidono a turno...mica possiamo prenotarli anche per i parenti ! E mentre la gazzarra continuava l'amministratore con la testa tra le mani...

calaf
01-11-10, 19: 47
L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......
7)...stimolo per economizzare ! "Ah si ?"-fece l'impicciona del primo piano-e perche' non dite che gia' avete prenotato i posti per i vostri nipotini che nemmeno abitano qui ?" (Vocio generale !!!) "Eh no !! -soggiunse l'on. Tartufo- i posti sono pochi e si decidono a turno...mica possiamo prenotarli anche per i parenti ! E mentre la gazzarra continuava l'amministratore con la testa tra le mani...
8) ......cercava disperatamente di prendere la parola." Ma che avete capito? ... Ma mi volete far parlare .....Per Favore!!!" Urlo battendo il pugno sul trabballante tavolinetto che per poco non si frantumò." Ci saranno due possibilità per ciascun condomino ed i postulanti si offrono a pagare oltre alla loro parte metà dell'importo" E il Peccetti: " Ma a me non .......

Armandillo
02-11-10, 17: 39
L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......
7)...stimolo per economizzare ! "Ah si ?"-fece l'impicciona del primo piano-e perche' non dite che gia' avete prenotato i posti per i vostri nipotini che nemmeno abitano qui ?" (Vocio generale !!!) "Eh no !! -soggiunse l'on. Tartufo- i posti sono pochi e si decidono a turno...mica possiamo prenotarli anche per i parenti ! E mentre la gazzarra continuava l'amministratore con la testa tra le mani...
8) ......cercava disperatamente di prendere la parola." Ma che avete capito? ... Ma mi volete far parlare .....Per Favore!!!" Urlo battendo il pugno sul trabballante tavolinetto che per poco non si frantumò." Ci saranno due possibilità per ciascun condomino ed i postulanti si offrono a pagare oltre alla loro parte metà dell'importo" E il Peccetti: " Ma a me non .......
9)...frega nulla delle biciclette....ci sono altri problemi piu' urgenti (vi sono sempre !) da risolvere !" ...e ricomincio' la gazzarra ! Dopo circa un'ora di tribolazioni sembrava che la maggior parte dei condomini si fosse convinta della necessita' di questa rastrelliera ma...appena si inizio' a parlare della sua collocazione...Dio santo venne giu' il palazzo !! Chi indicava di la', chi sbraitava....

calaf
02-11-10, 20: 02
L'assemblea di condominio

1) "Mio Dio...no !!" Così esclamo' quando lesse il foglio preso nella buca della posta gia' presagendo l'esito di quel "martedi' prossimo" ....avrebbe preferito ricevere altro...che so', un invito ad un matrimonio...una multa del comune...una cartella delle imposte...tutto, fuorche' quella....
2)....inaspettata convocazione straordinaria. L'O.D.G. riportava un laconico: "Comunicazioni dell'amministrazione" . Miccio, miccio quì c'è puzza d'un impiccio. Le supposizioni erano tante, dalle lamentele per il cane che uggiulava ai turni mai rispettati per l'uso dello stenditoio. Era il caso di indossare il giubbotto antiproiettile? Le continue diatribe, a lui che amava ila quiete, gli erano......
3)...così insopportabili che, se avesse potuto, sarebbe tornato ad un anno prima dell'acquisto della casa e avrebbe fatto del tutto per restare in affitto...maledizione !!! Non avrebbe mai immaginato che persone conosciute per anni, di colpo, si trasformassero in pignoli detentori della sapienza umana e investigatori spietati sempre sul "chi va la'" a criticare e....
4) ...discettare su qualsiasi insignificante dettaglio relativo alla conduzione dello stabile. Come arriva il martedì la moglie fa: "Stasera ti spetta ..eh!" Con quell'indisponente sogghignetto ironico. "Pfuih!... ma perchè sempre a me" Nessuna risposta. Figuriamoci!. Alle 19 in punto incomincia il viavai con l'ascensore. Tutti armati di sediola ...."Buonasera" "...Sera".....
5)..."Come al solito" penso'...tutti seduti nelle ultime file intenti a bofonchiare a due a due con quelle facce incupite qualsiasi fosse la ragione della presenza ! "Salve a tutti -grido' l'amministratore al microfono (...con riverbero immancabile)-vi ho convocati perche' mi e' giunta richiesta, da piu' condomini, della necessita' di installare nel cortile una rastrelliera per biciclette"...e giu' caciara...
6) ...ed anche un accenno di pernacchione."Tutto quì?" fece l'ultra ottantene Commendator Peccetti "E....se lecito chi è che ci ha fatto scomodare per simile baggianata?" Risolini quà e là "Non importa chi...parecchi condomini" Il ragionier Turchietti se ne uscì: "Fate come volete ....io non tiro fuori un soldo!" "E no!" Fece la signora Bagodini si tratta di una miglioria e di un utile.......
7)...stimolo per economizzare ! "Ah si ?"-fece l'impicciona del primo piano-e perche' non dite che gia' avete prenotato i posti per i vostri nipotini che nemmeno abitano qui ?" (Vocio generale !!!) "Eh no !! -soggiunse l'on. Tartufo- i posti sono pochi e si decidono a turno...mica possiamo prenotarli anche per i parenti ! E mentre la gazzarra continuava l'amministratore con la testa tra le mani...
8) ......cercava disperatamente di prendere la parola." Ma che avete capito? ... Ma mi volete far parlare .....Per Favore!!!" Urlo battendo il pugno sul trabballante tavolinetto che per poco non si frantumò." Ci saranno due possibilità per ciascun condomino ed i postulanti si offrono a pagare oltre alla loro parte metà dell'importo" E il Peccetti: " Ma a me non .......
9)...frega nulla delle biciclette....ci sono altri problemi piu' urgenti (vi sono sempre !) da risolvere !" ...e ricomincio' la gazzarra ! Dopo circa un'ora di tribolazioni sembrava che la maggior parte dei condomini si fosse convinta della necessita' di questa rastrelliera ma...appena si inizio' a parlare della sua collocazione...Dio santo venne giu' il palazzo !! Chi indicava di la', chi sbraitava....
10) ......chi smoccolava, chi prendeva per il bavero il vicino.......Tra morti feriti e mutilati uno s'era perso 'na scarpa. Ad un certo punto l'inquilino dell'attico (ex pallavolista 210 centimetri e.. due spalle così) buono buono fin'allora tuona:" Basta!!..." l'amministratore approfitta del silenzio che segue e chiude l'assemblea. Tornato a casa:" Beh! ch'avete deciso" Fa la moglie. E lui:" Niente...."



Il topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......

Armandillo
02-11-10, 20: 14
Bel finale :sisi

Il topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...

calaf
02-11-10, 20: 28
Il topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....

Armandillo
03-11-10, 17: 27
Il topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!

calaf
04-11-10, 19: 36
Il topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....

Armandillo
05-11-10, 17: 48
Il topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...

calaf
16-11-10, 18: 41
ll topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...
7) ...l'agognato tete a tete era allettante e si mise alla disperata ricerca di Rattash pregustando l'idilliaco incontro. Scorazzò più volte per l'intera bibblioteca ma ....niente!. Attratto infine da un debole squittìo scoprì dietro un lungo arazzo che sfiorava un pavimento una nidiata di topini a cui badava l'amata. Interdetto.....

Armandillo
17-11-10, 10: 06
ll topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...
7) ...l'agognato tete a tete era allettante e si mise alla disperata ricerca di Rattash pregustando l'idilliaco incontro. Scorazzò più volte per l'intera bibblioteca ma ....niente!. Attratto infine da un debole squittìo scoprì dietro un lungo arazzo che sfiorava un pavimento una nidiata di topini a cui badava l'amata. Interdetto.....
8)....passo' dalla delusione del non esser stato informato di una storia precedente alla tenerezza per quel quadretto familiare....decise allora lì di scoprire una volta per tutte il suo futuro, sia nel bene che nel male. Comunque fosse andata avrebbe risolto il suo problema angustiante. Entro'. Rattash, quando lo vide, ebbe un sussulto di imbarazzo :"Ebbene sì, sono una topina madre !" disse, indicando quella gioiosa nidiata....

calaf
23-11-10, 19: 00
ll topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...
7) ...l'agognato tete a tete era allettante e si mise alla disperata ricerca di Rattash pregustando l'idilliaco incontro. Scorazzò più volte per l'intera bibblioteca ma ....niente!. Attratto infine da un debole squittìo scoprì dietro un lungo arazzo che sfiorava un pavimento una nidiata di topini a cui badava l'amata. Interdetto.....
8)....passo' dalla delusione del non esser stato informato di una storia precedente alla tenerezza per quel quadretto familiare....decise allora lì di scoprire una volta per tutte il suo futuro, sia nel bene che nel male. Comunque fosse andata avrebbe risolto il suo problema angustiante. Entro'. Rattash, quando lo vide, ebbe un sussulto di imbarazzo :"Ebbene sì, sono una topina madre !" disse, indicando quella gioiosa nidiata....
9) .......disse singhiozzando: "...madre acquisita di questi poveri sorcetti che da quando i genitori sono stati divorati da Sorianus, il malefico gatto dell'istituzione, sono senza alcun sostegno ....ed affamati! Sigh!" Il Rattazzi , rinfrancato e commosso da tanto disinteressato altruismo la prese delicatamente per una zampina e topescamente gli fece cenno di seguirlo......

Armandillo
24-11-10, 17: 36
ll topo di biblioteca

1) Mus Rattazzi era un topo di biblioteca. No....No metaforicamente parlando era proprio un topo in carne ed ossa. Veramente più ossa che carne perchè la carta che rosicchiava conteneva proteine zero. Era gustosa è vero e dava un certo non so che di...sapienza. Aveva mangiato tante nozioni che le nuove generazioni di sorci lo consideravano un saggio. Anche le tope.......
2)...vedevano in lui un "topo navigato"...anche perche' s'era mangiato il Marco Polo paro paro...e il fascino del pelo brizzolato, in quell'ambiente, attirava tante topine tranne lei, Rattash Musque', una topa immigrata dai sobborghi parigini che non lo degnava di un baffo !! Mus ci rosicava (per forza, e' un topo !), piu' tentava un approccio piu' lei lo respingeva e questa cosa...
3) ......gli aveva creato un complesso. Il complesso del topo anelante. Ebbene sì! anelava quella soccola. Mentre si arrovellava il cervello per come poteva attrarla a sè, in biblioteca c'era un andirivieni di studenti e di scolari che venivano a prepararsi in vista degli esami. Ad un certo punto ad un giovane allievo, senza che se ne avvedesse, gli cadde in terra la merenda. Un panino.....
4)...rigonfio di emmental svizzero...mmmm che languore....era una tentazione irresistibile per Mus ed anche se non era avvezzo a comparire in pieno giorno quell'invitante bocconcino avrebbe rappresentato certamente un omaggio graditissimo per la ritrosa Rattash !!! Eh si, forse questa volta sarebbe riuscito ad aprire una breccia in quel suo cuore infreddolito dal clima della biblioteca !!
5) Preso il coraggio a quattro zampe, si guardò prima intorno bene bene per cercare una sicura via di fuga. Era smilzo ma il bottino al traino era di dimensioni quasi doppie del suo corpo.Individuò un sicuro nascondiglio nel vuoto lasciato dal volume d'una Treccani in consultazione. Furtivamente usci dal pertugio e s'impadronì del panino afferrando per un lembo l'incarto. Che faticaccia....
6)...e che rischio, ma c'era riuscito !! Finalmente aveva dimostrato il suo talento e quel premio avrebbe senza dubbio scosso la topina. Quella notte, a lume d'un cerino e nel caldo d'una scatola di cartone, avrebbe consumato una cena prelibata assieme all'amata che nel frattempo s'era messa in ghingheri per l'occasione. Due topini musicisti (adoratori dei prelibati spartiti di Bach)...
7) ...l'agognato tete a tete era allettante e si mise alla disperata ricerca di Rattash pregustando l'idilliaco incontro. Scorazzò più volte per l'intera bibblioteca ma ....niente!. Attratto infine da un debole squittìo scoprì dietro un lungo arazzo che sfiorava un pavimento una nidiata di topini a cui badava l'amata. Interdetto.....
8)....passo' dalla delusione del non esser stato informato di una storia precedente alla tenerezza per quel quadretto familiare....decise allora lì di scoprire una volta per tutte il suo futuro, sia nel bene che nel male. Comunque fosse andata avrebbe risolto il suo problema angustiante. Entro'. Rattash, quando lo vide, ebbe un sussulto di imbarazzo :"Ebbene sì, sono una topina madre !" disse, indicando quella gioiosa nidiata....
9) .......disse singhiozzando: "...madre acquisita di questi poveri sorcetti che da quando i genitori sono stati divorati da Sorianus, il malefico gatto dell'istituzione, sono senza alcun sostegno ....ed affamati! Sigh!" Il Rattazzi , rinfrancato e commosso da tanto disinteressato altruismo la prese delicatamente per una zampina e topescamente gli fece cenno di seguirlo......
10)...poco dopo, in un anfratto di un vecchio scaffale, esordì:"Questa e' la mia umile tana che come vedi e' anche troppo grande per un sorcio solo....se vuoi, trasloca qui con tutta la nidiata...un pezzo di formaggio non si nega a nessuno ed io saro' ben felice di pensare a voi tutti !!" Rattash non sapeva cosa dire e poi quella meravigliosa e spaziosa dimora la allettava non poco ! Con un cenno del capo acconsentì .....e squittirono felici e contenti ! FINE

Carina :sisi

calaf
26-11-10, 20: 04
Ne comincio un'altra alla ......Vieni via con me:sisi:fleurs:eye

Perchè mi piacciono le donne

1) Mi piacciono le donne perchè sono.....etero

Armandillo
27-11-10, 16: 24
Perchè mi piacciono le donne

1) Mi piacciono le donne perchè sono.....etero
2) Potrei fare a meno di me stesso...ma mai della donna !

iaia
12-01-12, 21: 37
Che bravi, complimenti!
Ho passato il pomeriggio leggendo le storielle e sono davvero carine, perché avete smesso? Fine dell'ispirazione? Che peccato.
Sembrano quasi inventate da una sola persona, tempo fa in un altro forum c'era un giochino simile, 5 parole per persona... però avevo smesso di partecipare perché venivano fuori cose orrende, nessuno era in grado di adattarsi a quanto già scritto da altri.
Comunque voglio dirvi che siete stati bravissimi.:sisi:bai

Armandillo
12-01-12, 22: 15
Che bravi, complimenti!
Ho passato il pomeriggio leggendo le storielle e sono davvero carine, perché avete smesso? Fine dell'ispirazione? Che peccato.

E' accaduto :boh...una ragione vera non c'e'.
Un po' per assenza dell'uno o dell'altro, un po' perche' non si poteva essere impegnati su piu' fronti.

Io mi ci divertivo moltissimo così come m'e' tanto dispiaciuto abbandonare 6 righi di poesia (http://www.collectiontricks.it/forum/club-degli-enigmisti/Ct543-6-righi-poesia.html) o anche altri.

Anche con i quiz e' accaduto la medesima cosa...qualcuno, pur piacevole, e' stato sacrificato a beneficio di quelli piu' richiesti.

Tutto cio' pero' non vuol dire che non si possa riprendere :sisi

:bai

marcella36
12-01-12, 23: 43
Ma allora diamoci da fare, diamo un senso ai nostri benvenuti! Devo rinfrescarmi le regole, ho risposto d'impulso. Ritorno presto.

Armandillo
13-01-12, 19: 03
Se volete inizio io :sisi

Premessa:
so che la tentazione porta talvolta a straripare superando di molto il rigo di regola ma credo che tutta la bravura sia proprio lì !
Cercare in 10 post, ovvero 10 righi, di creare un qualcosa che abbia senso, una trama improbabile e forse anche divertente senza eccedere facendola diventare un libro :ghgh

Quindi invito gli eventuali partecipanti a contenersi pur mantenendo un filo logico.

Consiglio: verso il 5°/6° post consiglio di preparare la strada ad una conclusione così da non arrivare alla fine non sapendo che pesci pigliare

Vado.....con il poliziesco

Titolo: i gioielli di lady Princess

1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....

:bai

calaf
13-01-12, 19: 34
1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....


:ghgh

marcella36
13-01-12, 20: 43
1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata....

Armandillo
13-01-12, 22: 29
1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...

:bai

iaia
14-01-12, 21: 42
1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...

jacklostorto
14-01-12, 22: 35
1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...
6)..gettato il sigaro,Jacob senza pensarci su due volte,uscì e col fido agente Armin di scorta si diresse nella zona del...

Armandillo
14-01-12, 22: 41
Titolo: i gioielli di lady Princess

1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...
6)..gettato il sigaro,Jacob senza pensarci su due volte,uscì e col fido agente Armin di scorta si diresse nella zona del...
7)...ponte dove aprivano i vari esercizi di cura estetica sicuro che lì avrebbe trovato delle risposte ai suoi dubbi circa questa doppia personalita'...

iaia
14-01-12, 22: 58
1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...
6)..gettato il sigaro,Jacob senza pensarci su due volte,uscì e col fido agente Armin di scorta si diresse nella zona del...
7)...ponte dove aprivano i vari esercizi di cura estetica sicuro che lì avrebbe trovato delle risposte ai suoi dubbi circa questa doppia personalita'...
8) ...Lady Princess usciva proprio da uno di questi. Portava un pesante cofanetto, attenta a non rovinarsi le unghie appena rifatte...

Armandillo
14-01-12, 23: 19
Info:
ricordo ai partecipanti che nel corso del passatempo e' stata introdotta una regola che non appare nel primo post.....si tratta della possibilita' per l'ultimo utente (il 10° post) di concludere la trama con al massimo 3 righi invece di 1.
Così fu deciso per consentire una piu' ampia scelta in caso di sequenze poco legate.

:bai

iaia
15-01-12, 15: 55
Forza! Cosa c'è nel cofanetto, che sono curiosa? Lady Princess si sta spezzando le unghie, a forza di tenerlo!:bai

Armandillo
15-01-12, 16: 03
Titolo: i gioielli di lady Princess

1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...
6)..gettato il sigaro,Jacob senza pensarci su due volte,uscì e col fido agente Armin di scorta si diresse nella zona del...
7)...ponte dove aprivano i vari esercizi di cura estetica sicuro che lì avrebbe trovato delle risposte ai suoi dubbi circa questa doppia personalita'...
8) ...Lady Princess usciva proprio da uno di questi. Portava un pesante cofanetto, attenta a non rovinarsi le unghie appena rifatte...
9) ...con sorpresa si trovo' di fronte il tenente e presa dal panico tento' maldestramente di vuotarne il contenuto ma.....

lascio a te/voi il finale (ricordo max. 3 righi) perche' anch'io sono curioso :sisi

:bai

iaia
15-01-12, 16: 32
Titolo: i gioielli di lady Princess

1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...
6)..gettato il sigaro,Jacob senza pensarci su due volte,uscì e col fido agente Armin di scorta si diresse nella zona del...
7)...ponte dove aprivano i vari esercizi di cura estetica sicuro che lì avrebbe trovato delle risposte ai suoi dubbi circa questa doppia personalita'...
8) ...Lady Princess usciva proprio da uno di questi. Portava un pesante cofanetto, attenta a non rovinarsi le unghie appena rifatte...
9) ...con sorpresa si trovo' di fronte il tenente e presa dal panico tento' maldestramente di vuotarne il contenuto ma.....
10) ...con un agile balzo Jacob e Armin glielo impedirono. Erano certi di trovare al suo interno i gioielli rubati, ma scoprirono che conteneva del materiale per organizzare una delle pazze feste che tanto piacevano a dark-Lady Princess.
I due erano a terra per l'ennesimo fiasco, tanto che L.P. presa da pietà li invitò alla festa e insieme si divertirono pazzamente.


:bai

Proposta: sarebbe bello fare tre finali alternativi.

Il punto 10 diventa 10a 10b 10c, così alla stessa storia si possono dare finali diversi. Vi piace?

Armandillo
15-01-12, 17: 57
Proposta: sarebbe bello fare tre finali alternativi.

Il punto 10 diventa 10a 10b 10c, così alla stessa storia si possono dare finali diversi. Vi piace?

Allora ho pensato a varie soluzioni e l'unica, piu' semplice, rimane quella di rendere obbligatori altri due finali tenendo presente che quello di Iaia sarebbe il 10a.
Resta precisato che l'ultimo che posta puo' iniziare un'altra trama.
Se cio' non avviene entro le 24 ore chiunque potra' aprirla.

Che ne dite ?

:bai

jacklostorto
15-01-12, 19: 05
sono d'accordo,resta inteso max 3 righi per i finali e non superare il rigo per i primi 9

:bai

Armandillo
15-01-12, 19: 33
Titolo: i gioielli di lady Princess

1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...
6)..gettato il sigaro,Jacob senza pensarci su due volte,uscì e col fido agente Armin di scorta si diresse nella zona del...
7)...ponte dove aprivano i vari esercizi di cura estetica sicuro che lì avrebbe trovato delle risposte ai suoi dubbi circa questa doppia personalita'...
8) ...Lady Princess usciva proprio da uno di questi. Portava un pesante cofanetto, attenta a non rovinarsi le unghie appena rifatte...
9) ...con sorpresa si trovo' di fronte il tenente e presa dal panico tento' maldestramente di vuotarne il contenuto ma.....

10a) ...con un agile balzo Jacob e Armin glielo impedirono. Erano certi di trovare al suo interno i gioielli rubati, ma scoprirono che conteneva del materiale per organizzare una delle pazze feste che tanto piacevano a dark-Lady Princess.
I due erano a terra per l'ennesimo fiasco, tanto che L.P. presa da pietà li invitò alla festa e insieme si divertirono pazzamente.

10b)...non vi riuscì ! A quel punto vistasi persa tento' di far passare lo scrigno come regalo ma il furbastro Jacob noto' lo scontrino del banco dei pegni che Lady Princess aveva tra le dita e capì. Sottoposta ad interrogatorio, tra le lacrime, la nobildonna confesso' la sua situazione finanziaria e il tentativo di recuperare soldi dall'assicurazione fingendo il furto.

:bai

iaia
16-01-12, 16: 28
La monellissima Iaia torna all'attacco con un perfido finale: si può?

Titolo: i gioielli di lady Princess

1) Col suo solito sigaro fumante il tenente Jacob osservava la stanza alla ricerca d'una possibile traccia di scasso quando.....
2) ì suoi occhi disincantati furono attratti da uno strano bagliore proveniente da un piccolo anfratto del prezioso impiantito a mosaico....
3) Si avvicinò per meglio osservare e con attenzione estrasse dall'incrocio di due tessere un minuscolo pezzo di unghia smaltata...
4) ...un "french" pero' particolare su cui apparivano chiaramente due lettere...L.P....mmmhhh...un dubbio attanagliava Jacob...
5) ...Lady Princess ha due identità: principessa compassata e dark lady con le iniziali tatuate sul "french" posticcio...
6)..gettato il sigaro,Jacob senza pensarci su due volte,uscì e col fido agente Armin di scorta si diresse nella zona del...
7)...ponte dove aprivano i vari esercizi di cura estetica sicuro che lì avrebbe trovato delle risposte ai suoi dubbi circa questa doppia personalita'...
8) ...Lady Princess usciva proprio da uno di questi. Portava un pesante cofanetto, attenta a non rovinarsi le unghie appena rifatte...
9) ...con sorpresa si trovo' di fronte il tenente e presa dal panico tento' maldestramente di vuotarne il contenuto ma.....

10a) ...con un agile balzo Jacob e Armin glielo impedirono. Erano certi di trovare al suo interno i gioielli rubati, ma scoprirono che conteneva del materiale per organizzare una delle pazze feste che tanto piacevano a dark-Lady Princess.
I due erano a terra per l'ennesimo fiasco, tanto che L.P. presa da pietà li invitò alla festa e insieme si divertirono pazzamente.

10b)...non vi riuscì ! A quel punto vistasi persa tento' di far passare lo scrigno come regalo ma il furbastro Jacob noto' lo scontrino del banco dei pegni che Lady Princess aveva tra le dita e capì. Sottoposta ad interrogatorio, tra le lacrime, la nobildonna confesso' la sua situazione finanziaria e il tentativo di recuperare soldi dall'assicurazione fingendo il furto.

10c)...con un agile balzo Jacob e Armin glielo impedirono. Erano certi che contenesse i gioielli rubati, ma all'apertura del cofanetto si diffuse una nube di gas esilarante che li distrasse con i suoi esilaranti effetti. Principessa e dark lady erano solo coperture. LP era una spia del Mossad. Approfittando della distrazione dei due la donna sparì e mai più nessuno la vide.
:bai

calaf
16-01-12, 18: 20
New!!

Canzoneide

1 - Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....

Armandillo
16-01-12, 18: 31
Canzoneide

1 - Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...

:bai

calaf
16-01-12, 18: 39
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...

Armandillo
16-01-12, 18: 49
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

calaf
16-01-12, 19: 04
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito....

jacklostorto
16-01-12, 21: 08
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito...
6)...Pensiero stupendo,che non ci lascia un attimo di respiro e ci porta lontano dal mondo reale immergendoci in un ..

almenolinno
17-01-12, 11: 03
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito...
6)...Pensiero stupendo,che non ci lascia un attimo di respiro e ci porta lontano dal mondo reale immergendoci in un ..
7)..Mare nero, ti dirò: femmena tu si na' mala femmena ed io lavoro al bar di un'albergo a ore e se io avessi previsto tutto questo.....

jacklostorto
20-01-12, 16: 00
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito...
6)...Pensiero stupendo,che non ci lascia un attimo di respiro e ci porta lontano dal mondo reale immergendoci in un ..
7)..Mare nero, ti dirò: femmena tu si na' mala femmena ed io lavoro al bar di un'albergo a ore e se io avessi previsto tutto questo.....
8)........mai mi sarei legato a te e avrei preferito"Una donna per amico"quindi pur dispiacendomi devo dirti addio,ma non disperare...

almenolinno
20-01-12, 18: 03
:bai

Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito...
6)...Pensiero stupendo,che non ci lascia un attimo di respiro e ci porta lontano dal mondo reale immergendoci in un ..
7)..Mare nero, ti dirò: femmena tu si na' mala femmena ed io lavoro al bar di un'albergo a ore e se io avessi previsto tutto questo.....
8)........mai mi sarei legato a te e avrei preferito"Una donna per amico"quindi pur dispiacendomi devo dirti addio,ma non disperare...
9).....non arrossire quando ti prendo e ti porto via sulla topolino amaranto e poi ti lascio nei giardini di marzo.......

Armandillo
20-01-12, 19: 31
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito...
6)...Pensiero stupendo,che non ci lascia un attimo di respiro e ci porta lontano dal mondo reale immergendoci in un ..
7)..Mare nero, ti dirò: femmena tu si na' mala femmena ed io lavoro al bar di un'albergo a ore e se io avessi previsto tutto questo.....
8)........mai mi sarei legato a te e avrei preferito"Una donna per amico"quindi pur dispiacendomi devo dirti addio,ma non disperare...
9).....non arrossire quando ti prendo e ti porto via sulla topolino amaranto e poi ti lascio nei giardini di marzo.......
10)...Confusa e felice Mai come ieri. Un raggio di sole, Da me a te, Tra te e il mare Fino alla fine In nome dell'amore....Ti sposero !!

:bai

almenolinno
20-01-12, 20: 11
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito...
6)...Pensiero stupendo,che non ci lascia un attimo di respiro e ci porta lontano dal mondo reale immergendoci in un ..
7)..Mare nero, ti dirò: femmena tu si na' mala femmena ed io lavoro al bar di un'albergo a ore e se io avessi previsto tutto questo.....
8)........mai mi sarei legato a te e avrei preferito"Una donna per amico"quindi pur dispiacendomi devo dirti addio,ma non disperare...
9).....non arrossire quando ti prendo e ti porto via sulla topolino amaranto e poi ti lascio nei giardini di marzo.......
10)...Confusa e felice Mai come ieri. Un raggio di sole, Da me a te, Tra te e il mare Fino alla fine In nome dell'amore....Ti sposero !!
10b Lassù sulle montagne tra boschi e valli d'or tra l'aspre rupi echeggia un cantico d'amor

:bai2

iaia
20-01-12, 21: 18
Canzoneide

1) Seduto sotto un platano dei giardini di marzo sognando e risognando mi ritorni in mente e penso a te, prendila così e perchè no.....
2)...sotto questo sole, disperato, io vorrei il mare piu' grande che c'e'. Gli innamorati, ballando soca dance, hanno ucciso l'uomo ragno...
3) ...è un'avventura del 7 agosto di pomeriggio durata fino al 29 settembre alle sette e quaranta,nessun dolore. A portata di mano, almeno all'inizio...
4) ...penso positivo con un amico vicino stabiliamo un contatto nella notte, quando tramonta il sol, e ci sei tu meravigliosa creatura! Gente come noi...

5)....insieme, e poi quando finisce l'amore ti porterò una rosa. Come mai la nostra storia, la nostra relazione è un infinito...
6)...Pensiero stupendo,che non ci lascia un attimo di respiro e ci porta lontano dal mondo reale immergendoci in un ..
7)..Mare nero, ti dirò: femmena tu si na' mala femmena ed io lavoro al bar di un'albergo a ore e se io avessi previsto tutto questo.....
8)........mai mi sarei legato a te e avrei preferito"Una donna per amico"quindi pur dispiacendomi devo dirti addio,ma non disperare...
9).....non arrossire quando ti prendo e ti porto via sulla topolino amaranto e poi ti lascio nei giardini di marzo.......
10)...Confusa e felice Mai come ieri. Un raggio di sole, Da me a te, Tra te e il mare Fino alla fine In nome dell'amore....Ti sposero !!
10b Lassù sulle montagne tra boschi e valli d'or tra l'aspre rupi echeggia un cantico d'amor

10c)...Vecchio scarpone! Quanto tempo è passato... ma non dovevamo vederci più?




Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...

Armandillo
20-01-12, 21: 56
Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...

iaia
20-01-12, 22: 08
1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...

Armandillo
20-01-12, 22: 20
1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...

iaia
20-01-12, 23: 20
Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...

Armandillo
21-01-12, 15: 08
Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...
6)...conturbato Francis non ci penso' oltre poiche' la serata prometteva bene e una notte lussuriosa forse l'attendeva a poco...

iaia
21-01-12, 15: 41
Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...
6)...conturbato Francis non ci penso' oltre poiche' la serata prometteva bene e una notte lussuriosa forse l'attendeva a poco...
7)..."Vladimira Draculova sugno! E tu ciape me!" Francis era sul punto di svenire per l'emozione "Me ciape tu sangre caliente!"...

Armandillo
21-01-12, 16: 20
Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...
6)...conturbato Francis non ci penso' oltre poiche' la serata prometteva bene e una notte lussuriosa forse l'attendeva a poco...
7)..."Vladimira Draculova sugno! E tu ciape me!" Francis era sul punto di svenire per l'emozione "Me ciape tu sangre caliente!"...
8)...Ormai era in balia della bella vampira quando quest'ultima tentando un morso avverti' un lancinante dolore ad un canino !! Francis allora...

iaia
21-01-12, 17: 01
Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...
6)...conturbato Francis non ci penso' oltre poiche' la serata prometteva bene e una notte lussuriosa forse l'attendeva a poco...
7)..."Vladimira Draculova sugno! E tu ciape me!" Francis era sul punto di svenire per l'emozione "Me ciape tu sangre caliente!"...
8)...Ormai era in balia della bella vampira quando quest'ultima tentando un morso avverti' un lancinante dolore ad un canino !! Francis allora..
9)...approfittando di questo attimo di indecisione sfoderò un ampio ma inquietante sorriso. Due canini affilati balenarono come armi nella notte...

Armandillo
21-01-12, 18: 07
Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...
6)...conturbato Francis non ci penso' oltre poiche' la serata prometteva bene e una notte lussuriosa forse l'attendeva a poco...
7)..."Vladimira Draculova sugno! E tu ciape me!" Francis era sul punto di svenire per l'emozione "Me ciape tu sangre caliente!"...
8)...Ormai era in balia della bella vampira quando quest'ultima tentando un morso avverti' un lancinante dolore ad un canino !! Francis allora..
9)...approfittando di questo attimo di indecisione sfoderò un ampio ma inquietante sorriso. Due canini affilati balenarono come armi nella notte...
10a)..."Chi di canino ferisce di canino perisce !" esclamo' e s'avvento' sulla bella vampira azzandandola al collo lussuriosamente...il suo sogno s'era realizzato !

iaia
21-01-12, 18: 29
[QUOTE=Armandillo;107243]Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...
6)...conturbato Francis non ci penso' oltre poiche' la serata prometteva bene e una notte lussuriosa forse l'attendeva a poco...
7)..."Vladimira Draculova sugno! E tu ciape me!" Francis era sul punto di svenire per l'emozione "Me ciape tu sangre caliente!"...
8)...Ormai era in balia della bella vampira quando quest'ultima tentando un morso avverti' un lancinante dolore ad un canino !! Francis allora..
9)...approfittando di questo attimo di indecisione sfoderò un ampio ma inquietante sorriso. Due canini affilati balenarono come armi nella notte...
10a)..."Chi di canino ferisce di canino perisce !" esclamo' e s'avvento' sulla bella vampira azzandandola al collo lussuriosamente...il suo sogno s'era realizzato !
10b)...I canini di Francis erano finti, ma la bella Vladimira aveva ancora dolore ai canini! Francis portava un collare ortopedico e nell'impeto si erano spezzati. Trasformata in mortale si innamorò di Francis!

Armandillo
21-01-12, 18: 37
Vampiri

1) Era una notte buia e tempestosa. Il castello del conte Dracula si stagliava minaccioso, illuminato solo a tratti da lampi accecanti. I lupi ululavano...
2)...la'...castello ululì....Francis inzuppato fino ai piedi con l'auto in panne decise di chiedere aiuto e senza indugio busso' al grande portone...
3)...che si aprì ululando, più che cigolando. Nel buio dell'ampio ingresso non si scorgeva nulla. Francis non si decideva, ma gli ululati si avvicinavano...
4)...allora entro' e una voce suadente da lontano lo accolse: "Grepo, is modicca" ....Scusi ?! rispose Francis imbarazzato....non ho capito...
5)..."Grepo, nevi tiavna! Ise omi sotipe e sotipe crosa è!" continuò un'affascinante Transilvanica, seminascosta nell'ombra...
6)...conturbato Francis non ci penso' oltre poiche' la serata prometteva bene e una notte lussuriosa forse l'attendeva a poco...
7)..."Vladimira Draculova sugno! E tu ciape me!" Francis era sul punto di svenire per l'emozione "Me ciape tu sangre caliente!"...
8)...Ormai era in balia della bella vampira quando quest'ultima tentando un morso avverti' un lancinante dolore ad un canino !! Francis allora..
9)...approfittando di questo attimo di indecisione sfoderò un ampio ma inquietante sorriso. Due canini affilati balenarono come armi nella notte...

10a)..."Chi di canino ferisce di canino perisce !" esclamo' e s'avvento' sulla bella vampira azzandandola al collo lussuriosamente...il suo sogno s'era realizzato !

10b)...I canini di Francis erano finti, ma la bella Vladimira aveva ancora dolore ai canini! Francis portava un collare ortopedico e nell'impeto si erano spezzati. Trasformata in mortale si innamorò di Francis!

10c)...ma erano finti ! Francis infatti era un dentista di passaggio e vista la bella affranta per il suo canino le propose un bella protesi artificiale. Lei accetto' e l'impianto ebbe successo ma Vladimira, consapevole di non poter piu' sopravvivere così, dono' una notte del suo amore e poi mori'. In quell'istante Francis udì quegli ululati....ma erano di dolore !!!

FINE

iaia
23-01-12, 22: 39
Operetta:
La ragazza delle margherite

Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'eta, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...

almenolinno
24-01-12, 15: 27
La ragazza delle margherite

Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'eta, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
:bai

iaia
24-01-12, 15: 40
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.

almenolinno
24-01-12, 15: 55
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.

:bai

iaia
24-01-12, 16: 03
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!

:bai

Armandillo
24-01-12, 17: 57
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!
6)Un giorno Leila' intenta a cogliere i suoi fiori preferiti si senti' osservata...da dietro i cespugli fece capolino Brutus che sia di nome che...

:bai2

almenolinno
24-01-12, 19: 59
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!
6)Un giorno Leila' intenta a cogliere i suoi fiori preferiti si senti' osservata...da dietro i cespugli fece capolino Brutus che sia di nome che...
7) di fatto non si poteva certo dire un'Adone. Sembrava uno appena uscito da una scazzottata con un TIR; talmente brutto da essere quasi affascinante.........
:bai

iaia
24-01-12, 21: 45
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!
6)Un giorno Leila' intenta a cogliere i suoi fiori preferiti si senti' osservata...da dietro i cespugli fece capolino Brutus che sia di nome che...
7) di fatto non si poteva certo dire un'Adone. Sembrava uno appena uscito da una scazzottata con un TIR; talmente brutto da essere quasi affascinante.........
8)" ...M'ama!" Leilà, strappando l'ultimo petalo si girò, come in trance. Dietro i cespugli si scorgeva Brutus. "E' lui, è lui, è lui!" mormorò in preda al batticuore ...

Armandillo
24-01-12, 22: 13
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!
6)Un giorno Leila' intenta a cogliere i suoi fiori preferiti si senti' osservata...da dietro i cespugli fece capolino Brutus che sia di nome che...
7) di fatto non si poteva certo dire un'Adone. Sembrava uno appena uscito da una scazzottata con un TIR; talmente brutto da essere quasi affascinante.........
8)" ...M'ama!" Leilà, strappando l'ultimo petalo si girò, come in trance. Dietro i cespugli si scorgeva Brutus. "E' lui, è lui, è lui!" mormorò in preda al batticuore ...
9)..."possibile, si chiese, che di tanti uomini io mi sia invaghita proprio di un simil tomo ?"...gli si avvicino' quasi intimidita ma spinta da una irrefrenabile...

iaia
24-01-12, 23: 42
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!
6)Un giorno Leila' intenta a cogliere i suoi fiori preferiti si senti' osservata...da dietro i cespugli fece capolino Brutus che sia di nome che...
7) di fatto non si poteva certo dire un'Adone. Sembrava uno appena uscito da una scazzottata con un TIR; talmente brutto da essere quasi affascinante.........
8)" ...M'ama!" Leilà, strappando l'ultimo petalo si girò, come in trance. Dietro i cespugli si scorgeva Brutus. "E' lui, è lui, è lui!" mormorò in preda al batticuore ...
9)..."possibile, si chiese, che di tanti uomini io mi sia invaghita proprio di un simil tomo ?"...gli si avvicino' quasi intimidita ma spinta da una irrefrenabile...
10a) ...passione lo abbraccio! Brutus la scosse via: "Hei, bella! Non mi toccare, che il mio fidanzato è geloso!" Leilà presa dalla disperazione iniziò a vagare per la campagna piangendo tutte le sue lacrime, e forse sta ancora vagando!:cry3
(Finale orripilante, fate di meglio, per favore!)

Armandillo
27-01-12, 19: 03
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!
6)Un giorno Leila' intenta a cogliere i suoi fiori preferiti si senti' osservata...da dietro i cespugli fece capolino Brutus che sia di nome che...
7) di fatto non si poteva certo dire un'Adone. Sembrava uno appena uscito da una scazzottata con un TIR; talmente brutto da essere quasi affascinante.........
8)" ...M'ama!" Leilà, strappando l'ultimo petalo si girò, come in trance. Dietro i cespugli si scorgeva Brutus. "E' lui, è lui, è lui!" mormorò in preda al batticuore ...
9)..."possibile, si chiese, che di tanti uomini io mi sia invaghita proprio di un simil tomo ?"...gli si avvicino' quasi intimidita ma spinta da una irrefrenabile...

10a) ...passione lo abbraccio! Brutus la scosse via: "Hei, bella! Non mi toccare, che il mio fidanzato è geloso!" Leilà presa dalla disperazione iniziò a vagare per la campagna piangendo tutte le sue lacrime, e forse sta ancora vagando!:cry3
(Finale orripilante, fate di meglio, per favore!)

10b)...risata dopo esser inciampata, Brutus, credendo di aver offeso i suoi occhi con la sua bruttezza, le volto' le spalle intristito e mesto se ne ando' insensibile ai di lei richiami. Leila' quel giorno conobbe pochi secondi di felicita' e capi' che non avrebbe piu' trovato l'anima gemella....di lì a poco si fece suora e finì i suoi giorni in un eremo sperduto nel nulla !

:bai

iaia
27-01-12, 21: 33
Povera ragazza delle margherite! invece di Operetta il genere è tragedia!:ghgh

Armandillo
27-01-12, 22: 11
Povera ragazza delle margherite! invece di Operetta il genere è tragedia!:ghgh

Hai ragione....che tristezza !!! :sisi

iaia
28-01-12, 00: 05
Aiutiamo un po' questa povera ragazza...
La ragazza delle margherite

1)Leilà era una ragazza bella e intelligente, finché non incontrava un uomo. Non importava l'età, trovava irresistibili la metà degli uomini che incontrava...
2) e interessante l'altra metà. Purtroppo per lei però erano sempre gli uomini sbagliati, come il suo presente amorazzo Bartolomeo........
3)...uomo di ben nota immoralità, assolutamente inadatto a lei, che si innamorava di tutti sperando di trovare velocemente l'amore eterno.
4) Ma si sa che è solo cogliendo fior da fiore che si trova ciò che si va cercando, non certo col :<< M'ama, non m'ama >>.
5) Leilà non se ne rendeva conto, e Bartolomeo, con la scusa di praticare massaggi Reiki, la tradiva con tutte le sue amiche!
6)Un giorno Leila' intenta a cogliere i suoi fiori preferiti si senti' osservata...da dietro i cespugli fece capolino Brutus che sia di nome che...
7) di fatto non si poteva certo dire un'Adone. Sembrava uno appena uscito da una scazzottata con un TIR; talmente brutto da essere quasi affascinante.........
8)" ...M'ama!" Leilà, strappando l'ultimo petalo si girò, come in trance. Dietro i cespugli si scorgeva Brutus. "E' lui, è lui, è lui!" mormorò in preda al batticuore ...
9)..."possibile, si chiese, che di tanti uomini io mi sia invaghita proprio di un simil tomo ?"...gli si avvicino' quasi intimidita ma spinta da una irrefrenabile...

10a) ...passione lo abbraccio! Brutus la scosse via: "Hei, bella! Non mi toccare, che il mio fidanzato è geloso!" Leilà presa dalla disperazione iniziò a vagare per la campagna piangendo tutte le sue lacrime, e forse sta ancora vagando!:cry3
(Finale orripilante, fate di meglio, per favore!)

10b)...risata dopo esser inciampata, Brutus, credendo di aver offeso i suoi occhi con la sua bruttezza, le volto' le spalle intristito e mesto se ne ando' insensibile ai di lei richiami. Leila' quel giorno conobbe pochi secondi di felicita' e capi' che non avrebbe piu' trovato l'anima gemella....di lì a poco si fece suora e finì i suoi giorni in un eremo sperduto nel nulla !

10c)...rimembranza di tanti amori finiti male, subito si allontanò. Brutus allora la richiamò: "Bella fanciulla, non adare! Lo so, sono così brutto da offendere i tuoi occhi, ma dentro di me ho tanto amore e solo tu lo hai risvegliato!".
Leilà, commossa, si girò per abbracciarlo, e vissero per sempre felici e contenti.
:bgg2 :bai

Armandillo
08-02-12, 13: 44
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...

iaia
08-02-12, 16: 00
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...

Armandillo
08-02-12, 18: 23
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...

iaia
08-02-12, 21: 21
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...

jacklostorto
09-02-12, 13: 03
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...

iaia
09-02-12, 13: 41
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...
6)...Harmand. I due restarono immobilizzati dal terrore. Le macchie e le protuberanze avevano reso Jack irriconoscibile...

Armandillo
09-02-12, 13: 57
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...
6)...Harmand. I due restarono immobilizzati dal terrore. Le macchie e le protuberanze avevano reso Jack irriconoscibile...
7)...uno strano essere mugugnante biscicava parole incomprensibili ed Harmand sentiva su di se la colpa di quella strana situazione....infatti...

jacklostorto
09-02-12, 16: 11
Fantascienza
1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...
6)...Harmand. I due restarono immobilizzati dal terrore. Le macchie e le protuberanze avevano reso Jack irriconoscibile...
7)...uno strano essere mugugnante biascicava parole incomprensibili ed Harmand sentiva su di se la colpa di quella strana situazione....infatti...
8)..,il giorno prima,provando una nuova formula chimica trovata per caso,aveva mescolato delle sostanze nuove con altre severamente vietate per la loro ...

Armandillo
09-02-12, 16: 14
Fantascienza
1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...
6)...Harmand. I due restarono immobilizzati dal terrore. Le macchie e le protuberanze avevano reso Jack irriconoscibile...
7)...uno strano essere mugugnante biascicava parole incomprensibili ed Harmand sentiva su di se la colpa di quella strana situazione....infatti...
8)..,il giorno prima,provando una nuova formula chimica trovata per caso,aveva mescolato delle sostanze nuove con altre severamente vietate per la loro ...
9)...tossicita' !! C'era una soluzione ? Cosa fare ? - si domandava Harmand preoccupato - Come poter annullare quei tremendi effetti ??...

iaia
09-02-12, 16: 29
Fantascienza
1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...
6)...Harmand. I due restarono immobilizzati dal terrore. Le macchie e le protuberanze avevano reso Jack irriconoscibile...
7)...uno strano essere mugugnante biascicava parole incomprensibili ed Harmand sentiva su di se la colpa di quella strana situazione....infatti...
8)..,il giorno prima,provando una nuova formula chimica trovata per caso,aveva mescolato delle sostanze nuove con altre severamente vietate per la loro ...
9)...tossicita' !! C'era una soluzione ? Cosa fare ? - si domandava Harmand preoccupato - Come poter annullare quei tremendi effetti ??...
10a)... Non restava che provare la macchina del tempo. Il perfido Harmand ne custodiva una che non aveva mai avuto il coraggio di provare, e questa era l'occasione buona. "Se funzionerà avrò salvato il mio amico Jack, Se morirà... diro che si trattava di un pericoloso alieno e avrò comunque salvato il mondo!"
:angel:

Armandillo
09-02-12, 18: 24
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...
6)...Harmand. I due restarono immobilizzati dal terrore. Le macchie e le protuberanze avevano reso Jack irriconoscibile...
7)...uno strano essere mugugnante biascicava parole incomprensibili ed Harmand sentiva su di se la colpa di quella strana situazione....infatti...
8)..,il giorno prima,provando una nuova formula chimica trovata per caso,aveva mescolato delle sostanze nuove con altre severamente vietate per la loro ...
9)...tossicita' !! C'era una soluzione ? Cosa fare ? - si domandava Harmand preoccupato - Come poter annullare quei tremendi effetti ??...
10a)... Non restava che provare la macchina del tempo. Il perfido Harmand ne custodiva una che non aveva mai avuto il coraggio di provare, e questa era l'occasione buona. "Se funzionerà avrò salvato il mio amico Jack, Se morirà... diro che si trattava di un pericoloso alieno e avrò comunque salvato il mondo!"

10b)...in quel momento un trillo ripetuto...Jack allunga la mano istintivamente....il trillo cessa....a fatica Jack apre gli occhi e tutto intorno sembra come al solito....poi un lampo....subito le sue mani corrono sul viso, sul corpo....no, non c'e' nulla !!! un grido di gioia misto a sorpresa....gia', solo un incubo :sisi....forse i peperoni ? chissa' ! la vita e' bella !!!!

jacklostorto
09-02-12, 20: 23
Fantascienza

1) Jack non sa il perche' ma da qualche giorno, sul suo corpo, sono apparse strane macchie viola che sembrano pian piano accrescersi ed aumentare...
2) Si guarda allo specchio inorridito. In quelle condizioni non osa rivolgersi al medico. Inoltre... quasi sviene. Strane protuberanze spuntano...
3)...dietro le spalle e su tutte le dita...mmmhhhh....ripensandoci rammenta che la settimana precedente, in laboratorio, inavvertitamente...
4)...erano caduti tutti i contenitori con le sostanze chimiche e molti si erano rotti. C'erano acidi, perossidi, cianuri, di tutto! Lui svenne, chissà...
5)..forse l'assistente Harmand ne sapeva qualcosa?mentre a ciò pensava la Direttrice Jainine stava entrando in compagnia di ...
6)...Harmand. I due restarono immobilizzati dal terrore. Le macchie e le protuberanze avevano reso Jack irriconoscibile...
7)...uno strano essere mugugnante biascicava parole incomprensibili ed Harmand sentiva su di se la colpa di quella strana situazione....infatti...
8)..,il giorno prima,provando una nuova formula chimica trovata per caso,aveva mescolato delle sostanze nuove con altre severamente vietate per la loro ...
9)...tossicita' !! C'era una soluzione ? Cosa fare ? - si domandava Harmand preoccupato - Come poter annullare quei tremendi effetti ??...
10a)... Non restava che provare la macchina del tempo. Il perfido Harmand ne custodiva una che non aveva mai avuto il coraggio di provare, e questa era l'occasione buona. "Se funzionerà avrò salvato il mio amico Jack, Se morirà... diro che si trattava di un pericoloso alieno e avrò comunque salvato il mondo!"

10b)...in quel momento un trillo ripetuto...Jack allunga la mano istintivamente....il trillo cessa....a fatica Jack apre gli occhi e tutto intorno sembra come al solito....poi un lampo....subito le sue mani corrono sul viso, sul corpo....no, non c'e' nulla !!! un grido di gioia misto a sorpresa....gia', solo un incubo :sisi....forse i peperoni ? chissa' ! la vita e' bella
!!!
10)..guardandosi in giro lo sguardo gli cadde sul vecchio papiro ed osservatolo più attentamente scoprì uno scritto minuscolo che conteneva l'antivirus miracoloso in casi come quello di Jack,rapidamente preparata la pozione di soppiatto la somministrò a Jack,il quale cadde in una breve catalessi e...tutto bene quel che finisce bene:bgg2

iaia
09-02-12, 20: 57
Bravi, io sono troppo perfida!:nono:nono

jacklostorto
09-02-12, 21: 50
Bravi, io sono troppo perfida!:nono:nono
brava te,il mio finale è orrendo:ehmm

Armandillo
10-02-12, 09: 15
Bravi, io sono troppo perfida!:nono:nono


brava te,il mio finale è orrendo:ehmm

Ma no no :hap e' giusto che sia così, finali diversi possono riflettere la propria visione delle cose vedendo quel bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto !

:bai


Un volontario per la prossima :sisi

iaia
10-02-12, 11: 24
Bhè, nella realtà non sono così perfida!:ehmm

Di nuovo Fantascienza.

Luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...

Armandillo
10-02-12, 11: 33
Bhè, nella realtà non sono così perfida!:ehmm

Forse e' il lato oscuro di ognuno di noi :lol:



Luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....

iaia
10-02-12, 12: 03
:whip :lol:
1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...

Armandillo
10-02-12, 12: 12
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...

iaia
10-02-12, 15: 12
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!

Armandillo
10-02-12, 15: 16
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!
6)Gli altri cercarono di trattenerlo ma invano finche' Harmand scomparve nel nulla !! Perche' proprio lui ? Un interrogativo senza...

iaia
10-02-12, 16: 05
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!
6)Gli altri cercarono di trattenerlo ma invano finche' Harmand scomparve nel nulla !! Perche' proprio lui ? Un interrogativo senza...
7)...risposta per quei ragazzi terrorizzati. Intanto sulla navicella Harmand ammirava le apparecchiature sofisticate. Non vedeva nessuno, così...

Armandillo
10-02-12, 16: 13
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!
6)Gli altri cercarono di trattenerlo ma invano finche' Harmand scomparve nel nulla !! Perche' proprio lui ? Un interrogativo senza...
7)...risposta per quei ragazzi terrorizzati. Intanto sulla navicella Harmand ammirava le apparecchiature sofisticate. Non vedeva nessuno, così...
8)...un po' avventatamente tocco' l'unico pulsante che aveva a disposizione e subito una figura virtuale apparve in una nube di vapori...

iaia
10-02-12, 16: 33
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!
6)Gli altri cercarono di trattenerlo ma invano finche' Harmand scomparve nel nulla !! Perche' proprio lui ? Un interrogativo senza...
7)...risposta per quei ragazzi terrorizzati. Intanto sulla navicella Harmand ammirava le apparecchiature sofisticate. Non vedeva nessuno, così...
8)...un po' avventatamente tocco' l'unico pulsante che aveva a disposizione e subito una figura virtuale apparve in una nube di vapori...

9)La figura, vagamente antropomorfa, ricordava più un fantasma che il classico extraterrestre, forse per l'aura di vapori che la circondava...

Armandillo
10-02-12, 17: 55
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!
6)Gli altri cercarono di trattenerlo ma invano finche' Harmand scomparve nel nulla !! Perche' proprio lui ? Un interrogativo senza...
7)...risposta per quei ragazzi terrorizzati. Intanto sulla navicella Harmand ammirava le apparecchiature sofisticate. Non vedeva nessuno, così...
8)...un po' avventatamente tocco' l'unico pulsante che aveva a disposizione e subito una figura virtuale apparve in una nube di vapori...
9)La figura, vagamente antropomorfa, ricordava più un fantasma che il classico extraterrestre, forse per l'aura di vapori che la circondava...
10a)...e sentenzio': umano, hai dimostrato la tua intelligenza osando confrontarti con me e quindi ti propongo di seguirci per scambiare conoscenze ma ci sara' un prezzo da pagare...al ritorno, a causa del salto temporale, assumerai le sembianze di un vecchio senza poter invertire il processo !! Cosa decidi ? Harmand ci penso' ed esclamo': ma che sei scemo !!!! :ghgh

iaia
10-02-12, 18: 44
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!
6)Gli altri cercarono di trattenerlo ma invano finche' Harmand scomparve nel nulla !! Perche' proprio lui ? Un interrogativo senza...
7)...risposta per quei ragazzi terrorizzati. Intanto sulla navicella Harmand ammirava le apparecchiature sofisticate. Non vedeva nessuno, così...
8)...un po' avventatamente tocco' l'unico pulsante che aveva a disposizione e subito una figura virtuale apparve in una nube di vapori...
9)La figura, vagamente antropomorfa, ricordava più un fantasma che il classico extraterrestre, forse per l'aura di vapori che la circondava...
10a)...e sentenzio': umano, hai dimostrato la tua intelligenza osando confrontarti con me e quindi ti propongo di seguirci per scambiare conoscenze ma ci sara' un prezzo da pagare...al ritorno, a causa del salto temporale, assumerai le sembianze di un vecchio senza poter invertire il processo !! Cosa decidi ? Harmand ci penso' ed esclamo': ma che sei scemo !!!! :ghgh

(ebbravo Harmand!)
10b)... che si infittiva e svaniva, si deformava e riappariva... Harmand e gli altri si svegliarono alle prime luci dell'alba, stralunati. "La prossima volta ci facciamo solo il bagno nel lago, con le droghe abbiamo chiuso!" e tutti furono d'accordo. :glu

Armandillo
10-02-12, 18: 51
Fantascienza: luci nel cielo

1) Nelle torride notti d'estate spesso i ragazzi sgattaiolavano dalle lenzuola sudate e chiamavano gli amici, invitandoli per un rinfrescante tuffo nel lago...
2)...ma una notte, di quelle senza luna, quel gruppo fece un'esperienza che difficilmente scordera' !!!! Una notte buia e stranamente gli animali.....
3) ...non facevano udire i loro suoni, ma c'erano, e, come ipnotizzati, si stavano allontanando dal lago anzichè andare ad abbeverarsi...
4)...Perche' ? Di lì a poco lo scoprirono ! Un silenzio assoluto ruppe i refoli tra le foglie e in alto, lassu', un chiarore squarcio' la notte buia...
5)...I ragazzi restarono a fissare terrorizzati un raggio luminoso che lentamente giungeva verso terra, toccava Harmand e lo attirava verso l'alto!
6)Gli altri cercarono di trattenerlo ma invano finche' Harmand scomparve nel nulla !! Perche' proprio lui ? Un interrogativo senza...
7)...risposta per quei ragazzi terrorizzati. Intanto sulla navicella Harmand ammirava le apparecchiature sofisticate. Non vedeva nessuno, così...
8)...un po' avventatamente tocco' l'unico pulsante che aveva a disposizione e subito una figura virtuale apparve in una nube di vapori...
9)La figura, vagamente antropomorfa, ricordava più un fantasma che il classico extraterrestre, forse per l'aura di vapori che la circondava...
10a)...e sentenzio': umano, hai dimostrato la tua intelligenza osando confrontarti con me e quindi ti propongo di seguirci per scambiare conoscenze ma ci sara' un prezzo da pagare...al ritorno, a causa del salto temporale, assumerai le sembianze di un vecchio senza poter invertire il processo !! Cosa decidi ? Harmand ci penso' ed esclamo': ma che sei scemo !!!! :ghgh

(ebbravo Harmand!)
10b)... che si infittiva e svaniva, si deformava e riappariva... Harmand e gli altri si svegliarono alle prime luci dell'alba, stralunati. "La prossima volta ci facciamo solo il bagno nel lago, con le droghe abbiamo chiuso!" e tutti furono d'accordo. :glu
10c)...Harmand eccitato per l'incontro inizio' con le domande cui rispondeva quella "cosa" acquiescendo. Poi fu il turno della "cosa" ma Harmand dubbioso se rivelare qualcosa di sensibile si mostro' percio' reticente finche' la "cosa" spazientita lo colpi' con un raggio tramortendolo ! Harmand si risveglio' piu' tardi nella radura non ricordando nulla dell'accaduto.

iaia
11-02-12, 18: 35
Posso fare un'altra proposta? Racconto nonsense
Titolo... direi Racconto nonsense

L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...

Armandillo
11-02-12, 18: 40
Posso fare un'altra proposta? Racconto nonsense

Oh qui gli argomenti possono variare moltissimo quindi va bene tutto :sisi

Racconto nonsense

1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...

iaia
11-02-12, 21: 41
Racconto nonsense

1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...

Armandillo
12-02-12, 10: 42
Racconto nonsense

1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...

almenolinno
12-02-12, 12: 14
Racconto nonsense

1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...
5).......in quella Epistitimo Fitzwillin esclamò:" Marò s'è fuso o' polivalvolatore a bretella che sfaccimm! " . Prese la sua pantegana da combattimento e......

iaia
12-02-12, 13: 54
1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...
5).......in quella Epistitimo Fitzwillin esclamò:" Marò s'è fuso o' polivalvolatore a bretella che sfaccimm! " . Prese la sua pantegana da combattimento e......
6)...dopo esserci montato a cavallo corse alla sagra della porchetta, dove si strafogò di pane, salame, e bracioline di pantegana, che nel frattempo era schiattata.

Armandillo
12-02-12, 14: 18
Racconto nonsense

1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...
5).......in quella Epistitimo Fitzwillin esclamò:" Marò s'è fuso o' polivalvolatore a bretella che sfaccimm! " . Prese la sua pantegana da combattimento e......
6)...dopo esserci montato a cavallo corse alla sagra della porchetta, dove si strafogò di pane, salame, e bracioline di pantegana, che nel frattempo era schiattata.
7)..."poro Toto, poro Toto, po...po"....ripeteva per la dipartita della cara pantegana e così affranto bevve un litro di rolsolio finche'...

iaia
12-02-12, 14: 40
Racconto nonsense

1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...
5).......in quella Epistitimo Fitzwillin esclamò:" Marò s'è fuso o' polivalvolatore a bretella che sfaccimm! " . Prese la sua pantegana da combattimento e......
6)...dopo esserci montato a cavallo corse alla sagra della porchetta, dove si strafogò di pane, salame, e bracioline di pantegana, che nel frattempo era schiattata.
7)..."poro Toto, poro Toto, po...po"....ripeteva per la dipartita della cara pantegana e così affranto bevve un litro di rolsolio finche'...
8)...rivide i tirolesi. Suonavano la cornamusa e bevevano saké. Uno di loro aveva al collo un polivalvolatore a bretella di terza mano!...

Armandillo
12-02-12, 15: 22
Racconto nonsense

1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...
5).......in quella Epistitimo Fitzwillin esclamò:" Marò s'è fuso o' polivalvolatore a bretella che sfaccimm! " . Prese la sua pantegana da combattimento e......
6)...dopo esserci montato a cavallo corse alla sagra della porchetta, dove si strafogò di pane, salame, e bracioline di pantegana, che nel frattempo era schiattata.
7)..."poro Toto, poro Toto, po...po"....ripeteva per la dipartita della cara pantegana e così affranto bevve un litro di rolsolio finche'...
8)...rivide i tirolesi. Suonavano la cornamusa e bevevano saké. Uno di loro aveva al collo un polivalvolatore a bretella di terza mano!...
9)...l'aveva acquistato usato su Ebay per 10.000 rupie da un moscovita con l'accento uruguayano ma si accorse presto che non...

iaia
12-02-12, 16: 39
1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...
5).......in quella Epistitimo Fitzwillin esclamò:" Marò s'è fuso o' polivalvolatore a bretella che sfaccimm! " . Prese la sua pantegana da combattimento e......
6)...dopo esserci montato a cavallo corse alla sagra della porchetta, dove si strafogò di pane, salame, e bracioline di pantegana, che nel frattempo era schiattata.
7)..."poro Toto, poro Toto, po...po"....ripeteva per la dipartita della cara pantegana e così affranto bevve un litro di rolsolio finche'...
8)...rivide i tirolesi. Suonavano la cornamusa e bevevano saké. Uno di loro aveva al collo un polivalvolatore a bretella di terza mano!...
9)...l'aveva acquistato usato su Ebay per 10.000 rupie da un moscovita con l'accento uruguayano ma si accorse presto che non...
10a)... si adattava al risciò, così piantò lì il risciò, lo annaffiò e ne nacquero delle ricciole, che mi offrì in cambio del permesso di spigolare le spigole con me. Ma neanche morta!

almenolinno
12-02-12, 17: 21
10b ) si trattava di un polivalvolatore a bretella a scansione conica in bagno d'olio, ma bensì di una copia cino-urug-transilvana a pilocaggio inverso. Preso da sconforto si diede la morte mangiando 2 neon allo ioduro di xenio.

:bai

Armandillo
12-02-12, 17: 21
1) L'altro giorno, era di sera, me ne andavo a spigolare, in un campo in fondo al mare le mie spigole a pescare. Quando vidi, quatto quatto, apparire...
2)...un gatto matto che saltava quasi fosse impossessato e mi ricordo' un allibratore turco che conobbi a Santa marinella un giorno di...
3)...quelli che non si scordano. Era novembre, o forse gennaio. Pedalavo lungo la litoranea ma dovetti fermarmi per far passare dei tirolesi con i loro cammelli...
4)...dissero che andavano ad una sagra della porchetta di Frascati in quel di Bolzano....continuai a pedalare sul riscio' capelli al vento...
5).......in quella Epistitimo Fitzwillin esclamò:" Marò s'è fuso o' polivalvolatore a bretella che sfaccimm! " . Prese la sua pantegana da combattimento e......
6)...dopo esserci montato a cavallo corse alla sagra della porchetta, dove si strafogò di pane, salame, e bracioline di pantegana, che nel frattempo era schiattata.
7)..."poro Toto, poro Toto, po...po"....ripeteva per la dipartita della cara pantegana e così affranto bevve un litro di rolsolio finche'...
8)...rivide i tirolesi. Suonavano la cornamusa e bevevano saké. Uno di loro aveva al collo un polivalvolatore a bretella di terza mano!...
9)...l'aveva acquistato usato su Ebay per 10.000 rupie da un moscovita con l'accento uruguayano ma si accorse presto che non...
10a)... si adattava al risciò, così piantò lì il risciò, lo annaffiò e ne nacquero delle ricciole, che mi offrì in cambio del permesso di spigolare le spigole con me. Ma neanche morta!
10b ) si trattava di un polivalvolatore a bretella a scansione conica in bagno d'olio, ma bensì di una copia cino-urug-transilvana a pilocaggio inverso. Preso da sconforto si diede la morte mangiando 2 neon allo ioduro di xenio.
10c)...funzionava e quindi propose un cambio con un flauto andino che baratto' con 1 kg di porchetta che tanto gli ricordava la defunta pantegana Toto....felice del riavvicinamento porto' la porchetta-Toto da un addestratore di sorci da compagnia....riprese il suo riscio' e capelli al vento prosegui' a pedalare sereno...to be continued.....

iaia
22-02-12, 15: 01
Propongo una nuova operazione letteraria
INTRIGO A CORTE
1) Lady Iaia ( :tong2) passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...

Armandillo
22-02-12, 15: 07
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia ( :tong2) passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...

iaia
22-02-12, 17: 06
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che... 2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.

Armandillo
22-02-12, 19: 21
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.

iaia
22-02-12, 21: 21
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... :shock ("quasi"):ghgh

almenolinno
23-02-12, 01: 57
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... ("quasi")
6)...come il tricotellus scodensis che veniva usato per far crescere i peli del naso o la grifagnes nenufarae per far passare i giradito: Ma ciò che interessava a Lord Armand Dillon Duca-Conte di Hilltrick erano i.........

iaia
23-02-12, 08: 41
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... ("quasi")
6)...come il tricotellus scodensis che veniva usato per far crescere i peli del naso o la grifagnes nenufarae per far passare i giradito: Ma ciò che interessava a Lord Armand Dillon Duca-Conte di Hilltrick erano i.....
7) ...Solutorius Aenigma Bartezzaghii, funghetti allucinatori che avrebbero reso il Conte il miglior solutore di tutto il regno. Ne aveva assoluto bisogno, perché...

Armandillo
23-02-12, 18: 28
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... ("quasi")
6)...come il tricotellus scodensis che veniva usato per far crescere i peli del naso o la grifagnes nenufarae per far passare i giradito: Ma ciò che interessava a Lord Armand Dillon Duca-Conte di Hilltrick erano i.....
7) ...Solutorius Aenigma Bartezzaghii, funghetti allucinatori che avrebbero reso il Conte il miglior solutore di tutto il regno. Ne aveva assoluto bisogno, perché...
8)...entro' in possesso di una mappa criptata che, se risolta, gli avrebbe permesso di mettere le mani su un tesoro ingente.

iaia
23-02-12, 18: 37
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... ("quasi")
6)...come il tricotellus scodensis che veniva usato per far crescere i peli del naso o la grifagnes nenufarae per far passare i giradito: Ma ciò che interessava a Lord Armand Dillon Duca-Conte di Hilltrick erano i.....
7) ...Solutorius Aenigma Bartezzaghii, funghetti allucinatori che avrebbero reso il Conte il miglior solutore di tutto il regno. Ne aveva assoluto bisogno, perché...
8)...entro' in possesso di una mappa criptata che, se risolta, gli avrebbe permesso di mettere le mani su un tesoro ingente.
9) Lady Iaia si allontanava dalle sue piante solo per le occasioni mondane cui egli stesso era tenuto a partecipare. Ucciderla era il modo migliore...

Armandillo
23-02-12, 18: 58
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... ("quasi")
6)...come il tricotellus scodensis che veniva usato per far crescere i peli del naso o la grifagnes nenufarae per far passare i giradito: Ma ciò che interessava a Lord Armand Dillon Duca-Conte di Hilltrick erano i.....
7) ...Solutorius Aenigma Bartezzaghii, funghetti allucinatori che avrebbero reso il Conte il miglior solutore di tutto il regno. Ne aveva assoluto bisogno, perché...
8)...entro' in possesso di una mappa criptata che, se risolta, gli avrebbe permesso di mettere le mani su un tesoro ingente.
9) Lady Iaia si allontanava dalle sue piante solo per le occasioni mondane cui egli stesso era tenuto a partecipare. Ucciderla era il modo migliore...
10a)...Lord Armand studio' il piano e fatta allontanare con una scusa Lady Iaia, di persona poiche' non si fidava, entro' nella serra, raccolse i funghetti e subito si allontano'. Ahi, povero Lord Armand...nessuno lo aveva informato che quei preziosi funghetti non dovevano essere toccati a mani nude...gia'....lo trovarono stramazzato con un ghigno ironico sul viso....amen !

iaia
23-02-12, 21: 20
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... ("quasi")
6)...come il tricotellus scodensis che veniva usato per far crescere i peli del naso o la grifagnes nenufarae per far passare i giradito: Ma ciò che interessava a Lord Armand Dillon Duca-Conte di Hilltrick erano i.....
7) ...Solutorius Aenigma Bartezzaghii, funghetti allucinatori che avrebbero reso il Conte il miglior solutore di tutto il regno. Ne aveva assoluto bisogno, perché...
8)...entro' in possesso di una mappa criptata che, se risolta, gli avrebbe permesso di mettere le mani su un tesoro ingente.
9) Lady Iaia si allontanava dalle sue piante solo per le occasioni mondane cui egli stesso era tenuto a partecipare. Ucciderla era il modo migliore...
10a)...Lord Armand studio' il piano e fatta allontanare con una scusa Lady Iaia, di persona poiche' non si fidava, entro' nella serra, raccolse i funghetti e subito si allontano'. Ahi, povero Lord Armand...nessuno lo aveva informato che quei preziosi funghetti non dovevano essere toccati a mani nude...gia'....lo trovarono stramazzato con un ghigno ironico sul viso....amen !
10b) Lady Iaia, offesa, fece convocare Lord Armand e lo apostrofò: "Ma vi mettete in affari con quei delinquenti? Adesso direte loro che mi avete fatta prigioniera e li manderete a raccogliere i funghetti. Quei manigoldi li assaggeranno e toccandoli a mani nude moriranno". Poi aggiunse: "Dovreste sapere che regalo sempre le mie piante agli amici, e se questo mi procurerà mezzo tesoro, meglio ancora!"

Armandillo
23-02-12, 22: 13
INTRIGO A CORTE

1) Lady Iaia passeggiava svogliatamente nei lussureggianti giardini della reggia, quando si accorse di due individui che...
2)...bang !! Uno sparo la fece sussultare distraendola. Immediatamente accorse sul posto poco distante e con meraviglia...
3)... notò alcuni annoiati gentiluomini che giocavano al tiro al piattello, e Iaia si fermo ad osservarli dalla sua posizione defilata.
4)Non poteva ascoltare distintamente ma avvertì d'istinto che codeste persone parlavano di lei ma soprattutto dei suoi possedimenti.
5) Dovete sapere che Lady Iaia possedeva una ...sontuosa villa con immensi giardini, orti botanici e frutteti, dove le specie più rare crescevano rigogliose... ("quasi")
6)...come il tricotellus scodensis che veniva usato per far crescere i peli del naso o la grifagnes nenufarae per far passare i giradito: Ma ciò che interessava a Lord Armand Dillon Duca-Conte di Hilltrick erano i.....
7) ...Solutorius Aenigma Bartezzaghii, funghetti allucinatori che avrebbero reso il Conte il miglior solutore di tutto il regno. Ne aveva assoluto bisogno, perché...
8)...entro' in possesso di una mappa criptata che, se risolta, gli avrebbe permesso di mettere le mani su un tesoro ingente.
9) Lady Iaia si allontanava dalle sue piante solo per le occasioni mondane cui egli stesso era tenuto a partecipare. Ucciderla era il modo migliore...
10a)...Lord Armand studio' il piano e fatta allontanare con una scusa Lady Iaia, di persona poiche' non si fidava, entro' nella serra, raccolse i funghetti e subito si allontano'. Ahi, povero Lord Armand...nessuno lo aveva informato che quei preziosi funghetti non dovevano essere toccati a mani nude...gia'....lo trovarono stramazzato con un ghigno ironico sul viso....amen !
10b) Lady Iaia, offesa, fece convocare Lord Armand e lo apostrofò: "Ma vi mettete in affari con quei delinquenti? Adesso direte loro che mi avete fatta prigioniera e li manderete a raccogliere i funghetti. Quei manigoldi li assaggeranno e toccandoli a mani nude moriranno". Poi aggiunse: "Dovreste sapere che regalo sempre le mie piante agli amici, e se questo mi procurerà mezzo tesoro, meglio ancora!"
10c)...quindi escogito' un piano che mise in atto alla prima occasione. A quella festa mascherata Lord Armand indossava una maschera, la stessa indossata dai suoi compari, e così facendo riuscì a sviare l'attenzione potendo introdursi nelle cucine ed avvelenare il vino di Lady ! Profittando del malore di Lady fece raccogliere i funghetti da un compare (:eye) e torno' al suo eremo. :tong2

iaia
23-02-12, 23: 07
... quale eremo?
p.s. per fortuna lady Iaia è astemia!:ghgh:ghgh:ghgh

Armandillo
25-02-12, 16: 14
New.....

Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...

iaia
25-02-12, 16: 26
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.

Armandillo
25-02-12, 16: 32
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!

iaia
25-02-12, 17: 09
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...

Armandillo
25-02-12, 18: 26
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...
5)...sono stufa e non sono un giocattolo....andate a farvi f...... Bill, vigliacco com'era, a testa bassa se ne ando', così gli altri.

iaia
25-02-12, 20: 11
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...
5)...sono stufa e non sono un giocattolo....andate a farvi f...... Bill, vigliacco com'era, a testa bassa se ne ando', così gli altri.
6)A tutta la scena aveva assistito non visto uno straniero, forse ancora più manigoldo dei soliti loschi individui del saloon. Decise di...

Armandillo
26-02-12, 14: 23
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...
5)...sono stufa e non sono un giocattolo....andate a farvi f...... Bill, vigliacco com'era, a testa bassa se ne ando', così gli altri.
6)A tutta la scena aveva assistito non visto uno straniero, forse ancora più manigoldo dei soliti loschi individui del saloon. Decise di...
7)...osare sfidando Bill al duello per poi corteggiare sua moglie. Incontratolo inizio' a sfotterlo e insultarlo finche' Bill...

iaia
26-02-12, 15: 05
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...
5)...sono stufa e non sono un giocattolo....andate a farvi f...... Bill, vigliacco com'era, a testa bassa se ne ando', così gli altri.
6)A tutta la scena aveva assistito non visto uno straniero, forse ancora più manigoldo dei soliti loschi individui del saloon. Decise di...
7)...osare sfidando Bill al duello per poi corteggiare sua moglie. Incontratolo inizio' a sfotterlo e insultarlo finche' Bill...
8)...stanco di sopportare, sbottò: "Hei, amico!" alzandosi dallo sgabello del saloon, contemporaneamente si girò e... per la sbronza cadde lungo disteso.

Armandillo
26-02-12, 15: 11
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...
5)...sono stufa e non sono un giocattolo....andate a farvi f...... Bill, vigliacco com'era, a testa bassa se ne ando', così gli altri.
6)A tutta la scena aveva assistito non visto uno straniero, forse ancora più manigoldo dei soliti loschi individui del saloon. Decise di...
7)...osare sfidando Bill al duello per poi corteggiare sua moglie. Incontratolo inizio' a sfotterlo e insultarlo finche' Bill...
8)...stanco di sopportare, sbottò: "Hei, amico!" alzandosi dallo sgabello del saloon, contemporaneamente si girò e... per la sbronza cadde lungo disteso.
9)Una fragorosa risata risuono' nell'aria ! Lo Straniero rinfodero' le colt - "non vale la pena" - disse e si volto' per uscire quando...

iaia
26-02-12, 16: 09
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...
5)...sono stufa e non sono un giocattolo....andate a farvi f...... Bill, vigliacco com'era, a testa bassa se ne ando', così gli altri.
6)A tutta la scena aveva assistito non visto uno straniero, forse ancora più manigoldo dei soliti loschi individui del saloon. Decise di...
7)...osare sfidando Bill al duello per poi corteggiare sua moglie. Incontratolo inizio' a sfotterlo e insultarlo finche' Bill...
8)...stanco di sopportare, sbottò: "Hei, amico!" alzandosi dallo sgabello del saloon, contemporaneamente si girò e... per la sbronza cadde lungo disteso.
9)Una fragorosa risata risuono' nell'aria ! Lo Straniero rinfodero' le colt - "non vale la pena" - disse e si volto' per uscire quando...
10a) ...vide Iaia Big Nose, moglie di Bill, salire su una lussuosa carrozza. La vide anche Bill, che per la disperazione decise che non si sarebbe mai più ubiracato. Si trascinò a casa, smaltì la sbronza, si cercò un lavoro, ma la sua Big gli mancava troppo. Era forse un'allucinazione? No! Iaia era solo andata in vacanza, per fargli capire cosa si sarebbe perso senza di lei. Bill era al settimo cielo. Chissà per quanto... Fine.

Armandillo
26-02-12, 16: 30
Western

1) Bill, detto il buffalo (per via delle corna abbondanti che portava !), come al solito si stava ubriacando al saloon quando delle grida...
2) ...lo scossero dal torpore che come solito lo avvolgeva. Fuori dal saloon alcuni loschi individui si stavano azzuffando rumorosamente.
3)Mezzo brillo uscì per vedere cosa stava accadendo e con sorpresa scopri' che quei tizi si stavano litigando la sua donna !!!
4)In quel mentre arrivò la donna di Bill che fermò tutti: "Non voglio quell'ubriacone di Bill, ma nemmeno voi selvaggi, cerco un uomo raffinato!"...
5)...sono stufa e non sono un giocattolo....andate a farvi f...... Bill, vigliacco com'era, a testa bassa se ne ando', così gli altri.
6)A tutta la scena aveva assistito non visto uno straniero, forse ancora più manigoldo dei soliti loschi individui del saloon. Decise di...
7)...osare sfidando Bill al duello per poi corteggiare sua moglie. Incontratolo inizio' a sfotterlo e insultarlo finche' Bill...
8)...stanco di sopportare, sbottò: "Hei, amico!" alzandosi dallo sgabello del saloon, contemporaneamente si girò e... per la sbronza cadde lungo disteso.
9)Una fragorosa risata risuono' nell'aria ! Lo Straniero rinfodero' le colt - "non vale la pena" - disse e si volto' per uscire quando...
10a) ...vide Iaia Big Nose, moglie di Bill, salire su una lussuosa carrozza. La vide anche Bill, che per la disperazione decise che non si sarebbe mai più ubiracato. Si trascinò a casa, smaltì la sbronza, si cercò un lavoro, ma la sua Big gli mancava troppo. Era forse un'allucinazione? No! Iaia era solo andata in vacanza, per fargli capire cosa si sarebbe perso senza di lei. Bill era al settimo cielo. Chissà per quanto... Fine.
10b)...Bill, forse in un raptus d'orgoglio, estrasse la sua arma e sparo' !! Ancora era sconvolto mentre lo sceriffo lo portava in cella. La sera stessa si tolse la vita impiccandosi. Al funerale nessuno. Iaia Big Nose sposo' un ricco mandriano ed abbandono' per sempre quella cittadina. Due vite che non lasciarono segni se non nella polvere...fine.

almenolinno
01-03-12, 03: 52
Ne inizio una io

OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........

Armandillo
01-03-12, 08: 39
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...

iaia
01-03-12, 09: 17
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.

Armandillo
01-03-12, 15: 41
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...

iaia
01-03-12, 17: 27
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...

Armandillo
02-03-12, 18: 59
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...
6)...innamorato era combattuto tra l'amore per Carampana e la disonesta' del padre ma non poteva non essere coinvolto quindi...

iaia
02-03-12, 19: 07
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...
6)...innamorato era combattuto tra l'amore per Carampana e la disonesta' del padre ma non poteva non essere coinvolto quindi...
7)... decise di collaborare con la legge, suggerendo ai finanzieri ulteriori ispezioni. La bella Carampana lo osservava con espressione...

Armandillo
02-03-12, 19: 13
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...
6)...innamorato era combattuto tra l'amore per Carampana e la disonesta' del padre ma non poteva non essere coinvolto quindi...
7)... decise di collaborare con la legge, suggerendo ai finanzieri ulteriori ispezioni. La bella Carampana lo osservava con espressione...
8)...titubante...non poteva credere che il padre svolgesse attivita' disoneste...beh, un po' di vino annacquato si, ma la droga...

iaia
02-03-12, 19: 20
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...
6)...innamorato era combattuto tra l'amore per Carampana e la disonesta' del padre ma non poteva non essere coinvolto quindi...
7)... decise di collaborare con la legge, suggerendo ai finanzieri ulteriori ispezioni. La bella Carampana lo osservava con espressione...
8)...titubante...non poteva credere che il padre svolgesse attivita' disoneste...beh, un po' di vino annacquato si, ma la droga...
9)Carampana era combattuta tra l'amore per il padre, la delusione verso le sue attività secondarie e l'ammirazione per l'onestà di Atroce...

Armandillo
02-03-12, 19: 39
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...
6)...innamorato era combattuto tra l'amore per Carampana e la disonesta' del padre ma non poteva non essere coinvolto quindi...
7)... decise di collaborare con la legge, suggerendo ai finanzieri ulteriori ispezioni. La bella Carampana lo osservava con espressione...
8)...titubante...non poteva credere che il padre svolgesse attivita' disoneste...beh, un po' di vino annacquato si, ma la droga...
9)Carampana era combattuta tra l'amore per il padre, la delusione verso le sue attività secondarie e l'ammirazione per l'onestà di Atroce...
10a)...ma le prove dei N.A.S. erano palesi e la confessione del padre, giocatore incallito e con debiti, la convinse a prendere una drastica decisione e dopo che l'oste fu tradotto in carcere affido' al suo Atroce la gestione del locale rinnovandolo completamente nello stile ma soprattutto nei prodotti. Fu un successo e pian piano la clientela ritorno' garantendo così il loro futuro.

iaia
02-03-12, 22: 34
OSTE DELLA MALORA

1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...
6)...innamorato era combattuto tra l'amore per Carampana e la disonesta' del padre ma non poteva non essere coinvolto quindi...
7)... decise di collaborare con la legge, suggerendo ai finanzieri ulteriori ispezioni. La bella Carampana lo osservava con espressione...
8)...titubante...non poteva credere che il padre svolgesse attivita' disoneste...beh, un po' di vino annacquato si, ma la droga...
9)Carampana era combattuta tra l'amore per il padre, la delusione verso le sue attività secondarie e l'ammirazione per l'onestà di Atroce...
10a)...ma le prove dei N.A.S. erano palesi e la confessione del padre, giocatore incallito e con debiti, la convinse a prendere una drastica decisione e dopo che l'oste fu tradotto in carcere affido' al suo Atroce la gestione del locale rinnovandolo completamente nello stile ma soprattutto nei prodotti. Fu un successo e pian piano la clientela ritorno' garantendo così il loro futuro.
10b)... ma alla fine sul suo ragionamento stabilì che il vino annacquato non sarebbe bastato a garantirle un buon tenore di vita. Dato il benservito a Maltempo riaprì l'osteria, mise tanti bei gerani nel giardino e tovaglie a quadretti sui tavoli, ma oltre a rinnovare il giro del barolo mise una bisca nello scantinato: non le servivano più le botti per il vino: era più comodo prepararlo con certe polverine colorate...

calaf
03-03-12, 13: 06
....una sequel non in linea. Meglio il finale di Arma.

:mad::bsh

iaia
03-03-12, 13: 40
Certo che è meglio, ma non possiamo mettere tre finali uguali tra loro. Anzi, aspetto la tua versione, e non copiata.

calaf
03-03-12, 15: 00
1) Ildebrando Brustolotti si taglio una mano aprendo malamente una bottiglia di Barolo-Mescal del '76 che teneva
in cantina per un'occasione speciale come quella, infatti........
2)...sua figlia Carampana s'era ufficialmente fidanzata con Atroce Maltempo, il ragazzo di bottega che lavorava lì da alcuni anni e che...
3)... in tutto quel tempo si era distinto per la sua onestà, dote che il Brustolotti non apprezzava affatto, essendo la sua osteria da sempre sede di lucrosi traffici.
4) Infatti, quel giorno, il barolo gli ando' di traverso perche' di buon mattino irruppe nel locale la G.d.F. che inizio' a controllare...
5...i libri contabili decisamente fuori regola. Insospettiti dal barolo Mescal coinvolsero l'antidroga. L'Atroce, onesto giovine, ...
6)...innamorato era combattuto tra l'amore per Carampana e la disonesta' del padre ma non poteva non essere coinvolto quindi...
7)... decise di collaborare con la legge, suggerendo ai finanzieri ulteriori ispezioni. La bella Carampana lo osservava con espressione...
8)...titubante...non poteva credere che il padre svolgesse attivita' disoneste...beh, un po' di vino annacquato si, ma la droga...
9)Carampana era combattuta tra l'amore per il padre, la delusione verso le sue attività secondarie e l'ammirazione per l'onestà di Atroce...
10a)...ma le prove dei N.A.S. erano palesi e la confessione del padre, giocatore incallito e con debiti, la convinse a prendere una drastica decisione e dopo che l'oste fu tradotto in carcere affido' al suo Atroce la gestione del locale rinnovandolo completamente nello stile ma soprattutto nei prodotti. Fu un successo e pian piano la clientela ritorno' garantendo così il loro futuro.
10b)... ma alla fine sul suo ragionamento stabilì che il vino annacquato non sarebbe bastato a garantirle un buon tenore di vita. Dato il benservito a Maltempo riaprì l'osteria, mise tanti bei gerani nel giardino e tovaglie a quadretti sui tavoli, ma oltre a rinnovare il giro del barolo mise una bisca nello scantinato: non le servivano più le botti per il vino: era più comodo prepararlo con certe polverine colorate...
10c) ..Il colpo inferto dai tutori della legge all'oste lo ridusse in uno stato di profonda depressione. Non si riprese più neanche dopo che Carampana ed Atroce, rimboccatisi le maniche, riusirono col tempo a far rifiorire l'azienda ed ad appianare la pesante situazione debitoria della precedente gestione.

E' un pò stiracchiata? Ma che ci posso fare sono un incallito ottimista.

iaia
03-03-12, 18: 42
E' bello essere ottimisti. Io lo sono anche troppo, così le mie storie e i miei acronimi sono sempre... Atroci!:ghgh

calaf
03-03-12, 19: 19
Proporrei, almeno per una volta, di postare 10 duetti d'amore lirici scelti tra quelli da voi preferiti tra i migliori presenti in in Youtube con un breve personale commento. Ad esempio:

LIRICI DUETTI D'AMORE

1) - Puccini in questo meraviglioso brano riesce a fondere magistralmente in musica la maschile bramosia alla romantica sensibilita femminile della protagonista.

http://www.youtube.com/watch?v=eXKOEHtZmrw

Armandillo
04-03-12, 10: 06
Proporrei, almeno per una volta, di postare 10 duetti d'amore lirici scelti tra quelli da voi preferiti tra i migliori presenti in in Youtube con un breve personale commento.

Cal, non sono sicuro che si possa fare...ricordo che Asterix, per questione di diritti (siae) ha dovuto bloccare una discussione...non so se questo tipo di filmati si puo' postare :boh

:bai

calaf
04-03-12, 12: 54
@l saggio Arma

Perdonami, non avevo valutato quanto mi esponi ritenendo quanto presente in You tube di pubblico dominio.
La mia era soltanto una proposta di scambio culturale di opinioni.
Per la verità mi è venuta a mancare tanto la presenza di una cara persona con la quale ero solito intessere questo genere di conversazioni e pensavo che gli Amici, Voi amici del forum la potevate in qualche modo ......
Pazienza.
:ehmm

Armandillo
04-03-12, 13: 52
Perdonami, non avevo valutato quanto mi esponi ritenendo quanto presente in You tube di pubblico dominio.
La mia era soltanto una proposta di scambio culturale di opinioni.

Non vorrei che pensassi che il mio fosse una specie di divieto....non lo farei mai !
Questa (http://www.collectiontricks.it/forum/novita-annunci-suggerimenti/Ct3686-collectiontrincks-video-embedded.html) la discussione a cui facevo riferimento.
Ora non conosco la situazione ne' so quale tipo di video si possa postare senza incorrere in errore :boh tanto che anch'io mi trovo in difficolta' quando, per gioco o altro, debbo ricorrere a video ma anche ad immagini.
Purtroppo, come saprai, la questione del copyright e' attuale e ci sono state chiusure di siti che non volevano incorrere nei divieti di legge.

Probabilmente se ti rivolgessi agli admin potresti risolvere il dubbio e magari ritentare la proposta che non mi vede contrario....anzi :sisi

:bai

calaf
04-03-12, 16: 52
Lungi da me l'idea d'un divieto.
Speriamo che Lady, Ast od il moderatore incoccino in questo 3D e ci forniscano un parere.
Non me la sento di rompere per.....

:thx

Armandillo
04-03-12, 18: 04
New.....

Telenovela

1) Brukk, figlia della commare sorella della moglie del cugino, aveva un grosso cruccio: il colore dello smalto. Ocra o verde ramarro ?...

calaf
04-03-12, 19: 32
Telenovela

1) Brukk, figlia della commare sorella della moglie del cugino, aveva un grosso cruccio: il colore dello smalto. Ocra o verde ramarro ?...
2) ....la moderazione la portò a quest'ultima scelta. Peraltro la riuniune di famiglia per la spartizione dell'eredità in seguito alla morte del prozio .....

iaia
04-03-12, 20: 47
Telenovela

1) Brukk, figlia della commare sorella della moglie del cugino, aveva un grosso cruccio: il colore dello smalto. Ocra o verde ramarro ?...
2) ....la moderazione la portò a quest'ultima scelta. Peraltro la riuniune di famiglia per la spartizione dell'eredità in seguito alla morte del prozio .....
3)...richiedeva grande sobrietà. Indossò un abito di lamé con ampie maniche, ottime per nascondere pillole al cianuro e un coltello a serramanico...

calaf
05-03-12, 12: 10
1) Brukk, figlia della commare sorella della moglie del cugino, aveva un grosso cruccio: il colore dello smalto. Ocra o verde ramarro ?...
2) ....la moderazione la portò a quest'ultima scelta. Peraltro la riuniune di famiglia per la spartizione dell'eredità in seguito alla morte del prozio .....
3)...richiedeva grande sobrietà. Indossò un abito di lamé con ampie maniche, ottime per nascondere pillole al cianuro e un coltello a serramanico...
4).......e raggiunse lo studio del notaio Rogitelli. La saletta brulicava di tutti i probabili eredi. Spccava tra gli altri l'altissimo e pelosissimo cuginastro Erpete, anche in quell'occasione in canottiera e shorts.....

iaia
05-03-12, 14: 47
1) Brukk, figlia della commare sorella della moglie del cugino, aveva un grosso cruccio: il colore dello smalto. Ocra o verde ramarro ?...
2) ....la moderazione la portò a quest'ultima scelta. Peraltro la riuniune di famiglia per la spartizione dell'eredità in seguito alla morte del prozio .....
3)...richiedeva grande sobrietà. Indossò un abito di lamé con ampie maniche, ottime per nascondere pillole al cianuro e un coltello a serramanico...
4).......e raggiunse lo studio del notaio Rogitelli. La saletta brulicava di tutti i probabili eredi. Spccava tra gli altri l'altissimo e pelosissimo cuginastro Erpete, anche in quell'occasione in canottiera e shorts.....
5) Rogitelli fece l'appello, tutti risposero, Erpete ruttò. Aprì la busta e diede inizio alla lettura: "Amati parenti, sono appena morto, e voi siete molto...

Armandillo
05-03-12, 18: 33
Telenovela

1) Brukk, figlia della commare sorella della moglie del cugino, aveva un grosso cruccio: il colore dello smalto. Ocra o verde ramarro ?...
2) ....la moderazione la portò a quest'ultima scelta. Peraltro la riuniune di famiglia per la spartizione dell'eredità in seguito alla morte del prozio .....
3)...richiedeva grande sobrietà. Indossò un abito di lamé con ampie maniche, ottime per nascondere pillole al cianuro e un coltello a serramanico...
4).......e raggiunse lo studio del notaio Rogitelli. La saletta brulicava di tutti i probabili eredi. Spccava tra gli altri l'altissimo e pelosissimo cuginastro Erpete, anche in quell'occasione in canottiera e shorts.....
5) Rogitelli fece l'appello, tutti risposero, Erpete ruttò. Aprì la busta e diede inizio alla lettura: "Amati parenti, sono appena morto, e voi siete molto...
6)...felici...lo so...percio' non vi voglio deludere (ih ih) quindi dispongo che tutto il mio avere vada alla sora Pina che piacevolmente ha...

iaia
05-03-12, 19: 24
1) Brukk, figlia della commare sorella della moglie del cugino, aveva un grosso cruccio: il colore dello smalto. Ocra o verde ramarro ?...
2) ....la moderazione la portò a quest'ultima scelta. Peraltro la riuniune di famiglia per la spartizione dell'eredità in seguito alla morte del prozio .....
3)...richiedeva grande sobrietà. Indossò un abito di lamé con ampie maniche, ottime per nascondere pillole al cianuro e un coltello a serramanico...
4).......e raggiunse lo studio del notaio Rogitelli. La saletta brulicava di tutti i probabili eredi. Spccava tra gli altri l'altissimo e pelosissimo cuginastro Erpete, anche in quell'occasione in canottiera e shorts.....
5) Rogitelli fece l'appello, tutti risposero, Erpete ruttò. Aprì la busta e diede inizio alla lettura: "Amati parenti, sono appena morto, e voi siete molto...
6)...felici...lo so...percio' non vi voglio deludere (ih ih) quindi dispongo che tutto il mio avere vada alla sora Pina che piacevolmente ha...
7)...accompagnato a passeggio il mio amato cane Jack, da quando io non sono più stato in grado di farlo. Lo ha reso felice, e questo ha reso felice me!