PDA

Visualizza versione completa : L'angolo degli "ortaioli" di CT



Pagine : 1 [2]

Andy86
26-05-16, 14: 12
:bai

Si, anche i borlotti sono stati quattro giorni perché li avevo messi insieme.
Avevo calcolato di interrarli un dato giorno, poi non ho potuto e son passati altri due giorni.
Però quando li ho tolti dall'acqua i semi non erano marci, sono marciti sotto terra.

ps: volevo dire trombette, non zucchine.


(se non ti danno fastidio o se non ci devi mettere altro)

Avevo fatto un vaso solo, anche quelli che ho messo dopo li ho messi in quel vaso.
Mi sono tenuto un riferimento quando li ho messi, per cui sono quasi sicuro che sono quelli che ho messo dopo.

Magari sono i semi che non sono tutti germinabili. Anche quando li avevo messi la prima volta mi sa che non sono usciti tutti.

iaia
26-05-16, 14: 18
Però stare così tanto in acqua non gli fa bene. Si vede che una varietà è più resistente dell'altra, oppure che una ha patito più siccità.

Trombette o zucchine, sempre cucurbitacee.



Non tutti i semi germinano. I semi freschi di pomodori sono prossimi al 100% e si conservano anche a lungo. Altri semi sono molto meno fertili.
I fattori che concorrono a una buona riuscita sono davvero tanti.

Andy86
26-05-16, 14: 47
Certo che però tra tempo minimo e massimo c'è veramente poca differenza.
Cioè... due giorni è il minimo e il doppio del minimo è già troppo. :boh

iaia
26-05-16, 15: 21
No, no! Ci sono pomodori che impiegano anche più di un mese. Difficile, ma ci sono.

Andy86
26-05-16, 15: 40
Veramente mi riferivo ai fagioli in acqua. :ghgh

iaia
26-05-16, 15: 57
Ah!
I fagioli in acqua li lasci minimo un giorno e massimo un giorno.

Andy86
26-05-16, 16: 08
Ecco, appunto, vedi, c'è troppa poca differenza.

Comunque tu avevi detto anche due:



Come quando si mettono a reidratare i legumi secchi prima di cuocerli. Non è che mangi i fagioli marci perché li hai messi nell'acqua.
In un paio di giorni non marciscono, e puoi anche cambiare l'acqua, poi se sono fagioli piccoli basta un giorno.

iaia
26-05-16, 16: 23
Infatti. (ero passata di qua per scrivertelo) Un paio di giorni non è il minimo.
Fai un paio per quelli grandi e uno per quelli piccoli.

Andy86
26-05-16, 21: 04
Ok. Cercherò di fare meglio i calcoli. Oppure li metto in poca acqua così asciuga, può funzionare?
Comunque penso che per adesso fino all'anno prossimo non ne metto più. Tanto qualcuno da provare c'è.

Ah, quelli all'orto hanno messo i baccellini e fatto altri boccioli... e ci sono gli afidi!!! oggi li ho visti!!
Però non sono tanti-tanti. Un po' qui e un po' là, gli piace stare vicini-vicini.

Ho ripicchettato i dolici, solo quelli che erano in tre, sono appassiti, vedremo se si riprenderanno.
Tra l'altro ora che ho tolto la rete non si piegano più.

Il pomodoro che era appassito s'è ripreso alla grandissima. Oggi m'hanno dato altre piantine di datterini avanzate e ho riempito quasi tutto lo spazio delle solanacee con quelli.

Anche zucche e trombette stanno bene. Stanno facendo un sacco di germogli (non credo che siano già i fiori). Tra l'altro una delle trombetta l'avevo piantata piccolina e non è rimasta piccolina, ovviamente è un filo indietro alle altre però mi pare sta uscendo bene pure lei.

Una cosa... le due trombetta che mi hanno dato e non avevo separato si sono riprese, però una è venuta grossa e l'altra è rimasta piccola, come se una avesse vinto sull'altra sovrastandola... per caso sarebbe che si deve scegliere quella più bella? Cioè tipo che la più piccola va tolta? Oggi comunque non avevo tempo di ripicchettarla e quando le ho trapiantate ho visto che le radici erano fitte-fitte, per cui l'ho lasciata lì.

iaia
27-05-16, 11: 02
Secondo me se i fagioli li metti in poca acqua così asciuga rischi che si secchino. A questo punto meglio evitare del tutto e metterli subito nel panno umido e dentro a un sacchetto, senza lasciarci aria, almeno non seccano. Impiegheranno un po' di più a germogliare ma ci sono meno rischi di marciume.
I fagioli si possono seminare fino a luglio.

I fagioli fioriscono in continuazione fino alla fine della loro vita.
Riguardo gli afidi secondo me occorre valutare. Se sono pochi si possono tollerare, perché possono fare da cibo alle coccinelle.
Quindi qualche afide nutre qualche coccinella che cresce, si riproduce, li stermina e impedisce che ne arrivino altri.
MA... se sono troppi succhiano la linfa della pianta indebolendola e portando malattie, quindi meglio eliminarli.
Se vedi che aumentano puoi provare a lavarli via con un getto di acqua o a spiaccicarli direttamente.

Io stamattina ho seminato qualche seme di zucchina e di cetriolo, per avere un raccolto più tardivo.


Se i dolici sono appassiti fagli ombra per un paio di giorni.
Bene per il pomodoro, ombreggia quelli nuovi.

I fiori delle zucche e zucchine e trombette si distinguono già da piccolissimi. Mi sembra strano che non ne abbiano ancora fatti.

Le trombette che non hai separato sono quindi in vaso?
Non so quanto siano grandi, ma ormai è ora di metterle in terra.
Dividerle senz'altro, che più aspetti e più si intricano. Se hai spazio mettile separate, se non hai spazio uccidi la piccola e pianta la grande.
Non diventano enormi (le altre cucurbitacee sono molto più ingombranti) ma meglio non piantarne due assieme.

Andy86
27-05-16, 12: 56
Se vedi che aumentano puoi provare a lavarli via con un getto di acqua o a spiaccicarli direttamente.

Ma poi non c'è il rischio di rompere la pianta.
Io li ho annaffiati direttamente con l'annaffiatoio (non abbiamo acqua corrente in mezzo alle campagne), ma sembra non avergli dato fastidio.



ombreggia quelli nuovi.

Quelli si sono già ripresi prima ancora di ieri sera. A dir la verità li ho piantati già appassiti perché stavano andando in crisi idrica all'interno dei loro "vassoi", poi li ho bagnati e in capo a mezzora molti si erano già ripresi come se niente fosse. :boh



I fiori delle zucche e zucchine e trombette si distinguono già da piccolissimi. Mi sembra strano che non ne abbiano ancora fatti.

Beh, allora può darsi che quelli che ho visto siano proprio fiori, in effetti la forma sembra proprio quella.
Vedremo. Comunque le zucche sono ancora piccole, in teoria questa varietà dovrebbe fare piante enormi.
In fondo si tratta sempre di una varietà di zucca berretta, tipo questa (http://fioridiaiadue.altervista.org/Estate-2014/14+08+12+Zucca+beretta+mantovana.JPG.html), cambia leggermente la forma del frutto finale,
la tua per esempio somiglia più alla berretta piacentina che al cappello di un prete, ma suppongo esistano infinite sottovarietà. :m:



Le trombette che non hai separato sono quindi in vaso?

:nono sono già in terra da un pezzo. Quando le ho trapiantate le radici erano tutte insieme, per cui per paura di romperle le ho lasciate insieme.

Ora una è diventata molto più grande di quanto potesse diventarlo all'interno di un vaso, l'altra sembra addirittura rimpicciolita e quasi non si vede perché è nascosta dalla grande.

iaia
27-05-16, 14: 45
L'annaffiatoio non gli fa nulla agli afidi.
Per scacciarli ci vuole un getto bello forte. La pianta di fagiolo è resistente. Non so i tuoi, che sono nani, ma i miei non soffrono.
Oppure un tovagliolo o carta igienica. Avvolgi il getto infestato e schiacci i mostri.
Poi se trovo qualcosa con afidi (anche una rosa, non fa niente se sono verdi, sono sempre afidi) e se ho voglia faccio una foto.


Le mie zucche sono ibride, difficile stabilire che zucche ho. Ne coltivo diverse varietà, oppure provo semi che mi danno, così o sono ibride o si ibridano.
Come varietà pura quest'anno dovrei avere la Hokkaido, la penasco cheese e la true green hubbard.
Poi ho piante nate da una simil-mantovana e addirittura "zucche miste" ricevute dalla banca dei semi. Vedi che diventa difficile prevedere che zucche avrò. In passato ho avuto le vere berrette mantovane, e qualcosa di simile salta sempre fuori.


Per le due trombette: se hai spazio prova a staccare la piccola e a trapiantarla un po' più in là, altrimenti eliminala.
In molti usano mettere 3-4 semi nella stessa buchetta e poi lasciano solo la pianta più vigorosa.
Questo sistema è consigliato dai produttori di sementi, così vendono 3 volte più semi di quanti ne venderebbero se tutti piantassero semi singolarmente.

Andy86
27-05-16, 15: 13
Per scacciarli ci vuole un getto bello forte.

Come detto niente acqua corrente in mezzo alle campagne. Proverò il metodo carta.
Se riesco faccio io una foto per farti vedere quanti sono.

ps: "getto" infestato significa ramo/rametto?


In passato ho avuto le vere berrette mantovane

Non vorrei dire una castroneria, ma in teoria le vere berrette mantovane sono nientemeno che le cappello da prete, ovvero le zucche speciali superdolci da gnocchi e tortelli... poi ci sono le berrette piacentine che sono sempre dolci e pastose, ma senza la caratteristica forma del cappello del prete.


così vendono 3 volte più semi di quanti ne venderebbero se tutti piantassero semi singolarmente.

:ghgh:ghgh:ghgh:ghgh

Però è anche vero che non tutti i semi buttano allo stesso modo e tempo, perciò così si hanno le piantine più scelte e più belle.
Credo.

iaia
28-05-16, 12: 02
Praticamente con getto intendiamo la parte terminale tenera di un ramo oppure il germoglio appena spuntato. Non so se sia un termine italiano, forse è dialetto.

Può essere che le berette mantovane, le reggiane e le cappello da prete siano la stessa cosa, o forse la differenza è pochissima e la vedono solo i reggiani e i mantovani che vogliono avere una varietà che sia tutta loro.
La mia vicina era mantovana e sosteneva che le mantovane fossero diverse e migliori.
Sono molto dolci, farinose e asciutte. Sono ottime appunto per i tortelli (che io non faccio) e per gli gnocchi di zucca (quelli li faccio) ma cucinate in altro modo non mi piacciono, perché sono troppo asciutte e non le mangio volentieri.


Sì, è vero, non tutte le piante vengono bene.
Però se ne metti 4 in una sola buchetta è matematico che se ne svilupperà bene solo una, se le metti una per una hanno più possibilità, può essere che su 10 ce ne sia una sola da scartare.
Poi anche io faccio le semine o i trapianti a gruppetti.
Quest'anno avevo tante zucche. Man mano le trapiantavo le limacce me le divoravano, così ho preso a trapiantarne 3 o 4 alla volta, in modo che si salvasse qualcosa.
Qualcosa ho salvato.
I semi comperati invece li ho messi singoli. Manca solo! costano quasi un euro a seme, non ne pianto 4 per buttarne 3...

Andy86
28-05-16, 12: 25
cucinate in altro modo non mi piacciono, perché sono troppo asciutte e non le mangio volentieri.

Io ci faccio il risotto e mi piace proprio la consistenza che gli danno, simile a quella del risotto con le patate. http://www.hic-sunt-leones.info/Smileys/default/slini4qb.gif



Manca solo! costano quasi un euro a seme

:shock
Cambia rivenditore. :tong2
Io li ho presi su ebay con 4€ mi pare non meno di circa 20 semi.
Vale a dire, credo, 20 centesimi massimo a seme.

Anche le sementi la rosa delle trombette mi è costato meno di un euro tutta la bustina e c'erano parecchi semi.
Poi facciamo che c'era la spedizione quindi s'attacca un euro per bustina, però erano sempre tanti semi.



Ah... oggi è sbucato qualche pomodoro di quelli che avevo messo in terra. Strano, perché li avevo fatti con il sistema del sale anche loro e non capisco perché nella terra sono sbucati dopo quelli passati nello straccio... sarà la differenza di umidità? :boh:confused:

iaia
28-05-16, 16: 03
Io ci faccio il risotto e mi piace proprio la consistenza che gli danno, simile a quella del risotto con le patate. http://www.hic-sunt-leones.info/Smileys/default/slini4qb.gif
Io non mangerei mai il risotto con le patate!
Già mi sembra un controsenso, perché riso e patate sono entrambi carboidrati, poi non lo sopporterei proprio come consistenza.



:shock
Cambia rivenditore. :tong2
Sono gli unici semi che ho comperato, volevo provare una varietà speciale. In effetti in rete si potevano trovare a meno, da Ingegnoli costa sempre qualcosa di più, ma i prodotti sono molto buoni e non avevo ancora la carta di credito.
Per il resto ci sono gli Amici dell'orto e la Banca dei semi, ma anche quelli non li spreco. Ci sono delle persone che li hanno raccolti, catalogati, imbustati e spediti a titolo gratuito, con tutto il loro impegno ed attenzione, quindi quei semi vanno trattati come preziosi, più di quelli pagati un euro l'uno.




Ah... oggi è sbucato qualche pomodoro di quelli che avevo messo in terra. Strano, perché li avevo fatti con il sistema del sale anche loro e non capisco perché nella terra sono sbucati dopo quelli passati nello straccio... sarà la differenza di umidità? :boh:confused:
Nello straccio fanno prima.

Andy86
28-05-16, 16: 31
Io non mangerei mai il risotto con le patate!

Come si suol dire... non sai che ti perdi. :tong2
Non m'intendo di carboidrati, ma il sapore è unico, di patate ce ne vogliono poche rispetto al risotto.
A parte che io il risotto lo mangerei quasi con qualunque cosa (salvo pochissime eccezioni, per esempio non lo mangio con i carciofi).

iaia
28-05-16, 16: 50
Io solo con verdure (patate e zucca non le considero verdure :ghgh) diciamo con qualsiasi verdura tranne carciofi, zucca e patate (chenopodio. zucchine, coste, piattello, cyclanthera, tetragonia, porri, asparagi, peperoni, anredera... ma il meglio del meglio è con fiori di zucca e foglie di chia).
Ma adesso sono a dieta, quindi niente risotto.

Andy86
28-05-16, 17: 17
Ah, ecco, e non lo mangio con le zucchine e con i parenti delle cipolle se non sono dolci.
Metà della roba che hai detto non so nemmeno cos'è. :ehmm

Ma adesso però basta parlare di risotto che mi sta venendo fame. :ghgh

Andy86
01-06-16, 20: 19
E piove!!! E vaii!!! :tap
E forse abbiamo sfiorato un altro temporale... forse.

E con tutta quest'acqua alcuni dolici hanno già le foglie gialle.
Comunque quelli che ho ripicchettato dai più belli sono diventati i più brutti.
Hanno perso quasi tutte le foglie, però hanno messo le basi per buttarne delle altre. Vedremo.

La trombetta non l'ho più spostata perché me hanno date altre e il posto va finendo.
In più stanno sbucando altri dei semi che ho sotto lo straccio da un mese, va a finire che devo usare lo spazio che avanza dai fagioli.

Tra l'altro le trombetta hanno messo delle striature bianche sulle foglie... è normale?
Praticamente come in questo thread (http://www.forumdiagraria.org/orticoltura-f42/macchie-bianche-zucchine-trombetta-t67735.html), ma c'è chi dice che è normale e chi parla di mal bianco... :ohoh

A proposito, alcune zucche, le mantovane soprattutto, hanno messo degli "appigli" (non so come si chiamano) lunghissimi... può essere perché sulla pacciamatura non trovano dove arrotolarsi? Può essere un problema per la pianta?

Ah, e le melanzane è normale che fanno foglie viola vero? le melanzane sono viola...

iaia
01-06-16, 22: 05
L'acqua ha fatto ingiallire i dolici? A me no, e non hanno perso le foglie.
I Nani ritti di Olevano romano sono belli ma senza nemmeno un fiore, i fagioli di s. Anna sono bruttarelli (ma sono anche pochi quindi pazienza)

Speriamo che i tuoi senza foglie ributtino presto.

Le striature bianche sulle foglie.
Dipende da come sono. Con la connessione messa così non vedo le foto.
Se sono davvero striature per la pianta si mette male. Foglie di zucca e zucchina striate=estirpa tutto che fai prima.
Il mal bianco è un'altra cosa, sono... diciamo come chiazze di muffa, ma anche se sta piovendo molto in questa stagione non è possibile.
Detto questo, le varietà di Cucurbita moschata (quindi anche le trombette) hanno le foglie "moscate" con queste macchie caratteristiche della varietà, a volte più fitte a volte meno. Le macchie normali non hanno un aspetto malato, sono così.

I cirri delle zucche (li faranno anche le trombette, se non li hanno ancora) servono alla pianta per aggrapparsi.
I casi sono:
Terra libera.
Le piante strisciano, il fusto emette radici a ogni nodo, la pianta è bella nutrita.
Terra pacciamata. Non sa dove aggrapparsi, ma va, va va, per metri e metri, quasi sicuramente con parecchi tralci ogni pianta.

Sostegno.
Se accanto alla pianta c'è un sostegno la pianta si arrampica, e va, va va, per metri e metri, inglobando tutto quello che trova, quasi sicuramente con parecchi tralci ogni pianta.


Ah, e le melanzane è normale che fanno foglie viola vero? le melanzane sono viola...
Viola viola viola no. Magari un pochino di sotto.
Adesso che ci penso io non ho mai seminato le melanzane viola scuro, ma sempre varietà chiare o addirittura bianche.

Andy86
01-06-16, 22: 29
il fusto emette radici a ogni nodo, la pianta è bella nutrita.

E se non è bella nutrita che problemi ci sono?
In teoria io cerco di farla virare verso l'esterno della pacciamatura,
magari potrei valutare se togliere ancora un po' d'erba se s'allunga fin lì.


Le macchie normali non hanno un aspetto malato, sono così.


Non sono in grado di distinguere l'aspetto malato dall'aspetto moscato, quindi per adesso le lascio lì e vediamo che succede.


Viola viola viola no. Magari un pochino di sotto.
Sono proprio viola, come la seconda foto in questo sito:
amicidellortodue: Melanzane anno 2010 (http://amicidellortodue.blogspot.it/2011/02/melanzane-anno-2010.html)

iaia
02-06-16, 09: 22
Se fanno più radici sono più robuste e produttive, ma le mie zucche non hanno mai avuto il permesso di strisciare e sono sempre sopravvissute, e hanno fatto frutti ugualmente. Puoi anche farle strisciare nell'erba, senza stare a toglierla. Ricordati di mettere qualcosa sotto i frutti per evitare che marciscano con l'umidità del prato (o del terreno). Unico problema potrebbero essere le lumache, che gradiscono sgranocchiare i fruttini teneri, ma dici che da te non ce ne sono.

Sono sicuramente macchie moscate.
Dopodomani dovrebbe tornare la connessione.

Non mi si carica la pagina degli Amici dell'orto, ma come sai ne faccio parte anche io, quindi c'è da fidarsi: se dicono che va bene sicuramente va bene.
Io ho sempre coltivato melanzane chiare, quindi anche le foglie sono meno scure.

---------- Post Unito alle 09: 22 ----------

Se fanno più radici sono più robuste e produttive, ma le mie zucche non hanno mai avuto il permesso di strisciare e sono sempre sopravvissute, e hanno fatto frutti ugualmente. Puoi anche farle strisciare nell'erba, senza stare a toglierla. Ricordati di mettere qualcosa sotto i frutti per evitare che marciscano con l'umidità del prato (o del terreno). Unico problema potrebbero essere le lumache, che gradiscono sgranocchiare i fruttini teneri, ma dici che da te non ce ne sono.

Sono sicuramente macchie moscate.
Dopodomani dovrebbe tornare la connessione.

Non mi si carica la pagina degli Amici dell'orto, ma come sai ne faccio parte anche io, quindi c'è da fidarsi: se dicono che va bene sicuramente va bene.
Io ho sempre coltivato melanzane chiare, quindi anche le foglie sono meno scure.

Andy86
02-06-16, 23: 36
L'acqua ha fatto ingiallire i dolici? A me no, e non hanno perso le foglie.

Ho letto adesso. Ho visto un po' di foglie gialle, ma forse erano tutte sullo stesso dolico. Magari è quella pianta lì che ha preso qualcosa.
Dicono che l'acqua fa ingiallire, ho pensato fosse per quello.

Per quando riguarda le foglie le hanno perse quelli che avevo ripicchettato, che appena avevo ripicchettato s'erano letteralmente sdraiati a terra. Probabilmente si sono seccate stando a contatto con il terreno o la pacciamatura.

iaia
03-06-16, 08: 01
Si era verificato un episodio di "sparizione degli a-capo" così li ho rimessi

Così in generale, se una pianta riceve acqua in modo esagerato può essere che marcisca. L'ingiallimento è la prima fase della marcescenza.
-
Io non sono pratica di pacciamatura plastica, quindi non so se sotto alla plastica possa rimanere intrappolata così tanta umidità da fare marcire i fagioli.
Nella terra libera in genere non accade.

Quando la pianta subisce il trauma del trapianto le foglie appassiscono sempre un po'. Si può aiutarla riducendo il trauma, per esempio lasciando molta terra attaccata alle radici, bagnando abbondantemente, riparandola dal sole e dal vento, che nei giorni immediatamente seguenti al trapianto è molto più dannoso del sole.


Se la pianta riesce a riprendersi presto le foglie che al momento erano appassite tornano normali, ma se lo stress è stato troppo forte la pianta sacrifica le foglie vecchie per concentrarsi nel compito di sopravvivere.

Uno stress troppo forte può ridurre la produzione.
Lo scopo della pianta è produrre semi per perpetuare la specie. Se si trova nelle condizioni migliori possibili si sbizzarrisce nel produrre abbondante vegetazione, tanti fiori e tanti frutti, ma se se la vede brutta si concentra sul produrre velocemente qualche seme, nella speranza che questi abbiano migliore fortuna.

Cadeva in questo equivoco un mio amico, che stressava deliberatamente le piante per farle fiorire prima. Certo, fiorivano prima, ma alla fine producevano poco o nulla.

Andy86
04-06-16, 12: 51
:bai

Grazie. Molto interessante. Vedremo cosa succederà.

Comunque il chiudere i peperoni con il cellophan ha funzionato. Ultimamente quello giallo sta crescendo molto.
Ieri li ho ripicchettati in un vaso più grosso perché avevo paura che quello da 10cm fosse ormai troppo piccolo.
Ho ripicchettato anche quello rosso anche se era rimasto piccolo perché la terra era più bruttina, e sembra avere giovato molto, oggi sembrava quasi un centimetro in più.

Per quando riguarda l'impossibilità di aprire e chiudere la serra tutti i giorni ho sperimentato con successo il sistema finestra: non chiudo completamente il cellophan ma lascio uno spiraglio di più o meno 10cm x tutta l'altezza per far passare l'aria, in questo modo all'interno rimane comunque un bel tiepidino ma le piantine non cuociono in caso che sbatte il sole all'improvviso.

Dato ciò per l'anno prossimo ho messo gli occhi su una serra con finestre: link (https://www.amazon.it/Serra-giardino-pomodori-resistente-AxLxP/dp/B004DMX5T4/ref=sr_1_sc_1?s=garden&ie=UTF8&qid=1465037660&sr=1-1-spell&keywords=serra+con+finstre).
Non ha scaffali, ma ci posso mettere dentro quelli che ho io, al massimo una sedia, il problema è solo capire quanto è grossa dal vivo.

A dir la verità settimana scorsa l'avevo anche chiusa completamente a causa delle piogge infinite, e anche quello sembra che gli ha fatto bene, solo che poi come è uscito il sole all'improvviso hanno buttato giù le foglie come niente.

Non so se a trapiantarle all'orto gioverebbero come capita alle altre piante, però dato che il caldo vero stenta aspetterò ancora un po'.

iaia
04-06-16, 13: 57
Bella la serra. Siccome non ha il fondo potresti proprio metterla nell'orto (trovando il modo di ancorarla perfettamente al terreno anche il caso di uragani).
Ti assicuro che una volta terminato il pericolo di gelate, piantare in terra in serra è assai meglio che in vaso, però devi trovare il modo per fissarla bene.

Andy86
04-06-16, 14: 14
Tanto all'orto non sarebbe abbastanza grossa per coprire tutto. Se no dovrei investire nei Tunnel, ma non mi va investire così tanto.
Per adesso ciò che metto in terra all'orto sta benissimo anche senza bisogno di nessunissima serra.

iaia
04-06-16, 14: 37
Non devi coprire tutto l'orto, ma solo una parte dove mettere le piantine in primavera anziché tenerle in vaso. Poi verso aprile/maggio le puoi trapiantare a dimora definitiva e togliere completamente la serra.
Se ne avvantaggerebbero molto.

Andy86
06-06-16, 23: 33
:bai

Peperoni piantati a dimora oggi, anche quello piccolo. Vedremo che succederà.

Oggi alcuni dolici avevano alcune foglie con delle macchie rosse, mi devo preoccupare?
Vedi soprattutto quella in basso a destra c'è ne tantissime:
http://images.collectiontricks.it/images/65455301928947370590.jpg

Questi invece sono quelli con le foglie gialle (le prime in alto, in foto sembrano meno gialle che dal vivo):
http://images.collectiontricks.it/images/34250973651967297454.jpg

E questi sono tra quelli che avevo ripicchettato, che sono rimasti più piccoli mentre gli altri sono cresciuti:
http://images.collectiontricks.it/images/18777529182810136037.jpg

Anche le trombette avevano delle macchie diverse dalle solite, direi anzi più dei buchini nelle foglie... :boh
http://images.collectiontricks.it/images/11191659217674767858.jpg

Queste invece sono le striature sospette "moscate" che dicevo l'altra volta:
http://images.collectiontricks.it/images/89816524132803098691.jpg

Tra l'altro le trombetta non da seme non hanno fatto le striature moscate... :boh
Saranno scrause? O avranno venduto per trombetta qualcos'altro? :ohoh

Questa invece è una panoramica delle due trombette più lunghe, oggi ho tolto un bel po' d'erba vicino al telo (con tutta l'acqua che ha fatto viene su da vendere...) perché già si stavano avvinghiando sugli steli con i loro barbigli, ho pensato di agire prima che fosse troppo tardi... :bgg2
http://images.collectiontricks.it/images/60991650157561634600.jpg

Queste sono le zucche:


http://images.collectiontricks.it/images/23571405383559847302.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/13395598690527332625.jpg



E questi i primi bacelli: :gogo:gogo
http://images.collectiontricks.it/images/95322204098941167924.jpg

iaia
07-06-16, 16: 40
I miei dolici non hanno mai avuto macchie simili.
Non sono meravigliosi, intendiamoci. Per esempio i S. Anna si sono proprio estinti. Restano alcune piantine giallastre ma tante sono morte.
In ogni caso erano ingialliti, non avevano queste macchie.
Le trovo molto simili a quei virus che colpiscono le bietole, quindi deduco che potrebbe essere un virus a mosaico del fagiolo
Non ti so dire come evitare.
Per le biete io prevengo raccogliendo le foglie giovani, in modo che non riescano ad ammalarsi. Se le foglie si ammalano il virus si moltiplica, rimane nel terreno e colpisce le coltivazioni seguenti.
Non so fare una prognosi per i tuoi dolici.

Vedo i buchini! Ci saranno degli insetti che le mangiano? Hai provato a guardare sotto le foglie?
Al momento i buchi sono pochissimi, direi che non è preoccupante.
Sono bucate solo alcune? Sarà stata la grandine dell'altro giorno? Mi sembrano troppo piccoli e pochi per essere provocati dagli insetti.

Hai assaggiato le giovani foglie? Basta togliere le spine. Partendo dal basso vengono via i fili spinosi, poi basta tagliuzzarle e cuocerle velocemnte.


Le striature moscate sono proprio moscate, nessun fungo per ora le funesta.


Le trombette che conosco sono tutte cucurbita moschata e hanno foglie moscate. Quella della foto è proprio la foglia tipica.
Una possibilità è che ti abbiano venduto una pianta ibrida, quindi con chissà quali caratteristiche salvaguardate e chissà quali no.
L'ho detto come ipotesi non so nemmeno se esistano le trombette ibride.
Altra possibilità è che ti abbiano dato un'altra cosa.
Io ho smesso di comperare le piantine per quello.
Qualsiasi cosa chiedessi loro l'avevano! Però al momento della raccolta si rivelava essere tutt'altro.

Hai toccato le foglie di quella comperata? Ha la stessa consistenza di quelle da seme o sono diverse?


Complimenti per i baccelli.
Sai che i miei fagioli diavoloni fanno un'infinità di fiori ma non allega nessun frutto?
Mah.

Andy86
07-06-16, 19: 23
Le trovo molto simili a quei virus che colpiscono le bietole

L'importante è che non sia una di quelle cose cattive, come il fungo che ha distrutto il pesco o la peronospora di cui tutti parlano con timore.:m:
Se si sono solo presi un raffreddore che poi passa non è detto che sia un problema... delle bietole si mangiano le foglie, dei dolici no.

Qui leggo che potrebbe essere la ruggine che fa cadere le foglie:
Come prevenire e combattere le malattie fungine di fagioli, piselli e fave | InOrto - Guida all?orto fai-da-te. Istruzioni e consigli per coltivare le tue verdure (http://www.inorto.org/2014/03/come-prevenire-e-combattere-le-malattie-fungine-di-fagioli-piselli-e-fave/)

Il problema sarebbe quante ne fa cadere, quanto soffre la pianta e se fa cadere anche i frutti... :ohoh



Sarà stata la grandine dell'altro giorno?

Il temporale dell'altro giorno non è arrivato fino a qui, ha girato prima.
Chi era a Milano per lavoro si è lavato, ma qui ci siamo salvati.
Non so se in uno dei recenti mega-temporali c'è stata la grandine, non me ne sono accorto.


Hai assaggiato le giovani foglie?

Mai saputo che si mangiassero le foglie delle zucche... :shock:shock:shock
No, preferisco lasciare in pace la pianta finché non fruttifica.


Hai toccato le foglie di quella comperata? Ha la stessa consistenza di quelle da seme o sono diverse?

Le foglie le ho toccate delicatamente, non ho il tatto per distinguerle al tatto.
Però adesso che mi ci fai pensare quando ho trapiantato ho toccato il fusto è mi è sembrato molto più molle rispetto a quelle da seme... :m:



Complimenti per i baccelli.
Sai che i miei fagioli diavoloni fanno un'infinità di fiori ma non allega nessun frutto?

Grazie, ma io non ho fatto nulla. Qua però ci sono un infinità di insetti, soprattutto ora che fa caldo.
Non so se magari aiutano.

Tra l'altro perfino alcuni borlotti che sono ancora più piccolini hanno cominciato a buttare fuori già dei baccellini a tempo di record nonostante le poche foglie, però non so se centra quello che dicevi l'altra volta a proposito dello stress delle piante che magari hanno pensato di mettere prima i semi delle foglie. Però a me sembra che stiano bene.

iaia
07-06-16, 23: 46
L'importante è che non sia una di quelle cose cattive, come il fungo che ha distrutto il pesco o la peronospora di cui tutti parlano con timore.:m:
Per ora non mi sembra una cosa grave.

La stagione è molto piovosa, ma non mi pare ancora sufficientemente caldo per le malattie fungine.


L'altro giorno qui grandine. Non molto grande, maggior parte dei chicchi tra mezzo e un cm. ma molto fitta. Non ha fatto gravi danni ma un po' di foglie come le tue le ho.





Mai saputo che si mangiassero le foglie delle zucche... :shock:shock:shock
No, preferisco lasciare in pace la pianta finché non fruttifica.
Diciamo zucchine, più che zucche. Alcuni mangiano anche le foglie di zucca, e i germogli di lagenaria (tenerumi) ma a me non piacciono.
Non lo sapevo nemmeno io, me lo disse un'anziana signora napoletana.
Al momento non ci credevo, pensavo che parlasse dei fiori.
Quando gliene ho portate alcune foglie e ho visto con quale sicurezza si è dedicata a togliere i fili spinosi ho capito che intendeva proprio le foglie.
Lei le faceva "dorate e fritte" come a dire impanate, io le passo in padella o le metto nella minestra.
Quando le lesso fanno un buon profumo, ho sentito i vicini che si chiedevano che bontà stessi cucinando :ghgh





Le foglie le ho toccate delicatamente, non ho il tatto per distinguerle al tatto.
Se fossero quelle che ho in mente io le distingueresti. Sono più morbide. Non so se le riconoscerei dalla foto.
Fiori ne stanno facendo?




Grazie, ma io non ho fatto nulla. Qua però ci sono un infinità di insetti, soprattutto ora che fa caldo.
Non so se magari aiutano.
Insetti ne ho tantissimi, ma nel caso dei fagioli l'impollinazione è autogama e avviene in gran parte avviene ancor prima che il fiore sbocci.



Tra l'altro perfino alcuni borlotti che sono ancora più piccolini hanno cominciato a buttare fuori già dei baccellini a tempo di record nonostante le poche foglie, però non so se centra quello che dicevi l'altra volta a proposito dello stress delle piante che magari hanno pensato di mettere prima i semi delle foglie. Però a me sembra che stiano bene.
Saranno una varietà più nanA

Andy86
08-06-16, 00: 30
maggior parte dei chicchi tra mezzo e un cm

Beh, meno male che non ha fatto una di quelle grandinate da radere tutto al suolo... :ghgh


Se fossero quelle che ho in mente io le distingueresti. Sono più morbide. Non so se le riconoscerei dalla foto.
Fiori ne stanno facendo?

E quali sarebbero quelle che hai in mente tu?
(quando vado provo a farci caso).
Fiori non ne stanno facendo per adesso. Però non ho ancora imparato a distinguere i germogli dei fiori dai germogli di foglia/ramo.

iaia
08-06-16, 18: 03
Quando ci saranno i fiori ci toglieremo ogni dubbio.
Io pensavo alle zucchine siciliane, che sono allungate come le trombette, pur senza il rigonfiamento finale.
Ovviamente sono tutt'altra cosa: sono lagenaria, non moscata, le foglie sono morbide e vellutate e i fiori bianchi sbocciano la sera.

Sai, buona parte dei venditori di piantine ha una conoscenza botanica pari a zero. Comprano, vendono, ma non sanno cosa, oppure vendono quello che hanno dicendoti che è quello che vuoi, dei commessi poi non parliamone.
Qui ci sarebbe almeno la giustificazione che entrambi i frutti sono allungati.

Sapendole cucinare non sono male, ma credo che non ti piacerebbero.


I fiori si vedono da subito. Quando sono grandi un paio di cm si capisce se sono maschi o femmine, perché lo stelo è più o meno sottile

Andy86
10-06-16, 22: 29
:bai

Le trombette in questione hanno fatto i fiori, sono due maschi e una femmina, c'ho guardato dentro come un guardone:
(a destra un dettaglio della femmina con già la zucchina attaccata).



http://images.collectiontricks.it/images/31889536493665249167.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/99265880817751934369.jpg


Poi ci sono anche questi che non so bene cosa sono, perché sembra che c'è già la zucchina senza fare il fiore. :boh
(non mi ricordo più di preciso da che pianta li ho presi, ma uno mi pare fosse di quella da seme).



http://images.collectiontricks.it/images/06326056092913148638.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/45720463259669923748.jpg



Tra l'altro ci sono tantissimi "getti" fatti tipo quelli ma senza la parvenza di zucchina che butta da sotto, anche sulle zucche, non so se sono gli abbozzi di fiori o appunto getti di rami. Ma mi sembra che ci sono da tanto per essere fiori. :m:

Tra l'altro oggi ho avuto una delle mie pensate, in seguito al fatto che le zucche e le zucchine vanno all'anarchia più totale e si stavano intorcigliando tra di loro (segue foto) ho piantato degli "spiedini" e ho legato la pianta tipo pomodoro però lasciandola a terra, sperando che così mantenga quella direzione e non torni indietro. :ghgh:bgg2 (alcune avevano proprio deviato di 90°).

Poi ho delimitato il territorio con una corda e quatto paletti, e quelle che andavano verso le melanzane e i pomodori le ho legate a detta corda sperando che i cirri si aggrappino su li e seguano la corda invece di andare a "stritolare" le altre piantine.

Questi sono i cirri delle zucche che andavano a stritolare il getto delle trombette, impedendogli di aprirsi:

http://images.collectiontricks.it/images/71163090111962520631.jpg

Sono riuscito a liberarlo senza far danni.

Ho fatto come hai detto tu di guardare sotto le foglie... i fagioli sono PIENISSIMI di afidi.
Non ho il getto d'acqua, quindi l'unica soluzione rimane il pezzo di carta o una pompa per spruzzare l'acqua invece del getto.
Ci sono anche degli insettini con le ali che ci sono anche sotto le foglie delle trombette.

http://images.collectiontricks.it/images/98475318613700267688.jpg

Ho visto anche diverse coccinelle. Le coccinelle sono buone o cattive?
Tempo fa (non ricordo più dove) avevo letto che alcune coccinelle fanno le uova velenose.
Le mie coccinelle sono arancioni.

Tra l'altro come si fa a capire quando i bacelli sono maturi?
Oggi c'era un baccello proprio bello rosso, ma al tatto sembra completamente vuoto, più di quelli verdi:

http://images.collectiontricks.it/images/73283609021718310723.jpg

Cos'è, un baccello finto?



Ps: le foglie viola delle melanzane crescendo diventano verdi, e quelle nuove spuntano ancora viola:

http://images.collectiontricks.it/images/81333751950892065130.jpg

iaia
12-06-16, 17: 14
Probabilmente è legato alla varietà.
Non le avevo ancora viste, ma anche io quest'anno ho foglie viola.
Si vede qualche buchino lasciato dalle grandinate

3362

Andy86
12-06-16, 17: 37
Mi sa che non è arrivata una parte della tua risposta... :m:
(ho visto due notifiche ma vedo un post solo).

iaia
14-06-16, 12: 35
Avevo modificato per aggiungere il fatto dei buchini e della grandine.
Io non ricevo mai notifiche doppie, chissà perché.

Andy86
14-06-16, 12: 52
Ah, Ok. Delle trombette che mi dici? Sono trombette?
Comunque mi sono ricordato di toccare le foglie, sono entrambe dure ma soprattutto sono ruvide, comunque non appaiono soffici al tatto.

Tra l'altro il sistema di legarle non ha funzionato perché il fusto continua ad ingrossarsi e dove c'è la corda forma come uno "strozzo" che rende il ramo debole, uno infatti s'è crepato e probabilmente seccherà, ma è solo un pezzettino finale, pazienza, sono già lunghissime.

Ho tolto tutte gli altri spaghi che avevo messo per non indebolire anche gli altri rami, però ho lasciato comunque i legnetti anche di altri tipi per sperare di deviare un po' il percorso, perché già mi stavano andando sulle melanzane, ho dovuto liberarle.

Avevo messo una corda per delimitare e usandola come riferimento penso di non esagerare se dico che in tre giorni alcune sono cresciute di 30-40 cm in entrambe le direzioni. :shock

Ieri ho visto anche un sacco di coccinelle rosse, più piccole di quelle arancioni che non ho più visto, questo sono quelle buone che mangiano gli afidi, vero? Però gli piaceva più stare sulle zucche che sui fagioli... :m:

iaia
14-06-16, 18: 23
Non avevo visto la maggior parte del tuo messaggio!!!:ehmm:boh:shock

I fiori di zucca e zucchina e di tutte le cucurbitacee in generale si riconoscono anche da fuori, perché i maschi hanno uno stelo sottile, giusto per sorreggere il fiore, le femmine hanno il frutto in via di formazione, che sia zucchina, cetriolo, melone o quant'altro.
Per quello dicevo che si riconoscono già da molto prima che si apra il fiore.
Però non è detto che il frutto cresca. Se non viene impollinata la zucchinetta anziché crescere si ingiallisce e cade.
Quando non ci sono a disposizione fiori maschili tengo d'occhio le zucchinette. Se vedo che in un paio di giorni non sono cresciute le raccolgo prima che si rovinino.
Le tue sono senz'altro trombette. Al momento sembrano del tipo di media lunghezza. Le tradizionali sono più lunghe.
Tieni conto che per ora sono ancora piccole, non è detto che si possono giudicare da subito, ma non credo che cresceranno moltissimo.
Le trombette sono le classiche zucchine (in realtà sono zucche) che si coltivano su sostegni, perché così i frutti pendono e possono crescere meglio e più diritti.


Legare una zucca a uno spiedino gli fa ben poco! te lo sradicano e se lo portano appresso. Necessitano di sostegni molto robusti.
Le piante vanno legate solo con un filo piatto. Ci sono dei legacci appositi ma non avendone (io non li ho mai usati) vanno bene dei nastri di rafia o simili, tipo i nastri per i regali. Basta che non siano legacci rotondi e stretti, tipo spago di canapa o simili, altrimenti tagliano. Poi non vanno legate strette. Il sostegno e la pianta non vanno legati direttamente assieme. Il nastro deve essere avvolto al sostegno e solo dopo riavvolto per comprendere anche la pianta, senza mai stringere.


Perché delle altre foto dici che c'è la zucchina senza fiore? quelli sono fiori, prima o poi si apriranno (anche se a volte alcuni fiori non arrivano ad aprirsi e cadono prima).

Le zucche si diramano molto e crescono velocemente. Non è detto che facciano fiori e frutti immediatamente all'inizio della diramazione, li faranno più avanti.
Non illuderti di riuscire a tenere in ordine le zucche. Forse togliendo tutti i tralci e tenendone solo uno, ma non so che vantaggio ne avresti, probabilmente limiteresti troppo la produzione.
Alcuni le lasciano crescere all'infinito, altri troncano i rami secondo la grandezza dei frutti.
Se sono frutti grossissimi lasciano una sola zucca, se sono grandi due, se sono medi 3, e così via.
Verso l'autunno si possono accorciare i rami dopo l'ultimo frutto promettente, per fare concentrare la pianta nel far maturare i frutti già presenti piuttosto che nel produrne di nuovi.
Alcuni raccolgono le zucche anche se sono acerbe, ma lasciarle maturare bene le rende più saporite e più conservabili.
Sono mature quando il tralcio che le porta è secco.

Sono piante che occupano molto spazio, sia che le si facciano arrampicare su sostegni, scendere dal cumulo di letame o semplicemente strisciare sulla terra, bisogna mettere in conto che le varie piante si intrecceranno tra di loro.
Fai bene a non farle arricciolare attorno alle melanzane e alle altre piante, ma per il resto le dovrai lasciare andare.

Hai fatto bene a liberare il fiore. In ogni caso se uno ti dovesse scappare non succede niente. Al limite fatica ad aprirsi, ma la pianta in generale non si danneggia.


------------------
Riguardo i fagioli, quelli sono proprio afidi, i classici afidi neri dei legumi. Non riesco a distinguere bene quelli con le ali e quelli senza.
Se hai le coccinelle sicuramente se ne ciberanno. Mi avevi fatto vedere le coccinelle arancioni?
Da me fino all'anno scorso c'erano le Harmonia axyridis, che sono quelle che vendevano come lotta biologica per sterminare appunto i parassiti. Peccato che sterminano anche insetti utili, come le nostre amate coccinelle tradizionali. Quest'anno ho visto tante coccinelle vere e sono contenta, perché si nutrono di afidi rispettando le altre piante e gli altri insetti utili. Per quello la coccinella è simbolo di buona fortuna, perché quando c'è si avranno buoni raccolti.

Non ricordo se mi hai fatto vedere le coccinelle arancioni.
"Grande" e "arancione" mi fa pensare alla Lachnaea sex-punctata oppure alla Lachnaia italica. Sono entrambe molto simili e entrambe, più o meno, si nutrono di piante e germogli, non di afidi. Quindi sembrano coccinelle ma non lo sono.
Poi mi dici che preferiscono le zucche ai fagioli. Se fossero coccinelle andrebbero dove ci sono gli afidi. Il fatto che stanno sulle zucche mi fa pensare che ci vadano per mangiare le foglie.

Mai sentito nominare le uova velenose, ma velenose per chi? Per i possibili predatori? Perché io le coccinelle non le mangio.

---------------------------------------------
I tuoi fagioli si raccolgono quando il baccello inizia ad appassire. Se devi conservare i fagioli puoi raccoglierli anche quando il baccello è proprio secco.
Quando apri il baccello i fagioli devono essere bianchi e "rossi". Se sono verdastri e senza macchie oppure con macchie poco evidenti non sono ancora perfettamente maturi. Non credo che facciano male, ma non sono maturi.
(Oddio, secondo un mio amico tutti i legumi sono velenosi, ma se ascoltiamo lui non mangiamo più nulla).

Perché quello della foto ti pare un baccello finto?

Andy86
14-06-16, 19: 01
:bai e :thx, Perle di saggezza. Così per le zucche sono un po' più tranquillo.
Mi preoccupa di più che vanno sull'erba alta e non si vedono perché lì l'erba viene su con l'ascensore. :ghgh



Perché delle altre foto dici che c'è la zucchina senza fiore? quelli sono fiori,

:ehmm perché non sono arancioni... :bgg2, per quello pensavo non fossero ancora fiori ma solo germogli.
Non sapevo questa cosa che viene la zucchina anche senza impollinarsi.

Se è così mi sa che ci sono un sacco di fiori, ma sono tutti maschi.
Ma bisognerà aspettare per scoprire se ho ragione, perché sono ancora tutti verdi.


Mi avevi fatto vedere le coccinelle arancioni?

No, non ero riuscito a fotografarle, perché le ho viste mentre lavoravo e le ho letteralmente lanciate via con la paletta, poi al momento di fare le foto non le ho viste più.

Comunque sono quasi sicuro che non avevano il corpo bislungo come quelle che dici tu, ma erano rotonde come normali coccinelle e non erano tanto più grandi, anzi, mi sembravano piccole quelle di ieri, magari erano gli adulti che si erano svegliati dal letargo e avevano i "capelli bianchi".

Quelle rosse comunque c'erano anche sui fagioli, ma dubito che siano abbastanza per mangiare tutti quegli afidi. :ghgh


Mai sentito nominare le uova velenose, ma velenose per chi?

Ricordo di aver letto da qualche parte, ma diversi anni fa, che le coccinelle deponevano le uova sulle foglie e sui frutti, e che queste uova erano velenose, per cui le foglie e i frutti non ben lavati potevano causare un avvelenamento da, appunto, uova di coccinella.

Comunque anche fosse vero nel mio caso non dovrebbe rappresentare un problema.



Perché quello della foto ti pare un baccello finto?

Perché, come ho detto, al tatto appare vuoto, come se dentro non ci fosse nulla.
I fagioli che si comprano freschi da sgranare quando li tocchi senti che dentro il baccello molle c'è il seme duro.
Quei baccelli sembrano proprio piatti, vuoti. C'è ne uno più verde che sembra di sentire di più la presenza del seme.

iaia
16-06-16, 16: 59
:bai e :thx, Perle di saggezza.
Troppo!


Così per le zucche sono un po' più tranquillo.
Mi preoccupa di più che vanno sull'erba alta e non si vedono perché lì l'erba viene su con l'ascensore. :ghgh

Prova a stendere una pacciamatura anche sotto ai tralci. (sai che io non la uso e non sono pratica)



:ehmm perché non sono arancioni... :bgg2, per quello pensavo non fossero ancora fiori ma solo germogli.
Sono fiori in boccio. Poi si aprono e si colorano.


Non sapevo questa cosa che viene la zucchina anche senza impollinarsi.
La zucchina si vede già quando è piccola, poi se viene impollinata cresce, altrimenti ingiallisce.
Per quello si raccolgono solo i fiori maschi, altrimenti la zucchina ingiallisce e cade.
Poi a tanti non importa, perché raccolgono le zucchine piccolissime col fiore appena sbocciato, ma un mio amico dice che non sono salutari. Poi non so.
In ogni caso meglio non lasciarle maturare troppo. Se fanno semi maturi la pianta esaurisce il suo scopo e rallenta o cessa la produzione.


Se è così mi sa che ci sono un sacco di fiori, ma sono tutti maschi.
Ma bisognerà aspettare per scoprire se ho ragione, perché sono ancora tutti verdi.
Se li guardi bene si capisce quando sono ancora piccolissimi. Pare che la formazione di maschi e femmine dipenda dalle temperature notturne.



Comunque sono quasi sicuro che non avevano il corpo bislungo come quelle che dici tu, ma erano rotonde come normali coccinelle e non erano tanto più grandi, anzi, mi sembravano piccole quelle di ieri, magari erano gli adulti che si erano svegliati dal letargo e avevano i "capelli bianchi".
Coccinelle ce ne sono di tantissimi colori. Ero preoccupata dal fatto che le avevi definite grandi, e pensavo che schifassero gli afidi!


Quelle rosse comunque c'erano anche sui fagioli, ma dubito che siano abbastanza per mangiare tutti quegli afidi. :ghgh

Mangiano molto, poi se depongono le uova e nascono le larve iniziano a mangiare anche loro.


Ricordo di aver letto da qualche parte, ma diversi anni fa, che le coccinelle deponevano le uova sulle foglie e sui frutti, e che queste uova erano velenose, per cui le foglie e i frutti non ben lavati potevano causare un avvelenamento da, appunto, uova di coccinella.

Comunque anche fosse vero nel mio caso non dovrebbe rappresentare un problema.
Non so. Io cerco sempre di pulire la verdura, poi la lavo e la controllo dopo lavata. Perché quando è sporca non riesco a distinguere tra terra e parassiti. Una seconda controllata non fa mai male.



Perché, come ho detto, al tatto appare vuoto, come se dentro non ci fosse nulla.
O è troppo presto, e i fagioli non sono ancora formati, oppure non tutti i semi si sono formati. In alcuni baccelli si trovano dei piccolissimi semi non cresciuti. Capita.

I fagioli che si comprano freschi da sgranare quando li tocchi senti che dentro il baccello molle c'è il seme duro.
Quei baccelli sembrano proprio piatti, vuoti. C'è ne uno più verde che sembra di sentire di più la presenza del seme.
Ecco, raccoglili quando iniziano ad essere molli e appassiti, anche leggermente ingialliti, o se li devi fare seccare anche secchi.
Sempre se non piove, perché se piove tutti i giorni non seccano, marciscono.
Puoi fare seccare anche quelli da tenere come semenza.
Li puoi seminare subito (fino a metà luglio) oppure fare seccare benissimo e conservarli per l'anno prossimo.


Aggiunta: guarda come sono le larve di coccinella.
Non ammazzarle!
https://www.google.it/search?sourceid=chrome-psyapi2&ion=1&espv=2&ie=UTF-8&q=larva%20di%20coccinella&oq=larva%20di%20coccinella&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&aqs=chrome..69i57j0l5.3269j0j4

Guarda anche le neanidi di cimici
https://www.google.it/search?q=nezara+neanide&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjg9p256KzNAhWCShQKHReqAuAQ_AUICCgB&biw=1242&bih=579
Queste diventeranno cimici verdi. NON sono coccinelle.
Queste vanno sterminate.
(Un mio amico le ha scambiate per coccinelle e le ha prese una per una e trasportate sulle piante dove non c'erano!!!) :shock:shock:shock:shock

Andy86
16-06-16, 18: 16
Prova a stendere una pacciamatura anche sotto ai tralci.

C'avevo pensato, ma di teli non c'è ne più. Fin'adesso erano tutti teli recuperati di scarto, non so se vale la pena comprarne nuovi.



Sempre se non piove, perché se piove tutti i giorni non seccano, marciscono.

Io spero che prima o poi la smetta con questo tempo da cani. (senza offesa per i cani che sono meglio... :bgg2)
Guarderò che siano molli e ingialliti.


guarda come sono le larve di coccinella.

Non mi sembra di averne viste. Per caso stanno sotto terra?
Mi è venuto in mente che a volte scavando per piantare capitava di vedere dei vermi gialli e piccoli anziché rosa e lunghi.


Guarda anche le neanidi di cimici

Neanche di queste ne ho mai viste. Per ora.

A proposito, l'altra volta ho vista una lumaca, di quelle rosse senza guscio che una volta dicevano che erano velenose, però era molto lontana dalle verdure, era insieme agli attrezzi sotto la cisterna dell'acqua. :boh

iaia
17-06-16, 14: 41
C'avevo pensato, ma di teli non c'è ne più. Fin'adesso erano tutti teli recuperati di scarto, non so se vale la pena comprarne nuovi.
Non le succede nulla. L'importante è mettere qualcosa che isoli i frutti dall'umidità della terra.
Quando ci saranno li sollevi delicatamente (intendo senza rompere il picciolo) e ci metti qualcosa che li sollevi. Ogni tanto (non spesso) puoi anche girarle delicatamente per fare maturare anche il lato sottostante.




Io spero che prima o poi la smetta con questo tempo da cani. (senza offesa per i cani che sono meglio... :bgg2)
Guarderò che siano molli e ingialliti.
Dai, oggi non c'è ancora stato nemmeno un temporale!




Non mi sembra di averne viste. Per caso stanno sotto terra?
No, quelle larve di coccinella le trovi sulle foglie, intente a nutrirsi di afidi.


Mi è venuto in mente che a volte scavando per piantare capitava di vedere dei vermi gialli e piccoli anziché rosa e lunghi.
Ci sono lombrichi di diversi colori e dimensioni. Ci sono anche millepiedi gialli.
L'importante è che nella terra non ci siano larvoni bianchi.
Ce ne sono di diversi tipi, molto simili, praticamente identici. Se li vedi non stare a scervellarti, tanto sono tutti dannosi.
Insetti e piccoli animali galleria di Iaia | Insetti e piccoli animali | 13 04 28 Larva di cetonia aurata (1) (http://fioridiiaia.altervista.org/insetti-e-piccoli-animali/13-04-28-larva-di-cetonia-aurata-1-.jpg.html) e seguenti c'è quasi sicuramente la Cetonia aurata, ma sono tutti dannosi.
Quest'anno ne ho trovate davvero poche. O sono riuscita a ridurre la popolazione oppure hanno nidificato "più in là" e torneranno più numerose che mai.




Neanche di queste ne ho mai viste. Per ora.
Da me ci sono, ma io ho tante cimici, e di tanti tipi.
Spero che da te non ce ne siano nemmeno dopo. D'altra parte se i vicini di campo buttano veleni un po' di insetti dovranno pure far fuori.


A proposito, l'altra volta ho vista una lumaca, di quelle rosse senza guscio che una volta dicevano che erano velenose, però era molto lontana dalle verdure, era insieme agli attrezzi sotto la cisterna dell'acqua.
Velenose non so, perché io non mangio nemmeno quelle col guscio.
Di certo mangiano le foglie delle verdure, come anche le chiocciole. Per esempio le zucchine le fanno fuori finché sono giovani, poi non le degnano più di uno sguardo, anche se hanno foglie tenere e vicino a terra. Mah.
Io ho molte chiocciole di tutti i colori, e tante limacce, in genere piccolissime e nere, ma da quest'anno ne ho anche di medie e marmorizzate. Se non diluvia e se non c'è troppo secco (ma ultimamente non capita mai!!!) ogni sera esco a caccia.
Ormai conosco i loro punti di ritrovo favoriti: le cucurbitacee appena spuntate, le Hosta, ogni tipo di verza, cavolino e broccoletto, tutti i "sotto" e tutti i "tra". Sotto i bordi dei vasi, sotto alle foglie, sotto a cianfrusaglie abbandonate... escono in particolare dopo la mezzanotte, da me. So che in altre zone hanno abitudini diverse.

Andy86
17-06-16, 20: 33
:bai

Intanto adesso so perché i contadini odiano la grandine. :tap

L'altro giorno un temporale enorme e ieri ha gradinato, non so come perché ha smesso prima che il temporale arrivasse a casa mia, e oggi ho trovato tutto un po' distrutto, le foglie delle trombette con buchi anche di un centimetro quadrato, alcune foglie di dolici strappate in due, una pianta di fagiolo di quelle più grosse me l'ha proprio spaccata, come quando cadono i rami dagli alberi, un sacco di promettenti baccelli fatti fuori in un colpo. :aargh:furious

Ho infilato in punto molle fuori pacciamatura i rami del fagiolo rotto, so che tanto non attaccheranno, ma non erano ancora seccati e allora perché disperare?

Altra cosa strana, un ramo di una delle trombette si era avvolto a spirale su se stesso e stava con i rami delle foglie che passavano sotto al tralcio principale a U e sbucavano dall'altra parte e le radici dei nodi che puntavano verso l'alto... :boh

Ho provato a rigirarlo dalla parte giusta, solo che così le foglie sono rimaste tutte appoggiate a terra a testa in giù, spero che capisca e ributti i rami verso l'alto.

Almeno una nota positiva di oggi... sono sbocciati molti fiori di zucche e di trombette solo che erano tutti pieni di acqua all'interno... quindi sono sbocciati prima del temporale di ieri.

Quelli di zucca probabilmente sono tutti maschi perché non hanno neanche una zucca sotto, però lo "stame" di alcuni sembrava quello del fiore femmina, mah...

A proposito, sui dolici non c'è neanche un'afide, eppure sono vicini ai fagioli, che roba strana.


Velenose non so, perché io non mangio nemmeno quelle col guscio.

Mica da mangiare, poi a me fanno schifo solo a pensarci. Dicevano che erano velenose al tatto per via della bava. (Che fosse semplicemente urticante come difesa dai predatori?).

iaia
18-06-16, 00: 06
Con la grandine ti è andata ancora bene! A volte restano solo "i bacchetti". Così si usa dire da noi. Le foglie e i frutti vengono completamente triturati.
Da me sta grandinando un giorno sì e uno no. Pochi danni, solo qualche zucchina (frutto) segnato e qualche foglia bucherellata.
Più che altro i pomodori, che stanno marcendo per la troppa pioggia, e mia mamma che li annaffia, perché li vede ingialliti :wall

Il ramo della trombetta si sarà sollevato e girato col vento. Le radici e le foglie trovano la strada che gli compete e si sistemano.

I fiori saranno sbocciati o prima o durante il temporale. Quando sono così pieni di acqua è difficile che alleghino, perché il polline si lava via.

Li hai raccolti, i fiori maschi? Se non hai voglia di friggerli non è indispensabile. Vanno bene anche nel risotto, nella frittata, nella minestra, nelle crepes, e crudi nell'insalata. Attenzione che un fiore su 1000 (circa) è amarissimo. Non so perché.


Probabilmente gli afidi non amano succhiare la linfa dei dolici. Anche io non ne ho.

Non ho notizie riguardo la bava delle lumache rosse.
So che esistono creme costosissime per la pelle e uno sciroppo "omeopatico" forse altrettanto costoso, entrambi alla bava di lumaca, ma non so quale sia la lumaca che la produce, e nemmeno se sia una vera bava o l'ultima trovata pubblicitaria.
Io sapevo che la bava permette alla lumaca di scivolare sul terreno senza ferirsi il "piede".
So che sono cannibali. Mangiano le loro simili morte.
Ogni sera esco a caccia e lascio lì i cadaveri delle mie prede, perché la sera seguente posso catturare quelle che vi si radunano attorno per cibarsene.

Andy86
18-06-16, 00: 28
Li hai raccolti, i fiori maschi? Se non hai voglia di friggerli non è indispensabile.

No, non li ho raccolti perché mi sembravano pochi da raccogliere e non sapevo se potevo farlo senza rischiare. :ehmm
Poi te l'ho detto, non ero sicura se fossero maschi o femmina.

Comunque abbiamo appena fatto quelli di zucchina di mio cugino, quelli più brutti li abbiamo messi nel risotto, buono, ma come fritti per me non c'è ne. http://www.hic-sunt-leones.info/Smileys/default/slini4qb.gif

iaia
18-06-16, 15: 18
Guardali senza ansia, si vede se sono maschi o femmine. Se impollini a mano non rischi nulla.
Fiori e verdure nell'orto di Iaia | Impollino la zucchina (http://www.fioridiaia.altervista.org/altro/impollino-la-zucchina/)
Un altro parere
Ogni tanto mangio un fiore... (http://www.greenme.it/spazi-verdi/clorofilla/603-ogni-tanto-mangio-un-fiore)

Se i fiori non sono macerati dalla pioggia si possono conservare. Io li pulisco, li lavo sotto il getto di acqua, perché si rovinano meno che messi in una bacinella, li sgocciolo e li appoggio su un tovagliolo pulito. Arrotolo, metto in un sacchetto di plastica e poi in frigo. Durano un paio di giorni e si possono unire a quelli del giorno seguente.

Come li facevo io "abbrustoliti" senza olio erano a mio parere ancor meglio che fritti, ma perché a me non piacciono i cibi unti, altrimenti sono buonissimi anche fritti. Dicevo così perché sono lunghetti da preparare e si unge in giro, magari non avevi voglia di farlo. (o non aveva voglia chi cucina per te, non so se ti cucini da solo). Adesso sono a dieta ferrea e anche il pangrattato di quelli "abbrustoliti" sarebbe di troppo.

Andy86
20-06-16, 21: 08
:bai

Oggi sulle trombette ho visto una gatta pelosa, ma mi è scappata prima che potessi schiacciarla.
A parte il fatto che sono velenose/urticanti al tatto (tanto per cambiare) possono fare qualcosa di male alle piante?
So che sono molto infestanti, creano famiglie molto grosse e si muovono unite in grandi gruppi, ma io ne ho vista una sola soletta.

Ho raccolto i fiori delle trombette e delle zucche, sulle trombette ho provato l'impollinazione manuale, sulle zucche non c'era neanche un fiore femmina. :boh

A proposito di impollinazione manuale: ma se i fiori sono chiusi? la maggior parte dei miei fiori sono sempre chiusi, anche quelli femmina.
I fiori femmina tra l'altro erano quasi tutti contro la pacciamatura, però di quelli più aperti sono riuscito a toccare gli stami.
Comunque ho lasciato lo stame maschio (che tra l'altro non sono riuscito a liberare con le unghie e ho usato il coltello, solo in uno sono riuscito a tenerlo attaccato allo stelo. ma ho impollinato un po' con tutti, al massimo si ibridano per l'anno prossimo, ma sono più sicuro.).

Ho provato a togliere un po' di afidi dai fagioli con il metodo "pezzo di carta" perché ce n'erano veramente da vendere, non ho schiacciato troppo per paura di rompere i fagioli, però il pezzo di carta alla fine era bello sporco e comunque gli afidi ridotti di numero anche a vista. Ho visto anche sporco di arancione, non so se ho schiacciato qualche coccinella o le uova involontariamente.

Mentre lo facevo ho visto questi, che all'inizio pensavo fossero uova dato che erano in gruppo:
http://images.collectiontricks.it/images/75395204667420623501.jpg

Nel dubbio (ho visto che le uova di coccinella non sono nere) li ho schiacciati anche loro.
Poi con lo zoom della foto ho visto che sono tanti insettini strani. Ma non li conosco.Tra
Tra l'altro su questa foglia c'erano anche pochi afidi. Certe foglie quasi non si vedeva il verde.

Ho visto anche un altro insetto tigrato di forma allungata con la coda a punta, poco più grosso di una formica.
Non so che cosa fosse e non ho fatto in tempo a fotografarlo prima che scappasse.


I dolici hanno cominciato a fiorire anche loro:
http://images.collectiontricks.it/images/52550433859267758568.jpg

Tra l'altro sembra che camminano anche loro come le trombette, solo che non hanno i cirri.
Forse sono considerati nani solo perché non hanno i cirri?
Altrimenti siamo davvero all'anarchia. :sisi

Andy86
22-06-16, 20: 06
:bai

Intanto che aspetto che riesci a rispondere aggiungo un paio di cosette.

Prima cosa: Oggi sulle trombette ho visto un grillo, i grilli fanno qualcosa di male?

Seconda cosa: ti ricordi quando avevo detto che i pomodori avevano un'assottigliatura tra il fusto e la radici e uno trapiantandolo s'è rotto e non riuscivo a farti capire cosa intendevo?
Ieri ho ripicchettato gli ultimi pomodori avanzati perché mi dispiaceva lasciarli lì fermi e ho fatto la foto del difetto:

http://images.collectiontricks.it/images/55476296901082810691.jpg
(zoomma che la foto è bella grande).

iaia
22-06-16, 21: 47
Oggi sulle trombette ho visto una gatta pelosa, ma mi è scappata prima che potessi schiacciarla.
Impossibile che tu abbia visto UNA gatta pelosa, perché stanno sempre in fila, infatti si chiamano processionarie.
Più facilmente sarà un bruco peloso, probabilmente di una qualche falena.
Anch'essi possono essere urticanti, e si nutrono di foglie.



A proposito di impollinazione manuale: ma se i fiori sono chiusi?
Devi aspettare che si aprano. Impiagano molti giorni per passare dalla fase di bocciolino di pochi mm. a quella di fiore sbocciato.
Nei prossimi giorni si apriranno tutti.
Quando poi appassiscono i fiori tendono a richiudersi, ma è ormai inutile impollinarli. C'è solo da sperare che si siano impollinati in precedenza.



I fiori femmina tra l'altro erano quasi tutti contro la pacciamatura, però di quelli più aperti sono riuscito a toccare gli stami.
Comunque ho lasciato lo stame maschio (che tra l'altro non sono riuscito a liberare con le unghie e ho usato il coltello, solo in uno sono riuscito a tenerlo attaccato allo stelo. ma ho impollinato un po' con tutti, al massimo si ibridano per l'anno prossimo, ma sono più sicuro.).
Puoi aprirli con qualsiasi sistema.
Ovviamente il fatto che si impollinino per l'anno prossimo vale solo per la zucca o zucchina che terrai come semenza. L'impollinazione pura o mista non ha influenza sul frutto di quest'anno.



Ho provato a togliere un po' di afidi dai fagioli con il metodo "pezzo di carta" perché ce n'erano veramente da vendere, non ho schiacciato troppo per paura di rompere i fagioli, però il pezzo di carta alla fine era bello sporco e comunque gli afidi ridotti di numero anche a vista. Ho visto anche sporco di arancione, non so se ho schiacciato qualche coccinella o le uova involontariamente.
Le coccinelle sono più dure e grandi, te ne saresti accorto. A volte ci sono anche afidi giallastri.


Mentre lo facevo ho visto questi, che all'inizio pensavo fossero uova dato che erano in gruppo:

Nel dubbio (ho visto che le uova di coccinella non sono nere) li ho schiacciati anche loro.
Io così piccole non le ho mai viste, ma secondo me sono larve di coccinella appena nate. Guarda le zampe, sono loro.


Tra l'altro su questa foglia c'erano anche pochi afidi. Certe foglie quasi non si vedeva il verde.
Le larve di coccinella avevano già iniziato a mangiare


Ho visto anche un altro insetto tigrato di forma allungata con la coda a punta, poco più grosso di una formica.
Non so che cosa fosse e non ho fatto in tempo a fotografarlo prima che scappasse.
Una larva di coccinella un po' più cresciuta.



I dolici hanno cominciato a fiorire anche loro:
Anche i miei!



Tra l'altro sembra che camminano anche loro come le trombette, solo che non hanno i cirri.
I fagioli non hanno mai i cirri, nè nani nè rampicanti. Si avvolge direttamente tutta la pianta. C'è uno studio di Darwin sull'arrotolamento delle varie piante rampicanti.


Forse sono considerati nani solo perché non hanno i cirri?
Altrimenti siamo davvero all'anarchia. :sisi

No, semplicemente sta piovendo all'inverosimile, e i fagioli nani crescono come se fossero rampicanti...
Mi è capitato con diverse varietà arrivate tramite scambio da persone che coltivano a secco. Da loro sono nani, da me crescono minimo un metro e trenta. Mai come i fagioli rampicanti veri, (conosci la fiaba del fagiolo magico?) ma necessitano comunque di un tutore.
Io ho dovuto mettere dei sostegni ai miei nani ritti di Olevano romani... mi sono rifiutata per diversi giorni ma alla fine ho dovuto capitolare.


:bai

Intanto che aspetto che riesci a rispondere aggiungo un paio di cosette.
Eh, ho da fare...


Prima cosa: Oggi sulle trombette ho visto un grillo, i grilli fanno qualcosa di male?
Non mi sono mai accorta di danni causati dai grilli.
Su Agraria.org trovi notizie in genere molto affidabili
Entomologia agraria: Grillo campestre (http://www.agraria.org/entomologia-agraria/grillo.htm)


Seconda cosa: ti ricordi quando avevo detto che i pomodori avevano un'assottigliatura tra il fusto e la radici e uno trapiantandolo s'è rotto e non riuscivo a farti capire cosa intendevo?
Ieri ho ripicchettato gli ultimi pomodori avanzati perché mi dispiaceva lasciarli lì fermi e ho fatto la foto del difetto:
Sembra un caso di cancro del colletto.
Non mi è mai capitato e quindi non ne so nulla.
Io li avrei trapiantati molto più in profondità, fino alle foglie vere. Sia queste piante con l'assottigliamento che piante "normali".
I pomodori emettono radici anche lungo il fusto e se li metti profondi le radici si salvano dal caldo estivo. Tu poi hai la pacciamatura, credo nera. Il nero aumenta tantissimo il calore ed evita che si disperda.

Andy86
22-06-16, 23: 05
:bai

Bruco peloso. Non sapevo della loro esistenza.
Quando si sono visti "bruchi pelosi" mi hanno sempre detto che erano gatte pelose.
Ogni tanto dalle mie parti il comune deve disinfestare dalle gatte pelose perché invadono le piante "dei marciapiedi" e dei giardinetti.


Impiagano molti giorni per passare dalla fase di bocciolino di pochi mm. a quella di fiore sbocciato.

Ma io non intendevo i bocciolini. Intendevo i fiori gialli e grossi, che però sono chiusi.
Non so se sono chiusi perché sono già appassiti.


conosci la fiaba del fagiolo magico?

Si. Ha un fondo di verità?
Mi ricordo i fagioli di mio nonno che minacciavano gli stendipanni se li metteva sotto la finestra. :ghgh


Eh, ho da fare...

Tranquilla, tranquilla. Non ho tutta questa fretta.
Pensavo magari avessi i soliti problemi di connessione.



Non mi sono mai accorta di danni causati dai grilli.
Su Agraria.org trovi notizie in genere molto affidabili
Entomologia agraria: Grillo campestre (http://www.agraria.org/entomologia-agraria/grillo.htm)

Il grillo che ho visto io però non era fatto così.
Ho pensato ad un grillo perché era molto piccolo, ma rispetto al campestre era di forma più allungata e schiacciata, tipo quella di una cicala, solo che era nero e piccolissimo.

Ho guardato un po' su internet, ma non vedo immagini somiglianti.



Sembra un caso di cancro del colletto.
Non mi è mai capitato e quindi non ne so nulla.

L'importante è che le piante stiano bene.
Però vedo che il cancro del colletto dovrebbe "gonfiare" non restringere. :boh


Io li avrei trapiantati molto più in profondità, fino alle foglie vere.

Io li ho messi fino ai cotiledoni, proprio perché speravo mettessero radici fino al fusto.
In effetti la pianta rotta s'è ripresa ed ora è una piantona bella grossa con un bel fustone largo (sta in piedi da sola senza sostegni) e ha già messo i primi pomodorini acerbi.

iaia
23-06-16, 23: 51
Non intendo dire che non esistono le gatte pelose, e sicuramente sono un pericolo, per le piante e le persone, ma non sono individui singoli. Stanno sugli alberi e sì, possono cadere, ma nel tuo terreno ci sono alberi ridotti così?
http://www.lastampa.it/rf/image_lowres/Pub/p3/2015/01/14/Italia/Foto/RitagliWeb/larva-kiYH-U10401432239139nm-700x394@LaStampa.it.jpg

Il fatto che ci sia un solo bruco sulle tue verdure mi fa pensare a una larva di falena o di altro, ma non a una gatta pelosa.
Questo è uno dei "pelosi" fotografati da me
Fiori di Iaia: Che sia... Phragmatobia luctifera? (http://fioridiiaia.blogspot.it/2014/09/che-sia-phragmatobia-luctifera.html)



Riconosci un fiore non ancora aperto perché è bello turgido e più verdastro. Quelli appassiti sono di un giallo più scuro e... sono appassiti.



La storia del fagiolo magico ovviamente è inventata. Il riferimento alla realtà è che i fagioli crescono velocissimamente verso l'alto. Altrimenti avrebbero preso un qualsiasi altro vegetale, tipo "la magica margherita mutante". :ghgh



Per ora la connessione regge, ma un po' ho da fare, un po' non riesco a concentrarmi sulle cose importanti e perdo parecchio tempo.



Non so cosa potesse essere il tuo grillo. Sarà un insetto in fase di metamorfosi.

Cercando "cancro del colletto" esce anche la rogna della vite.
http://www.sardegnaagricoltura.it/documenti/14_126_20070507103510.pdf

Non sono certa che sia lui, non l'ho mai avuto
parassiti e malattie | (http://www.passionpepper.it/parassiti-malattie/)

Andy86
24-06-16, 00: 22
:shock

Per fortuna non ho mai visto nidi di gatte pelose dal vivo.
Sugli alberi al mio orto ci sono parecchie ragnatele, ma nessuna così grande.

Comunque il bruco non era nero come quello fotografato tu, era più grigio, più chiaro.
Non l'ho visto zoomato come quelli su internet, è difficile confrontare.

Il grillo potrebbe essere tipo questo:
Una piccola cavalletta - Animali "inferiori" da determinare (insetti, molluschi, crostacei e altro) - Funghi in Italia - Fiori in Italia - Forum Micologia e Botanica (http://www.funghiitaliani.it/index.php?showtopic=63833). :m:

I link sui pomodori li leggerò, adesso è tardi.
A una lettura veloce il più simile sembra il "marciume" del colletto più che il cancro.
Ci potrebbe stare anche la causa della troppa annaffiatura.

:notte:

iaia
24-06-16, 12: 19
Bruchi pelosi senza essere gatte pelose ce ne sono un po' di tutti i colori.
Se ti capita fotografa, e se non lo riconosciamo lo possiamo fare identificare su Acta plantarum.

Ho trovato la foto che ti volevo far vedere ieri ma non trovavo:
3364
In pratica una giovane cavalletta. Non si vede, ma le gambe sono piegate come quelle della tua foto, l'insetto è piccolissimo e ha antenne lunghissime.

C'è stata tantissima pioggia. Sei già fin troppo fortunato coi pomodori, forse la pacciamatura li ha protetti un po' dall'eccessiva pioggia, o da te è piovuto meno. A me sono marciti tutti. Non li ho estirpati, ma non so se riusciranno a riprendersi.
Sto raccogliendo solo i mini pomodori eterni in vaso. Gli stessi piantati in terra sono anche loro marciti.

Andy86
24-06-16, 14: 02
Si. La tua cavalletta sembra proprio uguale all'animale che ho visto io. :m:
Le cavallette sono animali voraci vero? Tipo quelle famose della settima piaga?

Mi spiace per i tuoi pomodori. I miei hanno piccole macchie nere su alcune delle foglie e alcune parti del fusto, ma la maggior parte della pianta sembra stare bene.

iaia
24-06-16, 18: 26
Ho fatto identificare quella "cavalletta" su Acta plantarum e non erano proprio sicuri di cosa sia. Mi hanno detto che probabilmente è una cavalletta, ma di sicuro c'è solo che fa parte degli Ortoptera - ensifera.
Gli ensiferi sono tantissimi.
https://it.wikipedia.org/wiki/Ensifera


Le cavallette mangiano le foglie. Eccone una sorpresa anni fa mentre divorava una foglia di ipomea messa in acqua a radicare. In casa.
Insetti e piccoli animali galleria di Iaia | Insetti e piccoli animali | 09-05-22-cavalletta-ha-mangiato-ipomea (http://fioridiiaia.altervista.org/insetti-e-piccoli-animali/09-05-22-cavalletta-ha-mangiato-ipomea.jpg.html)
Insetti e piccoli animali galleria di Iaia | Insetti e piccoli animali | 09-05-22-cavalletta-mangiatrice-di-ipomea (http://fioridiiaia.altervista.org/insetti-e-piccoli-animali/09-05-22-cavalletta-mangiatrice-di-ipomea.jpg.html)

Però devono essere proprio tante per fare veri danni. Io non mi sono mai accorta di danni da cavallette nell'orto.
Da me sono da temere:
cimici, che ne ho tante e di tutti i colori. Pungono, succhiano la linfa, i frutti diventano duri e cattivi, le piante seccano.
(tu non le hai, non hai questi problemi. Però se vuoi puoi leggere il mio resoconto sull'H. halys.)
amicidellortodue: CIMICI -Halyomorpha halys (http://amicidellortodue.blogspot.it/2015/04/cimici-halyomorpha-halys.html)
Lumache e chiocciole
oxythyrea funesta che si pappa i fiori.
Bruchi di farfalla, in particolare di falene e cavolaia, sulle verdure a foglia, più quelle di Macaone sul finocchio.



Un altro insetto che potrebbe essere scambiato per una coccinella:
Crioceris duodecimpunctata
http://1.bp.blogspot.com/-u7tJD2fP_p4/VYvr1COnS_I/AAAAAAAACUc/Zge4OT2rlUw/s1600/15%2B06%2B19%2BCrioceris%2Bduodecimpunctata%2B%252 8Linnaeus%252C%2B1758%2529%2B%25283%2529.jpg
E' un parassita degli asparagi. Non se se anche di altro. Non è molto dannoso.

Andy86
25-06-16, 23: 12
Ci sono le cimiciiii!!!
Si, insomma, quelle cose che dici che poi diventano cimici. Le neanidi o come si chiamano.

Gli piace stare sui fiori delle zucche. Questa è una, credo:

http://images.collectiontricks.it/images/41739899599170661592.jpg

Comunque l'ho schiacciata (insieme al fiore perché mi faceva schifo pensare al fiore con su la cimice).
Un'altra era anche un po' verde e l'ho schiacciata senza pensarci.

Non so perché arrivano solo adesso ma suppongo che sia per via del caldo.
Ieri ha buttato fuori tutto il caldo che aveva in arretrato e quando fa caldo gli insetti ballano.

Comunque ho visto solo quelle due, ma se sono neanidi mi fa pensare che siano usciti dalle uova e non arrivati dall'esterno... :boh

Ma le coccinelle non mangiano anche le uova delle cimici?

A proposito di coccinelle, le larve sono queste, vero?:

http://images.collectiontricks.it/images/77580612671871039687.jpg



Tornando in argomento bruchi pelosi, ho notato che le ragnatele sugli alberi sono effettivamente piene di bruchi pelosi.
Ho fatto un paio di foto così forse riesci a dirmi se sono "gatte" o che cosa sono esattamente e cosa si può fare.



http://images.collectiontricks.it/images/64364549138844164688.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/22424335870874757208.jpg


(le foto sono zoommabili, zoomma che vedi bene i vermiciattoli, che sono verdi molto chiaro).

Mio cugino dice che forse per evitare il trasferimento di insetti striscianti su e giù dalle piante si potrebbe legare uno straccio alla base del tronco e spalmarlo con della colla di topo. :m: (Però quelle sono siepi).

Questa invece è una pianta che, mi hanno fatto notare, è stata attaccata l'anno scorso, ed è completamente distrutta:

http://images.collectiontricks.it/images/75957583957804220719.jpg



Adesso passiamo alle cose buone, perché se no qui sembra l'orto degli orrori.

Intanto ci stiamo chiedendo come capire quando le trombette sono mature o mangiabili, quindi ne approfitto e lo chiedo a te.

Oggi ne ho colta una bella grossa, ma non so se abbastanza, però ha la buccia verde, su internet ho visto che mature dovrebbero averla arancione... o è solo per quelle da semente che devono essere arancioni?

Ovviamente non vanno bene che sanno di zucchina, c'è ne già tante di quelle.

Tra l'altro alcune delle trombette, sempre della pianta non da seme, sembrano non avere la "palla" (altre della stessa pianta però ce l'hanno):



http://images.collectiontricks.it/images/73344136852703446492.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/14133737919469552382.jpg



Se il frutto dipende dalla pianta come può una pianta avere frutti ibridi tra loro?

Quella che ho colto oggi era più grossa di quelle e la "palla" ce l'ha come dovrebbe.

---

I dolici invece hanno già i baccellini di 5/10 centimetri, ma sono tanto sottili che sembrano quasi quelli dei fagioli a stringa...
Chissà se si ingrosseranno crescendo.

iaia
26-06-16, 14: 17
Non sono cimici nè neanidi di cimici (le neanidi sono molto più piccole delle cimici adulte)
Questa è un'Oxythyrea funesta
https://www.google.it/search?q=oxythyrea+funesta&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjXldH5z8XNAhVJsxQKHeI0AKQQ_AUICCgB&biw=1093&bih=510


Gli piace stare su tutti i fiori, e gli piace mangiarseli.

Molto simili a lei la Tropinota hirta e la Tropinota squalida

https://www.google.it/search?q=tropinota+hirta&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwi3iODE0MXNAhVLtBQKHR0BCjoQ_AUICCgB&biw=1093&bih=510

https://www.google.it/search?espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&biw=1093&bih=510&tbm=isch&q=tropinota+squalida&sa=X&ved=0ahUKEwji8enG0MXNAhUDthQKHQ9nA_IQhyYIHQ


Le larve di coccinella mangiano alcune uova, ma non credo quelle di cimice. Sarebbe troppo bello!
Le tue mi sembrano larve di coccinella "vera".
Prova a controllare qui
Pericolo giallo: Harmonia axyridis, la coccinella cinese cannibale che guasta il vino | L'orologiaio miope (http://www.lorologiaiomiope.com/pericolo-giallo-harmonia-axyridis-la-coccinella-cannibale-che-guasta-il-vino/)

Gli unici parassiti delle cimici, che io sappia sono piccole vespe che depongono le loro uova nelle uova di cimice.
Prova a leggere sul mio scritto sull'Halyomorpha halys.
amicidellortodue: CIMICI -Halyomorpha halys (http://amicidellortodue.blogspot.it/2015/04/cimici-halyomorpha-halys.html)

L'altra cimice un po' verde poteva sì essere una cimice verde in via di sviluppo.
http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/download/file.php?id=315955

Le cimici nei primi stadi non volano, quindi finché non sono nella loro forma definitava, verde per la Nezara viridula, significa che sono nate lì o a poca distanza.


Per mia fortuna non sono pratica di processionaria.
Mi sembra lei, ma non ti so dire come si può liberarsi di lei.
Il metodo dello straccio è fattibile e in molti lo usano, ma gli insetti che decidono di andare su e giù lo fanno ugualmente. I primi si incollano e fanno da ponte agli altri.
Poi non ha molto senso perché in giugno/luglio sfarfallano e sono libere di andare a deporre altre uova volando.

E' un problema davvero serio. Penso che l'unico modo per arginare il problema sia di bardarsi bene (perché sono insetti urticanti), tagliare i rami infetti e bruciarli. Ma adesso le larve sono belle grosse, forse è già tardi per farlo.


Bene! Io non ho ancora le trombette. Solo zucchine a cespuglio, per ora.
Le trombette fanno parte delle zucche, ma si mangiano acerbe, come zucchine. Si può usare anche la polpa di quella matura che si è tenuta per semenza, per esempio tagliata a cubetti e aggiunta alla minestra, ma non è tra le zucche migliori, perché è meno saporita rispetto alle zucche "rotonde". Di solito si raccoglie giovane, non ti consiglio di farle maturare.

La misura dipende dai gusti personali. C'è chi le raccoglie piccolissime, ancora con il fiore, e chi aspetta di più.
I semi si trovano solo nella parte panciuta, quindi si può fare crescere un po' di più. Prova.
Il sapore è più dolce rispetto a quello delle zucchine a cespuglio. Le siciliane invece sono più "cetriolose".

La palla è la parte con i semi. Se non si è gonfiata probabilmente non è fecondata e andrà ad appassire senza crescere. Raccoglila subito, altrimenti diventa amara.


Se il frutto dipende dalla pianta come può una pianta avere frutti ibridi tra loro?

Non capisco

---

I baccelli dei dolici sono simili ai fagiolini, o cornetti, e in genere si possono usare anche come fagiolini, raccogliendoli giovani, oppure lasciarli maturare e usarli da granella.

Andy86
26-06-16, 14: 57
Questa è un'Oxythyrea funesta
https://www.google.it/search?q=oxyth...w=1093&bih=510 (https://www.google.it/search?q=oxythyrea+funesta&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjXldH5z8XNAhVJsxQKHeI0AKQQ_AUICCgB&biw=1093&bih=510)


Gli piace stare su tutti i fiori, e gli piace mangiarseli.


In ogni caso li devo schiacciare comunque.

Sai se per caso pungono o qualcosa del genere?

Se vedo un'altra cosa verde vedo di fotografare anche quella.



Le tue mi sembrano larve di coccinella "vera".
Prova a controllare qui

Non è che ho propio capito cosa intendi. Comunque quella nella foto del sito mi sembrano più scure e più nere di quelle indicate nel sito.
Però le coccinelle arancioni che vedo in quella pagina mi sembrano proprio quelle che dicevo di aver visto all'inizio.



Per mia fortuna non sono pratica di processionaria.
Mi sembra lei, ma non ti so dire come si può liberarsi di lei.

È possibile sapere se si tratta davvero di processionaria e se è quindi necessario disinfestarla?
Oltre a bruciarle non esistono insetticide "biologiche" da spruzzagli addosso? :m:

I tuoi amici dell'orto due non ne parlano?



Non capisco

Mi hai già risposto. Intendevo avere frutti diversi se si ibrida solo il seme.

iaia
26-06-16, 23: 16
https://amicidellortodue.blogspot.it/2012/05/parassiti.html?showComment=1466975514227#c73831348 38616401294

Qui una risposta riguardo i tuoi bruchi. Ora rispondo al resto, modificherò.

Eccomi.
Non mi risulta che le varie "bestie" nere punteggiate siano dannose per gli umani.


In quel sito sulle coccinelle c'è il confronto per distinguere la coccinella nostrana e l'Harmonia axyridis.


La questione dei frutti diversi.
La mia ipotesi riguardo l'impollinazione è solo un ipotesi.
Frutti diversi si possono avere sulla stessa pianta.
Ci possono essere cespugli di rose rosse con un ramo dai fiori bianchi (sto parlando di un ramo vero, non di un pollone uscito dal porta innesto) come piante di pomodori ciliegini che improvvisamente emettono un ramo con pomodori grossi.
Le piante hanno spesso delle mutazioni diciamo parziali, e vengono definite "sport" credo con il significato di divertimento. Come se la pianta si fosse divertita a cambiare se stessa.
Sono vere e proprie mutazioni stabili, che vengono mantenute nel tempo.
Il ramo di rosa messo a radicare mantiene la variazione di colore, i semi del pomodoro grande danno vita a pomodori grandi.

Andy86
27-06-16, 00: 24
:bai

Grazie dell'identificazione. Ne parlo con i miei co-ortolani e vediamo se in qualche modo si può bruciare senza incendiare tutto l'orto. :m:

--------------

Nessuna delle larve di coccinella sul sito corrisponde a quella che ho fotografato io.
Oppure non capisco io cosa devo distinguere.

iaia
27-06-16, 15: 40
Poi ci guardo meglio.

Non so se hai sottoscritto la discussione. Angelo degli Amici dell'orto ti manda due link e ti raccomanda di non sottovalutare la bestiaccia.

Andy86
27-06-16, 20: 45
:bai e :thx

Avevo sottoscritto con il mio account di blogspot che avevo già, ma la notifica non è arrivata. :boh

Ora ho risposto direttamente là e mi è arrivata la notifica del mio post, quindi ora funziona.

Oggi ho rivisto un altro di quei cosi che potrebbero essere cimici, ma non sono riuscito a fotografarlo perché avevo in mano il coltello... e il coltello non fotografa. :ghgh

iaia
27-06-16, 23: 14
Ho visto!
In effetti non è facile registrarsi.
Hai un coltello che non fotografa? Arretrato! :ghgh

Io non riesco mai a fotografare i fiori dei dolici. Sono bellissimi, ma quando torno col cell sono già appassiti.

Andy86
30-06-16, 20: 06
:bai

Ho fotografato i dolici, così mi dici come si fa a capire quando sono maturi che io non ne ho idea.

http://images.collectiontricks.it/images/81725836203522405327.jpg

A parte che mi sembra strano che maturano prima dei fagioli normali, visto che dovrebbero essere tardivi, però vabbé, i borlotti gli ho anche piantati più tardi.

Questi sono i big-baldoria:

http://images.collectiontricks.it/images/97688301518271102603.jpg

Quello "finto" è appassito e sembra sempre che dentro non ci siano semi.


Altre domande, per curiosità ortologica, è normale che il fusto delle trombette, vicino alla radice, viene verde scurissimo praticamente nero?

http://images.collectiontricks.it/images/42383830952545826369.jpg

Sempre per curiosità ortologica, è normale che le melanzane abbiano le spine (anche sul picciolo dei frutti) o è una varietà particolare?
Oggi mio zio s'è quasi punto per raccoglierle e anche le mie non scherzano:

http://images.collectiontricks.it/images/64452704460331266993.jpg


Altro argomento spinoso, ma stavolta con quattro zampe, ho visto 'sto coso che mi stava rosicchiando la melanzana:

http://images.collectiontricks.it/images/33642664914502337322.jpg

Dalla foto si nota poco, ma dal vivo si vedeva proprio la "scavatura" nel rametto.
Tanto che quando ho tentato di farlo cadere per schiacciarlo picchiettando il ramo questo s'è spezzato proprio in quel punto e il furbetto m'è scappato. :tap

Questa invece è la famosa coccinella arancione:

http://images.collectiontricks.it/images/27775925039624103475.jpg

È una coccinella buona o tipo la lachnaea che dicevi?

:thx

iaia
01-07-16, 00: 32
Ciao!
I dolici li puoi mangiare come fagiolini o cornetti, ma li devi raccogliere molto piccoli, oppure aspettare che il baccello sia secco o almeno ben appassito e sgranarli.

Può essere che maturino prima, perché i borlotti sono più grandi.
Se nel baldoria non ci sono semi puoi eliminarlo, ormai non si formano più.



E' normale che il fusto delle trombette, vicino alla radice, viene verde scurissimo, come anche può venire chiaro, dipende dalla varietà di zucchina.

Le melanzane hanno le spine. Forse non tutte le varietà, ma le hanno.



Altro argomento spinoso, ma stavolta con quattro zampe,

:nono ne ha sei!
Trattasi di Dorifora. Io non ce l'ho. Finalmente una bestia che mi manca!


Tanto che quando ho tentato di farlo cadere per schiacciarlo picchiettando il ramo questo s'è spezzato proprio in quel punto e il furbetto m'è scappato. :tap
Strano, di solito mangiano le foglie.

La coccinella mi lascia perplessa. Non è lachnaia né lachnaea.

Non la vedo bene in "faccia" ma quel che si vede non mi pare ricordare nè la coccinella nostrana nè l'harmonia axyridis.
Chissà cos'è.

Andy86
01-07-16, 11: 07
:bai


Finalmente una bestia che mi manca!

La vuoi? Te la cedo volentieri... :lol:

In ogni caso la devo schiacciare, o non basta?

La "coccinella" la metto sull'ortodue, vediamo se lo sanno loro.


I dolici li puoi mangiare come fagiolini o cornetti, ma li devi raccogliere molto piccoli,

E ciò che intendo fare. Se diventano fagioli non mi offendo, ma come fagioli ho appunto messo i borlotti e i big baldoria.
Quindi quelli della foto sono già pronti da raccogliere? Sulla bustina c'era scritto che sono una varietà lunga.



Altra cosa che non sapevo... le trombette quando le colgo secernono una resina urticante, tipo i fichi. :shock
Sto imparando un sacco di cose.

Ps: non avevi detto che gli insetti impollinatori ci sono fino alle 10 del mattino?

Io c'ho i fiori pieni... non capisco se restano chiusi dentro quando il fiore si chiude... sai che spavento quando colgo un fiore e si mette a ronzare come un telefono.

Almeno, io penso che siano impollinatori perché sono "pelosi", da qualche parte ho letto che tutti gli insetti impollinatori sono pelosi perché il polline s'impiglia nel pelo e viene così trasferito tra un fiore e l'altro. :m:

Non cerco di fotografarli per non farmi pungere.

iaia
01-07-16, 14: 51
:bai



La vuoi? Te la cedo volentieri... :lol:
Ringrazio per la gentile offerta, ma non voglio approfittare!:nono :ghgh


In ogni caso la devo schiacciare, o non basta?
Come ti dicevo non ce l'ho e non saprei. Non è specie protetta, se la schiacci sei già a buon punto.


La "coccinella" la metto sull'ortodue, vediamo se lo sanno loro.
Hai fatto bene.
Meglio ancora c'è Acta plantarum, evitando però di scatenare polemiche. Chiedi l'identificazione e basta, quando sai cosa è cerchi se l'insetto è dannoso per le tue piante.




E ciò che intendo fare. Se diventano fagioli non mi offendo, ma come fagioli ho appunto messo i borlotti e i big baldoria.
Quindi quelli della foto sono già pronti da raccogliere? Sulla bustina c'era scritto che sono una varietà lunga.


I dolici sono molto simili tra loro ma anche diversi come resa. Basta pensare al fatto che la stessa varietà senza acqua è nana e con acqua diventa rampicante.
I miei "Nani ritti di Olevano romano" sono già alti come me.
Allo stesso modo ce ne sono certi che restano teneri anche se sono belli grossetti, altri diventano subito duri e filacciosi.
Io ho mangiato ieri sera i primi, che ho raccolto piuttosto piccoli, se la foto non m'inganna molto più piccoli dei tuoi, ed erano filacciosi. Io preferisco i fagiolini ai fagioli, perché per motivi medici non potrei mangiare i legumi, però piuttosto che filacciosi li lascerò maturare.
p.s. Se vai la mattina presto scommetto che i fiori ora giallastri sono di un bel rosa, come i miei.





Altra cosa che non sapevo... le trombette quando le colgo secernono una resina urticante, tipo i fichi. :shock
Hey, ma come sei delicato!


Sto imparando un sacco di cose.
:sisi:clap


Ps: non avevi detto che gli insetti impollinatori ci sono fino alle 10 del mattino?
No. Probabilmente intendevo dire che se raccogli i fiori di zucca prima delle 10 di mattina è meglio che li impollini a mano.
Perché prima delle 10 gli insetti sì, ci sono, ma non hanno avuto molto tempo a disposizione per compiere il loro lavoro. Meglio aiutarli.


Io c'ho i fiori pieni... non capisco se restano chiusi dentro quando il fiore si chiude... sai che spavento quando colgo un fiore e si mette a ronzare come un telefono.
:ghgh Se i fiori sono già chiusi allora li raccogli dopo le 10 del mattino. (oppure la terra è troppo asciutta e appassiscono prima. In tanti coltivano a secco, ma secondo me le zucchine preferiscono il terreno umido e senza troppi sbalzi.
La prova è che i miei pomodori dopo le forti piogge erano moribondi, le zucchine sono sempre state benissimo.
Ora i pomodori si stanno riprendendo. Hanno perso i frutti dei primi due/tre palchi ma faranno qualcosina in punta.
(Le zucchine, pur amano la terra ben umida, temono l'umidità sulle foglie. Meglio bagnare direttamente il terreno. Se proprio non è possibile meglio bagnare la mattina, in modo che poi il sole le asciughi. Altri tipi di verdure è meglio bagnarle la sera, così l'acqua evapora più lentamente e dà maggiore beneficio alla pianta.)


Almeno, io penso che siano impollinatori perché sono "pelosi", da qualche parte ho letto che tutti gli insetti impollinatori sono pelosi perché il polline s'impiglia nel pelo e viene così trasferito tra un fiore e l'altro. :m:
Non cerco di fotografarli per non farmi pungere.
Se entrano nel fiore automaticamente impollinano.
Fotografali pure, non ti pungeranno.
In tutti questi anni mi ha punto solo un calabrone forse 20 anni fa, perché mi si era infilato sotto il vestito e si era trovato in trappola, e una vespa l'anno scorso, perché avevo afferrato un ramo di fico senza guardare, posando la mano proprio sulla vespa.
Ho fatto migliaia di fotografie a insetti volanti di tutti i tipi, in primavera passo ore nel ronzio più assoluto in mezzo alla chioma fiorita del Mirabolano e non mi è mai successo niente.
Se non hai allergie direi che guardando dove metti le mani puoi andare tranquillo.
In genere i fiori di zucca piacciono un po' a tutti gli insetti, ma in particolare ai bombi, che praticamente non pungono mai. Anche l'insetto più "spaventoso" la xylocopa violacea, che ti vola addosso con un rumore forte (vabbè che a te i rumori non t'impressionano!!!) non punge praticamente mai.

I fiori li scuoto da sotto, così l'eventuale ospite vola via.

Andy86
01-07-16, 15: 33
Io ho mangiato ieri sera i primi, che ho raccolto piuttosto piccoli, se la foto non m'inganna molto più piccoli dei tuoi, ed erano filacciosi.

Allora devo andare per tentativi.
Domani se ce ne sono un po' provo a coglierli.


Se entrano nel fiore automaticamente impollinano.

Anche la cetonia era nel fiore, però tu hai detto che i fiori gli piace mangiarseli. :m:



:ghgh Se i fiori sono già chiusi allora li raccogli dopo le 10 del mattino.

A dir la verità fin'ora non sono mai andato di mattina.
Vado sempre di pomeriggio. C'è un po' più di tempo.
(e poi la mattina preferisco dormire... :ghgh)



Fotografali pure, non ti pungeranno.
[...]

So che di solito pungono solo quando attacchi il nido.
Ma come dice il proverbio, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio.


(vabbè che a te i rumori non t'impressionano!!!)

A parte un po' di entomofobia non è il rumore in sé. È il fatto che il fiore ronza, vibra e palpita, come se fosse vivo.

iaia
01-07-16, 19: 59
Sì, raccogli alcuni cornetti e vedi qual è la dimensione migliore.



Anche la cetonia era nel fiore, però tu hai detto che i fiori gli piace mangiarseli. :m:
Non ci avevo pensato!
Però raccolti la mattina sono meglio, secondo me. Più fragranti, non so!
Certo che se il fiore è già chiuso hai voglia a scuotere! Non è facile fare uscire l'insetto intrappolato.

Andy86
02-07-16, 20: 11
I cornetti della foto oggi erano già troppo grossi. Buccia dura e filacciosa. Sono stato redarguito. :tap
Quelli più piccoli invece sono stati buoni e morbidi.

Ho aperto il famoso baccello finto, che ormai era seccato completamente, qualche seme c'era, ma piccolo.

Ho aspettato ancora a raccogliere gli altri fagioli perché non mi paiono belli secchi. Prima o poi mangerò qualcosa anch'io.
(e no, non imparo a mangiare le zucchine, non mettertici anche tu).

Resta il mistero trombette, che non sono mai belle gialle come le zucchine leccesi zuccherine a pasta (polpa) gialla.
Da piccole sono filacciose, da grosse hanno la buccia dura e se la si toglie sono più buone, ma non fanno gridare al miracolo.

iaia
02-07-16, 20: 18
Non le devi raccogliere così grandi!

Prendi lo spiralizzatore e spaghettale. Vedi fiori di iaia

Andy86
02-07-16, 20: 35
Ma se le colgo più piccole dicono che sono filose.
Poi alcune seppur di dimensione considerevole hanno ancora il fiore chiuso (nel senso di verde/acerbo).


Prendi lo spiralizzatore e spaghettale. Vedi fiori di iaia

Non lo trovo. Cosa devo cercare esattamente?
E in quale dei due siti?

iaia
02-07-16, 21: 42
In effetti credo di non avere messo la foto dell'oggetto ma solo del risultato
E'così, più o meno

http://www.dottorgadget.it/wp-content/uploads/bfi_thumb/lurch-spirali-spaghetti-di-verdura-e-non-solo-2wqpn9o54jg8qwofb2szd6.jpg

Ci faccio anche mele e carote. O crude o appena scottate in padella e condite come vuoi, anche come se fossero spaghetti. (le mele con lo yogurt)

3367
Strano che le tue trombette siano filacciose col fiore chiuso.
Sono più sode delle altre zucchine, e più dolci, ma di solito sono tenere.

Andy86
02-07-16, 21: 58
No, quelle filacciose il fiore l'avevano già perso anche se erano piccole.
Quelle con il fiore ancora chiuso non le ho raccolte.

Finché non hanno perso il fiore aspetto che s'impollinano, non le colgo con il fiore.
Sbaglio?

iaia
03-07-16, 07: 07
Molti le raccolgono ancora con il fiore, ma circolano voci che siano poco salutari.
Pare -pare! sai che tutti si inventano teorie e qualcuno ci crede- che le zucchine producano una tossina per preservare i frutti finché sono giovani e che man mano crescono e si avvicinano alla maturazione questa si disperde.
Il fatto di raccoglierle prima o dopo dipende solo da come le preferisci.

Io uso il sistema di osservarle. Se vedo che sono di bella forma regolare e crescono abbastanza velocemente le lascio crescere, se sono stortignaccole o con la punta sottile qualcosa non va, le raccolgo e le cucino da sole. Così se sono amarognole le scarto e non rovino le altre.
Possono essere amarognole quelle non riuscite bene, io penso non impollinate.
Non amarissime, come mi lamentavo per quella pianta di zucca che ho estirpato. Quella è un'altra cosa, un amaro incredibile.
In ogni caso il periodo di impollinazione è piuttosto limitato. Se non crescono da subito non cambia lasciarle lì.
Penso che se vai al pomeriggio e i fiori ormai si sono richiusi ormai quel che è fatto è fatto.

Andy86
03-07-16, 11: 23
:bai

Ok, però se sono state appena impollinate non è cambia qualcosa, cioè, dopo l'impollinazione ci vuole un attimo prima che il frutto comincia a maturare, o no?

Poi ti farò la foto di quella grossa con il fiore acerbo.

A proposito, quasi mi dimenticavo, ho visto le cimici sulle pesche. Sono nere come quelle delle tue foto.
Non le avevo mai viste prima di quel tipo. Sulle verdure ancora non le ho viste.

iaia
03-07-16, 14: 12
Bhé, sì. Si impollinano e poi iniziano a maturare e nei giorni seguenti crescono. Se le lasci col tempo (mesi) maturano anche i semi.

Anche io su una pianta ho avuto due zucchine che erano già belle grosse nonostante il fiore ancora chiuso.
Si vede che è una buona pianta.


Le cimici se riesci eliminale, il più possibile. Controlla la pianta. Sai che puoi cercare le uova, che sono in genere sotto alle foglie, in gruppi esagonali, e le neanidi appena uscite dall'uovo, che sono in gruppo, o rossastre o nere, sempre sotto alle foglie. Eliminarle in gruppo è più veloce e vantaggioso.
Anche quando crescono e iniziano ad apparire i puntini si prendono ancora facilmente, perché girano, ma non volano.
Quando volano iniziano a deporre le nuove uova e addio.
Non hanno nemici naturali, se non quelle poche e rare vespine che depongono le uova nelle loro uova, quindi anche se io non sono mai d'accordo nello sterminare un insetto, le cimici vanno sterminate. Tanto non ci riuscirai mai.
Meglio se non sono sulle verdure, ma stai attento che rovinano anche le pesche. Pungono, succhiano, e la polpa diventa dura e spugnosa, pochi mm. sotto alla buccia, perché è appunto succhiata dalle bestie.
Poi prendono anche odore di cimice.

Andy86
05-07-16, 12: 14
:bai

Ho scoperto che le cimici stanno nell'erba appena fuori dall'orto.

Forse nella striscia d'erba attaccata alla recinzione che di conseguenza non viene mai tagliata, non so.

Fatto sta che all'esterno delle rete stessa ho visto diverse cimici verde chiaro, anche una neanide soletta (che penso di aver schiacciato, ma la terra era molle) e molti di quei grilli/cicalini/cavallette, stavolta verde chiaro, non marrone scuro, che saltavano più veloci delle lepri rendendo impossibile fotografarli.

Tra l'altro ieri si facevano sentire parecchio con il loro "cri-cri-cri-cri", quindi credo ce ne devono essere parecchie, non credo siano neanche solo quelle poche che ho visto.

A proposito... sai che la pianta di fagiolo che avevo fotografato con su le larve di coccinella è la più morta di tutte? :boh
È completamente gialla e mezza rinsecchita... comunque non l'ho estirpata, vedremo.

iaia
05-07-16, 13: 32
Ciao!:bai
Non ho mai visto le cimici nell'erba. Davvero. Perché succhiano il succo e la linfa dai frutti e dalle foglie, ma quelle delle piante, che sono più piene di linfa, poi fanno le uova sotto alle foglie, ma sempre quelle di alberi e cespugli.
Quanto sono lunghe? sono vagamente pentagonali? Non sarà così?
https://www.google.it/search?q=Gastrophysa+viridula&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjR5brXnNzNAhUCMBoKHVYGDOgQ_AUICCgB&biw=1366&bih=637


Fai bene a lasciare il fagiolo, non si sa mai.

Andy86
05-07-16, 14: 12
:bai

Quegli specie di scarabei giganti mi sembra di averli già visti da qualche parte... ma non mi ricordo se all'orto o altrove. :m:

Però quelle che ho visto ieri erano proprio cimici, come quelle che s'infilano nella zanzariere.

iaia
05-07-16, 19: 48
Quelli delle foto non sono giganti, sono più piccoli delle cimici.
Non ho le zanzariere, ma fino all'anno scorso le avevo. Mai infilata nemmeno una cimice e da me c'è pieno. Le nostre cimici sono proprio diverse.

Andy86
05-07-16, 20: 11
Da me tra settembre e ottobre, quella che noi definiamo "stagione delle cimici", finestre, davanzali e zanzariere (messe anche per quello) si riempiono di cimici verdi, trovano tutti i buchini. Abbiamo dovuto tappare i cassonetti delle tapparelle perché se entravano in casa con le finestre chiuse passando dai fori per le corde... a volte sembrano pure intelligenti... (e se le schiacci puzzano, infatti si evita di farlo, alla strenua le si avvolge in un pezzo di carta, le si butta nel gabinetto e si tira l'acqua).

Da qualche parte avevo letto che i maschi sono più chiari, le femmine più scure. Non so se solo alle femmine piace stare sulle verdure.

Quelle che avevo visto sulle pesche (che poi non ho visto più) somigliavano proprio a quelle delle tue foto, quelle che ho visto sulla recinzione invece erano proprio verdine chiaro, tipo questa:

http://1.bp.blogspot.com/-qvrFq-r95PU/TyQ2zSAr8xI/AAAAAAAAAFg/v_A0Pkq3a7A/s400/334__immagine_01.jpg

iaia
06-07-16, 20: 43
Da me ce ne sono tante, tantissime, soprattutto Halyomorpha halis. Entrano anche in casa ma raramente e in qualsiasi stagione.
Loro entrano per svernare, penso che nella mia zona trovano rifugi per loro più gradevoli e non hanno la necessità di venire in massa in casa.

Qui ci sono diverse foto.
La cimice verde(Nezara viridula) e altre cimici della fam.Pentatomidae - ortoecologos jimdo page! (http://ortoecologo.jimdo.com/insetti-nocivi/la-cimice-verde-nezara-viridula-e-altre-cimici-della-fam-pentatomidae/)
Non ho letto tutto e non conosco il livello di accuratezza scientifica.
So che la femmina è più grande.
Sembra strano, non ho mai visto un accoppiamento di cimici verdi e non ho mai potuto verificare di persona le differenze.

Andy86
06-07-16, 22: 27
:bai

Dalle foto che hai messo credo che si tratti di Nezara Viridula. :m:

Quella nera tipo la tua sulle pesche non l'ho più vista, ma era pieno di vespe, per cui ho evitato di approfondire...

Comunque oggi sono riuscito a fotografare un mucchio di animaletti, quindi tra poco seguirà la "rassegna fotografica degli animali dell'orto di andy" e poi tirerai le tue conclusioni. :ghgh

Nota un po' per tutti: non avendo la competenza entomologica necessaria attribuirò nomi generici come "grillino" o "farfalla" che potrebbero risultare alquanto impropri. Quindi non prendetemi in parola ed evitate le polemiche. Grazie.



Cimice verde:
http://images.collectiontricks.it/images/51435197377924210234.jpg


Farfallina azzurra:
(velocissima, difficile da fotografare bene)
http://images.collectiontricks.it/images/05465153510658928353.jpg

"Grillino" marrone piccolino:
http://images.collectiontricks.it/images/70686039357403698338.jpg

"Grillino" marrone "grande":
http://images.collectiontricks.it/images/33838494535206215228.jpg

"Grillino" verde:
http://images.collectiontricks.it/images/49944870141108291423.jpg


Insettini localizzati su alcune foglie di zucca:
http://images.collectiontricks.it/images/04085154469802818584.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/29456030974102050614.jpg


Insetto sconosciuto:
(sembra una neanide, ma vola e ha delle strane ali):
http://images.collectiontricks.it/images/97081039904872501435.jpg


Due libellule marroni:
(fin'ora le libellule che vedevo io, vicino all'acqua, non all'orto, erano sempre blu)
http://images.collectiontricks.it/images/14622745676663417053.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/91601707271586173809.jpg





E per finire... sua maestà la pavonessa:
http://images.collectiontricks.it/images/50103725489628666186.jpg

iaia
07-07-16, 14: 13
Niente polemiche.
Io ti rispondo per quello che credo, ma per un'identificazione certa ci vuole Acta plantarum

La Cimice verde
http://images.collectiontricks.it/images/51435197377924210234.jpg
non ci piove, è senz'altro una cimice verde. Per essere sicuri che sia un Nezara viridula (non che cambi molto) bisogna guardare sul dorso se ha i tre puntini bianchi in fila. Io direi femmina, ma non facciamoci sentire troppo in giro.

Insettini localizzati su alcune foglie di zucca:
http://images.collectiontricks.it/images/04085154469802818584.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/29456030974102050614.jpg

Proprio non so. Sulle mie foglie di zucca non ne vedo mai.
Dice immagine ridotta ma io non riesco ad ingrandirle più di tanto.
Quelli bianchi non capisco, a volte mi sembrano mosca bianca, a volte quasi cocciniglia cotonosa. Diciamo che la cocciniglia di solito ha infestazioni più massicce.

https://www.google.it/search?q=cocciniglia+cotonosa&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ved=0ahUKEwjC5KiMpeHNAhXBuhQKHbZ1DQgQsAQIHQ&biw=1366&bih=637
https://www.google.it/search?rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&biw=1366&bih=637&tbm=isch&sa=1&q=mosca+bianca+parassita&oq=mosca+bianca+parassita&gs_l=img.3..0j0i24l3.7828.10357.0.11377.6.6.0.0.0. 0.742.901.0j1j6-1.2.0....0...1c.1.64.img..4.2.899...0i7i30.2t2CVKg qWaA


Farfallina azzurra:
(velocissima, difficile da fotografare bene)
http://images.collectiontricks.it/images/05465153510658928353.jpg
La farfallina azzurra dovrebbe essere una o un Licenide.
(non so se si dica al maschile o al femminile)



Riguardo i grilli proprio non mi pronuncio.



Insetto sconosciuto:
http://images.collectiontricks.it/images/97081039904872501435.jpg

A me pare un adulto di Dolycoris baccarum, la cimice delle bacche.
https://www.google.it/search?q=dolycoris+baccarum&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&oq=dolycoris+baccarum&aqs=chrome..69i57.5877j0j4&sourceid=chrome&ie=UTF-8


Per le libellule ci vuole proprio Acta plantarum. Un iscritto è uno studioso di libellule.

La pavonessa è una meraviglia! C'è anche il suo vanitoso compagno?

Andy86
07-07-16, 15: 36
Niente polemiche.
Io ti rispondo per quello che credo,

No, tranquilla, non ce l'ho con te.
Quello che intendevo era proprio:


ma non facciamoci sentire troppo in giro

Cioè, giusto perché mi preoccupavo che qualcuno venga a dire che dico che è una cosa ciò che non lo è. :ehmm

Se poi vuoi mettere le foto su acta plantarum hai il mio permesso.
A me non interessa più di tanto se non c'è rischio per le verdure.
A me interessa di più fare ricerche sulle specie migliori da piantare che su quello che non si mangia... :bgg2

Anzi, quando ho aperto questo thread non mi immaginavo proprio di trovarmi a parlare di insetti. :tap




ma io non riesco ad ingrandirle più di tanto.

Perché sono fatte con il cellulare e non con una macchina fotografica seria.
Ho già tagliato parte della foto perché invece di zoomare il cell allarga l'area fotografata.
Insomma, non va bene per stringere.


a volte mi sembrano mosca bianca, a volte quasi cocciniglia cotonosa

Da quello che vedo dai link direi assolutamente più mosca bianca, perché sembra che sbatte le ali.
Ma le ho viste giusto su 3 o 4 foglie. Non penso sia una roba grave.


Dolycoris baccarum, la cimice delle bacche.

Si, sembra proprio lui. Tieni presente che è molto più piccolo di una cimice normale.



La pavonessa è una meraviglia! C'è anche il suo vanitoso compagno?

Ci sono, ci sono. Ma fotografarli non è facile, non stanno mica sempre in mezzo alla strada.
Tra l'altro per adesso non li ho neanche mai visti con la coda aperta.

iaia
07-07-16, 18: 34
Le cimici sicuramente sono dannose, poche o tante che siano, comprese Euridema ornata e ventralis e soprattutto halyomorpha halys.
Perché non hanno nemici naturali, se non qualche vespina che depone le uova nelle loro uova e poco altro, così anche se sono poche si moltiplicano all'inverosimile.
Da me è dannosa anche la Cetonia aurata, soprattutto nella fase di larva, quando rode le radici.
Avevo tante cetonielle, ma ora sono rientrate nella norma.m
Chiocciole e limacce
I bruchi delle farfalle e falene, che mangiano le foglie.

Ci sono altri parassiti, ma non mi provocano chissà quale danno, o perché sono pochi, o perché stanno solo su una pianta, o perché non fanno gravi danni.
Devo andare se ho dimenticato qualcosa rimedieremo

Andy86
08-07-16, 21: 25
:bai

Mah... a quanto pare io quelle cimici non le ho. Solo quelle verdi e quelle delle bacche, ma non vanno sulle verdure.
Almeno non sulle mie. Non so se sono sulle verdure degli altri, non le guardo.

Quello che mi preoccupa di più adesso sono i bruchi pelosi, perché non mi hanno ascoltato e non li hanno bruciati, io ho insistito ma non si sono fidati. Sono andati a prendere non so che prodotto biologico, ma con il fatto che va messo a pianta fredda continuano a rimandare.
E ora i bruchetti stanno andando in giro. Spero non vengano sulle mie piante.

Comunque avevo detto che non parlavo più di insetti, perché mi sono stufato, quindi l'ultima cosa che proprio non posso evitare.
Oggi sulla pacciamatura tra le file di fagioli c'erano un esercito di questi così qui:

http://images.collectiontricks.it/images/01275478637021400554.jpg

Dettaglio:
http://images.collectiontricks.it/images/42320120365927238700.jpg

Siccome ho tre piantine di fagiolo che sono rimasti solo i bacchetti (come dici tu) mi preoccupo, se quelle piante sono seccate un motivo ci sarà... (so che potrebbe essere stata la troppa acqua).



Tanto per non parlare sempre di insetti metto la foto di una zucca cdp, che piano piano stanno cominciando a maturare anche loro. Questa foto è dell'altro ieri, oggi mi pareva già grande il doppio, sicuramente esagero, ma non sono riuscito ad ottenere una foto dalla stessa prospettiva per poterla confrontare bene...

http://images.collectiontricks.it/images/10585875138976959656.jpg

Già mi sembra che s'intravede la forma tipica del "cappello", buon segno. http://www.hic-sunt-leones.info/Smileys/default/slini4qb.gif

iaia
08-07-16, 21: 38
A pianta fredda? Temo che bisognerà aspettare gennaio.
Un po' li capisco, bruciare è sempre pericoloso, e andare a toccare i bruchetti "velenosi" non è simpatico.



I miei fagioli diavoloni (una pianta) non producono ma nemmeno soffrono, i dolici nani ritti sono alti quanto me e producono bene, i dolici S. Anna. sono striminziti ma non senza foglie completamente.
I miei non hanno sofferto per l'acqua.
Ancora messi male invece i pomodori.


Gli insetti mi sembrano giovani mosche.
Non sono il massimo perché si sa, le mosche prediligono gli escrementi e le cose in putrefazione, ma non credo che divoreranno le foglie o i frutti delle tue verdure.


La zucca è carinissima!

Andy86
11-07-16, 19: 57
:bai

Oggi a malincuore ho preso una decisione drastica... ho potato le trombette!!!

Prima a momenti non le toccavo neanche con un fiore... anzi, toccavo solo quelli, però era diventata una cosa ingestibile.
Oggi si stavano "consociando" con i pomodori, però ancora un po' mi sradicava la pianta.

Come dice anche qualcun altro "non possono pensare di crescere fin dove vogliono loro". :sisi

L'unica cosa è che potrei aver potato le piante più giovani, ma tanto ne ho già raccolte qualche decina, abbiamo riempito un freezer apposta solo di trombette (tagliate a dadini), quindi non sarà un gran male.

Le prossime, cioè quelle che adesso sono piccole, abbiamo deciso che facciamo l'esperimento di lasciarle maturare di più, per vedere se diventano più gialle, tanto se le colgo adesso non sappiamo più dove metterle (già le abbiamo regalate).

Poi per l'anno prossimo cercherò di scoprire qual'è la varietà precisa che coltivano in salento, quando andiamo giù vedo se riesco a procurarmi delle sementi dal mio enorme albero genealogico (:ghgh), ma non so.



I miei dolici sono praticamente pieni di vespe di qualunque tipo, sia di fango che normali, c'è quasi da aver paura a raccoglierli.
Oggi prima di avvicinarmi passavo dentro un bastone nel caso ci fosse un alveare ben nascosto nel nel "boschetto".

Già mio zio ha beccato un alveare (ma lontano dalle verdure), fortuna c'erano dentro solo 2/3 vespe.

Oggi ho visto anche una cimice nei dolici, ma era sola soletta e m'è scappata prima che facessi in tempo a schiacciarla... se non altro non ho dovuto sentire la puzza. :ghgh

iaia
11-07-16, 20: 11
Le trombette potate, che peccato!
Di solito le zucchine non gradiscono il congelamento a crudo.
Mi dirai.

Se otterrai semi speciali spero che li dividerai con me! (ti avviso, così abbondi nel procurarteli :ehmm)

Andy86
11-07-16, 21: 04
:bai

Mio zio l'ha fatto anche l'anno scorso con le zucchine normali, mi ha consigliato lui di congelarle se erano tante. :sisi

Semi speciali? Intendi quelli del salento?
Se ne otterrò parecchi condividerò volentieri, ma in realtà dubito.
Non so cos'è che ti fa pensare in bene.

Se intendi che lascio maturare le trombette, quelle da seme sono mischiate con quelle del garden, e non ho fatto la chiusura del fiore con lo scotch, quindi dubito che otterrò semi speciali.

Un conto sarebbe stato se avessi la capacità di isolare le parti con le zucchine più belle (con diametro più ampio e più gialle), e ottenere uno "sport" da cui fare semi non ibridati... ma per me sarebbe un impresa titanica.

Comunque anche in questo caso se li vuoi lo stesso se ne avrò tanti non c'è problema.



ps: tu hai mai provato a coltivare la camomilla? ho visto che vendono le sementi anche di quella...

Dalle mie parti la camomilla cresce spontanea come l'erba, ma solo nei terreni abbandonati, a quanto pare non sopporta di essere arata.
Quando ero piccolo (c'erano molti più campi abbandonati) mio nonno faceva la raccolta e produzione, ed era molto più buona di quella delle bustine del supermercato, per cui se fosse possibile non mi dispiacerebbe fare la prova orto.

A proposito di erba... è vero che la pacciamatura per limitare la crescita di erba si può fare anche con il fieno ottenuto dall'erba stessa? :m:
Dovrei proporlo... ma tanto non mi ascolteranno mai, tireranno fuori che quando piove il fieno si bagna... :boh

iaia
13-07-16, 17: 45
Io ho provato a congelare le zucchine crude, (non le trombette) e le ritrovo sfatte. Da allora le congelo solo cotte.
Tagliate e saltate in padella a fuoco piuttosto alto, per farle asciugare senza che si cuociano troppo.
Congelo crude solo le siciliane, da fare poi in "sformato".
Le siciliane sono molto acquose e hanno gusto tipo cetriolo. Le grattugio, le strizzo e le congelo.

Ti ho chiesto i semi speciali, ma non importa!
In effetti, visto il ripetersi della presenza di piante di cucurbitacee varie con fiori e frutti amarissimi ho deciso che non userò più semi autoprodotti, almeno per quanto riguarda zucche e zucchine.
Quindi tranquillo.



La camomilla non l'ho coltivata perché non mi piace e non la uso. Raccolgo i pochi fiori prodotti da alcune piantine che crescono spontanee al bordo dell'aiuletta lungo la stradina, ma di solito non li uso.
Raccogli qualche seme e seminali. Non so nulla del fatto che non le piacciano i terreni lavorati. L'anno scorso ne avevo una pianta in un'aiuola, l'ho tolta per seminare, l'ho messa in un secchio d'acqua ed è stata lì diversi giorni. Poi l'ho data a un'amica che l'ha trapiantata nel suo orto.
Ricordati di raccoglierla ben matura, altrimenti è amarognola.


La vera pacciamatura è fatta con materiale vegetale. Cosa accade di male se il fieno si bagna? :boh
Unico problema è che se contiene i semi maturi poi nasce altra erba.
Io che non ho la possibilità di procurarmi del fieno uso gli aghi di pino che cadono dall'enorme pino dei vicini.
Non va molto bene, perché gli aghi di pino acidificano il terreno.
Ora: il mio terreno è molto argilloso, quindi alcalino, un po' di acidità non gli fa certo male, ed è molto più soffice.
Certo non potrò usarli in eterno, altrimenti mi ritroverò a poter coltivare solo azalee e mirtilli! Ma per il momento la cosa funziona.

Andy86
13-07-16, 20: 01
:bai

Sulla raccolta della camomilla qualcosa ne so, perché aiutavo mio nonno a sgranarla e mi divertivo anche.

Il problema è che i miei nonni in realtà mi hanno sempre detto che la camomilla non attacca se trapiantata (la tacà no). :boh

Io anni fa avevo provato a spostare una piantina del cortile in un vasetto per proteggerla dalle "annaffiate" del cane, ed in effetti non aveva attaccato.

I semi della camomilla in realtà non quali siano, una volta provai con dei granelli neri trovati all'interno dei fiori e non nacque nulla, per questo chiedevo se avevi esperienza. :boh

Comunque nel cortile da quando mio cugino ha arato e fatto il praticello di erba per sistemare un po' la camomilla non è più uscita per anni, prima dai tempi di mio nonno che la lasciava seccare all'aria veniva su il bosco (non la prendevamo comunque per via del cane).

ps: Ieri acqua e vento sono riusciti a fare un po' di casino anche senza la grandine. Sulla strada sono anche caduti un paio di alberi. Tutto sommato però le mie piantine stanno nel complesso bene. Si sono rotte solo quelle degli altri. :ghgh

pps: ah, e ocio che quando torni dalle vacanze potresti trovare tutto allagato. :bgg2

iaia
13-07-16, 20: 43
Prova ancora a trapiantarla e anche a seminarla. I semi della camomilla sono quelli gialli al centro del fiore. Raccogli i semi ben maturi, e ne spargi un po' adesso (se ne trovi ancora. mi sembra che secondo tradizione si debba raccogliere a s. Pietro e Paolo) e un altro po' in primavera.

Disastri meteorologici anche qui.

Cosa vuoi... i pomodori sono già malmessi per le continue piogge precedenti. Si stavano rifacendo in cima, marciranno anche le cime...
Per le altre piante... meglio allagate che rinsecchite.



Ecco la foto della camomilla nel secchio!
337033703370
Non è certo bella, ma è cresciuta e fiorita nell'acqua, e poi nel vaso della mia amica, che prima non riusciva a coltivarla.

Andy86
13-07-16, 21: 18
I semi della camomilla sono quelli gialli al centro del fiore.

Ah, quindi praticamente il polline o quello che sembra polline... cioè, quello che da il sapore. ?

iaia
13-07-16, 23: 00
Mi odierai, e in più farò rivoltare nella tomba tutti i botanici morti e svenire quelli ancora vivi, con questa spiegazione.
In realtà la parte gialla sono i veri fiori della camomilla.
Le asteracee, che prima si chiamavano composite, fanno finti fiori. Il centro è formato da una miriade di fiorellini e i petali sono solo modificazioni dei fiori che stanno sul contorno. Tipo gli occhi composti degli insetti.
https://it.wikipedia.org/wiki/Matricaria_chamomilla

Andy86
15-07-16, 22: 11
:bai

Ho creato una foto di confronto della crescita della zucca in 9 giorni: (:shock)

http://images.collectiontricks.it/images/63264901252906456540.jpg

So che sembra sproporzionata, ma se si guarda la piastrella sotto (che non cresce insieme alla pianta) si vede che è più o meno uguale.

Peccato che su tre piante ci sono fuori solo 4 zucche. So che è una varietà che produce poco, ma mi aspettavo almeno una decina di zucche.
Se ne fanno 3 per pianta (che non è piccola) comprese quelle che non s'impollinano non resta niente. :boh

Anche le melanzane fanno poco, ma almeno 5/6 frutti per pianta:

http://images.collectiontricks.it/images/69125396999865189773.jpg

I miei fagioli sembrano stare tutti un po' male e non capisco perché. Molti sono morti. Alcuni si stanno defogliando.
I baccelli sembrano bitorzoluti.
Eppure gli afidi non ci sono più, le coccinelle (o le piogge) hanno fatto piazza pulita.

http://images.collectiontricks.it/images/38368538738484472782.jpg

Potrebbe essere stata la troppa acqua?
O potrebbero essere stati soffocati dall'erba?

Oggi ho tolto un po' d'erba con il coltello (tutt i rop vegnen a tài, fina i ung per pelà l'ai. :ghgh) perché spuntava anche nei buchi dei fagioli, e quella che stava nei "sentierini" tra una pacciamatura e l'altra si riversava imponente sulle piante.

Questa foto del peperone presa così perché si vedesse l'altezza della pianta fa capire un po' la situazione... facendo conto che l'erba che si vede qui l'avevo già tagliata e schiacciata indietro per far respirare il peperone:

http://images.collectiontricks.it/images/54935308983192524102.jpg

iaia
15-07-16, 23: 43
Bella la zucca. Sì, crescono velocemente.
Direi che tre zucche per pianta possono andare bene. In che senso, però, comprese quelle che non si impollinano?
Fanno 3 fiori femminili in tutto o 3 zucche?


Il mio fagiolo diavolone l'ho estirpato. I dolici stanno bene.
Non so se sia colpa dell'acqua. E' piovuto tantissimo anche da me ma non sono morti.
Il diavolone era bello, fioriva, foglie belle, ma i fiori cadevano e i pochi baccelli formati erano punti dalle cimici.
Era pieno di cimici H. halys.

Se i tuoi baccelli sono bitorzoluti significa che i semi non stanno crescendo bene.
Prova ad aprirne uno e sbucciarlo, per capire se è stato morso dalle cimici.

Certo che hai tanta erba.
Bello il peperone, dai.

Andy86
16-07-16, 00: 26
In che senso, però, comprese quelle che non si impollinano?
Fanno 3 fiori femminili in tutto o 3 zucche?

Intendevo proprio 3 fiori femminili in tutto. 3 o 4 sono già marcite piccole e le ho buttate. (aspetto che siano almeno completamente ingiallite prima di staccarle). Oggi ho notato un bocciolo di fiore femmina nuovo, ancora piccolino, magari usciranno più tardi.



Prova ad aprirne uno e sbucciarlo, per capire se è stato morso dalle cimici.

A proposito di cimici, oggi i dolici erano pieni di cimici verdi "in amore", come quelle della foto che hai postato l'altra volta, alcune le ho schiacciate (il bello è che anche se le facevo cadere per schiacciarle non si staccavano, rimanevano incollate), compresa una neanide, ma nel bosco non era facile.

Sui borlotti però non ho visto neanche una cimice. Se ne sbuccio uno come faccio a capire se è stato punto?


Certo che hai tanta erba.

Te l'ho detto che lì viene su con l'ascensore. Pensa ancora che ci si debba fare il fieno. :ghgh
Ricresce in fretta anche dove si passa con il tagliaerba, figurati dove non ci si passa.


:notte:

iaia
16-07-16, 18: 16
Allora tre fiori per pianta sono pochissimi! Hai concimato?

Il modo migliore per eliminare le cimici è metterci sotto un contenitore, farle cadere nel contenitore, tenere mosso in contenitore perché non riescano a fuggire. Quando ne hai raccolte un po' ribalti su superficie dura e sgombra e procedi al massacro.


Sui borlotti però non ho visto neanche una cimice.
Meglio. Di solito adorano i borlotti e i fagioli in generale. Apri il baccello, togli i fagioli, sbucci i fagioli.
Devono essere uniformi. Se vedi delle piccole macchie irregolari dall'aspetto secco sono i segni dei morsi delle cimici.

Ti metto la foto di un pomodoro con segni di punture. Tolta la buccia è ancora più evidente.
http://www.coltivarelorto.it/Images/2014/02feb/ZZZx500-408-cimici.jpg
Avevo foto mie ma non le trovo.
Sui fagioli è simile. Si nota meno perché il morso bianco non spicca, ma è simile.

Con tutta questa pioggia l'erba impazza.

Andy86
16-07-16, 18: 52
:bai

In piena terra non ho concimato, ma neanche il resto ho concimato, però il resto è venuto su bene.
Soprattutto le trombette che son zucche pure loro.


tenere mosso in contenitore perché non riescano a fuggire.

Suppongo che questa sarà la parte più difficile... :m:

Ci vorrebbe un contenitore "a scatto" tipo certi portacenere... :ghgh



Meglio. Di solito adorano i borlotti e i fagioli in generale.

Magari arrivano pungono e se ne vanno... :m:
Comunque quando vado faccio il controllo.

Per adesso ti posso dire che i big baldoria che ho assaggiato erano buoni, non spettacolari ma buoni, però i semi più maturi erano bianchi anziché essere rossi come le sementi... (sono diventati rossi cuocendo, come i borlotti diventano marroni).

iaia
16-07-16, 22: 37
Giusto, le trombette sono zucche anche loro. In genere le zucche vogliono molto concime e acqua. Tieni conto che una volta le piantavano direttamente sul cumulo del letame.
Se ti può consolare io ho molti fiori femminili ma ugualmente poche o niente zucche.


Non è difficile muovere il contenitore.
Molto adatti i barattoli dello yogurt da 500 gr.
Sono abbastanza stretti e li puoi infilare tra un ramo e l'altro, e sono alti, per cui escono difficilmente.
Certo che se le cimici solo adulte e volano via il contenitore serve a poco.


Da me le cimici soggiornano stabilmente nei fagioli. Infatti ho eliminato l'unica pianta di Diavoloni proprio per le cimici e l'anno scorso la consociazione fagioli/girasoli era un delirio di cimici.
Ora ce ne sono tantissime su certi cetrioli bianchi a palloncino. Cos'avranno di diverso dai cetrioli bianchi comuni e dai Cucumis sikkimensis proprio non lo so! Fatto sta che sono quasi tutte lì.
Comodo per me, vado a colpo sicuro.


Non mi intendo dei big baldoria.
So che di solito nei fagioli variegati sul rosso la variegatura compare dopo. Prima sono verdolini, poi bianchi poi variegati. Chissà.

Andy86
18-07-16, 19: 51
:bai

Oggi mi sono munito di contenitore (bicchiere) con acqua e sapone (ho letto che il sapone impedisce alle cimici di nuotare e respirare sott'acqua, così annegano e non volano) ma non ho trovato neanche una cimice, solo un gran numero di vespe.

Ho visto comunque diversi dolici che sembravano proprio "succhiati", ma ci sono anche le vespe che li mangiano, non so che cosa mangino.

Ho lasciato i contenitori con acqua e sapone sperando che facciano come l'olio con le zanzare, così magari annegano un po' di vespe (se non funziona li butterò).

Ho fatto la prova del baccello, i fagioli dentro erano molto acerbi, quindi completamente bianchi, non mi è sembrato di vedere segni sospetti.
Solo una macchiolina marrone su un seme in prossimità dell'attaccatura al baccello.
Ho fatto delle foto ma sono venute sfocatissime, non si vede niente.

L'unica foto decente è questa, non è neanche il baccello che ho aperto, ma si vedono ugualmente le macchie marroni "bitorzolute" che affliggono anche gli altri baccelli:

http://images.collectiontricks.it/images/40034353274256067430.jpg

iaia
18-07-16, 21: 52
E' una bellissima cosa che tu non abbia trovato nemmeno una cimice. Da me ne avresti trovate a decine.
Utile l'acqua saponata! Devo dire che per me è più facile acchiappare un contenitore al volo, che li ho in giro per l'orto, che andare a prendere un po' di sapone.
Sicuramente nell'acqua saponata annegheranno molte vespe. Non serve molto sapone, basta che allenti la "tensione superficiale" dell'acqua.
Le vespe camminano sul pelo acqua per bere, una goccia di sapone elimina la tensione superficiale e le poverette annegano.
Controlla, se ci trovi molte api meglio evitare, che sono utili.
Le vespe in genere rodono il legno.
Forse tu non senti i rumori lievi. Si sente come un crac crac, tipo uno sgranocchiare, e nelle vicinanze c'è la vespa che rode qualche pezzo di legno.
Penso che serva loro per costruire i nidi, che sono cartacei quasi gommosi.
Non le ho mai viste danneggiare i dolici.

Il fagiolo della foto non sembra godere di ottima salute, però non so dirti che problema abbia.
Prova a vedere qua
https://www.google.it/search?rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&gbv=2&tbm=isch&q=antracnosi+del+fagiolo&sa=X&ved=0ahUKEwiogbvw4P3NAhVHWhQKHXlAAyEQhyYIIA&dpr=1.1&biw=1242&bih=579

Vedi anche qui
http://www.agricoltura.regione.campania.it/pubblicazioni/pdf/fitofagi_fagiolo.pdf

Qualche fagiolo con macchie marroni ci può essere. Di solito o il fagiolo non si sviluppa oppure è una piccola macchia sulla buccia.

Andy86
18-07-16, 22: 31
Però le cimici l'altra volta cerano e non le ho neppure schiacciate tutte... quindi, dove sono andate?
Si sono fatte la casa da qualche altra parte nelle vicinanze? :boh


Le vespe camminano sul pelo acqua per bere, una goccia di sapone elimina la tensione superficiale e le poverette annegano.

Proprio a quello pensavo.

Al fatto delle api non ho pensato... speriamo.
Tra l'altro non so se so distinguere, so solo che le api sono pelose e le vespe lisce.


Le vespe in genere rodono il legno.
Forse tu non senti i rumori lievi. Si sente come un crac crac, tipo uno sgranocchiare, e nelle vicinanze c'è la vespa che rode qualche pezzo di legno.

Purtroppo l'udito non è il mio forte. Comunque non mi pare di sentire questo rumore.


Non le ho mai viste danneggiare i dolici.

Eppure sono proprio concentrate lì, più che su tutto il resto.

Ce n'erano anche tante tipo vespe muratore. (o almeno avevano la coda lunga come i cosidetti martinet o portafango).



Il fagiolo della foto non sembra godere di ottima salute, però non so dirti che problema abbia.
Prova a vedere qua

Non lo so. Non le so riconoscere.
Il virus del mosaico sembra più l'ingiallimento che avevano alcune foglie dei dolici.

iaia
19-07-16, 17: 20
Per ora le cimici non cercano casa. Si rintanano solo in autunno.
Ora sono impegnate a crescere e moltiplicarsi...


Le api sono più "cicciotte" e hanno colori meno evidenti, le vespe sono più magre e poi sono più gialle e più nere, i colori sono più staccati tra loro.
http://orig12.deviantart.net/a8dc/f/2012/207/a/e/polistes_gallicus_by_meteorolog-d58poey.jpg
Polistes (vespa)



http://fioridiiaia.altervista.org/albums/insetti-e-piccoli-animali/14-03-09-apis-mellifera-su-fiori-di-mirabolano-2-.jpg
Ape (mia)


Mi sa che anche le cimici hanno le loro preferenze. A me più su fagioli comuni, girasoli e pomodori. Poi tante sul gelso! e lì chi le va a stanare?

Andy86
19-07-16, 18: 01
:bai

Mi sa che i miei insetti impollinatori non sono api. Sono tutti neri. Sempre cicciotti e pelosi, ma sono tutti neri.



Per ora le cimici non cercano casa. Si rintanano solo in autunno.

Intendevo che stanno su altre piante e si spostano a seconda dei momenti.
Non so. Non mi spiego come mai sono sparite come sono venute.
Possibile che avendone schiacciate alcune le ho disturbate tanto da farle andare via del tutto?

iaia
19-07-16, 19: 54
Neri bluastri ed enormi?, dal ronzio assordante (quasi)?
https://www.google.it/search?q=xylocopa+violacea&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwiSrYKGjIDOAhUDHxoKHSWqAYsQ_AUICCgB&biw=1242&bih=532


O solo più scuri? tipo Eristalis?
https://www.google.it/search?q=eristalis&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjYhtzki4DOAhXMVRoKHdcODNcQ_AUICCgB&biw=1242&bih=532

Le cimici si spostano, ma mi pare impossibile che siano sparite tutte. A volte ne uccido a centinaia e le superstiti non si sono mai spaventate.

Andy86
19-07-16, 20: 43
:bai

Tipo i primi. Non ho notato la tonalità di blu. Enormi non saprei dire. Due/tre in un fiore di zucca chiuso ci stanno.
Il ronzio te l'avevo detto che si sentiva, quando avevo parlato di "fiori che ronzano".

Gli altri insetti se non mi passano vicino all'orecchio non lo sento il ronzio.

iaia
20-07-16, 10: 18
Diciamo che la xylocopa è un insetto davvero grande e "minaccioso" per il ronzio fortissimo, la grandezza e per l'abitudine di volarti addosso.
Alla fine non punge (forse difficilmente, ma credo che non punga proprio) però le sue caratteristiche sono minacciose.
Da me è piuttosto rara, ne vedrò 3 o 4 in un anno, oppure la stessa 3 o 4 volte, chi lo sa?

Mi sembra strano che ne trovi 3 in un fiore chiuso, però può essere che da te sia più frequente.

Andy86
20-07-16, 12: 40
:bai

No, comunque riguardando le foto non sono quelli. Sono troppo grandi.

Forse sono iris o micans, che sono più piccole delle violacea e non hanno le ali viola.

Purtroppo le foto su internet sono tutte zoomate e non ho un riferimento sicuro per capire la dimensione.

Vedremo se riuscirò a fare io una foto decente, di solito volano via velocissime appena le libero dai fiori.

(a me l'altra volta mi volava addosso una farfalla, ma insetti impollinatori credo non mi sia mai capitato).

iaia
20-07-16, 14: 20
Dai, se riesci fai una foto! Al limite si può mettere su Acta plantarum.
(lo so, non ho ancora messo le altre... non sto aggiornando nemmeno il blog... ma prima o poi...)
Tieni conto che xylocopa oltre ad averne viste poche ho visto solo la violacea, altri tipi no.
Non so di dove sono tipici. Non dovremmo essere molto distanti, io e te.
Come grandezza le xylo sono più cicciotte dei calabroni (vespa crabro) e forse un filo più corte. Poi essendo nere e iridescenti sul blu sono molto appariscenti.
Diciamo che non li ho mai misurati...

Andy86
20-07-16, 15: 43
:bai

Oggi non ho visto neanche un insetto impollinatore... oltretutto non è annegata neanche una vespa, anzi, ce n'erano anche più dell'altra volta, tanto che non ho neanche potuto raccogliere i dolici, non se ne volevano proprio andare... :boh

Le cimici non vorrei che fossero nascoste nella parta bassa delle piante, però con le vespe non ci si può neanche pensare di andare a metterci le mani in mezzo (è praticamente un cespuglio).

Uff... mi sa che sto capendo perché il biologico (parlando di pesticidi) è così difficile...

iaia
20-07-16, 17: 10
Che poi se le vespe sono tutte nere chissà che vespe sono.

Spesso le cimici stanno sulla pagina inferiore delle foglie. Lì depongono anche le uova.

Coltivare è sempre difficile. Guarda che fine hanno fatto i pomodori con le piogge di giugno.
Basta una gelata, troppo caldo, troppo freddo, troppo secco, la grandine, gli insetti... puoi intervenire e industrializzare, ci sono anche le coltivazioni fuori suolo (aeroponica e idroponica) e queste non temono nulla, ma per le coltivazioni amatoriali e biologiche più di tanto non si può fare e gran parte della faccenda rimane, fortunatamente, nelle mani della natura.

Andy86
20-07-16, 17: 32
:bai

No. Le vespe non sono nere.
Oltre agli insetti impollinatori sono le vespe di fango che sono più nere di quelle solite.

Non vorrei che fossero queste:
https://it.wikipedia.org/wiki/Isodontia_mexicana

Però non sono sicuro che siano così tanto nere.

Le vespe-vespe sono gialle.

iaia
21-07-16, 12: 58
Non saprei.
Però io vespe gialle non ne ho mai viste.
La vespa più comune, a parte quelle di terra, è la Polistes
https://www.google.it/search?q=polistes&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwifltrEsoTOAhUBuRoKHQdeB-IQ_AUICCgB&biw=1242&bih=579

Andy86
21-07-16, 14: 13
:bai

Si, per gialle intendevo gialle e nere, nel senso che non sono tutte nere.

Andy86
25-07-16, 20: 42
:bai

Oggi ho raccolto quattro borlotti, almeno alcuni erano maturi. Però non erano tanto buoni, erano un po' più duri dei big baldoria dell'altra volta.
Non so se magari erano un po' più acerbi.

Macchie biancastre non ne vedo, però le vedo marroni:

http://images.collectiontricks.it/images/50902517487801086183.jpg

Non so se è indice di punture di cimici o non se non c'entra nulla.

Ah... oggi ho visto una cimice adulta sulle melanzane... non avevo a portata il contenitore e m'è scappata... ho provato a guardare sotto le foglie ma non ne ho viste altre... non so se sono io che non so dove e come guardare o se sono loro che si nascondono, o se sono veramente poche.

I dolici non li sto raccogliendo più che sono sempre pienissimi di vespe. (mangerò quelli sgranati invece dei borlotti... :ghgh)
L'altra volta ne ho trovate tre annegate in una pozzangherina sul cellophan, nell'acqua e sapone invece sembra che anneghino solo mosche e mosconi.

Può essere che ho messo troppo sapone e l'odore (agrumato) le tiene lontane?
Può essere che mettere dello zucchero (sistema apparentemente collaudato) attiri di più le vespe a bere?
Oppure del miele o del sapone (shampo) al miele?

iaia
26-07-16, 08: 55
I fagioli della foto sono già sbucciati?
Potrebbero essere anche quelli segni di cimici.
Le macchie secche e bianche sono sotto alla buccia, nei primi mm. di polpa.
La buccia viene bucata e scurisce, la polpa viene succhiata e si "secca".

Che io sappia basta una piccolissima quantità di sapone nell'acqua, proprio una goccia per sciogliere la tensione superficiale.
Non dovrebbero servire aromi particolari, ma puoi provare.
Le vespe sono molto attratte dalla carne e dal tonno.
Bisogna capire che vespe sono le tue.
Temo che lo zucchero attiri le api. Di solito si mette acqua e zucchero, senza sapone, per attirare le api e invogliarle a venire. Gli insetti impollinatori sono già a rischio senza attirarli in trappola.

Andy86
26-07-16, 12: 53
Aah, e allora sì. Non avevo capito quella buccia. Pensavo che per "buccia" intendessi il baccello... di solito io i fagioli li mangio senza sbucciarli.



Le vespe sono molto attratte dalla carne e dal tonno.
Temo che lo zucchero attiri le api.

Allora niente zucchero.

Carne e tonno?? :shock

[-]Mi sa che prima sperimento con meno sapone per vedere se è stato l'odore a tenerle lontane.[/-]


[Diversi minuti dopo...]

Ho fatto qualche ricerca, ho visto che vendono alcune trappole già fatte con prodotti "attrattivi" apposta... :m:

Questo usa un attrattivo per mosche e mosconi e si vede:

https://www.youtube.com/watch?v=2CGGeVTlCDw

Per es. su amazon c'è questo:

https://www.amazon.it/Sandokan-Trappola-attraente-bottiglia-Capture/dp/B00JS1M44M/ref=sr_1_2?s=garden&ie=UTF8&qid=1469529159&sr=1-2&keywords=vespe

Tutto sa a sapere se vale investire 14€.

Ci sono anche quelli senza prodotto, solo con i pezzi da applicare su bottiglie, oppure i contenitori predisposti da riempire con miscele di birra e zucchero... ma costano lo stesso e alcuni pure di più... e se poi non funzionano?

iaia
26-07-16, 13: 55
Sì, i fagioli di solito non si sbucciano, ma se la buccia è così brutta è meglio sbucciarli.
Se dentro sono buoni li puoi mangiare, altrimenti ti conviene scartarli.
Se sono sbucciati però facilmente si sciolgono durante la cottura.


Sì, il normale tonno sott'olio.
Io avevo fatto una trappola al tonno, anni fa, ma ancora non facevo le foto.
Funzionava, ma l'acqua saponata funzionava di più.
Avevamo tantissime vespe, che nidificavano nel solaio.
Poi iniziai a sentire dei rumori di passi sopra la testa durante la notte.
I miei genitori (c'era ancora mio padre, pensa quanti anni fa) evidentemente avevano l'udito più scarso del mio e mi prendevano per matta.
Erano dei gentilissimi topini che si sono pappati tutte le vespe, nidi compresi.
Quindi in seguito ci sono state le vespe e tuttora ce ne sono, ma in quantità normale.
Non è mai il caso di sterminare completamente una specie, così non ho più messo l'acqua saponata.

All'epoca la mia trappola al tonno andava per la maggiore. Non avevo internet, ma le vendevano anche già fatte.
Puoi vedere qualcosa di simile qui
Come Sbarazzarsi delle Vespe: 16 Passaggi (Illustrato) (http://it.wikihow.com/Sbarazzarsi-delle-Vespe)
Una bottiglia tagliata a metà, il collo infilato al contrario.
La mia aveva una variante: il tappo legato con un cordino al collo della bottiglia (che penzolava di sotto, formando una specie di bicchierino)
Dentro al tappo un pochino di tonno o carne, ma il tonno lo sentono a Km. di distanza.

L'anno scorso provai un trappolone con attrattivo per cimici. Ci entrò un ragnetto e una moschina. Niente cimici.
Me lo diedero per sperimentarlo, non era ancora in vendita in Italia e non lo pagai, ma il prezzo non era indifferente, mi sembra sui 47 dollari, ma non posso giurarci.

Non ti consiglio gli altri rimedi del link. Buttare giù i nidi è un sistema perfetto per farsi aggredire da centinaia di vespe inferocite.
Al limite si incendiano durante la notte.

Andy86
26-07-16, 14: 43
Io avevo fatto una trappola al tonno, anni fa, ma ancora non facevo le foto.
Funzionava, ma l'acqua saponata funzionava di più.

Ma l'acqua saponata l'avevi messa anche quella nella trappola o in un contenitore aperto?
Magari ne avevi talmente tante che entravano per sbaglio... :ghgh

Tra l'altro non capisco come fanno a non essere capaci di volare attraverso il buco se sono capaci di entrarci... dipende dall'olio?
Che poi non si asciuga con il sole? Oppure è solo per le vespe stupide (che però sono abbastanza intelligenti da centrare il buco per entrare)?

In effetti da qui parrebbe l'ultima ipotesi... https://www.youtube.com/watch?v=azzapxlpU7s

(mi piace capire come funzionano le cose per renderle il più efficaci possibile).

Comunque vedo se magari provo a costruire la trappola e poi vedo se trovo qualcosa di "proteico" da metterci dentro.

Di topolini sicuramente ce ne sono, ma non è detto che tra i miei dolici ci sia il nido... onestamente spero che non dipenda da quello.
Comunque vista la quantità di vespe ormai evito anche di metterci vicino le mani.

Il link dice che le vespe sono attratte dalle proteine, e i fagioli sono molto proteici, potrebbe essere che sia per quello?

A proposito di cimici, la trappola con la bottiglia non prendeva anche le cimici per caso?

Edit:
Tra l'altro vanno bene anche le bottiglie da mezzo litro? Perché io ho solo quelle... mi sa che provo con quelle...

iaia
26-07-16, 19: 07
Aiuto, ho perso tutto, questa è la quarta volta che ci riprovo. Spero che si capisca, non rileggo nemmeno più.



Ma l'acqua saponata l'avevi messa anche quella nella trappola o in un contenitore aperto?
Mi sono ricordata adesso che mio papà usava l'acqua saponata uscita dalla lavatrice, quindi senza profumi di miele o di frutta.
La metteva in un bagnino. Hai presente il bagnino? Quel contenitore grande, ovale, dove si lavavano i bambini.



Magari ne avevi talmente tante che entravano per sbaglio...
Facile!!!



Tra l'altro non capisco come fanno a non essere capaci di volare attraverso il buco se sono capaci di entrarci...
Dai, è più semplice entrare che uscire

dipende dall'olio?
Io l'olio non ce lo mettevo, però alcuni mettono dei contenitori, grandi, aperti, con acqua e olio. Penso che potrebbe piacergli l'odore di olio, magari fritto.



Che poi non si asciuga con il sole?
Un po' sì, ma si può rimettere altra acqua. Poi ogni tanto va buttata, perché si riempie di insetti morti.



Oppure è solo per le vespe stupide (che però sono abbastanza intelligenti da centrare il buco per entrare)?
Devi provare.



In effetti da qui parrebbe l'ultima ipotesi... https://www.youtube.com/watch?v=azzapxlpU7s
Vedo solo i primi due secondi, ma si capisce che uscire non è facile come entrare. Per entrare è tutto più liscio, e c'è l'odore invitante che li guida. Uscire è più difficile, c'è l'ostacolo del collo della bottiglia.



(mi piace capire come funzionano le cose per renderle il più efficaci possibile).
Bravo!




Comunque vedo se magari provo a costruire la trappola e poi vedo se trovo qualcosa di "proteico" da metterci dentro.
Io starei sul tonno.



Di topolini sicuramente ce ne sono, ma non è detto che tra i miei dolici ci sia il nido... onestamente spero che non dipenda da quello.
Sai che non è una cattiva idea? Penso che tra i dolici ci possa essere un nido, ma non di topolini, bensì di vespe.
Altrimenti, cosa ci vanno a fare, tutte quelle vespe tra i fagioli? Prova a guardare tra il groviglio dei rami.





Comunque vista la quantità di vespe ormai evito anche di metterci vicino le mani.
Fai bene. Di solito non pungono, ma andare ad infilare le mani dove forse hanno il nido non è un'idea saggia.





Il link dice che le vespe sono attratte dalle proteine, e i fagioli sono molto proteici, potrebbe essere che sia per quello?
Non credo. Di solito sono le cimici a pungere i fagioli.
Penso che le vespe preferiscano proteine più odorose.
Avranno davvero lì il proprio nido.





A proposito di cimici, la trappola con la bottiglia non prendeva anche le cimici per caso?
Le cimici non si fanno prendere in trappola da nulla.
Anche gli attrattivi potrebbero funzionare sono in poche specifiche fasi della loro vita.
Stanno facendo studi più che altro sulle piccole vespe parassite che depongono le uova all'interno delle uova di cimice, nutrendosi dell'uovo stesso e impedendo alla cimice di nascere.


Le cimici non le prendeva nemmeno il trappolone di cui ti ho parlato.
Eccolo, tra l'altro in questa foto lo tenevo capovolto.
Le cimici sarebbero dovute entrare arrampicandosi sulle "ali" verdi, inesorabilmente attratte dall'attraente profumo dell'attrattivo, e restare imprigionate nei meandri del trappolone.
Come ti ho detto, in diversi mesi ci sono entrati un ragnetto e un paio di moschine. Ah, anche una piccola limaccia.


Le bottiglie da mezzo litro non so. Prova!
E un bagnino col sapone.
Dove mettevi l'acqua e sapone?
3383

Andy86
26-07-16, 19: 32
:bai


Sai che non è una cattiva idea? Penso che tra i dolici ci possa essere un nido, ma non di topolini, bensì di vespe.


Infatti intendevo quello. Tu avevi detto che i topolini mangiavano i nidi delle vespe... oppure ho capito male?
All'inizio quando avevano cominciato a esserci avevo mosso con un bastone lungo per farle allontanare e non avevo visto nulla.
(salvo che appena toglievo il bastone le vespe ritornavano).



Dove mettevi l'acqua e sapone?

L'avevo detto. Ho provato con dei bicchieri di plastica che avevo portato per farci cadere dentro le cimici... dici che sono troppo piccoli?

Il "bagnino" a dir la verità mi pare un po' grosso, se è quello che penso io. (mai chiamato così).

Altrimenti oltre alle bottigliette ho la bottiglia del tè, quando si svuota la prossima, però ha il buco grosso, più delle bottiglie dell'acqua.
Non so se può funzionare lo stesso.


Le cimici non le prendeva nemmeno il trappolone di cui ti ho parlato.
Eccolo, tra l'altro in questa foto lo tenevo capovolto.
Le cimici sarebbero dovute entrare arrampicandosi sulle "ali" verdi, inesorabilmente attratte dall'attraente profumo dell'attrattivo, e restare imprigionate nei meandri del trappolone.

Magari l'attrattivo non era abbastanza... hai messo tutta la bustina o c'era una dose specifica?

Andy86
27-07-16, 20: 21
:bai

Oggi ho piazzato due trappoline per le vespe costruite con le due bottigliette da mezzo litro.
Sono un po' piccole ma non si sa mai.

Ho messo acqua, una goccia di sapone e una briciola di tonno, e ho mischiato bene.

Il tonno l'ho anche passato sulla parte superiore, così si diffonde l'odore.

Vedremo. Tanto adesso mi sa che piove e me le allaga subito, così non funzionano.

Ah, oggi nel bicchiere dell'altra volta (che poi ho tolto) c'era davvero una vespa, però mi sa che è entrata per sbaglio, e una cimice, e a proposito di cimici, stavolta ne ho viste parecchie sui dolici, anche neanidi, sembra che gli piaccia saltare fuori verso il tramonto... le vedo sempre quando ci vado tardi.



Ah, poi ti volevo chiedere... il sistema con il girasole mammuth come sostegno per i rampicanti va bene anche per i pomodori oltre che per i fagioli?

Stavo pensando seriamente di prendere l'idea in considerazione per l'anno prossimo... sicuramente sarebbe meglio del casino indescrivibile che c'è quest'anno.

iaia
28-07-16, 09: 44
Il tonno, nel progetto che avevo copiato, andava messo nel tappo, legato sospeso sotto al collo della bottiglia.

Ho provato girasoli+fagioli+pomodori e non ha funzionato, nel senso che non hanno prodotto niente.
girasoli+pomodori e basta non ho provato.

Andy86
28-07-16, 11: 33
Era troppo piccola la bottiglia per fare una cosa del genere. E poi ho pensato che se si potevano appoggiare sul tappo potevano anche volare fuori dal buco senza problemi.

Ma tanto ieri sera ha fatto un temporale di quelli proprio massimi, che forse così forte quest'anno non s'era ancora visto...

Quindi le mie trappole se non sono volate a metri di distanza saranno tutte annacquate e non più funzionanti in ogni caso...


Ho provato girasoli+fagioli+pomodori e non ha funzionato, nel senso che non hanno prodotto niente.
girasoli+pomodori e basta non ho provato.

... E il fatto che la pianta non produca può dipendere da cosa c'è piantato insieme?
Cioè potrebbe essere che le radici di una pianta producano sostanze nocive per le altre?

Armandillo
01-08-16, 19: 46
:bai

Carino questo thread :sisi
Avrei potuto dire anche "interessante" ma la mia assoluta ignoranza in merito non me lo ha permesso :tong2

L'orto mi piace.
Mi piace come parola, che deriva da giardino o comunque spazio chiuso adibito alla coltivazione, mi piace come passione, mi piace perche' genera qualcosa e mi piace perche' ha origini remote ma e' attualissimo !
Invidio chi riesce a far crescere qualcosa di cui cibarsi o barattare con altri prodotti o addirittura vendere per sostentarsi.

Ovviamente io ne sono solo un fruitore ma apprezzo chi ci si dedica :sisi
Bravi !!

iaia
02-08-16, 23: 19
Grazie, Arma!
Io ci vivo con la mia verdura, e a volte la scambio anche.





Ma tanto ieri sera ha fatto un temporale di quelli proprio massimi, che forse così forte quest'anno non s'era ancora visto..-
Da me niente di catastrofico.


Quindi le mie trappole se non sono volate a metri di distanza saranno tutte annacquate e non più funzionanti in ogni caso...
Peccato, si poteva provare.
Io ho messo un contenitore con acqua ricoperta di olio.
Dovrebbe catturare le zanzare.



... E il fatto che la pianta non produca può dipendere da cosa c'è piantato insieme?
Cioè potrebbe essere che le radici di una pianta producano sostanze nocive per le altre?
Dipende da tante cose.
Ci sono le consociazioni fattibili e da evitare, magari la zona o il terreno poco adatti, piante troppo fitte, può essere perché ha già maturato dei semi e la pianta ha raggiunto il suo scopo.

Andy86
03-08-16, 13: 52
:bai

A proposito di temporale catastrofico, ho parlato troppo presto...
Domenica sera (il 28) è arrivata la "bomba d'acqua"... quasi un'ora di acqua a secchiate, diverse cantine allagate nel circondario, dalle fogne l'acqua usciva invece che entrare... va be... tuttavia l'orto sembrava abbastanza intero.

Ho nuovamente ripristinato la trappola lunedì, ma non attira proprio niente.

Però è andata bene come contenitore per farci cadere dentro due cimici (tre sono cadute fuori e sono scappate... :tap), che anche se a volte non si vedono è pieno anche di quelle.

Sempre a proposito di vespe... stamattina mi hanno tirato giù dal letto all'alba per vedere se a quell'ora non c'erano le vespe sui dolici... :tap
Ero nell'orto intorno alle 8 e 30 circa, ma le vespe c'erano lo stesso, anche se di meno. Poi raccogliendo sembravano saltare fuori dal cespuglio... :boh


può essere perché ha già maturato dei semi e la pianta ha raggiunto il suo scopo.

In questo però non c'entra la fattibilità della consociazione, o sbaglio?
Io mi riferivo ai tuoi pomodori che non sono nati insieme al girasole...

A proposito di semi... l'altra volta ho raccolto una trombetta "matura", cioè buccia dura arancione chiaro e polpa giallissima (non l'abbiamo ancora assaggiata), ma la cosa strana è che non era stata impollinata, si vedeva, oltre che dalla dimensione, perché non aveva la palla e il collo stretto, e ovviamente non c'era neanche un seme.

Oltretutto dopo il temporale ho buttato via diverse trombette "annacquate" o marcite, probabilmente sono rimaste a mollo a causa della quantità di pioggia, e di solito quelle non impollinate ingialliscono e marciscono tutte... perciò non mi spiego proprio come abbia fatto quella lì a maturare così. :boh

iaia
08-08-16, 22: 05
Da noi pioggia, ma meno catastrofica rispetto a molte altre volte.

Tre cimici in meno non sono un successo, ma meglio che niente.


Se le vespe sembrano saltare fuori dal cespuglio, probabilmente saltano proprio fuori dal cespuglio! Vedrai che dentro c'è proprio il nido.
Un altro motivo per seminare più rado.


Io avevo pensato di migliorare la consociazione "da manuale" cioè fagiolo e girasole, mettendo un pomodoro.
Speravo che il girasole sostenesse il pomodoro e che il fagiolo girasse attorno al tutto legando il pomodoro al fusto del girasole.
Diciamo che ho fatto solo due esperimenti. In questi due esperimenti la pianta di pomodoro è rimasta striminzita e non ha prodotto niente.
Questo non significa nulla, è un esperimento troppo limitato.
Non è detto, ripetendolo potrebbe dare risultati diversi.
Sto pensando per esempio alla mia prima pianta di zucchine siciliane che invase mezzo orto, mentre quelle di quest'anno sono rimaste piccole.
Che differenza ci sarà? Consapevolmente non ho fatto niente di diverso.
Allo stesso modo non escludo che la super consociazione in un altra condizione non possa riuscire meglio.



Strana e particolare la tua trombetta.
Mi sono ricordata che capitò anche a me. Scrissi sugli Amici dell'orto:

"Altra curiosità, ho raccolto una trombetta di Albenga, già abbastanza grossa, che non conteneva nemmeno un seme.
Vi è mai capitato di avere zucche o zucchine senza semi? Mi pare che sia successo solo in queste due occasioni".


MI risposero:
"ho letto che possono non formarsi i semi se ad esempi un fiore di zucca femmina (cucurbita Moscata) viene impollinato da un fiore di zucchina maschio (cucurbita Pepo). La zucca si sviluppa ma è sterile, non si riescono a formare i semi. "

Andy86
09-08-16, 18: 44
Interessante... Potrebbe essere un'idea per ottenere trombette mature (più gialle) in meno tempo e di dimensioni più contenute.

Vespe: se uscissero da un nido non dovrebbero essere tutte uguali? O possono esserci più nidi di tipo diverso?

Intanto le due zucche più belle se le sono fregate... :furious certe persone possono essere peggio degli insetti... :tap spero con tutto il cuore che chiunque sia il responsabile possa strozzarsi mangiandole

Le altre me le raccoglieranno (io sono al mare) anche se sono un po' indietro e me le faranno seccare in un luogo più sicuro, sperando che non sappiano di zucchina.

iaia
14-08-16, 22: 35
Si potrebbe provare ad impollinare le trombette a mano. Io quest'anno non ne ho.

Vespe... Non so. Forse vedendo cosa esce dai tuoi dolici. Non ho ancora capito bene.

Ah!!! I famosi predatori a due gambe.

In effetti le zucche è meglio lasciarle maturare sulla pianta.
Ma... insisto: le trombette mature non è che siano un granché.

Andy86
15-08-16, 15: 00
In effetti i predatori a due gambe (ci sono anche da te?) le trombette non le hanno toccate,
solo le zucche cdp.

Per le trombette in ogni caso devo ancora vedere se trovo qualche seme salentino, comunque dicono che sono di Genova, non le considerano "lorstrane", ed in effetti Albenga è vicino a Genova, quindi tutto farebbe pensare che siano normali trombette, però effettivamente sono molto più gialle (non arancioni, proprio gialle, magari se riesco metterò la foto)... possibile che dipenda solo dalla terra diversa? :boh
Qui è di una tonalità rossastra e sembra più... "polverosa"... come se fosse più fine e meno argillosa. (Non so se mi spiego :m:).

Le foto delle vespe le avevo fatte, ma mi sono dimenticato di postarle, le posterò quando torno a casa, verso il 27.

iaia
15-08-16, 21: 42
I predatori a due gambe ci sono un po' dappertutto. Da me non tanto, perché l'orto è recintato, ma un paio d'anni fa mi presero la zucchina siciliana da seme, per poi farla a pezzi e buttarla lungo la strada, perché era troppo matura per mangiarla e troppo acerba per usare i semi.

Un amico mi ha mandato la foto delle sue trombette, molto belle e produttive. Gli ho chiesto dove si è procurato i semi.

La terra diversa può fare differenze, e anche il clima.
Una mia amica mi diede i semi di un pomodoro a suo dire dolcissimo che da me venne aspro come un limone.


Foto delle vespe con comodo. Intanto buone vacanze!

Andy86
26-08-16, 23: 34
:oo2:bai

Eccomi, oggi sono tornato all'orto. Ho raccolto qualche chilo di pomodori. Molti erano ancora un po' duri ma comunque rossi, non so se è l'acqua o se sono davvero ancora acerbi... anche perché quelli più maturi o marciscono sulla pianta o cadono da soli e marciscono. :boh

Le piante delle zucche invece sono seccate tutte, son rimaste solo le trombette.
Quindi alla fine di tre piante mi son rimaste due zucche, e non sono neanche tanto grosse.
(e dovrò pure aspettare che secchino all'aria).

:furious

A proposito di trombette, oggi ho raccolto questa:



http://images.collectiontricks.it/images/87647867020713208556.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/68206526956941367875.jpg



Sembra la prima varietà ibrida tra trombetta e ulivo. :ghgh
Ma poi è interessante il modo in cui i rami si sono "fusi" con il frutto, sembra si siano auto-innestati... :boh
(in realtà il ramo parte da dietro, non è nato dalla trombetta, gli si è avviluppato intorno per poi "fondersi" in quel modo).


per poi farla a pezzi e buttarla lungo la strada,

Che fantasia. :boh


Foto delle vespe con comodo.

Allora. Oggi vespe ce n'erano pochissime, ma anche i dolici ormai erano tutti secchi.

Le foto sono quelle che avevo fatto prima di partire. Purtroppo le vespe non si vedono molto bene.
Con il cell bisogna un po' accontentarsi. Ho scelto le più belle e ho ricerchiato i punti in cui guardare.
(le foto come al solito sono un po' ritagliate per ridurre la dimensione del file senza perdere troppo in qualità).



http://images.collectiontricks.it/images/11547277650985623314.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/28313773065183770071.jpg
http://images.collectiontricks.it/images/84435866924188952177.jpg




possibile che dipenda solo dalla terra diversa? :boh
Qui è di una tonalità rossastra e sembra più... "polverosa"... come se fosse più fine e meno argillosa. (Non so se mi spiego :m:).

Ho fatto una foto alla terra. Giusto per completezza.

http://images.collectiontricks.it/images/49789550606724189686.jpg

Armandillo
29-08-16, 16: 14
:bai Andy

Una domanda: quegli insetti verdi non sono delle cimici ?
Quelle che se schiacciate puzzano, per intenderci ?

Andy86
29-08-16, 16: 20
:bai

Si, quelle sono proprio cimici. Le ho fotografate anche quelle perché iaia dice che le sue cimici sono di specie completamente diversa.
Ne avevamo parlato circa qui: http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct6282-l-angolo-degli-ortaioli-collectiontricks/index31.html#post235930

E sono distruttive. Sospetto che i miei borlotti siano venuti male per colpa loro.

Armandillo
29-08-16, 16: 46
:bai

Se non lo hai gia' fatto leggi qui (http://www.ideegreen.it/cimici-verdi-come-allontanarle-61637.html) perche' penso proprio che tu debba debellarle :sisi

iaia
03-09-16, 17: 01
Eccomi! Cellulare nuovo, connessione nuova, cimici vecchie e nuove.:shock
Già, perché non ho solo quelle verdi, ho anche l'halyomorpha halys, più altri tipi, ma in minima quantità.

Quelle di Andy, inutile confermarlo, sono proprio cimici, invece non sono in grado di capire che vespe siano.
Ho visto che l'unico rimedio contro le cimici è quello di eliminarle "a mano".
Come dicevo io passo con un barattolo, le faccio cadere dentro e quando ne ho raccolte un po' le uccido. Soprattutto le halys, appena arrivate in territorio italiano, sono molto prolifiche, attaccano qualsiasi specie vegetale e non hanno nemici naturali, quindi liberarle in campagna equivale a un atto terroristico per il nostro ambiente, non si fa altro che aiutarle a colonizzare.
Altri rimedi non mi pare facciano effetto.
Avevo provato l'olio essenziale di tea tree con olio di Andiroba diluito in acqua ma mi è mancata la costanza nello sperimentarlo.

Andy86
03-09-16, 19: 02
:bai

Comunque le vespe (al contrario delle cimici) se ne sono andate tutte. Non c'è ne più neanche una.
Sarà perché ormai le piante dei dolici sono seccate quasi tutte e non c'è più polline da mangiare?

Poi quando estirpo controllo bene se ci sono tracce di nidi abbandonati. :boh


La foto della terra l'hai vista?

L'altro giorno ho visto che esiste un'altra varietà di cucurbita moschata molto simile alla trombetta, la zucca lunga di nizza:

La zucca lunga di Nizza | Agriturismo Poggio Diavolino (http://www.agriturismodiavolino.com/2013/10/zucca-lunga-nizza/)

Hai mai provato a metterla? Ho notato che viene più corta... ma non ci sono riferimenti alla polpa gialla. :boh


Poi volevo chiederti quale girasole sarebbe esattamente il girasole mammuth, perché nei negozi online di semi vedo diverse varietà di girasole, ma quelli non nani sembrano tutti 1m o 1m e mezzo, e nessuno si chiama mammuth.

Tra l'altro immagino che debba un tipo di girasole a gambo liscio e non ramificato (se ho capito bene come sono fatti i girasoli).

Ah, il nastro apposta che dicevi per legare le piante sarebbe questo qui?:
https://www.amazon.it/Velcro-Nastro-adesivo-piante-colore/dp/B0010YQJZ0/ref=sr_1_1?s=garden&ie=UTF8&qid=1472899520&sr=1-1&keywords=nastro+per+piante

(lasciamo perdere la pistola legatrice perché costa un occhio della testa).



Per quanto riguarda la pacciamatura, invece (escludendo i teli professionali che costano un sacco di soldi) ho visto che esistono sacchi di legno di corteccia pronta da spargere... ma quanta ce ne potrebbe volere?

Un sacco da 60/70 litri lo vedo a circa 20€, e siccome ho circa 10x7 metri di spazio (circa eh, che non ho misurato di preciso) perciò mi sa che non è economica neanche quella.

Altrimenti ho pensato alle foglie che cadranno in autunno e che il vento accumula sull'uscio di mia nonna (negli anni ho perso il conto di quante ne ho scopate)... però porta anche quelle dei giardinetti che sono pisciate dai cani e poi sono in prevalenza di quercia e ippocastano, e da qualche ho letto che sono piante acidofile.

(lo so che sono un pelandrone, ma all'idea di strappare l'erba tutti giorni mi sento male... :bgg2)

In autunno comunque, una volta che avremmo estirpato tutto, diserberanno e freseranno tutto il pezzo di terra, ma sono sicuro che l'erba troverà il modo di crescere di nuovo.



Edit: e poi volevo anche chiederti (poi basta, promesso, che tanto c'è tempo), per la questione vasi il diametro è importante solo per la profondità o anche per se stesso?

Cioè, dei vasi tipo questi andrebbero bene?:

https://www.amazon.it/Nutley-vassoi-coltivazione-piante-taglia/dp/B00BQHKYK2/ref=sr_1_fkmr0_2?ie=UTF8&qid=1472810311&sr=8-2-fkmr0&keywords=vassoi+professionali+semi

Sarebbe per ottimizzare lo spazio in serra, perché non è che le serre sono poi tanto grosse.

Alla fine anche le piantine già pronte te le vendono nei vasettini microscopici. :m:

Poi tanto ho visto che anche se le trasferisco in piena terra senza aspettare troppo attaccano e crescono lo stesso.

Ah, comunque vorrei evitare di ritrapiantare da piena terra, perché con i dolici è stato un po' un casino, le piantine soffrono di più. Mi viene molto meglio trasferendole dal vaso con tutto il pane di terra. Attaccano che è una bellezza.

iaia
03-09-16, 20: 01
Bene che le vespe se ne siano andate. Può essere che gradissero il polline, ma da me sui fagioli non ce n'erano.

Le cimici invece impazzano. Questa ulteriore ondata di caldo le invita a riprodursi ulteriormente prima del letargo.


La foto della terra l'ho vista, ma non sono così brava da dare un giudizio.


Ho sentito parlare della zucca di Nizza ma credo di non averla mai messa. Credo, perché ho avuto delle "Trombette corte" nate dai semi di trombetta di Albenga che mi vennero regalati, e che a dirla tutta paiono più zucche di Nizza che "Trombette corte". Erano anche più buone, ma non ricordo il colore della polpa. Però ho trovato la foto.
3390
Il mammout lo devi cercare in francese (o in russo)
Tournesol "Géant Mammoth" semeur (http://www.semeur.fr/wiki/index.php?title=Tournesol_%22G%C3%A9ant_Mammoth%22 )
Se trovo i semi te li mando.

Ci sono girasoli lisci, a semi grandi, da olio e da foraggio, e ramificati, che sono decorativi.

Il tuo è un nastro bellissimo! Io non ho mai avuto nastri così belli e costosi. In ogni caso se puoi permettertelo è bellissimo.


Non ho mai preso la pacciamatura di corteccia, non ho idea. Mi sembra che si usi più nelle aiuole di fiori che nell'orto.

Le foglie penso che siano la scelta migliore. Dici che quelle dei giardinetti vengono tutte lì?


Diserbare e fresare... Se diserbi con un diserbante potentissimo (e nocivo) forse ottieni una diminuzione dell'erba.
Fresare dicono sia una delle cose peggiori da fare all'orto. Distrugge la struttura del suolo, rompe le radici delle erbacce e da ogni pezzettino nasce una pianta nuova e intera. Capisco che si usa così e che è meno faticoso che vangare.


IL diametro e la profondità dei vasi dipende da cosa ci vuoi coltivare. Ci sono piante, tipo l'Asimina, che fanno radici a fittone molto lunghe e temono il trapianto, ma è un albero... oppure le piante da radice. Per le normali piante da orto vanno bene anche vasetti piccoli. Dipende da quanto tempo ce le lasci. Io che trapianto in terra in serra le lascio in vaso poco. Poi preferisco sempre le vaschette grandi, perché li trasporto più facilmente e tengono meglio l'umidità. I vasi piccoli vanno annaffiati a piccole dosi e spessissimo.

Quelli della foto sono molto belli. Così scanalati facilitano l'uscita del pane di terra. Se vuoi ottimizzare lo spazio in serra meglio vaschette tipo le mie.


Trasferire in terra presto dipende. Se viene una gelata muore tutto.
Ti conviene seminare i fagioli più tardi e direttamente in terra, già alla giusta distanza, e lasciare lo spazio in serra per le zucche o i pomodori.

Con il vasetto attaccano meglio, ma messi direttamente in piena terra 20 giorni dopo è ancora meglio.

Andy86
03-09-16, 20: 59
Erano anche più buone, ma non ricordo il colore della polpa.

Più buone nel senso che erano più dolci (zuccherine)?



Se trovo i semi te li mando.

Grazie. Io però non ho nulla da darti in cambio, a parte le famose zucche "speciali", sempre che sono venute buone e che riesco a fare le sementi, però mi sembra che avevi detto di averle già assaggiate e non ti erano piaciute.


Il tuo è un nastro bellissimo! Io non ho mai avuto nastri così belli e costosi. In ogni caso se puoi permettertelo è bellissimo.

Costoso? Io vedo 9€ per 5 metri, quanto nastro mi potrà mai servire?
E poi io ho visto solo quello su Amazon, gli altri costano pure di più...
Ma se hai da consigliare consiglia pure.

Ah, ecco, questo costa meno: https://www.amazon.it/Wolfcraft-Velcro-Adesivo-Strisce-Giardino/dp/B001W7AXXE/ref=sr_1_32?ie=UTF8&qid=1472928054&sr=8-32&keywords=nastro+per+piante



Le foglie penso che siano la scelta migliore. Dici che quelle dei giardinetti vengono tutte lì?

Non all'orto. Nel cortile dove abitava mia nonna.
Comunque si. In cortile ci sono solo un fico e un nespolo e qualche piantina nana che fanno foglie.
Le foglie degli ippocastani anche cadono sui tetti, e poi il vento dai tetti le spinge dal lato opposto e arrivano tutte in cortile.
La casetta è fatta ad angolo, per cui le foglie si fermano tutte nell'angolo.


I vasi piccoli vanno annaffiati a piccole dosi e spessissimo.

Mi sa che me ne sono accorto da solo. Quindi interessante che con le vaschette non sia così. Solo che sono più difficili da reperire.
Mi guardo in giro per le vaschette. Il problema è che quelle costano di più e soprattutto ci vuole anche un sacco di terra per riempirle.
Quest'anno la terra me la sono fatta prestare e mi dicevano di non riempire tutti i vasi da 14cm perché se no sarebbe stato un spreco. :m:


Trasferire in terra presto dipende. Se viene una gelata muore tutto.

Non "presto" in quel senso. "presto" rispetto a quando ripicchietto.


Ti conviene seminare i fagioli più tardi e direttamente in terra

Il problema di metterli direttamente in terra è che poi gli animali mangiano i semi e rimangono i buchi vuoti.

L'anno scorso ho piantato i dolici a tre a tre e tutti e tre sono nati in una buca sola (mi pare)... poi ho trapianto alcune piante nelle buche rimaste vuote e hanno sofferto il trapianto molto di più che trasferirle dal vaso. Per quello ho pensato che era meglio farli prima nel vaso.

Tanto i fagioli se non era per le cimici venivano benissimo anche quelli che ho pre-cresciuto nel vaso.

iaia
06-09-16, 12: 05
No, non erano più zuccherine. E' passato parecchio tempo, non ricordo bene. So che mi erano piaciute di più. Visto che ho terminato i semi di trombetta potrei provare una volta la zucca di Nizza. Dopo gli scambi della banca dei semi vedrò con cosa mi ritrovo, poi ci penserò.


Non preoccuparti per lo scambio. Più che non piacermi un certo tipo di zucca, non vorrei più usare semi di zucca autoprodotti. Ho letto che l'amaro dei fiori e frutti può dipendere da un inselvatichimento dei semi autoprodotti, e che non è solo una questione di gusto disgustoso. Quell'amaro è anche molto dannoso, per non dire velenoso.
Devo ricordarmi di cercare i semi di mammouth, non l'ho ancora fatto. Ho molto da fare, in questo periodo, c'è tutto da estirpare.




Costoso? Io vedo 9€ per 5 metri, quanto nastro mi potrà mai servire?
Dipende da quante piante devi legare, e da quante volte leghi ogni pianta.
Io ne ho tantissime, e mia mamma lega tutto ogni 5 cm. 5 metri li finirebbe in mezz'ora, finirei sul lastrico in due settimane :ghgh
Per te che hai poche piante e leghi con parsimonia è sicuramente ottimo, non credo che troverai di meglio.
Noi usiamo della comune rafia, ne abbiamo diverse grosse matasse dai tempi dei tempi, la procurò ancora mio nonno.
A volte usiamo anche strisce di quei nastri destinati all'addobbo delle case durante le feste patronali.

Abbiamo anche questo, ma di solito usiamo la rafia
BOBINA 20 mt FILO FERRO ACCIAIO PLASTIFICATO PER LEGATURA PIANTE GIARDINAGGIO | eBay (http://www.ebay.it/itm/BOBINA-20-mt-FILO-FERRO-ACCIAIO-PLASTIFICATO-PER-LEGATURA-PIANTE-GIARDINAGGIO-/300770147219)

Sì, le vaschette sono difficili da reperire. Si possono recuperare da chi ordina cibo in grandi quantità tramite catering, oppure dai venditori di formaggio. Certo sono da lavare, ma sono comodissime da trasportare, tengono di più l'umidità e occupano meno spazio.

Serve più terra, ma preferisco spendere per la terra che per vasi e fascette.


I fagioli seminati in piena terra si possono seminare già in giusta quantità, 3-4 se sono rampicanti, (buche distanti tra loro) o singoli se sono nani. Per evitare che gli animali vadano a toglierli si possono coprire con reti o tessuti di recupero. Mio nonno usava i sacchi di iuta, oppure vecchie tende o lenzuola non più utilizzabili. Mantengono anche l'umidità pur lasciando traspirare la terra, e si può annaffiare sopra il telo senza che il getto di acqua sposti la terra e faccia spostare o affiorare i semi.


Tanto i fagioli se non era per le cimici venivano benissimo anche quelli che ho pre-cresciuto nel vaso.
Certo che vengono benissimo, ma servono la terra, i vasi, e lo spazio per metterli, poi bisogna curarli, trapiantarli... capisco complicarsi la vita per piante che hanno la necessità di essere anticipate, ma è uno spreco di energie per i fagioli visto che possono farne a meno.

Andy86
06-09-16, 13: 08
Più che non piacermi un certo tipo di zucca, non vorrei più usare semi di zucca autoprodotti. Ho letto che l'amaro dei fiori e frutti può dipendere da un inselvatichimento dei semi autoprodotti, e che non è solo una questione di gusto disgustoso. Quell'amaro è anche molto dannoso, per non dire velenoso.

A dir la verità anche i semi che ho usato io sono autoprodotti (penso) e presi su ebay.
Anche perché questa varietà di zucca come bustina in commercio proprio non si trova, ghe nient de fà.

Esiste la beretta piacentina, ma secondo me non è la stessa cosa. :boh


Devo ricordarmi di cercare i semi di mammouth, non l'ho ancora fatto. Ho molto da fare, in questo periodo, c'è tutto da estirpare.

Fai con calma, tanto c'è tempo per piantarli, no?
Oppure sono tardivi e bisogna metterli prima per fare che le piante da consociare non li superino in altezza?

ps: da qualche parte ho letto che i girasoli sono "infestanti", nel senso che se il fiore matura il vento sparge i semi e poi crescono spontanei... può essere vero?

Tornando i semi: mi sono ricordato che hai detto che pianti solo varietà di melanzane chiare... ho visto che esiste una varietà di melanzana zuccherina che non ha il retrogusto amaro (e mi tenta l'idea di provarla):

Coldiretti porta e Expo lo Scrigno dei semi dimenticati | Mangiarebuono.it (http://mangiarebuono.it/lo-scrigno-dei-semi-per-salvare-gli-ortaggi-italiani-dimenticati/)
produzione piante di melanzana violetta Zuccherina | Il Giardino delle meraviglie (http://www.ilgiardinodellemeraviglie.it/it/melanzana-violetta-zuccherina.html)
MELANZANA VIOLETTA DI FIRENZE- BIOSEME 2807 (http://www.agribioshop.it/melanzane-peperoni/1006-melanzana-violetta-di-firenze-bioseme-2807.html)

Magari hai i semi anche di questa? :bgg2
Anche perché nell'ultimo link, l'unico che ho trovato che li vende, non ho la certezza che si tratti proprio della stessa varietà.



Abbiamo anche questo, ma di solito usiamo la rafia

Rafia tipo questa?

https://www.amazon.it/Chapuis-RAPHNA-Rafia-naturale-50/dp/B00AKAGBO4/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1473158950&sr=8-2&keywords=rafia


Serve più terra, ma preferisco spendere per la terra che per vasi e fascette.

Concordo. Ma non conosco nessuno nel campo che mi può procurare quelle vaschette. Da qualche parte dovrò pure iniziare.

(Pensa che dove vado in vacanza c'è un supermercato che quando ti vendono le mozzarelle nelle vaschette poi ti chiedono se quando hai finito gliele riporti. :ghgh)


ma servono la terra, i vasi, e lo spazio per metterli, poi bisogna curarli, trapiantarli... capisco complicarsi la vita per piante che hanno la necessità di essere anticipate, ma è uno spreco di energie

Verissimo. [-]Però se poi se li mangiano tutti gli uccelli o i topi?[/-]

Edit: scusa non avevo letto un pezzo del tuo post, non mi ricordo più se per i dolici avevo trovato scavato prima o dopo aver messo la rete. Effettivamente forse dovrei provare a trovare qualcosa da mettere appena li pianto. Però non sarei tranquillo comunque. Fine edit.

Oppure se li devo trapiantare e mi soffrono tutti come i dolici?

Se avessi una bella vaschetta come si deve per mettere tutti fagioli dello stesso tipo nella stessa vaschetta magari non sarebbe così dispendioso. (mi stai tentando con il fatto che le vaschette vanno bagnate meno).

Poi sarà sicuramente l'inesperienza, ma a me quest'anno è sembrato molto più faticoso gestire le cose all'orto (pacciamatura, l'estirpatura dell'erba, piante rampicanti) che ripicchettare tante belle piantine a mano.

iaia
06-09-16, 22: 26
Ho iniziato anche io con autentici semi di Berretta mantovana, poi ho aggiunto altre varietà e si è ibridato tutto.

Se vuoi farti una cultura con le zucche, e magari farti mandare qualche seme particolare, ti consiglio il blog di Mimma Pallavicini
https://mimmapallavicini.wordpress.com/2009/01/14/zuccologi-cercansi/
Oppure sfoglia con pazienza le liste o gli annunci degli Amici dell'orto. Puoi chiedere semi con scambio o pagando le spese di spedizione.
amicidellortodue: CERCO E OFFRO SEMI (http://amicidellortodue.blogspot.it/2008/01/cerco-e-offro-semi.html)
Ho per la prima volta le originali Hokkaido, molto piccole. Spero siano buone.




Sì, per i girasoli c'è tempo. Controllerò anche le date in cui li seminai io rispetto ai fagioli.
Il problema è che potrei dimenticarmi.


In genere i girasoli sono infestanti.
Molti semi li mangiano gli uccelli, ed è giusto lasciare a loro alcune "teste" perché si sfamino in inverno.
Dico "in genere" perché di solito lo fanno ma quest'anno non ne è spuntato nemmeno uno.
Con tutti i girasoli che avevo l'anno scorso! Con la scusa dell'accoppiata con i fagioli...
Sono rimasta proprio delusa.

Sì, pianto solo melanzane tonde e chiare. Non per me, per una mania di mia mamma.
In genere pianto proprio la Violette di Firenze, o la mostruosa di New York, ma ho messo anche la black beauty, la genovese, la rosada, la "uovo" la striped toga, la rossa di Rotonda, e chissà quante altre, negli anni.
La mia preferita in assoluto è stata la Ping tung.
eggplant, Pink Tung Long | Baker Creek Heirloom Seeds (http://www.rareseeds.com/ping-tung-eggplant/)

Al momento non ho nessun seme di melanzana, se non ne riceverò dalla banca dei semi acquisterò la violetta di Firenze. Oppure lascerò perdere. Le melanzane richiedono troppo lavoro e non sempre mi danno una buona produzione.
Non conosco la zuccherina e non so se sia l'equivalente della violetta. Magari è un nome di fantasia per renderla più accattivante.
Mi sembra strano che la Coldiretti consideri la Violetta in via di estinzione. Si trova in vendita nei maggiori vivai, nei supermercati e anche al discount. E' buona, ma non rara.

La tua rafia è naturale, la mia è sintetica, è semplicemente un cordino di plastica bianca.


Fanno bene quelli del supermercato a rivolere le vaschette. Se tutti facessero così non ci sarebbero così tanti rifiuti.




La controindicazione della vaschetta è che le piantine non sono singole.
Piante dalle radici delicate come i fagioli possono soffrire di più. Io raramente trapianto i fagioli, così nelle vaschette vedo solo vantaggi.
L'umidità dura di più, le radici hanno più spazio, si trasportano facilmente.
Per ridurre la necessità di terra metto sul fondo uno strato di aghi di pino, che fa da drenaggio.
(io non faccio fori sul fondo delle vaschette, per evitare di sgocciolare in casa. Bagno con attenzione e metto gli aghi di pino sul fondo)


Poi sarà sicuramente l'inesperienza, ma a me quest'anno è sembrato molto più faticoso gestire le cose all'orto (pacciamatura, l'estirpatura dell'erba, piante rampicanti) che ripicchettare tante belle piantine a mano.
Riguardo la pacciamatura non so dirti perché non la faccio, metto solo degli aghi di pino (non avendo di meglio)
Ripicchettare per me non è faticoso, strappare l'erba si, ma facendolo spesso man mano diminuisce. L'importante è strapparla prima che fiorisca, e quando la terra è giustamente umida, per non rompere le radici.

Andy86
06-09-16, 23: 07
Mi sembra strano che la Coldiretti consideri la Violetta in via di estinzione. Si trova in vendita nei maggiori vivai, nei supermercati e anche al discount. E' buona, ma non rara.

Strano. Vado poco al supermercato, ma melanzane così viola non le ho mai viste.
E non ho mai sentito parlare di melanzane dolci (senza l'amaro) finché non mi è venuto in mente di cercare se esistevano.

Allora comprerò i semi, tanto sono sullo stesso sito della zucca moscata di Nizza, e in qualche modo devo ammortizzare la spedizione.



Le melanzane richiedono troppo lavoro

Strano. È vero che quest'anno sono partito con le piantine del garden che mi hanno dato in avanzo, però sono quelle che m'hanno dato meno filo da torcere di tutto il resto. Sono venute su da sole e sono rimaste anche in piedi da sole imperterrite nonostante i ripetuti temporali. :m:

Poi che producono poco è vero, ma non è un problema, non mangiamo così tante melanzane.
Sempre che questa violetta non si riveli una specialità di successo. :ghgh



La tua rafia è naturale, la mia è sintetica, è semplicemente un cordino di plastica bianca.

Per adesso non è ancora mia. Tu hai detto rafia e ho guardato quanto costava.
Però non capisco quanti metri sono. Comunque non penso anche fosse meno del nastro il prezzo è assolutamente competitivo... sbaglio?


La controindicazione della vaschetta è che le piantine non sono singole.
Piante dalle radici delicate come i fagioli possono soffrire di più. Io raramente trapianto i fagioli, così nelle vaschette vedo solo vantaggi.

Tutta esperienza. :bgg2
Io ho avuto più problemi ha trapiantare i peperoni che avevano radici profondissime.
(poi magari sono morti solo per il vento, però chi lo sa...)

Fagioli basta metterne un po' di più così se qualcuno muore rimangono gli altri e si scelgono i più belli.
(con le vaschette/vasi grossi sarà sicuramente più facile non toccare le radici... penso).

Tra l'altro mi sono ricordato che ho due vasi di quelli verdi rettangolari, credo circa 40 x 10, quelli possono andare?
Poi questo mi fa venire in mente che posso vedere se recupero altri vasi vecchi, invece di quelli piccoli prendo quelli grossi e li uso come vaschette. :m:

Così mi resterebbe solo da capire quale sarebbe un buon prezzo per una buona terra.

iaia
07-09-16, 19: 56
Le melanzane violette di Firenze non sono tipiche da supermercato, anche se alcune volte le ho viste. Sono più adatte per orti privati, ma non sono certo in via di estinzione.Ah! Qualche giorno fa dicevi dei pomodori con la buccia dura.Quelle sono varietà adatte alla vendita. La buccia dura li protegge e favorisce la conservazione. Se ti piacciono a buccia tenera scegli i cuore di bue, oppure ti mando un sito francese dove comparano le caratteristiche di tutti i pomodori.Prova i semi di melanzana, ma danno tanto lavoro.Io se non le semino in dicembre-massimo gennaio non raccolgo nulla, perché impiegano tantissimo prima di iniziare a fiorire. Quindi devo continuamente portare dentro le vaschette la sera per il freddo, in serra la mattina per fargli prendere luce (perché in casa da me c'è poca luce) oppure dovrei mettere delle luci a led. Insomma, un gran lavoro.Se si azzecca tutto per benino possono essere molto molto produttive, altrimenti possono non fare assolutamente nulla.Certo, la rafia costa meno. Devi tenere conto che il velcro lo appoggi e si attacca, ne serve meno è più veloce e forse reciclabile. Non spezza le piante perché è bello alto, ma non devi mettere la parte ruvida contro le piante.La rafia è più sottile, devi metterla più lenta, legare in più punti e girarla attorno al sostegno per evitare di fare troppa pressione su un punto e rovinare la pianta, poi ci vuole più tempo per fare i nodi.
(con le vaschette/vasi grossi sarà sicuramente più facile non toccare le radici... penso). Guarda, è questione di pratica.Io vedo che non cambia nulla tra la monoporzione e il vaso grande. Anzi, se la pianta sta un po' di più nel monoporzione la radici iniziano a girare attorno al perimetro del vaso. Se al momento del trapianto non le apri fuori loro continuano a sentirsi intrappolate anche se il vaso non c'è più e non si aprono nel terreno.Possono andare anche i vasi rettangolari, certo. Ci puoi mettere due file di piantine.In base ai vari tipi di terra che ho preso finora, ti posso dire che più o meno si equivalgono.Prendi terriccio universale, non per acidofile, che sia approvato per piante da orto. Nella speranza che non ci siano sostanze dannose. Se il terriccio è solo per fiori meglio non prenderlo. Io evito anche quelli che tra gli ingredienti hanno oli o grassi. Hanno un bell'aspetto, sono di colore più intenso, danno soddisfazione a vederli, ma l'olio nella terra non fa bene alle piante.Si trovano grandi sacchi in tutti i supermercati e in primavera anche nei discount.Se tieni in casa le vaschette il problema sono i moscerini. Nella terra acquistata nascono migliaia di moscerini. Se devono stare in serra o all'aperto non è un problema, ma per le piante che devo tenere in casa (sia decorative che semenzali) prendo i sacchetti piccoli azzurri dell'Esselunga.Ci saranno anche altre marche che non sono piene di moscerini, ma io non le ho trovate o non me ne ricordo. Sai, all'inizio magari non ci badavo, ed è più facile accorgersi che ci sono i moscerini piuttosto che accorgersi che non ci sono.Ora che ci presto attenzione ovviamente è diverso, ma per il passato non ti posso assicurare.Come resa più o meno si equivalgono. Se trovo un terriccio troppo torboso aggiungo un po' di terra dell'orto, se ne ho poco aggiungo un po' di sabbia di fiume e metto sotto gli aghi di pino.

Andy86
07-09-16, 20: 54
:bai

Non mi ricordo di aver mai parlato di pomodori dalla buccia dura.
Forse dicevo che erano duri in generale quando li ho raccolti, nel senso che non sembravano maturi al tatto.

Magari sono i morsi delle cimici anche per i pomodori.


Io se non le semino in dicembre-massimo gennaio non raccolgo nulla, perché impiegano tantissimo prima di iniziare a fiorire.

Strano. Le piantine che mi hanno dato erano piccole, solo 5/6 centimetri, e solo cotiledoni, neanche una foglia.
Però non le ho messe presto, penso di averle messe verso fine aprile in vaso, non più presto.

Cosi erano il 10 giugno:
http://images.collectiontricks.it/images/81333751950892065130.jpg

E così il 15 luglio:
http://images.collectiontricks.it/images/69125396999865189773.jpg

(tra l'altro non mi ricordo se all'epoca di questa foto avevo già raccolto qualcosa... :m:)

Poi non so se le violetta sono così diverse da avere tempi completamente diversi.


Si trovano grandi sacchi in tutti i supermercati e in primavera anche nei discount.Se tieni in casa le vaschette il problema sono i moscerini. Nella terra acquistata nascono migliaia di moscerini.

Mi preoccupo più che altro perché ho letto che certa terra economica viene presa dalle discariche.
Magari è per quello che ci sono i moscerini.

All'Esselunga di qui c'è solo quella nei sacchi neri anonimi che non si sa che terra è.

Queste secondo te costano tanto? (a parte che su amazon non ne vedo di molto più economiche...)

https://www.amazon.it/Compo-Terriccio-Bio-50-Lt/dp/B00RD30IOU/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1473272932&sr=8-1&keywords=terra+orto
https://www.amazon.it/COMPO-TERRICCIO-UNIVERSALE-RISERVA-DACQUA/dp/B00YAGAQ3G/ref=sr_1_4?ie=UTF8&qid=1473272959&sr=8-4&keywords=terra+universale
https://www.amazon.it/TERRABRILL-UNIVERSALE-RISERVA-DACQUA-CONFEZIONE/dp/B01FP6QHIW/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1473272959&sr=8-3&keywords=terra+universale

iaia
08-09-16, 00: 48
Hai ragione. Pomodori duri in generale. Anche lì dipende dalle varietà, i cuore di bue sono sodi ma teneri.
I morsi delle cimici li vedi, perché lo strato esterno di polpa sotto alla buccia è punteggiato di bianco.

Le piantine di melanzana sono lentissime a crescere. Restano ai cotiledoni per mesi, prima di mettere le foglie. Almeno a me che non uso concimi chimici.
Le tue sono bellissime, complimenti.


Abbandona l'idea di comperare la terra.
Quelle dei link che mi mandi io non me le potrei mai permettere. Sono senz'altro il non plus ultra.
Per quello non capivo la preoccupazione per il costo della terra. Io così costose non le avevo nemmeno mai viste.+

Comunque anche se c'è l'aggiunta di torbe pregiate, la base viene dalle discariche. il "materiale vegetale humificato" è compost ricavato dalla raccolta differenziata, se la cosa ti preoccupa non ti resta che evitare la terra in sacco.

Questi sono due esempi di quello che prendo io all'Esselunga.
Il primo è quello azzurro senza moscerini. Se leggi sulla confezione si vantano del fatto della raccolta differenziata.
https://www.esselungaacasa.it/html/img_prodotti/esselunga/big/899607.jpg

https://www.esselungaacasa.it/html/img_prodotti/esselunga/big/899611.jpg

Ce ne sono tantissimi altri tipi, ma mai visti sacchi neri.

Andy86
08-09-16, 12: 30
:shock:boh

Allora guarderò bene all'Esselunga quando sarà il momento.

Quant'è per te un buon prezzo al kg/litro?

Il compost è un discorso... pezzi di vetro e plastica un altro.


Le piantine di melanzana sono lentissime a crescere. Restano ai cotiledoni per mesi, prima di mettere le foglie. Almeno a me che non uso concimi chimici.
Le tue sono bellissime, complimenti.

Allora può darsi che quelle del garden (quelle che mi hanno dato) fossero talmente pompate di concime da averne tratto quel beneficio.
Anche se mi sembra strano perché erano ciascuna in un cm2 di terra.


I morsi delle cimici li vedi, perché lo strato esterno di polpa sotto alla buccia è punteggiato di bianco.

Solo che di guardare sotto la buccia non sono capace, sono un po' imbranato con le "pellicine".
Già con i fagioli era stato un po' un casino e c'avevo capito molto.

Magari l'anno prossimo dovrei usare un pelapatate.

Comunque i cuore di bue non sono quelli adatti solo per fare il sugo?

E tra l'altro il sugo misto ciliegini/datterini è venuto una cosa fantastica, dolcissimo, è già quello per me è un buon motivo per rimetterli. :ghgh


Certo, la rafia costa meno. Devi tenere conto che il velcro lo appoggi e si attacca, ne serve meno è più veloce e forse reciclabile. Non spezza le piante perché è bello alto, ma non devi mettere la parte ruvida contro le piante.La rafia è più sottile, devi metterla più lenta, legare in più punti e girarla attorno al sostegno per evitare di fare troppa pressione su un punto e rovinare la pianta, poi ci vuole più tempo per fare i nodi.

C'è anche questa sintetica:

https://www.amazon.it/Gebi-4591-Rafia-Sintetica-Bobina/dp/B00UHMFZKQ/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1473330182&sr=8-1&keywords=rafia+legatura+orto

Non so se costa di più di quella naturale, essendo 400 metri potrebbe anche essere di no.

Comunque sembra sia fatta apposta per legare le piante, e sembra che sia "piatta" come i nastri regalo, dall'immagine non sembra che abbiano fatto più giri.

Andy86
09-09-16, 14: 52
:bai

Post consecutivo perché è scaduto il tempo per editare.

Secondo questo sito francese la melanzana violetta e quella chiara senza amaro (sans amertume) sono due varietà diverse:

https://www.grainesdefolie.com/recherche?controller=search&orderby=position&orderway=desc&search_query=aubergine&submit_search=OK

La violetta sembra essere più scura e più piccola.

Che ne pensi?

L'ho trovato perché cercavo un sito che avesse prezzi un po' più abbordabili, questo spedisce anche in tutto il mondo e costa molto meno di quelli italiani, devo solo capire un po' come spedisce.

ps: no, non parlo francese. :bgg2

iaia
10-09-16, 17: 15
Il prezzo per il terriccio dipende da quanto puoi spendere, non voglio farti prendere un prodotto economico.
Io prendo essenzialmente quei due tipi dell'Esselunga. Quando non lo trovo, perché capita che siano sprovvisti anche per lungo tempo, l'ho preso anche da altre parti, tipo vari brico o altri supermercati, ma sinceramente non ricordo il prezzo.
Se puoi permettertelo vanno benissimo anche i primi che hai postato, anzi, sicuramente saranno migliori.
Io mi trovo bene con questi. Come dicevo quello azzurro (oltre ad essere piccolo e quindi più maneggevole, cosa da non sottovalutare visto che ho problemi alle mani/braccia) non forma moscerini.
Per me è un motivo più che valido per preferirlo.

Nei sacchi non mi pare di aver mai trovato plastica o vetro, mentre nel compost che prendevo direttamente all'impianto di compostaggio capitava. C'erano anche i bollini delle mele. Non in grande quantità, ma si trovavano. Ovviamente li toglievo.
A volte si trovano pezzetti di legno. Se non sono grandi li lascio.


Le tue melanzane sono venute benissimo. Non so se ci fosse tanto concime nei piccolissimi vasi dove sono nate o se semplicemente si sono trovate bene dove le hai messe, o se erano di una varietà particolarmente buona.
Anche io ho avuto buone annate, che non sapevo più come liberarmi delle melanzane in eccesso.
A volte l'agricoltura è un po' un mistero, soprattutto se si coltiva in modo naturale le variabili sono tantissime.


Tranquillo! Se tu avessi una forte infestazione di cimici vedresti senza dubbio i segni bianchi delle punture. Non è cosa che passa inosservata.
Ecco un esempio.
La parte più colpita
3393

La parte più "sana"
3394

Tagliato. Guarda sotto la buccia. I puntini sono talmente tanti che la parte sotto la buccia è diventata uniformemente bianca e fibrosa, in alcune zone addirittura "nera".
3395

La parte centrale, non raggiunta dalle punture di cimici, è quasi normale.
Quasi, perché lo strato di polpa indurita non permette neanche al resto del pomodoro di crescere normalmente
3396


I cuore di bue in genere si usano in insalata, ma io ci faccio anche il sugo.
Alcuni non li usano per il sugo perché sono di un colore rosato, e temono di ottenere un sugo pallido, ma una volta cotti il colore è bellissimo.
Io tolgo i semi e la buccia.
Ho fatto il sugo anche con i pomodori gialli, e il sapore è buonissimo.
Non con i Serendipity, che sono molto dolci. Sembrava di mangiare pasta all'ananas.


E tra l'altro il sugo misto ciliegini/datterini è venuto una cosa fantastica, dolcissimo, è già quello per me è un buon motivo per rimetterli. :ghgh
Certo! Qualsiasi sugo fatto con pomodori cresciuti come si deve, a partire da una varietà buona, coltivata senza prodotti cimici, con aria, sole, luce e terra vera è buonissimo.



Va bene anche la rafia sintetica, secondo me è più resistente.
E' piatta, e col fatto dei giri sono certa di non essermi spiegata. Capiterà l'occasione.

Ho visto il sito.
La violetta di Firenze e la bianca sfumata di rosa sono varietà diverse. Le ho coltivate entrambe.
La bianca striata di rosa in genere ha grandi difficoltà a germogliare, ho avuto conferma anche da altre persone.
Tipo che ne è germogliato il 2%.
Può essere che abbiamo preso una qualità scadente. Non credo, perché era del più famoso vivaio milanese, ma non si sa mai.
Ti consiglierei di provare con qualcosa di più facile. Con la Black beauty e la violetta di Firenze si va sul sicuro. Sempre tra le tonde anche la mostruosa di New York.

Intanto io sono già caduta in tentazione.
Ho appena finito di scrivere pubblicamente che Forse prenderò le melanzane ma Forse no, vedremo dopo la banca dei semi e... invece ho acquistato dei semi on line, e del tipo lungo, non apprezzato a casa mia. Voglio cambiare.
Una addirittura rampicante. Staremo a vedere.
Non so se riuscirò mai a disintossicarmi da questa mania del seminare.

Non serve parlare francese. Io ai tempi studiai inglese e francese, ma non riuscirei mai a parlare in nessuna di queste lingue.
Insegnando in diverse scuole dove il 70% degli alunni erano stranieri e usando internet senza badare alla lingua ma provandoci ugualmente ora riesco a capire abbastanza bene almeno le lingue più simili alla nostra. In russo so solo lavorare a uncinetto.
Quindi buttati, impegnati, e vedrai che capirai sempre di più.

Andy86
10-09-16, 18: 30
Con la Black beauty e la violetta di Firenze si va sul sicuro. Sempre tra le tonde anche la mostruosa di New York.

Quello che mi interessava provare di più era una varietà senza il retrogusto amaro. Mi tentava per quello.
A me le melanzane non piacciono proprio per l'amaro. Quando ci sono quelle amare a volte ne capita una che l'amaro non si è tolto bene, oppure e più amara delle altre e se ti capita in bocca... son dolori. :ghgh

Io sono andato avanti per anni a pensare che non mi piacessero le melanzane (nonostante il profumo di quelle fritte) perché quando le avevo assaggiate da piccolo era capitato che quelle (o quella) che avevo assaggiato fosse amarissima... e poi non mi sono più fidato. :triste

Magari posso prendere due varietà e fare la prova con tutt'e due, così accorpo la spedizione e ho comunque i semi per l'anno prossimo.
(oppure le melanzane fanno parte di quelle cose che i semi non si tengono per più di un anno?)


Non so se riuscirò mai a disintossicarmi da questa mania del seminare.

Mi sto contagiando io che ho appena cominciato... figurati tu. :ghgh



Se puoi permettertelo vanno benissimo anche i primi che hai postato, anzi, sicuramente saranno migliori.

Dipende da quanti vasi riempo con 70 litri di terra. Se mi basta un sacco è un discorso, se c'è ne vogliono due allora è già un altro paio di maniche.


Domanda stupidissima... se su una varietà di semi c'è scritto "ecotipo leccese" vuol dire che crescono bene solo a Lecce?
Oppure indica soltanto la sottovarietà (che è quello che spero io) e può venire lo stesso (tranne non essere D.O.P.)?

Armandillo
11-09-16, 10: 03
Non so se riuscirò mai a disintossicarmi da questa mania del seminare.

Non ha a che fare con la vostra discussione ma penso che la "mania del seminare", come la chiami, non solo sia buona cosa ma addirittura una attivita' in crescita :sisi
Ho tanti amici e colleghi che per varie ragioni, tra cui quella legata all'attuale crisi, hanno deciso di dedicarsi all'orto e secondo una statistica anche tanti ragazzi scelgono l'agricoltura come vero e proprio lavoro, una riscoperta in contraddizione a questi tempi sempre piu' tecnologici.

Ho un giovane amico per esempio che vive e si sostenta solo col miele prodotto dalle sue api ed altri che vendono la loro piccola produzione o la usano per baratto.

Voi ovviamente parlate di hobby e non di un vero lavoro ma credo che la passione sia la medesima sia che si tratti di vasi su un balcone o di un appezzamento di terra !

Personalmente preferirei essere colpito da una "mania del seminare" piuttosto che da quella inutile e malsana dello "smartphone selvaggio" che rincretinisce purtroppo tante persone in tutto il mondo !!

Bravi, siete da invidiare :sisi

:bai

iaia
11-09-16, 15: 13
Grazie Arma!
Per me è anche sostentamento, perché da quando ho lasciato il lavoro queste cose che già facevo, come coltivare, cucire, cucinare a partire da materie prime e non da prodotti commerciali, fare piccole riparazioni... mi aiutano a non spendere.

Per attenuare il gusto amaro, oltre alla scelta della varietà occorre annaffiare tantissimo le piante e non aspettare che i frutti siano maturi. Poi prima di cucinarle, anziché metterle con il sale grosso sotto un peso si possono tagliare come è necessario per la ricetta e tuffarle un attimo in una pentola con acqua bollente salata. L'acqua diventa marroncina, soprattutto se se ne mettono tante. Meglio mettere un paio di fette alla volta, così il bollore riprende subito. Se le melanzane sono belle sode come dovrebbero e appena scottate, si possono schiacciare facilmente tra le mani, o addirittura con lo schiacciapatate (senza esagerare!)
Così l'amaro si leva.

Fare la prova con entrambe le varietà mi pare un'ottima cosa.


I semi di melanzana durano abbastanza, almeno 2-3 anni. Non è che tutti perdono vitalità in un botto.
Diciamo che se da freschissimi ne nasce il 90% il secondo anno ne nasce il 70 e il terzo il 50. (percentuali sparate a caso dalla sottoscritta, non le ho mai contate).
Se si mettono a pre-germinare non è un grande problema, si scopre subito se sono ancora vitali.
Se i semi che ho ordinato l'altro giorno mi arrivano e se ti ispirano te ne offro una parte.



Mi sto contagiando io che ho appena cominciato... figurati tu. :ghgh:ghgh:ghgh:ghgh:ghgh:ghgh:ghgh:ghgh



Eh... quella dei 70 litri di terra è un problema. Nel senso che è un esercizio di geometria!
Calcoli il volume dei tuoi vasi: area basexaltezza, se sono svasati sono tronchi di cono, se sono vaschette sono parallelepipedi.
Calcoli quanti litri contengono complessivamente i tuoi vasi e vedi quanti litri di terra ti servono.
Così in base a quanto mi posso ricordare dei tuoi vasi di peperoni dell'anno scorso, penso che per ognuno ci vogliano circa 750 ml di terra, ma è una cosa così, non ho nemmeno cercato le foto.


Macché Domanda stupidissima...
L'ecotipo leccese ha qualche caratteristica diversa dalla varietà generica, ma non tanto da essere una varietà a se stante. Non so semi spiego. Certo che a Lecce è più facile che ci siano tutte le condizioni perché crescano al meglio, visto che l'ecotipo si è selezionato lì, ma si possono coltivare comunque anche qui.

La Basella alba è spontanea e perenne in Nuova Giunea e in tante altre zone dal clima simile. Io la coltivo ugualmente e ne raccolgo le foglie, ma non fiorisce, non fa semi, e non è nemmeno perenne. La devo riseminare ogni anno, se la rivoglio.
Non so dire se il gusto sia uguale a quella tropicale, dico solo che la coltivo ugualmente.
Così non ti so dire se il pomodorino o il carosello tanto buoni a Lecce a Milano saranno identici, o se la produzione sarà ugualmente abbondante, ma sicuramente qualcosa di diverso da un altro ecotipo lo avranno e può venire ugualmente ottimo.

Andy86
11-09-16, 17: 38
occorre annaffiare tantissimo le piante

Direi che con il nostro clima questo è l'ultimo dei problemi. :sisi


e non aspettare che i frutti siano maturi.

Strano. Le mie melanzane di quest'anno sono più amare adesso che non ce la fanno più a maturare e le ho colte piccole. :m::boh



Eh... quella dei 70 litri di terra è un problema. Nel senso che è un esercizio di geometria!
Calcoli il volume dei tuoi vasi: area basexaltezza, se sono svasati sono tronchi di cono, se sono vaschette sono parallelepipedi.
Calcoli quanti litri contengono complessivamente i tuoi vasi e vedi quanti litri di terra ti servono.

Il problema qui è che in geometria gli asini sono più bravi di me. :ehmm
Anche una volta che fossi riuscito a calcolare l'area più o meno, poi non avrei idea di come sapere quanti "litri" di terra ci vanno per cm2... http://srp.saxovts.it/forum/images/smilies/asino.gif

Comunque io pensavo a vasi più grossi, tipo le tue vaschette, non come quelli dei peperoni dell'anno scorso.

Edit: le vaschette del gelato (11⌀x12h) possono andare bene? Però non so se sono abbastanza impermeabili perché sono di cartoncino, penso tipo tetrapack, però non so.


Così non ti so dire se il pomodorino o il carosello tanto buoni a Lecce a Milano saranno identici, o se la produzione sarà ugualmente abbondante, ma sicuramente qualcosa di diverso da un altro ecotipo lo avranno e può venire ugualmente ottimo.

Ok, grazie. Allora eventualmente posso prendere in considerazione anche il carosello leccese. (si, stavo pensando proprio a quello... :shock).

Naturalmente non ho ancora deciso nulla, è tutto da vedere. Io mangio poca verdura, per cui alcune cose le metto perché interessano agli altri. E comunque da soddisfazione vedere che gli altri sono contenti se gli porto a casa la roba buona. :sisi

iaia
11-09-16, 22: 54
Direi che con il nostro clima questo è l'ultimo dei problemi. :sisi
In estate se non annaffi il nostro clima non basta.




Strano. Le mie melanzane di quest'anno sono più amare adesso che non ce la fanno più a maturare e le ho colte piccole. :m::boh
Se non ce la fanno più a maturare stanno comunque molti giorni sulla pianta senza crescere, così invecchiano.



Ecco, non devi calcolare l'area, ma il volume.
1ml è un cm3. Non quadrato.


Le vaschette del gelato (11⌀x12h) sono grandi più o meno come un piccolo vaso comune.
Facciamo che sono cilindriche.
11 è il diametro, il raggio è diviso 2, quindi 5.5
per l'area della base raggio x raggio x 3,14
per 12 che è l'altezza
1140 Diciamo che ci sta un litro, perché non lo si fa pieno fino all'orlo.

Ah, oggi mi sono dimenticata. In molti usano le vaschette di polistirolo. Ce ne sono di molto grandi, sono leggere e isolano le radici dal freddo.
Io non le uso perché la notte le porto in casa, e perché col tempo tendono a sbriciolarsi, ma vanno molto bene.


Che bello se sono contenti!
Da me tutti incontentabili.
Vedrai che man mano aumenteranno i risultati aumenterà il tuo consumo di verdura. :sisi

Andy86
12-09-16, 13: 11
In estate se non annaffi il nostro clima non basta.

Considerando anche la pacciamatura?

Vero che forse è meglio se l'anno prossimo non piove come quest'anno... :ghgh

Comunque vedremo. Tra una roba e l'altra è ancora tutto da decidere.

Adesso è presto. :bgg2



Le vaschette del gelato (11⌀x12h) sono grandi più o meno come un piccolo vaso comune.
Facciamo che sono cilindriche.

Si, sono cilindriche. Se sono coniche-tronche la differenza è impercettibile. Ma se sono come un vaso comune vuol anche dire che sono troppo piccole? :ohoh

Edit:

Oggi le melanzane erano piene di cimici. Forse finiti i dolici hanno deciso di traslocare lì. :boh

Ne ho viste anche alcune nere e bianche di varie dimensioni, che potrebbero essere le tue marmorate:

http://images.collectiontricks.it/images/06747363136171521436.jpg

Questa è la foto migliore che sono riuscito a fare, ma ne ho vista anche qualcuna più grossa, che tuttavia mi pareva identica.

iaia
12-09-16, 19: 56
Non mi ricordavo della pacciamatura!!!
Non sono pratica.

I vasi vanno bene tutti, quella delle vaschette è una mia mania, perché nella mia situazione mi trovo meglio così.


Può essere che le cimici si siano trasferite in massa! sembrano davvero le mie halys. A loro piacciono quasi tutti i tipi di pianta, e si trasferiscono su quelle migliori per loro, secondo lo stadio e la disponibilità.
Sono leggermente diverse tra i vari stadi, perché fanno delle mutazioni. Catturane il più possibile, a quanto pare non ci sono prodotti chimici o naturali davvero efficaci per liberarsene.

Andy86
15-09-16, 18: 49
Le foglie penso che siano la scelta migliore. Dici che quelle dei giardinetti vengono tutte lì?
Non all'orto. Nel cortile dove abitava mia nonna.
Comunque si. In cortile ci sono solo un fico e un nespolo e qualche piantina nana che fanno foglie.
Le foglie degli ippocastani anche cadono sui tetti, e poi il vento dai tetti le spinge dal lato opposto e arrivano tutte in cortile.
La casetta è fatta ad angolo, per cui le foglie si fermano tutte nell'angolo.

A proposito di pacciamatura... mi sono accorto che non mi avevi risposto circa le foglie dei giardinetti (quercia, ippocastano, orto) se possono andare bene... :m:

Tra l'altro mi è venuto in mente che dopo fresato sarà più facile fare le prose, quest'anno il mio pezzettino era durissimo perché non era ancora stato fresato, probabilmente (spero) lavorare con la terra molle sarà diverso.

iaia
16-09-16, 15: 23
Dicevo che secondo me le foglie sono la cosa migliore.
Sono naturali, proteggono senza soffocare la terra, favoriscono il moltiplicarsi dei lombrichi, formano humus e fertilizzano la terra, la rendono più soffice.
Non so esattamente se quelle che hai a disposizione siano il massimo per l'orto. Posso dirti che io sto usando gli aghi di pino, che sono ottimi nelle pinete, ma sono il peggio del peggio per l'orto (perché acidificano) eppure per il momento sto avendo solo grandi benefici.
Io mi trovo bene mettendo adesso gli aghi di pino. Li metto sulla terra man mano dove vango. Poi in primavera in parte li tolgo e in parte li vango sotto. Questo permette di areare molto la mia terra compatta e argillosa.

Secondo me ti troverai bene.

Andy86
16-09-16, 16: 45
Grazie.

Intanto oggi ho cominciato la "strage" di cimici.

Strage per modo di dire, perché ce ne erano pochissime rispetto a lunedì, forse perché in questi due giorni ha fatto fresco e hanno cominciato a rintanarsi (ne ho già vista una sulla zanzariera ieri, cacciata via per non rischiare di farla entrare).

Comunque non penso di averne prese più di venti e quasi tutte neanidi più alcune dorifore (comprese).

Ho lasciato la bottiglia pronta all'orto, vedremo se magari al prossimo sole risaltano fuori e ne prendo un po' di più.

iaia
17-09-16, 19: 06
Prego. Tu passa spesso, che loro emergono.
Accidenti, stamattina volevo scriverti una cosa, prima di dimenticarmene... non sono riuscita e me ne sono dimenticata.:cry3

Andy86
17-09-16, 20: 36
Tranquilla, ricordati con calma. Tanto immagino che mi servirà per l'anno prossimo. :ghgh

Magari aveva a che fare con i semi dei girasoli?

iaia
17-09-16, 22: 13
Ecotipi: ho seminato la bieta barese vernina e la bieta barese di Fasano. Sono due biete (o coste) di origine non molto lontana, eppure qui la barese vernina si è trovata benissimo, quella di Fasano ha germogliato ma stentata e praticamente non l'ho raccolta.
Stesso clima, stesso terreno, stessa zona dell'orto, pioggia, sole, annaffiature... una si è trovata bene e l'altra no.

Ho cercato i girasoli e credo di non averne più. Se li trovo ti avviso, ma credo di avere cercato dappertutto (non si sa mai, io ho semi sparsi per tutta la casa, persino nei cassetti del comò...)

Andy86
20-09-16, 20: 40
:bai

Grazie, ma tranquilla. Tanto mi hanno già smontato anche l'idea dei girasoli. Mi hanno convinto a vedere prima quanto costano i pali di bambù nei garden (su internet costano una fucilata).

Non mi ricordo se ti ho già chiesto come si fa a capire quando le zucche sono abbastanza secche, quelle che ho colto acerbe per non farmele rubare. Dicono che mio nonno diceva che sono pronte quando entra l'unghia nella pelle, per ora la pelle è ancora durissima. :m:

iaia
20-09-16, 22: 42
Non so dirti riguardo i pali di bambù, perché li raccogliamo in campagna.

La pelle delle zucche dipende dal tipo di zucca. Ci sono quelle a buccia durissima e quelle a buccia tenera.
Quindi l'unghia forse era determinante solo per il tipo di zucca che coltivava tuo nonno.
Per esempio, le zucche di halloween hanno la buccia tenera e non sono saporite, così le intagliano.
Le mie mantovane erano molto dure. Se aspetti l'unghia dovrai aspettare finché saranno marcite.

Io le raccolgo quando la pianta che le ha generate è completamente secca, qualsiasi tipo di zucche siano.
Non aspettare troppo ad aprire le zucche che hai raccolto acerbe, perché dopo raccolte non maturano più di tanto.

Anche questo dipende dalla varietà, ce ne sono di più o meno serbevoli, ma se sono raccolte ben mature durano più lungo rispetto a quelle della stessa varietà raccolte acerbe.

Andy86
20-09-16, 23: 33
Che io sappia mio nonno non coltivava zucche. Erano quelle che gli davano. Che penso siano sempre le berette / cappello del prete.

Comunque si, sono a buccia durissima, almeno da tagliare. Comunque ho appena fatto una veloce ricerca, e ho appena letto la cosa opposta... cioè la zucca è matura quando l'unghia non riesce più a penetrare la buccia.

Può essere che qualcuno abbia invertito il concetto?



i pali di bambù ... li raccogliamo in campagna.

Ma si può? Non è illegale?
O forse solo per quantità limitate?

Alla fine di bambù spontaneo al nord non ne cresce così tanto, a meno che non si considerino le "mazze" o "ranine" o come si chiamano, quelle con i fiori a forma di salsiccia insomma, di quelle ce né proprio tante, ma non mi sembrano proprio adatte come sostegni.

iaia
21-09-16, 15: 18
Non saprei. Io ho sempre aspettato la morte della pianta di zucca.

Non credo che il bambù sia specie protetta. E' una specie importata ed è infestantissimo. Ne raccolgo proprio poco. In genere usiamo rami di potatura. Per esempio il mio mirabolano fa tantissimi di quei getti diritti che vanno tolti perché non portano frutti. Anziché toglierli subito aspetto che siano di misura adeguata e li uso come tutori, in genere per i pomodori o i legumi.
Era solo per dire che non avendoli mai acquistati non so quanto costano. In certi orti vedo che usano quelli di plastica.

Andy86
21-09-16, 18: 31
:bai

Come dicevo costano un occhio.
Su amazon 41€ per 25 canne da 2 metri.
In genere tutte quelle (poche) che vedo sono tra 1,50 e 2,00€ per singola canna.

Edit:

Ah, poi volevo chiederti come si conservano le patate da piantare.
Mi hanno portato un paio di patate zuccherine auto-germogliate con tanto di piantina attaccata.
Dovrebbe essere già di un anno fa. Le piantine sembrano eziolate e una in parte è secca.

Mi interessa che le patate superino l'inverno e arrivino piantabili all'anno prossimo.
So che le patate si possono tagliare in due o tre a seconda della dimensione e ogni pezzo dovrebbe fare una pianta, come le radici.
Non so se vale per le patate con la pianta già sbucata e se può ributtare in caso la pianta muore.

Non so neanche che varietà sia, tra l'altro è diversa dalle solite patate zuccherine, ha la buccia liscia e più gialla, mentre la classica zuccherina che piace a me ha la buccia viola ed è tubercolosa.

Quella classica è questa:
http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/viewtopic.php?t=21273

Quella che mi è capitata non sono sicuro se sia proprio uguale.

Spero non sappia come certe patate americane con la polpa arancione che sembrano incrociate con le zucchine.

iaia
21-09-16, 20: 56
Se costano così tanto ti conviene prendere quelli di acciaio plastificato che costano ma ti durano per sempre.

Edit:

Le batate (ipomea, ipomoea batatas, patata dolce, patata zuccherina, patata americana...) sono germogliate da più di un anno? Perché mi pare già un miracolo che siano ancora vive.
Di solito si tagliano le patate comuni, non le zuccherine. Io ho tagliato anche un tubero di ipomea, ma sono più facili a marcire.
Puoi provare a metterle in un vaso con terra e tenerle in casa o se on te lo permettono almeno in un garage o cantina, meglio se c'è un po' di luce. La serra non credo sia sufficiente, anche se la tua essendo sul balcone è più riparata della mia.
Si possono mettere anche in acqua, tutti le mettono in acqua per avere un po' di verde in casa, ma se le devi poi piantare in terra è meglio metterle da subito in terra, perché formano radici più adatte alla terra.

Quando fanno le foglie allora sì che puoi fare delle talee, e da un tubero ottenere tante piante. Devono avere germogli lunghi come minimo come quelli dell'ultima foto, prima di fare talee.

Tagli lo stelo a pezzi e li metti in acqua,ovviamente con la parte bassa in basso.
In pochi giorni (anche in poche ore) iniziano a vedersi le radici ed entro una settimana in genere le puoi mettere in terra.
Tieni conto che le ipomee in casa hanno il brutto vizio di morire all'istante, nel senso che una mattina le guardi, e ti compiaci di quanto sono belle, torni a guardarle a mezzogiorno e la pianta è stecchita.
Se non le salvi puoi ricomprarle, ma ti consiglio i negozi etnici. Quelle che trovi nei supermercati spesso sono trattate e non germogliano.
Quelle viola con la polpa bianca sono le mie preferite e fanno un'ottima produzione.
3403 3404 3405

Andy86
21-09-16, 21: 44
:bai



sono germogliate da più di un anno?

Così ho capito.
Poi non so se hanno fatto in tempo a morire e a rinascere.

Ma la patata può morire "tutta", nel senso che diventa non più germogliabile?

Mio cugino dice che se non sono germogliate basta tenerle al fresco asciutto e buio... ma queste c'è la piantina con foglioline attaccata.

Le patate zuccherine del Salento (quelle del link di a.plantarum) nei supermercati dalle mie parti neanche si trovano. Di solito dobbiamo aspettare le vacanze per poterle trovare e le portiamo a casa. Per quello quasi sicuramente ne conserverò anche una con la buccia viola per provare ad avere anche quelle.

Le patate americane del supermercato sono tutta un'altra cosa, anche se a volte sono buone, però hanno tutto un altro sapore.
Non so come descriverlo. Anche il profumo è diverso secondo me.

iaia
23-09-16, 18: 32
La patata può morire "tutta", nel senso che marcisce, oppure se è trattata con antigermogliante non germoglia e non marcisce.
Ne avevo una che non germogliava mai, stanca di aspettare la misi sotto terra. Un anno dopo era identica.
Per quello ti suggerisco di prendere dei tuberi "nostrani" per esempio quelli dei negozietti etnici o quelle tipiche del Salento, che suppongo siano nostrane e naturali.

Io per fare germogliare le zuccherine le avvolgo in un panno umido e poi le metto in un sacchetto di plastica.
Sicuramente germogliano anche asciutte e al buio, non so. Le ho seminate solo poche volte.

Visto che le abbiamo nominate, ho comperato una patata al supermercato, con buccia marroncina. Non l'ho ancora tagliata e non so il colore della polpa ma mi dà l'impressione che sia bianca o comunque chiara. Penso di cucinarla stasera e di lasciarne un pezzo per farla germogliare. Lo so, ho detto che quelle "nostrane" sono meglio, ma non avevo modo di andare al negozietto etnico.
Ci provo senza molte aspettative.

Una volta le patate americane avevano foglie molto belle e risultavano piuttosto decorative come pianta da appartamento, ora si usano cultivar con foglie banali.

Andy86
23-09-16, 18: 54
:bai

Ma quindi per mantenere le patate anche se hanno già la piantina basta che faccio in modo di non farle marcire e anche se muore la piantina poi se non è marcita la ricaccia di nuovo?

Ho letto che le patate dolci non sopravvivono sotto i 10-12 gradi.
Quindi se volessi metterla in terra o in acqua per mantenere la piantina non potrei comunque tenerla sul balcone, che d'inverno ci teniamo le bottiglie e sono più fresche che in frigo.


Una volta le patate americane avevano foglie molto belle e risultavano piuttosto decorative come pianta da appartamento

Interessante, potrei usarla come leva per tenere la pianta in casa... (non funzionerà mai :ghgh).

iaia
25-09-16, 16: 19
Non ti assicuro che possa ricacciare di nuovo.
Penso che l'unico modo sia tenerle in casa o al limite in cantina/box, se c'è un po' di luce.
Non hai qualcuno che te le tenga a balia? Tuo cugino? sulle scale?

Andy86
25-09-16, 16: 57
Sulle scale lasciamo stare, che per non far mettere i vasi già che c'erano hanno vietato anche i portaombrelli.
Cantina e box non hanno le finestre, per cui niente luce.

A metterle in acqua comunque cosa succede?
Cosa vuol dire che le radici non sono adatte alla terra? :m:

Comunque vedo cosa riesco a fare prima che la temperatura scenda ulteriormente.

iaia
25-09-16, 18: 22
Sulle scale lasciamo stare, che per non far mettere i vasi già che c'erano hanno vietato anche i portaombrelli.

:shock

Cantina e box non hanno le finestre, per cui niente luce.
https://www.google.it/search?sourceid=chrome-psyapi2&ion=1&espv=2&ie=UTF-8&q=luci%20a%20led%20per%20piante&oq=luci%20a%20led%20per%20piante&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&aqs=chrome..69i57j0l5.20889j0j7



A metterle in acqua comunque cosa succede?
Niente di terribile. Nel tubero ci sono molte sostanze nutritive e le foglie crescono ugualmente, a volte addirittura fioriscono

Cosa vuol dire che le radici non sono adatte alla terra? :m:
Quando si fa una talea in acqua si formano radici più adatte all'acqua. Quando poi si trasferisce la pianta in terra soffre di più.
Nel caso dell'ipomea non è un gran problema.
Si possono far altre talee che radicano subito.


Comunque vedo cosa riesco a fare prima che la temperatura scenda ulteriormente.
In che senso? L'inverno lo dovranno superare comunque.

Andy86
25-09-16, 18: 52
Devo già comprare altre cose, non ho voglia anche di comprare la luce per due patate.
Tanto non sono neanche quelle della razza che vorrei fare io.

Cercherò di cavarmela come posso.


In che senso? L'inverno lo dovranno superare comunque.

Nel senso che la temperatura è già scesa in questi giorni, quindi forse mi devo sbrigare. :m:

Le cimici già hanno cominciato ha cercare rifugio nelle zanzariere.
(non tento di ucciderle per non rischiare che entrino in casa, ma cerco di mandarle via per evitare che con i ferormoni ne attirino altre, anzi, adesso magari do una passata di insetticida).

iaia
25-09-16, 21: 31
Sì, ma anche se ti sbrighi, se poi non le puoi ricoverare da nessuna parte alla fine muoiono. Ha senso sbrigarsi?
Prova a tenerle in frigorifero o in cantina, magari si fermano e le recuperi in primavera.:boh


Chissà se c'è qualcosa che può fulminare le cimici da lontano.:m:

Andy86
25-09-16, 21: 45
Fulminare? Intendi tipo la racchetta elettrica?

Da lontano non credo sia possibile. Lo sparafulmini mi pare che non l'abbiano ancora inventato. :ghgh

iaia
27-09-16, 16: 13
:ghghQualcosa tipo laser...

Andy86
27-09-16, 19: 35
Esistono gli ultrasuoni... https://www.amazon.it/PetzTrendz-Repellente-gatti-energia-solare/dp/B00L160MCI/ref=pd_sim_86_7?ie=UTF8&psc=1&refRID=5WKQ27AA2H4QBG88SMY1 :shock

(però se lo metto all'orto me lo rubano, peccato che non c'è la frequenza per i ladri... :ghgh)

iaia
27-09-16, 19: 56
Ho provato le app antizanzara per pc e cellulare agli ultrasuoni e allontanano me! sono assordanti.
Quindi non potrei fare la ladra, se ci fosse.

Andy86
27-09-16, 20: 16
Magari l'altoparlante dello smartphone non è adatto a riprodurre certe frequenze, quindi si comporta in modo strano.
Spesso gli altoparlanti distorcono il suono se obbligati a riprodurre frequenze troppo alte.

iaia
27-09-16, 21: 04
Però mi piacerebbe vendicarmi vaporizzando una cimice col laser!

(sai che mi è entrata una cimice nell'intercapedine dei vetri dello sportello del forno a microonde? Io non ho più il coraggio di usarlo).:shock

Andy86
27-09-16, 21: 39
E poi dici che hai tolto le zanzariere... :ghgh

iaia
27-09-16, 22: 14
Le mettevo in estate, poi non le ho più rimesse.

Andy86
27-09-16, 22: 18
Eh... certo che metterle e toglierle tutte le volte sono due balle... ma che fastidio ti danno a tenerle su d'inverno? :boh

iaia
27-09-16, 23: 01
C'è poca luce anche senza.

Andy86
27-09-16, 23: 26
:boh

Ecco la differenza tra bosco e giardino... :ghgh

iaia
28-09-16, 00: 39
:ghgh Magari!

Armandillo
28-09-16, 18: 46
:bai

Iaia ti sei forse persa questo (https://www.youtube.com/watch?v=aDHf2qnsNYY) rimedio ?!

Andy86
28-09-16, 18: 58
Arma, non è che invece sei tu che ti sei perso che si parlava di zanzariere contro le cimici? :ghgh (e le cimici non sono attratte dall'acqua...)

iaia
28-09-16, 20: 24
Arma, non me lo sono perso! Ci ho provato, e non ci è annegata nemmeno una zanzara che sia una!
L'anno scorso provai anche una trappola sperimentale con attrattivo a feromoni o qualcosa di simile e non ci entrò nemmeno una cimice.
(Quest'anno l'ho riappesa, ma se non ha fatto nulla con l'attrattivo fresco figuriamoci con quello di un anno fa.)
Purtroppo con le cimici c'è ben poco da fare, soprattutto con le halys
Se avete voglia leggete il mio articolo
amicidellortodue: CIMICI -Halyomorpha halys (http://amicidellortodue.blogspot.it/2015/04/cimici-halyomorpha-halys.html)

Andy86
29-09-16, 21: 47
Una cosa... il telo per la pacciamatura blocca l'erba anche se è bianco?

Ho visto questo: https://www.amazon.it/20%C2%A0m%C2%B2-spessore-costruzione%C2%AE-resistente%C2%A0-%C2%A0Tessuto-stabilizzazione/dp/B00WJT3SUO/ref=sr_1_3?s=garden&ie=UTF8&qid=1475176610&sr=1-3&keywords=telo+pacciamatura+traspirante

È quello che ha il miglior prezzo di tutti, almeno mi pare, 15€ per 20m2, quello nero più economico costa quasi 1€ al metro quadro.

E poi questo essendo bianco in teoria non attira il calore extra, come dici tu.

Avevo pensato per l'anno prossimo, tra la varie alternative (tipo le foglie, che ho paura non basterebbero comunque), di prendere un pezzettino di telo di buona qualità per le piante più delicate all'umido, come i pomodori e i fagioli, che quest'anno hanno sofferto di più, e risfruttare i teli in pvc riciclati per le cose più resistenti all'umido come le zucche e le melanzane.

Però devo cercare di non spendere un occhio. :bgg2

iaia
29-09-16, 23: 39
Non ho mai sentito che si potesse usare il tessuto non tessuto come pacciamatura. Non sono pratica.

Andy86
30-09-16, 00: 01
Mah, secondo me i teli professionali sono tutti di tessuto non tessuto... anche perché sono di propilene, quindi come fanno a essere "tessuti"? :boh

Comunque se vanno bene quelli di pvc che tessuti non lo sono di sicuro... :m:

iaia
30-09-16, 13: 53
Il tessuto non tessuto è il tnt. E' una specie di velo più o meno fitto, di solito bianco, che serve per coprire la parte aerea delle piante.
Se sono piante basse si appoggia sopra a piante e terra.
Io conosco pochissimi che usano la pacciamatura nera di plastica e credo di non conoscere nessuno che pacciama col tnt.
Proverò a chiedere.
https://www.google.it/search?q=tnt+piante&espv=2&rlz=1C1GGGE_itIT632IT632&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjc5ZK_g7fPAhXBXBQKHeorBrwQ_AUICCgB&biw=911&bih=420


Anche questo
http://www.lucchiniidromeccanica.it/prodotti/tessuto-non-tessuto.php
Si mette dopo la semina per velocizzare la crescita. Quindi velocizza anche le erbacce, credo.

Lo stesso produttore.
Qui ci sono vari tipi di teli per pacciamatura.
http://www.lucchiniidromeccanica.it/prodotti/teli-pacciamatura.php
Non credo che li puoi comperare qui, è solo per farci un'idea

Andy86
30-09-16, 14: 06
In effetti il mio dubbio era che bianco lasciasse passare la luce, ma non penso che sia quello che dici tu. Vedo che esiste anche nero e ce ne sono tantissimi tipi.

tessuto non tessuto nero tnt 70 gr/mq a taglio GogoVerde (http://www.gogoverde.it/tessuto-non-tessuto-nero-in-poliestere-per-pacciamatura-trattato-uv-70gr-mq-con-taglio-a-scelta.html)
Telo per pacciamatura professionale tessuto non tessuto marrone/nero | Garden brown (http://www.telatecnica.it/teli-antialga-polipropilene)

Ho trovato anche quello nero della stessa marca di quello bianco, e costa ancora di meno:

https://www.amazon.it/30%C2%A0m-48%C2%A0m%C2%B2-spessore-costruzione%C2%AE%C2%A0-%C2%A0stabile-stabilizzazione/dp/B00WGBV6QI/ref=sr_1_11?s=garden&ie=UTF8&qid=1475237016&sr=1-11&keywords=telo+pacciamatura+tessuto+non+tessuto

Altrimenti non lo venderebbero come pacciamante. Penso.

iaia
30-09-16, 16: 26
In effetti questi sono molto più spessi del comune tnt
Non so se si usano solo per coprire quando non si coltiva o se si bucano e per fare uscire le piantine.

https://www.amazon.it/dp/B00N3454UQ?psc=1

Questo mi sa che è il più traspirante. Si taglia ma si sfilaccia. Forse fondendolo dove va forato.

Andy86
30-09-16, 17: 16
Non so [...] se si bucano e per fare uscire le piantine.

Dalle immagini dei link che ho messo pare proprio di sì. :m:

Quello che hai messo costa un sacco di più... sono 10mq per 12€, per 40mq diventano 48€, contro i 25€ per 48mq... direi che non c'è storia.

iaia
30-09-16, 17: 27
Allora prova.
Te ne servono 40 m2? Praticamente più di tutto il mio orto (tolta la parte di giardino)

Andy86
30-09-16, 20: 08
:ehmm
Probabilmente basterebbero anche un po' meno, però quello in proporzione costa meno di quello che ne vendono meno.
Comunque il mio "pezzettino" di quest'anno penso era almeno 20-24mq, e siccome volevo allargarmi un pochino per mettere la roba più ordinata invece che l'accozzaglia di quest'anno... sai, le distanze, per i pomodori a cespuglio dicono un metro tra una pianta e l'altra, forse meno se sono rampicanti, io ho lasciato 50cm e i rami s'intrecciavano, poi non ho messo i bastoni, e al primo temporale si sono adagiati tutti l'uno sull'altro... poi magari se è davvero tanto riesco a usarlo anche per le cose per le quali avevo pensato di mettere quello riciclato.

iaia
30-09-16, 22: 57
Se ti puoi allargare è ottimo.
So che dicevi di stare un po' alle strette.
Un metro tra un pomodoro e l'altro mi sembra tanto, però se hai lo spazio più le piante sono distanti e più è meglio.
Gira aria, non ci fanno i nidi le vespe... (o se li fanno si vedono)
Poi puoi seminare qualche altra cosa, e se ti avanza il telo lo usi l'anno seguente.

Se ti interessa ho semi di bieta barese vernina, maturati qui a Milano e venuti benissimo.
Come dicevo la bieta barese di Fasano completamente all'opposto, un fallimento.

Andy86
30-09-16, 23: 52
Per adesso non faccio verdure invernali (a meno che ciò che giù cresce bene d'inverno, qua da noi cresce bene d'estate... :ghgh)

Comunque io l'insalata non la mangio e a mia mamma piace solo se è molto dolce.
Tutte le insalate che ha provato mio cugino per lei sono sempre troppo amare. :sisi


Gira aria, non ci fanno i nidi le vespe... (o se li fanno si vedono)

A proposito... l'altro giorno ho tagliato i dolici (tanto ormai non facevano più nulla) e non ho trovato residui di nidi di vespe o nidi di nessun tipo, almeno che potevano sembrare nidi, per il poco che li conosco io. :boh

iaia
01-10-16, 00: 58
Le biete le semino in tutte le stagioni (per vedere quando vengono meglio) e adesso le ho messe dove poi ci sarà la serra (ma l'inverno scorso che le avevo seminate prima le avevo messe in parte in serra e in parte all'aperto. Questi semi vengono da quelle che hanno passato l'inverno all'aperto. L'anno scorso è stato particolarmente mite)
Le biete non sono insalata, sono tipo coste e si mangiano cotte.

Se tutte le insalate le sembrano amare chissà cosa direbbe della mia cicoria!

I nidi di vespe sono attaccati per un punto, cartacei, piccoli.
Io tra le foglie non ne ho mai visti. Ne ho visti sui muri, sulle travi, sulle tapparelle, davanzali e laterali delle finestre, nelle fessure delle portiere delle auto... ma sulle piante non ne ho mai visti.

iaia
23-10-16, 18: 26
La mia patata americana non germoglia. In genere quelle prese nei supermercati non germogliano mai, sono trattate con antigermoglianti.

Però mi hanno regalato dei germogli con foglie molto belle, che ho messo a radicare. Non so come erano le patate. Cercherò di fargli superare l'inverno.
3473

Andy86
23-10-16, 18: 58
Che strane foglie. Sicura che sono di batate e non magari di un altra varietà di ipomoea? :m:

Io sto ancora aspettando di beccare una giornata di sole per uscire sul balcone a interrare le mie.
Per ora le sto tenendo in casa, in un angolino vicino a una porta finestra, ma in un coprivaso senza terra.

(il coprivaso è senza buchi, per cui mi permetterà poi di tenere il vaso in casa senza sporcare).

iaia
23-10-16, 19: 57
Mi ha detto che son
o Batate un agronomo molto quotato, penso che ci sia da fidarsi.
Non le ha seminate lui, ma è al corrente di quello che viene seminato nell'orto comune.3474

Ne ho già avute di belle e buone

Andy86
27-10-16, 18: 25
:bai

Ho piantumato (si dice così?) le due patate più belle, perché tutte e tre nel vaso con la terra non ci stavano.
Adesso vedremo che succede.

La terza patata meno bella l'ho messa in acqua, anche per vedere la differenza, solo che... galleggia. Ma è normale o è come le castagne che galleggiano quando non sono buone? :ohoh

iaia
28-10-16, 23: 20
Devi metterla in un vaso con l'imboccatura stretta in modo che gran parte della batata resti fuori dal vaso e che la fine non tocchi il fondo del vaso. Io che ne metto in vaso solo un pezzetto a volte ci metto gli stuzzicadenti per farle reggere in posizione intermedia sull'acqua.

Andy86
28-10-16, 23: 23
Avercelo... ma quindi se la taglio per metterla in un vaso più piccolo va bene? :m:
Hai detto che poteva marcire più facilmente... :ohoh

iaia
28-10-16, 23: 50
Mettila in un vaso più piccolo con stuzzicadenti infilati lungo la circonferenza o alla base per non farla appoggiare sul fondo. Com'è il vasetto o bicchiere che hai a disposizione?

Andy86
29-10-16, 11: 00
Sto usando una vaschetta di plastica bassa e larga momentaneamente libera.
Altrimenti gli unici vasi senza buchi sono coprivasi comunque alti (più della patata) e grossi.

Devo riguardare se quello in cantina forse è più piccolo, e devo vedere quanto è lungo uno stuzzicadenti (di quelli da spiedini?) rispetto al suo diametro.

Edit:

Trovato il vaso adatto. Una brocca piccolina, ma il diametro della "bocca" è quasi preciso quello della patata e rimane fuori per circa metà, ho messo più acqua che potevo. Quindi dovrebbe andare. :m:

iaia
29-10-16, 23: 22
Si, va bene, altrimenti un piccolo vaso da fiori o vasetto di sottaceti o marmellata. Deve per forza essere alto e stretto. O la batata si appoggia e viene sostenuta dal bordo oppure la si ancora con gli stuzzicadenti. Se si evitano secondo me è meglio.
La mia da supermercato ancora non germoglia, e quelle da talea stranamente tardano.

Andy86
31-10-16, 12: 30
M'è venuto un dubbio... anche quelle nella terra era meglio se le mettevo dritte e un po' scoperte da un lato?

Io le ho messe sdraiate affiancate e "rovesciate" di punta, con i rametti sostenuti dalla terra.
(ho cercato di farci stare un po' di terra tra una e l'altra).

Comunque la patata nell'acqua sta radicando a vista d'occhio... :m:
(ma probabilmente perché quelle sotto terra non le vedo).

iaia
31-10-16, 14: 23
Se le interro senza germogli, quindi non so da che parte spunteranno, le metto sdraiate. Se hanno già i germogli li puoi tagliare e piantare un po' distanti. Magari le dividerai quando le metterai in terra.
Di solito in acqua radicano più velocemente che in terra, ma spesso fanno radici non adatte alla terra. Quando si trapiantano richiedono un po' di più per adattarsi e formare le radici adatte.
Quindi le tue non sono trattare.
La mia non accenna al minimo germoglio

Andy86
31-10-16, 15: 03
E perché dovrei tagliare i germogli? :boh

O forse intendi tagliare via la parte senza germogli? Ma quali germogli?

Le mie avevano più che altro i "rametti" con le foglioline, ma niente radici o germogli nuovi.

Beh, comunque basta che si mantengono e poi le posso ritrapiantare distanti all'orto.

iaia
31-10-16, 16: 38
I rametti con le foglioline saranno germogliati dalla patata. Puoi tagliare a pezzi la patata per piantarla frazionata o anche tagliare i rami e metterli a radicare per poi piantarli.

Andy86
31-10-16, 17: 01
Ma non hai detto che dovevano essere minimo 25cm per fare le talee?

Sono proprio ramettini sui 10cm quelli più lunghi. Alcuni sono proprio bonsai.

E poi, essendo solo da una parte, tagliandola resterebbe la parte di patata senza né rametti né radici.

Forse mi sfugge qualcosa sull'anatomia delle patate.

iaia
31-10-16, 17: 36
No, va benissimo come hai fatto.
Questa primavera, quando le metterai in terra, potrai farle a pezzi oppure fare le talee.

Andy86
03-11-16, 16: 22
:bai

I rami della patata in acqua sono seccati e mezzi marciti tutti, così gli ho tagliati, però vedo che le radici invece crescano, per cui presumo che abbia "sacrificato" i rami per concentrarsi sulle radici, e quando sarà in grado di fornire acqua ricaccerà i rami... o sbaglio?

Quelle in terra invece stanno ingiallendo e cadendo le foglie, però i rami sono diventati più verdi, prima erano sul marrone.
Misteri della natura.

(Ovviamente sotto terra non posso vedere se radicano).

iaia
03-11-16, 20: 29
Non è la stagione ideale, c'è solo da sperare.
Tieni solo pochi cm. di batata immersi nell'acqua?
Anche le mie talee stanno marcendo. Di solito in poche ore hanno un accenno di radici, stavolta non credo che ce la faranno. :boh

Ho anche una zucchetta spinosa che sta germogliando. Mi hanno raccomandato di tenerla al fresco per inibire la germogliazione fino a primavera, ma ovviamente non posso congelarla e con un fresco sostenibile lei germoglia subito...

Andy86
03-11-16, 21: 17
Tieni solo pochi cm. di batata immersi nell'acqua?

No. Circa mezza batata. La parte più stretta.

È un tipo di batata lunga, a forma di carota ingrassata, tipo questa:

http://www.mercatoagricultura.it/sites/mercatoagricultura.it/files/sweet-potato-1.jpg

---
Quella più buona che vorrei piantare io in realtà è viola tipo questa:

https://thumbs.dreamstime.com/x/ci-una-patata-dolce-di-germogliatura-29787933.jpg

Ma ne ho tenuta una sola perché ne avevo poche, e siccome non è praticamente germogliata, a parte due "occhi" (si chiamano così, no?), l'ho messa in cantina al buio così non germoglia prima della primavera, spero.

iaia
06-11-16, 16: 44
Tieni anche meno di mezza batata in acqua, basta che tocchi il fondo. Se poi ha tante radici, basta che in acqua ci stiano le radici.

Io non so mai da che parte spunteranno i germogli, per quello le metto in un... indovina? panno umido.
Così germogliano dove devono, poi le metto in acqua di conseguenza.

Non vedo la seconda foto, tornerò quando riavrò la connessione a velocità piena (l'8 o il 9)
Fai bene a metterla in cantina, c'è più fresco. Controllala, perché germoglia anche al buio. Se fa germogli lunghi e pallidi portala alla luce.

Andy86
07-11-16, 11: 04
Mi sono accorto che non erano solo i rami, ma anche la parte superiore della patata sembra stia marcendo, almeno, la buccia appare molle e... ammaccata, come le mele, mentre invece la parte in acqua sembra bella dura e compatta.

Sembra che soffra di più la parte fuori dall'acqua, forse sente l'umidità? Oppure quella parte era troppo secca e non ha digerito l'acqua?

Comunque posso stare a vedere cosa succede e poi semmai togliere la parte marcia, oppure rischio che intacchi tutta la patata?


Se poi ha tante radici, basta che in acqua ci stiano le radici

In realtà le radici stanno spuntando anche più in alto nel corpo della patata... non come la barba delle carote per capirci.
Comunque non sono ancora così tante da poter toccare l'acqua soltanto loro.

iaia
07-11-16, 15: 15
E' un bel problema, soprattutto perché l'inverno non è ancora iniziato.
Io proverei a fare qualche talea anche se la lunghezza non è ancora quella ideale.
Dividere una pianta in pericolo aumenta le possibilità.
Le radici compaiono in tutta la patata, per quello è possibile farla a pezzi.
Se togli la parte marcia lascia asciugare la "ferita" altrimenti è facile che continui a marcire.

Andy86
07-11-16, 15: 42
Avevo detto che quella in acqua di rami non ne ha più.
I rami di quelle nella terra hanno perso quasi tutte le foglie, potrei cercare di fare delle talee da lì?

Ah, ora che ci penso avevo già provato a fare una talea con un ramo che si era staccato, è marcito quasi subito.


lascia asciugare la "ferita"

E come faccio?
Lasciando la patata fuori dall'acqua?

Ho paura che sia quasi tutta la parte fuori dall'acqua ad essere marcita, cioè, sembra come se nell'acqua si conserva, mentre fuori no. :boh

iaia
07-11-16, 15: 51
Hai ragione... io non ho memoria.
:triste
Niente, direi che se i rami c'erano, poi sono morti e la patata sta marcendo non ci sono speranze.
Togli il marcio e vedi.

Quella in terra è in buon salute? quanto sono lunghi i rami?
Se sta bene e i rami sono corti per ora la lascerei stare.
Non è la stagione adatta alle talee, era un'opzione da "tanto ormai non c'è più nulla da perdere"

Andy86
07-11-16, 19: 08
Ho tolto la parte marcia, più di metà patata, anche se in realtà scendendo era marcio solo un lato, ma non sono riuscito a tagliare a L.

Non vorrei che fosse perché all'inizio l'ho messa in acqua in orizzontale, quindi dove è rimasta in acqua s'è bagnata e poi s'è asciugata... marcendo. Può essere?

Per ora però l'ho infilzata con lo stuzzicadente per reggerla perché così era più bassa del vaso, e rimane in acqua solo la punta che anche la parte con più radici (le più lunghe comunque 2cm).



Quella in terra è in buon salute? quanto sono lunghi i rami?

Non lo so perché è sotto terra e non la vedo. I rami dicevo sono diventati più verdi, non sono se è un bene o un male, e di una hanno perso quasi tutte le foglie (sono ingiallite e cadute).

Quelli con le foglie quasi tutte cadute sono i più lunghi, e sono variabili dai 10 ai 15cm, mentre quelli dell'altra che hanno tante foglioline piccole sono molto piccoli, circa 5/6cm. Certo, considerando che ci sarà un centimetro di terra sopra la patata che non ho conteggiato.

iaia
10-11-16, 21: 21
Non vorrei che fosse perché all'inizio l'ho messa in acqua in orizzontale, quindi dove è rimasta in acqua s'è bagnata e poi s'è asciugata... marcendo. Può essere?
Può essere, ma non credo. I tuberi hanno una buona riserva di umidità all'interno, dovrebbero riuscire a superare alternanze di bagnato/secco.


Per ora però l'ho infilzata con lo stuzzicadente per reggerla perché così era più bassa del vaso, e rimane in acqua solo la punta che anche la parte con più radici (le più lunghe comunque 2cm).
Direi che va bene. Se una parte tagliata è in acqua, hai fatto asciugare un po' il taglio prima di metterla in acqua?




Non lo so perché è sotto terra e non la vedo. I rami dicevo sono diventati più verdi, non sono se è un bene o un male, e di una hanno perso quasi tutte le foglie (sono ingiallite e cadute).
Che colore erano i rami prima? Se erano bianchi/giallini diventare verde è un bene
Se erano rossi significa che stanno crescendo (invecchiando, non sono più giovani come prima)
Se perdono le foglie non è un bene.
Teniamo conto che è inverno e se le condizioni non sono ottimali la pianta si concentra sulla sopravvivenza, sacrificando alcune parti.


Quelli con le foglie quasi tutte cadute sono i più lunghi, e sono variabili dai 10 ai 15cm, mentre quelli dell'altra che hanno tante foglioline piccole sono molto piccoli, circa 5/6cm. Certo, considerando che ci sarà un centimetro di terra sopra la patata che non ho conteggiato.
Sono già belli lunghi!
Direi che quelli che hanno perso le foglie se non sono appassiti li puoi tagliare e provare a fare talee.
Se hanno perso le foglie sono messi male e se non sono seccati secondo me seccheranno. Una sorta di tentativo in extremis.

Andy86
10-11-16, 21: 39
:bai


Se una parte tagliata è in acqua

No, nessuna parte tagliata è in acqua, è risultato un taglio netto a metà patata.



Che colore erano i rami prima? Se erano bianchi/giallini...

Né rossi né bianchi... erano marroncini, tipo corteccia/secchi, non so è quello che intendi per giallini.
Però non giallo-appassito come le foglie.


Direi che quelli che hanno perso le foglie se non sono appassiti li puoi tagliare e provare a fare talee.

Ok... per fare talee posso metterli nello stesso vaso dell'altra batata?
Di quanto devono stare immersi?

iaia
11-11-16, 00: 36
Né rossi né bianchi... erano marroncini, tipo corteccia/secchi, non so è quello che intendi per giallini.
Però non giallo-appassito come le foglie.
Non ho mai avuto batate con germogli "cortecciosi". Non mi pare un buon segno



Ok... per fare talee posso metterli nello stesso vaso dell'altra batata?
Di quanto devono stare immersi?

Direi.di.sì.
Fanno.le.radici.dai.nodi.dove.ci.sono.le.foglie.
Immergi.un.paio.di.foglie.
Solo.a.me.ogni.tanto.non.funziona.più.lo.spazio?So lo.su.CT!

Andy86
11-11-16, 15: 04
:bai

Scavando leggermente sotto il pelo della terra sembra che ci siano un sacco di radici, più della batata che ho messo nell'acqua, per cui ho desistito a scavare ulteriormente, visto che pare stare bene.

Tra l'altro guardando più da vicino i rametti che hanno perso le foglie sembra che alcuni abbiano cacciato germogli nuovi, quindi forse sarà il caso di lasciarli lì ancora un po' e vedere come vanno... se resiste in terra è inutile rischiare di far talee che magari muoiono.

iaia
11-11-16, 21: 25
Bene! Sì, se ricacciano lasciale stare.

Io ho ordinato dei semi di batata, sperando che non sia una truffa.

Andy86
11-11-16, 22: 03
"Truffa" nel senso che non sai se si possono fare le p/batate da seme?

Non vedo perché no. Magari è semplicemente più lungo e difficile, ma se le piante fanno i semi a qualcosa dovranno servire. :sisi

Le patate "normali" di mio cugino avevano fatto dei bacconi tipo questi (http://losmogotes.blogspot.it/2012/07/non-si-mangia.html), ma non ho mai guardato se dentro c'erano effettivamente dei semi.

iaia
11-11-16, 22: 22
Sì, i semi li fanno.
Quello che mi lascia perplessa è che spesso le batate sono ibride e i semi degli ibridi non danno origine a una pianta uguale alla madre.
Con le varianti decorative è buona cosa, perché si hanno piante diverse dalla pianta madre, ma con quelle commestibili?
Mi pare che anche le decorative in genere sono commestibili, ma il fatto di seminarle mi pare un po' azzardato.

Poi ho letto che " i semi sono utilizzati solo per la riproduzione tra le piante". Cosa mai sarà la riproduzione tra le piante?

Andy86
12-11-16, 11: 21
Cosa mai sarà la riproduzione tra le piante?

Detto così mi fa pensare alle piante che si "incrociano" per creare i semi, quindi si riproducono. :m:

Magari intende semplicemente che i semi (di solito) non sono utilizzati in agricoltura, ma comunque non sono sterili e le piante li usano per riprodursi in natura.

Oppure si riferisce proprio al fatto che sono ibridi, e quindi vengono usati "solo" per creare incroci (tra piante). :ohoh

iaia
12-11-16, 22: 54
Sarà così!

Una bustina di semi è un investimento che si può rischiare. Il mio problema è che "rischio" con decine di bustine! :ghgh
Poi se gli esperimenti vanno male dico: "Basta, non semino più nulla!"
e invece ci ricasco...

Andy86
17-12-16, 12: 31
:bai

Le mie batate sono morte. :cry3
O almeno, sono morti gran parte dei rami, uno solo invece è rimasto in vita (che si sia fatto un auto-talea :boh)?

La cosa strana è che sembrano come marcite, nonostante abbia tentato di bagnarle il meno possibile (non più di una volta a settimana).

Il problema è che non so come sono le patate sotto terra, perché fa freddo e di andare fuori a scavare per vedere in che stato sono le patate non c'ho molta voglia. :bgg2

Ricordo però che l'ultima volta che ho scavato c'erano parecchie radici quasi in superficie.

Tra l'altro visto che le piantine non so più così belle da vedere mi stanno facendo pressione per metterle fuori, ma se le metto fuori secondo me muore anche quel poco che c'è rimasto. :tap

iaia
19-12-16, 16: 58
Anche quelle belle talee che mi diedero sono tutte morte.
Mi si è salvato solo un piccolo germoglio nato da un pezzo di batata acquistato in un negozietto etnico.
Come solito quella del supermercato è ancora nell'acqua, ancora come l'ho messa, e non marcirà "mai".
Chissà che trattamenti fanno, per inibire la germogliazione e renderle eterne.

Prerogativa della batata è di schiattare improvvisamente senza dare segnali premonitori.
Metterle fuori o buttarle è la stessa cosa.
Non puoi procurartene altre in primavera?
Nessuno te ne può spedire un paio?

Andy86
19-12-16, 17: 02
:bai

No. L'unica è quella non ancora germogliata che ho messo in cantina, che è pure di quelle più buone. Magari con la stagione giusta riuscirò a fare delle talee con quella.

Comunque le batate non sono la mia priorità. Tanto erano buonissime anche quelle "salate" di mio cugino.

La mia idea ora per non buttare tutto era quella di svuotare il vaso per vedere in che stato erano le patate sotto, casomai fossero marcite, e, sempre casomai fare un vasetto più piccolo con ciò che rimane. Oggi però faceva un po' freddo per mettersi a lavorare sul balcone, prima s'era pure messo a nevicare.

iaia
19-12-16, 17: 05
Sì, dai, speriamo che non prenda troppo freddo quella in cantina.
Io ho messo nell'equivalente della mia cantina una zucchetta spinosa, sperando che non germogliasse, ma è germogliata. Vedremo.

Andy86
12-01-17, 23: 32
:bai

Mi ero dimenticato di dire che ho ancora la batata che ho messo in acqua, quella si sta tenendo bene e ha fatto un sacco di radici, anche se quasi tutte nella parte bassa, tipo la barba della carota. (niente germogli tipo rami però... :m:).

A volte fa un po' di muffa che tolgo con lo scottex, però non marcisce.

Può essere che tagliare via all'inizio la parte che stava marcendo abbia in qualche modo aiutato, nel senso che ha bloccato l'avanzare del marciume? (quelle sotto terra non le vedevo, quindi se fosse iniziato da un punto non me ne sarei potuto accorgere).

--------

Comunque volevo chiederti... il letame quando andrebbe sparso?
Andrebbe fatto prima in modo che si assorbe?

Perché i miei co-ortolani si sono procurati un carro di letame (tralascio i dettagli) ma viste le temperature stiamo rimandando la "spalatura".

iaia
13-01-17, 02: 09
Può essere che tagliare via il marcio abbia arrestato il processo, hai fatto bene.
Le mie batate sono... mummificate. La prima nè foglie nè radici, quella che ha emesso una foglia... sembra una foglia di plastica.
I semi che avevo ordinato non sono mai arrivati.

Di letame vero non me ne intendo, perché raramente ne ho a disposizione.
In generale non lo usano nemmeno gli Amici dell'orto.
Avevo chiesto a loro un paio di anni fa, quando ne aspettavo un paio di sacchi in regalo, e uno di loro mi ha detto che il primo anno ne fa un cumulo, lo ricopre di erba falciata e ci pianta le zucche, e solo dal secondo anno lo sparge con parsimonia sulla terra.
In effetti c'è sempre stata l'usanza di piantare le zucche sul cumulo di concime. :sisi