PDA

Visualizza versione completa : Arch e derivate... provare una arch pura (oppure...)



Andy86
03-06-17, 14: 27
:bai

Premesso che da testardo qual sono non ho ancora aggiornato a kde5, stavo pensando di farlo in una partizione separata, così da tenere ancora il mio ambiente più o meno funzionante finché non sarò sicuro.

Con l'occasione però mi stava spuntando l'idea di provare una arch liscia (che mi consigliarono anche nel forum di wine, in quanto avrebbe meno problemi di dipendenze compilando da GIT con PKGBUILD).

Mi faccio però frenare dal fatto che arch pura non ha un installar grafico, e bisogna partizionare (o quasi) da TTY.
Di "smanettate" su TTY ne ho fatte tante, ma partizionato mai, mi sento più sicuro con un sistema grafico.
(non so se basti creare la partizione prima e poi lanciare pacman in chroot, e non so neanche se ho capito bene quest'ultima parte... :m:)

Ho visto che ci sono distro tipo BridgeLinux e ArchBang che se non ho capito bene non sarebbero vere e proprie derivate, ma semplicemente "wrapper" che aggiungono ad arch solo l'installer grafico, ma non riesco a trovare informazioni o review più precise di così, qualcuno le conosce / le ha provate / sa darmi qualche link esplicativo?

Altrimenti molto consigliata (e semplice) è manjaro (https://manjaro.org/get-manjaro/), che non usa kde puro ma supporta di default applicazioni gnome, però quelle installate mi sembrano un po' troppe, e si tratta sempre di una derivata, quindi poi non so se supporta tutte le cose di Arch pura (i PKGBUILD per esempio m'interessano) e se aggiunge o aggiungerà cose extra (tipo akabei).

Ci sono altre arch-vie alternative che potrei seguire e mi sono perso?

:thx per tutti i consigli che potete darmi.

pierino_89
03-06-17, 22: 44
Ciao, non vorrei sbagliarmi ma mi sembra che Arch abbia un installer ancora debian-style (usa il frontend dialog, che sostanzialmente sono "finestre in ascii art") quindi non dovresti avere troppi problemi. Secondo me ti conviene fare pratica su una macchina virtuale prima, così ci prendi un po' la mano prima di passare alla pratica.
L'installazione via chroot è un'alternativa (a meno che non sia diventata lo standard in questi anni) ed è una cosa che Arch ha copiato da Gentoo, ma ti rivelo un segreto: nessuno usa il cd live di Gentoo, la installano tutti da Ubuntu partizionando con gparted :ghgh

Andy86
03-06-17, 23: 22
(a meno che non sia diventata lo standard in questi anni)

Ho paura che sia così, perché io di guide Arch che mostrano un installer ascii non ne vedo.

E tutti i blog che ho letto citato arch come distro difficile, penso proprio per quello, perché poi nei video in cui la mostrano installata sembra una distro normale.

Invece come Debian lo hanno quelli delle derivate che ho citato prima. :m:


ti rivelo un segreto: nessuno usa il cd live di Gentoo, la installano tutti da Ubuntu partizionando con gparted :ghgh

Ho visto che anche sul forum di arch parlano di installare da una altra live avendo pacman, ma a me suona del tutto alieno... come fai ad avere pacman su ubuntu? Ed installare da live, in teoria, non compatibile?


Ho visto ci sarebbe anche il progetto evolution:
https://www.lffl.org/2014/09/evo-lution-distro-arch-linux-cnchi-installer.html

Ma i link li sono down, e pare che le cose siano leggermente cambiate:
https://sourceforge.net/projects/evolutionlinux/

Fatico a capire il discorso del "duplicate your perfectly customized Arch Linux installation".

Io il massimo che voglio duplicare sono /home e /etc, ma arch non ce l'ho e dovrei metterla da zero, non duplicarla.

:notte:

pierino_89
03-06-17, 23: 44
Ho visto che anche sul forum di arch parlano di installare da una altra live avendo pacman, ma a me suona del tutto alieno... come fai ad avere pacman su ubuntu? Ed installare da live, in teoria, non compatibile?

Difatti mica ti serve pacman su ubuntu... Sta dentro al chroot :ghgh
Pensa al chroot come una forma povera di virtualizzazione, entri in una mini Arch dove manca praticamente tutto e devi installarlo tu. La differenza è che invece che un disco virtuale hai un disco vero e proprio. Quindi una volta installato il bootloader puoi avviarla!

Andy86
04-06-17, 10: 07
Si, ma, come faccio ad avere una "mini arch" su ubuntu?
Ci vorrà prima un passaggio, qualcosa da scaricare oltre alla live, o no?

Non è che se faccio il chroot in una cartella vuota appare da solo, o sbaglio?
Per quanto il pacman.conf e il mirrorlist si possono creare da soli, pacman è un eseguibile che da qualche parte si deve prendere... quindi almeno scaricare il pacchetto e scompattarlo in chroot è una cosa che va fatta, o sbaglio?

Tra l'altro se fosse così potrei farlo anche dal mio chakra, visto che voglio provare in una partizione separata.

Però c'è anche un'altra cosa che mi preoccupa... per la configurazione di /etc/password e quella roba lì basterà copiare il mio /etc per intero?
Perché non ho la minima idea di come si faccia ad inserire un utente da terminale.

pierino_89
05-06-17, 09: 18
Ah beh, a quel punto anziché la live devi scaricarti un archivio zip che vai a scompattare nella partizione su cui andrai a fare chroot (su gentoo si chiama stage3, su arch non so). Mi aspetto che nella guida sia riportato però!

Andy86
05-06-17, 11: 11
Eh no. Altrimenti che cosa te lo chiedevo a fare?

Nella guida (https://wiki.archlinux.org/index.php/Installation_guide_(Italiano)#Download) (anzi, guide, perché ce ne sono anche tante non ufficiali) è riportato solo come fare l'installazione dalla live di arch, che a quanto pare non dispone neanche di una 'modalità' grafica automatica per provare la distribuzione, sale solo in modalità TTY e poi se uno vuole provare un DE se lo installa a manina.

-------

Come non detto, trovata:
https://wiki.archlinux.org/index.php/Install_from_existing_Linux

Solo che la versione italiana sembra outdated e rimanda a quella inglese... ci metterò un po' per studiarmela tutta.

Però ho sempre la domanda su /etc/ e /home... la guida è per installare il sistema pulito, ma se io volessi portare la mia conf. devo copiarla prima o dopo?
Devo lo stesso, p.es., configurare la password di root con passwd o se copio la /etc mi ritrovo la password di adesso?

Già per passare a kde5 c'è da traslare la configurazione nella /home in /home/.config mi pare, no?
A parte che la mia home è già "sporca", perché avevo già fatto parte dell'operazione quando ero avanzato a kde5 su chakra (per poi downgradare per eccesso di stress).

pierino_89
05-06-17, 11: 49
Non guardare mai la documentazione in italiano senza confrontarla con quella in inglese... :ghgh
/etc non puoi semplicemente copiarla per intero perché fai dei casini immani. Copia solo le cartelle dei servizi che conosci, lascia stare il resto.
/etc/passwd ed /etc/group te li sconsiglio perché uid/gid potrebbero differire. La home puoi copiarla in blocco senza problemi dopo aver creato l'utente.

Andy86
05-06-17, 11: 57
Sempre che capisco come si crea l'utente... :ghgh

Va bé, tanto partizione separata e vado per tentativi.
Tanto per ora il mio chakra è ancora usabile, quindi posso procedere a piccoli passi secondo tempo e voglia.

E se ho problemi so dove trovarti... :lol:

:thx

pierino_89
05-06-17, 12: 41
Guarda la parte 5.3: https://wiki.gentoo.org/wiki/Handbook:AMD64/Full/Installation
Puoi riciclare quasi tutta la guida, c'è ben poco di specifico per la distribuzione.

Andy86
24-06-17, 13: 21
:bai

Che ne dici di questo, per cominciare? https://www.ostechnix.com/installing-arch-linux-using-revenge-graphical-installer/

Sembra meglio anche degli installer delle altre distro, fa scegliere quali programmi installare insieme al sistema. :shock

pierino_89
24-06-17, 13: 34
Bah, non mi sembra niente di mistico, semplicemente ti lancia lui i comandi della guida all'installazione e te li presenta con zenity anziché sul terminale. Ma provare non costa nulla...

Andy86
24-06-17, 16: 23
Prima prova... ho installato con revenge... tra "plasma" e "plasma kde-software" probabilmente ho scelto male perché non mi sono trovato i software base. (konsole, dolphin...).

Però dubito sia per quello che appena selezionato il tema oxygen è impazzito tutto, schermo nero, icone scomparse un po' dappertutto. :boh (ho ripristinato lo sfondo, ma le icone non tornavano neanche ri-cambiando tema).

Ma possibile che a kde5 non piace il mio pc? (non ho ancora copiato la home, quindi non può essere una configurazione fallata).

E poi rimane quella cosa delle cose di dimensioni variabili che avevo anche su chakra, per esempio l'orologio è più grande delle icone della systemtray. Così è parecchio brutto da vedere.

Un po' mi da fastidio anche la barra dei preferiti non disattivabile del menù, ma a quella mi ci potrei abituare... :boh

-------------

Edit: a furia di far prove le icone sono tornate. Non riuscivo a installare i temi, ma poi quello per le icone è apparso da solo.

Mancano solo quelle delle voci nel menù compatto, sai, quelle a fianco dei sotto menù, mi fa pensare che non le abbiano proprio inserite anche se non mi spiego perché. :boh

E poi c'è il problema della dimensione. L'orologio che oltre che grosso esce sempre nero, un pugno in un occhio sul tema light, e alcune icone qua e là che sembrano sproporzionate rispetto al resto.

[-]E morire se mi ricordo come si imposta il layout italiano per la tastiera... :wall[/-](edit: me lo sono portato dietro con la home, però non cambia fuori dall'utente. :boh)

Ora in teoria dovrei montare la partizione arch su chakra per copiare le cose, ma non la vede, cioè, la monta, ma non vede nessun file all'interno del punto di mount... :boh

-------------

Edit: ancora non capisco perché le barre dei titoli delle finestre rimango enormi. :wall [-]Il tema del puntatori a volte cambiano da solo, da bianco diventa blu.[/-] (c'era un tema diverso per le applicazioni gtk... :ehmm)

Tralasciando tutte quelle piccolezze e piccole cose che mancano rispetto al 4 che danno un senso di "versione beta" che non riesco a togliermi.

Va bé, piano piano. Almeno arch è molto più veloce al boot e risolve il problema schermata nera.
Sperando non mi venga troppa voglia di tornare spesso su chakra,

Domani compilo wine.

:notte: