PDA

Visualizza versione completa : [Archiviato] L'angolo degli "ortaioli" di CT



Pagine : [1] 2 3

Andy86
08-03-16, 13: 25
:bai

Ciao a tutti ortolani e "ortaioli", esperti o che, come me, ci provano.

Quest'anno, se tutto va bene (e lo andrà), prenderò un angolino di terra da mio cugino e proverò a coltivarci qualcosa.
Ovviamente sono alla prima "vera" esperienza e male non mi farebbe cominciare dalle esperienze degli altri.

Ecco quindi che ho pensato di aprire un angolino qui su CT dove condividere successi ed insuccessi e scambiarsi consigli sui proprio metodi di coltivazione per ottenere i migliori risultati, dritte sulle specie/varietà migliori da piantare, e magari, chissà, un luogo di scambio semi e sementi.
(ok, ok, forse sto esagerando... :ghgh)

E, a proposito di semi, dato che è la prima volta ancora non ho le mie sementi, quindi devo fare in modo di acquistarli da qualche parte.
(al momento, appunto, non ho ancora nulla da scambiare).

Mio cugino mi potrà dare qualcosa da trapiantare, ma io vorrei provare anche cose diverse magari che lui non ha.
Lui ha detto che l'anno scorso con i fagioli (che a me interesserebbero molto quelli da sgranare) non è venuto su niente.
Non so se gli è rimasto qualcosa per riprovare.

Intanto su ebay ho acchiappato una rarissima bustina di zucche cappello da prete, che secondo me sono quelle che una volta piantava mio cugino (poi le sementi sono andate a formiche), e che erano più buone di quelle lunghe che pianta adesso (e non so che varietà siano).

Poi vedo se riesco a fare un giro al garden a trovare qualcosa lì, perché su ebay vedo che è molto difficile accorpare le spese di spedizione tra ortaggi e varietà diverse e devo valutare bene quanto investire nella cosa.

Altre cose che interesserebbero, per esempio, sarebbero zucchine e peperoni, ma della varietà meridionale, perché le zucchine (milanesi?) di mio cugino alla mia sorellina non erano piaciute :triste.

Voi i semi, quando non avete le vostre sementi, dove li comprate o come ve li procurate?

E per quando riguarda la germogliazione, piantate direttamente i semi nella terra o prima li fate crescere nella bambagia (o in una mini-serra) e poi li trapiantate?

:thx

iaia
11-03-16, 18: 07
Per il momento mi iscrivo, non ce la faccio a risponderti subito! Mi ci vorrebbe almeno un'ora e devo preparare la cena.
Intanto ti consiglio "il giardino svelato" :tong2 :ghgh:ghgh:ghgh
Gran bel libro, sai? Nemmeno una recensione negativa. Ne ho qui un paio di copie...

Andy86
14-03-16, 12: 24
:bai

@iaia: Fai con calma. Intanto... sperimento. :ghgh:bgg2

Oggi sono arrivati i semi della zucca.
Erano in tutto una trentina (approssivamente), ho cominciato con dieci, così se non funziona sono in tempo a cambiare metodo.

Ho bagnato della bambagia (cotone idrofilo) con dell'acqua tiepida e strizzato bene, ho adagiato uno strato in una vaschetta di plastica, ho messo i semi e poi un altro strato di cotone (sempre bagnato tiepido e strizzato).

Poi ho coperto la vaschetta con la pellicola e ho fatto tanti buchini con lo stuzzicadenti per far passare l'aria, e alla fine ho messo il tutto sul davanzale, giusto giusto mentre il sole faceva capolino tra le nuvole.

(dato il tempo della mattinata avevo anche pensato di mettere la vaschetta sotto la coperta "a lievitare" :bgg2)

Comunque qualche anno fa quando ci provai con i fagioli secchi ricordo che germogliarono bene e fecero anche delle belle piantine, ma avendo il balcone interno alla fine morirono tutte, presumo per mancanza di sole.

Ps@iaia: ho guardato l'anteprima del libro che hai messo sul tuo sito, a parte le due pagine sulla semina non credo che (per me) sia molto interessante... magari ci ripenso quando scende il prezzo. :hap

iaia
14-03-16, 14: 51
In effetti è più un libro di giardinaggio, siamo solo in due ad avere l'orto.
Mi hanno detto che alla coop viene 17 euro anziché 20.
Però nella mia parte spiego il sistema del panno umido.
Se tu usi un pezzetto di straccio leggermente inumidito anziché il cotone, corri meno rischi che le radichette restino impigliate quando devi togliere i semi da lì e metterli nella terra.
I semi di zucca germogliano molto velocemente, non cambia nulla nel metterli a pre germinare o metterli direttamente in terra.
Cambia per il fatto che vedi la radice e ti dà soddisfazione il sapere immediatamente che stanno spuntando.
Io metto i vari pacchettini di semi uno sull'altro o in una scatoletta con coperchio oppure in un semplice sacchettino o bustina di plastica, chiuso avvolgendo la parte in avanzo, non serve che sia uno ziplock.

E' indispensabile per i semi lunghissimi da germogliare, che occuperebbero spazio e necessiterebbero di regolari annaffiature per mesi prima di vedere il minimo germoglio.
In questo caso farli pregerminare è praticissimo e non occupa spazio. Occorre ogni tanto controllare lo stato di umidità e lavare o cambiare la stoffa se fa cattivo odore, ma una volta ho abbandonato molto a lungo, mi pare più di un mese, dei semi di peonia, durante l'estate. Se fossero stati in vaso non si sarebbero salvati, nel panno umido hanno resistito e dopo 9 mesi hanno emesso la radichetta.
Meglio non farlo, meglio tenere sempre tutto controllato e il panno pulito o lavato, ma in caso di forza maggiore meglio il sistema del panno fatto male che il vaso completamente abbandonato.
Ecco, non vanno abbandonati quando stanno per spuntare: appena spunta la radice il seme va messo in terra.

Io i semi me li procuro quasi sempre con scambi, oppure tramite il blog degli Amici dell'orto due. Lì si scambia, ma chi non ha da scambiare può ottenere semi in cambio delle spese di spedizione.

In questo momento se vuoi posso farti provare la Benincasa hispida e le zucche della Styria, che sono Zucche da seme. La polpa è commestibile ma non buonissima, ma i semi nascono senza guscio. Ottimi per chi li mangia abitualmente e non ha la pazienza di sbucciarli.
Ho anche altre cose, se vuoi indicami il genere e sarò più precisa.

Andy86
14-03-16, 15: 23
:bai


Se tu usi un pezzetto di straccio leggermente inumidito anziché il cotone, corri meno rischi che le radichette restino impigliate quando devi togliere i semi da lì e metterli nella terra.

:m: ok, per i prossimi vedo se trovo lo straccio.
Comunque mi sembra che quando avevo provato non si era impigliato niente.

Domanda: ho letto che molti semi hanno temperature di germinazione di 25-30 gradi, ma qui non è ancora spuntato il sole (finte a parte), serve fare in modo di tenere le vaschette vicino al calorifero? (ho letto che non bisogna tenerceli sopra).


e ti dà soddisfazione il sapere immediatamente che stanno spuntando.

:ghgh:ghgh

Mio cugino dice di fare prima le piantine e poi portarle all'orto perché altrimenti i semi verrebbero mangiati dagli uccelli. :sisi



Ho anche altre cose, se vuoi indicami il genere e sarò più precisa.

Lo scambio semi era più un idea per il futuro, proprio perché adesso non ho da scambiare.
In realtà l'idea me l'hai data tu, che volevi provare le "zucche speciali".

Intanto ho ordinato alcuni semi da un altro sito, sto aspettando che spediscono.
(peperoni, zucchine trombetta a pasta gialla, fagioli borlotti, pomodori nani, fagiolini con l'occhio).

Per quando riguarda le zucchine e i fagiolini (che tra l'altro io non mangio) l'idea era quella di cercare le varietà tipiche del sud che sono più dolci (sono mezzo terrone ricordi)?

iaia
14-03-16, 16: 08
Per i semi che hanno temperature di germinazione di 25-30 gradi devi tenerli a quella temperatura, magari dove passano i tubi del riscaldamento, più o meno sollevati per trovare la temperatura migliore.
Non importa se è al buio, tanto i semi non hanno bisogno di luce, e appena spunta la radice li metti in terra alla luce. Io li metto sotto al divano.

Però... che semi sono? A me vengono in mente solo le canne che necessitano di temperature così alte.

Sopra il termosifone in effetti è eccessivo. Io tengo alcuni vasi con tropicali sopra un calorifero, ma lo tengo quasi chiuso, in modo che sia appena tiepido.

Tranquillo: se non sono gli uccelli a mangiare i semi, sono le limacce a far fuori le piante. Sai quante piante di zucchine in serra ho già dovuto cambiare perché me le fanno fuori?
Così erano l'altro giorno, oggi non ci sono più.

http://3.bp.blogspot.com/-NMr_o1wsf-4/VuQeJpea9DI/AAAAAAAAEpQ/-gQ74QZw9jse4Yitvkj7joUDJxfkV6sSg/s1600/IMG_20160312_094824.jpg
Poi si fanno le piantine per anticipare il raccolto, altrimenti certe cose non farebbero in tempo a fruttificare.

Sì, ricordo che sei mezzo terrone!
Anche io provo semi tipici di posti diversi.
Vedi l'esotica zucchina trichosanthes cucumerina.

Andy86
14-03-16, 17: 05
Però... che semi sono? A me vengono in mente solo le canne che necessitano di temperature così alte.

No, non c'entrano i semi. Non li ho ancora ricevuti. Ho visto questa tabella:
Quando spunta? Tempi di germinazione degli ortaggi | L'orto sul balcone (http://coltivarelortoinvaso.myblog.it/2012/02/18/quando-spunta-tempi-di-germinazione-degli-ortaggi/)

Fagioli e peperoni sono indicati rispettivamente a 30 e 25-30.

Le zucche lì non ci sono, ma le zucchine si salvano con un 15-20.


sono le limacce a far fuori le piante

mmmm.... uffa. già odio gli insetti per i fatti miei.
Spero almeno che di giorno se ne stiano rintanati sotto terra.



Poi si fanno le piantine per anticipare il raccolto, altrimenti certe cose non farebbero in tempo a fruttificare.

Questa non l'ho capita... vuol dire che mettendo i semi nella terra ci mettono di più a crescere? :ehmm

A proposito, la zucca cappello del prete, se è la stessa che piantava mio cugino, è una specie molto tardiva e poco produttiva.
Di solito c'erano agosto-settembre e su una pianta enorme (si arrampica facilmente) ne faceva magari solo tre o quattro. :m:

Tra l'altro io non vorrei farla arrampicare perché se noi poi la zucca si stacca da sola con il peso e io vorrei farla maturare sulla pianta, però non so se poi c'è il rischio che invade lo spazio dell'altra roba... devo sentire mio cugino come faceva.

iaia
14-03-16, 20: 58
Tabella:
Non fidarti troppo. Le temperature indicate secondo me in genere sono più alte di quanto non sia davvero necessario, e neanche i tempi di germinazione mi convincono.
I cavoli e tutte le brassicacee in generale in 3-4 giorni spuntano.
Vero che sono molto lenti prezzemolo e carota.

Patate da seme? :ohoh certo, si può fare, ma chi semina le patate partendo dai semi?
Di solito si interrano patate già germogliate, acquistate appositamente (perché spesso quelle da consumo sono trattate con antigerminanti e non germogliano) oppure si seminano quelle che germogliano in casa e che non sono più idonee al consumo, tagliate a pezzi, con due tre germogli ognuno e lasciate asciugare un paio di giorni.

I fagioli si seminano verso fine aprile e non oltre luglio. I peperoni io li semino in casa in dicembre in un locale non riscaldato, quindi sui 15 gradi e ti assicuro che nascono. Il perché te lo spiego dopo.

In genere si deve tener conto della temperatura del terreno, più che della temperatura dell'aria, per la germinazione.


Non è che se semini in terra impiegano di più a crescere.
Per seminare in piena terra dovresti aspettare le temperature giuste, e sperare che le limacce non si pappino tutto. Se semino in terra non mi nasce nulla, perché non appena una fogliolina fa tanto da provare a sbucare... gnam! la limaccia se la pappa.
Invece seminando in casa o in serra si può seminare prima e quando le temperature sono favorevoli... zac! le piantine sono già grandicelle e pronte da trapiantare.

Così se io semino i peperoni in dicembre, in aprile ho delle belle piantine alte e ben robuste, pronte da trapiantare, e in luglio - agosto ho qualche possibilità di iniziare a raccogliere peperoni.
Se io semino i peperoni in piena terra in aprile... prima cosa devono salvarsi dalle limacce, poi devono crescere, poi in giugno saranno alti una spanna, e se andrà tutto bene in ottobre inizieranno a fiorire...
Ci ho provato. Se non semino in dicembre non raccolgo nemmeno un peperone.
Perché sono lenti, e probabilmente anche perché io non uso nessun tipo di prodotto chimico. Se mettessi concimi "dopanti" le piante crescerebbero più velocemente e inizierebbero a fiorire e ad allegare in tempi molto più brevi. Ma c'è da chiedersi: conviene? Conviene faticare per coltivare e ottenere prodotti uguali a quelli acquistati?

Contro le limacce ci sono dei prodotti, alcuni meno tossici di altri.
Se decidi di acquistarli controlla, ti consiglio sempre il meno tossico. Guarda il tempo di carenza. Significa che la verdura non può essere raccolto per tot giorni dopo la distribuzione del prodotto.
Io per maggior sicurezza metto l'antilumaca nei piattini, coperti da qualcosa: un mezzo vaso, per esempio. Così l'antilumaca non entra in contatto con la terra e la copertura evita che annaffiando esca dal piattino.

Dell'antilumaca non posso fare a meno, già mi divorano tutto usandolo, figuriamoci senza.
Ci sono diversi sistemi naturali, primo di tutti quello della birra, secondo quello della cenere. Io ho limacce astemie, tu provaci.

La zucca puoi farla arrampicare.
Per evitare il distacco puoi mettere un sostegno sotto al frutto, oppure infilare il frutto in qualcosa tipo un sacchetto a rete e appendere il sacchetto stesso in modo che aiuti il picciolo a reggere il peso. Le zucche vanno lasciate sulla pianta finché il ramo non secca.
Alcuni le raccolgono prima, ma non sono ben mature e non si conservano.
Seguiranno foto
Qui in parte si vedono gli accrocchi atti a sostenere le ns. zucche



3320


3321


3322
3323

Andy86
14-03-16, 21: 32
:bai

Volevo chiederti anche un altra cosa, le zucche con le zucchine si possono incrociare se le pianto troppo vicine?
Non vorrei correre il rischio di zucche che sanno di zucchine anche da mature... :ghgh


La zucca puoi farla arrampicare.
Per evitare il distacco puoi mettere un sostegno sotto al frutto,


È vero, adesso che ci penso mio cugino faceva così.
Solo che poi le staccava per farle maturare al sole. Non so perché.

Comunque se non prendono troppo posto mi sa che le lascio giù, un sostegno in aperta campagna mi sa di troppo complicato.


I fagioli si seminano verso fine aprile

:m:mmmm... e se li semino prima che succede?
non crescono? non maturano? vengono lo stesso per dopo?


Ci ho provato. Se non semino in dicembre non raccolgo nemmeno un peperone.

Io ho preso quelli quadrati di asti (sia gialli che rossi). Dicembre è passato, ma rimandare non serve a nulla, quindi farò comunque la prova e poi vedremo.


Contro le limacce ci sono dei prodotti, alcuni meno tossici di altri.

Prima vediamo se ci sono anche qui, poi semmai ci penso.

iaia
15-03-16, 06: 51
Zucche e zucchine difficilmente si incrociano. Non sto a dilungarmi qui, diciamo di no e basta.
Puoi seminare un tipo di zucca o di zucchina per ogni gruppo. Ci sono 4 gruppi:
Cucurbita maxima
C. mixta
C. moschata
C. pepo
due maxima si incrociano tra loro, una maxima e una pepo no. Il problema non è nella produzione dell'anno in corso, non avrai zucche che sanno di zucchina o zucchine che sanno di zucca, a meno che tu non stia coltivando una varietà con quelle caratteristiche.

Se pianti 30 tipi di zucchine (cucurbita pepo) ogni pianta produce il suo tipo.
Se tieni i semi di una queste 30 varietà di zucchine per riseminarle l'anno seguente non sai cosa ne esce.
Non è detto che vengano zucchine scadenti, solo avranno caratteristiche intermedie tra quelle dei genitori.
Soluzione: se devi tenere i semi da ripiantare, o semini a 400 metri di distanza le diverse varietà dello stesso gruppo oppure isoli e impollini a mano.

Impollinare a mano è comunque un buon sistema per aumentare la produzione.
Dopo l'impollinazione a mano o naturale (dai tempo alle api almeno fino alle 10 di mattina) puoi raccogliere i fiori maschili, ma NON quelli femminili. Se non li riconosci vedi qui
Fiori e verdure nell'orto di Iaia | Impollino la zucchina (http://www.fioridiaia.altervista.org/altro/impollino-la-zucchina/)



E' meglio lasciare maturare le zucche sulla pianta finché secca. Se quando la pianta è seccata le zucche alcune zucche che si sono formate tardi non sono ancora mature, si possono mettere al sole la mattina e ritirare la sera per aiutarle a completare la maturazione.

Se le lasci scorrazzare in campagna è meglio, ma metti sempre qualcosa sotto, altrimenti con l'umidità del terreno rischiano di marcire (oppure ti vengono divorate dalle limacce ancora prima che si apra il fiore...)

I fagioli sono delicati e tendono a marcire prima di spuntare anche se seminati con temperature ottimali, soprattutto se hai un terreno argilloso che tende a compattarsi e ad ostacolare il germoglio.
Se semini fagioli comuni puoi anticipare un po' se semini fagioli dolici (tipo fagioli con l'occhio) bisogna aspettare di più.
Non ti consiglio di seminarli prima. Se vuoi prova ma con una piccola quantità. Io anticipo tutto, vedi peperoni in dicembre, ma i fagioli proprio no.
Mettili in un bicchiere di acqua per un paio di giorni prima di seminarli.
Se proprio hai fretta seminali in vasetti o in una vaschetta (e tienili riparati) e poi trapiantali, nessuno lo fa ma si può fare.

Una cosa simpatica è la consociazione tra fagiolo e girasole. L'anno scorso ho avuto dei semi di girasole mammouth e l'ho fatto.
Non è stato sufficiente, il tutore è servito comunque, ma il girasole qualcosa fa, poi è bello da vedere e i semi li puoi mangiare o lasciare agli uccelli.



Prova i peperoni. Se sei in aperta campagna possono prendere più sole che da me, non si sa mai.
Se non tieni che siano biologici mettici fosforo e potassio.
Ai peperoni si può mettere il sale inglese. La purga. Lo trovi in farmacia.

Se hai della cenere usala per concimare i fagioli. I fagioli sono fissatori di azoto e non serve aggiungere concimi ricchi di azoto, se lo fanno da sè. Quindi meglio la cenere.

Andy86
15-03-16, 11: 28
:bai


Ci sono 4 gruppi:

Il problema qui sarà capire il nome scientifico dei miei semi. :sisi




Se proprio hai fretta seminali in vasetti o in una vaschetta (e tienili riparati) e poi trapiantali, nessuno lo fa ma si può fare.

Nel senso di sostituire la bambagia con la terra quando spunta la piantina?
Mio cugino ha già seminato tutto nei vasetti di terra in serra, per cui io comunque volevo (nelle mie possibilità) fare le piantine da trapiantare.

Anche nel senso di "seminarli prima" intendevo mettendoli comunque prima nella bambagia e poi trasferendo la piantina all'orto quando ha bisogno di terra.


la consociazione

Non ho la benché minima idea di chi sia costei. :bgg2


Se non tieni che siano biologici

Eh, sarebbe meglio... sai com'è.
E poi l'hai detto tu:
Ma c'è da chiedersi: conviene? Conviene faticare per coltivare e ottenere prodotti uguali a quelli acquistati?

iaia
15-03-16, 12: 57
C'è scritto sulle bustine o lo trovi su internet.
Hai la zucca cappello del prete. Se non c'è scritto sulla bustina a quale gruppo appartiene cerchi: "zucca cappello del prete cucurbita"
e trovi che è una cucurbita maxima.
Se non semini altre cultivar di cucurbita maxima (e se i semi che hai ricevuto non sono già ibridati...) avrai semi puri da ripiantare l'anno prossimo.

Se le zucche si ibridano si ottengono varietà intermedie, ma in genere sono ugualmente buone.
Per esempio avevo le zucchine di Albenga e le tonde di Nizza, l'anno seguente ho avuto zucchine ovali! ma niente di male, erano graziose e anche buone.

Diverso è se prendi semi ibridi F1 (lo vedi sulla bustina e costano il triplo degli altri)
Alcuni semi ibridi sono sterili, altri semplicemente non danno la varietà originale e possono dare piante tutte diverse tra loro.


Con i fagioli io salterei la bambagia. Un paio di giorni in un bicchiere d'acqua, poi li metti o in terra (se c'è caldo a sufficienza) oppure nei vasetti. Di solito si piantano a gruppi di 4-5 semi attorno a un tutore.


Consociazione: seminare due piante diverse vicine, in modo che si aiutino. Alcune tengono lontani gli insetti, altre hanno un ciclo breve e possono sfruttare lo spazio in attesa che si sviluppino quelle a ciclo lungo, altre utilizzano sostanze diverse. Non sono parassiti, entrambe traggono vantaggio.
Se tu metti in centro un girasole robusto, tipo mammouth, e attorno i fagioli, il girasole li sostiene.


Dai, scegli il biologico. I vicini di orto ti derideranno perché le loro melanzane pesano un kg e le tue mezzo kg, però le tue saranno più buone. Cosa te ne fai di una melanzana da un kg?

Andy86
15-03-16, 13: 24
A dire il vero per adesso le melanzane non le pianto. :ghgh



Se non c'è scritto sulla bustina a quale gruppo appartiene cerchi: "zucca cappello del prete cucurbita"
e trovi che è una cucurbita maxima.

Grazie. Non avevo cercato bene.
Quindi le zucchine trombetta sono cucurbita moschata.
Non dovrebbero esserci problemi.

Fagioli e fagiolini invece possono dare problemi in questo senso?


Un paio di giorni in un bicchiere d'acqua,

Ma poi se li metto nell'acqua non marciscono?
Una volta (quando provavo, senza successo, a farli nel vaso) avevo messo troppa acqua nella bambagia e sono marciti...

Invece facendoli nella bambagia umida in pochi giorni c'erano delle belle piantine, anche se poi senza sole non fiorivano mai. :bgg2

In effetti avevo visto che molti siti dicono di mettere il seme nell'acqua prima di passarlo della bambagia, ma proprio per quell'esperienza con i fagioli non mi sono fidato... ho detto, tanto cosa mi fa guadagnare, che esce un giorno prima? ho preferito non rischiare. :m:

iaia
15-03-16, 14: 35
Tutto si può ibridare, ma con fagioli fagiolini e pomodori è molto più difficile che con zucche e zucchine.



Tutte le cose si possono fare in decine di modi diversi, non c'è mai un unico modo giusto contro tutti gli altri sbagliati.
Se si parla di piante poi le variabili sono così tante che non si possono mai prendere in considerazione tutte.

I fagioli li puoi anche mettere nell'ovatta, al limite impiegano più tempo.
Di solito si usa metterli nel bicchiere perché sono molto secchi e devono assorbire acqua velocemente. Cosa che non si fa con gli altri semi, perché non hanno così tanta polpa secca.
Come quando si mettono a reidratare i legumi secchi prima di cuocerli. Non è che mangi i fagioli marci perché li hai messi nell'acqua.
In un paio di giorni non marciscono, e puoi anche cambiare l'acqua, poi se sono fagioli piccoli basta un giorno.
3324


Quello che serve a un seme per spuntare è tutto all'interno del seme. L' essenziale per innescare il processo è dargli la giusta combinazione di acqua e calore in modo che possano spuntare, poi il modo in cui questi fattori raggiungono il seme ha poca importanza.

Andy86
15-03-16, 18: 52
:bai

Allora provo ad aggiungere più acqua anche ai semi di zucca che erano molto secchi anche loro.
"combinazione di calore", vale anche se uso acqua tiepida? :ghgh
(più che altro perché al tocco ora la bambagia sembra molto fredda).

iaia
15-03-16, 19: 49
La zucca meglio non metterci molta acqua.
Uso il sistema del panno umido, di solito ritagli di tessuto sintetico, perché assorbe pochissima acqua, al contrario di altri tessuti.
Se anche metti acqua tiepida poi prende la temperatura ambiente. Se li hai in casa il calore è più che sufficiente.
Io ora li ho in serra anche la notte, quindi la temperatura è molto bassa ma sta nascendo tutto.

Cosa ti è spuntato, finora?

Andy86
15-03-16, 20: 09
Le ho messe ieri, cosa vuoi che mi sia spuntato? :bgg2

Il resto non è ancora arrivato, spero entro giovedì o massimo venerdì. (però con le poste non si sa mai).

iaia
15-03-16, 22: 37
Fammi sapere.

Andy86
17-03-16, 13: 34
Sono arrivati gli altri semi.

Una cosa, per conservare le bustine "aperte" c'è un sistema migliore, pratiche da evitare?

iaia
17-03-16, 14: 12
Io mi limito a girare indietro un paio di volte la parte tagliata e metterci una pinzetta o un fermaglio da ufficio. Se la busta è troppo ingombrante o si è rotta ne faccio una di carta.
Evitare di lasciarle aperte sennò escono i semi :bleh

Per ora tu non hai problemi di catalogazione, basta che le raduni in una scatola e le riponi. Io tento di dividerle per categorie: cucurbitacee, pomodori, altre solanacee, fiori... e ancora: pregiate, da buttare a terra senza cerimonie... da usare quest'anno o l'anno prossimo... quelli già seminati e quelli ancora da seminare... quelli da isolare per avere semi puri o da ibridare con altro (e qui dipende se posso o no piantarle accanto ad altro)

Andy86
17-03-16, 18: 58
Ok, meglio così.

Oggi sono andato a vedere l'orto e sono stato tutto il pomeriggio a vangare l'erba morta (che strachessa!!!), quindi le bustine le apro domani.
Intanto le zucche non hanno ancora cacciato nulla. Vabbé, son li da tre giorni.
Zietto e cugino mi hanno spiegato le basi di quello che poi ci sarà da fare, cellophan, cordicella, sentierini. :leg1:
So già che non sarò capace di fare tutto da solo. :nono

A proposito di fauna, mi dicono che nella terra non ci sono lumache ma solo un sacco di vermi (qualcuno in effetti l'ho visto).

Il problema invece è che essendo in aperta campagna girano volpi, conigli e... nientemeno che pavoni!!! :shock
La rete (scavate permettendo) tiene fuori i primi due, ma i terzi volano, e pare che si divertano molto a beccare angurie e meloni.
Incrocio le dita per le mie zucche, ma quelle forse non gli piacciono. http://www.telefilm-central.org/forum/Smileys/default/dita_incrociate.gif

Oggi uno l'ho visto anche se da molto lontano, però si faceva sentire... un verso misto tra un asino e una gallina, raccapricciante. :shock

iaia
17-03-16, 20: 01
Che meraviglia! I pavoni!?!?!?
I vermi sono molto utili. Ringraziali e coccolali.
Cimici? Ci sono? Di che colore?
Uniformi o variegate?

Io non ho animali che beccano i miei frutti (tranne i passeri che divorano le primule prima che fioriscano) quindi non so come tenerli lontani. Non so se basta mettere una retina sopra alle piante.

Coltivare non è come una reazione chimica, ripetibile a parità di condizioni.
Ci sono molti modi per coltivare, ora va di moda la permacultura, dove non si vanga e non si elimina l'erba e la parità di condizioni di sicuro non esiste.
Non c'è un solo modo giusto per fare le cose, ognuno ha una certa situazione e un suo modo di vedere le cose e può adattare i vari metodi alle sue esigenze.

Io tolgo l'erba e se lo vorrai fare anche tu ti consiglio di eliminarla. Se la vanghi sotto rispunterà.
Di alcuni tipi, se tagliuzzi le radici vangando da una pianta ne ottieni 20. Se si ha molta erba di questo tipo si può o eliminare la parte superficiale, (se è fittissima) o smuovere la terra con la forca per eliminare le radici senza romperle troppo.

Utile la falsa semina.
Vanghi, annaffi, aspetti, annaffi. L'erba rispunta. La elimini.
Così puoi eliminare l'erba prima di seminare la verdura di tuo interesse (è più comodo c'è spazio e non si rovina la verdura appena piantata)

Andy86
17-03-16, 20: 49
Cimici? Ci sono?

Cimici non ne ho viste. Ma quelle di solito arrivano settembre-ottobre.
Comunque vedremo quando cresce qualcosa.


I vermi sono molto utili. Ringraziali e coccolali.

Coccolarlo?!? Non lo tocco nemmeno con un fiore.
Al massimo se li vedo sto attendo a non tagliarli in due con la zappa.


Io tolgo l'erba e se lo vorrai fare anche tu ti consiglio di eliminarla. Se la vanghi sotto rispunterà.

Più che una vanga ho utilizzato una zappa perché l'unica vanga (che poi era un badile) era occupata
Poi era talmente vecchia che s'è rotta e ho continuato con il forcone.

Comunque l'idea che mi hanno spiegato sarebbe quella di ricoprire la terra con il cellophan, in modo che soffoca l'erba e trattiene l'umidità, facilitando di molto l'irrigazione.

Poi si pianta facendo i buchi nel cellophan con un coltello nei punti in cui si vuole mettere la piantina.

iaia
17-03-16, 21: 32
Cimici... se ci sono le vedi già. Gli adulti svernano e iniziano a risvegliarsi.

Foto dell'altro giorno

3325

Sì puoi vangare anche col il forcone. Per me è più faticoso ma secondo molti lo è meno.

La pacciamatura con telo di plastica nel mio terreno non va bene, si riproducono troppi parassiti, ma se lo zio la usa è perché lì va bene.

Se il telo è nero si blocca l'erba, perché non vede la luce, ma se è trasparente fa da serra e la si aiuta.

Non ammazzare i lombrichi è sufficiente

Andy86
18-03-16, 20: 27
La pacciamatura con telo

Ah ecco, c'ha pure il nome... http://www.tuttologia.com/macp2p/images/smilies/ok.gif


Non ammazzare i lombrichi è sufficiente

Ah beh, quelli c'hanno sette vite come i gatti... ne fai a metà uno e ne vengono fuori due. :ghgh


Capitolo semenzaio by andy.

Oggi mi sono messo ad aprire le bustine, i semi piccoli (pomodori e peperoni) li ho messi direttamente nelle vaschette con la bambagia,
(di stracci adatti in casa non ne ho trovati... :ehmm, è la prima volta, non ero preparato, l'anno prossimo magari mi organizzo meglio),
i semi grossi (fagioli, fagiolini e zucchine) li ho messi in dei bicchieri con un po' d'acqua, tutto meticolosamente nomenclato con etichette appiccicose (talmente appiccicose che ho dovuto mettere lo scotch per sicurezza).

Solo una cosa, i fagioli "big baldoria" dopo poco che erano nell'acqua hanno cominciato a sfaldarsi e uno si è letteralmente aperto in due, così li ho trasferiti immediatamente nella bambagia (quello rotto l'ho buttato); il resto è ancora nell'acqua ed ora è buio, ma le bustine dei fagioli sono belle grosse e se domani dovessi trovare una brutta sorpresa avrei sempre altri semi da usare.

Dei semi di zucca invece uno solo ha messo la radicina e un altro due cornini invisibili... siccome ieri avevo lasciato un po' aperta la pellicola per far passare l'aria nel timore che non passasse abbastanza e oggi (guarda caso) ho trovato il seme germogliato allora l'ho tolta del tutto e non l'ho più messa per nessuno.

È normale che alcuni semi germoglino prima di altri vero?
Che percentuale di semi "difettati" potrei avere?

iaia
18-03-16, 21: 30
Sì, quasi tutto ha un nome!

I lombrichi evita di farli in due. Uno sano è meglio.

I peperoni (a parte che ormai è tardi) ha senso metterli a pre-germinare perché impiegano di più, i pomodori sono molto veloci.
Se non sei pratico forse ti conviene metterli direttamente in terra (non in piena terra, nel semenzaio) perché nascono velocemente.

Non lasciare i fagioli a bagno troppo a lungo. Soprattutto non lasciarci le zucchine, che non andrebbero messe.

Io i semenzali "da panno umido" li copro, nel senso che li metto in una scatolina o in un sacchetto ripiegato. Se li lasci aperti devi controllare che il tutto resti umido. NON bagnato e non secco. Umido.

Ogni varietà ha tempi diversi. Molto veloci le brassicacee (cavoli) poi pomodori e cucurbitacee (zucche e cetrioli) poi peperoni e melanzane, poi prezzemolo e carote.
Più o meno.

La percentuale di germinazione dipende dal tipo di verdura, dal fatto se il seme è ben maturo, conservato bene e non troppo vecchio.
Alcuni semi vanno usati immediatamente, altrimenti non nascono (tra i tuoi non ce ne sono) altri semi durano alcuni mesi o alcuni anni, altri durano veramente tanto.
La portulaca oleracea (porcellana, porcacchia, un'erbaccia commestibile) ha semi che restano vitali per almeno 10 anni.

I semi non "scadono" un certo giorno. Man mano che passa il tempo qualcuno perde vitalità e ne nascono sempre meno.
Per quello io dico che se si hanno semi "da buttare" conviene buttarli per terra: qualcosa può ancora nascere.
Ovviamente arriva il momento in cui non nasce più nulla, ed è capitato alle prime melanzane che ho seminato quest'anno. Me lo aspettavo, così le ho seminate molto molto presto, per essere in tempo a sostituirle nel caso non fossero nate, e ho fatto bene.

Per quello il "panno umido" è utile: non si corre il rischio di sprecare spazio con vasetti che restano vuoti e non si hanno al contrario vasi troppo pieni. Se e quando i semi germogliano si trapiantano alla giusta distanza.

Trucco: se hai tanti semi pre-germogliati di un certo tipo, e se le piantine sono molto sottili, conviene trapiantarli "a ciuffetti".
Anziché mettere in terra una singola piantina finissima meglio prendere un pizzichino di piantine, trapiantarle, dare loro il tempo di crescere un po' e provvedere più avanti a dividere le singole piantine.

Andy86
18-03-16, 21: 56
Non lasciare i fagioli a bagno troppo a lungo

Ho intenzione di toglierli domani. L'hai detto tu che in un paio di giorni non marciscono.

Comunque tra giusta combinazione di ammollo, acqua, umido, terra e periodi giusti, credo che mi ci vorranno anni per imparare il tocco da pollice verde... :shock
Ma non poteva essere lo stesso per tutti semi? :tap:lol: (domanda retorica)

Diciamo che questo è un tentativo e speriamo che tra il non esserci un solo sistema giusto ne ho beccato uno dei tanti. :sisi

Mio cugino dice che l'unica cosa importante è dare luce alle piantine appena spuntano le foglioline, altrimenti si allungano e si assottigliano, e se sono troppo sottili muoiono.

Quindi li metterò in un po' di terra per tenere in piedi la piantina quando ci sarà, spero che sul balcone ce ne sia abbastanza (di luce, non di terra).

ps: ok, mi sa che mi stai facendo preoccupare, dovresti essermi di supporto non farmi preoccupare. :bgg2

iaia
18-03-16, 22: 03
Mio cugino dice che l'unica cosa importante è dare luce alle piantine appena spuntano le foglioline, altrimenti si allungano e si assottigliano, e se sono troppo sottili muoiono.
Giusto! Io dico sempre: meglio un po' (poco) di freddo in più che un po' di luce in meno.
Anche questo ha un nome: si dice "eziolate".



ps: ok, mi sa che mi stai facendo preoccupare, dovresti essermi di supporto non farmi preoccupare. :bgg2
Per cosa ti faccio preoccupare?:shock

p.s. non toccare le radici dei fagioli.
Di solito si seminano direttamente a dimora per quello, perché non amano palpeggiamenti alle radici.

Andy86
18-03-16, 23: 01
:bai

Scoprire l'eccessiva delicatezza dei semi mi preoccupa. :m: (in realtà non è colpa tua, sono un tipo abbastanza emotivo, oltretutto a me piace sperimentare, ci metto poco a fare le cose di testa mia per poi pentirmene. :bgg2).

Avessi il giardino dietro casa sarebbe un'altra cosa, anche per la semina in terra, ma così un trapianto in più ci vuole per forza.
Spero nessuna radice si rompa irreparabilmente.

Tra l'altro non so neanche se ho in giro abbastanza vasetti, sarà meglio che ci pensi prima che sia troppo tardi.


(poco) di freddo

Poco freddo purtroppo sarà un po' dura, perché caldo ancora non fa, e in casa il posto non ce l'ho proprio, per cui oggi ho posizionato tutto sul balcone (su di un tavolo, non a terra), alla mattina dovrebbero riuscire a prendere un po' di sole, ma meno che sul davanzale dato che il balcone è interno ed orientato a sud tendente est.

iaia
19-03-16, 00: 29
Non so se riesco a spiegarmi.
Io ho una certa pratica e anche se adesso ho difficoltà con le mani non mi pare un problema infilare in terra un seme con già la radichetta.
Temo solo che la tua emotività ti ostacoli.

Per seminare uso vaschette di recupero. In genere quelle dove vendono le mozzarelle al mercato oppure quelle dei catering. Per me sono le migliori.

Durante la notte in casa c'è un sacco di spazio.
Mentre dormite i semi possono stare sotto ai letti, sotto o sopra il divano, i tavoli e le sedie, nella vasca da bagno... Basta non metterli nel passaggio tra letto e bagno, si sa mai.

Andy86
19-03-16, 10: 59
No, neanche a me sembra un problema, ma pensare che la radichetta è così delicata allora lo fa sembrare più difficile. :sisi

Tra l'altro di dieci semi di zucca uno solo ha cacciato la radichetta, anche questo mi preoccupa. :m:

In effetti non ho pensato che potrei mettere la terra nelle vaschette così come la bambagia... si vede che sono nuovo del mestiere. :ghgh

Pensare di tirare dentro e fuori le vaschette sera e mattina è un lavoraccio, e poi qua sono allergici al disordine, non mi fanno lasciare le cose in giro per casa. Pazienza.

Intanto stamattina stando già fuori hanno cominciato a prendere il sole ancora prima che mi svegliassi... :bgg2

Solo una cosa, vedo che molte immagini su internet mostrano la semina con un solo strato di bambagia, chi addirittura con lo scottex, ma fanno così per le foto (immagino), oppure coprire con un secondo strato effettivamente non serve?

iaia
19-03-16, 12: 28
Le radici dei legumi, pur essendo più grosse e spesse, sono più delicate, nel senso che non amano essere toccate.
Per loro riserva un trattamento di riguardo: i semi sono grossi e ben maneggiabili, afferra il seme anziché la radice.
Loro si meriterebbero un vasetto con la terra subito dopo l'ammollo nell'acqua.
Sono piante che andrebbero seminate a dimora, nel cotone ci potrebbero stare pochissimi giorni e sarebbe presto metterle fuori adesso.
Se le metti in vasi o comunque contenitori con la terra loro riescono a crescere, poi prendi e metti il tutto in campo, senza toccarle più.

Di solito i fagioli si seminano in numero di 4 o 5 attorno a un tutore. Se prendi un vaso o anche un barattolo grande dello yogurt, ci metti i tuoi 5 o 6 semi, tenendo conto che magari uno non nasce, tra una ventina di giorni puoi fare una buca per ogni vaso e metterci le tue belle piantine in blocco. (dopo averle estratte in blocco dal vaso con tutto il pane di terra - sì, si dice così-)



I semi non nascono tutti nello stesso momento. Puoi interrare il primo (nel semenzaio non nel campo) oppure puoi aspettare qualche ora, ma non troppo!

Sì, i semi li puoi mettere sia in terra che in bambagia. La terra occupa più spazio e va accudita di più, la bambagia meno (puoi mettere molti strati di semi uno sull'altro nello stesso sacchetto o scatoletta) e necessita meno attenzioni. Utile soprattutto per i semi lenti a germogliare, perché tanto quando mettono la radice vanno per forza in terra.
Mi dispiace ma non riesco a spiegarmi.


Pensare di tirare dentro e fuori le vaschette sera e mattina è un lavoraccio,
Credi che non lo so? Io le porto fino in serra, e inizio a dicembre!
C'è da credere o da sperare che il balcone sia riparato e goda del calore rilasciato dagli appartamenti.

Gli altri non so come fanno. Io ho il mio sistema made by Iaia e metto due strati anzi, uno solo ripiegato. (o panno o scottex se proprio sono troppo indaffarata, cospargo i semi su metà e piego sopra l'altra metà).
Impacchettati i vari tipi di semi nel panno, metto il cartellino con il nome all'interno insieme ai semi (magari ho 7 diverse varietà di pomodori nello stesso momento) li impilo uno sull'altro, li infilo tutti nel sacchettino e ci pensano loro.

Andy86
19-03-16, 13: 02
:bai

Il balcone è coperto, te l'ho detto, non sporge, è come se fosse una stanza senza una parete.
Il calore dell'appartamento però non so, mi accontenterò.
Tieni presente che quando facevo esperimenti con i fagioli nascevano sul davanzale.

Se poi qualcosa non va per il verso giusto avrò fatto un esperienza. :sisi


quando mettono la radice vanno per forza in terra.

Cioè senza aspettare che escano le foglioline? :m:
Devono assorbire il nutrimento immagino.

Comunque a coprire le vaschette con la terra sono ancora in tempo. :ghgh

È il calore che mi preoccupa di più.

iaia
19-03-16, 13: 49
Quando escono le radici i semi vanno messi in terra al più presto possibile.

Non riesco a capire il fatto di coprire le vaschette con la terra, però prova.

Andy86
19-03-16, 19: 08
:bai

Volevo dire "riempire" non "coprire" :ehmm. Al posto della bambagia.

Allora domani comincio a fare l'inventario... della terra.



Forse la cosa più funzionale per me sarebbe un tappetino riscaldante come questo:

Bio Green WP 025-035 Tappetino riscaldante 0,25 x 0,35 m 15 W: Amazon.it: Giardino e giardinaggio (http://www.amazon.it/Bio-Green-WP-025-035-riscaldante/dp/B001B8Y056/ref=sr_1_6?ie=UTF8&qid=1458414325&sr=8-6&keywords=serra+riscaldata)

Il prezzo può valere la pena?

iaia
19-03-16, 19: 44
Sì, riempire di terra, però i semi non metterli sul fondo della vaschetta.


In generale i semi vanno interrati più o meno tanto quanto sono grandi.
Semi di un cm. coperti da un cm di terra, semi di 1 mm coperti da 1 mm.
Poi ci sono eccezioni ma non contano.

In molti usano i tappetini riscaldanti e le lampade Roleadro 300w Led Grow Light Con IR UV Luci per Piante lampade da coltivazione per piante indoor 400x210x60mm: Amazon.it: Giardino e giardinaggio (http://www.amazon.it/Roleadro-Piante-lampade-coltivazione-400x210x60mm/dp/B00VSQBXTM/ref=sr_1_2?s=garden&ie=UTF8&qid=1458416520&sr=1-2&keywords=lampade+coltivazione+indoor)

Io con la serra non ne ho bisogno quindi non so dirti.



Quanto è alta la vaschetta?

iaia
20-03-16, 09: 38
http://fioridiiaia2016.altervista.org/wp-content/uploads/2016/03/16-01-05-credo-zucchina-2.jpg
Seme di zucchina in stato già troppo avanzato. Meglio se non si vedono i cotiledoni

Andy86
20-03-16, 12: 02
Quanto è alta la vaschetta?

Come quelle dell'esselunga. :ghgh

'Spetta che misuro perché con le misure a occhio sono una bestia...

Circa 5 centimetri.


Io con la serra non ne ho bisogno quindi non so dirti.

Più che altro mi preoccupava che poi senza termostato possano raggiungere temperature troppo alte.
Nei commenti c'è chi dice addirittura temperature di 40° in ambienti da 25°. :boh
Magari poi tenendolo fuori si aggiusta da solo con la temperatura esterna.

La lampada che hai messo costa un cicinino troppo... e poi forse serve più per la clorosintesi che per il calore.

edit:
C'è anche una mini-serra (alias propagatore elettrico) chiusa riscaldata, ma anche in questo caso mi sa che il termostato non c'è, con amazon prime... ovviamente costa un po' di più del tappetino... però se ha soltanto i contenitori in più forse non vale la pena.

http://www.amazon.it/Garland-New-Fab-Propagatore-Elettrico/dp/B002ZDQBBW/ref=pd_sim_86_1?ie=UTF8&dpID=51WKpbyCX7L&dpSrc=sims&preST=_AC_UL160_SR157%2C160_&refRID=1TG3J144W16H6M46Z8T3

ps: si, ci sono anche le serre non riscaldate ma costano lo stesso, e poi cosa risolvono? :m:


Seme di zucchina in stato già troppo avanzato.

Nella mia zucca si vede forse neanche un terzo di quella radice. :m:

iaia
20-03-16, 17: 13
5 cm non sono tanti.
Non è il massimo ma per le zucche potrebbe andare. Per i fagioli meglio i barattoli dello yogurt, quelli da 500 almeno.

Secondo me quelle serre riscaldate non ti convengono. Ormai il freddo non è più tanto (anche se possono capitare gelate anche in aprile, ma quest'anno non credo).

Al limite copri il tutto con un telo di plastica. Metti dei sostegni per non farlo appoggiare direttamente sulle piante, copri la sera e scopri la mattina. Risolve, perché isola parecchio. Anche la mia serra non è riscaldata, ma ti assicuro che la differenza all'interno è tanta.
Comperare una micro serra secondo me non conviene. Magari se per l'anno prossimo ti organizzi con più semine e ne prendi una un po' grande, tipo così http://www.bricobravo.com/media/catalog/product/cache/1/image/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/9/1/919.jpg è diverso, ma devi sempre ricordarti di aprirla.
Se ci batte il sole la temperatura può salire di parecchio anche in inverno, perché l'ambiente è piccolo e si riscalda subito, rischi di trovare le piantine cotte.


Fotosintesi clorofilliana, non clorosintesi.

Se nel tuo seme c'è un terzo di quella radice è ora di metterlo in terra.

Andy86
20-03-16, 19: 00
Ok.

Quella dell'immagine somiglia a quella che ha mio cugino. Ma anche lui diceva che ci sarebbe voluto qualcosa per fare il caldo.

Barattoli così grossi non ne ho, ma in realtà ho intenzione di portare le piantine all'orto appena saranno appena-appena altine.

Il tappetino non me lo fanno comprare, forse però recupero un carrellino per spostarli facilmente, così li posso tenere in casa, magari vicino al calorifero anche se ormai è quasi sempre spento (sperando che quando si accende non li scalda troppo).

Il freddo non sarà neanche più tanto ma fuori c'è il vento e di sera si esce con il cappotto, quindi di sera e notte fuori fa troppo freddo.

Già stamattina il cotone al tatto era freddo.

Domani comunque sostituisco il cotone con la terra (spero di averne abbastanza) e poi vediamo.

iaia
21-03-16, 13: 34
Vedrai che andrà tutto bene.
Anche io ti ho sconsigliato il tappetino.

In ogni caso tieni conto che nel campo ci sarà molto molto più freddo che sul balcone!
Non avere fretta di mettere a dimora.

Andy86
21-03-16, 14: 31
:bai

Ok. Intanto ho ieri ho messo tutto in una cassetta facendo due ripiani per portare in casa e stanotte ho lasciato in casa.

Oggi ho recuperato un vecchio carrellino dal garage e vedo se mi riesce di costruirci una specie di serra.

Fagioli e fagiolini stanno spuntando a vista d'occhio. :gogo

Solo mi chiedo perché di dieci semi di zucca ne è germogliato soltanto uno. Ormai è una settimana che sono in bambagia.
(si, si, poi li metto nella terra, ma non credo che nelle terra germinano più veloce che nella bambagia... :m:)

Possibile questa differenza tra un seme e l'altro?

iaia
21-03-16, 15: 02
Secondo te, perché uso le vaschette?
Sono più comode, ci stanno tante piante e si portano facilmente.

I semi di zucca sono freschi?
Di solito in massimo una settimana spuntano.
Ti dicevo che i semi non "scadono" tutti assieme come le confezioni di latte prodotte lo stesso giorno.
Se il primo anno ne nasce il 98% il secondo l'80, il terzo il 50... e via di seguito.
Ovviamente le percentuali variano da un tipo di seme all'altro, ci sono semi che vanno seminati immediatamente e altri che durano decenni e anche in base a come sono stati conservati.

I tuoi semi di zucca potrebbero essere vecchi.
In terra non dovrebbe cambiare nulla, anzi, così li puoi controllare.
Se tra qualche giorno non accade nulla prendi un seme e schiaccialo. Se esce una pappetta il seme era morto ed è marcito.

Se ne hai altri ti conviene aggiungerne alcuni alla bambagia.
Se ne hai di un altro tipo meglio ancora.

Andy86
21-03-16, 15: 50
Ah, tu intendevi vaschette molto grosse tipo catini dei panni? :ghgh

Comunque non ho tolto i semi dalle vaschette dell'esselunga, ho messo direttamente le vaschette nella cassetta (tipo quella della frutta).



I semi di zucca sono freschi?

Sulla bustina c'è scritto a mano "2015".
Quindi, se non mi hanno tirato la sola, sono freschi.
Comunque sono semi comprati su ebay da qualcuno che ha fatto le sementi, non è una bustina "professionale" come le altre.


anzi, così li puoi controllare.

Esattamente per questo ho preferito iniziare con la bambagia. :sisi

iaia
21-03-16, 16: 21
Io ho seminato ieri alcuni semi di zucca trombetta di Albenga del 2011. Ti dirò.

Andy86
22-03-16, 11: 31
Grazie. Io però il problema ce l'ho con la cappello di prete.
La trombetta (che poi in pratica è una zucchina) l'ho seminata sabato, quindi penso che semplicemente sia più tardiva dei fagioli. :m:

Ho trovato una mezza dozzina di vasi di quelli della menta dell'esselunga di 12 di altezza per 14 diametro più largo... quante piante ci stanno dentro (provvisoriamente, non a dimora) secondo te?

iaia
22-03-16, 14: 45
Cappello da prete e trombetta sono sempre zucche, non hanno quella grande differenza nella germogliazione.
Tra l'altro una è moschata e una maxima, e le zucchine a cespuglio sono pepo. Così non ti si ibridano nemmeno tra loro e l'anno prossimo puoi tenere e usare i tuoi semi.

La trombetta ti può sembrare una zucchina perchè di solito si raccoglie acerba, ma è una cucurbita moschata.
Dovrebbe arrampicare, se vuoi ottenere frutti non molto attorcigliati.

Nei tuoi vasi, che piante ci metteresti?

Se metti le zucche direi una per vaso, ma ti consiglio di riservarli ai fagioli, perché le loro radici sono più delicate.
Le zucche le puoi piantare una accanto all'altra nelle vaschette, poi separi le varie piante e le metti a dimora.
Se riesci a mettere qualcosa per ombreggiarle i primi giorni meglio, ma se anche smuovi le radici non succede niente.

I fagioli soffrono se gli tocchi le radici, così se proprio li vuoi trapiantare è meglio che prima stiano in un vaso, poi trapasserai l'intero "pane" di terra in una buca che farai nel campo, così da non muovere le radici.
Quindi in un vaso del genere io metterei 5 o 6 fagioli a poca distanza dal perimetro del vaso, equamente distribuiti, lasciando vuoto il centro, dove metterai il bastone, oppure puoi metterci un seme di girasole robusto, tipo il mammouth.
I fagioli devi trattarli come se già fossero a dimora.

Andy86
22-03-16, 18: 49
:bai

I miei fagioli non sono rampicanti. Ho preferito stare sul semplice per cominciare.
Ma le loro radici sono delicate anche una volta che la pianta è cresciuta?
(anche perché facendo con la pacciamatura sarà difficile fare un buco grosso come il vaso).

Tra l'altro di fagioli ne avevo messi un po' per paura che non germogliassero tutti, invece stanno venendo fuori come funghi.
Mi sa che devo trovare per forza vasi più larghi. :m: (solo che più sono larghi, più grossi e pesanti).

Le zucche per adesso ne è germogliata una soltanto, quindi solo quella posso interrare.
Solo che di vaschetta più alte di quelle della verdura confezionata non ne ho.

Ombreggiarle? ma non dovevano prendere la luce il prima possibile per non allungarsi? :boh

iaia
22-03-16, 20: 51
Hai già seminato i fagioli? Allora perché mi chiedi? Se ormai le radici ci sono toccale il meno possibile e amen.

Continuo a dire le stesse cose. Non è che sei obbligato a fare come ti dico io, ma se hai già fatto in un altro modo vai avanti così.
I fagioli si mettono in ammollo un giorno nell'acqua, massimo due e si mettono direttamente in piena terra (non a marzo, più avanti)
Se proprio vuoi anticipare si mettono in ammollo un giorno o due in acqua poi si mettono in vaso e si trapiantano in blocco in terra.
Poi tu puoi fare come vuoi, e tutti possono fare quello che vogliono, ma non puoi pretendere che io sia veggente e che ti dica quello che vuoi sentire.

Che fagioli sono?
Io fagioli non rampicanti conosco solo i nani ritti di Olevano romano o i pavoncella.
Altrimenti si chiamano fagiolini, o cornetti, o fagioli mangiatutto o tegolini, o chissà in quanti altri modi e ci sono sia nani che rampicanti.

La luce è una cosa, trapiantarli sotto il sole è un'altra.
Il trapianto è uno stress per la pianta, se lo fai sotto il sole di marzo o di aprile la uccidi.
in più hai anche la pacciamatura nera che attira tutto il calore sulle radici, e le vuoi trapiantare al più presto, così sono piccole, non puoi interrarle in profondità, la pacciamatura impiccia e non puoi interrarle in profondità, e le radici rimangono a pelo del terreno e si cuociono.
Capirai che c'è una certa differenza tra fare crescere una pianta in casa al buio e ripararla dal sole a picco per due giorni dopo il trapianto.

Non fare caso a quello che ho scritto finora e segui il metodo di tuo cugino, che se ha sempre coltivato con successo significa che è ottimo.

Andy86
22-03-16, 22: 04
Hai ragione, scusa. Sto solo cercando di imparare e fare tesoro dei consigli di tutti. Alla fine doveva essere una cosa amatoriale.

Assolutamente non pretendo che tu mi dica quello che voglio sentire, solo che magari se una cosa non la capisco bene per inesperienza faccio una domanda un po' più precisa. Non è che mi devi dare la stessa risposta fotocopiata. Ricordati che parto completamente da zero.

Non cerco la guida passo-passo, anche perché l'attrezzatura per fare tutto alla lettera non ce l'ho, mi sto scervellando per capire cosa riutilizzare come vaso, ma di ogni cosa ce n'è poca o non ce n'è, dato che non ho pensato prima di conservare i contenitori in plastica di un certo tipo. :ehmm

I fagioli li ho solo messi nel cotone dopo averli messi a bagno 24h. Non li ho piantati.
"vengono su come funghi" era nel senso che stavano germogliando tutti.
Sulla bustina c'è scritto che si possono già fare in semenzaio e io quello volevo fare.
Tu per adesso sei l'unica che mi dice di non avere fretta.
Avevo solo intenzione di spostarli nella terra dato che non ce li ho messi subito per inesperienza.

Sono fagioli borlotti e fagioli big baldoria, entrambi sono nani e sono da sgranare.
Poi non so per caso si dice "nani" ma in realtà solo perché la pianta viene più bassa dei rampicanti.
Poi ho messo i fagioli con occhio che sono fagiolini.

Per ombreggiare, scusa, avevo capito male, pensavo quando dovevo interrare all'inizio sul balcone.
Questa cosa del trapianto stressante non la sapevo. Non avevi specificato.
In pieno campo sarà un po' dura fare un baldacchino che faccia ombra ma lasci passare la luce,
non so neanche se sono capace di fare le zolle da solo. :m:

Come fa mio cugino non lo so di preciso, l'anno scorso non sono andato là a vedere.
Però lui ha già tutte le piantine fatte nella serrettina e usa dei vasetti tipo così:

https://images.duckduckgo.com/iu/?u=http%3A%2F%2Fstatic.rifaidate.it%2Fgiardino%2Fg iardinaggio%2Fil-semenzaio_O1.jpg&f=1

Onestamente pensavo e speravo che fosse più facile. :triste

iaia
22-03-16, 23: 03
Mah, non so che dire.
I tuoi fagioli nani non li conosco. Il problema è che i pochi fagioli nani che conosco sono "a cespuglio" quindi vanno piantati in modo completamente diverso dai fagioli normali.
Nel senso che quelli a cespuglio vanno piantati singoli e distanti tra loro. Ma i tuoi, come saranno? nani e "smilzi" o nani e a cespuglio?
sulla confezione non c'è scritto nulla?
Se sono bustine commerciali ci sono i disegni con l'altezza della pianta e la distanza tra le file e sulla fila, se li hai presi da un privato prova a chiedergli.
Purtroppo quelli che hai tu non li conosco e non so dirti come cresceranno, e quindi non so dirti come vanno trapiantati.

I fagioli non li hai piantati, ma in ogni caso ormai hanno fatto le radici, che in generale nelle fabacee sono delicate e non andrebbero toccate. Dovrebbero svilupparsi nella terra e non venire spostate. Ormai sono così, non so cosa sia meglio. Forse ricoprirli delicatamente di terra senza spostarli da dove sono? ma sono molto fitti, le radici si intrecceranno tra loro, poi a liberarle si distruggono.
Non so cosa sia meglio perché non ho mai provato.
Tieni conto che le migliori scoperte si fanno infrangendo le regole e io sono la prima a farlo. Tu prova a metterli come preferisci, se funziona bene, se non funzionasse ne seminerai altri nel modo semplicissimo: metterli in acqua un paio di giorni e poi direttamente in terra tra metà aprile e luglio.

I dolici vanno seminati dopo, se NON li annaffi restano nani altrimenti crescono. Questo in generale, non conosco molte varietà di dolici nello specifico.

Per l'ombra io metto semplicemente dei cartoni sorretti con un bastoncino. Se mi ricordo ti faccio una foto. Magari domani trapianto una zucchina, giusto per vedere come si comporta.

Il trapianto è un momento difficile per le piantine. Sto parlando di piantine in generale, esclusi i legumi che lo soffrono ancora di più.
Di solito si preferiscono i vasi monoporzione per quello, per non smuovere le radici.
Questo però può avere altre controindicazioni, sempre riguardo le radici, quindi io preferisco per molte ragioni le vaschette.
In ogni caso il trapianto è stressante. Non so se si possa paragonare a un intervento chirurgico.
Le piante si nutrono dalle radici. Creano il loro equilibrio, si infiltrano nella terra e si nutrono.
Trapiantarle è come impedire loro di nutrirsi, perché molte si rompono e le altre perdono la connessione con il terreno.

D'altra parte il monoporzione ha altre controindicazioni.
Se le radici crescono troppo iniziano a girare attorno al perimetro del vaso. In tal caso prima del trapianto vanno smosse, perché altrimenti continueranno a sentirsi imprigionate e non si espanderanno nel terreno.
Mi è capitato di piantare una pianta seminata nella compressa di torba. Quando l'ho estirpata 3 anni dopo, le radici non erano uscite dalla compressa di torba.
Per quello preferisco i semenzali in "condominio" soffrono di più il trapianto ma le radici poi si espandono bene.

Io anticipo sempre tutte le semine, peperoni e melanzane addirittura in dicembre. Tutto tranne i legumi, che è troppo complicato anticipare e che soffrono il freddo, soprattutto i dolici.

---------- Post Unito alle 00: 06 ----------

Ah... i legumi vanno concimati con un concime privo di azoto.
Se riuscissi a procurarti della cenere di legna è priva di azoto.
Ma forse te l'ho già detto.

Andy86
23-03-16, 12: 22
:thx


non li conosco e non so dirti

Ma non ti preoccupare. Per male che vada avrò fatto un esperienza. :sisi



Tieni conto che le migliori scoperte si fanno infrangendo le regole e io sono la prima a farlo.

E io il secondo. Anzi, a me S.Tommaso mi fa un baffo... ma forse te ne sei accorta da sola. :ghgh

Comunque di fagioli mi sa che ne ho messi comunque troppi, quindi anche se qualcuno si rompe pace.

Confezione: Fagioli 500 e 250 gr. : FAGIOLO NANO " Borlotto " (http://www.eurosementi.it/semi-di-legumi/fagioli-500-e-250-gr/fagiolo-nano-borlotto-403-detail.html)



Dato che se non trovo il tempo oggi domani interro assolutamente che alcune radici sono già troppo cresciute (vedi, me lo ricordo quello che dici) ti rompo con ultima domanda, poi basta:

Vanno bene anche dei contenitori senza buchi sul fondo?

Mi dicevi dei vasi dello yogurt, ma non hai specificato. Ho trovato alcuni contenitori di latta dei panettoncini della battistero, non so se hai presente:

3326

(comunque non ho ancora cercato in cantina. magari qualche vaso vero li c'è).


Si della cenere me l'avevi già detto, e anche dei peperoni in dicembre.

Sai una cosa? Mi è venuto un flashback che quando mio nonno metteva giù i peperoncini faceva già molto caldo. :m:
Sono passati tanti anni, non mi ricordo che mese fosse. Mi ricordo però che a maturare erano i più tardivi di tutti.

Vediamo come va. Se mi va buca vedo di ricordarmi di metterli a dicembre pure io.

Comunque qualche semino di peperone sta buttando fuori. Sicuramente ne ho messi troppi quindi non importa che escano tutti.

Ah, e qualche seme di zucca dei primi ha cominciato a mettere il cornino oggi. Mazza se sono lenti. :boh

iaia
23-03-16, 14: 09
Il problema dei fagioli non è solo rompersi, proprio si "risentono" e ne risentono se gli si smuovono le radici.
Ah ho visto le tue sementi! Non ho presente i borlotti nani, però le sementi Larosa di Andria sono molto rinomate. Ho cercato sul sito e per i borlotti dice di seminare in file distanti 70 cm tra loro. Non dice la distanza sulla fila, in genere sui 10-15 cm.
Ho visto che i Lingua di fuoco impiegano di più a fruttificare. Danno la semina a Marzo, ma loro sono a Andria! Da me in marzo non vengono.

I contenitori secondo le regole devono avere i buchi sul fondo.
Le mie vaschette non ce l'hanno.
Per evitare ristagni metto sul fondo uno strato di drenaggio. Io lo faccio con aghi di pino. Se dovessi annaffiare troppo l'acqua scende negli aghi di pino e non infastidisce la pianta.
Inoltre evito di bagnare troppo.
Visto che sono contenitori provvisori, e le piante ci staranno pochissimo, direi che se li bagni poco puoi evitare anche il drenaggio e non credo che si arrugginiranno in così poco tempo.
Bagnare poco significa dover controllare spesso e ribagnare se si asciuga troppo la terra.
I vasi sono "svasati" perché così è più facile togliere le piantine. Nei barattoli cilindrici è un po' più complicato ma penso che ce la farai

Anche i vasi dello yogurt io non li buco, ma sempre perché non seguo le regole, se vedo che il risultato è buono.

I peperoncini è diverso.
I peperoncini se non fruttificano il primo anno si possono ritirare e fruttificano l'anno seguente.
Quasi tutti i tipi possono superare l'inverno.
Io ho provato un'infinità di volte a ricoverare i peperoni ma le piante non mi si sono mai salvate, i peperoncini sì.
Quindi seminare i peperoncini tardi non è grave come seminare i peperoni.
Dove li seminava, tuo nonno? Perché al Sud è diverso, l'autunno e l'inverno sono più caldi che qui.


Se ti nascono troppi peperoni ripicchettali. Significa trapiantare le piantine quando sono ancora molto piccole.

Stranissimo che i semi di zucca siano così lenti. Bene, meglio tardi che mai.

Stamattina ho trapiantato una pianta di zucchina anche se è piccina piccina, apposta per farti vedere come faccio io.
Poi ti metto le foto.

Andy86
23-03-16, 17: 32
Ok, grazie. I contenitori li lascio per ultima opzione. In cantina ho trovato altri vasi.
Vediamo se me li faccio bastare.


Dove li seminava, tuo nonno? Perché al Sud è diverso, l'autunno e l'inverno sono più caldi che qui.

Parlavo del nonno milanese. Li seminava in dei vasi enormi. Ricordo che partiva dai semi. E fruttificavano.
Però onestamente non so se ai semi gli faceva qualcosa prima tipo semenzaio. È mancato troppo presto. :triste


per i borlotti dice di seminare in file distanti 70 cm tra loro.

Pure!! :tap
Ma file sarebbe inteso per il lungo? Tipo così?

http://cdn.cosedicasa.com/wp-content/uploads/2014/05/Cipolline-1.jpg

Mica c'ho tutto il campo io.

iaia
24-03-16, 06: 20
Chissà se stamattina riesco a rispondere, ieri mi si bloccava il pc.
Mi dispiace per tuo nonno!

I peperoncini hanno un vantaggio: riescono a superare l'inverno e se arriva il freddo basta ritirarli e l'anno seguente riprendono con fiori e frutti già dalla primavera.
Ci ho provato diverse volte con peperoni e melanzane ma non ci sono mai riuscita.

L'indicazione non c'è sul retro delle tue bustine?
Io non ti metto più il link perché ieri quando cercavo di inserirlo collassava il pc, quindi non rischio.
Tanto sai fare una ricerca. Sito delle sementi larosa, catalogo legumi, mi sembra che i tuoi siano nella terza pagina.
Non danno l'indicazioni per tutti, ma mi pare che i lingua di fuoco fossero a 70 cm, e un altro tipo a 50.

Sarebbe proprio come nel disegno: inizi a mettere le piantine l'una accanto all'altra, a minimo 10 - 15 cm di distanza, quando sei alla fine dello spazio ricominci a 50 o 70 cm. con un'altra fila.

Ti ho mandato il link di come ho piantato ieri la prima zucchina. Mi dispiace ma durante la pubblicazione è diventato assai scadente. Sul mio pc si vede molto più chiaramente.

Stamattina la mia zucchina sta benissimo, non ha una foglia passa.
Dopo Pasqua potrei trapiantarne altre.
Quest'anno sono in ritardo con le semine, ho ancora (relativamente) tanto spazio in serra e non ho fretta di mettere qualcosa fuori.

(Non devi fare come me, è solo per farti vedere come faccio io)

Andy86
24-03-16, 10: 58
:thx bel video.

Non preoccuparti per la qualità. È colpa di youtube che riconverte male i video.
Suppongo dipenda dal tipo di integrazione del video che non è pubblicato su youtube. :m:
Unico consiglio che posso darti è di provare Vimeo. L'uso gratuito è limitato, ma supporta meglio l'alta qualità.

ps: sito nuovo?



L'indicazione non c'è sul retro delle tue bustine?

Sul retro della bustina c'è solo quello che c'è sul sito che ho linkato.
Quelli del sito hanno copiato pari pari la bustina.

Anzi, quello che vedo sul sito che dici tu è la fotocopia pura del retro della bustina.
Manca solo la parte con la descrizione.

Tra l'altro non avevo visto quel sito ufficiale. Forse avevo visto quello vecchio.

Questi è l'altro tipo di fagioli:
Fagiolo nano Big baldoria Vendita semi sementi | Larosa Emanuele Sementi (http://www.larosaemanuele.com/dettaglio-vendita-semi-sementi.asp?cat=&cod=&prd=big+baldoria&id_prodotto=338)

(me li ha consigliati il venditore al telefono come varietà molto ricercata)

Andy86
24-03-16, 13: 33
Ultimissima domanda: ho notato che la mia terra (dei vasi) è vecchia, piena di sassi, pezzi di legno e palline rotonde dei fiori... e probabilmente denutrita.

Secondo te per farci il semenzaio è necessario setacciarla e rivitalizzarla, o basta che la smuovo e l'annaffio?

(La cenere proprio non ce l'ho. Ho trovato una bottiglia di "sangue di bue" e delle barrette per "piante verdi", ma in entrambe c'è l'azoto e poi non voglio dopare le piante).

iaia
24-03-16, 20: 54
:thx bel video.

Non preoccuparti per la qualità. È colpa di youtube che riconverte male i video.
Suppongo dipenda dal tipo di integrazione del video che non è pubblicato su youtube. :m:
Unico consiglio che posso darti è di provare Vimeo. L'uso gratuito è limitato, ma supporta meglio l'alta qualità.
Grazie.
Veramente io l'ho caricato direttamente su Blogger, non su youtube.
Non sulla gallery perché non è consentito, oppure non sono capace io. Se lo rifarò proverò Vimeo.


ps: sito nuovo?
No, ha quasi 2 anni.



Tra l'altro non avevo visto quel sito ufficiale. Forse avevo visto quello vecchio.
Forse Larosa non vende direttamente, vende ai rivenditori? Non so.


Questi è l'altro tipo di fagioli:
Fagiolo nano Big baldoria Vendita semi sementi | Larosa Emanuele Sementi (http://www.larosaemanuele.com/dettaglio-vendita-semi-sementi.asp?cat=&cod=&prd=big+baldoria&id_prodotto=338)
Sì, l'ho visto. E' quello che ti dicevo, che dovrebbe impiegare di più per fruttificare. Nel senso che se pianti assieme le due varietà, secondo le indicazioni della bustina l'altro dovrebbe iniziare a produrre prima e il big baldoria dopo.





(me li ha consigliati il venditore al telefono come varietà molto ricercata)
Quindi li hai comperati tramite internet?

C'è una cosa che mi incuriosisce. Faccio scambi di semi da anni, ho visto e sentito parlare di un'infinità di semi diversi, ma non ho mai sentito nominare questi fagioli nani. Chissà perché. Vorrei approfondire la questione. Se ci riesco poi condivido.


Ultimissima domanda: ho notato che la mia terra (dei vasi) è vecchia, piena di sassi, pezzi di legno e palline rotonde dei fiori... e probabilmente denutrita.
Io svuoterei i vasi mettendo la terra in un secchio o un contenitore simile. Sassi e pezzi di legno non è che siano dannosi, ma è meglio se li togli. Li metti da parte e li metti in fondo al vaso per assicurare il drenaggio, e sopra ci metti la terra.
Però come dici tu è denutrita. Anche solo il fatto di essere rimasta lì secca in cantina per anni. La terra è piena di... non è la spiegazione corretta, solo per rendere l'idea, è piena di un fermento di microorganismi e di sostanze, più o meno buone, ma è un supporto vivo. La tua terra probabilmente ha perso queste caratteristiche ed essendo sfruttata è anche poco nutriente.


(La cenere proprio non ce l'ho. Ho trovato una bottiglia di "sangue di bue" e delle barrette per "piante verdi", ma in entrambe c'è l'azoto e poi non voglio dopare le piante).
Io ci metterei almeno un pochino di stallatico sfarinato, magari come ho fatto per la zucchina, attorno, senza metterlo direttamente sulle radici.
Non mi intendo di quei concimi che hai. So che il sangue di bue si usa per le rose, ma non so per cosa altro. Anche le barrette per piante verdi non le ho mai usate.
Il problema è che bisogna trovare una via di mezzo tra il dopare le piante e il farle morire di "fame".
Finché si nutrono dal seme tutto va bene, ma il seme si esaurisce presto.
Il periodo passato in vaso serve a fare crescere e irrobustire le piante, se le lasci a stecchetto con una terra vecchia e sfruttata come si nutrono? Un po' di concime glielo devi mettere.
In campo poi come concimerai? I fagioli se la possono cavare, perché l'azoto lo fissano da soli e possono sfruttare i residui delle concimazioni precedenti, ma le zucche devono proprio essere concimate.
Una volta le piantavano direttamente nel cumulo del letame.


Modifica:
Ho trovato una discussione riguardo i Lingua di fuoco
http://www.forumdiagraria.org/orticoltura-f42/tutto-sui-fagioli-t62087.html?hilit=lingua%20di%20fuoco
Non è esattamente una coltivazione biologica ma è qualcosa.

Intanto non riesco a trovare le caratteristiche, il portamento e e i pregi dei fagioli nani.
Certo non hanno bisogno di tutori, ma poi bisogna stare chinati per raccoglierli. Vorrei altri pregi e caratteristiche.

Avevo in mente un'altra cosa e me la sono dimenticata... :boh

Andy86
24-03-16, 22: 30
io l'ho caricato direttamente su Blogger, non su youtube.

Si, ma blogger è di google, come youtube, e in qualche modo si appoggia a youtube per i video..



Quindi li hai comperati tramite internet?

Si, dal sito da cui ho linkato prima i borlotti.



Sassi e pezzi di legno non è che siano dannosi, ma è meglio se li togli.

Ci avevo pensato. Infatti oggi ho setacciato la terra mettendo due vasi uno dentro l'altro e facendola passare dai buchi.
Almeno il grosso l'ho tirato via e poi l'ho bagnata un bel po' per fargli riprendere la consistenza della terra.

Ho già cominciato a interrare un po' di semi germogliati, ho pensato che il concime potevo aggiungerlo dopo con l'innaffiatura.
Sulle barrette c'è scritto che si sciolgono e si diffondono da sole semplicemente nel vaso.
(so che ci sono i concimi liquidi che si diluiscono nell'acqua e si annaffia con l'acqua concimata, ma mi sa che è più un casino dovendo annaffiare poco).




Io ci metterei almeno un pochino di stallatico sfarinato

I derivati del letame sul balcone non me li fanno usare perché puzza. :tap

In effetti io sento di fidarmi più di quello che dei concimi chimici, almeno è biologico e non devi guardare cosa c'è e cosa non c'è. (spero).

Ne esiste uno che non puzza? Oltre che su internet posso cercare al supermercato, oppure mi hanno indicato un negozietto specializzato, però non so se poi trovo venditori veramente specializzati oppure specializzati nel vendere. :m:




In campo poi come concimerai?
Voglio sentire anche mio cugino, perché nessuno mi ha parlato di concime. :m:
Lui l'altra volta sulle patate ha buttato il letame/stallatico in polvere.
Però li la terra è buona perché l'erba cresce a volontà, ci sono i vermi e fino a tre/quattro anni fa ci facevano l'erba per il fieno, quindi buttavano la roba per farla crescere. Non è terra morta.

iaia
25-03-16, 07: 14
Hai fatto bene a bagnare la terra dei vasi.

Il fatto è che i bastoncini sono adatti alle piante decorative, io non li uso nemmeno per quelle e non so dirti se siano adatti a piante commestibili.

Venditori specializzati nel senso che se ne intendono ce ne sono pochi. Io sono rimasta soddisfatta della pazienza e delle risposte di quelli di un noto vivaio milanese. Vai a vedere dove ho messo il video, qualche giorno prima del video, dove sono andata con gli allievi di una mia amica. Poi ti mando il link.
Ci sono i vivaisti specializzati che trovi alle fiere, che sono molto preparati, anche se in genere vendono piante decorative.
Però un sacco di stallatico sfarinato o al limite pellettato lo puoi prendere in qualsiasi supermercato o discount senza bisogno di consulenza. Secondo me non puzza.

L'erba è meno esigente delle verdure.
L'erba cresce spontanea, e in ogni luogo cresce l'erba che lì si trova bene, che ha le caratteristiche compatibili con il terreno e il clima.

Tu vuoi fare crescere piante diverse da quelle autoctone, e una accanto all'altra piante che hanno esigenze diverse tra loro, perché fagioli e zucchine hanno bisogno di concimazioni diverse.
Poi l'erba si accontenta di disseminarsi per perpetuare se stessa.
Tu dalle verdure pretendi un raccolto e produrre zucche o fagioli necessita di molta energia da parte della pianta.
Devi dare loro un ambiente idoneo, altrimenti non riusciranno ad accontentarti.

Molto bene che non sia terra morta e che ci siano tanti lombrichi.
Bene anche che ci fosse erba da taglio. Dove ci sono coltivazioni di cereali o altro è facile che il terreno sia contaminato da prodotti chimici, in primis Atrazina e Glifosato. Su questi prodotti tutti dicono tutto e il contrario di tutto, ma secondo me meno ce ne sono e meglio è.

Andy86
25-03-16, 10: 41
:bai


hanno bisogno di concimazioni diverse.

Invece lo stallatico (del supermercato) va bene per tutto senza farsi problemi?

Nel caso lo stallatico in pellet si può mettere anche nei vasi già piantati?
Si scioglie annaffiando?

Sulle barrette in effetti c'è scritto per piante verdi, esalta la brillantezza delle foglie.
Sul sangue di bue invece c'è scritto che favorisce la radicazione e la germogliazione, però oltre al sangue secco c'è una roba minerale, e richiede 10l d'acqua per una dose. Impossibile sia non esagerare, sia che vada bene per tutto.

ps: grazie dei link. :hap


Edit:

Che ne dici di questo?
http://www.compo-hobby.it/it/it/products/COMPO-BIO-Concime-con-Lana-di-Pecora.html
http://www.amazon.it/Concime-Biologico-COMPO-Lana-Pecora/dp/B00V3RUFTK/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1458905894&sr=8-1&keywords=lana+di+pecora+concime

Biologico, naturale, universale, si sparge sulla terra e si annaffia.
Non bisogna diluire come per i liquidi e (forse) non devo convincere nessuno (a portare il letame in casa).

iaia
25-03-16, 13: 36
:bai



Invece lo stallatico (del supermercato) va bene per tutto senza farsi problemi?

Diciamo che lo stallatico è più adatto per le zucche che per i fagioli. Per i fagioli sarebbe meglio un concime privo di azoto.
Come "biologico" conosco la cenere. Ci sono concimi chimici preparati senza azoto, ce n'è uno NPK 0:52:34, ma dicevamo che preferivi il naturale. (tra l'altro la cenere - so che non ce l'hai - si usa anche per esaltare la dolcezza dei prodotti. Per esempio dei meloni - e so che non coltivi i meloni, solo per informazione - )

Sì, lo stallatico in pellet si può mettere anche più avanti, e si scioglie piano piano. In ogni caso non ha un forte odore e se lo copri con la terra non si sente.


Infatti le barrette non te le consiglio. Come dicevo non me ne intendo perché non le uso, ma nella verdura io non le metterei.
Sono un po' talebana in questo. Capisco che viviamo in un mondo inquinato e che i veleni che non mangiamo li respiriamo e li beviamo, ma torniamo allo stesso discorso! Conviene lavorare e poi usare prodotti chimici?
L'orto non è poi quel gran risparmio. Se si mettesse un costo orario al lavoro fatto e al materiale che serve, la verdura acquistata costa 10 volte meno! Allora, visto che si fatica e che non si può evitare l'inquinamento ambientale, almeno evitiamo di aggiungerne altro tramite prodotti chimici e pesticidi.


Il sangue di bue so che è un ottimo prodotto, ma non ti so dire se sia particolarmente adatto ai fagioli o alle zucche. Purtroppo non me ne intendo.

Ho sentito parlare benissimo del concime con lana di pecora, sia del concime già "pronto" che della lana di pecora vera e naturale triturata in proprio.
Questo poi deve essere buonissimo, perché è formato da una parte che agisce subito e dalla lana che agisce lentamente nel tempo, quindi non ci devi più pensare.
Ma ci sono tanti "MA".
La formulazione del concime comunemente in commercio (quelli non da professionisti) di solito contiene i tre principali elementi, che sono N (azoto) P (fosforo) K (potassio) con le varie quantità.
Purtroppo non so leggere questa etichetta.
Io posso capire che è un concime binario, perché dice "Miscela di concimi organici NP 4,6 - 4 - (6)"
cioè non cita il potassio tra gli ingredienti. Ma il 6 tra parentesi a cosa si rifersce? Ecco, questo non lo so.

Il problema è che costa 15,90 euro per 2 kg di prodotto e se ne usano 60 - 100 gr/m2.
Significa una scatola ogni 20 m2?
Mi sa che ti conviene chiedere cosa usa tuo cugino!
Se nemmeno il cugino ti aiuta prendi uno stallatico in sacco, sfarinato o in pellet come preferisci, poi disfi il materasso della nonna e triti la lana. :ghgh e ce la aggiungi!!!

Oppure prendi lo stallatico, stai scarsissimo nell'aiuola dei fagioli, e se trovi la cenere da qualcuno che ha la stufa o il caminetto poi gliela aggiungi, e invece metti lo stallatico con più abbondanza nell'aiuola delle zucche.

Hai mai pensato di fare il compost? Inizia per l'anno prossimo.
Ci sono tante istruzioni su internet e poi ho le dispense di un corso che ti potrei girare, con compiti ed esercizi.

Non devi per forza farlo in casa. Si tratta di dividere l'umido in compostabile (vegetale) e non compostabile (animale). Il compostabile lo porti in campagna e avvii la produzione. Se hai anche modo di aggiungere sfalci d'erba o segatura di legna vera (non legno truciolato impregnato di colle e simili) poi foglie cadute dagli alberi in autunno, tante cose ci puoi mettere. Non ti basterà probabilmente, ma ci puoi provare. Anche a me non basta, ma qualcosa fa ed è naturale.
Intanto studia su internet.

Andy86
25-03-16, 14: 24
Significa una scatola ogni 20 m2?

Ehmm... in realtà io stavo pensando solo per rinvigorire la terra morta dei vasetti per il semenzaio.
E poi al massimo si "trapianta" anche lui assieme al pane di terra.
Non avevo calcolato l'utilizzo per tutto l'orto. :ehmm
Per quello poi sento mio cugino, ma all'orto lo stallatico posso metterlo.

Il sangue di bue leggo che contiene tanto azoto. Poi bisogna diluirlo, stare attenti a non esagerare.
Io volevo solo rinvigorire la terra.

iaia
25-03-16, 15: 02
Allora è diverso. Però una scatola di concime alla pecora costa davvero molto.

Io diffido dai concimi liquidi perché tendono a bruciare le piantine, ma visto che il sangue di bue ce l'hai usa quello.
Sangue di Bue (http://www.lavorincasa.it/sangue-di-bue/)

Leggo che ha molto azoto e che è adatto alle acidofile.
Quindi io non lo metterei per niente ai fagioli o solo pochissime gocce, e pochissimo alle zucche.
Giusto per rinvigorire la terra, tanto in vaso ci stanno poco, non ti conviene acquistarne apposta.
Pensavo che lo avresti messo in campo.

Andy86
25-03-16, 15: 39
tanto in vaso ci stanno poco, non ti conviene acquistarne apposta.

Beh, l'avevi detto anche tu che la mia terra è probabilmente poco nutriente quando ti ho detto che era vecchia e secca, e poi sei partita a parlare di concime. Io pensavo ti riferissi a concimare quella.

Se mi dici che invece concimare il semenzaio non serve è diverso.



Leggo che ha molto azoto e che è adatto alle acidofile.

L'ho letto anch'io. Per quello non mi fidavo.

Il concime di pecora posso anche non comprarlo su Amazon.
(c'è anche il sacco da 4kg a 23,90€).

Magari domani o dopo guardo cosa c'è al supermercato, tanto se posso aggiungerlo dopo posso continuare a fare i vasetti nel frattempo e poi lo metto, no?

iaia
25-03-16, 18: 03
Sì, la tua terra è vecchia e secca, qualcosina metti anche nei vasi. Se non puoi mettere lo stallatico per via dell'odore metti un minimo di sangue di bue che ce l'hai già, tanto in vaso staranno poco.
(che poi io il sangue di bue non l'ho mai usato e mai annusato!)

Sai, io uso la terra nuova (terriccio universale) per le semine così non è necessario concimare.

Se poi vuoi spendere prendi quello di pecora e poi lo usi anche in campo, ma secondo me la spesa è esagerata.
Allora conviene buttare la terra secca o almeno fare metà e metà con un terriccio universale nuovo, piuttosto che tenerla e spendere 23 euro per concimarla.

Andy86
25-03-16, 20: 24
Stasera mi hanno portato questo dal supermercato, non l'ho scelto io (se poi puzza si arrangiano):

http://images.collectiontricks.it/images/19429533295421581790_thumb.jpg (http://images.collectiontricks.it/viewer.php?file=19429533295421581790.png) http://images.collectiontricks.it/images/31883776192776698282_thumb.jpg (http://images.collectiontricks.it/viewer.php?file=31883776192776698282.png) http://images.collectiontricks.it/images/59248709936672911767_thumb.jpg (http://images.collectiontricks.it/viewer.php?file=59248709936672911767.png)

5,50€ la scatola da un kg. Guardando la dose sembra per circa 20 utilizzi/piante, ma io nei vasi piccoli ne metterei anche un po' meno.

Mi sembra buono, poi da quel che leggo mi pare con poco azoto (3+3=6%), sugli altri leggo sempre percentuali molto più alte (tipo 13% e di più in quelli concentrati), può andare anche per i fagioli?

Poi dall'anno prossimo terra nuova di sicuro. http://www.collectiontricks.it/images/smilies/sisi.gif (anche perché questa finisce http://www.collectiontricks.it/images/smilies/ghgh.gif).
Per quest'anno diciamo che ho fatto le cose un po' inscì, senza organizzazione.
Ma è dai propri errori che s'impara di più no? http://www.collectiontricks.it/images/smilies/biggrin2.gif


io il sangue di bue non l'ho mai usato e mai annusato!)

Se lo annusi puro puzza, ma siccome si diluisce un tappo in 10 litri d'acqua si diluisce anche l'odore.

iaia
26-03-16, 23: 34
A parte che mi pare parecchio costoso e "leggero" come potere concimante, dovrebbe essere buono.
Cuoio e pelli sono a lenta cessione, quindi non va continuamente rimesso e non rischia di bruciare.
Certo che in un vaso piccolo ne va poco, magari un pochino in più alle zucche e in meno ai fagioli, giusto per rivitalizzare la terra.
L'anno prossimo con la terra nuova non servirà aggiungere niente.

Poi in campo ci penserai, perché se usi solo quello ci spendi un patrimonio.

Dovrei provare anche io il sangue di bue per le rose, ma quest'anno ho comperato il sale inglese, prima provo quello.
Le mie rose fioriscono benissimo anche senza concimi, ma si ammalano di macchia nera. Spero che la pianta più nutrita sia più forte contro gli attacchi del fungo.


Mi hai contagiata con i fagioli :tap ne ho messi in ammollo alcuni anche io. :ohoh

Andy86
27-03-16, 10: 44
In che senso leggero tra virgolette? :m:

L'importante è che crescono le piantine.

A parte che in campo il mio pezzettino per adesso è un quadratino di 6 metri per 4, se dico che sono 5 m2 probabilmente arrotondo per eccesso. :m:



Certo che in un vaso piccolo ne va poco, magari un pochino in più alle zucche e in meno ai fagioli


Esattamente quello che ho fatto. Sono andato a pizzichi, un po' come il sale. (uno per i fagioli, due per i pomodori, tre per le zucche).

Tra l'altro sicuramente in alcuni vasi ho messo troppi semi (il numero esiguo di vasi e il posto per tenerli mi ci hanno costretto), quindi (credo) assorbiranno di più.

iaia
27-03-16, 10: 50
Ciao!
Leggero, nel senso che le percentuali di nutrienti sono tutte basse. Ci sono concimi più concentrati e quindi ne serve meno.
Poi occorre più attenzione, per evitare di esagerare e bruciare le piantine.

Hai fatto bene a mettere i pizzichi, mescolalo un po' alla terra e annaffia un pochino. Se non c'è il drenaggio annaffia poco.

No... 6 m x 4 fa 24m2 non 5...
Io ne ho 70 in tutto, tra bordure, giardino, giardinetto e alberi da frutto. Direi che 24 per soli fagioli pomodori e zucche può bastare.

Andy86
27-03-16, 11: 03
Poi occorre più attenzione, per evitare di esagerare e bruciare le piantine.

No, aspetta, intendi nel caso dei concimi più concentrati?
Cioè, nel mio caso occorre meno attenzione... cioè quello che ci vuole data la mia scarsa esperienza... giusto?


No... 6 m x 4 fa 24m2 non 5...

Ah, già, io mi confondo sempre tra "quadrati" e "al quadrato" e calcolo la radice... invece le potenze non c'entrano. :ehmm

iaia
27-03-16, 11: 35
:ghgh


Sì, perfetto! Il tuo concime è leggero, e le pelli sono a lenta cessione, quindi difficilmente brucia :eye

Andy86
27-03-16, 18: 02
Sono appena stato fulminato da un'idea pazzesca... costruire una serra con i pezzi della casetta di biancaneve. :shock
Cioè, in realtà l'idea m'è venuta vedendo il metodo n.4 illustrato qui: 4 Modi per Costruire una Mini Serra - wikiHow (http://it.wikihow.com/Costruire-una-Mini-Serra)

Che ne dici, si può fare?
Magari come alternativa al portare i semi in casa, così, visto che sul mio balcone (rivolto a sud-est) il sole sbatte fino a mezzogiorno, appena spunteranno le piantine e avranno bisogno di sole cominceranno a prenderlo dall'alba senza bisogno di aspettare me che le porto fuori...

Lo so, sono un pigrone. :bgg2

Il problema è con cosa coprirlo... di sicuro non posso usare il telo di biancaneve, altrimenti addio luce.
Se non trovo un cellofan trasparente secondo te posso usare il sacchi gialli della raccolta plastica?
Sono trasparenti pure loro, solo che sono gialli...
ps: non pensare male, con la casetta ci giocavo vent'anni fa... mai buttata, ora vedi mai che viene buona per davvero... :lol:

iaia
27-03-16, 19: 06
Non ho idea di come sia, la casetta!
Tu tieni conto che va bene una qualsiasi diciamo cornice, o scocca, una cosa che sostenga un telo di plastica, per non farlo adagiare sulle piantine e che non faccia troppa ombra. E che ci stiano le piantine!

Ho presente i sacchi gialli, i miei non dovrebbero essere molto diversi dai tuoi ma avendo una serra grande non li ho mai usati, non so quanta luce passa e quanta protezione offrono.
Di sicuro meglio di niente.

Un accorgimento: più la serra è piccola e più va controllata.
Se la lasci chiusa fino a mezzogiorno trovi le piante cotte.


p.s.
Oggi ho trapiantato altre piantine. C'era un fresco venticello. Non tanto sole ma venticello sì.
Quelle coperte col bottiglione stanno benissimo, quelle che non l'hanno ricevuto sembrano fieno.
Non dispero, credo che si riprenderanno, ma è sempre un trauma che sarebbe meglio evitare.
Se non hai niente per ripararle evita le giornate di sole e di vento...

Andy86
27-03-16, 19: 19
Non trovo una sola immagine su internet per fartelo capire. Ti farò uno schemino o la foto.
Era stata presa con i punti della mulino bianco.
Sostanzialmente è un cubo di circa 90x90x90cm più il tetto piramidale di 30cm nel punto più alto.

Ho trovato un cellophan, ma è rettangolare e non copre tutta la struttura.
Sto facendo delle prove per pensare a come fissarlo in modo da lasciare un'apertura regolabile.
Se facessi un solissimo lato chiuso alla luce con un telo, dalla parte verso il muro, ci sarebbero problemi?
Farò uno schemino per farti capire cosa intendo...

Le piantine non sono ancora spuntate. A parte una piccolina di pomodoro a tempo di record.
Ma non è che devo metterla subito. Per stasera ho portato ancora in casa.

iaia
27-03-16, 20: 15
No, va bene così senza disegno.
Che grande. Ci sta sul balcone?
Io pensavo a una casettina piccina...
Sul lato dietro mettici un altro sacco giallo.

Le piantine non ancora spuntate puoi tenerle sempre in casa, tanto la luce non la vedono finché sono sotto terra

Andy86
27-03-16, 21: 38
Si, sul balcone ci dovrebbe stare. Ci sta perfino un tavolino con le sedie, ci dovrebbe stare bene anche la casetta.

A dir la verità io me la ricordavo più grande (invece ero piccolo io quando l'ho vista l'ultima volta) e pensavo di dover usare i pezzi per creare una forma diversa più piccola.

Lasciandola con le sue dimensioni il sacchetto giallo non basta più. Ce ne vorrebbe più di uno e non li posso rendere inservibili.

In qualunque caso dici che è meglio la plastica della stoffa? (magari posso trovarne altri pezzi).



Le piantine non ancora spuntate puoi tenerle sempre in casa, tanto la luce non la vedono finché sono sotto terra

Si, è vero, però per esempio oggi c'erano gli ospiti per pasqua e sono stato costretto a sloggiare.
Quindi un posticino caldo sul balcone non fa mai male. :ghgh

Tra l'altro adesso per portare in casa uso un carrellino con i ripiani un po' bassi, ho paura che crescendo le piantine dovrò cambiare sistema in ogni caso, per cui tanto vale provarci.

iaia
28-03-16, 13: 44
Lasciandola con le sue dimensioni il sacchetto giallo non basta più. Ce ne vorrebbe più di uno e non li posso rendere inservibili.
Pensa che io li do sempre via, perché non uso bevande in bottiglia, uso pochi detersivi e li faccio a me, e così non ho plastica da buttare.

I sacchi del secco non sono più trasparenti?



Di sicuro è meglio la plastica della stoffa, perché la stoffa fa buio e non isola molto dal freddo.


Certo che devi provarci, così ti organizzi per l'anno prossimo

Andy86
28-03-16, 17: 45
I sacchi del secco non sono più trasparenti?

Niente sacchi. Per tutto il resto abbiamo i bidoni, così all'inceneritore non devono dividere la plastica dal contenuto.


la stoffa fa buio e non isola molto dal freddo.

In effetti prima avevo pensato più a una vecchia coperta di lana, poi non ne ho ho trovata una abbastanza vecchia e ho ripiegato su una stoffa più leggera. Però comunque vedo se trovo altro cellophan.

iaia
28-03-16, 19: 42
Visto che non è enorme magari puoi trovare dei pezzi di cellophan da imballaggio. Li puoi anche unire tra loro con lo scotch.
Anche quello con le bolle. E' meno trasparente però isola tantissimo.
No, la coperta non va bene, fa buio.

Andy86
28-03-16, 20: 33
Ok. Lo immaginavo che la coperta fa buio, però siccome un lato sta contro il muro pensavo non fosse un problema.
Ho visto foto di serre costruite attaccate al muro, dove il muro chiude proprio uno dei lati. :m:

Vedo cosa trovo.

Posso fare una domanda stupida?
Se quando la piantina cerca di spuntare si forma una "dunetta" di terra sopra all'archetto vuol dire che il seme era troppo sotto?
O che la terra era troppo dura?

O forse è il fagiolo che è robusto e spinge di più? :ghgh

Perché invece i pomodori stanno sbucando molto velocemente.

iaia
28-03-16, 22: 11
Se la metti solo dietro forse puoi mettere anche una coperta, ma visto che i sacchi gialli non sono molto trasparenti almeno sopra io ci metterei la plastica.

La dunetta è normale.
I semi di norma si interrano sotto tanta terra quanto sono grossi, quindi il fagiolo solleva più terra che il pomodoro.
L'importante è che la terra non sia durissima. Se è molto argillosa il fagiolo non riesce a bucarla.
Anche per quello quando si semina nel modo tradizionale si mettono prima nel bicchiere e poi in piena terra. Così loro si portano avanti e se in campo la terra è argillosa loro spuntano prima che diventi troppo compatta.

I pomodori dovrebbero essere abbastanza veloci, ma i miei si fanno desiderare. Visto che li ho seminati tardi, ci si mettono anche loro...

Andy86
28-03-16, 22: 33
Come si fa a capire se la terra è argillosa?

Leggendo le descrizioni su internet direi che la terra dei miei vasi è torbosa... :m:

Quella dell'orto invece dovrebbe essere argillosa, dato che sotto gli stivali faceva come il pongo e dovevo staccarla con il legnetto.

Questo test può servire? Giardino ed orto: che tipo di terra hai? - One giardinaggio - Valagro (http://www.onegiardinaggio.com/giardinaggio-fai-da-te/Giardino-ed-orto-che-tipo-di-terra-hai/)

iaia
28-03-16, 23: 15
Simpatico il link!
Sicuramente hai ragione. Di solito la terra da vaso è torbosa o, visto che la torba e acida e non tutte le piante sono acidofile, quella universale è comunque molto leggera.
Semplificando diciamo che il pregio è che le radici si infiltrano facilmente, l'acqua in eccesso scola velocemente e in più è leggera e non sfonda i balconi.
Il difetto è che si asciuga rapidamente e se si lascia asciugare troppo diventa durissima ed è difficile farle assorbire di nuovo l'acqua.
Penso che a tutti sia capitato di trovare un vaso secco.
Annaffiandolo, l'acqua scivola via, affondandolo in un secchio di acqua la terra si stacca dal vaso e galleggia.
Ci vuole pazienza per reidratarla e hai fatto bene e bagnarla in anticipo.

Negli orti vicino al mare, tipo sull'Adriatico dove ci sono spiagge sabbiose o anche in zone dove prima passavano dei fiumi il terreno è sabbioso e non ci si riesce a camminare perché si affonda.

La terra argillosa si impasta, si attacca alle suole, quando è bagnata tende a diventare liscia, trattiene di più l'acqua ma quando si asciuga fa le crepe.
Per quello si usa vangare quando il grado di umidità è medio. Si dice "in tempera".
Se è bagnata la terra vangata forma zolle pastose che asciugandosi diventano durissime, se è asciutta è come un sasso e non la smuovi.
Ci si può mescolare della sabbia di fiume, del compost, alcuni ci mettono i fondi di caffè, o foglie secche. Cose che alleggeriscono.
Io ho a disposizione gli aghi di pino e ci ho messo quelli.
Faranno acidificare molto la mia terra, ma per il momento mi fanno comodo. Li uso come pacciamatura, e a volte li mescolo anche al terreno.

Ci sono anche metodi per misurare il ph. Non è indispensabile, è solo una curiosità.
In genere la terra argillosa è alcalina ed è adatta per verdure e ortaggi, tranne che per quelli da radice, che trovando una terra troppo dura non si sviluppano, o addirittura formano parte della radice fuori dalla terra perché non riescono a infiltrarsi.

Andy86
28-03-16, 23: 45
l'acqua in eccesso scola velocemente [...] è difficile farle assorbire di nuovo l'acqua. [...] Annaffiandolo, l'acqua scivola via, [...] Ci vuole pazienza per reidratarla [...]

Allora è sicuramente quel tipo di terra lì. :sisi


si impasta, si attacca alle suole, quando è bagnata tende a diventare liscia, trattiene di più l'acqua ma quando si asciuga fa le crepe.

:m: Allora non sono sicuro. Sotto le suole si impastava e diventava liscia, però da asciutta non aveva fatto le crepe, era anzi molto sbriciolata.


:notte:

iaia
29-03-16, 01: 20
Ci sono anche le tipologie intermedie. Meglio se non è così dura da poterci fare i mattoni!

Immagini crepe
https://www.google.it/search?q=terreno+argilloso+crepe&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ved=0ahUKEwiyosuN0OTLAhUFxRQKHUugAw4QsAQIHA&biw=1093&bih=510
Se non ci sono è meglio!


Qui spiega con termini corretti quello che intendevo dire io :sisi
https://it.wikipedia.org/wiki/Terreno_argilloso

iaia
29-03-16, 20: 42
Le piantine di cetriolo Cucumis sikkimensis che erano appassite ora si sono riprese, complice la pioggia di ieri.
Meno si fanno soffrire, meglio è. Si riprendono, ma se si possono riparare dal sole e dal vento è meglio.

Andy86
31-03-16, 18: 12
:bai

Alla fine sono riuscito a trovare un altro pezzo di cellophan e a coprire la serra su tutti e quattro i lati senza extra.
Praticamente sul lato buco ho attaccato l'altro pezzo senza fissarlo, così posso entrare ed eventualmente lasciare aperto.

Ora diciamo che è in rodaggio e vediamo se resisterà al vento. In questi giorni tra l'altro fa anche abbastanza freschino.
Però devo lasciarlo fuori, perché una delle piantine di fagiolo sta crescendo storta (ved. foto sotto), quindi forse vuol dire che sviluppandosi di notte/mattina, prima che portavo fuori, non vedeva la luce e la cercava... credo...

Domanda: su alcuni vasetti mi sembra che si sta sviluppando come una specie di muffa... è una cosa normale dell'umidità o mi devo preoccupare? O magari è il concime che si sta sciogliendo?

Nello specifico vedi i vasi neri/grossi nelle foto seguenti (a sinistra e in alto):

http://images.collectiontricks.it/images/45434525093627637820.jpg http://images.collectiontricks.it/images/44093182784571605181_thumb.jpg

Lo so, come fotografo faccio pena. :ehmm
In più con la scarsa qualità del cellulare non si sono fotografate bene le bandierine... :tap
Comunque i fagioli più in alto sono big baldoria, in basso ci sono un borlotto e un dolico.

iaia
31-03-16, 21: 58
Alla fine sono riuscito a trovare un altro pezzo di cellophan e a coprire la serra su tutti e quattro i lati senza extra.
Praticamente sul lato buco ho attaccato l'altro pezzo senza fissarlo, così posso entrare ed eventualmente lasciare aperto.
Mi sembra un'ottima cosa.


Ora diciamo che è in rodaggio e vediamo se resisterà al vento.
Il vento è terribile con le serre, perché la plastica fa vela, ma sul balcone non dovrebbe influire così tanto.


In questi giorni tra l'altro fa anche abbastanza freschino.
Sì, ma se dovesse battere il sole apri, anche se ti pare fresco.


Però devo lasciarlo fuori, perché una delle piantine di fagiolo sta crescendo storta (ved. foto sotto), quindi forse vuol dire che sviluppandosi di notte/mattina, prima che portavo fuori, non vedeva la luce e la cercava... credo...
Può essere. Anche sul balcone tenderanno verso la luce.
Tra l'altro io non sono pratica di fagioli nani, come sai. Non so se hanno la tendenza a "tirare" verso un appiglio per arrotolarcisi. I fagioli alti lo fanno, quindi se non hanno un sostegno vicino se lo vanno a cercare.



Domanda: su alcuni vasetti mi sembra che si sta sviluppando come una specie di muffa... è una cosa normale dell'umidità o mi devo preoccupare? O magari è il concime che si sta sciogliendo?
Non è una bella cosa. Secondo me bagni troppo. Prova a non bagnare per qualche giorno.



Lo so, come fotografo faccio pena. :ehmm
Ma no! Sono vasi quasi vuoti e muffiti, non può uscire un capolavoro da premio pulitzer.

In più con la scarsa qualità del cellulare non si sono fotografate bene le bandierine... :tap
Comunque i fagioli più in alto sono big baldoria, in basso ci sono un borlotto e un dolico.
Belli, ma a mio avviso troppo in anticipo.

Andy86
31-03-16, 22: 08
Non è una bella cosa. Secondo me bagni troppo. Prova a non bagnare per qualche giorno.


L'ultima volta (ed era la prima volta) ho bagnato due giorni fa perché alcuni vasi erano proprio secchi, poi basta.


se non hanno un sostegno vicino se lo vanno a cercare.

Al massimo più avanti posso tentare di farli girare verso lo stuzzicadenti? Lì almeno all'inizio dovrebbero potersi aggrappare... :m:


Belli, ma a mio avviso troppo in anticipo.

Beh, però sono nati comunque, no?

iaia
31-03-16, 22: 25
L'ultima volta (ed era la prima volta) ho bagnato due giorni fa perché alcuni vasi erano proprio secchi, poi basta.
Forse hai bagnato troppo, altrimenti non si sarebbe formata la muffa.




Al massimo più avanti posso tentare di farli girare verso lo stuzzicadenti? Lì almeno all'inizio dovrebbero potersi aggrappare... :m:
Stiamo a vedere.




Beh, però sono nati comunque, no?
Nascere è facile, perché è più semplice fornire artificialmente le condizioni necessarie.
è sopravvivere che diventa difficile.

Andy86
01-04-16, 11: 46
Oggi la piantina del fagiolo si è raddrizzata, quindi era proprio una questione di avere luce alla mattina che in casa non c'era.

Speriamo appunto che stando fuori non soffra il freddo, la mia è una serretta artigianale, fissata con fascette da cucina, graffette della pinzatrice e scotch, quindi alla fine proprio ermetica non è, e non è nemmeno riscaldata se non quando ci sarà il sole (oggi non c'è), e in effetti non quanto sia in grado di "fornire artificialmente le condizioni necessarie" (È per questo che hanno inventato le serre, no?).

iaia
01-04-16, 16: 33
Bene.
Se i fagioli saranno troppo grandi per stare in vaso magari puoi mettere la serra sull'aiuola.
Però dolici ne hai pochi, mi pare.
Sono loro i più delicati.

Andy86
01-04-16, 17: 01
Si, di dolici ne sono spuntati ancora pochi.
Penso di averne piantati una decina. Mi pare quattro per vaso dato che erano piccoli.
Forse stentano a spuntare più degli altri proprio perché sono delicati... :m:
Vediamo tra qualche giorno.


magari puoi mettere la serra sull'aiuola.

Eh... mi sa che è un po piccola per coprire il campo.
Per quello forse ci vorrebbe un tunnel, ma costa una cifra.

iaia
02-04-16, 21: 34
Per i fagioli non conviene. Se andrà tutto bene sei a posto, se soffriranno il freddo basta seminarli dopo.

Andy86
02-04-16, 21: 45
Si, pensavo dicevi di portare la serra all'orto.
Più che altro cercherò di non avere fretta di metterli a dimora e, forse, in serra staranno bene.

Altrimenti gli metto il caldobagno... :lol:... no, scherzo, che poi asciuga. :ghgh


Devo chiedere a mio cugino come fa la sua serra ad essere tutta appannata; dato che la tiene in giardino non credo sia riscaldata.

iaia
03-04-16, 15: 38
In molti riscaldano le serre, ma se è appannata è perché è chiusa molto ermeticamente e dentro c'è umidità.
Può favorire lo sviluppo di malattie fungine.
Un ricambio d'aria non è male.

Andy86
04-04-16, 13: 00
:bai

Oggi è spuntata un'altra zucca... ma è spuntata con le foglioline gialle in punta!! :shock

Vuol dire che fa troppo freddo?
Che ho bagnato troppo?
Che non c'è abbastanza concime o che che ce n'è troppo?

Zucca di oggi:
http://images.collectiontricks.it/images/05904713543779595489.jpg

Zucca di ieri:
http://images.collectiontricks.it/images/03986598480058193635.jpg

Piccole piantine crescono:
http://images.collectiontricks.it/images/01763576323847591572.jpg

iaia
04-04-16, 16: 46
Secondo me la tua zucca di oggi va benissimo.
Le foglioline che vedi ora sarebbero i cotiledoni, le foglie vere arriveranno tra un po'. Se ne vede un piccolo accenno al centro, tra i due cotiledoni.
Scommetto che il guscio del seme è rimasto attaccato ai cotiledoni un po' più a lungo del solito, così le punte rimaste intrappolate si sono ingiallite, ma non succede nulla.
Un sistema per fare in modo che ciò non accada consiste nel piantare il seme con la punta all'insù.
La radice e la foglia devono fare un percorso più lungo, perché la radice esce da sopra e deve scendere e la foglia deve salire, ma nel percorso i cotiledoni si liberano della buccia del seme.
Seminava così un mio amico che ora non c'è più.
Si può anche staccare il guscio a mano, ma si rischia di rompere qualcosa.

Non togliere i cotiledoni finché non saranno secchi, perché la pianta assorbe energia da loro.
Belle, le piantine. Non bagnarle troppo.

Andy86
04-04-16, 18: 37
Scommetto che il guscio del seme è rimasto attaccato ai cotiledoni un po' più a lungo del solito, così le punte rimaste intrappolate si sono ingiallite, ma non succede nulla.
Un sistema per fare in modo che ciò non accada consiste nel piantare il seme con la punta all'insù.
La radice e la foglia devono fare un percorso più lungo, perché la radice esce da sopra e deve scendere e la foglia deve salire, ma nel percorso i cotiledoni si liberano della buccia del seme.

Invece io avevo visto un video della bonduelle dove diceva l'esatto contrario (https://www.youtube.com/watch?v=U0FnHDLceAI) e mi sono fidato, dato che tra l'altro c'era già la radice dopo il cotone e ho interrato la radice sotto al seme.

Non sapevo che i cotiledoni si sviluppassero così tanto, il seme è più piccolo.
C'è né una che invece addirittura è sbucata la punta del seme chiuso... potrebbe avere problemi ad aprirsi?



Oggi ho scoperto che all'orto ci sono le talpe. Mi hanno detto che non mangiano nulla. Ho suggerito che forse se la prendono con le radici, non hanno saputo dirmi. Staremo a vedere.

Ho appurato che la terra fa le crepe guardando nei punti dov'è più dura. Ho provato a sollevare un pezzo di terra indurita ma si è sbriciolata quasi subito, quindi poi tanto dura forse non diventa.

iaia
04-04-16, 23: 21
Invece io avevo visto un video della bonduelle dove diceva l'esatto contrario (https://www.youtube.com/watch?v=U0FnHDLceAI) e mi sono fidato, dato che tra l'altro c'era già la radice dopo il cotone e ho interrato la radice sotto al seme.

Scusa, non ricordavo che la hai interrate già con la radice.
Quando si seminano come ha fatto il tizio del video, si possono seminare in entrambi i modi.
Cosa cambia?
Punta in giù: spuntano prima, ma qualche volta il seme resta incastrato.
Punta in su: impiegano un paio di giorni in più, perché devono fare il giro, ma il mio amico lo preferiva. Si liberano del guscio e secondo lui crescevano più robuste.
Poi queste sono tutte manie, alla fine non cambia nulla.


Non sapevo che i cotiledoni si sviluppassero così tanto, il seme è più piccolo.
Ci sono alcuni tipi di zucca e di zucchina che fanno cotiledoni enormi. I tuoi sono tra i più piccoli, nell'ambito delle cucurbitacee.


C'è né una che invece addirittura è sbucata la punta del seme chiuso... potrebbe avere problemi ad aprirsi?
Qui non ho capito.



Oggi ho scoperto che all'orto ci sono le talpe. Mi hanno detto che non mangiano nulla. Ho suggerito che forse se la prendono con le radici, non hanno saputo dirmi. Staremo a vedere.
C'è chi dice che mangiano le radici e chi dice di no.
Il vero problema è che scavano gallerie. Se le radici vengono smosse e si trovano a pendere nella galleria, magari spezzate, anziché stare nella terra, non è proprio il massimo.
Hai mai letto il blog degli amici dell'orto? Ci sono anche articoli miei, ma per le talpe non ho partecipato amicidellortodue: TALPE (http://amicidellortodue.blogspot.it/2012/05/talpa.html)


Ho appurato che la terra fa le crepe guardando nei punti dov'è più dura. Ho provato a sollevare un pezzo di terra indurita ma si è sbriciolata quasi subito, quindi poi tanto dura forse non diventa.
Quindi è un terreno misto. Penso che sia ottimo per l'orto.

Andy86
05-04-16, 11: 33
:bai

Interessante il discorso delle talpe.
A leggere lì sembra quasi che da sole facciano solo bene.
Allora staremo a vedere. Se ci saranno problemi ci penserò.
(topi e tracce di essi per adesso non ne ho visti, ma in mezzo alle campagne sarà molto difficile che non ce ne siano, tra l'altro i topi da queste parti sono belli matacchiuti, di solito un buco di topo lo vedi più degli altri).



C'è né una che invece addirittura è sbucata la punta del seme chiuso... potrebbe avere problemi ad aprirsi? Qui non ho capito.

Vedi la foto delle piantine che ho postato prima, il vaso nero a sinistra.
Si vede un seme che spunta dal terreno, come se fosse stato piantato a metà.
In realtà è uscito da solo, io l'avevo messo sotto.
(comunque oggi si sta un pelo aprendo e si intravedono i cotiledoni ancora piccoli).


Edit:
Mi hanno regalato un pesco nano da portare all'orto, mi sono accorto che le foglie avevano qualcosa che non va, ho cercato su internet e penso che abbia la bolla del pesco (http://www.giardinaggioweb.net/posts/8144-la-bolla-del-pesco-come-si-cura). Dici che conviene fare qualcosa? Nel link parla di principi attivi, ma per me è arabo.

iaia
05-04-16, 13: 58
A leggere lì sembra quasi che da sole facciano solo bene.
Giovanni dice "può anche capitare che, in certe colture, rechi insopportabile danno." Non è che sia proprio un beneficio.
Quando c'erano da me seccava tutto, ma è passato molto tempo, non mi ricordo.
Fai attenzione ai topi che portano malattie.


Si vede un seme che spunta dal terreno, come se fosse stato piantato a metà.
In realtà è uscito da solo, io l'avevo messo sotto.
E' perfettamente normale, sta spuntando ed esce.
Se ne seminerai uno capovolto (e non germogliato) sputerà con una curvetta, un po' come fanno i legumi.

Esempio di cotiledoni grandi.
Questo è un innesto. I cotiledoni sono di zucca e le foglie di cetriolo. La piantina che vedi dietro è la radice e i cotiledoni del cetriolo cui ho tagliato il germoglio per innestarlo sulla radice di zucca.
Per darti un'idea della misura, è un barattolo dello yogurt da un kg
3336


Lo Ziram è il nome di un prodotto antifungino, ricordo che lo usavano i miei nonni, ma non so dove lo puoi trovare. Una volta si trovava al Consorzio agrario, ma ora li hanno aboliti (i consorzi agrari). Al supermercato non credo.


Noi non abbiamo il pesco da molti anni e non ho mai provato questo rimedio.
Pare che l'olio essenziale di tea tree (Melaleuca alternifolia) sia un ottimo rimedio, ma non conosco le diluizioni necessarie.
Tra l'altro è utilissimo anche per tanti problemi di salute. Se lo usi solo per il pesco non so se conviene, perché non avendolo provato di persona non conosco i risultati, ma se lo usi anche come curativo è ottimo, io non posso più farne a meno, come di altri oli essenziali.
Da quando li ho scoperti mi hanno cambiato la vita.

Andy86
05-04-16, 19: 08
:bai

Mia mamma usa una crema di tea-tree come cosmetico, l'olio non so.
In effetti lo spacciano per prodotto curativo, ma io non fido dell'omeopatia.
Qualche volta l'ho usato per i brufoli, ma non funziona.

Staccare le foglie già colpite può servire a qualcosa o peggiora la situazione?

iaia
05-04-16, 22: 12
Non è omeopatia.
L'omeopatia prende una sostanza e la diluisce quasi all'infinito, finché rimane solo l'idea della sostanza di base. Gli oli essenziali sono distillati concentratissimi, servono molti kg. di pianta per ottenere qualche goccia di olio essenziale, e vanno usati con precauzione e cautela perché sono molto potenti.

Per quanto posso sapere togliere e allontantare le foglie può èssere una buona idea per allontanare la fonte di infezione, ma non so se sia sufficiente.
Infatti il fungo non è solo sulle foglie ammalate, resta presente sulla pianta e come si sono ammalate queste probabilmente si ammaleranno anche le foglie nuove e non puoi lasciare l'albero senza foglie.
C'è l'equiseto, dalle tue parti? Un decotto di equiseto.
Lo ziram magari lo trovi in un garden o vivaio. Non sono pratica, non li frequento molto e non compero prodotti chimici, ma se chiedi un anti fungino contro la bolla del pesco magari lo trovi.

Andy86
05-04-16, 23: 05
vanno usati con precauzione e cautela perché sono molto potenti.

Comunque con i miei brufoli non hanno mai funzionato.
Neanche l'eucalipto ha mai funzionato per stasare il naso, la tachipirina (su consiglio del medico) invece sì.
Magari è la marca, non sono veri oli fatti con molti kg di pianta.


C'è l'equiseto, dalle tue parti? Un decotto di equiseto.

Equiseto? E cos'è? :ghgh

Dalle immagini direi che non l'ho mai visto prima.


probabilmente si ammaleranno anche le foglie nuove e non puoi lasciare l'albero senza foglie.

E se invece le lascio la situazione può, al contrario, peggiorare più in fretta?
Tipo dato che non tutte le foglie sono state attaccate può essere che attacca più in fretta le foglie ancora verdi?

:notte:

iaia
06-04-16, 04: 27
Non te lo so dire. Noi abbiamo eliminato il pesco perché senza usare prodotti chimici si ammalava troppo, però all'epoca non conoscevo i rimedi naturali. Non ti so dire.

iaia
07-04-16, 22: 39
Resoconto sul trapianto di zucchine.
Sto trapiantando una media di una pianta di zucchina al giorno.
Questa è la prima.
E' rimasta uguale, da quando l'ho trapiantata non è cresciuta per niente.
3338



Questa l'ho trapiantata oggi.
3339
C'era vento ed è appassita un pochino (poi l'ho coperta con il bottiglione-serra) quindi non rende bene le dimensioni, ma si può vedere che ha molte più foglie e anche qualche bocciolo.

3340

Andy86
08-04-16, 11: 26
:bai

A me invece una delle piantine di zucca oggi era quasi morta, completamente passa, tutta piegata da un lato e lo stelo secco che come ho tentato di farla raddrizzare appoggiandola sul bordo del vaso si è spezzata come un rametto secco.

Togliendola dal vaso ho notato che la radice andava molto in profondità, quasi in fondo al vaso, e nello stesso punto ho trovato anche un seme (strano, perché li avevo un po' distanziati, si vede che le piantine camminano e spuntano dove gli pare) morto, con la "pappetta", come dici tu. :boh

Comunque nel frattempo di zucche ne sono uscite altre due in un altro vaso, e sembrano salire dritte.
E anche una trombetta.

Però a vedere le tue foto sono quasi invidioso. :shock

Sono appassite e seccate anche tre piantine di fagioli, una per tipo, una era l'unica del dolico che era spuntata.
Le altre sono piccole, non sono quelle grosse di cui ho postato la foto per fortuna, quelle reggono.
Però ho evitato di toccarle per non disturbare le radici degli altri fagioli che sono nel vaso assieme.
(A parte quella del dolico che è praticamente uscita da sola muovendo il vaso per guardare... quasi si fosse "consumata" la radice... spero di non aver messo troppo concime... ma mi pare strano. :boh)

Sono spuntati anche molti peperoni, un vaso nella foto dell'altro giorno con una sola piantina, oggi è pieno.

I pomodori invece che sono stati i primi a spuntare sono ancora lì fermi senza crescere.
Spero che non abbiano freddo.

Edit:

Ho svuotato quel vaso con le zucche morte, anche l'altro seme di zucca che c'era dentro era morto.
Si vede che in quel vaso c'era troppo concime. :m:

Dato che di vasi con le zucche ce n'erano altri tre e di zucchine uno solo ho riutilizzato il vaso per le zucchine.

Avevo ancora una vaschetta con la bambagia con le zucchine che non erano germogliate, di cui una infine è sputata (le altre sono andate in pappetta), così ho messo quelle (sostituendo un po' di terra per paura che ci fosse troppo concime) e ho messo qualche altro seme nuovo di zucchina in entrambe i vasi.

Nel vaso in cui una era spuntata ne ho trovata un'altra marcia e una buona ma che era finita molto sotto (non so se è possibile che la radice tiri il seme verso il basso... :boh) e l'ho tirata in superficie, lasciando anche gli altri semi nuovi meno sotto.

Se poi verranno su più piantine per vaso diraderò, ma almeno non rischio di restare con nulla. :sisi

iaia
08-04-16, 19: 26
A me invece una delle piantine di zucca oggi era quasi morta, completamente passa, tutta piegata da un lato e lo stelo secco che come ho tentato di farla raddrizzare appoggiandola sul bordo del vaso si è spezzata come un rametto secco.
Addirittura lo stelo secco che si spezza a toccarlo?
Ma sai come è difficile fare seccare così una zucchina? Non è che tieni la serra chiusa con il sole?


Togliendola dal vaso ho notato che la radice andava molto in profondità, quasi in fondo al vaso,
Le zucchine fanno grandi radici.

e nello stesso punto ho trovato anche un seme (strano, perché li avevo un po' distanziati,si vede che le piantine camminano e spuntano dove gli pare)
I semi piccoli si spostano se annaffi con poca delicatezza, ma quelli di zucchina difficile. Ti sarà sfuggito.



Comunque nel frattempo di zucche ne sono uscite altre due in un altro vaso, e sembrano salire dritte.
E anche una trombetta.
Benissimo

Però a vedere le tue foto sono quasi invidioso. :shock
Le ho seminate prima, mi pare. Devo controllare gli appunti.



Sono spuntati anche molti peperoni, un vaso nella foto dell'altro giorno con una sola piantina, oggi è pieno.
Dirada e ripicchetta. Significa togliere con delicatezza le piantine e ripiantarle più rade. Se sono troppe (tieni conto che non tutte sopravvivono) buttale via, ma come ho già detto, tieni conto che non tutte sopravvivono.


I pomodori invece che sono stati i primi a spuntare sono ancora lì fermi senza crescere.
Spero che non abbiano freddo.
No, non hanno freddo. Prima spuntano i cotiledoni, poi si prendono una pausa di riflessione, poi arrivano le foglie.


Ho svuotato quel vaso con le zucche morte, anche l'altro seme di zucca che c'era dentro era morto.
Hai fatto bene. Il marciume non è salutare.

Si vede che in quel vaso c'era troppo concime. :m:
Non credo. Le zucche le hanno sempre piantate direttamente nel cumulo del letame.


ho messo qualche altro seme nuovo di zucchina in entrambe i vasi.
Le zucchine si possono seminare direttamente in terra, tanto spuntano velocemente.


Nel vaso in cui una era spuntata ne ho trovata un'altra marcia e una buona ma che era finita molto sotto (non so se è possibile che la radice tiri il seme verso il basso... :boh) e l'ho tirata in superficie, lasciando anche gli altri semi nuovi meno sotto.
No, anzi, lo spinge in fuori.
In generale i semi si mettono sotto uno strato di terra alto il doppio del seme stesso.


Se poi verranno su più piantine per vaso diraderò, ma almeno non rischio di restare con nulla. :sisi

Fai bene, tanto per spuntare non hanno bisogno di molto spazio.

Ho controllato: le zucchine della foto le ho seminate il primo marzo. :sisi

Andy86
08-04-16, 19: 40
Non è che tieni la serra chiusa con il sole?

Sole? Che sole? :bgg2
No, comunque non era così secca, non come il fieno cioè, si è spezzata come se lo fosse, ma non lo era.
Comunque ormai era spezzata, per cui l'ho buttata.



Le zucchine si possono seminare direttamente in terra, tanto spuntano velocemente.


Si, me l'avevi detto. E come vedi stavolta ti ho ascoltato. :sisi


In generale i semi si mettono sotto uno strato di terra alto il doppio del seme stesso.

Avevo capito che dovesse essere alto come il seme, non il doppio.
Però a me pareva proprio che fosse più sotto di dove l'avevo messo io... :boh

Può essere che in qualche occasione ho annaffiato troppo, però l'ho fatto di rado.


Dirada e ripicchetta. Significa togliere con delicatezza le piantine e ripiantarle più rade. Se sono troppe (tieni conto che non tutte sopravvivono) buttale via, ma come ho già detto, tieni conto che non tutte sopravvivono.

Intanto aspetto che pure loro si prendano la loro "pausa di riflessione" :ghgh, come i pomodori.
Per adesso sono troppo piccoli per diradare, ho paura che le radicine si stacchino.
Aspetterò che ci sia qualche foglia.
Tanto se "non tutte sopravvivono" significa che ci pensano loro a eliminarsi a vicenda, no? :lol:

iaia
08-04-16, 20: 46
Non sono mai troppo piccole.
Non è che devi afferrarle e strapparle, devi muovere la terra con qualche piccolo oggetto. Io usavo una lancetta di un orologio da muro. Fantastica! O i "becchi" per i bigodini.

Se sono davvero fittissime non so se arrivano a fare le foglie o se decideranno di autoeliminarsi a vicenda! :shock
O anche le radici si ramificano e non riesci più a districarle.
Se anche si rompono un po' non importa, una volta si usava spuntarle, ma se si intrecciano troppo diventa difficile.


Urge foto per capire quanti milioni di piante per cm2 ci sono! :ghgh

Andy86
08-04-16, 21: 09
In realtà non credo che siano così tante come dici tu.
Comunque domani faccio qualche foto. (adesso è buio).

iaia
08-04-16, 22: 58
Sono spuntati anche molti peperoni, un vaso nella foto dell'altro giorno con una sola piantina, oggi è pieno.
Sai "pieno" mi dà l'impressione che le piantine stiano sgomitando per respirare! :ghgh

Il doppio del seme. Sì, da una a due volte, circa. Poi ci sono semi che devono vedere la luce, altri no... eccezioni.

Andy86
09-04-16, 11: 49
:bai

Eccomi. Allora, ho dovuto ritagliare e ridurre un po' le foto per stare nei limiti concessi dall'hosting.
Penso (e spero) che si vedano bene lo stesso.

Peperoni (a sinistra quelli rossi e a destra quelli gialli):
http://images.collectiontricks.it/images/97748988287199881211.jpg


Pomodori (ciliegini nani):
http://images.collectiontricks.it/images/15665734184309342837.jpg


Zucche (cappello del prete a destra, nel primo vaso a sinistra s'intravede una trombetta):
http://images.collectiontricks.it/images/91681389684424377254.jpg


Altra zucca (che ho aiutato a liberarsi dal tegumento):
http://images.collectiontricks.it/images/44690637577567713269.jpg


Altri fagioli: (Anche qua ho provato a liberare una piantina dal tegumento, ma stavolta è andata male e si sono staccati anche i cotiledoni, comunque dato che era ben piantana l'ho lasciata lì... vaso in basso a destra, quella dietro. Nei vasi dietro ai lati s'intravedono le piantine appassite di cui parlavo):
http://images.collectiontricks.it/images/11741522419843396770.jpg

iaia
09-04-16, 13: 07
Per ora puoi lasciarle, ma ci sono un'infinità di altri semi che stanno per spuntare, soprattutto nei peperoni.
Entro un paio di giorni dovrai ripicchettarle.

Le zucche sembrano andare bene, anche se la foglia mi sembra "invecchiata" senza crescere.

I fagioli hanno muffa sulla terra.
Bisogna capire il perché.
Non c'è il sottovaso, quindi non ci dovrebbero essere ristagni d'acqua.
Per fare la muffa senza sottovaso o ci sono scarti vegetali non ancora compostati o non ci sono i sassetti sul fondo. Oppure suggerisci tu. Forse sono sempre chiuse? fai cambiare un po' l'aria anche se non c'è il sole a picco.

Andy86
09-04-16, 13: 34
ma ci sono un'infinità di altri semi che stanno per spuntare

:m: E da cosa lo deduci?



Entro un paio di giorni dovrai ripicchettarle.

Un tutorial sarebbe gradito.
La mia proverbiale "delicatezza" da elefante potrebbe essere letale con piantine di quella dimensione... :ehmm



la foglia mi sembra "invecchiata" senza crescere

Cioè? La foglia è appena spuntata, non più presto di ieri.



Per fare la muffa senza sottovaso o ci sono scarti vegetali non ancora compostati o non ci sono i sassetti sul fondo.

I sassetti sul fondo non ci sono. Avevo messo solo la terra setacciata.
Però all'inizio l'acqua dal fondo usciva... poi non ho più annaffiato così tanto.
Scarti vegetali, a meno che non sono altri semi marciti, non c'è ne.

Può servire se trovo qualcosa per tenere i vasi sollevati dalla superficie d'appoggio?
Oppure potrei togliere i fogli di carta lucida che avevo messo per non sgocciolare quando portavo in casa, il supporto sottostante è fatto a griglia, quindi equivale a tenerli sollevati.

iaia
09-04-16, 14: 03
Mi sembra di vedere la terra che si sta sollevando, spinta da semini.
In ogni caso se non ne spuntano altri il trapianto sarà da fare ugualmente. Non entro un paio di giorni, ma sarà da fare.

Tutorial... vedrò cosa posso fare. Tieni conto che ho due mani e per trapiantare le piantine ne servono due. Il problema è scattare.

Se la foglia è di ieri va benissimo.

Muffa
Per quello si mettono i sassetti sul fondo. La terra, soprattutto se setacciata, in pochi giorni si compatta, l'acqua ristagna, fa la muffa e le piantine soffrono.
Si mettono o scaglie di coccio, o sassolini, o palline di argilla sul fondo, prima della terra.
Queste cose non vanno messe in modo da tappare i buchi, ma in modo da evitare che la terra li tappi. Quindi se hai le palline non va bene incastrare una pallina in ogni buco. Se ne mette una manciata.
Io nelle vaschette (che non buco per non bagnare in giro in casa) metto uno strato di aghi di pino sotto alla terra, così se bagno troppo l'acqua si infiltra tra gli aghi e non va a inzuppare la terra.

Prova a infilare un bastoncino nei buchi partendo da sotto, per bucare la terra
La carta lasciala. Bagna poco o niente per qualche giorno.

Andy86
09-04-16, 14: 18
Il tutorial non deve essere fatto per forza da te. :tong2

Su internet ci sono un sacco di video, ma sono tutti per piantine più grandi.
Ho visto per esempio come tagliare la pacciamatura a croce per mettere la pianta con tutto il pane di terra. :sisi

Però tutorial per piantine così piccole non ne vedo. Tieni conto che non saranno nemmeno due centimetri da punta a punta.

iaia
09-04-16, 17: 09
Ho fatto qualcosa... con le piantine che avevo e una mano sola.
Poi mando.
Tieni conto:
Smuovi la terra. puoi usare una forchetta. Io nel video ho usato un coltello e la punta di una paletta. Va bene qualsiasi cosa, serve solo per smuovere la terra. (perché se tiri vie le piantine senza smuovere la terra si potrebbero rompere)
Prendi le piantine da sotto.
Non le afferri per il fusticino. Metti il dito sotto alla terra e sollevi la piantina.
Non si dovrebbero staccare tra loro con una sola mano, come ho fatto io! Si presume che in genere si pianta senza cellulare in mano, e le tue mani dovrebbero essere meno malridotte delle mie, che col minimo movimento si gonfiano.
Nel video le ho appoggiate sul terreno e ho fatto una buchetta, le ho lasciate scivolare dentro e le ho coperte con la terra.
Con due mani una tiene la piantina e l'altra sistema la terra.
Non sono nemmeno molto in riga... pazienza, tanto staranno lì massimo 15 gg. poi le metto in piena terra.
Poi si annaffia.

Hai cercato "ripicchettare"? Non so come si dice in inglese, sui dizionari non c'è. In inglese si trova di più.

---------- Post Unito alle 18: 16 ----------


https://www.youtube.com/watch?v=WorIj2Enwtk

Ho trovato questo.

Tieni presente che in questo specifico caso (trapianto di basilico fittissimo) IO non farei la singola piantina, ma ne sposterei un ciuffetto. (Poi le piantine del ciuffetto crescono e quando hanno due-tre foglie vere le suddividerei ancora. Trapiantando una singola piantina così fine soffre troppo e difficilmente si salva. In gruppo soffrono meno e possono comunque crescere quel poco che basta)

Diverso è il tuo caso (trapianto di peperoni o altre piantine più grandi) dove vanno per forza divise. Se proprio non hai spazio ne metti due assieme.

Andy86
09-04-16, 17: 40
Grazie. Consigli interessanti. :thx

Ok, prima di devo procurare i vasettini (forse mio cugino aveva qualcosa in avanzo, devo chiedere) e poi magari ancora un po' di terra perché mi sa che per fare tanti vasettini non mi basta.

Mi avevano suggerito di portare a casa un secchio di terra dall'orto, ma l'idea di portare a casa la terra con i vermi dentro non m'attira molto.

Solo una domanda, nel video non ha messo sassi per la drenatura... vanno in base al tipo di terra o di vaso?
Così magari approfitto del ripicchiettamento per rimediare.

iaia
09-04-16, 18: 05
I vermi fanno benissimo alla terra...

Accidenti, ti stavo scrivendo una cosa e l'ho dimenticata. Se mi ricordo aggiungo.

Adesso che mi ci fai pensare, io non uso mai quei vasetti piccini e nemmeno li compero, perché le piantine le faccio da me, ma può essere che i sassi non si mettono. Sono talmente piccoli che se ci metti il drenaggio non ci sta più la terra.

L'importante è che li bagni poco.

Comunque tu vedi: se ne spuntano altri trasferisci entro pochi giorni, se non ne spuntano altri lasciagli fare lì il periodo di riflessione e li diradi quando hanno le foglie vere.

iaia
10-04-16, 06: 56
Ho messo il video sul solito blog

Andy86
10-04-16, 10: 51
I vermi fanno benissimo alla terra...

Si, me l'avevi detto. Ma se poi i vermi escono dal vaso e vanno in giro per casa? :ohoh


Ho messo il video sul solito blog

Grazie. Ho capito. Spero. :thx

(ovviamente nel mio caso non ci sarà bisogno di bagnare i semenzali per aprire la terra, dato che non è secca come la tua, sbaglio?).



:wall:wall Oggi una delle piantine di fagiolo era quasi seccata... mi sono dimenticato di andare a guardare prima e trac.
Mi pare strano, perché ieri stavano bene e oggi è solo la prima volta che c'è il sole così "caldo"... :boh

Adesso ho bagnato, tanto in quei vasi la muffa non c'era e per adesso ho lasciato la serra aperta.
Sarei curioso di sapere che temperatura c'era.

Dici che devo diradarle anche loro per dare spazio alle radici?
O forse è il caso di portarle già all'orto anche sono solo tre o quattro?

iaia
10-04-16, 14: 17
Non mi sembra probabile che i vermi vadano in giro per casa.
Io non uso la terra del mio orto per i semenzali perché è molto argillosa e ostacola la germinazione, ma se la tua è più friabile lo puoi fare.
Quanto ai lombrichi, penso che sia difficile già riuscire a metterli in vaso. Se muovi la terra escono. Dal vaso alla casa è ancora più difficile, perché se escono dalla terra dopo pochi metri muoiono e si seccano. Non ti posso assicurare che non arriveranno in casa, ma mi pare un evento estremamente improbabile.


Riguardo il bagnare per il trapianto devi vedere quanto la terra è secca. Se vedi che serve devi bagnare ma non immediatamente prima, ma bagnare e lasciare diffondere l'umidità.

Le piantine sono sempre da controllare. Quando c'è il sole la serra va sempre aperta (se il sole batte sulla serra). Al limite puoi lasciare chiuso per pochi minuti dopo che il sole ha iniziato a battere e chiudere pochi minuti prima che se ne vada, per accumulare un pochino di calore per la notte.
Più la serra è piccola e più le piantine sono a rischio di bruciare col sole. La temperatura può diventare molto alta. Io continuo a dire che vorrei un termometro con memoria della minima e della massima ma non lo prendo mai.
Ieri nonostante il sole fosse velato e la serra avesse la porta aperta, nella serra c'era un bel calduccio.

I vasi non è detto che si asciughino tutti allo stesso modo. Bisogna guardarli tutti.

I fagioli? No, non diradarli. Già sono più delicati come radici. Tra un paio di giorni, appena crescono un attimo, puoi anche metterli nell'orto.
Posso dirti una cosa? Non è per criticare. Mi sembrano quasi più grandi i miei, che li ho seminati 15 gg. dopo.
Poi vado a fare una foto.
Di solito non li semino così presto, mi hai contagiata!!!

Andy86
10-04-16, 14: 40
al limite puoi lasciare chiuso per pochi minuti dopo che il sole ha iniziato a battere

È che ieri sera ho fatto le ore piccole ad una festa e poi stamattina solo quando ho acceso il computer ed ho visto il tuo post qui mi sono ricordato di andare a vedere la serra, ma ormai s'era fatto mezzogiorno... :ehmm


I fagioli? No, non diradarli. Già sono più delicati come radici. Tra un paio di giorni, appena crescono un attimo, puoi anche metterli nell'orto.

Grazie. È che non avendo l'orto dietro casa mi scocciava portare due piantine per volta.
Preferivo se vivevano un po' di più nel vaso. :ghgh:bgg2

iaia
10-04-16, 15: 32
Eh, mezzogiorno sotto al sole in serra... mica va bene! Sei stato fortunato.
Aspetta ancora qualche giorno, se vuoi manda una foto. Per il momento io le lascerei.

iaia
11-04-16, 08: 05
Messo video basilico. Devo controllare i tuoi suggerimenti perché è ancora caricato male.

Andy86
11-04-16, 11: 48
Allora, questa è la foto che avevo già caricato l'altra volta così non la devi cercare:
http://images.collectiontricks.it/images/01763576323847591572.jpg

Questa è la foto di oggi: (i due vasetti a destra corrispondo a quelli in alto nella foto sopra, guarda lo stuzzicadenti per riferimento)
http://images.collectiontricks.it/images/07829485402511542403.jpg

Ho spostato i due vasi di fagioli nell'angolino della serra perché quando ieri ho chiuso (quando ormai avevano abbassato le foglie per la notte) ho lasciato un pertugio da quella parte in modo che stamattina non fosse completamente chiusa quando usciva il sole (per le 9:30 circa comunque ho riaperto).

iaia
11-04-16, 13: 50
Grazie per la foto rimessa. Belli, come sono cresciuti! Mi sorprende però la diversità tra le piante alte e quelle basse.
Ho poca memoria. Li avevi seminati tutti assieme?
Sai che non sono pratica di fagioli nani, mi stupisce che siano nani e con un fusto così lungo

Aspetta un paio di giorni, così li trapianti tutti assieme. I fagioli di solito si seminano a dimora, quindi non è indispensabile che siano grandi, per trapiantarli. Però fai attenzione, perché più crescono e più rischi che si spezzino durante il trasporto.
Quante piante di fagioli hai?
Dici che vuoi aspettare per non andare sempre all'orto. Considera che dopo il trapianto li dovrai bagnare tutti i giorni, almeno per qualche giorno. Non puoi trapiantarli e tornare dopo una settimana. Puoi, ma se non piove trovi paglia di fagiolo.
Confermo: seminare i fagioli direttamente a dimora è più semplice.

Sì, penso che aprire per le 9,30 vada bene.

Nel vaso nero sono peperoni, vero? Sono proprio fitti. Non riesci a metterne qualcuno in una vaschetta del supermercato? Non è molto alta, ma i peperoni non fanno radici molto lunghe e così sono proprio fitti.
Se vuoi aspetta qualche giorno ma secondo me è da fare. Passerà ancora un bel po' prima di poterli piantare a dimora.

Andy86
11-04-16, 15: 37
Ho poca memoria. Li avevi seminati tutti assieme?

Si, li avevo seminati tutti assieme. In effetti sorprende anche me.


Quante piante di fagioli hai?

Di alte solo quelle due.
Poi di spuntate, contando anche i borlotti, saranno massimo-massimo una quindicina.


Considera che dopo il trapianto li dovrai bagnare tutti i giorni, almeno per qualche giorno. Non puoi trapiantarli e tornare dopo una settimana.

No, beh, dopo una settimana no. Va bé che non lavoro full-time, però non ho solo l'orto da fare.
Il martedì p.es. non posso, il mercoledì può darsi ma è difficile, il venerdì dipende.

Non è che la pacciamatura aiuta in questo senso?
Mio cugino credo che bagni ogni due giorni. Tutti-tutti i giorni comunque non credo.


Confermo: seminare i fagioli direttamente a dimora è più semplice.

Magari l'anno prossimo se resiste la pacciamatura che comincio già avanti.
Oppure ne porto comunque qualcuno da mettere in qualche buco, al massimo faccio il secondo raccolto.
Non so neanche quante volte fruttificano, quindi magari poi devo farlo lo stesso.


Nel vaso nero sono peperoni, vero? Sono proprio fitti. Non riesci a metterne qualcuno in una vaschetta del supermercato?

Non credo di avere abbastanza terra.
Resistono fino a giovedì? Così porto a casa la terra e qualche altro vaso.



Comunque queste zucche sono veramente deboli, non so da cosa dipende, oggi ho aiutato una nuova zucca spuntata a liberarsi del tegumento, mentre lo facevo ho sfiorato l'altra zucca quella più alta (ma tutta storta) che era nello stesso vaso e... crack... :tap... s'è rotta pure quella come l'altra volta, non so come spiegarlo... "come le foglie delle piante grasse" rende l'idea?

Perché non era secca, è uscita un sacco di acqua e uno dei cotiledoni s'è immediatamente sgonfiato, come se si fosse svuotato

Meno male che ne stanno uscendo tante, almeno forse c'è possibilità che qualcuna sopravviva.

Volevo quasi fare l'innesto con sé stessa, ma non sono capace. :bgg2
Comunque l'ho lasciata lì infilata nella terra finché non secca, magari mette le radici come il rosmarino. :ghgh

iaia
11-04-16, 17: 06
Sì, semina altri fagioli. Un paio di giorni prima di andare li metti nell'acqua e poi li semini.


La pacciamatura potrebbe aiutare più avanti. Tieni conto che è nera, attira i raggi del sole e riscalda le radici.
Trapiantali di sabato e bagnali almeno sabato-domenica-lunedì.
Il trapianto è traumatico.

Il raccolto dei fagioli di solito si prolunga abbastanza. Tieni conto che si seminano per tradizione fino a s. Anna, 26 luglio. E' un po' tardi, secondo me, ma visto che ne hai tanti puoi seminarli a scalare finché hai spazio.

Sì, i peperoni resistono fino a giovedì.
Per resistere resistono anche di più, solo che se si lasciano fitte troppo a lungo non crescono bene. I peperoni hanno bisogno di crescere. Sappiamo che non c'è mai un modo giusto, ma io vedo che ho migliori risultati se li metto in piena terra quando sono belli grandi. Sarà che ho tante limacce, sarà la terra argillosa, non so.



Le piantine appena spuntate sono fragili, per quello ti ho detto di fare attenzione durante il trasporto e il trapianto dei fagioli. La pianta adulta ha dei tralci molto duri, ma quelle giovani sono tenere.

Invece non mi torna il cotiledone che si sgonfia. Mai visto. I miei si rompono e basta... piccoli non ne ho più, credo. Vado a vedere e ne rompo uno, se lo trovo.


Lascia la radice della zucca. Non so a quale altezza si è rotta, ma non si sa mai. Tenerla non danneggia nessuno e magari ributta.


Comunque l'ho lasciata lì infilata nella terra finché non secca, magari mette le radici come il rosmarino. :ghgh
Difficile...

Andy86
11-04-16, 18: 30
I vasetti in fibra decomponibili che si interrano insieme alla pianta possono aiutare?

Gardman Vasi tondi in fibra 6cm - Confezione risparmio (96 pezzi): Amazon.it: Giardino e giardinaggio (http://www.amazon.it/Gardman-Vasi-tondi-fibra-6cm/dp/B000QVPE2C/ref=sr_1_10?ie=UTF8&qid=1460395684&sr=8-10&keywords=vasi)

iaia
11-04-16, 18: 59
Sì, aiutano nel senso che prendi il vasetto e lo metti in terra, senza stare a districare le radici (per i fusti delle piantine sono ugualmente fragili)
Io non li uso perché ho visto che le radici non escono dallo spazio del vasetto.
Sarà stato di cattiva qualità, non so!

Una pianta addirittura è rimasta in terra tre anni, e dopo averla tolta aveva un grumo di radice non ancora uscita dal confine del vasetto.
Ha vissuto tre anni, ma con le radici libere chissà come si sarebbe sviluppata. Era il mio primo cavolo nero.

Andy86
11-04-16, 19: 12
Ok. Io intendevo più per il fatto dell'innaffiatura. Mantenendo la terra del vasetto magari resistono di più se non trovo il tempo di annaffiare.

Un ultima cosa. Se non mi trovano i vasetti a schiera in un vasetto rotondo tipo quello con i fagioli quante piantine di peperone posso mettere? :m:

iaia
11-04-16, 20: 31
In effetti riguardo l'annaffiatura resistono di più, perché le radici non vengono smosse.
Sai, io mi baso solo sulla mia esperienza. Non ho mai avuto difficoltà ad annaffiare, e ho usato quei vasetti solo quando me li hanno regalati con dentro qualche piantina, così non ci ho pensato.

Quanto sono grandi? 12 cm? Intendo il diametro superiore.
Io direi 4 piantine. Ti suggerivo la vaschetta perché usi meno spazio e meno terra.
I vasetti a schiera sono quelli del video del basilico? Vedo che li buttano i fioristi, sia quelli piccini che certe specie di vassoi portavasi dove volendo ci si può piantare e che sono più ampi. Se c'è qualche fiorista dalle tue parti magari te li danno.

Andy86
11-04-16, 20: 36
No, no. Saranno 6 o 7 cm.
Sono 10/11cm quelli neri.

iaia
11-04-16, 20: 48
6 o 7? Io ce ne metterei una sola, massimo due. Sicuro che sono così piccoli? Quelli neri li hai misurati?

Andy86
12-04-16, 10: 45
:bai

Ho rimisurato, in effetti hai ragione, sono da 9/10 quelli piccoli e 13/14 quelli grandi. Complimenti per l'occhio.
All'inizio li avevo misurati, ma mi sono ricordato male.

iaia
12-04-16, 14: 08
Mi pareva. Direi 4 in quelli grandi e 2 in quelli piccoli.
Magari inizia togliendo solo le piantine più fitte. Le altre le lasci crescere un po', così non hai tanti vasi in giro.

Andy86
12-04-16, 17: 24
Ricevuto.

C'è una zucchina che sembra faticare a liberarsi dal tegumento, ma essendo che c'è ne solo due ho paura a toccarla troppo.
Posso lasciarla con i cotiledoni imprigionati?

iaia
12-04-16, 17: 27
Entrambe le opzioni hanno dei rischi.
Se i cotiledoni non si aprono il germoglio può incastrarsi e non uscire bene, ma se spezzi la piantina non la riattacchi più.
Vuoi mandarmi una foto?

Andy86
12-04-16, 17: 42
Ecco: (È una foto difficile, sono riuscito a prendere solo un lato).

http://images.collectiontricks.it/images/35148224843349600535.jpg

iaia
12-04-16, 18: 10
E' ancora piccola, non credo che le foglie siano intrappolate.
Trucchi per togliere il guscio:
Non torcere, non tirare. Prendilo sui lati e schiaccia. (Non ne ho di germogliati)

3341

Andy86
14-04-16, 11: 54
:bai

Ho applicato il tuo metodo, o almeno c'ho provato, però la zucchina era già appassita prima di farlo. :boh
Vedremo se si riprenderà.

Intanto ci sono novità. Per svariati motivi si è deciso di spostare il semenzaio alla ex-casa vuota di mia nonna, lì il sole arriva al contrario dato che la casa è a nord-est rispetto al cortile e fa ombra alla mattina, mentre dalla una (ora legale) fino a sera c'è il sole diretto.

La luce, comunque, c'è sempre. Anche all'ombra non è buio, per capirci.

Considerato che è già tre sere che mi dimentico di chiudere la serra e la mattina è già aperta e le piantine stanno bene direi che ormai non fa neanche più troppo freddo, quindi le piantine dovrebbero stare bene.

Userò un vecchio scaffale che non ho potuto misurare (una spanna e mezza per quattro spanne a ripiano più o meno), non dovrebbe fare buio.

Rimetterò altri fagiolini, dato che non sono spuntati per niente o sono appassiti.
Per quando riguarda i fagioli che non sono spuntati o c'è ne uno solo piccolo in un vaso pensavo di fare un indagine in profondità per capire se per caso il problema è localizzato a quelli che avevo interrato insieme al cotone (magari il cotone è marcito e ha dato fastidio).

Tra l'altro in cortile ci sono i sassi, quindi potrei approfittarne per aggiungerne qualcuno ai vasi. (ovviamente a toccare le zucche e i fagioli già cresciuti non ci penso nemmeno).

iaia
14-04-16, 13: 45
Come mai la zucchina era appassita?
Il metodo per cosa, l'hai trapiantata?


Il fatto di chiudere la serra la notte può solo aiutare le piante a crescere più velocemente, ormai non c'è più pericolo di freddo eccessivo.
Anche io chiudo la serra la sera, perché ho i semenzali più indietro rispetto al solito e voglio che si sviluppino prima.

Hai interrato anche il cotone? Non ho mai provato e non so per certo, ma non mi pare una buona idea.

Gli altri fagiolini, quelli nuovi, ti conviene seminarli direttamente a dimora. Ormai siamo a metà aprile e per i borlotti va bene.

Sì, zucche e fagioli già grandi li toccherai solo per metterli direttamente nell'orto.
(La piantina di zucca coi cotiledoni imprigionati si è liberata?)

L'unica cosa che puoi spostare anche subito sono i semenzali di pomodori e peperoni.
Iniziando dalle piantine più vicine tra loro. In questi nuovi puoi mettere i sassolini sul fondo.

Andy86
14-04-16, 18: 35
Come "il metodo per cosa"? Il metodo per togliere il tegumento, no?
Intendevo la piantina di zucca con i cotiledoni imprigionati.
Bastava che tornavi su di un post.



Hai interrato anche il cotone? Non ho mai provato e non so per certo, ma non mi pare una buona idea.

No, infatti non lo è stata. Tu avevi detto che quando le radici si incastravano nel cotone si interrava tutto il pezzo per non danneggiarle/palpeggiarle e io c'ho provato. Ora sono quasi sicuro che parte dei fagioli che non sono usciti sono quelli messi con il cotone, che è marcito.

Per oggi ho cominciato a ripicchettare i peperoni gialli, ne ho tenute "solo" 19 piantine, le altre più deboli le ho volutamente scartate, se no c'era davvero il rischio di farci fuori una piantagione.

I rossi non ho fatto in tempo. Mi hanno dato qualche piantina di melanzana (hanno fatto l'ordine da 300 per risparmiare e le hanno avanzate... :boh) così ora che ho trapiantato anche quelle e il pomeriggio se n'è andato...

I sassi li ho messi solo per i borlotti che ho ripulito dal marciume (ho cercato di non toccare le radici, se si offendono pazienza) e per alcune delle melanzane, poi non avevo voglia di cercarne altri e mi sono fermato, tanto i peperoni sono piccolini.
(tra l'altro solo due o tre sassi di media dimensione per vaso, perché se no spogliavo il cortile).

iaia
14-04-16, 22: 23
Ah, il tegumento.
Non credo che la zucchina sia appassita per la presenza del tegumento, per quello non capivo.
Mi è capitato che il germoglio resti incastrato, che cresca stortignaccolo, ma non che la pianta appassisca per quello. Sarà stata un'altra causa. In genere o troppa o poca acqua. C'è un appassimento che tende al marciume e uno che tende al secco.

Io non uso il cotone perché ci si impigliano le radici, forse ho detto di seppellirlo coi semi perché oramai non c'era possibilità di liberarle.

Non dare per scontato che si salvino tutte le piantine di peperone.
Un antico proverbio dice che bisogna seminare il quadruplo di quello che serve. (io non lo faccio)
Non c'è fretta per i rossi. Un giorno o due non cambia nulla. Inizia da quelli più fitti.

Per drenaggio vanno benissimo le scaglie di mattone forato.

E' una buona cosa avere delle melanzane acquistate.
Ci sono persone che coltivano da sempre e non hanno mai seminato nulla. E' bello seminare in proprio, ma è complicato.

Andy86
14-04-16, 23: 22
Ops. Allora mi sa che l'ho annaffiata troppo. Mi pareva asciutta la terra.
A parte che oggi con il sole che c'era là mi sembrava che si asciugavano molto più rapidamente del solito.


Non dare per scontato che si salvino tutte le piantine di peperone.

Forse è meglio... se fanno anche solo 5 o 6 peperoni l'una poi mi ritrovo già con più di un centinaio di peperoni.
L'anno scorso mio cugino ha fatto tante di quelle zucchine da sfamare tutta l'Africa... non vorrei ripetere lo stesso suo errore.



forse ho detto di seppellirlo coi semi perché oramai non c'era possibilità di liberarle.

Non lo trovo più che cos'hai detto... forse me lo sono sognato io. :boh
Lascia stare.



Per drenaggio vanno benissimo le scaglie di mattone forato.

Solo che sono più difficili da trovare dei sassi. :m:
(e poi chi ha parlato di scaglie di mattone?... :boh)

iaia
15-04-16, 00: 25
Non lo trovo più che cos'hai detto... forse me lo sono sognato io. :boh
Lascia stare.


Forse ho trovato.

I fagioli non li hai piantati, ma in ogni caso ormai hanno fatto le radici, che in generale nelle fabacee sono delicate e non andrebbero toccate. Dovrebbero svilupparsi nella terra e non venire spostate. Ormai sono così, non so cosa sia meglio. Forse ricoprirli delicatamente di terra senza spostarli da dove sono? ma sono molto fitti, le radici si intrecceranno tra loro, poi a liberarle si distruggono.
Non so cosa sia meglio perché non ho mai provato.
Tieni conto che le migliori scoperte si fanno infrangendo le regole e io sono la prima a farlo. Tu prova a metterli come preferisci, se funziona bene, se non funzionasse ne seminerai altri nel modo semplicissimo: metterli in acqua un paio di giorni e poi direttamente in terra tra metà aprile e luglio.
Non intendevo dire che interrare il cotone sia la cosa giusta da fare. Siccome ormai erano impigliati non c'era scelta.
Dovevo chiederti una foto per capire quanto fossero incastrate.
Ti raccomando con i prossimi fagioli (considerato che ormai siamo a metà aprile) di saltare ovatta e vasetto e di metterli prima in acqua e subito dopo in piena terra.


(e poi chi ha parlato di scaglie di mattone?... :boh)
Io! Qui scriviamo solo noi, se non l'hai detto tu l'ho detto io.
Le scaglie di mattone forato o di vaso di coccio rotto sono ottime per assicurare il drenaggio dei vasi. Meglio dei sassi, che per fare il loro lavoro dovrebbero essere abbastanza numerosi. Due o tre sono uguali a nulla.

Andy86
15-04-16, 11: 59
:bai

Oggi ho messo in vaso con terra e sassoni un'altra quindicina di semi di zucchina, dato che sembrano avere una germinabilità molto bassa.
Svuotando il vaso con le due zucchine marce ho trovato un'altra zucchina con radice e cotiledoni gialli, probabilmente era sprofondata troppo in profondità. Ho liberato i cotiledoni con la tua tecnica e l'ho ripicchiettata insieme all'unica zucchina che era sopravvissuta, vediamo se si riprende.

ps: i fagioli che ho ripicchiettato ieri stanno bene tutti tranne uno che ha arricciato le foglie. Anzi, sembrano stare meglio, aprono le foglie più di prima.


Dovevo chiederti una foto per capire quanto fossero incastrate.

Ci si erano proprio infilate attraverso, come se il cotone fosse terra.
Comunque anche la zucchina è appassita probabilmente per quello. Non mi ricordavo più di averla messa sotto con il cotone anche lei.


e subito dopo in piena terra.

Il problema lì sono gli uccelli.
L'ovatta non la tocco più. Ma se metto i semi in piena terra poi gli uccelli ruspano e se li mangiano tutti.
A mio cugino è capitato più di una volta con i fagiolini (che una volta metteva in piena terra anche lui). Anche per quello lui fa le piantine.
Comunque oggi penso di trapiantare le due/tre piantine più grosse, poi vedo come fa e valuto cosa conviene.


Due o tre sono uguali a nulla.

Fai conto che ho usato dei sassi grossi. 1 o 2 cm di diametro.
Quindi sono grossi quasi come un coccio e sovrastano completamente un buco di vaso.

iaia
15-04-16, 13: 24
Se i sassi tappano il buco del vaso viene meno lo scopo. Si mettono per evitare che la terra, compattandosi, tappi i buchi.

Come dicevo, io per i semenzali uso vaschette senza buchi. L'importante è bagnare poco poco. Il ristagno è dannoso per quasi tutte le piante, tranne le palustri e poche altre che lo gradiscono.

Se le radici avevano trapassato il cotone non c'era altro da fare, temo. Forse si poteva tagliare via con le forbicine, ma che stress.
Ora ti sei organizzato, se proprio proprio non puoi seminare a dimora metti i semi subito in vaso e evita almeno il cotone. (e i ristagni)

Andy86
15-04-16, 13: 45
Se i sassi tappano il buco del vaso viene meno lo scopo.

Non tappano i buchi. Ho fatto la prova prima di mettere la terra. L'acqua esce.

iaia
15-04-16, 14: 12
Benissimo! Scusa l'insistenza, ma non vogliamo più muffe.

Andy86
15-04-16, 20: 01
Oggi ho piantato le quattro piantine di big baldoria più grandi.
Una sola è appassita, ma ho sentito crick mentre compattavo la terra, non vorrei dirlo, ma sarà per quello.
Sono un elefante, non c'è niente da fare.

I miei co-ortolani dicono che con la pacciamatura non c'è bisogno di andare ad annaffiare subito domani che tanto la terra rimane subito umida.

Tra l'altro oggi mi sono stancato abbastanza a diserbare l'ultimo pezzettino per farci stare la terza striscia di pacciamatura che domani potrei dormire tutto il giorno... (ma non lo farò, al massimo fino alle 11... :bgg2)

Domani continuo a ripicchettare e metto i dolici. Fossi andato domani portavo qualche dolico da provare a mettere direttamente in piena terra.
Mi hanno detto di farne pure metà in terra e metà in vaso, così se non vengono gli uni ci sono gli altri.

iaia
15-04-16, 20: 59
Mi sembra un'ottimo piano.

Quando pianti devi compattare la terra, ma delicatamente!

iaia
16-04-16, 14: 42
Mi sono spuntate le piantine di zucchine siciliane dopo oltre un mese di attesa e su una era rimasto un guscio. Ne ho approfittato per seguire il tuo consiglio e ho caricato il video con Vimeo.
Tieni presente che la velocità è dimezzata e che il tegumento delle siciliane è più duro di quello delle zucchine, e anche di alcune zucche.
tolto video

Va meglio?

Andy86
16-04-16, 18: 31
Bello.

Ps: anche se vimeo lo dice non c'è bisogno di mettere nome e cognome reali.
Io forse uno dei due campi l'avevo anche lasciato vuoto, gli va bene lo stesso.

Oggi ho finito di ripicchettare peperoni e pomodori, i peperoni rossi avevano reso la terra durissima, non usciva neanche da vaso, per cui ho dovuto servirmi della cazzuola per estrarla e purtroppo alcuni che avevano radici lunghissime hanno lasciato la punta finale nel vaso.
Comunque un po' di radice c'era. Ma tanto ce ne sono un sacco di gialli. Qualcosa verrà.

Ho indagato nel vaso dei fagioli big baldoria che erano ancora fermi allo stesso punto dopo, cosa?, una settimana?
Gli ho estratti con la terra, ho sciacquato i cotiledoni e ho visto che c'era della muffa tra il tegumento e i cotiledoni, che erano diventati un po' marroni. Ho sciacquato il più possibile e, per quanto si poteva senza rompere, tolto il tegumento ammuffito.
Solo per uno ho dovuto togliere i cotiledoni perché erano tutti rinsecchiti e muffi, però il fusticino sembrava buono, perciò l'ho ripicchettato pure quello. (ovviamente ho svuotato i vasi e mischiato la terra, anche con altra terra dell'orto, e stavolta ho messo i sassi).

I dolici dopo un giorno e mezzo in acqua li ho messi nellostraccio (di pezza morbida), volevo metterne anche qualcuno in vaso ma non ho avuto tempo, lunedì se riesco provo a metterli a dimora.

iaia
16-04-16, 20: 15
L'ho fatto soprattutto per provare vimeo. Cambierò account se mi servirà ancora, ma tanto ormai sono famosa... :leg:

Come mai la terra dei peperoni era così dura? era diversa dall'altra?
L'avevi bagnata un'oretta prima?

Se si spuntano le radici non fa nulla (non dei fagioli, ma di altre verdure). Anzi, una volta le accorciavano di proposito.

La mia tipologia di straccio preferito sono campionari o vecchi pezzi di tenda senza trafori.
Perché le tende in genere sono di tessuto sottile ma abbastanza rigido, le radici faticano a trapassarlo, inoltre sono quasi sempre di nylon e non si inzuppano di acqua.
Prendo un quadrato di una quindicina di cm di lato per i semi piccoli, un po' più grande per i semi più grossi.
Lo bagno, lo strizzo bene, eventualmente asciugando l'umidità in eccesso con un altro pezzo di stoffa, piego a metà, metto i semi, piego ancora e metto nel sacchetto.
Il cotone mantiene di più l'umidità

Vedrai che stavolta andrà meglio.

Andy86
16-04-16, 21: 41
Cambierò account se mi servirà ancora,

Non c'è bisogno, vai a questa pagina: https://vimeo.com/settings
Un po' sotto c'è il campo nome modificabile, metti quello che vuoi, poi vai più in basso e clikki il bottone gigante "save settings".


Come mai la terra dei peperoni era così dura? era diversa dall'altra?
L'avevi bagnata un'oretta prima?

Non lo so. Era la stessa terra torbosa dei vasi del mio balcone.
L'avevo bagnata alla mattina, in effetti non una, ma cinque orette prima.
Però più o meno avevo fatto così anche per gli altri vasi.

iaia
17-04-16, 06: 32
Grazie. E dire che avevo anche cercato se ci fosse la possibilità di cambiare nome utente.

Stranissima la cosa dei pomodori.
La terra torbosa non è mai il massimo, soprattutto per piante da orto, però la durezza non dovrebbe dipendere dal colore dei peperoni.
Mah.

iaia
18-04-16, 22: 07
Hai trapiantato?

Andy86
18-04-16, 22: 29
Cosa?
Non avevo più niente da trapiantare.

Oggi ho messo a dimora i fagiolini dolici. Ho fatto 10 buche con 3 semi ciascuno.
Ho dimenticato la rete anti-uccelli, però ho messo il supporto che magari un po' disturba. speriamo bene.
Comunque ne ho da parte ancora qualcuno da invasare di scorta.

I piselli di mio cugino stavano spuntando, e sono senza protezioni.

Tra l'altro devo ancora sistemare bene le striscie di pacciamatura, perché si è accumulata troppa terra e non c'è abbastanza dislivello per l'acqua (nel caso piovesse), per cui devo abbassare ancora un pochino i sentierini in modo che facciano da fossetti.

Meglio non mettere troppa roba finché non sono pronto.

Mi preoccupa la zucchina che non viene. Mio cugino, visto che ne ho parlato bene io, ha preso alcune piantine di trombetta al garden, e sono già molto grosse, i cotiledoni sono enormi e ci sono già due/tre foglie. La mia unica sopravvissuta sembra congelata. :boh

(si, avevo messo altri semi in un vaso sperando che qualcuno spuntasse, ma da pochi giorni).

ps: la piantina di fagiolo che era appassita venerdì dopo il trapianto oggi aveva cacciato tre foglioline nuove, almeno credo fossero nuove, perché non erano appassite, mentre le due grosse erano ancora appassite, ma non seccate. :boh

Vedremo, tanto per adesso non ne ho una più bella da mettere al suo posto.

iaia
18-04-16, 22: 58
Mi sembrava che oggi dovessi trapiantare qualcosa in campagna
Sembra tutto a posto. Bene.

Di solito le zucche e zucchine sono veloci nello spuntare ma ti ho detto delle mie siciliane che hanno impiegato più di un mese.

Le trombette meglio farle arrampicare, se si può.

Il fagiolo pazienza se perde un paio di foglie, l'importante è che ne faccia di nuove.
Anche le mie zucchine hanno perso delle foglie. Stamattina ho tolto quelle appassite.

Andy86
20-04-16, 19: 50
:bai

Oggi ho trovato ruspato in uno dei buchi in cui avevo messo i dolici a dimora. :tap
Non avevo voglia di ruspare anch'io per vedere se ritrovavo i semi, per cui ho compattato e amen.
Gli altri nove buchi sembravano a posto.

iaia
20-04-16, 19: 58
Potresti provare a coprire con una griglietta, un pezzetto di rete o qualcosa del genere.
Quelli trapiantati stanno bene?

Andy86
20-04-16, 20: 49
Ci avevo pensato alla rete. Avevo anche fatto da subito il supporto per metterla. Ma è già due volte che la dimentichiamo.
A parte che da come era smossa la terra potrebbe anche essere stato un topo o qualcosa del genere.

Quelli trapiantati stanno bene. Quello più avanti aveva anche le foglie nuove un po' più grosse. Quello con le foglie passe le aveva ancora più passe ma le foglie nuove stanno bene.

iaia
20-04-16, 21: 47
Anche senza supporto. La rete mettila pure appoggiata alla terra, quando spuntano la levi.

iaia
21-04-16, 16: 21
Fiorita la prima zucchina. Ovviamente è l'ultima pianta che ho trapiantato.
3345

Andy86
21-04-16, 17: 49
Uella. Che veloce. :shock

A me hanno regalato una delle piantine di trombetta che hanno preso al garden.
Mi sa che alla fine nascerà solo quella.

Oggi ho messo tutti gli altri semi di trombetta che mi restavano nello straccio e nello scottex (lo straccio sottile tra i semi e lo scottex).
Voglio vedere se butta fuori qualcosa.

iaia
21-04-16, 18: 50
Seminare sembra una cosa semplice, ma bisogna tenere conto di diversi fattori. Io sono cresciuta nell'orto e certe cose per me sono normali, come imparare a parlare o a camminare e non mi rendo nemmeno conto di farle, quindi magari non penso nemmeno a dirtele.
Ci sono persone che coltivano da una vita e hanno sempre preso le piantine, tu hai cominciato nel modo più complicato. L'importante è non arrendersi.
:clap

Andy86
21-04-16, 22: 31
Non mi arrenderò.

Quando ero piccolo mia nonna mi insegnava a fare le sementi dal basilico/salvia/rosmarino, a sgranare i fagioli e la camomilla, mio nonno anche a riconoscere quest'ultima tra l'erba nel prato... ma a seminare mai, l'ho visto fare tante volte con le suddette erbe aromatiche, ma non mi hanno mai fatto provare.

iaia
22-04-16, 06: 55
Però l'hai visto, e hai grande ammirazione e affetto per i tuoi nonni, vorrai essere abile come loro. L'importante è che non vuoi arrenderti.

Stamattina ho trapiantato qualche pianta di pomodoro.

Andy86
22-04-16, 12: 59
Le mie piantine sono ancora piccole e purtroppo non tutte sono sopravvissute alla ripicchiettatura.
Segue carrellata di foto aggiornate delle piantine ancora in vaso.
Nota: quasi tutti i vasi di pomodori e peperoni sarebbero da due piantine, dove c'è ne una sola e non è al centro, è perché l'altra è morta.
Tra l'altro alcune dal vivo sembrano più alte, in foto sembrano incollate al vaso. :boh

Pomodori:
http://images.collectiontricks.it/images/01387219644006406030.jpg

Peperoni gialli: (quelli che ce n'erano 19... :boh)
http://images.collectiontricks.it/images/87277744532985800346.jpg

Peperoni rossi:
http://images.collectiontricks.it/images/01634484481210477686.jpg

Alcuni peperoni non sopravvissuti:
http://images.collectiontricks.it/images/67135469969519343574.jpg

Le zucche cappello del prete:
http://images.collectiontricks.it/images/31860159676181082653.jpg

Zucchina trombetta: (ormai è in pausa di riflessione da non so quanto tempo... :boh)
http://images.collectiontricks.it/images/49943652109807668735.jpg

Panoramica dei fagioli: (vedere etichetta sul vaso)
http://images.collectiontricks.it/images/53677908115231592618.jpg

iaia
22-04-16, 15: 56
I pomodori.
Sono piccoli ma i due in prima fila sono in buona salute.
Se sono pomodori nani non vengono alti come quelli giganti.

I peperoni sono proprio piccini, secondo me non arriveranno nemmeno a fiorire, ma tu seguili e tienili in serra la notte, non perché morirebbero di freddo, per farli crescere un po' più velocemente.

I fagioli superstiti sono belli.

Sto pensando a una cosa. La maggior parte delle piantine defunte mi sembra defunta in coppia.
Nel senso che sì, ci sono piantine piantate in coppia di cui se ne è salvata una sola, ma vedo molti vasi con piante morte entrambe e altri con piante entrambe belle.
Hai trattato in modo diverso le due categorie di vasi? quelli con le due piantine defunte e quelli con le due piantine belle?

Il concime l'hai mescolato direttamente nei vasi?
Se metti la terra e il concime in una bacinella e mescoli lì, si mescola meglio.

Andy86
22-04-16, 18: 33
Hai trattato in modo diverso le due categorie di vasi? quelli con le due piantine defunte e quelli con le due piantine belle?

No, almeno non secondo uno schema apposito.
L'unica cosa di cui non sono sicuro è di aver messo i sassi in tutti i vasi.

La terra l'ho mischiata tra quella torbosa dei primi vasi già concimata e quella presa dall'orto, in modo da creare una terra mista che non fosse troppo compatta e farmi bastare la terra torbosa senza andare a cercare dell'altra.

Non ho messo altro concime, per paura che le piantine non sopravvissute in precedenza fossero bruciate, a parte quello che già avevo messo in superficie ai primi vasi che avevo fatto, contando sul fatto che la terra presa dall'orto fosse già viva.

Pensi che sia meglio mettere altro concime nei vasi (senza il rischio di bruciare le radici)?

iaia
22-04-16, 21: 05
In teoria il tuo concime dovrebbe essere molto leggero, non dovrebbe bruciare, ma con le piantine già nei piccoli vasi non sarebbe agevole mescolarlo alla terra.

Andy86
22-04-16, 21: 24
Stando alle istruzioni sulla scatola non c'è bisogno di mescolarlo (loro dicono per il mantenimento, cioè dalla seconda volta in poi) si può disporre direttamente sul vaso e poi si scioglie lentamente con l'annaffiatura.

La mia paura era che alcune delle piantine appassite nei primi vasi lo fossero per colpa del concime. Per quello avevo paura.
Lo sai, sono emotivo.

iaia
23-04-16, 05: 16
Sai io non uso quei concimi e non sono pratica.
E' molto leggero e non dovrebbe fare danni, se poi si scioglie a poco a poco dovresti andare tranquillo.
Io ho avuto problemi solo con uno liquido, che provai con i fiori alcuni anni fa. Mai più!

Non metterlo a quelle moribonde.

Andy86
23-04-16, 09: 32
Tanto se già sono morte peggio non può fare. :bgg2

iaia
23-04-16, 16: 30
Le moribonde non sono ancora morte.
Ai malati gravi si dà il brodino, non le lasagne

Andy86
23-04-16, 17: 36
Ah, perché si potrebbero addirittura riprendere?
Io quei tre vasi lì li ho messi da parte...

Comunque sono già diventati due perché uno s'è rovesciato.

iaia
23-04-16, 17: 40
Difficile, ma non si sa mai.
Se vedessi i pomodori che ho trapiantato stamattina... non ho ripari per tutti e quelli senza sono spalmati per terra.
Soffriranno ma si riprenderanno, i miei.
I tuoi non so, ma aspetta finché non sono proprio spariti. Si sa mai.

iaia
24-04-16, 14: 04
Le mie 3 piantine di fagliolo diavolone.
3346
Quando ho dei rampicanti che crescono troppo velocemente li ridimensiono spingendoli in giù. Non possono pensare di crescere fino a 20 metri di altezza.
Non so cosa ne pensano i coltivatori professionisti, ma da me i rampicanti si devono adeguare allo spazio disponibile.

p.s. Si vede anche una foglia di patata Vitelotte

Andy86
24-04-16, 15: 19
Ma se hai detto che non mangiavi fagioli?!? :boh

iaia
24-04-16, 16: 18
Non li mangio, ma li coltivo. E' una lunga storia.

iaia
26-04-16, 09: 24
Il primo fiore di zucchina femmina. Non avevo un fiore maschio per impollinarla... ne ho usato uno di ieri, vedremo.
3347

Andy86
26-04-16, 10: 18
Scusa, ma cosa cambia se il fiore è di ieri o di oggi?
E poi se ieri non avevi il fiore femmina cos'hai colto il maschio a fare?

iaia
26-04-16, 10: 54
I fiori, maschio e femmina, devono essere ancora "vivi" per impollinarsi. Il polline non è che dura in eterno.
Quando ci sono tantissimi fiori fioriti allo stesso momento e vicini ci pensano gli insetti, ma oggi era davvero impossibile sperarci.

Ieri non avevo il fiore femmina, quindi NON ho colto il fiore maschio.
Oggi avevo il fiore femmina, così ho raccolto il maschio di ieri e ho tentato un'impollinazione. Il fiore di ieri si era appassito chiudendosi, quindi c'è qualche possibilità che i petali abbiano protetto il polline e che sia ancora buono.
Se non hai un fiore di oggi, piuttosto che non provare. prova con uno di ieri.

(Se non ho fiori dello stesso tipo, e nemmeno fiori "di ieri" provo con fiori di zucca. Quasi sicuramente non funziona, ma tanto vale provare, visto che non si danneggia nessuno facendolo).

Andy86
26-04-16, 19: 35
:bai

Oggi ho trovato parecchie delle piantine di peperoni appassite o stecchite.
Non so se è stato il concime di sabato mattina (ne ho messo poco, molto meno della dose indicata, e dici che è pure leggero, però mi dicono che la quantità di terra nel vaso può influenzare) o il fatto che ieri non stavo tanto bene e non sono andato ad innaffiare e oggi ho trovato i vasi secchissimi (poi con tutto il vento che ha fatto negli scorsi giorni).

In sostanti di pomodori ne sono rimasti due gialli e uno rosso (più uno appassito solo a metà).

Ora non so se vale la pena provare a mettere ancora altri semi o pensare di cercare le piantine già fatte (se si trovano).
(mi hanno detto che anche se li mangiano a ottobre va bene lo stesso).

Anche due pomodori sono seccati, ma in teoria quelli buoni stanno tutti bene e quelli più belli sembrano anche aumentati.
(non avevo dietro le foto per confrontare).

Il fagiolo quello che non aveva superato la ripicchiettatura è seccato del tutto e c'è ne uno che si è afflosciato.
Però a questi di concime ne avevo messo pochissimo (come il sale) perché mi ricordavo che si producono l'azoto da soli.

Le zucche sembrano stare bene, e una delle zucchine che avevo piantato per ultime ha buttato fuori, e con dei cotiledoni molto più grandi della piantina ultima rimasta (che invece si è afflosciata definitivamente) tanto che non avessi visto le altre piantine già fatte potevo pure pensare mi fosse scappato un seme di zucca. :ghgh

Anche una melanzana sembrava afflosciata un pochino, ma le altre stavano bene, e sembravano cominciare la terza foglia.

Tra l'altro adesso sta diluviando, ma sono già a casa, comunque se conosco bene il cortile le piantine sono in posizione protetta e non dovrebbero bagnarsi ulteriormente.



Un dubbio... ma le piantine che si comprano già cresciute come si fa a sapere che sono biologiche?
Come si fa a sapere cosa ci hanno messo sopra o dentro prima di vendertele?

Oppure basta sapere quello che si fa dopo?

iaia
26-04-16, 23: 48
Riguardo la proporzione tra terra e concime è ancora tutto da verificare.
Un mio amico coltiva in casa e sul balcone, quindi non ha molto spazio per i vasi. Mette piante di zucca e di pomodoro in mezza bottiglia del latte, e per compensare la mancanza di terra concima tantissimo.
Però è anche pratico e non fa mai mancare l'acqua, perché essendoci poca terra fa in fretta a bagnarsi troppo e fa in fretta a seccarsi, bisogna starci appresso e bagnare poco diverse volte al giorno.
Più concime richiede più acqua.

Il vento è terribile, soprattutto per le piante appena trapiantate.
Io le ho tutte coperte con bottiglioni, vasi, cartoni... tutto quello che ho, un disastro.


Le piantine già fatte si trovano, nei garden o anche al mercato.
Non puoi pretendere al 100% di ottenere la varietà promessa, io ho smesso di comperarle perché erano etichettate un po' come capitava, ma come primo esperimento può andare.
Che io sappia non sono biologiche e questo è il problema: nate pompate, in serra a temperatura controllata, senza dover affrontare niente, con antiparassitari e tutto il resto, le piantine sono meno forti. L'hanno notato anche i miei soci del Giardino svelato.
Quando le trapianti nel mondo reale, con il vento, con la pioggia e il sole, il caldo e il freddo e gli insetti, senza antiparassitari ecc, hanno una battuta d'arresto. Quelle fatte in casa sono molto più robuste.

Se riesci a venire a prenderle io ho dei pomodori che butterò via, perché non ho spazio per trapiantarli e in vaschetta iniziano a deperire.
Sono già bruttarelli, ma so per certo che se li trapianti entro pochi giorni si riprendono.

So che ci sono alcuni che seminano i pomodori tardi e li raccolgono in ottobre. Da me non funziona, perché i più belli vengono tra giugno e metà luglio, quelli raccolti dopo sono sempre più scadenti. Dipende dal posto dove coltivi, penso, perché io di varietà ne ho provate tante e i migliori da me sono sempre i più precoci.

Andy86
27-04-16, 15: 50
:bai

Grazie, ma lascia stare. Troppo complicato. Poi di pomodoro ancora qualcuno ce l'ho e quelli mi pare che fruttificano abbastanza.
Il problema sono più i peperoni che mi sono rimaste tre piante, e sono quelli che mi hanno detto che piuttosto li mangiamo ad ottobre.
(che comunque sono lentissimi, i pomodori mi paiono più veloci).

Tra l'altro adesso sono partito con pochi vasi, poi la ripicchettatura, ecc...
Visto che i peperoni pare abbiano una percentuale di germinazione molto alta (poi è la piantina che non mi è sopravvissuta), potrei provare a fare comunque qualche vasetto con solo uno o due semi, così poi evito di ripicchettare e non li disturbo più... poi stiamo a vedere cosa succede.


ps: il problema nell'annaffiatura sta nel fatto che adesso le piante non le ho più sul balcone e nei vasi non c'è la pacciamatura, quindi lì solo che salto un giorno si secca tutto.

iaia
27-04-16, 16: 10
Allora peperoni non ne ho più nemmeno io. Ne ho tenute tre piante per me e le altre le ho date a mia cugina.
Guarda, tu prova, ma io se non semino i peperoni a dicembre non ottengo nulla. Seminati a gennaio/febbraio vedo i fiori a ottobre, non certo i peperoni.
Poi tu prova, magari da te c'è un terreno o un clima favorevole.
Tempo fa scrivevo a un famoso agronomo che mi derideva perché seminavo presto i peperoni: lui li semina a marzo e va benissimo.
Gli ho chiesto se avesse un segreto, un trucco, un concime particolare, ma non mi ha risposto. Tra l'altro quando ho visitato il suo orto, non ricordo di avere visto piantine di peperone. Aveva belle insalate, ma acquistate.

Se hai spazio, seminare direttamente due o tre semi per vaso va benissimo. Io ripicchetto tutto perché iniziando in dicembre li devo tenere per forza in casa e non posso fare avanti e indietro dalla serra ogni giorno con tanti vasi.

Andy86
28-04-16, 11: 57
:bai

Oggi ho saputo che alcuni dei dolici che avevo messo all'orto sono spuntati, solo alcuni buchi erano vuoti, tra cui quello in cui avevo trovato ruspato.

Sono invece preoccupato per gli altri fagioli che ho piantato già alti, perché mi dicono che molte delle loro piantine (comprese le trombette) sono morenti o mezze secche, e sospettano sia colpa del diserbante buttato dai trattori nei campi vicini che è stato portato dal vento.

La trombetta che hanno dato a me, che ho ancora nel vaso, sta bene.

A proposito, stamattina è spuntata un'altra trombetta, in un vaso in cui non ricordavo di avere messo altri semi, ma con i cotiledoni tutti gialli. :boh

I peperoni sono rimasti in due. Stamattina non ho avuto tempo di preparare altri vasi.

iaia
28-04-16, 17: 17
:bai

Oggi ho saputo che alcuni dei dolici che avevo messo all'orto sono spuntati, solo alcuni buchi erano vuoti, tra cui quello in cui avevo trovato ruspato.
Visto che quelli in semenzaio sono nati "a rate" hai speranza che ne nascano altri


Sono invece preoccupato per gli altri fagioli che ho piantato già alti, perché mi dicono che molte delle loro piantine (comprese le trombette) sono morenti o mezze secche, e sospettano sia colpa del diserbante buttato dai trattori nei campi vicini che è stato portato dal vento.
Certo che il diserbante non fa mai bene. Io non l'ho mai usato quindi non so se può fare danni anche a distanza. Certo che di vento in questi giorni ce n'è.
Anche il vento stesso fa seccare le piantine appena trapiantate. Io ho tutto appassito, nonostante i ripari e le continue annaffiature.


La trombetta che hanno dato a me, che ho ancora nel vaso, sta bene.
Ottimo, almeno lei!


A proposito, stamattina è spuntata un'altra trombetta, in un vaso in cui non ricordavo di avere messo altri semi, ma con i cotiledoni tutti gialli. :boh
Può essere che fosse troppo profonda e che i cotiledoni abbiano impiegato troppo tempo per vedere la luce. Non metterla subito in pieno sole perché non essendo abituata alla luce resta più sensibile.

Se i peperoni trovano una sistemazione ideale possono produrre davvero tanto.

Andy86
30-04-16, 20: 46
Ho appena visto passare l'arca... :shock
Speriamo che non mi rompe le uniche piante rimaste all'orto.
Tra l'altro due piantine di big baldoria sono praticamente andate per la storia del diserbante o del vento che era.
(una era quella già sofferente).

I dolici alcuni sono stati davvero veloci, o per lo meno le foglie che ho visto oggi non mi parevano cotiledoni ma proprio foglie. Visto che alcuni sono spuntati in tre nello stesso buco e alcuni buchi sono vuoti... poi si devono/possono ripicchettare in altri buchi?

ps: i cotiledoni della trombetta sono ridiventati verdi. :gogo

iaia
01-05-16, 03: 38
Ma piove solo da te? Da me fa un gran vento, qualche tuono e basta. Stavolta ha anche piovuto, per qualche secondo, ma domani dovrò annaffiare.
Con tutto questo vento è un continuo annaffiare, e i pomodori sono sempre appassiti. Mia mamma continua a metterci ramoscelli per sorreggere le foglie, forse perché le pare di aiutarle a riprendersi, non so! E' il suo hobby preferito.

Però è strano che il diserbante sia arrivato solo su due piantine. Se è stato disperso dal vento si sarà appunto disperso, non arrivato direttamente sopra a due accerchiando le altre.
Il diserbante di solito mummifica le piante, seccanole nella loro forma e non fa "sfumature". http://www.coninfacciaunpodisole.it/images/Foto_articoli/12_PrimaveraSilenziosa_B/1.jpg

Per i dolici penso che valga lo stesso principio dei fagioli, trapiantare il meno possibile.
Scusa, non ricordo: sono nani anche i dolici? Se sono nani meglio dividerli, se sono rampicanti si lasciano "a postarelle".
Visto che nascono così scalari aspetta. Tanto per non ritrovarti con nuove nascite e a dover dividere di nuovo.
I cotiledoni dei dolici sono particolari, tipo foglie di pianta grassa.
I miei "nani ritti di Olevano romano" secondo me sono dolici, e stanno soffrendo da matti. Ti dicevo: no, ormai non farà più freddo! quest'anno il clima è mite... adesso abbiamo temperature notturne da brivido e sarà già troppo se sopravviveranno.
http://4.bp.blogspot.com/-5TTk9RWj_E4/Vx0_kNV48zI/AAAAAAAAGEU/4nJMT0R7xGYTZg0wZocb5fu9lq0W5ndOwCK4B/s1600/16%2B04%2B24%2Bfagioli%2Bnani%2Britti%2Bdi%2BOleva no%2Bromano.jpg
Poi ti farò una foto ravvicinata

I cotiledoni di trombetta erano proprio ingialliti per il buio.
Il seme si era aperto sotto terra e si era ingiallito.
Di solito succede se sta spuntando e viene ricoperto di altra terra, ma potrebbe semplicemente essere stato troppo profondo. Se era all'ombra per proteggerla ora puoi lasciarla al sole senza pericolo di ustioni.

Andy86
01-05-16, 10: 52
Boh, mio cugino è convinto che sia stato il diserbante. Lui ha fatto agraria. Le foglie sono appassite, la pianta non ho fatto caso se è "mummificata".

Adesso stanno anche alzando la rete intorno per proteggere di più, magari proteggerà anche dal vento.
Prima l'avevano fatta bassa perché non si vedesse da fuori, onde evitare di attirare visite indesiderate.


Scusa, non ricordo: sono nani anche i dolici? Se sono nani meglio dividerli, se sono rampicanti si lasciano "a postarelle".

Sono nani. Poi sono fagiolini/cornetti. Link (http://www.larosaemanuele.com/dettaglio-vendita-semi-sementi.asp?cat=5&cod=&prd=&id_prodotto=293).
Semmai aspetto un po' e vedo che fanno.



Di solito succede se sta spuntando e viene ricoperto di altra terra,

Potrebbe essere che non si è liberato dalla cunetta?
A volte sollevano la terra in un blocco unico invece di romperla.

iaia
01-05-16, 14: 07
E' piovuto anche qui! e parecchio.

Io di diserbante proprio non me ne intendo, vedo solo lungo le strade come la delimitazione è precisissima. Mi sembrava strano che un diserbante portato del vento colpisse solo due piante.

Se sono nani anziché a postarelle di solito si mettono a file, ma io li metto anche equidistanti, a una quindicina di cm. tra una pianta e l'altra. Vedi foto mia.
Comunque non credo che cambi molto. Se tra un gruppetto e l'altro lasci uno spazio adeguato non dovrebbe succedere niente.


I cotiledoni erano gialli per mancanza di luce. Si sono ripresi e questo basta.

Ho piazzato quasi tutte le mie piantine di pomodoro. Le altre sono troppo piccole (non le ho trapiantate perché non avevo spazio) e le butterò.

Andy86
05-05-16, 12: 09
A proposito di radici che non escono dalla torba: la trombetta che mi hanno dato e che ho messo nel vaso di terra con tutta la formina di torba senza smuoverla ha già le radici che sbucano dai buchi del vaso... dovrò trapiantarla al più presto.

Anche in uno dei vasi di zucche e alcuni di melanzana si vede qualche radice, le prime cercherò di trapiantarle al più presto, ma le seconde mi sembrano ancora piccole... anche se hanno messo una/due foglie in più da quando le ho trapiantate nel vaso, però non sono cresciute. :m::boh

Tra l'altro sia le zucche che le trombette ieri stavano andando in crisi idrica, e non le annaffiavo da solo poco più di 24h.

Delle trombette sbucate da poco una ha già la foglia, ma il fusto non sembra spingere verso l'alto.

Probabilmente trapianterò anche i due pomodori che stanno bene, perché sono già alti 5/6 cm, e ho paura che nel vaso possano soffrire.

iaia
05-05-16, 14: 37
A proposito di radici che non escono dalla torba: la trombetta che mi hanno dato e che ho messo nel vaso di terra con tutta la formina di torba senza smuoverla ha già le radici che sbucano dai buchi del vaso... dovrò trapiantarla al più presto.
Bene



Anche in uno dei vasi di zucche e alcuni di melanzana si vede qualche radice, le prime cercherò di trapiantarle al più presto, ma le seconde mi sembrano ancora piccole... anche se hanno messo una/due foglie in più da quando le ho trapiantate nel vaso, però non sono cresciute. :m::bohVasi troppo piccoli.



Tra l'altro sia le zucche che le trombette ieri stavano andando in crisi idrica, e non le annaffiavo da solo poco più di 24h.
C'è caldo e vento

Delle trombette sbucate da poco una ha già la foglia, ma il fusto non sembra spingere verso l'alto.
Tienile umide


Probabilmente trapianterò anche i due pomodori che stanno bene, perché sono già alti 5/6 cm, e ho paura che nel vaso possano soffrire.
Io non li trapianto prima che siano almeno 20 25 cm. Minimo.
Vedi per esempio le zucchine.
Ho trapiantato la prima per fare il video. Era la più grande, ora è la più piccola ed è l'unica a non avere fatto ancora un fiore.
Le altre trapiantate qualche giorno dopo sono 10 volte di più.

Andy86
05-05-16, 20: 21
:bai

Oggi alla fine non ho trapiantato ancora niente perché non ho fatto in tempo.
Ho finito di pacciamare e misurato lo spazio per le zucche... 90 cm tra una e l'altra vanno bene, no?
Dovrebbe essere un metro, ma in uno spazio di 6,20 per 1 metro a quella distanza non ci stanno.
Ho pensato di metterle sfalsate (file dispari) ma con un metro di larghezza è comunque poco.


Vasi troppo piccoli.

Allora motivo in più per trapiantarne qualcuna.
Vasi grossi ne ho pochi, quelli già sono da 10 di diametro e ne ho messa una melanzana per vaso.
Le zucche sono nei vasi più grossi, quelli mi pare da 12/13cm, ma sono tre per vaso, una e una saranno comunque da scartare.


C'è caldo e vento


All'orto è anche peggio se è per quello.



Tienile umide

I vasi comunque drenano bene. Avevo messo i sassi e l'acqua da sotto esce copiosa anche se non esagero.



Comunque la terra all'orto drena tantissimo. Dicono che l'argilla non è allo stesso livello dappertutto, dipende quanta terra c'è sopra, in alcuni posti c'è ne talmente tanta che si possono fare solo risaie, da noi invece l'acqua può andare sotto parecchio.

L'altro giorno c'è stata un'annaffiatura fuori programma causa irrigazione selvaggia del campo adiacente (tralascio i dettagli geologici) che ha mandato sott'acqua anche parte del nostro orto, ma già oggi la terra senza telo era già completamente asciutta e i fagioli stavano benissimo, anzi, meglio.

iaia
06-05-16, 14: 44
90 cm tra una e l'altra vanno bene. Puoi metterle sfalsate. Io le zucchine le metto sempre così. Le zucche no perché le faccio arrampicare sulla struttura della serra, ma da me è un'altra situazione.


Il fatto è che in vaso sono più controllate e più protette. Se metti in campo piantine troppo piccole sono più soggette a tutto: insetti, siccità...

Se la terra drena tantissimo ragione in più per tenere sempre umido almeno i primi giorni (la pacciamatura ti aiuterà). Ottima l'annaffiatura fuori programma, sempre se non è uno tsunami che ti porta via anche le piante.

Stamattina una meraviglia. Una distesa di fiori di zucchina, 2/3 per pianta. Mi piace vedere tutto il bel giallo dei fiori.
Le zucchinette finora non si sono impollinate, ma da oggi penso che qualcuna inizierà ad allegare.

Andy86
06-05-16, 14: 57
Tsunami... :ghgh
No, va bé, c'è la rete di recinto, l'acqua anche se era tanta è filtrata piano piano.

iaia
06-05-16, 15: 46
:ghgh Allora se entra piano piano ben venga, soprattutto in periodo di trapianto e con clima ventoso.

iaia
11-05-16, 12: 49
L'altro giorno ho raccolto la prima zucchina! mi sono dimenticata di dirlo.
Ho fatto una specie di paella, con un peperone comperato, la zucchinetta, una foglia di zucchina, fiori di zucchina, 3-4 coste e una fettina di salmone. Insomma, quello che avevo! L'unica cosa della ricetta originale era il riso per paella. :ghgh
Però era buono.

Andy86
11-05-16, 13: 01
:ghgh

Io le zucchine le ho appena trapiantate. Tra l'altro di fretta perché cominciava a piovere. Speriamo non ci mettano una vita.
Magari fuori dal vaso faranno pure più veloce.

Alla fine in totale sono 3 piante di zucca cappello del prete e tre piante di trombetta più quella del garden che mi hanno dato.

Speriamo che ci venga qualcosa.

Sicuramente le zucchine normali sono molto più precoci delle trombetta. Però anche le piantine di zucchina normale di mio cugino mi pare non abbiano fatto ancora nulla per adesso.

iaia
11-05-16, 15: 52
Sì, le trombette sono più lente. :sisi
Ottimo periodo per trapiantare, la pioggia le terrà fresche e non c'è nemmeno tanto vento.

Mi hanno regalato una pianta di zucchine da fiore.
Mi hanno detto che sì, fanno fiori più grandi del solito, ma fanno anche tantissime zucchine.
Io non le avevo mai volute provare, perché fiori me ne fanno a bizzeffe anche le altre. Credevo che facessero solo fiori.
Per ora non ha fatto nulla, nemmeno un fiore, ma la pianta esteticamente è molto bella. Se solo farà qualcosa di buono penso che potrebbe diventare la mia varietà preferita.

Andy86
11-05-16, 17: 03
Io avevo letto che la zucchina da fiore si chiama così perché non cade il fiore quando nasce il frutto, non perché li fa più grandi delle altre.

Una volta m'è capitato di prendere dei fiori di zucca fritti con la zucchina attaccata, non so se per caso erano quella varietà, ma le zucchine erano piccolissime; io comunque ho mangiato solo i fiori, non so se la zucchina era buona.

iaia
11-05-16, 17: 44
Non so! La pianta me l'ha regalata un botanico che l'ha coltivata l'anno scorso. Mi ha detto che i fiori sono molto più grandi del normale e che ha prodotto tantissime zucchine. Non ha specificato la durata del fiore
Non credo che il fiore possa durare tantissimo, perché è molto delicato. Spesso non cadono nemmeno nelle zucchine comuni, ma appassiscono e marciscono in fretta. Per avere la zucchina col fiore credo che vada raccolta ancora piccolissima, come dici tu.
(secondo un mio amico non è bene raccogliere le zucchine troppo piccole. Dice che contengono sostanze protettive, che hanno lo scopo di allontanare i predatori, permettendo così alla zucchina di crescere e di portare a maturazione i semi.
Con la crescita queste sostanze dovrebbero dissiparsi. Devo dire che il mio amico è un tipo particolare, quindi riferisco ma non garantisco.)


La pianta c'è, e noi saremo qui a controllare cosa accadrà!

Aggiungo: pare che la percentuale di fiori maschi e femmine dipende dalle temperature notturne: temperature basse più maschi, temperature più alte più femmine.

Andy86
12-05-16, 13: 13
:bai

Hai mai provato il metodo acqua e sale per aumentare la germinazione dei semi?
Osmopriming - Assopepper, chili 'n' spicy (http://www.assopepper.com/le-guide/osmopriming/)

Volevo fare un esperimento con qualche seme di pomodoro e di peperone visto che ne ho poche di piantine (vedi ps), giusto per vedere.

Quelli che avevo messo in terra non hanno buttato ancora niente.

Tra l'altro ho appurato che se faccio vasi solo con la terra dell'orto per qualche motivo diventa troppo dura anche per i fagioli, non capisco cosa cambi da metterli direttamente in terra se poi la terra è la stessa.

Ps: Di pomodoro me ne sono rimaste tre. La Quarta l'ho fissata con due stecchini come sostegno perché mi dicono che le piante afflosciate tendono a rompersi nel punto in cui si piegano, quindi fissandole resistono di più. :m:

iaia
12-05-16, 15: 23
Mai provato il metodo acqua e sale.
Davvero vuoi seminare i peperoni adesso? Prova con verdura da foglia. Oppure tra un po' si possono seminare i finocchi.
Io devo seminare amaranto e Chia.

Se in terra non nascono è perché ci sono chiocciole o limacce.


Tra l'altro ho appurato che se faccio vasi solo con la terra dell'orto per qualche motivo diventa troppo dura anche per i fagioli, non capisco cosa cambi da metterli direttamente in terra se poi la terra è la stessa.
Non capisco nemmeno io.
Di solito la terra nell'orto diventa molto dura perché viene colpita dalla pioggia ecc. in vaso dovrebbe essere più "riparata" e restare più soffice.


Ps: Di pomodoro me ne sono rimaste tre. La Quarta l'ho fissata con due stecchini come sostegno perché mi dicono che le piante afflosciate tendono a rompersi nel punto in cui si piegano, quindi fissandole resistono di più. :m:
Non ho mai avuto modo di appurarlo, perché mia mamma stecca tutto. Non è mai capitato che una pianta restasse afflosciata e abbandonata alla sua afflosciatura.
Copri con qualcosa: un secchio, un vaso capovolto. Non c'è sole e vento, ma una copertura dopo il trapianto non fa mai male.

Andy86
12-05-16, 16: 46
Davvero vuoi seminare i peperoni adesso?

Trattasi di esperimenti, anche per fare esperienza. Tanto di semi c'è ne un casino in una bustina.
La verdura da foglia attualmente credo che ci interessi poco. Quando ho chiesto che semi prendere mi hanno detto "l'insalata per adesso no".


Se in terra non nascono è perché ci sono chiocciole o limacce.

Intendevo nella terra dei vasi presa dall'orto, come ho detto sotto.

Probabilmente non sono riuscito a bagnarla con costanza. È una terra che drena tantissimo e si asciuga velocemente.
All'orto c'è la pacciamatura e la mantiene morbida, nel vaso si secca e poi quando la bagno non riesce a reidratarsi.
Nei vasi in cui l'ho mischiata con la torba oltre che più morbida rimane anche più umida.
In questi giorni in cui non c'è il sole che sbatte si sente la differenza al tatto.

Comunque ho pensato di anticipare l'acquisto di un sacco di terra da verdura, sperando che poi mi durerà (come scadenza) fino all'anno prossimo.



un secchio, un vaso capovolto

Ma non sono trasparenti, come fa a passare la luce?

iaia
12-05-16, 20: 51
Ottimo tutto.

I pomodori germogliano velocemente, in genere (tranne alcune varietà) ma i peperoni sono lenti.
Puoi provare con lo scottex, se vuoi. Così li controlli e vedi se nascono.

La terra dei sacchi ha una scadenza?


Ma non sono trasparenti, come fa a passare la luce?
E' un provvedimento temporaneo che va rimosso quando la pianta si riprende. A volte bisogna scegliere il male minore.
Se la pianta appassisce meglio il buio che l'appassitura.

Andy86
12-05-16, 20: 59
La terra dei sacchi ha una scadenza?

In effetti mai saputo. Per questo ho pensato di anticipare.
Al massimo secca un po' o si evapora il concime.


Puoi provare con lo scottex, se vuoi.

Lo scottex però (provato con zucchine e fagiolini) mi sembra che asciuga troppo in fretta.
Stavo pensando di sperimentare lo straccio più il cotone, in modo che il cotone trattiene l'acqua e lo straccio impedisce alle radicine di trapanare il cotone.

«Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione;
un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.» (A. Einstein)

iaia
13-05-16, 07: 14
Tieni il sacco di terra chiuso.

Ho detto scottex perché non volevo farti tribolare col panno umido, ma ovviamente intendevo suggerirti lo stesso procedimento: messo in un sacchettino di plastica (o una scatoletta) in modo che non evapori.
Il cotone trattiene troppa acqua.
Io uso dei campionari di tendaggi, perché sono di tessuto sintetico e trattengono meno acqua.

Anche io avevo timore nel coprire le piante con i vasi capovolti, ma quest'anno mi sono trovata ad avere bisogno di più ripari, perché c'è stato caldo e vento e le piantine continuavano ad appassire per diversi giorni dopo il trapianto.
Così ho fatto l'esperimento, ed è andata bene.
L'importante è non dimenticarsi di toglierli.

Andy86
13-05-16, 09: 57
Io uso dei campionari di tendaggi, perché sono di tessuto sintetico e trattengono meno acqua.

I campionari di tendaggi non ce li ho.
Gli unici stracci (a parte quelli del pavimento) che ho trovato sono tipo di pezza o peggio di benda.

Ma quindi per trattenere l'umidità posso anche chiudere il contenitore/vaschetta anche con un pezzo di pellicola?
Non c'è problema che poi non passi l'aria?

In questo caso potrei provare comunque con il metodo scottex.
Perché il problema era proprio che dopo un giorno lo trovavo sempre asciutto se non lasciavo acqua in eccesso.

iaia
13-05-16, 11: 00
Io faccio sempre così.
Non è detto che si debba fare per forza così, ma a me viene bene così.

Uso questi tessuti sintetici (ma va bene qualsiasi stoffa a trama fitta, nella garza si infilano le radici, e anche lo scottex)
li piego perché non siano troppo sottili
li inumidisco leggermente (ma leggermente davvero. Se sono molto bagnati prendo un'altro pezzo di stoffa e lo strofino con il primo in modo che l'umidità in eccesso si trasferisca)
metto i semi e il nome dei semi (se ho diverse varietà da seminare)
chiudo la stoffa che contiene la prima varietà.
Preparo tutte le varietà che devo seminare.
Impilo i pacchettini con i semi
Li infilo in un sacchetto o li metto in una scatoletta con il coperchio
Li controllo, potendo, tutti i giorni. Se fanno odore lavo la stoffa o cambio la carta.

Certo non vanno riempiti di acqua, altrimenti equivale a mettere i semi in un bicchiere di acqua. Vanno solo appena umidi.

Andy86
14-05-16, 11: 32
Ma quindi del sistema vaschetta coperta con pellicola che ne dici?
Non c'è problema di far passare l'aria?

Ps: ho recuperato un po' di terriccio da mio cugino, quindi almeno per quest'anno non devo comprare nulla.
Sarebbe terriccio per agrumi con rocce vulcaniche e concime npk (non ho trovato la dose), però lui dice che è comunque terriccio universale, basta che non aggiungo altro concime e al massimo tolgo qualche roccia. Io mi sono fidato.

iaia
14-05-16, 12: 41
Io sono contraria alla vaschetta coperta con pellicola.
Il panno umido lo lavi o lo cambi, la terra no, può ammuffire.


Per evitare che si indurisca la terra, soprattutto quando si semina in pieno campo, si usava coprire il terreno con un sacco di yuta bagnato.

Non mi intendo del terriccio per agrumi, ma non dovrebbe fare male.
Leggo:
terriccio per agrumi

Terriccio formulato per soddisfare le particolari esigenze degli agrumi che richiedono elevata disponibilità di acqua e di elementi nutritivi durante la vegetazione, mentre esigono rapidità di drenaggio e forte areazione delle radici durante la stagione di stasi vegetativa.
La miscelazione di torba bionda frazionata, pomice e humus di corteccia mantiene un corretto equilibrio tra areazione e ritenzione idrica e previene il ristagno.
La concimazione assicura una nutrizione equilibrata e duratura, senza gli eccessi salini a cui queste piante sono sensibili.

Dovrebbe andare bene. Al limite è un po' acido, per le verdure. La torba bionda è acida.

Andy86
14-05-16, 12: 48
Scusa la solita ignoranza, che significa che è acida?



Il panno umido lo lavi o lo cambi, la terra no, può ammuffire.

Io intendevo coprire la vaschetta con dentro il panno e lo scottex, in modo che non si asciughino se non riesco a tenerlo bagnato con regolarità.

iaia
14-05-16, 13: 11
I terreni possono essere più o meno acidi o alcalini. Ci sono certe piante che preferiscono i suoli acidi e vengono dette acidofile.
Tra queste ci sono le azalee, i mirtilli, i rododendri e le carnivore.
Le piante da orto preferiscono in genere i terreni più pesanti e argillosi, tendenzialmente alcalini.

Io uso gli aghi di pino che cadono dal pino dei vicini come pacciamatura e per aerae il mio terreno troppo argilloso. Li uso perché dal pino ne cadono a bizzeffe, anziché comperare la paglia li uso (la pacciamatura di plastica da me non esisterà mai, la mia terra è dura e argillosa e deve respirare). Il problema è che potrebbero rendere acido il terreno, e quindi inadatto alla maggior parte delle verdure.
Ci dovrò stare molto attenta.

Se copri il panno umido o chi per esso va bene. Non è più comodo infilare il tutto in un sacchetto di plastica, che lo riutilizzi? Oppure infilare i pacchettini di semi nel sacchetto di plastica direttamente?

Andy86
14-05-16, 13: 22
Nel sacchetto di plastica mi sembrano più difficili da controllare e inumidire, poi li devo muovere sempre.
Al massimo lo farò se deciderò di mettere i peperoni a dicembre, visto che non li posso mettere fuori.

Controindicazioni nel mettere le verdure in un terreno troppo alcalino?
Cambia il sapore? Muore la pianta? Cresce più lentamente?

iaia
14-05-16, 14: 14
Vengono un po' meno bene, perché alcuni micro elementi sono più disponibili in suolo acido e altri sono più disponibili in suolo alcalino.
ma tanto i semenzali ci restano poco. Se proprio mescolala con la terra dell'orto.

Andy86
14-05-16, 14: 30
Si, bé. Stavo già facendo a strati. Uno strato terra avanzata/orto e uno strato terriccio.
Magari alcune piantine delle prime sono andate a male perché parte della mia terra dei vasi che avevo era troppo alcalina, dato che non so di che fiori era, poteva anche essere di piante grasse, che ne abbiamo avute in passato. Può essere?

iaia
14-05-16, 19: 24
Non credo, alle piante da orto piace la terra alcalina.

Andy86
14-05-16, 23: 09
Io invece credo di avere fatto un po' di confusione tra acida e alcalina.
Insomma, come la torba per agrumi e piante grasse che dici che non va tanto bene. Qual è, quella acida?

Di quella io mi chiedevo le possibili controindicazioni e se poteva essere quella la causa di alcune piantine non venute tanto bene.



Comunque alla fine i semi-straccio li ho fatti in tre modi diversi.
I primi (pomodori) ho fatto straccio-scottex-vaschetta e coperto con pellicola, però la pellicola stava poco, così per i peperoni ho messo direttamente la vaschetta in un sacchetto, l'unico grande, e per gli altri peperoni invece ho messo il pacchetto di scottex-straccio direttamente nel sacchetto. Lunedì scoprirò quale dei tre sistemi ha trattenuto di più l'umidità e poi decido.

Ah, e ho messo anche un po' di pomodori direttamente in terra, al massimo li ripicchetto.
Ho fatto la prova perché sono semi piccolissimi e avevo paura che poi trasferirli già germinati ci voleva la pinzetta.

iaia
15-05-16, 08: 34
Semplificando, in genere la terra più è soffice più è acida, più è argillosa e pastosa da bagnata e crepata da asciutta (dopo pioggia abbondante) più è argillosa e alcalina. (terreno pesante).
Per le verdure in genere è meglio un terreno più tendente al pesante che al torboso. Senza esagerare, perché non sempre gli eccessi garantiscono buoni risultati. Il mio era decisamente troppo argilloso, tanto da "stritolare" e impedire di svilupparsi alle verdure da radice.
In questi casi si usa "ammendare" cioè correggere, risanare un terreno non particolarmente adatto.
Avevi trovato una pagina dove spiegavano molto bene i tipi di terreno.

Per i semi o metti una vaschetta più piccola, oppure la elimini del tutto oppure usi un sacchetto di plastica per la spesa, ce ne sono di molto grandi. Non devi preoccuparti per la luce perché prima di germogliare non ne hanno bisogno.
Li dovrai controllare molto spesso e trapiantare appena nascono.

Ovviamente nascono anche in terra. Il panno umido serve per controllare i semi, e per non avere in giro tanti vasi in caso di semi lenti.
Il vantaggio con i semi veloci è che non ho piantine troppo fitte o troppo rade, né vaschette vuote in caso non nascesse nulla.

Per i semi piccoli infatti non va bene.
La pinzetta è pur sempre di metallo o plastica, quindi meno morbida delle dita.

Andy86
16-05-16, 13: 41
:bai

Oggi uno dei semini di pomodoro trattati con acqua e sale per 48h e messo nello straccio sabato aveva già la radicina. Buon segno, il sistema probabilmente funziona.

Per quanto riguarda l'umidità hanno funzionato più o meno tutti e tre i sistemi di chiusura, però mi sembra che quello con tutta la bacinella nel sacchetto avesse creato più condensa degli altri, forse c'era semplicemente più spazio per l'aria. :m:

iaia
16-05-16, 14: 53
Benissimo per il pomodoro! Quelli non trattati ancora nulla?

Se ti fa la condensa sul sacchettino penso che ci sia troppa umidità. Rischi il marciume.

Andy86
16-05-16, 20: 27
:bai

Non li bagnerò per un po'. Quelli non trattati li ho messi direttamente sabato su altra metà dello straccio, quindi sarà molto difficile vederli per ora.

Oggi ho trapiantato le tre piantine di pomodoro che avevo (la quarta era morta), una delle grandi purtroppo è appassita e non so se riprenderà. Vedremo. Mi hanno dato un datterino avanzato e ho messo anche quello, ma me l'hanno dato già appassito, vedremo.

Le zucche da quando le ho trapiantate lunedì scorso sono praticamente triplicate di volume. Le trombette le ho messe giù un po' piccole quindi ci vorrà un po', ma stanno bene, a parte una che ha i cotiledoni un po' rosicchiati, ma le foglie stanno bene.

I fagioli stanno già buttando qualcosa!!! :gogo:gogo
Non so se sono fiori o frutti e non so se dalle foto si capisce bene, comunque sono diventate due belle piantone.

http://images.collectiontricks.it/images/34738409533197142941.jpg

http://images.collectiontricks.it/images/64148684862145567764.jpg

Ps: sono entrambe big-baldoria (nani). Nel primo i boccioli non si vedono proprio perché sono coperti dalle foglie, non sono riuscito a prenderli dall'angolazione giusta.

iaia
16-05-16, 21: 48
:bai

Non li bagnerò per un po'.
Però controllali, se hanno cattivo odore agisci di conseguenza.

Quelli non trattati li ho messi direttamente sabato su altra metà dello straccio, quindi sarà molto difficile vederli per ora.
Quindi sono insieme?


Oggi ho trapiantato le tre piantine di pomodoro che avevo (la quarta era morta), una delle grandi purtroppo è appassita e non so se riprenderà. Vedremo. Mi hanno dato un datterino avanzato e ho messo anche quello, ma me l'hanno dato già appassito, vedremo.
E' normale che appassiscano. Ripararli dal sole e dal vento per qualche giorno e annaffiarli spesso è buona cosa.

Le zucche da quando le ho trapiantate lunedì scorso sono praticamente triplicate di volume. Le trombette le ho messe giù un po' piccole quindi ci vorrà un po', ma stanno bene, a parte una che ha i cotiledoni un po' rosicchiati, ma le foglie stanno bene.
Benissimo!

I fagioli stanno già buttando qualcosa!!! :gogo:gogo
Non so se sono fiori o frutti e non so se dalle foto si capisce bene, comunque sono diventate due belle piantone.

Belli! prima vengono i fiori, poi i frutti

Ecco i miei "diavoloni".
Sembrano bassi perché li abbasso io. Sono piantati sotto al fico e non posso permettergli di invaderlo. Come li raccolgo poi, se vanno sul fico?
3350
3351

Andy86
16-05-16, 22: 44
Quindi sono insieme?

Non proprio, lo straccio è grande ed è posato sulla vaschetta. Si possono distinguere i due gruppi.


E' normale che appassiscano

Però le piante che stanno meglio di tutte non sono mai appassite, neanche quando le ho piantate.
È anche vero che non le ho guardate tutti i giorni.

Questa piantina ha fatto come il fagiolo quello che poi è morto, anzi, peggio, se proprio sdraiato.
Tra l'altro ho notato che le radici dei pomodori erano attaccate appena appena che ho dovuto maneggiare con due mani.
Sembrava che il fusticino si assottigliasse tutto d'un tratto.


Belli! prima vengono i fiori, poi i frutti

Beh, poteva anche essere che il fiore si fosse già trasformato. :ghgh
Come ho detto non li guardo tutti i giorni.

Quindi quei cosi sono i fiori chiusi?

Ah, e il fagiolo non ha fiori maschi vero? Sono con polline e pistillo nello stesso fiore?
Cioè, ogni fiore che conto è un possibile bacello o alcuni fanno solo il fiore?

iaia
16-05-16, 23: 52
Non proprio, lo straccio è grande ed è posato sulla vaschetta. Si possono distinguere i due gruppi. E non sono coperti?




Però le piante che stanno meglio di tutte non sono mai appassite, neanche quando le ho piantate.
È anche vero che non le ho guardate tutti i giorni. Magari era un giorno particolarmente fresco


Questa piantina ha fatto come il fagiolo quello che poi è morto, anzi, peggio, se proprio sdraiato.
Tra l'altro ho notato che le radici dei pomodori erano attaccate appena appena che ho dovuto maneggiare con due mani.
Sembrava che il fusticino si assottigliasse tutto d'un tratto.
Non ho capito




Beh, poteva anche essere che il fiore si fosse già trasformato. :ghgh
Come ho detto non li guardo tutti i giorni.
Quando il fagiolo inizia a fiorire fiorisce sempre, poi si capisce se il fiore è appassito e se sta spuntando il fagiolino,
Poi i fiori sono in grappoli, iniziano a fiorire quelli più in basso e poi quelli più in alto.


Quindi quei cosi sono i fiori chiusi?
Penso di sì.


Ah, e il fagiolo non ha fiori maschi vero? Sono con polline e pistillo nello stesso fiore?
Cioè, ogni fiore che conto è un possibile bacello o alcuni fanno solo il fiore?
Fagioli e pomodori sono autoimpollinanti. I fiori sono contemporaneamente maschili e femminili e anche se l'ibridazione è possibile in genere non avviene.
Anzi, i fagioli si autoimpollinano a volte ancora prima di sbocciare e presto all'interno del fiore si vede l'accenno del futuro baccello.

Andy86
17-05-16, 11: 34
E non sono coperti?

Si che sono coperti. Lo straccio è grande, quindi è ripiegato su se stesso.


Tra l'altro ho notato che le radici dei pomodori erano attaccate appena appena che ho dovuto maneggiare con due mani.
Sembrava che il fusticino si assottigliasse tutto d'un tratto.

Non so come spiegarlo. Le radici non sembravano spuntare dal fusto come nelle altre piante, sembravano attaccate con un filo.

Comunque i fagioli li ho piantati in un giorno di sole e non mi pare che fosse particolarmente fresco.
Anche allora uno era appassito il giorno stesso del trapianto e poi non s'è più ripreso completamente fino a che è morto.
(poi non ho mai capito se è stato davvero il diserbante o solo il vento o solo il fatto che avevo sentito crack).

iaia
17-05-16, 13: 20
Non so come spiegarlo. Le radici non sembravano spuntare dal fusto come nelle altre piante, sembravano attaccate con un filo.
Sarà perché ci sono alcuni tipi di pomodoro che hanno dei semi molto piccoli?


Comunque i fagioli li ho piantati in un giorno di sole e non mi pare che fosse particolarmente fresco.
Anche allora uno era appassito il giorno stesso del trapianto e poi non s'è più ripreso completamente fino a che è morto.
(poi non ho mai capito se è stato davvero il diserbante o solo il vento o solo il fatto che avevo sentito crack).
Non sempre si riesce a comprendere la ragione di tutto.
Il crack può avere avuto una discreta importanza, in questa faccenda.
Io ho rotto dei pomodori (mi ci è caduta la vanga...) Li ho steccati :oo2
Uno sembra essersi ripreso, gli altri no.
Le potrei cambiare, ma sono varietà particolari, ributteranno.

Andy86
17-05-16, 16: 38
Sarà perché ci sono alcuni tipi di pomodoro che hanno dei semi molto piccoli?

In effetti la mia varietà ha dei semi piccolissimi... però mi sembra strano centri la dimensione del seme.
Le zucche fanno cotiledoni che sono grosse anche dieci volte il seme, i fagioli hanno il seme grosso ma la radicina è comunque piccola, il resto è tutto cotiledone. :boh

iaia
17-05-16, 17: 32
Adesso sono sempre così sottili?

Andy86
17-05-16, 18: 04
In che senso? :boh
"Adesso"... cosa?

iaia
17-05-16, 18: 26
Le radici non sembravano spuntare dal fusto come nelle altre piante, sembravano attaccate con un filo.

Le piantine sono sempre così esili o stanno crescendo bene? Se sono già spuntate dalla terra

Andy86
18-05-16, 19: 27
Se le ho trapiantate è ovvio che fossero già sputante dalla terra.
Tu dici rispetto alla foto? Beh, si, erano cresciute abbastanza.

Oggi quella appassita comunque sembrava essersi ripresa, almeno spero.
Staremo a vedere.



Oggi sui fagioli c'erano le formiche, devo preoccuparmi?
Camminavano anche sui fiori già sbocciati. (ah, si, a proposito... sono sbocciati. :gogo)

iaia
18-05-16, 22: 22
Se le ho trapiantate è ovvio che fossero già sputante dalla terra.
Io i semi che metto a pre germinare li trapianto non appena spunta la radice, perché mi sembra la cosa migliore.
Siccome si trapiantano un pochino in profondità e i cotiledoni impiegano altri 2-3 giorni per spuntare non è poi così ovvio che se li hai trapiantati sono spuntati dalla terra.




Oggi quella appassita comunque sembrava essersi ripresa, almeno spero.
Staremo a vedere.
Bene




Oggi sui fagioli c'erano le formiche, devo preoccuparmi?
Camminavano anche sui fiori già sbocciati. (ah, si, a proposito... sono sbocciati. :gogo)
Bellissimo!
Direi che le formiche in quantità "normale" non danneggiano i fagioli.
Se ne hai miliardi non saprei, io ne ho mediamente poche.
A volte i fagioli si riempiono di afidi neri! (che attirano le formiche) Allora non va tanto bene. Gli afidi succhiano la linfa, indeboliscono la pianta e favoriscono possibili infezioni.

Su certe piante lascio gli afidi in modo che siano di nutrimento per le coccinelle, ma dai fagioli li elimino con un buon getto di acqua.

Andy86
18-05-16, 23: 02
Io i semi che metto a pre germinare li trapianto non appena spunta la radice, perché mi sembra la cosa migliore.
Siccome si trapiantano un pochino in profondità e i cotiledoni impiegano altri 2-3 giorni per spuntare non è poi così ovvio che se li hai trapiantati sono spuntati dalla terra.

Mi sa che stiamo parlando di due cose diverse. :ohoh

Forse ora ho capito l'equivoco... :ehmm tu intendevi i semi che ho messo sotto lo straccio?
Non è neanche una settimana che sono nello straccio, oggi non ho guardato, non ho avuto tempo, domani li controllo.
Io pensavo che mi chiedessi dei pomodori che ho trapiantato all'orto, perciò non capivo più niente.



Non so riconoscere gli afidi... non so se ce ne siano.
Comunque le formiche sono pochine, almeno io ne ho viste poche, però non è che si riesce a vedere bene.

:notte:

iaia
19-05-16, 08: 03
Intendevo dire se si sono rafforzate le plantuline con la radice sottile come un filo.
Se le formiche non sono moltissime non fanno danni.
Nell'orto più che altro possono portare via i semi (non di fagiolo o di zucca) :ghgh
oppure se fanno tane molto grandi in prossimità delle radici possono quasi svellerle. Nel senso che se dove dovrebbe esserci la terra ci sono le gallerie delle formiche la pianta non riceve acqua e nutrimento e secca.
Sono casi estremi, qualche formica a me non ha mai fatto nulla di male.
Sono di corsa, vedi sul blog ho messo ieri foto di afidi neri e del perché non li tolgo.

Andy86
19-05-16, 10: 38
Intendevo dire se si sono rafforzate le plantuline con la radice sottile come un filo.

Il punto è che le radici ormai sono sottoterra. Come faccio a vedere?
Cioè, io ho messo terra fino ai cotiledoni in modo che reggesse il fusto, altrimenti la piantina cadeva.
Quella che era appassita sembra appunto essersi ripresa. Ho letto che il fusto mette altre radici, magari è per quello.


ho messo ieri foto di afidi neri ...

Allora, quei cosi sui miei fagioli non mi sembra di vederli, ma non capisco quanto è zoomata la foto. Non so se per caso devo guardare con la lente d'ingrandimento.


... e del perché non li tolgo.

Questa non l'ho capita, non vedo descrizioni sulle foto.



Comunque questi sono i dolici che intendevo ripicchettare, dici che si può / è il caso di farlo?

http://images.collectiontricks.it/images/15372846718254481866.jpg

Tra l'altro mi viene un dubbio... non è che sono nani... rampicanti?
Cioè nel senso che sono nani perché sono più bassi dei rampicanti, però devono aggrapparsi comunque.
Perché mi sembra che cerchino di protendersi verso qualcosa...

iaia
19-05-16, 12: 26
Sì, il fusto dei pomodori emette altre radici.
Non so se anche quando la pianta è così piccola.
Io quest'anno avevo solo poche piante davvero alte.
Forse esagero, ma le interro davvero tanto. Piante di oltre 60 cm. le interro lasciando fuori solo una quindicina di centimetri di fusto.

Se non hai problemi gravi di vista gli afidi li vedi.
Quelli delle rose sono verdi/rosati, ma anche loro si vedono perché sono talmente tanti che ricoprono tutti i germogli apicali e i boccioli. Quelli dei fagioli sono addirittura neri.
Ecco, io dalle rose e dai fagioli li tolgo (dalle rose in genere li spiaccico aiutandomi con dei tovagliolini di carta, dai legumi li tolgo col getto d'acqua.
Quelli delle foto sono su fiori di tanacetum niveum e di partenio e li ho lasciati perché le ninfe di coccinella possano cibarsene e completare il loro ciclo vitale. Mi sembra che sul tanaceto gli afidi facciano meno danni che su altre piante.

La descrizione non è sulle foto, è nel testo.



I dolici quasi quasi li lascerei. Sono tre, vero? gli altri gruppi di dolici sono molto vicini? Se c'è un bello spazio io li lascerei stare.

Sul fatto che siano nani rampicanti ho dei dubbi anche io.
Qualche anno fa coltivai i fagioli dolici occhio pinto. Mi dissero che erano nani, invece vennero altissimi. Motivo? L'amico che me li diedi li coltivava a secco, senza annaffiare, io li annaffiavo.
L'anno seguente nella zona del mio amico si ebbero piogge insolitamente abbondanti e anche da lui vennero alti.

Quest'anno ho seminato i "fagioli nani ritti di Olevano romano" che dalle foglie si capisce che sono dolici. Ebbene anche i miei mi stanno dando l'impressione di voler crescere ed arrampicarsi! e si chiamano nani.
Io aspetto. Se vedo che proprio vogliono salire provvederò dei sostegni.

In teoria i nani dovrebbero essere nani, perché a metà tra i rampicanti e i nani già ci stanno i "mezza rama" ma ormai qui ognuno fa quello che vuole! Anche i nani crescono... siamo all'anarchia. :shock

Andy86
19-05-16, 13: 22
Si, i dolici sono tre. Questo è l'unico gruppo in cui sono spuntati tutti e tre.
Gli altri gruppi solo uno o due e in un paio di gruppi non è spuntato proprio nulla, lasciando i buchi vuoti.

Se non mi sbaglio ho lasciato 30cm tra un gruppo e l'altro. Tra le file ho lasciato di più, forse anche 60/70cm, perché non volevo fare una fila di mezzo.

L'unica mia paura nel ripicchiettarli sarebbe quella appunto di rischiare di danneggiarli o rompere le radici.

Se restano troppo vicini cosa può succedere?

iaia
19-05-16, 13: 44
Il problema è proprio quello delle radici.
Ormai sono cresciuti assieme, saranno difficili da districare.

Se sono vicini gli manca aria, favorendo malattie e parassiti, e mancanza di nutrimento.

Hai tanto spazio attorno, possono stare anche così, ma allo stesso tempo sarebbe bello dividerli e metterli negli spazi rimasti vuoti, sarebbe tutto più ordinato.
Puoi fare una prova. Vedi se la terra è bella soffice e se riesci a smuoverla facilmente.
Se ti pare troppo dura lasciali stare.

Andy86
26-05-16, 11: 04
:bai

Non capisco perché, ma i fagioli big baldoria che ho messo in vaso dopo quattro giorni in acqua sono marciti quasi tutti. Se n'è salvato uno.
Non capisco se li ho bagnati troppo o sono semplicemente più delicati, perché io bagnavo solo quando al dito sentivo la terra asciutta.
Prima li avevo lasciati seccare e ho pensato fosse diventata la terra troppo dura.
E poi i borlotti li ho bagnati sempre uguale e invece si sono salvati quasi tutti. Ne è marcito uno solo. :boh

Le zucchine invece dopo che ho trasferito la vaschetta con lo straccio nel sacchetto hanno cominciato a svegliarsi, metà le avevo già buttate perché avevano fatto la pappetta, però adesso me ne son trovate tre che han buttato la radicina, vuol dire che il sacchetto funziona.

Altra cosa strana, i due pomodori che nello straccio avevano fatto la radicina li ho traferiti nel vaso e sono sbucati, quelli che avevo messo direttamente in terra invece non sono sbucati, che siano marciti anche loro?

I peperoni invece non buttano nulla, mi sa che il metodo sale non funziona.
Forse uno ha messo il cornino, ma talmente piccolo che dovrei prendere la lente per essere sicuro.
Ci vuole più caldo? (però c'è da dire che per un po' non avevo bagnato lo straccio perché vedevo il sacchetto bagnato, invece poi mi sono accorto che lo straccio era quasi asciutto nonostante le gocce sul sacchetto... :boh)

(intanto ho incelofanato lo scaffale perché tra vento e temporali il caldo vero stenta ad uscire, così tiene anche dentro l'umido, più di quando avevo la serra sul balcone).

ps: I dolici vado a vederli oggi. Era programmata una "gita" per lunedì, ma è arrivato il temporale, e poi non ho più avuto tempo.
(spero che con la pioggia si siano bagnati da soli).

iaia
26-05-16, 12: 55
Anche i borlotti sono stati 4 giorni in acqua?
4 giorni in acqua sono troppi, se poi sono seguiti da grande secco peggio ancora.

Bene per le zucchine.

I pomodori in genere sono molto veloci (ci sono alcune varietà lentissime, ma è raro)
Se puoi tenere i vasi ancora per un po' (se non ti danno fastidio o se non ci devi mettere altro) tienili, ma è difficile che spunti qualcosa.

I peperoni sono in genere più lenti dei pomodori, quindi puoi aspettare.
La temperatura ormai è buonissima per la germinazione del peperone.
L'umidità non deve essere troppa, altrimenti tanto vale metterli direttamente in acqua. Se il sacchetto lo metti a diretto contatto con lo straccio l'umidità resta uniforme.

(intanto ho incelofanato lo scaffale perché tra vento e temporali il caldo vero stenta ad uscire, così tiene anche dentro l'umido, più di quando avevo la serra sul balcone).

I miei dolici di Olevano romano stanno bene, i s. Anna sono ingialliti.