PDA

Visualizza versione completa : E-commerce 2009: Boom degli acquisti online di abbigliamento



vane
17-01-10, 16: 41
Il commercio elettronico continua a crescere. Nonostante la crisi e, forse, grazie ad essa. + 18% nel 2008. Previsioni di aumento ordini anche nel 2009 (+11%). Per alcuni settori ci si aspetta un notevole sviluppo. Come per l’abbigliamento (+36%) e l’area editoriale/musicale (+19%).

Articolo (http://it.calicant.us/eshopping-blog/scenari-globali/e-commerce-2009-ordini-11-boom-degli-acquisti-online-di-abbigliamento-36.html)|Calicant.us (http://it.calicant.us/)

Credo anch'io che la crisi possa aver favorito l'acquisto online. Ormai internet è diffusissimo in Italia, anche gli anziani lo usano (!), per cui non mi meraviglio di questi dati, con tutta la pubblicità che c'è nel web è anche difficile non incappare (magari per caso) in siti di e-commerce.

Penso che il turismo la faccia ancora da padrone, dopo tutto cercare e prenotare voli, camere d'albergo o viaggi da internet è molto più comodo e veloce. Non c'è l'assistenza di un'agenzia di viaggi però con un po' di fortuna si può risparmiare.

Mi piacerebbe anche conoscere le statistiche di Ebay (se l'aumento c'è stato anche lì), su cui non è difficile incappare in fregature, ma venditori seri e onesti esistono e si possono fare affari.

Io ho fatto il mio primo acquisto online nel 2006, un lettore mp3. Ad oggi acquisto online almeno il 30% di capi d'abbigliamento e visito con regolarità (almeno una volta al mese) siti commerciali. Trovo molto comodo poter visualizzare centinaia di prodotti in pochi minuti. La varietà è vastissima, infatti compro online soprattutto cose particolari che di norma non trovo nei negozi. Perché per quanti video o immagini possono inserire non si può mai sapere com'è il prodotto finché non lo si ha tra le mani. Comunque finora non mi sono mai pentita di un acquisto online, anche perché quando ho dubbi (alcune cose le devi indossare per valutarle al meglio) di solito finisco per non acquistare.

Voi, avete mai fatto acquisti online? Oppure siete tra le fila di coloro che per la paura di ricevere fregature o di vedersi prosciugata la carta di credito evitano acquisti online?

:bai

Armandillo
17-01-10, 17: 12
Oppure siete tra le fila di coloro che per la paura di ricevere fregature o di vedersi prosciugata la carta di credito evitano acquisti online?

Io appartengo a questa categoria ma non sono tra quelli che la respingono a priori perche' non escludo che prima o poi cambiero' idea.
Normalmente l'acquisto di un capo e' innegabilmente soggettivo e nel mio caso, essendo schizzinoso al riguardo, preferisco "mettere" mano per valutare.
Oltre cio' pur non essendo uno "shopping victim" colgo quelle poche occasioni anche per uscire di casa e se per altri tipi di pagamenti "noiosi" come bollette e via dicendo comprendo l'esigenza di rapidita' e comodita' della rete, per le altre scelgo l'approccio classico sempre per "evadere" dall'ambiente casalingo visto che gran parte della giornata e' catturata dal mio lavoro.

Tramite rete ho acquistato, ma pagando alla consegna....diciamo che ho utilizzato la praticita' indubbia di scelta dell'articolo con pagamento classico !
Una via di mezzo, insomma.:bai

LadyHawke
17-01-10, 17: 30
Eh no, se mi tolgono gli acquisti online sono morta :shock
Visto il tempo (assolutamente inesistente) per lo shopping, mi sfogo dove posso :tong2, senza contare appunto tutte le bollette.

Il sistema è semplice e indolore: carta di credito ricaricabile con su 2/300,00 euro al massimo... per acquisti superiori si carica all'occorrenza: più di tanto non mi possono fegare.

:bai

Armandillo
17-01-10, 17: 35
Solo per curiosita'...ma se un capo non e' di gradimento oppure c'e' un errore con la taglia, qual'e' la procedura ? :ohoh
:bai

LadyHawke
17-01-10, 17: 52
Intanto, trattandosi di acquisti fuori da locali commerciali c'è il periodo di diritto di regresso di almeno 7 giorni, quindi, per qualsiasi motivo (anche solo perchè un oggetto non ti piace visto dal vero), puoi restituire la merce (di qualunque natura) con relativo accredito o sostituzione con altre cose.

:bai

Armandillo
17-01-10, 18: 03
Mmmhhh......quindi:
- carta di credito contenuta
- oculatezza nella scelta
- speranza di ricevere quel che s'e' scelto
- tempi ristretti per il diritto di regresso
- se sfortunato/a, tempo per confezionare la spedizione e visita alla posta !
- speranza che un capo estivo non giunga in pieno inverno !! :ghgh

Totale= mi sa che continuo a farmi delle passeggiate :lol:

Kowalski
17-01-10, 18: 06
Online compro libri, dischi, film in DVD più le solite cose come cd e dvd vergini e altre cose così (per il computer nello specifico ho il tecnico a 200 m da casa :sisi) abbigliamento, sinceramente, non ho mai sperimentato, sono piuttosto "tradizionalista" e mi piace comunque esaminare il capo De visu
conosco comunque diverse persone che hanno sperimentato questo metodo d'acquisto dell'abbigliamento online e si son trovate benissimo :sisi

Come tipologia di pagamento ho utilizzato svariate volte postepay (caricandola sempre nell'ordine massimo dei 200 euro) e, più di frequente, ho acquistato con la classica modalità del pagamento in contrassegno

:bai

vane
17-01-10, 18: 22
Io appartengo a questa categoria ma non sono tra quelli che la respingono a priori perche' non escludo che prima o poi cambiero' idea.
Normalmente l'acquisto di un capo e' innegabilmente soggettivo e nel mio caso, essendo schizzinoso al riguardo, preferisco "mettere" mano per valutare.
Capisco questa esigenza, anche perché dipende da cosa si acquista online. Per una semplice maglietta di cotone non ci sono problemi in linea di massima, basta scegliere la taglia giusta, ma un vestito non può esser comprato online, bisogna provarlo e vedersi allo specchio, così come un paio di occhiali.

Poi ovviamente se si ha la possibilità di provare il capo d'abbigliamento al negozio e di trovarlo online scontato...beh in quel caso l'acquisto conviene.

Io ho comprato online anche scarpe, in barba agli ammonimenti di mia madre. Ovviamente non scarpe col tacco ma sneakers, per cui è difficile che il proprio numero vada stretto o troppo grande.


Tramite rete ho acquistato, ma pagando alla consegna....diciamo che ho utilizzato la praticita' indubbia di scelta dell'articolo con pagamento classico !
Una via di mezzo, insomma.:bai
A me non piace il contrassegno, preferisco pagare tutto e subito online con o senza Paypal. Solo per prodotti di elettronica valuto questa opzione, perché è importante verificare l'integrità del pacco prima di pagare. Infatti l'mp3 lo pagai in contrassegno mentre il pc andai a ritirarlo al negozio dopo averlo pagato online. In caso di problemi non avrei ritirato il pacco.


Il sistema è semplice e indolore: carta di credito ricaricabile con su 2/300,00 euro al massimo... per acquisti superiori si carica all'occorrenza: più di tanto non mi possono fegare.
Sì infatti. Io prima utilizzavo la postepay, adesso ce l'ho ancora ma uso la prepagata associata al conto in banca. La ricarico solo quando devo fare acquisti così anche se incappassi in fregature non potrebbero rubarmi nulla. Però se posso preferisco pagare con Paypal. :sisi


Solo per curiosita'...ma se un capo non e' di gradimento oppure c'e' un errore con la taglia, qual'e' la procedura ? :ohoh
Come ha detto Lady lo puoi sostituire o restituire, basta farlo entro 7 giorni e rispettare alcune regole. Su ogni sito ci sono le Faq e non sono pochi quelli che non accettano restituzioni in caso sia stata rimossa l'etichetta o la targhetta. In genere in caso di restituzione non rimborsano anche le spese di spedizione, comunque dipende dal sito.

Per esempio su yoox.com la restituzione/sostituzione del prodotto è completamente gratuita, all'interno del pacco ci sono i moduli adesivi da attaccare al pacco per restituirlo al mittente tramite corriere ed è tutto a carico del sito. Per altri non è così e bisogna pagare di tasca propria il corriere per mandare indietro il pacco.


- carta di credito contenuta
- oculatezza nella scelta
- speranza di ricevere quel che s'e' scelto
- tempi ristretti per il diritto di regresso
- se sfortunato/a, tempo per confezionare la spedizione e visita alla posta !
- speranza che un capo estivo non giunga in pieno inverno !! :ghgh

Armandillo con Paypal non si corrono rischi per la carta di credito e soprattutto, i siti più seri non fanno mai cattive sorprese da questo punto di vista. Naturalmente se si ordina dalla Cina oppure da un sito non affidabile ci sta che il truffatore possa fregare soldi, però è facile riconoscere i siti seri.

Il pacco arriva sempre a casa, di solito entro 3 giorni, dipende anche dal metodo di spedizione scelto. Ci sono stati problemi (basta leggere online i feedback di alcuni siti di elettronica), qualche sito fa il furbetto e non ha un servizio clienti impeccabile per cui danno un prodotto in stock (cioè presente in magazzino) anche se deve ancora arrivare per cui poi ci vuole molto affinché arrivi a casa.

Però la stessa cosa vale per i negozi. Quante volte ci si è trovati male con la commessa oppure ordinando "un pezzo" dal ferramenta o da qualsiasi altro negozio questo non arrivava in tempo? A mia madre anni fa volevano consegnare una macchina senza aria condizionata, quando era inserita nel contratto. Ci vollero altre tre settimane per rimandarla indietro e poi farla tornare con quella modifica.

E' normale che non si è al riparo da fregature, ma questo vale anche per i negozi, dipende dal commerciante. Per me. :eye

Io ho fatto tanti acquisti online (su ebay tra me e mio fratello siamo giunti a 60 feedback) e ci sono siti di cui mi fido, ce ne sono alcuni che hanno un servizio clienti davvero valido.

:bai